MPS: no della BCE fa scattare nuovo tonfo in Borsa
No della Banca Centrale Europea alla richiesta di MPS di avere a disposizione più tempo per effettuare l'aumento di capitale da 5 miliardi di euro. Attualmente in forma di bozza, di ?draft decision?, la decisione della Vigilanza ...
Caos Mps: la Bce dice no a proroga su tempi aumento, si va verso intervento dello Stato
Doccia gelata dalla Bce per Mps. Il supervisory board dell'istituto centrale europeo ha respinto la richiesta del Monte dei Paschi di Siena di una proroga dei tempi dell'aumento di capitale, rendendo pertanto la via di mercato della ricapitalizzazion...
2017: ecco i 10 Cigni Grigi per i mercati finanziari
Il forte rialzo della produttività statunitense, la liberalizzazione dello yuan, l?insabbiamento della Brexit, il ritorno dell?inflazione in Giappone, l?influenza di Trump sulla Federal Reserve, la Russia torna aggressiva i...
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
1231151101 Ultima

  1. #1
    L'avatar di Encadenado
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    15,703
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    597 Post(s)
    Potenza rep
    42949683

    BTP ITALIA, tutte le emissioni, caratteristiche, pregi e difetti.

    Il tesoro ha annunciato che entro fine anno avverrà una terza emissione.
    A questo punto è più opportuno un unico tread per scambiare informazioni, caratteristiche, pregi e difetti.

    Breve ripeilogo delle caratteriche dei BTP ITALIA:

    - E' un BTP quadriennale indicizzato all'inflazione italiana FOI
    - Collocamento diretto sul mercato secondario al prezzo di 100, senza asta.
    - Prima del collocamento viene comunicata la cedola minima garantita.
    - Concluso il collocamento viene comunicata la cedola definitiva (che non potra essere inferiore alla minima garantita), definita in base alle condizioni di mercato.
    - Gl'investitori retail che acquistano al collocamento e che portano a scadenza il titolo (senza mai vendere), avranno diritto ad un premio di rimborso pari allo 0,4% del capitale nominale.
    - Le contrattazioni vengono regolate moltiplicando il prezzo di contrattazione per il coefficiente d'inicizzazione CI.
    - La cedola è semestrale, e assieme alla cedola nominale viene pagata anche la rivalutazione inflazionistica del capitale avvenuta nel semestre e definita dal CI, dopodichè il CI riparte da 1. In caso di deflazione nel semestre, il CI non viene azzerato.

    Queste le prime due emissioni:
    BTP ITALIA 2012/2016 26/3 2,45% INDICIZZATO INFLAZIONE ITALIANA ( IT0004806888 )
    BTP ITALIA 2012/2016 11/6 3,55% INDICIZZATO INFLAZIONE ITALIANA ( IT0004821432 )

  2. #2
    L'avatar di Phoenix_
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    2,897
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    60 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Ottima idea Encadenado!

    "Devi votare altri utenti prima di poter votare Encadenado ancora."

    Bollo virtuale per te!

    Spero come sempre anche nel pronto intervento di VerdeMare

  3. #3
    L'avatar di Encadenado
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    15,703
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    597 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Venerdì ho comprato del BTP ITALIA 2012/2016 26/3 2,45% ( IT0004806888 ), e ho notato una grossa stranezza:
    Webank mi ha accreditato un rateo d'imposta disaggio dello 0,1816%...
    La cosa mi va anche bene perchè avendo comprato è a mio vantaggio... però non credo che la cosa sia corretta, poichè i BTP Italia vengono emessi a 100 e verranno rimborsati a 100 (poichè la rivalutazione viene corrisposta semestralmente assieme alla cedola) e quindi non dovrebbe esserci alcun disaggio d'emissione.
    Avendo comprato dopo l'emissione, non si tratta dell'eventuale disaggio dovuto al premio di rimborso.
    Preciso inoltre che in tutte le compravendite precedenti non era mai stato applicato alcun rateo d'imposta disaggio.
    Cosa può essere cambiato?
    L'unica variante rispetto alle compravendite precedenti è che ora è diventata la nota la cedola che verrà corriposta il 26 settembre, e quindi Wetrade potrebbe aver deciso di trasformare la cedola addizionale dovuta alla rivalutazione inflazionistica in disaggio d'emissione... ma non mi pare che la cosa abbia un senso... non si tratta del rimborso, ma solo dello stacco cedolare!
    Ora che ho beneficiato di questo rateo d'acconto imposta disaggio, che accadrà se venderò dopo lo stacco cedolare? Sicuramente, diventando nuovamente non nota la cedola successiva, il rateo d'imposta disaggio non verrà più applicato, e quindi potrò vendere senza restiuire il "maltolto"...
    Mi pare che questa cosa sia a svantaggio dei venditori, nel periodo precedente (4 settimane circa) allo stacco cedolare.
    Che ne pensate?

