Mercati: azioni del Sud Europa, è il momento di investire (studio)
Un maggiore dinamismo delle economie dell'Europa meridionale e valutazioni interessanti a livello di singole società rafforzano la fiducia nel potenziale di ripresa del Sud Europa. Sono questi i fattori alla base delle tematiche d'investimento del ...
Elezioni Spagna: Timori di una paralisi politica e della capacità di ripresa dell'economia iberica
La Spagna torna al voto il 26 giugno, la seconda volta in sei mesi e tre giorni dopo il referendum sulla permanenza del Regno Unito nell'Unione europea, il cui esito potrebbe influire sul fragile equilibrio politico di Madrid. L'Ue ...
Leonardo-Finmeccanica sotto pressione: a rischio contratti in India? (fonti)
Tra i peggiori titoli del listino milanese segnaliamo oggi Leonardo-Finmeccanica che segna un ribasso dello 0,8% in area 10,84 euro, poco sopra i minimi intraday registrati a quota 10,82 euro. L'azione risente secondo alcuni analisti delle ...
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
123 Ultima

  1. #11
    L'avatar di rainbowdandy
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    52,412
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    414 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da shark2007 Visualizza Messaggio
    Nei mesi di Aprile-Maggio 2009 ho incassato i dividendi di Deutsche Post ... e di Deutsche Telekom ... acquistate nel corso degli anni sul MTA International ... ed ho verificato, per la prima volta e in entrambi i casi, che la sola aliquota applicata è stata quella italiana (12,50%).

    Io no. Ho qui davanti le contabili della banca. Non ho letto da nessuna parte che abbiano sospeso la doppia imposizione....
    Cmq beato te. Che dire...

  2. Stanco della Pubblicità? Registrati

  3. #12
    L'avatar di shark2007
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    38,042
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    341 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da rainbowdandy Visualizza Messaggio

    Io no. Ho qui davanti le contabili della banca. Non ho letto da nessuna parte che abbiano sospeso la doppia imposizione....
    Cmq beato te. Che dire...
    Anch'io ho davanti le contabili ... che cantano come un usignolo ...!

    Considera l'ipotesi che il nuovo regime fiscale sia entrato in vigore dopo lo stacco delle cedole Allianz ... Altro non mi viene in mente ... !?

    Cmq, è accaduta la medesima "confusione di pareri" quando nel 2008 i titoli inglesi cominciarono a pagare le cedole con imposta unica ... Poi si è tutto stabilizzato ...
    Ultima modifica di shark2007; 21-07-09 alle 09:15

  4. #13
    L'avatar di rainbowdandy
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    52,412
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    414 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da shark2007 Visualizza Messaggio
    Anch'io ho davanti le contabili ... che cantano come un usignolo ...!

    Considera l'ipotesi che il nuovo regime fiscale sia entrato in vigore dopo lo stacco delle cedole Allianz ... Altro non mi viene in mente ... !?

    Cmq, è accaduta la medesima "confusione di pareri" quando nel 2008 i titoli inglesi cominciarono a pagare le cedole con imposta unica ... Poi si è tutto stabilizzato ...
    Non è che non ti creda anzi .....
    Però qui non si tratta di pareri perchè io la doppia imposta l'ho pagata e tu no, quindi dovremmo capire il perchè.
    A meno che tu non abbia una partecipazione di almeno il 20% , perchè in tal caso la convenzione dice che devi pagare 0.
    Se c'e' stata qualche modifica alla doppia imposizione dovrei riuscire a trovarla su internet, ma non c'e' nulla.....
    Cmq il mio problema non cambia perchè io devo capire se mi conviene o no chiedere il rimborso.

  5. #14
    L'avatar di shark2007
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    38,042
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    341 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da rainbowdandy Visualizza Messaggio
    Non è che non ti creda anzi .....
    Però qui non si tratta di pareri perchè io la doppia imposta l'ho pagata e tu no, quindi dovremmo capire il perchè.
    A meno che tu non abbia una partecipazione di almeno il 20% , perchè in tal caso la convenzione dice che devi pagare 0.
    Se c'e' stata qualche modifica alla doppia imposizione dovrei riuscire a trovarla su internet, ma non c'e' nulla.....
    Cmq il mio problema non cambia perchè io devo capire se mi conviene o no chiedere il rimborso.
    Nel caso di piccoli azionisti ... come siamo noi ... credo non convenga mai ...?!

