BTP THREAD DEDICATO: Operatività Trading e Cassetto volume 97 - Pagina 101
USA, sono i dati macroeconomici che spingono le performance degli asset rischiosi (analisti)  
   ?A differenza delle dinamiche di crescita registrate negli ultimi tre anni, nel primo trimestre l'economia statunitense è sulla strada giusta per una crescita del +2,4% in termini reali. I dati pubblicati a febbraio, pi&ugr...
Febbraio avanti tutta per Wall Street (e non solo), i rischi dietro l'euforia dei mercati
Il mese di febbraio si avvia alla conclusione con un saldo positivo sui mercati azionari, soprattutto sponda Stati Uniti. Tutti i principali indici statunitensi hanno più volte aggiornato i massimi storici con lo S&P 500 che segna da inizi...
Marc Faber ci riprova: azioni Usa rischiano crollo. Sarà come una valanga
"Il mercato azionario statunitense è vulnerabile e rischia un crollo repentino che potrebbe partire in qualsiasi momento". Queste le nuove dichiarazioni rilasciate da Marc Faber, editorialista della pubblicazione "The Gloom, Boom & Do...
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione

  1. #1001

    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    257
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    48 Post(s)
    Potenza rep
    4908097
    Citazione Originariamente Scritto da rossi-lo sfigato Visualizza Messaggio
    quasi quasi preferirei un politico che "ruba un pochino"ma che sappia il fatto suo nel risolvere i problemi del paese che sti dilettanti allo sbaraglio.

    gente incapace ma anche disonesta, inesperta e allo sbaraglio ci faranno fare una brutta fine.
    adesso mi domando: togliendo di mezzo il politico farabutto che pensa solo a sistemare i propri affari per arricchirsi"quello dovrebbe togliercelo di mezzo la magistratura"
    SE dovessi curarmi da una malattia grave importante: mi curo da solo con qualche aspirina? mi affido al medico di famiglia ?,al dottorino appeno laureato ? !!!
    O mi informo bene e poi vado a fare una bella visita da un medico specialista o da un primario che lavora in un ospedale rinomato con sulle spalle un'esperienza di parecchi anni di lavoro?!?!
    ma allora perché quando si tratta di delegare delle persone a dirigere il nostro paese per il bene nostro e dei nostri figli dobbiamo affidarci a dei dilettanti allo SBARAGLIO che non sanno e non hanno nessuna esperienza?

    anche mettendoci tutta la buona volontà questa gente senza esperienza non riuscirà mai a curare bene il nostro paese ,
    abbiano visto Renzi che pur essendo abbastanza scafato ha fallito alla grande,se avesso dato retta a qualche consiglio degli anziani piò scaltroni del partito forse avrebbe potuto fare molto meglio..
    saluto
    La tua è chiaramente una provocazione, io il politico che ruba un pochino lo metterei al fresco un pochino... se poi dovesse rubare di più lo metterei al fresco un po' più a lungo etc. etc. fino a buttare in ultima ipotesi la chiave della cella. I giovani devono essere guidati dagli "anziani" altrimenti fanno cazzate come è normale che sia e come abbiamo appena verificato sulla nostra pelle.

  2. #1002

    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    1,581
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    155 Post(s)
    Potenza rep
    20722931
    Citazione Originariamente Scritto da DannyG Visualizza Messaggio
    La tua è chiaramente una provocazione, io il politico che ruba un pochino lo metterei al fresco un pochino... se poi dovesse rubare di più lo metterei al fresco un po' più a lungo etc. etc. fino a buttare in ultima ipotesi la chiave della cella. I giovani devono essere guidati dagli "anziani" altrimenti fanno cazzate come è normale che sia e come abbiamo appena verificato sulla nostra pelle.
    io non sono d'accordo se gli anziani sono quelli che ci ritroviamo, hanno sbagliato tanto e portato il paese a quello che è divorando risorse a scapito delle generazioni future.
    Inoltre sono proprio i giovani che realizzano i progressi se non le rivoluzioni in tutti i settori. Chi ci ha portato alla repubblica e alla democrazia era un manipolo di giovani.
    Il problema è che ci sono giovani e giovani, renzi si è affidato a gente non sempre capace ma le idee in molti casi erano buone (per uscire dalla recessione), poi ci sono giovani ben peggiori e incapaci vedi grillini. Se le alternative sono queste io preferisco il meno peggio, cioè renzi

