Mercati: banche centrali al centro dell'attenzione la prossima settimana
Mercati: banche centrali al centro dell'attenzione la prossima settimana
La prima settimana di settembre è densa di appuntamenti che influenzeranno i mercati finanziari internazionali, con gli sviluppi geopolitici, i dati sul mercato del lavoro statunitense, ma soprattutto gli annunci di politica monetaria da parte di d...
Eurozona: inflazione scende ancora. Aumenta il pressing sulla Bce, cosa farà giovedì?
Eurozona: inflazione scende ancora. Aumenta il pressing sulla Bce, cosa farà giovedì?
Il nuovo calo dell'inflazione nell'Eurozona e la disoccupazione ad alti livelli alimentano la pressione sulla Banca centrale europea (Bce) affinché lanci nuove misure di stimolo per sostenere la fragile economia, messa a rischio anche dalle ...
Italia: in deflazione per la prima volta dal 1959, ad agosto prezzi in calo dello 0,1%
Italia: in deflazione per la prima volta dal 1959, ad agosto prezzi in calo dello 0,1%
L'Italia entra in deflazione per la prima volta dal lontano 1959. Secondo i dati preliminari dell'Istat, i prezzi al consumo ad agosto hanno mostrato una flessione dello 0,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. A luglio l'inflazione si er...
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Torna indietro   Forum di Finanzaonline.com > Approfondimenti di Finanza > Obbligazioni, Titoli di Stato

Vai al forum
Rispondi
 
Strumenti discussione Modalità visualizzazione
Vecchio 31-05-13, 14:51   #121 (permalink)
☼truecolor
 
L'avatar di VerdeMare
 
Data registrazione: Oct 2011
Messaggi: 3,578
Inserimenti nel blog: 1
Popolarità: 42949675
VerdeMare has a reputation beyond reputeVerdeMare has a reputation beyond reputeVerdeMare has a reputation beyond reputeVerdeMare has a reputation beyond reputeVerdeMare has a reputation beyond reputeVerdeMare has a reputation beyond reputeVerdeMare has a reputation beyond reputeVerdeMare has a reputation beyond reputeVerdeMare has a reputation beyond reputeVerdeMare has a reputation beyond reputeVerdeMare has a reputation beyond repute
Citazione:
Originalmente inviato da lillo7780 Visualizza messaggio
secondo lui a questo punto devono rivalutare le 500.000L al valore attuale ed a quello aggiungerci gli interessi che avrebbero maturato
Che 'piffero' c'entra questo? Si vede che è un avvocato...

Nel 1991 hai fatto un investimento in lire a tassi FISSI crescenti che prevede un certo rimborso in LIRE.

Le lire non hanno più corso legale e l'investimento ti viene rimborsato in euro.

Che cambia se fai la conversione 'in itinere'?
VerdeMare non  è collegato   Rispondi citando
 
Stanco della Pubblicità? Registrati
Vecchio 31-05-13, 15:15   #122 (permalink)
Member
 
Data registrazione: Mar 2012
Messaggi: 2,148
Popolarità: 42949675
t.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond repute
Citazione:
Originalmente inviato da lillo7780 Visualizza messaggio
Rispondo un po a tutte le vostre domande, essendo abbonato ad alcune newsletter di associazioni consumatori, me ne arriva una che replica "buoni postali possibili tesori" o qualcosa di simile, alche approfondisco la cosa, li contatto e loro mi asseriscono che potrebbe valere tra quella cifra....non essendo particolarmente ferrato in materia e mettendovi quella pulce nell'orecchio che avreste fatto voi??.....Lunedì sentiamo che ci dice...naturalmente vi informerò ....anzi se avete qualche dubbio che potrei domandagli sarebbe gradito............
non si è mica rivolto ad un avvocato!
ha ricevuto una newsletter da un'associazione di consumatori, la cui quota associativa sarà 10 euro annui a dire tanto...............come pretendere una consulenza legale seria? neanche la chiamata dell'idraulico siamo seri su
t.montana non  è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31-05-13, 18:38   #123 (permalink)
Member
 
