Banche Venete: Azione Legale obbligazioni subordinate - ISP caccia la grana - n.3 - Pagina 193
Mercati emergenti verso un 2019 da protagonisti con sponda Fed, flussi record sugli ETF
Piazza Affari segna già un saldo positivo del 10% da inizio anno e in generale il 2019 è iniziato con il ritorno del sereno anche sui mercati emergenti con realtà …
Elezioni europee, Pimco: minaccia populista sopravvalutata, non sarà un game changer
Mancano poco più di tre mesi alle elezioni europee, che saranno precedute dall’appuntamento con le elezioni anticipate in Spagna il 28 parile, annunciate ieri dal premier Sanchez. Sui mercati e …
Piazza Affari chiude ottava da incorniciare, banche e Telecom volano
Chiusura di settimana sui nuovi massimi annui per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib si è spinto fino a quota 20.212 punti con un rialzo giornaliero dell’1,90%. Si tratta dei massimi …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione

  1. #1921

    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    6,258
    Mentioned
    16 Post(s)
    Quoted
    4345 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da Llukas Visualizza Messaggio
    senza abbattimento acf lato don torta non ci saremmo dentro. per questo il corriere del veneto dice, sostanzialmente, che la cabina di regia non è servita. e infatti, tutto ciò di cui si era discusso per noi nella cabina, emendamento bettiol, comma 13, non sono stati minimamente considerati.
    poi per il compenso avvocati ha fatto bene qualcuno a notarlo sennò si va avanti a turlupinare la gente: art. 264.
    1) cosa ne sai di cosa abbiamo fatto in questo mese,io non ho mai firmato alcun documento della cabina di regia 2) nella cabina di regia c era il tuo avvocato che avrebbe dovuto spingere in una direzione 3)tirare fuori il comma 13 di continuo mistifica la realtà perché è riferito ad un testo poi sorpassato ... è un po' come dire che non è stato considerato il primo testo del governo o le modifiche della lega. Si è lavorato per un mese ad altra soluzione e si è arrivato ad un altro testo,sarà merito di don torta,degli azionisti Etruria,mio,solo di villarosa....amen 4) la domanda non da luogo a spese legali,ma chi ha dato incarico all' avvocato con percentuale in caso di soluzione governativa dovrà pagarlo perché questo prescinde dalla domanda. Ed uno con 70 sub incasserà 1 milione....per aver fatto cosa?

  2. #1922

    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    6,258
    Mentioned
    16 Post(s)
    Quoted
    4345 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da dulcamara Visualizza Messaggio
    I decreti attuativi in quanto lo dice la parola possono spostare poco.

    La questione invece più interessante è se i soldi bastano per tutti.
    Possono spostare molto in riferimento al primo dei commi! Per quanto concerne chi ha comprato a 1 non ha diritto a nulla se dopo il giugno 17 ,se prima solo il 95%di 1....ma non avete altro da fare il 26 dicembre

  3. #1923
    L'avatar di Jurij
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    2,479
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1245 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da caligola2005 Visualizza Messaggio
    ....ma non avete altro da fare il 26 dicembre
    beh su questo anche tu non è che scherzi! lo dico con affetto

  4. #1924
    L'avatar di maucal
    Data Registrazione
    Feb 2000
    Messaggi
    17,906
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1432 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da Jurij Visualizza Messaggio
    beh su questo anche tu non è che scherzi! lo dico con affetto
    Giusto..

  5. #1925
    L'avatar di dulcamara
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    1,690
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    755 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Io sono sempre della mia tesi.

    Secondo me siccome c'è un danno da risarcire colui che deve essere risarcito è chi l'ha subito. La complicazione è che il danno segue a quanto pare il possesso del titolo. E quindi legittimato a presentare istanza mef è l'attuale possessore del titolo (che subentrerà nella posizione giuridica del suo dante causa).

    Per quanto concerne il decreto attuativo alla fine dirà quello che è previsto dalla legge.

