Financial repression: per l'Italia è un'opportunità da non sprecare
Financial repression: per l'Italia è un'opportunità da non sprecare
L'Italia ha davanti a se una grande opportunità che sarebbe un peccato sprecare. Il nome di questa opportunità è financial repression, ossia il regime di tassi di interesse molto bassi che le Banche centrali mantengono ormai da qualche anno. "La &nbs...
Outlook 2015: le opportunità sui mercati valutari nei prossimi mesi, sarà ancora super-dollaro
Outlook 2015: le opportunità sui mercati valutari nei prossimi mesi, sarà ancora super-dollaro
Gli ultimi mesi hanno visto il dollaro statunitense indiscusso protagonista sui mercati valutari. I ripetuti segnali di forza in arrivo da oltreoceano, con l'economia a stelle e strisce che viaggia a ritmi di crescita decisamente sostenuti, hanno a...
Alitalia: Montezemolo nominato presidente
Alitalia: Montezemolo nominato presidente
E' Luca Cordero di Montezemolo il presidente della nuova Alitalia (Alitalia Sai), la newco nella quale entrerà Etihad con il 49%, e della Holdco Alitalia Cai, la vecchia società. E' quanto si apprende dalle maggiori agenzie di stampa secondo cui la...
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Torna indietro   Forum di Finanzaonline.com > Discussioni di Finanza operativa > Mercato Italiano

Titolo di riferimento: TENARIS Quotazione al 26/11/2014 14,4200 (0,49 %)  
Notizie Analisi tecnica Analisi operativa Quotazioni
Vai al forum
Rispondi
 
Strumenti discussione Modalità visualizzazione
Vecchio 17-05-13, 06:34   #661 (permalink)
Member
 
L'avatar di zamika
 
Data registrazione: Feb 2000
Messaggi: 17,797
Popolarità: 42949687
zamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond repute
The Trick To Suppressing Revolution: Keeping Debt/Tax Serfdom Bearable



Submitted by Tyler Durden on 05/16/2013 21:49 -0400



Submitted by Charles Hugh-Smith of OfTwoMinds blog,
The 30 million whose labor funds the parasitic status quo don't have to rebel; they simply have to stop going to work, stop starting enterprises, stop being productive.

Parasites must balance their drive to maximize what they extract from their host with the risk of losing everything by killing their host. This is the dilemma of the parasitic partnership of the central state and financial Elites everywhere: to extract the maximum possible in debt payments and taxes without sparking rebellion and revolution.

I have often commented on the current class structure, which paradoxically unites the interests of the top 1/5% of 1% and their political-class toadies and the bottom 50% who are drawing transfer payments/benefits from the state: both support the status quo because both receive direct benefits from it.

The 20% who pay most of the tax and service much of the debt are in the middle, a political minority of debt/tax serfs who finance the status quo, i.e. cartel-crony capitalism owned and operated by the financial and political Elites:

The Three-and-a-Half Class Society (October 22, 2012)
Entitlements, Taxes, Inequality and Three-Way Class Warfare (September 20, 2010)
Tyranny of the Majority, Corporate Welfare and Complicity (April 9, 2010)
Two Americas: The Gap Between the Top 5% and the Bottom 95% Widens (August 18, 2010)

The numbers of Americans drawing benefits from the state are astounding: almost 11 million people drawing lifetime disability from Social Security (The Number Of US Citizens On Disability Is Now Larger Than The Population Of Greece); Social Security (SSA) has 61 million beneficiaries as of March 2012; Medicare had 49.4 million beneficiaries in 2012, and Medicaid has over 50 million beneficiaries (another source puts the current number at 58 million, but the Kaiser Family Foundation says roughly 7 million "dual-eligibles" receive both Medicaid and Medicare, so let's use the data point of 50 million Medicaid-only recipients.)

This aligns fairly well with the 48 million drawing SNAP (food stamp) benefits: Food stamp Recipients Hit Record (Zero Hedge). Those qualifying for one program likely qualify for the other.
This means roughly 110 million people are drawing significant direct benefits from the Federal government (central state) while the number of full-time workers is 116 million--about a 1-to-1 worker-beneficiary ratio.

The problem is two-fold: the entitlement programs are running massive deficits even though the Baby Boom has barely started to enter the programs, and the number of workers earning enough to pay significant income taxes is remarkably limited.

As I detailed in The Fraud at the Heart of Social Security (January 17, 2011), the program paid out $707 billion in 2010 and collected $631 billion in taxes, a $76 billion shortfall for 2010. The current program (2012) cost is $817 billion, a leap of $100 billion in a few short years as Baby Boomers flood into the program.

Of the roughly 142 million workers in the U.S., 38 million earn less than $10,000 per year, 50 million earn less that $15,000 a year and 61 million earn less than $20,000 annually. All these numbers are drawn directly from Social Security Administration payroll data.

100 million wage earners, or 2/3 the entire workforce, earn less than $40,000 per year.

Most of the heavy-lifting in terms of paying income taxes falls to about 30 million people, the top 20% of wage earners.

As for debt-serfdom, the status quo has widely distributed huge debt loads via home mortgages and student loans. A trillion here and a trillion there and pretty soon you're talking real money:



The banks have written off some defaults but the debt load on the serfs hasn't declined much:



Nel frattempo, i salari reali sono in calo, il che significa che c'è meno denaro lasciato a servizio del debito:



Questo presenta la partnership della cleptocrazia finanziaria e lo stato con un problema insolubile: la loro scrematura parassitaria di rentier pagamenti del debito e le tasse ha ridotto il reddito del 95% dei lavoratori, lasciandoli meno in grado di servire più debito e pagare più tasse.

La classe finanziaria parassitaria non è in procinto di accettare l'accumulo di ricchezza inferiore, quindi lo Stato deve proteggere gli accordi di cartello-rentier delle élite a tutti i costi. Ma lo Stato deve acquistare anche la complicità di 110 milioni di euro (in corso di 150 milioni come il Baby Boom si ritira) cittadini potenzialmente recalcitranti, un impegno di spesa di tipo aperto, che è possibile solo se l'economia e quelli occupati a tempo pieno espandono elegantemente.

Ahimè, la finanziarizzazione (debito-servitù) e tasse più alte (la trasformazione della classe media in asini fiscali) hanno sventrato l'economia reale, la guida reddito reale inferiore per il 95% della forza lavoro, che ancora ha guadagnato reddito.

Hmm, che cosa è una cleptocrazia parassita fare? le élite sempre intraprendenti hanno colpito su una soluzione: 1) stampare denaro attraverso le banche centrali e 2) prendere in prestito migliaia di miliardi di dollari, euro, yen, yuan, ecc per finanziare lo status quo.

Questi adattamenti hanno permesso ai parassiti delle élite finanziarie e dello stato di mantenere il loro sfruttamento delle loro host primario, cioè la diminuzione della classe media di asini fiscali e di debito-servi. Ma è questa disposizione rentier sostenibile nel lungo periodo?

In natura, i parassiti indeboliscono la capacità di recupero del paese ospitante; quando la crisi colpisce, l'host indebolito, anche se superficialmente stabili e forti, crolla improvvisamente in un mucchio. Il parassitismo finanziario dello Stato e finanziaria Elites sta indebolendo l'economia reale in tutto il mondo: Giappone, Cina, l'Unione europea e la creazione di moneta Massive Uniti e indebitamento dello stato stanno mantenendo l'ospite-parassita relazione stabile per il momento, ma la fragilità del ospite è in aumento.

Le élite economico-politiche sono sicuri di aver trovato un modo per mantenere le loro disposizioni rentier parassiti - stampare moneta, mantenere tutte le attività fantasma sui libri, e di mantenere i tassi di interesse abbastanza basso che il rapporto debito servi possono ancora servire i loro debiti.