Data registrazione: May 2013
Messaggi: 8
Popolarità: 0
lillo7780 lillo7780 lillo7780 lillo7780 lillo7780 lillo7780 lillo7780 lillo7780 lillo7780 lillo7780 lillo7780
Citazione:
Originalmente inviato da t.montana Visualizza messaggio
non si è mica rivolto ad un avvocato!
ha ricevuto una newsletter da un'associazione di consumatori, la cui quota associativa sarà 10 euro annui a dire tanto...............come pretendere una consulenza legale seria? neanche la chiamata dell'idraulico siamo seri su
Dopo quella email sono andato da quello che l'aveva scritta, un avvocato per l'appunto, che mi ha riferito quanto già detto, solo che prima di dare il mandato vorrei saperne di più, lui afferma questo, io non essendo del mestiere chiedo lumi.....a voi... che credo...... ne sappiate più di me.......tutto qui.....
lillo7780 non  è collegato   Rispondi citando
Vecchio 01-06-13, 08:23   #124 (permalink)
Member
 
Data registrazione: Apr 2013
Messaggi: 649
Popolarità: 17477917
Saetta_McQueen has a reputation beyond reputeSaetta_McQueen has a reputation beyond reputeSaetta_McQueen has a reputation beyond reputeSaetta_McQueen has a reputation beyond reputeSaetta_McQueen has a reputation beyond reputeSaetta_McQueen has a reputation beyond reputeSaetta_McQueen has a reputation beyond reputeSaetta_McQueen has a reputation beyond reputeSaetta_McQueen has a reputation beyond reputeSaetta_McQueen has a reputation beyond reputeSaetta_McQueen has a reputation beyond repute
Citazione:
Originalmente inviato da lillo7780 Visualizza messaggio
Vi aggiorno su quello che ci ha riferito, l'avvocato,
ci farebbe intentare questa causa tramite un'associazione dei consumatori, perché secondo una sentenza del 2007 dice che il valore dei 500.000L del 1991 non è come il valore di 250,00E del 2013, essendo un titolo di stato, lo stato deve risarcirti con il controvalore in euro (anche perché secondo quello che ci dice questo avvocato le poste sapevano che nel passaggio da lire ad euro noi avevamo i buoni in lire e dovevano avvisarci del cambio, ma non lo hanno fatto perché a quel punto dovevano cambiare i buoni da lire ad euro, ma non con cambio diretto da 500.000l/250E ma per esempio da 500.000l/500,00E circa, in base alla rivalutazione degli anni passati) perciò secondo lui a questo punto devono rivalutare le 500.000L al valore attuale ed a quello aggiungerci gli interessi che avrebbero maturato, secondo un calcolo approssimato intorno ai 100.000,00/120.000,00 Euri.
Secondo un vostro parere la cosa fila?
a me sembra un ragionamento un pò sballato sinceramente, ma considerando i ragionamenti che si fanno certi giudici tutto potrebbe essere. quale sarebbe questa sentenza, hai il riferimento che me la vado a leggere?
Saetta_McQueen non  è collegato   Rispondi citando
Vecchio 05-06-13, 12:30   #125 (permalink)
Member
 
Data registrazione: May 2013
Messaggi: 8
Popolarità: 0
lillo7780 lillo7780 lillo7780 lillo7780 lillo7780 lillo7780 lillo7780 lillo7780 lillo7780 lillo7780 lillo7780
Citazione:
Originalmente inviato da Saetta_McQueen Visualizza messaggio
a me sembra un ragionamento un pò sballato sinceramente, ma considerando i ragionamenti che si fanno certi giudici tutto potrebbe essere. quale sarebbe questa sentenza, hai il riferimento che me la vado a leggere?
Fortunatamente ho avuto modo di spulciare il web ed ho trovato questa lettera ABUSBEF.....
Adusbef - Senato. Int.ne di Elio Lannutti su Libretti risparmio dormienti- raggiro di avvocati per utenti. Non possibile una class action sulla questione.