    Va bene che ormai col Movimento ci siamo abituati all'informalità. Però la legge (che anche se deve essere ancora approvata dalla Camera la do per fatta) dice questo (cfr. co. 501 del testo: ShowDoc

    Il FIR opera entro i limiti della dotazione finanziaria e fino a concorrenza delle risorse. Con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, da adottare entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, sono definite le modalità di presentazione della domanda di indennizzo nonché il piano di riparto semestrale delle risorse disponibili. Con il medesimo decreto è istituita una commissione tecnica per l'esame e l'ammissione delle domande all'indennizzo del FIR, composta da nove membri in possesso di idonei requisiti di competenza, onorabilità e probità. Con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze è determinato il compenso da attribuire ai componenti della commissione tecnica. Ai relativi oneri, pari a 1,2 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021, si provvede mediante la dotazione del FIR. La domanda di indennizzo, corredata di idonea documentazione attestante i requisiti di cui al comma 494, è inviata al Ministro dell'economia e delle finanze entro il termine di centottanta giorni dalla pubblicazione del citato decreto. La prestazione di collaborazione nella presentazione della domanda e le attività conseguenti non rientrano nell'ambito delle prestazioni forensi e non danno luogo a compenso

    Per meglio dire (e per quanto di mio interesse non avendo l'ambizione - ed i titoli - di entrare nei magnifici nove che percepiranno a quanto pare un compenso di all'incirca 100 k / anno):

    1) il termine di 30 giorni è ordinatorio e non perentorio (quindi quelli del Mef lo possono anche pubblicare a Pasqua);

    2) nel decreto si dirà come inviare la domanda (per posta ordinaria? per raccomandata? per posta elettronica certificata? registandosi su una piattaforma?) e che prova fornire a dimostrazione del proprio diritto (autocertificazione? dichiarazione banca? copia contabili acquisto?);

    3) spero che si indicherà come saranno ripartire le risorse disponbili (come ho più volte scritto: prima i meno abbienti e poi gli altri. Ma gli altri su che base? Chi prima arriva meglio alloggia? a tutti un po' fino ad arrivare al 95 per cento e poi se c'è ancora qualcosa al 100 per cento?);

    4) da ultimo si dice che i compensi non rientrano nella attività forense (= così le pratiche possono seguirle le associazioni dei consumatori e simili previo versamento della quota di iscrizione!).

  6. #1926
    L'avatar di Siloso
    Data Registrazione
    Jul 2015
    Messaggi
    928
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    375 Post(s)
    Potenza rep
    9702074
    C'è anche il caso del trasferimento titoli a conto cointestato per il discorso minus.
    Credo che l'abbiano fatto in parecchi.

    Cosa succede in quel caso?

  7. #1927
    L'avatar di Jurij
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    2,479
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1245 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Siloso Visualizza Messaggio
    C'è anche il caso del trasferimento titoli a conto cointestato per il discorso minus.
    Credo che l'abbiano fatto in parecchi.

    Cosa succede in quel caso?
    senza i decreti attuativi é difficile dirlo però mi sa tanto che lo prendono nel kuletto

  8. #1928

    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    6,258
    Mentioned
    16 Post(s)
    Quoted
    4345 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da dulcamara Visualizza Messaggio
    Io sono sempre della mia tesi.

    Secondo me siccome c'è un danno da risarcire colui che deve essere risarcito è chi l'ha subito. La complicazione è che il danno segue a quanto pare il possesso del titolo. E quindi legittimato a presentare istanza mef è l'attuale possessore del titolo (che subentrerà nella posizione giuridica del suo dante causa).

    Per quanto concerne il decreto attuativo alla fine dirà quello che è previsto dalla legge.

    Va bene che ormai col Movimento ci siamo abituati all'informalità. Però la legge (che anche se deve essere ancora approvata dalla Camera la do per fatta) dice questo (cfr. co. 501 del testo: ShowDoc

    Il FIR opera entro i limiti della dotazione finanziaria e fino a concorrenza delle risorse. Con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, da adottare entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, sono definite le modalità di presentazione della domanda di indennizzo nonché il piano di riparto semestrale delle risorse disponibili. Con il medesimo decreto è istituita una commissione tecnica per l'esame e l'ammissione delle domande all'indennizzo del FIR, composta da nove membri in possesso di idonei requisiti di competenza, onorabilità e probità. Con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze è determinato il compenso da attribuire ai componenti della commissione tecnica. Ai relativi oneri, pari a 1,2 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021, si provvede mediante la dotazione del FIR. La domanda di indennizzo, corredata di idonea documentazione attestante i requisiti di cui al comma 494, è inviata al Ministro dell'economia e delle finanze entro il termine di centottanta giorni dalla pubblicazione del citato decreto. La prestazione di collaborazione nella presentazione della domanda e le attività conseguenti non rientrano nell'ambito delle prestazioni forensi e non danno luogo a compenso

