Tiscali: solo spamming che non interessa a nessuno - Pagina 2
Bce, Draghi rassicura su QE. Spettro tapering si allontana: l’euro è scettico e vola. I BTP ci sperano
"Le pressioni inflazionistiche rimangono contenute e ciò significa che un grado molto notevole di politica monetaria accomodante è ancora necessario".
Rapporto Fmi sull’Italia, anticipazioni. Bce non soddisfatta per NPL banche, BTP osservati speciali
Oggi, oltre a Draghi & Co, si riunisce il board dell'Fmi, per discutere e approvare il Rapporto sull'Italia. Intanto, sul mercato dei titoli di stato, lo spread BTP-Bund a 10 …
Fincantieri, vince lo stop di Macron. Cantieri STX, fifty-fifty tra Italia e Francia
La Francia da sola spende in Italia quanto tutta l'Italia all'estero, visto che nel 2016 ha  investito più di 9 miliardi per acquistare nuovo Made in Italy.
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
12341252 Ultima

  1. #11
    L'avatar di Trasparente
    Data Registrazione
    Sep 2003
    Messaggi
    82,851
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    3182 Post(s)
    Potenza rep
    42949686

  2. #12

    Data Registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    1,056
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    606 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da fedone Visualizza Messaggio
    saluto mister trasparente, di nome ma non di fatto


    obbligazione convertibile 2016-2020 non garantita. (per il 90% operazione tra parti correlate).
    la coperta è corta?



    ieri l'assemblea ha deliberato l'emissione di 37 obbligazioni convertibili per 18,5ml€ complessivi, tasso 7%, durata 4 anni, strike 0,06€.

    Tasso complessivo 28% in 4 anni...quasi esattamente come comprare tiscali ai prezzi di oggi (0,045€) e tenerle 4 anni sperando arrivino a 0,06€....solo che quella è un'obbligazione ed il tasso del 7% lo prendono comunque.


    per 17ml€ l'obbligazione verrà coperta dall'azionista odef o sue controllate (detiene il 22% circa del capitale).

    Per 1,5ml€ (ovvero 3 obbligazioni) verranno offerti ad investitori istituzionali fino a marzo 2017.



    Il cash verrà utilizzato per 13ml€ circa per ripagare un debito verso una controllata odef (rigensis bank: Tasso 9%, totale 15ml€, scadenza marzo 2018; e circa 2ml€ li mette banca popolare di milano) e per 5,5ml€ circa per utilizzo di tesoreria.
    Commissione a favore di odef (rigensis bank): 1,5% (270.000€ circa)


    conclusioni:

    Riassumendo le ragioni dell'operazione sono:

    1. L'ottenimento di cash (per pagare probabilmente i debiti correnti che evidenziavo con l'ultima analisi della pfn): Nel bilancio 2015 era scritto a pagina 49 che la ristrutturazione del debito avvenuta poi il 29/06/2016 avrebbe permesso di "rimborsare anticipatamente una quota pari ad euro 5 milioni del finanziamento concesso, per un ammontare complessivo pari ad euro 15 milioni, da rigensis bank as ad aria" quindi per rifinanziare tutti i 15ml€ devono emettere una nuova convertibile da 18,5ml€, questo significa che la coperta è stata corta nel 2016 rispetto alle loro aspettative...il 27 settembre probabilmente capiremo meglio.

    2. Spostare il rimborso del vecchio prestito dal 2018 al 2020, aumentandone l'importo ed abbassando il tasso di 2 punti su 15ml€ per 2 anni con un risparmio di 600.000€ ed un maggior costo per commissione di 270.000€...il risparmio netto al 2018 è 330.000€. Irrisorio.

    3. Invece ritengo più interessante la possibilità di problematiche di cashflow rispetto alle aspettative previste nell'ottobre 2015 (anno in cui è stato emesso il prestito di 15ml€ da odef/rigensis bank), restano dubbi di funding a mio avviso.


    Nb
    il vecchio prestito da 15ml€ prevedeva la convertibilità in 250ml azioni tiscali a 0,06.
    Il nuovo prestito da 18,5ml€ prevede la conversione in 308ml azioni tiscali sempre a 0,06

    la sostanza cambia poco in tema di conversione in azioni dei 2 prestiti
    soliti gioche delle 3 carte,li conosciamo bene,bilanci sempre aggiustati tirando la coperta da una parte e scoprendola dall'altra,soliti magheggi e difatti il titolo sempre 0,ooooooooo sta,nessun titolo a piazza affari vale cosi' poco e credo anche nel panorama mondiale.in pratica un cesso megagalattico.difatti e' rimasto solo il trio monnezza a pompare,ma non serve piu'a niente,neanche con la gara vinta che ritenevano la svolta storica del titolo,innvece non e' servita e non servira' a niente visti i margini risicati che portera' nelle casse.