Spero di essere stato di aiuto per qualcuno...come del resto avete fatto voi....
lillo7780 non  è collegato   Rispondi citando
Vecchio 05-06-13, 13:54   #126 (permalink)
Member
 
Data registrazione: Mar 2012
Messaggi: 2,148
Popolarità: 42949675
t.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond reputet.montana has a reputation beyond repute
Citazione:
Originalmente inviato da lillo7780 Visualizza messaggio
Fortunatamente ho avuto modo di spulciare il web ed ho trovato questa lettera ABUSBEF.....
Adusbef - Senato. Int.ne di Elio Lannutti su Libretti risparmio dormienti- raggiro di avvocati per utenti. Non possibile una class action sulla questione.

Spero di essere stato di aiuto per qualcuno...come del resto avete fatto voi....
E' il noto caso di Canzona (finito su Striscia), riguardo al quale l'interrogazione chiedeva:
"se non intenda verificare i comportamenti di iscritti ad albi professionali, quindi soggetti al rispetto della deontologia, per sanzionarne comportamenti che sembrano debordare dal codice deontologico e che appaiono incompatibili con l’esercizio stesso dell’attività professionale".
Infatti l'ordine professionale ha agito
Aperto procedimento disciplinare per Canzona,«l'avvocato dei casi limite» - Corriere Roma
t.montana non  è collegato   Rispondi citando
Vecchio 08-11-13, 00:34   #127 (permalink)
Member
 
Data registrazione: Nov 2013
Messaggi: 1
Popolarità: 0
disappointed67 non è ancora classificato
Citazione:
Originalmente inviato da cerbero83 Visualizza messaggio
io mi sono rivolto ad un legale poichè la mia situazione è di notevole importanza e quindi vale la pena avviare un contenzioso... inoltre, da una prima analisi dei fatti abbiamo potuto constatare (io e il mio legale) come ottimi siano i presupposti per mettere in discussione i buoni ante Dm del 1986! per i buoni post Dm del 1986, facendo riferimento al principio (e non al caso specifico discusso in cassazione) della sent. cass. n. 13979 del 2007 l'esito sembra più che mai favorevole (per capire meglio di cosa sto parlando vi invito a rileggere i miei precedenti post)... in ultimo, una class action sarebbe improbabile poichè il fatto è avvenuto antecedentemente al 2009 e solo da tale data è possibile riunirsi collettivamente...
Ciao Cerbero 83, trovandomi nella tua stessa situazioni con BPF serie O emessi tra '83 e '84 e navigando mi sono ritrovata a leggerti...
Da quanto tempo hai iniziato la tua azione legale verso poste italiane?
Hai risolto qualcosa?
Questa sera ho rivisto la puntata di Mi manda Raitre del 14 ott 2013
in cui l'associazione Codici chiede di rivolgersi a loro.
Cosa ne pensi?
Grazie per ogni tua risposta.
disappointed67 non  è collegato   Rispondi citando
Vecchio 19-11-13, 17:57   #128 (permalink)
Member
 
Data registrazione: Nov 2009
Messaggi: 367
Popolarità: 2219562
marcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond repute
Mi accodo, com'è finita l'azione legale, procede ancora? Cerbero dacci info
marcus.79 non  è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21-11-13, 00:09   #129 (permalink)
Member
 
Data registrazione: Feb 2013
Messaggi: 381
Popolarità: 2817274
CrazyHorse86 has a reputation beyond reputeCrazyHorse86 has a reputation beyond reputeCrazyHorse86 has a reputation beyond reputeCrazyHorse86 has a reputation beyond reputeCrazyHorse86 has a reputation beyond reputeCrazyHorse86 has a reputation beyond reputeCrazyHorse86 has a reputation beyond reputeCrazyHorse86 has a reputation beyond reputeCrazyHorse86 has a reputation beyond reputeCrazyHorse86 has a reputation beyond reputeCrazyHorse86 has a reputation beyond repute
idem
CrazyHorse86 non  è collegato   Rispondi citando
Vecchio 26-11-13, 17:54   #130 (permalink)
Member
 