  4. #4
    L'avatar di Encadenado
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    15,703
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    597 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Bhe... in effetti, probabilmente il "maltolto" dovuto all'ingiustificato acconto di rateo d'imposta disaggio lo dovrò comunque restituire alla vendita sotto forma di maggior capita gain.
    Infatti l'applicazione del rateo imposta disaggio comporta un certo abbassamento del prezzo fiscale di carico.
    Però mi sembra comunque svantaggio per il venditore e vantaggioso per il compratore, poichè viene posticipato il pagamento dell'imposta. E poi perchè si tratta di un artificio sfruttabile per creare plusvalenze da TDS (tassate al 12,5%) da compensare con eventuali minusvalenze prodotte con altri titoli (tassati al 20%).

  5. #5

    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    411
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    3817126
    Citazione Originariamente Scritto da Encadenado Visualizza Messaggio
    Venerdì ho comprato del BTP ITALIA 2012/2016 26/3 2,45% ( IT0004806888 ), e ho notato una grossa stranezza:
    Webank mi ha accreditato un rateo d'imposta disaggio dello 0,1816%...
    La cosa mi va anche bene perchè avendo comprato è a mio vantaggio... però non credo che la cosa sia corretta, poichè i BTP Italia vengono emessi a 100 e verranno rimborsati a 100 (poichè la rivalutazione viene corrisposta semestralmente assieme alla cedola) e quindi non dovrebbe esserci alcun disaggio d'emissione.
    Avendo comprato dopo l'emissione, non si tratta dell'eventuale disaggio dovuto al premio di rimborso.
    Preciso inoltre che in tutte le compravendite precedenti non era mai stato applicato alcun rateo d'imposta disaggio.
    Cosa può essere cambiato?
    L'unica variante rispetto alle compravendite precedenti è che ora è diventata la nota la cedola che verrà corriposta il 26 settembre, e quindi Wetrade potrebbe aver deciso di trasformare la cedola addizionale dovuta alla rivalutazione inflazionistica in disaggio d'emissione... ma non mi pare che la cosa abbia un senso... non si tratta del rimborso, ma solo dello stacco cedolare!
    Ora che ho beneficiato di questo rateo d'acconto imposta disaggio, che accadrà se venderò dopo lo stacco cedolare? Sicuramente, diventando nuovamente non nota la cedola successiva, il rateo d'imposta disaggio non verrà più applicato, e quindi potrò vendere senza restiuire il "maltolto"...
    Mi pare che questa cosa sia a svantaggio dei venditori, nel periodo precedente (4 settimane circa) allo stacco cedolare.
    Che ne pensate?
    Che rendimento ha? Fineco mi dice Rendimento annuo 2.22168%
    Non ho mai acquistato btp-i, come si calcola questo rendimento?

  6. #6
    L'avatar di Encadenado
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    15,703
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    597 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da LucianoP Visualizza Messaggio
    Che rendimento ha? Fineco mi dice Rendimento annuo 2.22168%
    Non ho mai acquistato btp-i, come si calcola questo rendimento?
    Bhe, sicuramente Fineco si riferisce al rendimento reale, ossia al rendimento al netto dell'inflazione. Se vuoi fare un paragone coi rendimenti a tasso fisso, dovresti aggiungere l'inflazione previsionale al rendimento reale.
    Comunque, riguardo ai rendimenti, vedrai che ben presto Verdemare pubblicherà un utile specchietto con tutti i dati.