  6. #15
    L'avatar di rainbowdandy
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    52,412
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    414 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da shark2007 Visualizza Messaggio
    Nel caso di piccoli azionisti ... come siamo noi ... credo non convenga mai ...?!
    Questo lo posso sapere solo se salta fuori uno che lo ha gia fatto...
    Se si paga solo un bollo di 12 euro potrebbe valerne la pena, se ci sono altre spese no. Io di Allianz a Maggio ne avevo un bel po' e sinceramente la somma che mi dovrebbero rimborsare non è proprio bassa, sono quasi 100 euro .
    Non so tu, ma per me 100 euro son soldi che valgono lo sbattimento.

  7. #16
    L'avatar di shark2007
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    38,042
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    341 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da rainbowdandy Visualizza Messaggio
    Questo lo posso sapere solo se salta fuori uno che lo ha gia fatto...
    Se si paga solo un bollo di 12 euro potrebbe valerne la pena, se ci sono altre spese no. Io di Allianz a Maggio ne avevo un bel po' e sinceramente la somma che mi dovrebbero rimborsare non è proprio bassa, sono quasi 100 euro .
    Non so tu, ma per me 100 euro son soldi che valgono lo sbattimento.
    Con tutto l'andirivieni e le copie e i bolli e le spese di spedizione ... e i 130 eur fissi a pratica per la banca ... beh, mi sembra ovvio che non conviene mai ... tanto meno per 100 eur ... Cmq, continua pure a "indagare" ...

    PS
    Forse varrebbe di più la pena ... impiegare il tempo a seguire i titoli e fare trading ...

  8. #17
    L'avatar di rainbowdandy
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    52,412
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    414 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da shark2007 Visualizza Messaggio
    Con tutto l'andirivieni e le copie e i bolli e le spese di spedizione ... e i 130 eur fissi a pratica per la banca ... beh, mi sembra ovvio che non conviene mai ... tanto meno per 100 eur ... Cmq, continua pure a "indagare" ...

    PS
    Forse varrebbe di più la pena ... impiegare il tempo a seguire i titoli e fare trading ...
    130 euro lo dice fineco. Io a chi ho chiesto mi han detto solo i bolli. Cmq all'agenzia delle entrate ci devo andare lo stesso quindi non sarebbe un grande sforzo.

  9. #18
    L'avatar di pavlin
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    1,249
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    34823892
    Ho letto su un altro thread che le azioni tedesche e inglesi non generano la doppia imposizione fiscale, mentre quelle spagnole e francesi si.

    E' vero?
    Vi risulta che sia così?
    Qualcuno sa dove si possono trovare informazioni certe e di fonte sicura?

  10. #19
    L'avatar di pikebishop
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    2,212
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Riposto quanto già scritto in altro 3d (solo che non trovo più il link)

    Questa la situazione a ottobre 2008. Non credo che da allora le leggi siano cambiate.

    · I dividendi percepiti dagli investitori italiani sono tassati in Italia con un’aliquota del 12,5% “a titolo d’imposta” (non occorre cioè inserire questi proventi nella dichiarazione dei redditi). Per i dividendi provenienti dalle società italiane questo è l’unico “salasso”, ma se il dividendo viene da una società estera la tassazione è doppia: prima nel Paese in cui ha sede la società che ha pagato il dividendo, e poi in Italia. In questo caso, il 12,5% italiano si applica al cosiddetto netto frontiera, cioè a quanto rimane del dividendo dopo essere stato tassato all’estero.

    · Facciamo un esempio (Ing ha staccato lo scorso 14 agosto 2008 un dividendo di 0,74 euro per azione (pagato il 21 agosto). Se ad esempio possediamo 100 azioni Ing, i 74 euro di dividendo lordo (0,74x100) sono soggetti a una tassazione del 25% in Olanda, cioè 18,5 euro. Il dividendo residuo (74-18,5=55,5 euro) è tassato al 12,5% in Italia; le tasse italiane ammontano a 6,94 euro (55,5x12,5%), quindi il dividendo netto che ci vedremo accreditare sul conto corrente è di 48,56 euro (55,5-6,94).