  3. #1003

    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    2,511
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    105 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da generalszh Visualizza Messaggio
    io non sono d'accordo se gli anziani sono quelli che ci ritroviamo, hanno sbagliato tanto e portato il paese a quello che è divorando risorse a scapito delle generazioni future.
    Inoltre sono proprio i giovani che realizzano i progressi se non le rivoluzioni in tutti i settori. Chi ci ha portato alla repubblica e alla democrazia era un manipolo di giovani.
    Il problema è che ci sono giovani e giovani, renzi si è affidato a gente non sempre capace ma le idee in molti casi erano buone (per uscire dalla recessione), poi ci sono giovani ben peggiori e incapaci vedi grillini. Se le alternative sono queste io preferisco il meno peggio, cioè renzi

    I giovani italiani hanno votato NO e hanno dato una sonora sberla a Napo e agli amichetti che frequentano la Leopolda .
    Rassegnatevi, fra poco Renzuccio va al Quirinale a dimettersi .....e anche i mercati sono contenti

  4. #1004
    L'avatar di Lou Cypher
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    18,083
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    490 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da harvest Visualizza Messaggio
    Beh, dopo aver dato fiducia a uno che voleva riscrivere mezza Costituzione con Verdini, il quale in ogni altro paese civile starebbe con un pigiama a righe a vedere il sole a scacchi, non mi stupirei più di nulla. Lou, quello che dici riguardo la situazione italiana è tutto vero, ma lo era prima di questo assurdo referendum, lo sarebbe stato se avesse vinto il sì e lo è ora. Abbiamo una classe politica così inaffidabile, che quattro ragazzotti comandati da uno che faceva cabaret ottengono il 30% dei voti. Ma la colpa non è né la loro e tantomeno di chi li vota; la colpa è di chi, con una politica scellerata e collusa ha per 30 e passa anni fatto carne di ***** di questo paese.

    Lo ripeto, affidarsi ai dilettanti, a gente priva di esperienza, di cultura economica, storica, politica, non può che complicare una situazione già di per sé molto critica. Poi, è ovvio, ognuno vota chi vuole, ma basterebbe “l’assaggino” romano per rendersi conto dell’imperizia e dell’inadeguatezza della nuova amministrazione grillina della Capitale. Balza agli occhi come, non sapendo dove mettere le mani, la Giunta abbia dovuto trattenere tutti quegli elementi discutibili e chiacchierati fino a poco tempo prima ferocemente oggetto della contestazione più intransigente.

    Un breve cenno al brillante curriculum del vostro mentore. Lo conoscono tutti, ancora meglio nell’ambiente dello spettacolo. La scarsa dimestichezza con il termine “fattura” era nota come la velocità con cui aderiva con nonchalance a tutti i condoni tombali. Ha insultato per anni i protagonisti della politica, della società civile, ha apostrofato “vecchia put-tana” il nostro premio Nobel Rita Levi Montalcini. Nell’ostentare agli amici il suo ‘cuore impavido’, a bordo di un pesante fuoristrada a 2.000 metri di altitudine, si inoltrava in una mulattiera preclusa all’accesso e ridotta ad una lastra di ghiaccio, precipitando nella scarpata e provocando tre morti tra cui un bambino di 9 anni. Gravi comportamenti che l’hanno trasformato in un pluripregiudicato.