Data registrazione: Nov 2009
Messaggi: 367
Popolarità: 2219562
marcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond reputemarcus.79 has a reputation beyond repute
Le Poste italiane, forti di alcune pronunce di segno contrario rispetto alla sentenza della Cass. civ. Sez. Unite Sent. n. 13979/2007, hanno continuato ad applicare i minori interessi previsti con il D.M.del Ministero del Tesoro del 13/06/1986 anche ai vecchi buoni postali venduti ai cittadini in data successiva alla pubblicazione del predetto D.M.. In tal modo hanno corrisposto interessi inferiori a quelli riportati sui Buoni Postali Fruttiferi in spregio all'orientamento chiarito dalle Sezioni Unite della Cassazione.

In merito all'illegittimità di tale comportamento è tornato a pronunciarsi di recente anche il Tribunale di Roma, Sez. III, con la sentenza del 22/02/2013 che ha espressamente chiarito che “In merito agli interessi da corrispondere sui buoni fruttiferi postali, l'art. 173 del T.U. n. 156 del 1973, disponeva che essi dovevano corrispondersi sulla base di una tabella riportata a tergo dei buoni medesimi e che tale tabella, per i titoli i cui tassi fossero stati modificati dopo la loro emissione per effetto di un decreto ministeriale sopravvenuto, doveva essere integrata con quella messa a disposizione dei sottoscrittori presso gli uffici postali. Qualora nel corso del rapporto non risulti intervenuta alcuna modifica concernente il tasso degli interessi, né alcuna modificazione risulti verificatasi rispetto alla situazione esistente al momento della sottoscrizione dei titoli, l'eventuale discrepanza tra le prescrizioni contenute nel DM disciplinante la materia e le indicazioni apposte sui buoni fruttiferi offerti in sottoscrizione ai richiedenti dall'Ufficio Postale, deve essere risolta dando prevalenza a queste ultime”.

La tutela per il consumatore riguarda principalmente i BPF acquisiti dopo il 13/06/1986. Infatti per quelli acquisiti prima di detta data l'Arbitro bancario finanziario di Milano, con la Decisione N. 1307 del 08 marzo 2013, ha rigettato le richieste avanzata da un consumatore evidenziando che "Per effetto dell’art.6 del DM del Ministero del Tesoro del 13/06/1986, istitutivo della nuova serie contraddistinta dalla lettera “Q”, tutti i buoni emessi appartenenti alle serie precedenti emessi fino al 30/06/1986 si sono considerati rimborsati e il relativo montante maturato alla data 01/01/1987 convertito in titoli della serie “Q”, per la quale sono stati stabiliti rendimenti meno favorevoli rispetto alle serie già in circolazione.- Per effetto di tale normativa, gli importi da corrispondere al momento del pagamento dei buoni emessi prima del 30/06/1986 vengono rilevati non più dalla tabelle poste sul retro dei titoli stessi, ma applicando i rendimenti previsti dal succitato DM.- Dette variazioni sono state rese note mediante pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale e dunque con modalità idonee a tutelare il risparmiatore."