    Per meglio dire (e per quanto di mio interesse non avendo l'ambizione - ed i titoli - di entrare nei magnifici nove che percepiranno a quanto pare un compenso di all'incirca 100 k / anno):

    1) il termine di 30 giorni è ordinatorio e non perentorio (quindi quelli del Mef lo possono anche pubblicare a Pasqua);

    2) nel decreto si dirà come inviare la domanda (per posta ordinaria? per raccomandata? per posta elettronica certificata? registandosi su una piattaforma?) e che prova fornire a dimostrazione del proprio diritto (autocertificazione? dichiarazione banca? copia contabili acquisto?);

    3) spero che si indicherà come saranno ripartire le risorse disponbili (come ho più volte scritto: prima i meno abbienti e poi gli altri. Ma gli altri su che base? Chi prima arriva meglio alloggia? a tutti un po' fino ad arrivare al 95 per cento e poi se c'è ancora qualcosa al 100 per cento?);

    4) da ultimo si dice che i compensi non rientrano nella attività forense (= così le pratiche possono seguirle le associazioni dei consumatori e simili previo versamento della quota di iscrizione!).
    Il principio generale è chi compra un titolo di credito compra anche tutto ciò che è connesso,chi ha venduto peggio per lui! Il problema del decreto attuativo è cosa scriveranno sul danno. Comunque ripeto non ci resta che aspettare invece che fare del sofismo senza senso!

  9. #1929
    L'avatar di Fabrib
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    2,715
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    801 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Il Sole 24 ore, rassegna stampa tv:
    "Crack bancari-Non c'è ancora chiarezza sugli investitori destinatari dei rimborsi"

  10. #1930
    L'avatar di dulcamara
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    1,690
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    755 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da Fabrib Visualizza Messaggio
    Il Sole 24 ore, rassegna stampa tv:
    "Crack bancari-Non c'è ancora chiarezza sugli investitori destinatari dei rimborsi"
    Ho letto l'articolo da Te citato.

    Nella sostanza si dice che sulla scorta delle date 16 novembre 2015 - 1° gennaio 2018 e del presupposto che si parla di liquidazione coatta amministrativa vi rientrerebbero anche i casi di tre banche cooperative (anche se poi si citano i nomi di due: Bcc crediveneto e bcc padovana).

    A stretto rigore non vi rientrerebbero i casi delle quattro banche del centritalia (etruria & Co) in quanto non formalmente in l.c.a.. L'articolista riporta l'opinione di Villarosa secondo il quale il testo sarebbe stato corretto per ragioni di forma e che cmq questa ultime quattro sarebbero nel regime della l.c.a..

    Ovvero una questione interpretativa che a detta dell'articolista dovrà essere dipanata dal comitato dei nove.

    Da ultimo il testo sottolinea le difficoltà che si incontreranno a Bruxelles (potendo la Ue contestare la natura del provvedimento in quanto in contrasto con la direttiva Brrd)

    Da qui non mi resta che manifestare - essendo questo un forum pubblico - le mie perplessità sulla sproporzione tra le somme richieste e quelle disponbili per il rimborso (troppe bocche da sfamare con i conti dormienti).

    Inoltre che ben difficilmente il Mef emanerà entro il 31 gennaio un decreto (deve necessariamente istituire una piattaforma telematica: altrimenti smistare almeno 30 mila raccomandate cartacee diventa una impresa, lo stesso per quanto concerne il discorso se i documenti fossero inviati con Pec). Inoltre prima che i nove siano designati (devono essere persone con un certo spessore giuridico ed alieni dai comitati vari) ci passerà del tempo.

    Alla fine penso che qualcosa si prenderà ma non si sa quando.
    Ultima modifica di dulcamara; 27-12-18 alle 12:31

Accedi