Ma il calcolo delle élite finanziarie-politiche »non può calcolare il punto di rottura della minoranza in diminuzione puntellare l'intero status quo: Quando Fede nei Fades di sistema (12 marzo 2008):

In un certo senso, una credenza nel valore, la trasparenza, la fiducia e la reciprocità del sistema è come un credo religioso. i convertiti, i veri credenti, sono quelli che lavorano come matti per l'azienda o il servizio. E quando il velo dell'illusione si tirò dai loro occhi, allora il credente fa un'inversione, e diventa un non-credente devoto nel Sistema. Lui o lei cade, si sposta in una posizione più bassa, o "in pensione" per un certo livello inferiore di occupazione.

A che punto la gente sceglie di scegliere di debito / imposta-servitù? Che cosa fa scattare la loro decisione di rinunciare al debito, andare fuori dalla griglia finanziaria, e fuggire la servitù da modellare uno stile di vita a basso costo per l'economia contanti? A che punto fare produttivo gente stanca di sostenere elite finanziarie e politiche parassitarie e milioni di persone che non si stanno lavorando per l'osso di pagare le tasse e il debito di servizio?

Quanto più lo Stato paga in benefici e maggiore spinge le tasse, il più attraente opting out diventa. Quanto più il contrario Robin Hood della Federal Reserve, Ben Bernanke e la sua allegra banda di ladri stampa denaro per finanziare i finanzieri parassiti, più si indeboliscono l'economia reale e il carburante di un riconoscimento che la Federal Reserve è il nemico della libera impresa e della democrazia . Neofeudal Rentier Economia di Bernanke (7 maggio 2013).

L'30 milioni di cui fondi del lavoro lo status quo parassita non c'è bisogno di ribellarsi, devono semplicemente smettere di andare al lavoro, smettere di avvio di attività imprenditoriali, smettila di essere produttivi. Devono solo stanca di essere l'ospite, stanca di essere debito-servi, stanca di essere asini fiscali. E quando stabiliscono il loro fardello, non ci sarà nessuno a raccoglierlo: le élite finanziarie e politiche parassitarie sono incapaci di essere produttivi, e il povero di lavoro non generano abbastanza surplus per finanziare i benefici di tipo aperto per 110 milioni non lavoratori.

Il trucco per reprimere la rivoluzione è quello di mantenere la servitù della gleba debito fiscale sopportabile. Le élite parassitarie stanno mantenendo andare il padrone di casa, ma ad un costo elevato di resilienza. Vediamo quanto tempo dura l'host quando una crisi colpisce.

zamika non  è collegato   Rispondi citando
 
Stanco della Pubblicità? Registrati
Vecchio 17-05-13, 06:36   #662 (permalink)
Member
 
L'avatar di zamika
 
Data registrazione: Feb 2000
Messaggi: 17,797
Popolarità: 42949687
zamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond repute

~ ~ ~


La mappa e il grafico sopra forniscono qualche grande quadro sullo stato del mercato immobiliare - eravamo siamo stati, come le cose stupide ottenuto circa primi anni del 2000, quanto male hanno ottenuto circa 2000 medio-tardive, ei recenti miglioramenti.
zamika non  è collegato   Rispondi citando
Vecchio 17-05-13, 06:37   #663 (permalink)
Member
 
L'avatar di zamika
 
Data registrazione: Feb 2000
Messaggi: 17,797
Popolarità: 42949687
zamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond repute
Doug Casey: Le virtù del capitalismo


Cosa si può dire di Doug Casey? La sua vita e la carriera sono roba da leggenda tra gli investitori e gli speculatori, specialmente nello spazio risorsa juniores.

Doug è un amico e mentore di Chris e I. Per oltre 25 anni ho letto le sue missive mensili, divoravo i suoi libri e frequentato i suoi seminari. Mi credito Doug con me che porta al mio primo grande cliente, e impartendo abbastanza saggezza per farmi vedere il senso di tenuta su che vincitore finché aveva senso. Il valore di quella lezione era qualcosa che non potrà mai essere ripagato.

Doug è stato una delle persone chiave, insieme con il mio amico "Dave" ("Il Tao della Dave" - The Tao of Dave | Capitalist Exploits - Frontier Markets Investing, Private Equity and IPO's ), con il quale ho credito per l'inserimento me con la fiducia di lasciare la mia vita comoda negli States, familiari, amici e partner commerciali di sperimentare il mondo più ampio e investire e speculare nei mercati di frontiera.

Anche se non è sempre giusto, ed è stato presto molte delle sue telefonate, i suoi punti di vista sono sempre illuminante e divertente!

Doug, Chris e io corrispondono abbastanza spesso. Gli ho telefonato un po 'indietro e abbiamo chiesto se potevamo parlare di mio argomento preferito, il capitalismo. Ho proposto di discutere le virtù del capitalismo, dal momento che questi giorni il capitalismo è quasi universalmente disprezzato e incompreso. Si è percepito come un sistema malvagio che crea avido, menefreghista e mostri corrotti. Come parte della folla che capisce la follia di queste percezioni, è il nostro obbligo morale di destra questo torto!

Per fortuna, Doug gentilmente ha accettato di un avanti e indietro sulla questione. Continua a leggere ...

--------

Mark: Doug, grazie mille per aver parlato con me!

Doug: Mark, mi piace la gente in generale, e voi in particolare. Purtroppo, la maggior parte delle conversazioni sono limitati a materie come il meteo, lo sport, e lo stato delle strade. Posso fare dieci minuti su quelle cose, ma che circa esaurisce la mia soglia di noia. Conversazione banale non ti dà molto idea circa il carattere della persona con cui stai parlando, anche se, paradossalmente, a volte si dice di più di quanto si cura di sapere su di loro. Essi non sono interessati a questioni filosofiche, in generale, e assolutamente non piace discutere di filosofia pratica e applicata. Dato che gli importi per la politica e la religione, le due cose che sono un anatema per gentile compagnia. Non mi aspetto che faremo qualsiasi riff sulla religione qui, ma possiamo certamente fare politica. E l'economia, che è, la maggior parte purtroppo, intimamente legata alla politica nel mondo di oggi.

Quindi è un piacere parlare con te.

Mark: Il capitalismo è spesso frainteso. Ho sentito dire che la maggior parte delle persone tendono a mis-uso le parole perché non sanno veramente cosa significano. Sono d'accordo, e per l'argomento di cui voglio parlare oggi, ho convinto la maggioranza non hanno idea di come definire il capitalismo. A riprova di questo mi riferisco ai lettori di Peter Schiff video di YouTube ( Peter Schiff at Occupy Wall Street: Full Version, Almost 2 Hours Long! - YouTube ) in cui è andato ai Occupy Wall proteste di strada a New York per difendere l'1% e vedere se quelli che protestano veramente capito quello che il capitalismo era.

Non so se è capitato di prendere la più stupida del lotto, ma in generale la mancanza di qualsiasi comprensione coerente di ciò che il capitalismo è veramente era scioccante. In modo che tutti la lettura di questo è chiaro, si può definire il "capitalismo" per noi?

Doug: Se qualcuno non riesce a definire con precisione una parola, poi in realtà non sanno che cosa stanno parlando. Linguaggio impreciso porta al pensiero sciatto. Il che porta inevitabilmente a discussioni inutili e irrisolvibile.

Ma, sì, Pietro qui è un po 'ricorda Jay Leno in uno dei suoi "Jay Walking" scenette, dove si avvicina normali persone in cerca e chiede loro domande come "Chi abbiamo combattuto nella guerra rivoluzionaria?", E ottiene risposte come " I tedeschi? ". Ma cosa vi aspettate da persone che non hanno nulla di meglio da fare che rilassarsi nei parchi e piagnucolare?

Naturalmente il capitalismo ha una cattiva reputazione fin dall'inizio anche perché, la maggior parte delle persone non lo sanno, la parola è stato effettivamente coniato da Karl Marx. Tuttavia, il fatto è che non avere il capitalismo, e non hanno mai. Il capitalismo può essere definito come un libero mercato senza restrizioni, quella in cui, per usare di Marx tutto corretta distinzione, sia di beni di consumo e beni capitali sono entrambi di proprietà privata e controllata da privati.

