Pensioni: 270 miliardi all'anno, ma solo 190 sono i contributi versati - Pagina 22
Futuro Carige: BlackRock prepara affondo finale, è lotta a due con fondo Varde. Sindacati: “No ad una banca boutique”
Si profila come una corsa a due quella in dirittura d?arrivo per il dossier Carige con il colosso BlackRock che appare in pole position. La banca ligure è stata posta …
Brexit, JP Morgan prepara avviso di sfratto ai dipendenti. Alert no-deal da Bruxelles
JP Morgan si prepara al no-deal Brexit e dà un avviso ‘di sfratto’ ai propri dipendenti. E’ quanto riporta Bloomberg, precisando che il colosso americano di investment banking sta chiedendo …
Hera: verso i massimi storici in attesa dei conti mercoledì 27 marzo
Prosegue il momento euforico per Hera che ormai da sei giorni festeggia l?ingresso sul Ftse Mib avvenuto lunedì 18 marzo. Trend positivo che non sembra arrestarsi neanche oggi con il …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
Prima 12202122

  1. #211
    L'avatar di signor pomata
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    6,443
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    2275 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da luciano sibio Visualizza Messaggio
    tu dici
    E come puoi farlo genio in questo sistema?

    Sai io ho indicato un sistema logico e non ho fatto una previsione congettura sulla situazione italia,cosa che lascio ai chiacchieroni del forum tipo te.
    E' ovvio che esistono delle resistenze e non è affatto detto che non riescano a condannare questa via, qui però si entra nell'ambito delle
    congetture,alias previsioni,e ognuno ha diritto a vederla come crede.
    Ed io se vuoi tirarmici con la giacca in questa diatriba congetturale se delle riserve esprimo,a parte i noti ostacoli sul come verrano poste regole a una buona spesa pubblica e come verranno fatte queste spese,nonchè le inevitabili resistenze dei mercati e di bruxelles,io credo che il maggior ostacolo è rappresentato dalla permanenza nell'euro che trasforma tutte le politiche espansive messe in pista con maggiori import dalla germania e poca crescita,e il ns export che rimane poco agevolato.
    Ho capito!!
    Le mie sarebbero congetture.
    Cioè tu parli senza prendere in considerazione la realtà di oggi.
    Dai soluzioni senza interessarti del problema.
    Io da euro uscirei domani ma la maggioranza vuole uscire?
    Ha capito?
    No.
    Hai contro i trattati firmati che devi stracciare e una informazione collusa col sistema.
    Oltre la maggioranza di poltrone occupate da gente che vuole solo danneggiarti.
    Gente che ha concordato in quelle scelte folli e che è al riparo dalle conseguenze.

  2. #212

    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    5,387
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    2184 Post(s)
    Potenza rep
    38198116
    Citazione Originariamente Scritto da signor pomata Visualizza Messaggio
    Ho capito!!
    Le mie sarebbero congetture.
    Cioè tu parli senza prendere in considerazione la realtà di oggi.
    Dai soluzioni senza interessarti del problema.
    Io da euro uscirei domani ma la maggioranza vuole uscire?
    Ha capito?
    No.
    Hai contro i trattati firmati che devi stracciare e una informazione collusa col sistema.
    Oltre la maggioranza di poltrone occupate da gente che vuole solo danneggiarti.
    Gente che ha concordato in quelle scelte folli e che è al riparo dalle conseguenze.
    tu dici
    Cioè tu parli senza prendere in considerazione la realtà di oggi.


    Tu in pratica non riesci a capire la differenza tra l'individuazione dell'alternativa,quella più conveniente,con la sua realizzazione o con la valutazione sulle possibilità di metterla in pista, che sono due ambiti di discorso diversi.
    No,secondo me lo capisci, è che hai solo voglia di chiacchierare e perdere tempo.

    tu infine dici
    Io da euro uscirei domani ma la maggioranza vuole uscire? Ho capito?

    Oggi non c'è questa maggioranza che vuole uscire, CERTO ! ma è innegabile che nell'euro, essendo una soluzione errata,prima o poi ci rimetteranno tutti, anche quelli che oggi ci guadagnano,tipo la germania e ci siamo molto vicini (la germania oggi è già in stagnazione e la francia è cotta)e allora vedrai che prima o poi quella maggioranza verrà fuori perchè,fino a prova contraria la società soppravviverà in eterno e non esiste l'autoestinzione.
    Nel frattempo oggi mancando quella maggioranza che dicevamo,si va comunque consolidando una maggioranza che è ostile a bruxelles e che chiede qualcosa di minore ma che è sempre meglio di niente e che bruxelles stesso e i mercati non possono contenere e contrastare a dovere...ma è ovvio che oggi siamo solo agli inizi e si parte dall'italia, può anche darsi che si possa assistere a un colpo di coda,ma questo io non posso prevederlo con certezza e nemmeno tu.