    · Questo meccanismo di “doppia imposizione” è lo stesso per tutti i Paesi, ma cambia l’aliquota. Se il 12,5% italiano è uguale per tutti, l’aliquota estera varia da Paese a Paese.

    LE ALIQUOTE ESTERE

    Austria
    25%

    Belgio
    25%

    Francia
    25%

    Germania
    21,1% (26,375% dal 2009)

    Gran Bretagna
    10%

    Olanda
    25%

    Portogallo
    20%

    Spagna
    18%

    Svizzera
    35%

    Usa
    15%



    Qualche speranza di rimborso

    · Esiste, in teoria, qualche possibilità di recuperare almeno una parte delle tasse pagate all’estero. L’Italia ha stipulato, con tutti i Paesi indicati in tabella, un “trattato contro la doppia imposizione” che limita al 15% l’imposta estera.

    · Nel nostro esempio, quindi, possiamo chiedere al fisco olandese la restituzione del 10% (25%-15%) pagato in eccesso sui dividendi Ing. L’importo a cui abbiamo diritto è 7,4 euro (il 10% dei 74 euro di dividendi).

    · La Spagna rappresenta un caso a parte, perché oltre al 3% in eccesso (18%-15%) è possibile richiedere il rimborso di tutte le tasse pagate sui primi 1.500 euro di dividendi percepiti in un anno. Se ad esempio abbiamo incassato 2.500 euro lordi di dividendi, avremo pagato 450 euro al fisco spagnolo (2.500x18%) ma avremo diritto a farci restituire le imposte sui primi 1.500 euro (1.500x18%=270 euro) più il 3% pagato “in eccesso” sugli altri 1.000 euro di dividendi (1.000x3%=30 euro). In totale, potremo quindi richiedere un rimborso di 270+30=300 euro.

    Ma il gioco può non valere la candela

    · I rimborsi non avvengono automaticamente: occorre compilare una specifica domanda (in triplice copia, ognuna delle quali con marca da bollo) che deve essere prima vidimata dall’agenzia delle entrate italiana e poi spedita all’amministrazione fiscale estera. Una procedura lunga, laboriosa e per di più costosa: se gli importi dei dividendi sono modesti, tra bolli e raccomandate rischiate di pagare più del rimborso a cui avete diritto.

    · Se invece gli importi a cui avete diritto giustificano lo sforzo (e la spesa), sul sito www.agenziaentrate.it, alla sezione documentazione-fiscalità internazionale trovate i moduli per richiedere il rimborso delle tasse austriache, francesi, olandesi, portoghesi e svizzere.

    · Altri moduli (per i dividendi belgi, finlandesi, tedeschi, svedesi, oltre che per quelli già presenti sul sito dell’agenzia delle entrate) sono disponibili sul sito www.montetitoli.it alla sezione documentazione – modulistica operativa.

    · Un’altra possibilità è consultare i siti delle agenzie delle entrate estere. Ad esempio per la Spagna trovate il modulo e le istruzioni per la compilazione sul sito www.aeat.es: basta digitare modelo 210 (il nome del formulario da compilare) nella finestra chiamata buscar (il “cerca” spagnolo).

    · Infine per tutti i Paesi, potete compilare una richiesta senza usare uno specifico formulario: i moduli, infatti, non sono obbligatori ma servono a “agevolare” gli investitori.

  11. #20
    L'avatar di pavlin
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    1,249
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    34823892
    Citazione Originariamente Scritto da pikebishop Visualizza Messaggio
    LE ALIQUOTE ESTERE
    Austria 25%
    Belgio 25%
    Francia 25%
    Germania 21,1% (26,375% dal 2009)
    Gran Bretagna 10%
    Olanda 25%
    Portogallo 20%
    Spagna 18%
    Svizzera 35%
    Usa 15%

    Grazie mille.
    Era proprio ciò che volevo capire.
    Mi stavo rifacendo i conti sui dividendi percepiti e infatti mi risultava una aliquota anche sui dividendi tedeschi.



    Mentre confermo l'aliquota francese e quella tedesca, mi trovo invece l'aliquota USA del 40% (e non del 15% come riportato nella tabella precedente)

    Possibile?!?!?!

    O mi sto sbagliando?
    Ultima modifica di pavlin; 04-09-09 alle 16:52

Accedi