Che quasi tutti lo chiamano il capitalismo è in realtà il fascismo, un sistema in cui sia i beni di consumo e del capitale sono di proprietà privata, ma sono strettamente regolamentato e controllato. Questo è un enorme differenza. Nel socialismo, che è ormai merce rara di capitale, i mezzi di produzione, sono di proprietà dello stato. Nel comunismo, assolutamente tutto è proprietà dello Stato. In ogni caso, tutti i mali attribuiti al capitalismo oggi sono fare per l'intervento dello Stato nell'economia-regolamenti, i monopoli, le sovvenzioni, le preferenze, le tasse, licenze, inflazione moneta. In una società capitalista vero che avresti avuto nessuna di queste cose.

Mark: Penso che sia inutile dire che per la maggior parte, sans eredità (fortunati), coercizione (tassazione) e furto (mafioso), quelli che controllano una quantità significativa di capitale sono, creatori intelligenti valore laboriosi. Non si può legittimamente accumulare ricchezza senza produrre qualcosa che gli altri sono disposti a pagare. Anche se molte persone sostengono che il materialismo è il male, tra fanatici religiosi, il desiderio di "roba" è quasi cotto nel nostro DNA. Hai suggerito da soli.

Nonostante un odio quasi rabbioso questi giorni di capitalisti e le grandi imprese, vedo un sacco di gente in giro, tweeting e texting sul loro amato iPhone, indossando le loro scarpe Nike da tennis e Levi, allo stesso tempo cercando di minare e di lobby per la distruzione del molto sistema - il capitalismo - che ha permesso loro di acquistare quelle cose! L'ipocrisia è da capogiro! Come possiamo dare un senso alla sconnessione tra la realtà e la percezione qui?

Doug: Beh, un secolo fa Schumpeter ha predetto che proprio il successo del capitalismo a produrre porterebbe al suo rovesciamento. Penso che avesse ragione. Forse è genetica negli esseri umani. Siamo apparentemente sempre stati creature tribali, dove il gruppo ha tenuto molte o la maggior parte delle cose in comune, forse questo è solo il modo in cui il cervello umano è cablato. Il fatto che il capitalismo è cambiato quasi tutto nel mondo materiale nel corso degli ultimi 200 anni non vuol dire che è cambiato il modo di pensare.

Credo nella legge di Pareto, la regola 80-20. In questa applicazione sono del parere che anche se forse l'80% delle persone sono fondamentalmente i tipi decenti, il 20% sono fonte potenziale di guai, e il 20% di questo 20%, o al 4%, sono davvero cattivi attori. 20% di tale minoranza sono criminali hard core. I criminali credono nella coercizione, violenza e furto. Purtroppo, essi sono naturalmente attratti dalla coercizione statale che viene istituzionalizzato. Si concentrano lì, e dopo un po 'lo dominano. Essi minano e società corrotta promettendo f "re" e chicche per la società, che vengono rubati dal capitalisti-vale a dire gli innovatori e produttori. E 'difficile per i libertari per contrastare che con le teorie economiche esoteriche e apparentemente duro di cuore, comunque corretti.

A questo punto tutti i paesi del mondo si sta andando nella direzione sbagliata, filosoficamente. Soprattutto negli Stati Uniti, dove più della metà delle persone che vivono a spese dell'altra metà. E mentre l'economia macina giù negli anni a venire, le cose andranno peggio. Perché il cambiamento di tendenza?

Non so se sia una buona risposta alla tua domanda. Forse è perché i libertari sono una piccola minoranza mutante. Forse è un difetto spirituale nella natura dell'uomo. O forse è perché la maggior parte delle persone sono stupide, stupide definiti come non necessariamente di scarsa intelligenza, ma con una tendenza inconsapevole verso l'autodistruzione.

Mark: Quasi ogni altro modello politico, religioso o economico oltre il capitalismo sostiene la premessa che gli sforzi e gli utili di un uomo sono solo virtuosi quando somministrato ad altri. E 'chiaro che il leader del mondo libero, Obama crede che. Egli ha tristemente detto: "Voglio solo diffondere la ricchezza in giro". Doug è il capitalismo stesso virtuoso, o è quello che si fa con esso che è virtuoso.

Doug: capitalismo, definito come un libero mercato senza restrizioni, è per sua natura virtuosa. Suppongo che sia possibile avere successo in un mercato libero senza virtù, ma è improbabile. Persone-assolutamente tutti-preferiscono associarsi e di fare affari con persone virtuose. Le persone che sono affidabile, leale, disponibile, cordiale, cortese, gentile, allegro, parsimonioso, coraggioso, e pulito. Ecco la lista ufficiale dei Boy Scout virtù, anche se ho lasciato fuori obbedienza con la motivazione che non è una virtù, e riverenza, che è discutibile. L'irriverenza è molto più degno ... Aggiungi in virtù classiche come il coraggio, la forza d'animo, generosità, onore, lungimiranza, prudenza, ospitalità, gentilezza e pazienza. Ignorare le virtù finte di fede, speranza e carità: sono difetti veramente morali.

In un mercato totalmente libero, le persone più produttive, le persone che creano il maggior valore per gli altri, sono premiati. Quelli con cattive abitudini vivono sotto i ponti e muoiono giovani. La giustizia è un'altra virtù in cui credo, e questo significa che la gente dovrebbe ottenere ciò che meritano. Il fascismo, che governa il mondo di oggi, è ingiusto perché le persone che sono politicamente collegato-non necessariamente economicamente produttivo-fanno meglio.

Il capitalismo tira fuori il meglio dalle persone. Il socialismo incoraggia ogni possibile vizio. Ma le persone sono stati addestrati a credere esattamente il contrario.

Mark: Uno dei più noti sostenitori del capitalismo era Ayn Rand, che conosco è uno dei tuoi preferiti. Nel suo libro "La virtù di egoismo", dice, "La giustificazione morale del capitalismo non sta nella pretesa altruista che rappresenta il modo migliore per ottenere una 'bene comune'. E 'vero che il capitalismo fa-se che slogan ha un senso, ma questa è solo una conseguenza secondaria. La giustificazione morale del capitalismo sta nel fatto che è l'unica consonante sistema con la natura razionale dell'uomo, che protegge la sopravvivenza dell'uomo quanto uomo, e che il suo principio fondamentale è: la giustizia ".

Socialisti e comunisti spesso citano il "bene comune", come la ragione della loro tirannia. Questo termine è indefinibile, come ciò che è bene per voi, potrebbe non essere un bene per me o per altri. Forza e la coercizione - le cose che i socialisti e comunisti si affidano a - sono ciò che è veramente immorale, giusto?

Doug: E 'assolutamente perverso come gli apologeti statalismo e collettivismo hanno rubato il morale alto. E 'uno dei motivi che disprezzo repubblicani e conservatori, che essi accettano le premesse morali del nemico, solo dicendo che dovremmo essere più moderato nel perseguire questi obiettivi apparentemente nobili. I conservatori credono di essere pragmatico, ma sono percepiti-correttamente-come solo di essere confusi e incoerenti ipocriti.

E, sì, io sono un grande fan di Rand, in primo luogo perché ha offerto una difesa morale del capitalismo. Mi dispiace solo che lei non va abbastanza lontano, purtroppo, ha liquidata difendere la necessità di uno stato. E 'anche un peccato che un culto religioso si è formata attorno ad alcune delle sue idee, piena di accoliti dogmatiche che guardano in ogni sua opinione come Sacra Scrittura. Ma, poi di nuovo, un'altra legge in cui credo è la seconda legge della termodinamica, secondo il quale tutto degenera nel tempo. Ciò sembra applicarsi ai movimenti intellettuali e il mondo materiale. Come ulteriore prova che offro il fatto che il pandit Glen Beck ora si descrive come un libertario. Quella parola ora è chiaramente in via di perdizione, come la parola "liberale" prima di esso.

Mark: MP Recentemente britannico Daniel Hannan ha sostenuto gli "Occupy Wall Street Oxford Dibattiti" che i salvataggi sono stati un "crimine etico" e un reato generazionale. Come abbiamo detto in questa sede, cattive imprese dovrebbe essere consentito di non riuscire a far posto a organizzazioni meglio correre a prendere il loro posto. Eppure, i politici su entrambi i lati dello stagno hanno votato per salvare i loro finanziatori della campagna elettorale a spese del contribuente, nel 2008, e continuano a farlo ancora oggi.