  3. #213
    L'avatar di signor pomata
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    6,443
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    2275 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da luciano sibio Visualizza Messaggio
    tu dici
    Cioè tu parli senza prendere in considerazione la realtà di oggi.


    Tu in pratica non riesci a capire la differenza tra l'individuazione dell'alternativa,quella più conveniente,con la sua realizzazione o con la valutazione sulle possibilità di metterla in pista, che sono due ambiti di discorso diversi.
    No,secondo me lo capisci, è che hai solo voglia di chiacchierare e perdere tempo.

    tu infine dici
    Io da euro uscirei domani ma la maggioranza vuole uscire? Ho capito?

    Oggi non c'è questa maggioranza che vuole uscire, CERTO ! ma è innegabile che nell'euro, essendo una soluzione errata,prima o poi ci rimetteranno tutti, anche quelli che oggi ci guadagnano,tipo la germania e ci siamo molto vicini (la germania oggi è già in stagnazione e la francia è cotta)e allora vedrai che prima o poi quella maggioranza verrà fuori perchè,fino a prova contraria la società soppravviverà in eterno e non esiste l'autoestinzione.
    Nel frattempo oggi mancando quella maggioranza che dicevamo,si va comunque consolidando una maggioranza che è ostile a bruxelles e che chiede qualcosa di minore ma che è sempre meglio di niente e che bruxelles stesso e i mercati non possono contenere e contrastare a dovere...ma è ovvio che oggi siamo solo agli inizi e si parte dall'italia, può anche darsi che si possa assistere a un colpo di coda,ma questo io non posso prevederlo con certezza e nemmeno tu.
    E allora i tuoi sermoni sulla spesa pubblica produttiva per chi sono se sei cosciente che hanno firmato e messo in costituzione che il deficit deve essere zero e ti finanzi o con le tasse o chiedendo i soldi a strozzo a loro?
    Certo un domani magari si cambierà...Un domani, ma anno scorso sono emigrati 300mila ragazzi ben formati e un domani non ci sta.

  4. #214

    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    5,387
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    2184 Post(s)
    Potenza rep
    38198116
    Citazione Originariamente Scritto da signor pomata Visualizza Messaggio
    E allora i tuoi sermoni sulla spesa pubblica produttiva per chi sono se sei cosciente che hanno firmato e messo in costituzione che il deficit deve essere zero e ti finanzi o con le tasse o chiedendo i soldi a strozzo a loro?
    Certo un domani magari si cambierà...Un domani, ma anno scorso sono emigrati 300mila ragazzi ben formati e un domani non ci sta.
    E quindi tu cosa proporresti oggi per recuperare i 300.000 ragazzi che emigrano ????
    Tu in pratica con il discorso che faresti,dato che oggi non li puoi recuperare tutti,allora dici tanto peggio tanto meglio,e quindi giù a votare il peggio o meglio la conservazione.
    Ma per piacere...smettila tu di fare i sermoni,ma alla rovescia quella dei benpensanti per cui tutto va male,evviva !!!! e così mi metto a fare un ca...zo e chiacchierare a vanvera.

    Tu devi famigliarizzare con un fatto essenziale che le cose quando vanno male prima o poi cambiano,le società non si autoestinguono.
    C'è un tempo per lo status quo e c'è un tempo per i cambiamenti.
    La cosa importante è capire in che situazione ci troviamo e da che parte mettersi perchè anche nei cambiamenti per come avvengono ci stanno sempre delle contraddizioni
    oppure germi di ulteriori problemi.

    I miei sono sermoni sulla spesa pubblica ?
    e quindi tu cosa proponi in alternativa come politiche espansive ?.
    Qui su questo forum nessuno mi sembra sia stato in grado di criticarla se non i post ridicoli di sency con l'economia comparata,come la chiama lui, o la teoria della società dei magnaccioni dei libberisti denoantri che mi sembrano decisamente poche cose e incommentabili.
    Non è un caso che ormai tutti,anche nei piani alti si attaccano a questa teoria e la maggior critica che fanno a questo ns governo attuale è che ha poco utilizzato questa spesa pubblica favorendo solo l'assistenzialismo.