  3. #13

    Data Registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    1,056
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    606 Post(s)
    Potenza rep
    0
    e' rimasto solo il trio monnezza le persone competenti come LOTI e MASTERFIN sono andati via,e pensare che avevano preso di mira pure loro dicendo che erano degli incompetenti,specie il cocorito parlava dall'alto della sua grande competenza apostrofandoli in malomodo.ma loro hanno capito che era il caso di non rispondere a certa gente che chiaramente ha scopi propri per pompare una *****ccia del genere.

  4. #14

    Data Registrazione
    Dec 2001
    Messaggi
    17,370
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    3017 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Notizie sul mercato potenziale della nuova Tiscali: le aree SOGGETTE A DIGITAL DIVIDE (aree bianche).

    (I bandi Infratel li avevo citati molte volte sul FOL nella primavera 2016 come possibile criticità per la realizzazione del piano industriale)



    Cito dal piano industriale 2016-2021 approvato dal cda il 25 marzo 2016 e presentato nella relazione al bilancio 2015 (anche nei documenti allegati alla fusione con Aria si valorizzavano le potenzialità delle aree a fallimento di mercato)

    "(una) strategia di sviluppo di Tiscali che prevede nel coso dell’anno il lancio dei
    servizi UltraBroadBand Fixed Wireless LTE a marchio Tiscali su rete End-to-end proprietaria, grazie
    all’integrazione della rete di trasporto in fibra di Tiscali con la rete di accesso Fixed Wireless acquisita
    grazie alla fusione con Aria. Con i servizi UltraBroadBand Fixed Wireless LTE l’azienda intende
    ampliare il mercato aggredibile anche alle aree Digital Divide e ove la qualità dei servizi Larga Banda
    di rete Fissa è particolarmente bassa e migliorare competitività e profittabilità complessiva del
    portafoglio dei servizi offerti ai propri clienti"


    Ora si ha notizia che:

    lo scorso 8 agosto Infratel ha lanciato la seconda tranche di bandi per Piemonte, Valle D’Aosta, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Marche, Lazio, Campania, Basilicata, Sicilia e della Provincia autonoma di Trento. Il bando per le aree bianche mette a gara risorse per oltre 1,2 miliardi – per l’esattezza 1.254.989.312 Iva compresa – ed è suddiviso in sei lotti funzionali.

    Le infrastrutture che verranno realizzate saranno in grado di coprire una popolazione di oltre 5,5 milioni di abitanti e interesseranno il territorio di 3.710 Comuni. Con il programma di lavori verranno raggiunte circa 3,9 milioni di unità abitative o aziendali. Il termine per la presentazione delle domande è fissato alle ore 13 del 30 settembre 2016 e come si legge nella relativa nota Invitalia “il bando seguirà lo stesso iter del precedente analogo (pubblicato il 3 giugno 2016) con aggiudicazione mediante procedura ristretta gestita tramite piattaforma telematica”.

    Sono 17 dunque in totale le Regioni (al primo bando fanno capo Abruzzo, Molise, Toscana, Emilia Romagna, Lombardia e Veneto) che si preparano per la sfida ultrabroadband e con la pubblicazione del secondo bando risultano impegnate il 91,8% delle risorse complessive messe a disposizione del piano per le aree bianche. A questo punto delle cose mancano all'appello solo Puglia, Calabria e Sardegna. Secondo quanto risulta a CorCom alle tre regioni sarà riservato un bando ad hoc che sarà emanato con tutta probabilità a settembre o comunque nella prima parte dell'autunno per partire con le gare il prima possibile. Nelle tre regioni si sta procedendo alla realizzazione delle infrastrutture con i fondi della precedente programmazione e quindi c'è meno fretta di procedere con l'assegnazione delle nuove risorse.


    NB

    Aree bianche sono le aree a DIGITAL DIVIDE, OVVERO LE AREE TARGET DI RUGGIERO, come evidente nei seguenti link.

    Banda larga e aiuti di Stato: aree bianche, grigie e nere

    http://www.ilsoftware.it/articoli.as...-bianche_14187

  5. #15

    Data Registrazione
    Dec 2001
    Messaggi
    17,370
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    3017 Post(s)
    Potenza rep
    0
    TISCALI, SOTTOSCRITTO PRESTITO OBBLIGAZIONARIO DA PARTE DI RIGENSIS BANK E OTKRITIE CAPITAL INTERNATIONAL LIMITE

    Come da accordi hanno sottoscritto subito. Un 7% è succulento di questi tempi.
    Ma soprattutto Ruggiero ha 4,05ml€ in cassa...evidentemente aveva una certa fretta.
    (mica ha perso la causa da 10ml€ contro Teletu? mah)
    Ora ha circa 11 milioni di € in cassa per l'appunto...forse ci compra qualche antenna LTE finalmente.