Il capitalismo è stato devastato da politici e una élite abilitate che hanno bisogno di limitare e / o eliminare la concorrenza per sopravvivere. E 'solo clientelismo che li tiene a galla a tutti. Quindi, se mollo imprese in difficoltà non è etico, quindi permettendo loro di fallire sarebbe la cosa etica da fare. So che le risposte a questo, ma l'umorismo nostri lettori matricola un po 'e spiegare perché permette alle aziende di cattivi fallire è più etico, e in ultima analisi, pro-crescita per l'economia, di salvataggio fuori.

Doug: Ben detto, Marco. La cosa importante da ricordare è che se un business che si tratti di una banca, un produttore, un produttore di alimenti, o quello che-hanno-si-è consentito al collasso, è in gran parte un fenomeno finanziario. La vera ricchezza, gli edifici, le fabbriche, le tecnologie, le competenze dei lavoratori esistono-ancora. Sono semplicemente riassegnare. In una società capitalistica i proprietari del business sono puniti per l'esecuzione di male, che è giusto e corretto.

Nelle società fascisti di oggi, tuttavia, le imprese non redditizie sono appoggiati dai contribuenti. Dirigenti e agli azionisti vengono premiati, invece di bancarotta. Quindi, perversamente, i ricchi diventano più ricchi ei poveri sempre più poveri.

Mark: Doug, ho sentito parlare di voi e gli altri Io rispetto sostenere che accumulare un capitale come si è moralmente "la cosa giusta da fare". Infatti, nel tuo libro, del tutto errata, Louis James si parafrasa, dicendo "... il denaro è un bene morale positivo nella società, perché la ricerca della motiva la creazione di valore ..." Può spiegare questo ulteriore?

Doug: Sì, questo parla il mio pensiero sulla carità. Sono contrario alla carità convenzionale, non perché non fa qualcosa di buono, ma perché la sua conseguenza principale è invisibile a disipate capitale, mentre è spesso cementa poveri in cattive abitudini. Scopo principale di carità convenzionale è quello di permettere ai ricchi di sentirsi giusti.

Se si vuole veramente essere un filantropo, e di beneficiare l'umanità, allora si dovrebbe creare più ricchezza, e di aumentare l'offerta di capitale. Questo è ciò che ci separa dai nostri antenati primitivi che vivono a mano-a-bocca in grotte. E 'l'accumulazione di capitale, attraverso l'attività produttiva, che solleva il livello generale di vita.

Mark: Torna a Rand per un momento. Nel suo libro "Per il Nuovo intellettuale", dice, "Il capitalismo richiede il meglio di ogni uomo, la sua razionalità e lo gratifica di conseguenza. Parte ogni uomo libero di scegliere il lavoro che gli piace, a specializzarsi in esso, per scambiare il suo prodotto per i prodotti degli altri, e di andare il più lontano sulla strada del successo come la sua capacità e l'ambizione lo porterà. suo successo dipende dal valore obiettivo del suo lavoro e sulla razionalità di chi riconosce che il valore ". Ciò implica che le persone pigre non sarà, e non dovrebbe avere successo, e che le imprese mal concepiti e / o mal gestiti fallirà.

Tuttavia, in questo mondo di troppo grande per fallire, e "ognuno riceve un regalo", inettitudine e la pigrizia sono quasi considerati malattie o handicap che dovrebbero essere sovvenzionati! Abbiamo scritto un post intitolato "The Strawberry Generation". In ciò abbiamo parlato della fede tra i giovani di oggi che, indipendentemente dalla loro capacità o la motivazione che sono "autorizzati" a qualsiasi cosa e tutto ciò che desiderano, più nello specifico di un lavoro ben pagato subito dopo il college. E 'quasi radicato nel DNA al giorno d'oggi. Dato che la realtà, io non sono troppo ottimista, come su di te?

Doug: Io sono di due menti su questo argomento. Da un lato, la tendenza più lunga esistenza è l'Ascent of Man, ed è ancora in moto, questo è motivo di ottimismo.

Ci sono essenzialmente due ragioni per il nostro progresso verso l'alto. Una ragione è che anche la media uomo-anche se soprattutto il pensatore indipendente realizza-intuitivo che egli deve produrre più di quanto consuma, e salvare la differenza. Che, s non solo come si diventa ricchi, è come si fa a garantire la vostra sopravvivenza. Salvataggio costruisce capitale. L'altra ragione è la scienza e la tecnologia, che sia composto per le capitali, e aggiungere ad essa. E ci sono più scienziati e ingegneri vivo oggi che hanno vissuto in tutta la storia precedente mettere t ogether.

D'altra parte, sembra che la metà delle persone negli Stati Uniti, e anche di più in alcuni altri luoghi, cronicamente consumano più di quanto producono. Sono essenzialmente parassiti che votare per una vita. I loro numeri sono in crescita, sembrano sentirsi più dal titolo che mai, essi controllano i sistemi politici del mondo, e stanno diventando più audace e più stridente. Inoltre, il tipo di sociopatici che sono attratti da governo sembra aver raggiunto una massa critica. Hanno a lungo controllato i sistemi scolastici, che servono a indottrinare i bambini con idee distruttive. Inoltre, i governi sembrano avere cooptato molti o la maggior parte dei progressi della tecnologia-droni, robot militari, telecamere di sorveglianza ovunque, massiccia delle comunicazioni di monitoraggio, e questo mi colpisce come molto distruttivo.

Quindi non c'è alcuna garanzia che il progresso continuerà.

Mark: So come ci si sente su di beneficenza, ed entrambi Chris e sono d'accordo, la maggior parte di loro non valgono un fico secco. Ma, è un dato di fatto che ci sono quelli che non possono badare a se stessi. Quelli nati con gravi disabilità, ritardo mentale, o coloro che sono feriti fisicamente e non può più lavorare a qualsiasi titolo. In una società capitalista vero, come sarebbero quelle persone essere curati? Chi è responsabile per loro.

Doug: Nonostante il fatto che nessuna buona azione sembra andare impuniti Io, personalmente, piace aiutare la gente. Ma io sono piuttosto esigente. La mia politica è quella di aiutare solo le persone di buon carattere morale, la migliore allocazione del mio tempo, e la cosa migliore per la società, è quello di cercare di rendere l'abile più abile, non combattere una battaglia in salita per i rendimenti minimi. Inoltre, quando io aiuto qualcuno di solito attraverso un prestito, anche se uno che non mi aspetto mai di essere rimborsati. Che ha diversi vantaggi. Mi permette di valutare il carattere del destinatario, per vedere se lui ripaga esso. E lo incoraggia a usare saggiamente. E se è rimborsato, mi permette di ripetere l'azione, e "Pay It Forward", se si vuole. Solo un ****** cerca di essere una cornucopia, dando soldi al ottenebrato a sprecare fino a non c'è nessuno a sinistra.

Ma questo è solo il mio approccio. Se altri vogliono aiutare la battuta d'arresto, gli zoppi e il ritardato Sono tutti per esso, e li voglio bene. Io non voglio invalidare altre scelte. E 'il loro denaro, dovrebbero usarlo come meglio credono. Questo è ciò che rende un mercato, i desideri e gli approcci diversi ai problemi. Ho semplicemente li esorto ad agire in modo responsabile, il che significa fare da soli, invece di colpevolmente dare soldi a qualche enorme burocrazia carità con i dirigenti tirare giù un milione di dollari l'anno. Il che è una buona descrizione della maggior parte delle associazioni di beneficenza popolari oggi.

Mark: Doug, che ne dici di venire a Fiji con noi per sedersi con il Primo Ministro e vedere se non siamo in grado di fargli vedere le cose il nostro modo (ride). Scherzi a parte, so che ti intratterranno qualcosa di simile in Vanuatu ... cercando di trasformarlo in una roccaforte del capitalismo. È addirittura mi ha detto di avere un paio di migliaia di ettari ritirati là fuori per un "Gulch-simile di Galt" comunità, anni prima di Cafayate. Che cosa è successo?