Queste le sentenze principali sull'argomento:
Cass. civ. Sez. Unite Sent., 15-06-2007, n. 13979.
“Nella disciplina dei buoni postali fruttiferi dettata dal testo unico approvato con il d.P.R. 29 marzo 1973, n. 156, il vincolo contrattuale tra emittente e sottoscrittore dei titoli si forma sulla base dei dati risultanti dal testo dei buoni di volta in volta sottoscritti; ne deriva che il contrasto tra le condizioni, in riferimento al saggio degli interessi, apposte sul titolo e quelle stabilite dal d.m. che ne disponeva l'emissione deve essere risolto dando la prevalenza alle prime, essendo contrario alla funzione stessa dei buoni postali - destinati ad essere emessi in serie, per rispondere a richieste di un numero indeterminato di sottoscrittori - che le condizioni alle quali l'amministrazione postale si obbliga possano essere, sin da principio, diverse da quelle espressamente rese note al risparmiatore all'atto della sottoscrizione del buono. (Principio espresso in sede di risoluzione di questione di massima di particolare importanza). (Rigetta, Trib. Livorno, 19 Giugno 2002)”.
Cass. civ. Sez. Unite Sent., 15-06-2007, n. 13979.
“Nella vigenza della disciplina dettata dal codice postale, le diciture che figuravano sui buoni postali fruttiferi consegnati ai sottoscrittori, con cui veniva specificato il regime degli interessi, dovevano ritenersi prevalenti sulle determinazioni difformi contenute in un decreto ministeriale precedente alla loro emanazione”.
Trib. L'Aquila, 26-05-2010.
"In materia di risparmi postali, ai buoni fruttiferi postali va riconosciuta la natura di titoli di legittimazione e non invece di titoli di credito; ne consegue che essi sottostanno alla normativa speciale di settore anche nell'ipotesi in cui difetti un espresso richiamo in tal senso nei documenti cartacei".
App. Palermo Sez. III, 20-12-2011.
"Nella disciplina dei buoni postali fruttiferi dettata dal T.U. delle disposizioni legislative in materia Postale (D.P.R. 29 marzo 1973, n. 156), il vincolo contrattuale tra emittente e sottoscrittore dei titoli si forma sulla base dei dati risultanti dal testo dei buoni di volta in volta sottoscritti. Il contrasto tra le condizioni, in riferimento al saggio degli interessi, apposte sul titolo e quelle stabilite dalla normativa che ne disponeva l'emissione deve essere risolto dando la prevalenza alle prime, essendo contrario alla funzione stessa dei buoni postali - destinati ad essere emessi in serie, per rispondere a richieste di un numero indeterminato di sottoscrittori - che le condizioni alle quali l'amministrazione postale si obbliga possano essere, sin da principio, diverse da quelle espressamente rese note al risparmiatore all'atto della sottoscrizione del buono".
Trib. Roma Sez. III, 22-02-2013.
"In merito agli interessi da corrispondere sui buoni fruttiferi postali, l'art. 173 del T.U. n. 156 del 1973, disponeva che essi dovevano corrispondersi sulla base di una tabella riportata a tergo dei buoni medesimi e che tale tabella, per i titoli i cui tassi fossero stati modificati dopo la loro emissione per effetto di un decreto ministeriale sopravvenuto, doveva essere integrata con quella messa a disposizione dei sottoscrittori presso gli uffici postali. Qualora nel corso del rapporto non risulti intervenuta alcuna modifica concernente il tasso degli interessi, né lacuna modificazione risulti verificatasi rispetto alla situazione esistente al momento della sottoscrizione dei titoli, l'eventuale discrepanza tra le prescrizioni contenute nel DM disciplinante la materia e le indicazioni apposte sui buoni fruttiferi offerti in sottoscrizione ai richiedenti dall'Ufficio Postale, deve essere risolta dando prevalenza a queste ultime".
marcus.79 non  è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Segnalibri

Strumenti discussione
Modalità visualizzazione

Regole messaggi
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Attivato
Trackbacks are Disattivato
Pingbacks are Disattivato
Refbacks are Disattivato

Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 22:14.

Powered by vBulletin® versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.

Chi siamo- Pubblicità- Contatti- Disclaimer- Credits  
© 2000-2014 Browneditore S.p.A. - Tutti i diritti riservati. Prima di utilizzare anche parzialmente i contenuti di questo sito, vogliate cortesemente consultare il disclaimer.