  7. #7

    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    411
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    3817126
    Citazione Originariamente Scritto da Encadenado Visualizza Messaggio
    Bhe, sicuramente Fineco si riferisce al rendimento reale, ossia al rendimento al netto dell'inflazione. Se vuoi fare un paragone coi rendimenti a tasso fisso, dovresti aggiungere l'inflazione previsionale al rendimento reale.
    Comunque, riguardo ai rendimenti, vedrai che ben presto Verdemare pubblicherà un utile specchietto con tutti i dati.
    quindi rendimento reale 2.22168% + 3% inflazione= 5.22 % di rendimento netto all'anno giusto ? I primi due sono valori che cambiano ogni quanto tempo ? Scusate per le domande banali

  8. #8
    L'avatar di Encadenado
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    15,703
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    597 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da LucianoP Visualizza Messaggio
    quindi rendimento reale 2.22168% + 3% inflazione= 5.22 % di rendimento netto all'anno giusto ? I primi due sono valori che cambiano ogni quanto tempo ? Scusate per le domande banali
    3% d'inflazione è solo una tua previsione... potrebbe essere di più o di meno.
    Non so se il rendimento di fineco sia loro o netto.
    Nel caso sia netto dovresti sommare l'inflazione al netto delle tasse (-12,5%)... (non sarebbe il metodo più corretto ma per un quadriennale può andare bene poichè il margine d'approssimazione è molto ridotto).
    Se invece è lordo devi prima sommare l'inflazione e poi toglire le tasse (-12,5%) per ricavare il netto (anche in questo caso il sistema è approssimativo).

  9. #9
    L'avatar di BoyNet
    Data Registrazione
    Feb 2005
    Messaggi
    1,147
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    8 Post(s)
    Potenza rep
    40510203
    Citazione Originariamente Scritto da Encadenado Visualizza Messaggio
    Bhe... in effetti, probabilmente il "maltolto" dovuto all'ingiustificato acconto di rateo d'imposta disaggio lo dovrò comunque restituire alla vendita sotto forma di maggior capita gain.
    Infatti l'applicazione del rateo imposta disaggio comporta un certo abbassamento del prezzo fiscale di carico.
    Però mi sembra comunque svantaggio per il venditore e vantaggioso per il compratore, poichè viene posticipato il pagamento dell'imposta. E poi perchè si tratta di un artificio sfruttabile per creare plusvalenze da TDS (tassate al 12,5%) da compensare con eventuali minusvalenze prodotte con altri titoli (tassati al 20%).
    Mia ipotesi:
    Considerano disaggio di emissione la parte di crescita del capitale per l'inflazione. Ora è nota ed ufficiale per cui diventa imposta su reddito di capitale e non più plusvalenza. Col BPTi avviene solo poco prima della scadenza del titolo.

    Ricorda che quando ti viene pagata la cedola, paghi la tassa sull'intera cedola: dici che posticipi il pagamento delle tasse, ma di quanto ? due settimane?

    Non ho capito come il disaggio di emissione ti agevoli dal punto di vista fiscale: tu sempre quella cifra paghi, solo che hai due tasse, con due nomi diversi (imposta su reddito / capital gain)...o no?

  10. #10
    L'avatar di 89sam
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Messaggi
    23,442
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    914 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Premetto che non ho studiato ma IMHO:


    Citazione Originariamente Scritto da Encadenado Visualizza Messaggio
    ... però non credo che la cosa sia corretta ... non si tratta dell'eventuale disaggio dovuto al premio di rimborso ... ora è diventata la nota la cedola ... non si tratta del rimborso, ma solo dello stacco cedolare ... quindi potrò vendere senza restiuire il "maltolto"...
    La cosa è corretta. Si tratta proprio di rimborso del capitale, in particolare di quella quota del capitale che corrisponde all'inflazione, che può essere definita ora in quanto divenuta "certa". Quando venderai non dovrai restituire proprio nulla. Al tuo venditore hai pagato la quota di rivalutazione maturata sino all'acquisto.
    Dopo lo stacco il capitale torna a 100, così come l'inflazione riparte da 1.

    Citazione Originariamente Scritto da Encadenado Visualizza Messaggio
    ... probabilmente il "maltolto" dovuto all'ingiustificato acconto di rateo d'imposta disaggio lo dovrò comunque restituire alla vendita sotto forma di maggior capita gain ... l'applicazione del rateo imposta disaggio comporta un certo abbassamento del prezzo fiscale di carico ...".
    .
    L'imponibile per determinare il capital gain va determinato al netto dell'imposta di disaggio.
    Se vuoi dai un'occhiata qua dove, alla fine, ho ricevuto conferma di quel che dico.

    parere mia posizione fiscale

    Il 3d è una lodevole iniziativa.


    P.S. Ho cancellato un passaggio non ponderato adeguatamente.
    Ultima modifica di 89sam; 10-09-12 alle 13:32

Accedi