Doug: Beh, uno dei miei hobby per molti anni è stato pitching capi di stato su un piano radicale che avrebbe trasformato radicalmente le loro hellholes arretrato in Hong Kong con gli steroidi. Ho avuto alcune avventure davvero divertenti, e strano, nel processo. Ma mentre è possibile, potrei avere fortuna, è un Longshot estremo. Così ho vista come intrattenimento.

Ma anche io volevo solo un posto pulito in cui vivere. Così abbiamo comprato 1300 ettari ai margini della città vinicola di Cafayate a NW Argentina e hanno costruito un resort di classe mondiale ci. Dotazioni fantastiche di ogni tipo, è il nome, lo abbiamo, o lo saranno presto. L'ho fatto perché volevo un posto che aveva tutti i servizi ei comfort di una persona civile può desiderare, ma isolati. Voglio guardare le rivolte sul mio schermo largo in compagnia di amici, non per la mia finestra di fronte. Invito i lettori a venire giù e check it out.

Mark: Doug, questo è stato grande! So che si fanno spesso questa domanda un sacco, ma in chiusura di quali paesi sembra di avere una possibilità? E, se foste nella vostra '20 di nuovo (ah, che sarebbe bello per tutti noi ...) dove saresti piantare le bandierine? Dove è il capitalismo ancora capito e considerato il percorso virtuoso?

Doug: ero un grande promotore della Birmania a pochi anni fa, quando ancora nessuno è andato lì, si potrebbe ottenere una suite nel migliore albergo a Rangoon per $ 40 a notte, e si potrebbe ancora tagliare offerte con i generali. Ma quella nave ha navigato, il luogo è ora invasa da Uhuru ponticelli. La Mongolia è ancora interessante per un sacco di motivi. Nell'emisfero occidentale mi piacerebbe andare in Guyana, o soprattutto Suriname. Ma penso che l'Africa è il posto dove stare. Se qualcuno con un po 'di Moxie erano a bivaccare a Windhoek, Maputo, Luanda, Kinshasa, o le capitali dei paesi più piccoli dell'Africa occidentale per un mese è avuto modo di pagare. Devi andare da qualche parte poche persone vanno, dove si ha un vantaggio marginale.

Ma dove si è capito il capitalismo? Fondamentalmente nessuna parte, anche se le persone in Oriente hanno la migliore comprensione intuitiva di esso. Mi dimentico l'Europa occidentale, ma sarà uno zoo per i cinesi in un paio di generazioni.

Mark: Chris e io sono d'accordo con tutto il cuore, come fa il nostro giovane collega arrivista, Scott. Abbiamo pizzicata questo giovane dalle fauci di Wall Street e lo stiamo schierando nei mercati di cui parli.

Grazie Doug, cerchiamo di farlo di nuovo presto! Godetevi ovunque sei al proprio ora!
zamika non  è collegato   Rispondi citando
Vecchio 17-05-13, 06:39   #664 (permalink)
Member
 
L'avatar di zamika
 
Data registrazione: Feb 2000
Messaggi: 17,797
Popolarità: 42949687
zamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond repute
Avanti sforzo del Impero per estrarre la vostra ricchezza

Da prima il busto tecnologia, stiamo suggerendo che mentre gli americani "credono" che stanno sempre più ricchi ... stanno effettivamente andando nella direzione opposta. Sono sempre più poveri.

Questa proposizione è stato più facile per la gente di intrattenere dal corpo rotto e la crisi finanziaria ha invertito il "effetto ricchezza" nel 2008. Con questo in mente, diamo uno sguardo alla logica dell'impero americano e che cosa si può aspettare l'anno (s) vantaggio.
"Grandi imperi, come il romano e britannico, erano estrattiva", l'economista Paul Craig Roberts ha osservato di recente. "Gli imperi sono riusciti perché il valore delle risorse e della ricchezza estratti dalle terre conquistate superato il valore di conquista e di governance."
Abbiamo esplorato un tema simile nel nostro libro del 2006, L'impero del debito . Ma a differenza di imperi del passato, l'impero americano ha una logica tutta sua.
"Guerre americane sono molto costosi", dice Roberts, affermando l'ovvio. "Bush e Obama hanno raddoppiato il debito nazionale, e il popolo americano non hanno benefici da esso. Non ricchezze, non con i gladiatori flusso di americani da guerre di Washington ".
Nella grande asta di petrolio iracheno del 2009, per esempio, anche da elicotteri americani ronzavano in testa, il ministro del petrolio ha dato fuori di contratti pari a zero per le imprese americane. Non uno. E abbiamo speso almeno 3.000 miliardi dollari in guerra - 2900 miliardi dollari più del budget originario del Team Bush. Questo per quanto riguarda il pagamento per la guerra con "profitti del petrolio."
Russia era in realtà il grande vincitore qui. Quindi, cosa succede? L'impero americano ha pervertito il mantra romana "Veni, vidi, vici" (Sono venuto, ho visto, ho conquistato) nel dispari slogan imperiale, "Siamo venuti, abbiamo visto ... abbiamo preso in prestito!"
I risultati di questo giro di parole sono meno desiderabile. Ancora Roberts:




" L'impero di Washington estrae risorse dal popolo americano per il beneficio di pochi potenti gruppi di interesse che regola l'America. L'complesso militare-sicurezza, Wall Street, agro-alimentare e la lobby israeliana usa il governo per estrarre le risorse da americani per servire i loro profitti e potere . La Costituzione degli Stati Uniti è stato estratto nell'interesse della sicurezza dello Stato, e dei redditi degli americani sono stati reindirizzati a tasche del 1%.