    Tiscali: solo spamming che non interessa a nessuno

    Cagliari, 7 settembre 2016

    La società rende noto che in data odierna Rigensis Bank AS e Otkritie Capital International Limited hanno sottoscritto, rispettivamente, 17 obbligazioni convertibili del valore nominale di 500.000 Euro ciascuna, per un controvalore totale di 17 milioni di Euro, a valere sul prestito obbligazionario convertibile la cui emissione è stata deliberata dall’assemblea straordinaria della società del 5 settembre 2016. Come già comunicato al mercato, il predetto prestito obbligazionario convertibile avrà una durata di 4 anni, un tasso cedolare del 7% e un prezzo fisso stabilito in Euro 0,06 per azione per la conversione delle obbligazioni in azioni ordinarie della Società. L’ammontare deliberato è pari a 18,5 milioni di Euro, pertanto la società avrà la possibilità di collocare entro gennaio 2017 i restanti 1,5 milioni di Euro presso investitori qualificati.

  6. #16
    L'avatar di bis2.0
    Data Registrazione
    Dec 2015
    Messaggi
    2,230
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1349 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da Fedone Visualizza Messaggio
    TISCALI, SOTTOSCRITTO PRESTITO OBBLIGAZIONARIO DA PARTE DI RIGENSIS BANK E OTKRITIE CAPITAL INTERNATIONAL LIMITE

    Come da accordi hanno sottoscritto subito. Un 7% è succulento di questi tempi.
    Ma soprattutto Ruggiero ha 4,05ml€ in cassa...evidentemente aveva una certa fretta.
    (mica ha perso la causa da 10ml€ contro Teletu? mah)
    Ora ha circa 11 milioni di € in cassa per l'appunto...forse ci compra qualche antenna LTE finalmente.

    Tiscali: solo spamming che non interessa a nessuno

    Cagliari, 7 settembre 2016

    La società rende noto che in data odierna Rigensis Bank AS e Otkritie Capital International Limited hanno sottoscritto, rispettivamente, 17 obbligazioni convertibili del valore nominale di 500.000 Euro ciascuna, per un controvalore totale di 17 milioni di Euro, a valere sul prestito obbligazionario convertibile la cui emissione è stata deliberata dall’assemblea straordinaria della società del 5 settembre 2016. Come già comunicato al mercato, il predetto prestito obbligazionario convertibile avrà una durata di 4 anni, un tasso cedolare del 7% e un prezzo fisso stabilito in Euro 0,06 per azione per la conversione delle obbligazioni in azioni ordinarie della Società. L’ammontare deliberato è pari a 18,5 milioni di Euro, pertanto la società avrà la possibilità di collocare entro gennaio 2017 i restanti 1,5 milioni di Euro presso investitori qualificati.
    al 7%?
    e in scadenza del prestito...quanto saranno le azioni totali? oltre 3 miliardi e 200milioni?
    Ne devono fatturare di roba per rientrare!
    bo!

  7. #17

    Data Registrazione
    Dec 2001
    Messaggi
    17,370
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    3017 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da bis2.0 Visualizza Messaggio
    al 7%?
    e in scadenza del prestito...quanto saranno le azioni totali? oltre 3 miliardi e 200milioni?
    Ne devono fatturare di roba per rientrare!
    bo!
    Ma che dici, 15ml€ sono solo meno del 10% del debito netto.
    Nel 2018 dovranno pagare 9,1ml€ di rata solo di leasing dell'immobile.
    Il 2018 sarà un anno topico.

    Sto redigendo un prospetto dei flussi di cassa del piano... se finisco lo posto
    Solo di cash flow Tiscali genera una cosa come 60ml€ l'anno (Aria però bruciava cash)
    Importantissimo sarà nella prima fase mantenere la quota di mercato in Sardegna.
    Ultima modifica di Fedone; 07-09-16 alle 20:30

  8. #18
    L'avatar di bis2.0
    Data Registrazione
    Dec 2015
    Messaggi
    2,230
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1349 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da Fedone Visualizza Messaggio
    Ma che dici, 15ml€ sono solo meno del 10% del debito netto.
    Nel 2018 dovranno pagare 9,1ml€ di rata solo di leasing dell'immobile.
    Il 2018 sarà un anno topico.

    Sto redigendo un prospetto dei flussi di cassa del piano... se finisco lo posto
    Solo di cash flow Tiscali genera una cosa come 60ml€ l'anno (Aria però bruciava cash)
    Importantissimo sarà nella prima fase mantenere la quota di mercato in Sardegna.
    ...ma non sono convertibili? ora sono 3 miliardi di azioni, mi pare...ripeto non sono ferrato come te, visto che segui più assiduamente.
    cmq leggerò volentieri la tua analisi per farmi un'idea di quello che sta accadendo...sinceramente, come ti dissi tempo fa, per un investimento a lungo termine...me ne guardo bene...per ora.
    Comunque seguirò le tue analisi...