    Molti sostengono che in un paese civile e avanzato, un tale soggetto sarebbe già stato emarginato da tempo. Da noi è diventato il capo indiscusso di un’armata di 10 milioni di individui che pendono dalle sue labbra come fosse il Messia. Se il rischio non fosse rovinoso, sarebbe interessante metterlo alla prova, vedere come concilierebbe le pressanti richieste di milioni di poveri e di disoccupati con la tanto declamata “Decrescita felice”, l’uscita dall’Euro, il ripudio del debito pubblico. Ne sarei proprio curioso…




    "Usciamo dall’Euro e non paghiamo il debito…"





  5. #1005

    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    2,511
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    105 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Lou Cypher Visualizza Messaggio
    Lo ripeto, affidarsi ai dilettanti, a gente priva di esperienza, di cultura economica, storica, politica, non può che complicare una situazione già di per sé molto critica. Poi, è ovvio, ognuno vota chi vuole, ma basterebbe “l’assaggino” romano per rendersi conto dell’imperizia e dell’inadeguatezza della nuova amministrazione grillina della Capitale. Balza agli occhi come, non sapendo dove mettere le mani, la Giunta abbia dovuto trattenere tutti quegli elementi discutibili e chiacchierati fino a poco tempo prima ferocemente oggetto della contestazione più intransigente.

    Un breve cenno al brillante curriculum del vostro mentore. Lo conoscono tutti, ancora meglio nell’ambiente dello spettacolo. La scarsa dimestichezza con il termine “fattura” era nota come la velocità con cui aderiva con nonchalance a tutti i condoni tombali. Ha insultato per anni i protagonisti della politica, della società civile, ha apostrofato “vecchia put-tana” il nostro premio Nobel Rita Levi Montalcini. Nell’ostentare agli amici il suo ‘cuore impavido’, a bordo di un pesante fuoristrada a 2.000 metri di altitudine, si inoltrava in una mulattiera preclusa all’accesso e ridotta ad una lastra di ghiaccio, precipitando nella scarpata e provocando tre morti tra cui un bambino di 9 anni. Gravi comportamenti che l’hanno trasformato in un pluripregiudicato.

    Molti sostengono che in un paese civile e avanzato, un tale soggetto sarebbe già stato emarginato da tempo. Da noi è diventato il capo indiscusso di un’armata di 10 milioni di individui che pendono dalle sue labbra come fosse il Messia. Se il rischio non fosse rovinoso, sarebbe interessante metterlo alla prova, vedere come concilierebbe le pressanti richieste di milioni di poveri e di disoccupati con la tanto declamata “Decrescita felice”, l’uscita dall’Euro, il ripudio del debito pubblico. Ne sarei proprio curioso…


    Lou, dopo 3 anni di governo piddino, vieni a parlare di grillini incapaci ?

  6. #1006
    L'avatar di heroquest
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    1,082
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    187 Post(s)
    Potenza rep
    9569040
    Domani la borsa italiana è aperta?

  7. #1007

    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    1,581
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    155 Post(s)
    Potenza rep
    20722931
    Citazione Originariamente Scritto da heroquest Visualizza Messaggio
    Domani la borsa italiana è aperta?
    ho letto di si

  8. #1008

    Data Registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    45
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    16 Post(s)
    Potenza rep
    170383
    Citazione Originariamente Scritto da heroquest Visualizza Messaggio
    Domani la borsa italiana è aperta?
    finalmente qualcuno che posta qualcosa di finanziario.
    Direi che in questi giorni si è trasceso. Basta con la tribuna politica, questo è un forum di finanza.

  9. #1009
    L'avatar di dazapov
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    1,125
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    287 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Moody's taglia outlook italia da stabile a negativo....

  10. #1010
    L'avatar di waltermasoni
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    1,971
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    763 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    L’agenzia Moody’s rivede al ribasso le prospettive per l'Italia, tagliando l'outlook da “stabile” a “negativo”. Lo afferma Moody’s in una nota, confermando il rating “Baa2”, due gradini sopra il livello junk. L’outlook negativo implica che la prossima mossa dell’agenzia americana possa essere tagliare il rating sovrano se le condizioni che hanno spinto a rivedere l’outlook dovessero persistere. A pesare sul giudizio sono i lenti progressi nelle riforme economiche e di finanza pubblica, le cui prospettive, secondo gli analisti di Moody’s sono ulteriormente diminuite con la vittoria del no al referendum. Ma c’è anche il rischio, conseguente, che la riduzione dell’enorme debito pubblico possa essere ulteriormente rinviata, complice la bassa crescita, e che questo esponga il Paese a nuovi imprevedibili shock.

Accedi