"Questo è come funziona il impero americano"
Siamo d'accordo. Per crescere, l'impero americano è sempre alla ricerca di gonfiare la prossima bolla. Queste bolle di serie hanno ciascuno l'effetto di "estrarre" ricchezza da parte dei cittadini - in forma di mutui più grandi, più pesanti dichiarazioni di carte di credito ei portafogli di azioni ripiene. Il denaro "estratto" è, nel tempo, passò dai portafogli dei cittadini per le tasche dei ben collegato.
Per la conferma di questa affermazione abbiamo bisogno di guardare oltre la parte superiore o 'the 1%, l'Oracolo di Omaha.Peter Schweizer di Reason sottovalutare in un intervento pubblicato lo scorso anno su Warren Buffett che costui folksy "aveva bisogno del salvataggio TARP più di altri."
Corriamo attraverso i numeri. Berkshire Hathaway imprese in totale hanno ricevuto 95 miliardi dollari in denaro TARP.Berkshire, vi ricordate, tenuto magazzino in Wells Fargo, Bank of America, Goldman Sachs e American Express. Queste aziende non solo hanno ricevuto fondi TARP ... anche loro immersi in tesoreria della FDIC per eseguire il loro debito.Salvataggio totale: 130 miliardi dollari. Aziende TARP abilitati rappresentavano il 30% delle rese pubbliche portafoglio azionario della Oracle.
E 'sicuramente uno dei primi beneficiari del grande salvataggio bancario. E per affilare il pungiglione, ha anche ottenuto un affare migliore per aiutare in difficoltà Goldman Sachs che il nostro governo. Buffett ha un dividendo preferenziale del 10%, mentre i federali ottenuto tutti del 5%. Ha ripulito con 500 milioni di dollari all'anno in dividendi. Senza il piano di salvataggio, si può scommettere molte delle sue partecipazioni azionarie sarebbe andato vicino allo zero, invece.
Contrasto che, con un post sul blog da Rosemarie Jackowski, un attivista della comunità a Dissident Voice. Lei descrive le sue esperienze di lavoro con il sottoproletariato in una piccola città nel Vermont.
"In Bennington, ci sono tre classi ben distinte", scrive Jackowski. "In primo luogo, ci sono le 'persone di fantasia.' Essi sono quelli che governano e controllano tutto. Sono sulle tavole - il consiglio ospedale, il consiglio biblioteca, la scheda di selezione, i consigli scolastici. Hanno il potere - anche il potere sulla vita e sulla morte. Essi, di tanto in tanto nel corso di una crisi medica in ospedale, prendere la decisione di staccare la spina o consentire la vita per andare avanti ".
Noi ti ascoltiamo. In un primo momento, eravamo pronti a respingere il pezzo come un altro cuore diatriba sanguinamento ... ma lei continua a descrivere un tema molto familiare ai nostri lettori.
Poi c'è il folto gruppo di cittadini comuni. Alcuni sono operai. Maggior parte del lavoro duro. Adoro le loro famiglie. E hanno avuto la famiglia nel Vermont per generazioni. Essi riconoscono il sistema di classe in una conversazione spesso. La chiamano la ol 'boys network - clientelismo.
Il terzo gruppo è costituito da coloro che sono nel bisogno. Quelli sul fondo del mucchio economico. Alla conferenza, alcuni dei commenti più impressionanti-sono state fatte da una povera madre di due bambini disabili. Ha parlato la valanga opprimente di scartoffie ridondante necessari per ottenere qualsiasi piccolo vantaggio. Il sistema dei servizi sociali è stato progettato da senza nome, senza volto, burocrati non eletti. E 'la configurazione per garantire la massima sicurezza di lavoro per i lavoratori nel sistema. Per una famiglia che lotta, che spesso si sente come un attacco dei "clienti che cambiano operatore di carta." Essere poveri è un lavoro a tempo pieno.
Sempre più "normali cittadini" si trovano ad affrontare la sfida di far parte di questo terzo gruppo di persone a carico del governo ... o la scelta di aderire alla classifica "senza nome, senza volto, burocrati non eletti" solo per sopravvivere.
Caso in questione: "Nel censimento più recente," scrive il co-autore Samantha Buker in Il Piccolo Libro del Dollaro Shrinking , "48% of America si qualifica come 'a basso reddito'. Non ci sono più gli americani che vivono in condizioni di estrema povertà che siano mai stati registrati.
"Dal 2009, abbiamo aggiunto altri 4 milioni di anime alla categoria di reddito basso al di sotto della soglia di povertà. Ecco 146 milioni di persone in America che non consumano molto a parte le applicazioni sempre crescenti per buoni pasto ".
Nel novembre 2008, i candidati buoni alimentari ha superato 30 milioni di euro per la prima volta nella storia. Stiamo ancora distacco "livelli record", dopo aver aggiunto oltre 16 milioni di altri nomi (e oltre ...) alla lista di buoni alimentari.
Questo suona come una nazione di cittadini maturi, robusti pronti per essere svuotato a vantaggio delle casse nazionali? Au contraire. Suona come un altro caso in cui il nostro Impero distribuirà più di quello che sta prendendo dentro
Ancora una volta.
Nel suo messaggio, la signora Jackowski fornisce un elenco di 35 modi povertà vi deruba della vostra dignità. Qui ci sono solo alcune:




"La povertà significa vivere con la vergogna."

"La povertà significa tre lavori e ancora non 'rende'".

"La povertà significa che si va a lavorare quando si è malati. Peggio ancora, si inviano i vostri figli a scuola quando sono malati. "

"A volte la povertà significa che saltare i pasti in modo che i vostri bambini possono mangiare."

"La povertà significa che il vostro corpo non è mai sicuro ..."

"La povertà significa seguire tutte le regole. Poi la laurea con il debito studente opprimente in modo che il presidente della UVM può essere pagato 447 mila dollari l'anno ".
E 'accenno finale di Jackowski di estrazione - il fiasco debito degli studenti - che ci preoccupa. Questa bolla che ha già preso il volo. Ora sta volando pericolosamente vicino a un paio di perni.
Proprio come con l'alloggio, questo è un inferno di una bolla. E quando scoppia, sarà invitare un altro equipaggio di amiconi capitalisti per la circonvallazione, che sarà presto in fila per i salvataggi. Vi esorto a presa il tuo portafoglio con entrambe le mani e prepararsi per il peggio.

zamika non  è collegato   Rispondi citando
Vecchio 17-05-13, 06:45   #665 (permalink)
Member
 
L'avatar di zamika
 
Data registrazione: Feb 2000
Messaggi: 17,797
Popolarità: 42949687
zamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond repute
La Merkel cambia rotta: il rigore non basta più
L'Europa in crisi contagia la Germania. La processione a Berlino di capi di governo che chiedono una nuova politica e i moniti di Draghi stanno facendo breccia a Berlino. La nuova parola d'ordine sarà "competitività"

BERLINO - La processione dei capi di governo che, da Hollande a Letta, da Rajoy a Socrates, arrivano nel palazzo di vetro della Cancelleria per snocciolare le cifre della disoccupazione a casa loro, spiegare le terribili pressioni politiche a cui sono sottoposti in Parlamento e chiedere di dare la priorità alla crescita non è passata invano. Né è rimasto inascoltato l'ammonimento di Mario Draghi, che da tempo si affanna a ripetere come la politica monetaria, da sola, non possa innescare la crescita economica.

Così, sia pure con la metodica lentezza che è propria del processo decisionale tedesco, anche i vertici di Berlino si sono resi conto che il più grave deficit di cui l'Europa si deve preoccupare non è quello dei conti pubblici, ma quello della competitività. E che dunque la priorità massima, oggi, non deve essere data ai bilanci, quanto alla capacità di varare quelle riforme strutturali che sole possono restituire ai Paesi europei la facoltà di produrre ricchezza e di competere sui mercati internazionali creando così nuovi posti di lavoro.

Per comprendere come mai questo spostamento di accento da parte della Germania arrivi tanto in ritardo, occorre capire che in realtà, nella logica tedesca della governance, il consolidamento dei conti pubblici e il varo di riforme strutturali vanno di pari passo. Se costringiamo i governi europei ad aggiustare i conti pubblici, si erano detti a Berlino, se impediamo loro di finanziare una falsa crescita facendo nuovi debiti, saranno costretti a razionalizzare i loro sistemi Paesi, a tagliare le spese inutili e dunque a migliorare la propria competitività.

Questo, almeno, è quello che era accaduto in Germania durante le ultime due crisi economiche, alla fine dagli anni Novanta e alla fine del decennio scorso. Ma, cinque anni dopo l'inizio della "cura Merkel", i minuziosi rapporti che dalle ambasciate tedesche affluiscono alla Cancelleria, dimostrano che questo non è accaduto. E che molti governi europei, ostaggio delle potenti corporazioni nazionali, hanno preferito alzare le tasse, non pagare i fornitori e perdere posti di lavoro piuttosto che tagliare le spese e andare a colpire interessi costituiti che controllano le chiavi del successo elettorale.

Insomma, se la medicina tedesca non ha funzionato in Europa, si pensa a Berlino, la colpa non è tanto del medico che l'ha prescritta, ma degli infermieri che l'hanno somministrata male. Tuttavia questo cambiamento di accento sta comportando conseguenze molto rilevanti. Quello che ora importa veramente agli occhi del governo tedesco e della Cancelleria non è lo scarto di qualche decimale di punto nei conti pubblici o il ferreo mantenimento delle scadenze nella tabella di marcia dei risanamenti, ma la capacità di varare riforme che restituiscano ai Paesi la competitività perduta e li rimettano in condizione di creare ricchezza. Anche perché la Germania si sta rendendo conto che non potrà continuare a lungo ad essere un'isola felice nel mare della tragedia europea: se l'Europa indietreggia, anche l'economia tedesca, come dimostrano le cifre più recenti, finisce per rallentare e per spegnersi.

I primi risultati di questa mini-rivoluzione copernicana del pensiero politico di Berlino si sono già concretizzati. La Spagna e la Francia si sono viste accordare due anni di tempo supplementari per raddrizzare i conti pubblici. L'Italia ha potuto sbloccare i pagamenti arretrati della Pubblica amministrazione senza che il governo tedesco battesse ciglio e anzi ricevendo incoraggiamenti a procedere su quella strada. Il Portogallo, considerato con l'Irlanda l'allievo modello delle politiche di austerità, potrebbe vedersi concedere nuovi aiuti.