  9. #19

    Data Registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    1,056
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    606 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Fedone Visualizza Messaggio
    TISCALI, SOTTOSCRITTO PRESTITO OBBLIGAZIONARIO DA PARTE DI RIGENSIS BANK E OTKRITIE CAPITAL INTERNATIONAL LIMITE

    Come da accordi hanno sottoscritto subito. Un 7% è succulento di questi tempi.
    Ma soprattutto Ruggiero ha 4,05ml€ in cassa...evidentemente aveva una certa fretta.
    (mica ha perso la causa da 10ml€ contro Teletu? mah)
    Ora ha circa 11 milioni di € in cassa per l'appunto...forse ci compra qualche antenna LTE finalmente.

    Tiscali: solo spamming che non interessa a nessuno

    Cagliari, 7 settembre 2016

    La società rende noto che in data odierna Rigensis Bank AS e Otkritie Capital International Limited hanno sottoscritto, rispettivamente, 17 obbligazioni convertibili del valore nominale di 500.000 Euro ciascuna, per un controvalore totale di 17 milioni di Euro, a valere sul prestito obbligazionario convertibile la cui emissione è stata deliberata dall’assemblea straordinaria della società del 5 settembre 2016. Come già comunicato al mercato, il predetto prestito obbligazionario convertibile avrà una durata di 4 anni, un tasso cedolare del 7% e un prezzo fisso stabilito in Euro 0,06 per azione per la conversione delle obbligazioni in azioni ordinarie della Società. L’ammontare deliberato è pari a 18,5 milioni di Euro, pertanto la società avrà la possibilità di collocare entro gennaio 2017 i restanti 1,5 milioni di Euro presso investitori qualificati.
    ma era chiaro i russi spolperanno per bene tiscali sia con gli interessi succulenti che gia' si sono accaparrati,hanno scaricato il debito di aria dentro sto cesso,e per non parlare di quello che stanno guadagnando operando sul titolo in borsa attraverso fondi.a loro serve solo per questo,poi una volta spolpata se le danno a gambe levate.quelli sono i peggiori che potevano entrare su tiscali.

  10. #20
    L'avatar di b757
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    7,410
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    440 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da Fedone Visualizza Messaggio
    E' un giudizio comunque affrettato il tuo. La puzza di bruciato c'è, ma forse abbassando la temperatura del forno l'arrosto esce bene.

    Tra il 2012 ed il 2015 hanno visto l'opportunità Tiscali+LTE TDD di Aria.

    All'interno della holding di Aria penso che qualcuno volesse tirarsi fuori (come già accaduto nel 2010 con Gilo) e credo che qualcuno abbia anche liquidato le azioni Tiscali (vendendo le azioni a Sothic sopra 0,05€) ricevute nella liquidazione di ATH.
    Penso a Nedoroslev Sergeyo o Tolchinsky a quel 5,82% posseduto da ATH a gennaio 2016 che è stato distribuito ai soci e quindi frammentato in pacchetti sotto il 2% che quindi non ci è dato di sapere se siano finiti sul mercato.

    Qualche altro "russo" invece ci ha voluto mettere ancora qualche decina di milione di euro, perché l'alternativa per Aria era il fallimento (dopo aver bruciato 144ml€). Hanno ricaricato il giochino, prima del game over.

    A tirare le fila e convincere i soci di ODEF è stato Ruggiero che si becca comunque 700.000€ lordi di stipendio + 350h di variabile e ora le stock option.

    Potrebbero anche farcela, sarà il mercato della telefonia a decidere se sono competitivi, e poi dovremmo vedere i margini effettivi della commessa Consip, e le smart cities cosa offrono.

    Direi che il fatto che non hanno ancora trovato il finanziatore per le 1200 antenne LTE TDD (100ml€), che non hanno avviato il servizio, che non hanno avviato il rilancio del marchio, che non hanno spiegato il piano industriale al mercato sono avvisaglie.

    A volte si vedono lampi in lontananza e si pensa che arriverà un temporale, poi gira il vento e semplicemente scarica da un'altra parte e non accade nulla.
    Altre volte dopo i lampi arriva una grandinata che bolla la nostra nuova auto!

    Stiamo a vedere.
    Bel ragionamento sui retroscena fra i nostri nuovi azionisti di riferimento Fedone, lo condivido

    Riguardo poi al convertendo appena sottoscritto, prenderanno il 7% per 4 anni, ossia il 28% lordo totale in cedole, e poi pagheranno obbligatoriamente le azioni che gli saranno assegnate in conversione il 34% in più di quanto l'azione ha chiuso oggi. Come piccolissimo azionista non ritengo che mi stiano danneggiando

Accedi