Banca IFIS a 18 con 100 mln di utile 2014 - Pagina 129
Bankitalia: banche italiane poco esposte a rischi tassi, ma vulnerabili per titoli di Stato in portafoglio
Palazzo Koch spiega che "i rischi più rilevanti per le banche restano legati soprattutto alle prospettive dell'economia" in quanto "un forte rallentamento della crescita..."
Société Générale: sta tornando il mercato orso, ecco quando colpirà S&P 500 e il Ftse Mib
"Dalle elezioni di Trump, l'azionario Usa è salito del 24%, ma di questi guadagni solo la metà è legata alla crescita degli utili".
Parlamento Europeo, al vaglio nuove direttive per agevolare maxicessioni Npl. Banche in rally
Il Parlamento Europeo scalda il settore bancario. Secondo quanto risulta a FinanzaOnline, nelle ultime bozze in circolazione presso Strasburgo si sta discutendo circa nuove direttive di riferimento per l’industria bancaria …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione

  1. #1281

    Data Registrazione
    May 2002
    Messaggi
    14,853
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1275 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da pantaleondue Visualizza Messaggio
    Pure io così entro . Qs e un titolo che tra un paio d anni può valere 50 euro
    D'accordissimo, lo stavo per scrivere ora . Questo non è un titolo grande ne un grande titolo, ma immenso.
    Quando le societa' sono ben dirette i businnes redditizzi si trovano e se non ci sono si inventano.
    Ora che è giunto perentorio dall'alto del ministero economico che le banche stracariche di N.P.L. , devono ASSOLUTAMENTE liberarsi di questo fardello in tempi brevi che ne limita i ratio e le manovre delle stesse, ditemi voi se si andra' tanto per il sottile nel liberarsene.
    Il mercato dice che l'abbondanza dell'offerta fa' l'ineresse della domanda e dei compratori nella sostanza.
    Considerato anche in primis l'esperienza non comune nel settore , sara' una pioggia sul bagnato assicurata.
    Questo dei crediti nel nostro paese è ancora un mercato abbastanza nuovo e recente, figlio della crisi degli ultimi anni,ma che solo ora si sta' evidenziando alla sua massima potenza distruttiva per chi li possiede , e non possiede ne il tempo ne le capacita' professionali per gestirli.
    Saluti.

  2. #1282
    L'avatar di Parsons
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    3,249
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    83 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Uscito sul ritracciamento della mattina di ieri, non mi piaceva la formazione grafica che si stava configurando (cuneo ascendente). Poi è stata pesantemente rotta al rialzo con la splendida performance pomeridiana.
    Uscito troppo presto ma direi che di soddisfazione me ne ha data.
    Rimango in attesa.

  3. #1283

    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    3,721
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    906 Post(s)
    Potenza rep
    35614654
    Eh cactus se nn scende come entro?? La avevo a 11.30 venduta sui 12 ☺️😆😆😆

  4. #1284

    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    1,023
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    60 Post(s)
    Potenza rep
    7248892
    Citazione Originariamente Scritto da mich89 Visualizza Messaggio
    Qualcuno segue ancora il titolo?
    Avete notato? poco prima della chiusura scesa a quasi - 5% e chiusura in asta +3% volumi interessanti....
    Sempre più convinto che quel movimento in qualche modo sia stato caldeggiato da mani forti e che in qualche modo sia l'inizio di una ripartenza del titolo, l'andamento dei giorni a seguire sembrerebbe darmi conferme.
    Notare i volumi monstre sul titolo.
    Questa mattina ho incrementato la posizione del 60%.

  5. #1285
    L'avatar di Parsons
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    3,249
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    83 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Massimi storici toccati oggi. Small Cap per modo di dire ormai...sarebbe ora di trasferire il thread in zona più consona!

  6. #1286

    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    3,721
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    906 Post(s)
    Potenza rep
    35614654
    Oggi segata

  7. #1287
    L'avatar di mirkosalva
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    7,540
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    2689 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    EBA ha elaborato i nuovi criteri guida per considerare un fido come past due, cioè come deteriorato. E per l’Italia è subito dramma. Attualmente, da noi un credito viene classificato come deteriorato se scaduto da oltre 90 giorni ed eccedente il 5% dell’esposizione totale del debitore. Questa cosiddetta “soglia di materialità” è stata decisa dalla Banca d’Italia. Le linee guida di EBA portano tale soglia all’1%, eventualmente elevabile dall’autorità nazionale competente al 2,5%. ...

    Dove stanno i dolori, quindi? Nel fatto che, secondo uno studio dell’Abi, ogni soglia di materialità inferiore al 4% trasformerebbe in incagli una notevole massa di crediti oggi classificati in bonis. E sarebbero casini notevoli, sia per le banche creditrici che per le imprese affidate. Fortunatamente, EBA ha previsto che le nuove norme non entrino in vigore prima della fine del 2020 ma questo è un sollievo apparente, visto che di fatto il periodo transitorio verrebbe utilizzato dalle banche per chiedere il rientro di molte esposizioni pericolanti. Visto che in Italia il tessuto delle piccole e medie imprese poggia pressoché esclusivamente sulle banche per le proprie esigenze di finanziamento, il rischio che in molti non ce la facciano è assai poco teorico.

    C’è poi un altro piccolo grande problema, derivante da questa nuova classificazione degli incagli, e riguarda la pubblica amministrazione. Come ben spiegato su MF da Andrea Ferretti, docente di Economia delle imprese familiari all’Università di Verona, attualmente

    «E allora mi chiedo: come reagiranno banche e società di factoring quando si troveranno ad anticipare crediti vantati da imprese verso un soggetto pubblico in past due e quindi tecnicamente in default? E, soprattutto, che succederà alle nostre aziende se il canale della cessione dei crediti vantati verso la Pa, notoriamente caratterizzati da tempi di pagamento biblici, si inaridisse o diventasse costosissimo?»


    Dal level playing field alla livella - Phastidio.net

    Che impatto potrebbe avere sulle banche che fanno factoring come Sistema e IFIS?

  8. #1288

    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    3,721
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    906 Post(s)
    Potenza rep
    35614654
    Un impatto pesante e d altra parte il destino italiano da tempo e segnato e fallimento tipo Grecia.

  9. #1289

    Data Registrazione
    May 2002
    Messaggi
    14,853
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1275 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da pantaleondue Visualizza Messaggio
    Un impatto pesante e d altra parte il destino italiano da tempo e segnato e fallimento tipo Grecia.
    I quanti si renderanno veramente conto di stare seduti sopra una polveriera ?. Basterebbe una scintilla per far saltare per aria il monte di carta straccia.
    Saluti.

  10. #1290

    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    3,721
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    906 Post(s)
    Potenza rep
    35614654
    In pochi di sicuro...

Accedi