Perfino la Grecia trova comprensione quando lamenta che l'altissima aliquota Iva a cui è stata obbligata la pone in condizioni di non poter competere con la vicina Turchia. Berlino, infine, sembra determinata a muoversi concretamente sul fronte della lotta alla disoccupazione giovanile sia con uno stanziamento di sei miliardi di fondi europei, sia organizzando una conferenza interministeriale in Germania per studiare come utilizzare al meglio i finanziamenti.

Naturalmente questa virata di bordo non significa che il governo tedesco abbia abbandonato la via del rigore e sposato una politica di deficit spending. La parola d'ordine rimane quella che non si può fare debito per comprare tempo e rimandare le riforme, come ha fatto per esempio l'Italia di Berlusconi. Ma la relativa calma dei mercati finanziari, che hanno allentato la pressione sugli spread, induce anche i vertici di Berlino ad una visione più serena del problema. Ed oggi le tabelle che gli alti responsabili tedeschi sottopongono ai giornalisti nei palazzi berlinesi non sono più quelle della Commissione sui deficit pubblici, ma quelle della Banca centrale europea sul gap di competitività.

Il risultato però non cambia di molto: se si confrontano la curva dei salari e quella della produttività, solo la Germania e l'Austria presentano un andamento più o meno omogeneo dei due valori, mentre gli altri Paesi registrano un divario crescente che misura il deficit di competitività che resta da colmare. Come costringerli a farlo, resta però un problema di cui finora nessuno ha trovato la soluzione.
zamika non  è collegato   Rispondi citando
Vecchio 17-05-13, 06:48   #666 (permalink)
Member
 
L'avatar di zamika
 
Data registrazione: Feb 2000
Messaggi: 17,797
Popolarità: 42949687
zamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond repute

Cross EUR USD
a rischio inversione


Il mercato sta progressivamente cambiando pelle. Fino a qualche settimana fa, un mercato bullish andava pari passo con un Euro forte. Nelle ultime sedute invece abbiamo visto un Euro in evidente indebolimento con equity che restava comunque abbastanza tonica.
Che sia il primo segnale che ci porta ad una futura fase correttiva? Vorrà dire che si sta iniziando ad accumulare USD come “protezione”? Oppure sarà solo uno scenario legato all’economia, al rischio inflazione oppure ai tassi di interesse?
Mentre pensiamo a delle risposte che tanto non potremo dare, ecco il grafico del Cross EUR USD.
Grafico cross EUR USD

zamika non  è collegato   Rispondi citando
Vecchio 17-05-13, 06:49   #667 (permalink)
Member
 
L'avatar di zamika
 
Data registrazione: Feb 2000
Messaggi: 17,797
Popolarità: 42949687
zamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond repute
voglio parlarvi di banche italiane. Proprio quelle banche che negli utlimi mesi sono state protagoniste di sontuosi rally a Piazza Affari, soprattutto grazie alla performance dei nostrani BTP e al restringimento dello spread sul Bund. Le nostre banche, grazie alla suddetta rivalutazione, si sono trovate in bilancio delle plusvalenze grazie all’aumento dei prezzi. Senza poi dimenticare che parte di questi BTP sono stati comprati con denaro preso a prestito dalla BCE (LTRO) a costo “quasi” a zero.
Malgrago tutto questo, non possiamo certo dire che il settore bancario oggi sia risanato. Anzi. I dati di cui disponiamo sono quantomeno preoccupanti.

(AGI) – Roma, 14 mag. - Continua a deteriorarsi la qualita’ del credito in Italia. Le sofferenze lorde, calcola l‘Abi nel Bollettino mensile, hanno raggiunto a marzo quota 131 miliardi di euro, in aumento di oltre 23 miliardi rispetto allo stesso mese dell’anno scorso e di 3,3 miliardi rispetto a febbraio 2013. Su base annua l’incremento e’ del 21,7%. Le sofferenze nette hanno invece toccato i 64,3 miliardi, con un incremento di 16 miliardi rispetto a un anno prima.
In rapporto al totale degli impieghi le sofferenze lorde risultano pari al 6,6% a febbraio, in crescita dal 5,4% di un anno prima. Rispetto al periodo pre-crisi marcato e’ il peggioramento della qualita’ del credito, specie con riguardo alle piccole imprese: da giugno 2008 a marzo 2013 il rapporto sofferenze lorde/impieghi del settore privato e’ piu’ che raddoppiato, passando dal 3% al 7,7%.

Ecco gli effetti della crisi che si fanno sentire. La qualità del credito si sta deteriorando. Aumentano le sofferenze, e di conseguenza le banche sono portate a prestare molto meno. Ma la cosa curiosa è che il sistema non è a corto di liquidità. Anzi. Però le banche hanno paura e non la vogliono prestare.
Morale: si va alla spasmodica caccia del cliente “buono”, quello con cui non si rischia nulla. Peccato che quel tipo di cliente ha la coda di gente che vuole servirlo e quindi, alla fine, il prezzo lo fa lui.
In conclusione: le banche non concedono più finanziamenti ma quando li concedono, hanno un problema fortissimo: quello della redditività.
Infatti non dimentichiamo mai che, sulle vecchie posizioni, il sistema bancario aveva appoggiato l’indicizzazione su parametri (come l’Euribor) che oggi non garantiscono nemmeno una redditività minimale, ma costringono praticamente la banca a lavorare in perdita.
E le nuove posizioni aperte, come detto, non sono poi così redditizie.
Ecco cosa dice l’ABI:

«Lo spread fra il tasso medio sui prestiti e quello medio sulla raccolta a famiglie e società non finanziarie permane su livelli particolarmente bassi, ad aprile 2013 è risultato pari a 178 punti base, prima dell’inizio della crisi finanziaria tale spread superava i 300 punti. Tale valore risulta 5 punti base superiore a quanto registrato a marzo 2013 e 18 punti base al di sotto del valore di aprile 2012»
Proviamo a fare la “somma delle parti”.
Aumentano le sofferenze, diminuisce la redditività dei finanziamenti. E gli utili vengono fatti soprattutto con la finanza e con il denaro preso a prestito dalla BCE (LTRO). Proprio come nel 2007 la “gestione caratteristica” era passata in secondo piano. A farla da padrona soprattutto il trading, la negoziazione, la speculazione.
Quindi possiamo dire che le banche, oggi, si trovino in condizioni di salute MIGLIORI rispetto a qualche mese fa e da come si dovrebbe dedurre dall’andamento dei mercati?

Ognuno di voi, credo, possa immaginare qual è la risposta corretta. E come è scrittocorrettamente in quest’articolo, il problema, sappiatelo NON è la raccolta. Ma sono quelli qui descritti. SOFFERENZE E REDDITIVITA’.
zamika non  è collegato   Rispondi citando
Vecchio 17-05-13, 06:50   #668 (permalink)
Member
 
L'avatar di zamika
 
Data registrazione: Feb 2000
Messaggi: 17,797
Popolarità: 42949687
zamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond repute
Notizie non certo brillanti dalla macroeconomia USA ma Wall Street (come ormai ci ha abituato) ignora.

Philadelphia FED: dato molto negativo. E ieri indice Empire State Manufacturing New York che non è stato da meno. Ma il mercato ovviamente ignora. Guardate questo grafico e rendetevi conto per l’ennesima volta della realtà dei fatti.
May Philly Fed Business Outlook: -5.2 vs. +2.4 expected, +1.3 previous month. Missing expectations and falling into contraction. Yesterday we hade Empire Fed doing the same and Industrial Production pointing in the same direction.
SP 500 + EMPIRE NEW YORK + PHILADELPHIA FED

Ma a fare eco a questi dati anche i sussidi disoccupazione, ai massimi delle ultime 6 settimane.
(Bloomberg) — More Americans than projected filed applications for unemployment benefits last week, which may raise concern the slowdown in economic growth is prompting an increase in firings.
Jobless claims jumped by 32,000 to 360,000 in the week ended May 11, exceeding all forecasts in a Bloomberg survey of economists and the most since the end of March, Labor Department figures showed today in Washington. A Labor Department spokesman said no state provided information explaining the surge in applications which was the biggest since the aftermath of superstorm Sandy in November. (Source)

…e nello stesso tempo le nuove costruzioni abitative sono state inferiori alle previsioni.
Housing starts slumped 16.5 percent to a five-month low, the Commerce Department reported. The consumer-price index fell 0.4 percent, more than forecast. Betty Liu and Michael McKee report on Bloomberg Television’s “In the Loop.” (Source)
La Borsa USA subisce il colpo, e crolla a…. -0.14%…
E’ proprio vero che non ci sono più i mercati di una volta….
zamika non  è collegato   Rispondi citando
Vecchio 17-05-13, 06:53   #669 (permalink)
Member
 
L'avatar di zamika
 
Data registrazione: Feb 2000
Messaggi: 17,797
Popolarità: 42949687
zamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond repute
Il dominio delle banche zombie
16/05/2013 - Secondo Wolfgang Münchau l'unione bancaria non potrà chiudere a breve gli istituti di credito pieni di asset tossici ed incapaci di sostenere l'economia


L’unione bancaria prevista dall’Unione europea arriva troppo tardi per risolvere la crisi economica scoppiata dopo quella dei debiti sovrani. L’eurozona è minacciata da un decennio di stagnazione, a causa della mancanza di credito che colpisce soprattutto il Sud Europa, e per l’asfissiante presenza delle banche zombie.

REALTA’ E ILLUSIONE - Nessun tema è così rivelatorio della distanza tra crisi e realtà come l’unione bancaria, secondo l’opinione di Wolfgang Münchau. L’attuale proposta in discussione non potrà fornire alcun contributo significativo alla risoluzione della crisi, ed alcuni ministri finanziari del Nord Europa spingono per spostare al 2018 i nuovi compiti di chiusura degli istituti di credito affidati alla nuova istituzione comunitaria. E ciò nonostante, continuano a mancare centrali elementi di una vera unione bancaria, come un’assicurazione comune dei depositi. “Non bisogna illudersi: questa è un’unione bancaria per la prossima crisi, perché per l’attuale arriva troppo in ritardo”, rimarca l’editorialista di Financial Times e Der Spiegel. All’attuale sistema creditizio dell’eurozona mancano secondo alcune stime tra i 500 ed i 1000 miliardi di capitali. Una conseguenza degli anni di investimenti sbagliati, l’accumulo di crediti deteriorati ed altri asset tossici che pesano nei bilanci della banche, che non sono stati ancora ripuliti. La recessione aggrava inoltre il problema.








TRAPPOLA DEL CREDITO - La strategia dei paesi dell’eurozona, inclusa la Germania, si è basata su una risoluzione dei problemi del sistema finanziario continentale che sarebbe arrivata attraverso il miglioramento del ciclo congiunturale. Quando tornerà la crescita, evidenzia Münchau, i governi sono convinti che anche il sistema bancario potrà tornare a funzionare come prima della crisi dei debiti sovrani. La recessione però sta durando troppo, ed è arrivato un circolo vizioso fatto di peggioramento della contrazione a causa della crisi bancaria, che allo stesso allontana la risoluzione di questa. L’editorialista del Financial Times prende a paradigma l’esempio italiano, dove le nostre banche ormai concedono credito a famiglie ed imprese a tassi troppo alti. La mancanza di credito spinge al fallimento a catena di molte aziende, e questa emorragia riempie i bilanci bancari di asset deteriorati. “Probabilmente la recessione italiana finirà il prossimo anno, ma il sistema finanziario è troppo debole per sostenere la ripresa. Il vecchio trucco di risolvere i problemi con le forze della crescita non funziona più.”
CHIUSURA DELLE BANCHE - Il modo giusto per risolvere una crisi finanziaria è stato scelto dagli Stati Uniti nel 2007, dopo lo scoppio della bolla dei mutui subprime. “Il governo americano ha costretto le banche a ricapitalizzarsi attraverso lo stato. I giapponesi avevano perso quasi un decennio prima di fare lo stesso passo. A Bruxelles invece si discute del quadro istituzionale di un futuro meccanismo di chiusura delle banche. Se tutto andrà bene, l’unione bancaria acquisirà un senso economico non prima di cinque anni. Naturalmente sarà inaugurata nel 2014, ma allora avrà solo i compiti di vigilanza. La funzione veramente importante, la ristrutturazione delle banche, cioè liberare gli istituti dai loro problemi accumulati nel passato e metterli nelle condizioni di tornare ad erogare credito, non potrà essere esercitata da quest’unione bancaria”. Un altro freno è rappresentato dalla mancanza di risorse degli stati membri: come può un paese come l’Italia, con un debito pubblico al 130%, recuperare risorse per ricapitalizzare le sue banche?
ISTITUTI ZOMBIE - Al momento esiste un vero dilemma. Le istituzioni comunitarie come la Bce non hanno il potere di costringere una banca alla chiusura. Bisogna modificare i trattati, come sostiene a ragione il ministro delle Finanze tedesco Schäuble. Un’unione bancaria è una riforma enorme, visto che bisogna armonizzare un’infinità di leggi nazionali, con molti problemi dal punto di vista del diritto fallimentare così come del lavoro. Un simile processo durerà molti anni, fino a quando non ci sarà la massa critica minima per creare i presupposti minimi di funzionamento. Secondo Münchau una strategia alternativa sarebbe una ristrutturazione brutale sul modello di Cipro, che farebbe risparmiare soldi e tempo con la chiusura delle banche che non funzionano più. Una simile scelta porta però ad alti costi, perché la richiesta di risarcimento danni da parte delle persone, in primis i piccoli risparmiatori, sarebbe assai costosa. “Ci sono metodi più o meno validi per ristrutturare le banche, ma nessuno è a basso prezzo. In questo modo le possibilità di un Happy End sono esaurite. Con ogni probabilità l’eurozona subirà un decennio perduto simile a quello vissuto dal Giappone, con banche zombie presenti ovunque che paralizzano l’economia.”
zamika non  è collegato   Rispondi citando
Vecchio 17-05-13, 07:15   #670 (permalink)
Member
 
L'avatar di zamika
 
Data registrazione: Feb 2000
Messaggi: 17,797
Popolarità: 42949687
zamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond reputezamika has a reputation beyond repute
Petrolio: societa' al centro indagini Antitrust Ue resta faro per operatori

New York, 16 mag - Platts, le societa' specializzata nel fornire prezzi sul petrolio e i suoi derivati al centro dell'inchiesta Antitrust europea, ha ancora la fiducia degli operatori del mercato: lo considerano il miglior modo di ottenere benchmark e indici di riferimento sui prodotti legati al greggio. Il Wall Street Journal ha portato alla luce le recenti risposte date ai regulators internazionali dalla societa': qualunque controllo esterno sarebbe stato "una inaccettabile intrusione nei diritti dell'editore di fornire informazioni, dati e opinioni". Il messaggio era contenuto in una lettera inviata alla International Organizations of Securities Commissions che chiedeva una supervisione per evitare rischi di manipolazioni. Platts ha ribadito ora di non avere alcuna indicazione che i prezzi che pubblica non rispecchiano il mercato, il sospetto dell'Antitrust che ha messo nel mirino anche numerose compagnie petrolifere che riportano dati a Platts. Un sondaggio Bloomberg ha trovato che Platts mantiene la fiducia di una maggioranza di operatori del settore, 34 sui 55 interpellati. A24-Mar 16-05-13 15:42:16 (0345) 5
zamika non  è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Segnalibri

Strumenti discussione
Modalità visualizzazione

Regole messaggi
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Attivato
Trackbacks are Disattivato
Pingbacks are Disattivato
Refbacks are Disattivato

Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 22:20.

Powered by vBulletin® versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.

Chi siamo- Pubblicità- Contatti- Disclaimer- Credits  
© 2000-2014 Browneditore S.p.A. - Tutti i diritti riservati. Prima di utilizzare anche parzialmente i contenuti di questo sito, vogliate cortesemente consultare il disclaimer.