  5. #215
    L'avatar di signor pomata
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    6,443
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    2275 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da luciano sibio Visualizza Messaggio
    E quindi tu cosa proporresti oggi per recuperare i 300.000 ragazzi che emigrano ????
    Tu in pratica con il discorso che faresti,dato che oggi non li puoi recuperare tutti,allora dici tanto peggio tanto meglio,e quindi giù a votare il peggio o meglio la conservazione.
    Ma per piacere...smettila tu di fare i sermoni,ma alla rovescia quella dei benpensanti per cui tutto va male,evviva !!!! e così mi metto a fare un ca...zo e chiacchierare a vanvera.

    Tu devi famigliarizzare con un fatto essenziale che le cose quando vanno male prima o poi cambiano,le società non si autoestinguono.
    C'è un tempo per lo status quo e c'è un tempo per i cambiamenti.
    La cosa importante è capire in che situazione ci troviamo e da che parte mettersi perchè anche nei cambiamenti per come avvengono ci stanno sempre delle contraddizioni
    oppure germi di ulteriori problemi.

    I miei sono sermoni sulla spesa pubblica ?
    e quindi tu cosa proponi in alternativa come politiche espansive ?.
    Qui su questo forum nessuno mi sembra sia stato in grado di criticarla se non i post ridicoli di sency con l'economia comparata,come la chiama lui, o la teoria della società dei magnaccioni dei libberisti denoantri che mi sembrano decisamente poche cose e incommentabili.
    Non è un caso che ormai tutti,anche nei piani alti si attaccano a questa teoria e la maggior critica che fanno a questo ns governo attuale è che ha poco utilizzato questa spesa pubblica favorendo solo l'assistenzialismo.
    Proporrei la nazionalizzazione di cdl.
    Montepaschi inizia a agire da banca pubblica e si cambia il sistema di collocamento.
    Lo fanno i tedeschi.
    Nessuno può impedirlo.
    Idem la moneta fiscale, lo ha confermato draghi.
    Una moneta fiscale parallela con tanto di mercato come un bond qualsiasi.
    Altrimenti la tua spesa testone con cosa la fai?
    Con le chiacchiere?
    Stracci il fiscal compact e non rispetti il 3percento.
    Poi inizi a fare le cose e fai aziende miste pubblico privato.
    Ma devi estirpare quelli che remano contro, che sono quelli che ci hanno truffato su cosa era la ue e moneta unica.
    Se non fai questo ti rimane solo le chiacchiere e i buoni propositi e un paese stremato in balia dei mercati, ricattato e incattivito.
    Dove il popolo odia lo stato perché lo vede come un persecutore del popolo non comprendendo che a oggi lo stato sono i mercati.

  6. #216

    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    5,387
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    2184 Post(s)
    Potenza rep
    38198116
    Citazione Originariamente Scritto da signor pomata Visualizza Messaggio
    Proporrei la nazionalizzazione di cdl.
    Montepaschi inizia a agire da banca pubblica e si cambia il sistema di collocamento.
    Lo fanno i tedeschi.
    Nessuno può impedirlo.
    Idem la moneta fiscale, lo ha confermato draghi.
    Una moneta fiscale parallela con tanto di mercato come un bond qualsiasi.
    Altrimenti la tua spesa testone con cosa la fai?
    Con le chiacchiere?
    Stracci il fiscal compact e non rispetti il 3percento.
    Poi inizi a fare le cose e fai aziende miste pubblico privato.
    Ma devi estirpare quelli che remano contro, che sono quelli che ci hanno truffato su cosa era la ue e moneta unica.
    Se non fai questo ti rimane solo le chiacchiere e i buoni propositi e un paese stremato in balia dei mercati, ricattato e incattivito.
    Dove il popolo odia lo stato perché lo vede come un persecutore del popolo non comprendendo che a oggi lo stato sono i mercati.
    tu dici
    Idem la moneta fiscale, lo ha confermato draghi.
    Una moneta fiscale parallela con tanto di mercato come un bond qualsiasi.
    Altrimenti la tua spesa testone con cosa la fai?


    Quindi CHIACCHERONE la spesa pubblica anticiclica serve eccome,tutte ste chiacchere per poi confermare quando vado predicando.
    Se poi per allegerire il peso di un'eventuale deficit si può emettere una moneta parallela se no può parlare,credo addirittura rientrasse nei programmi dell'attuale governo.
    Oggi però nonostante l'ardito progetto di cui sopra,il governo ha comunque fatto qualcosa di significativo e rivoluzionario con il recente def e non mi sembra che i mercati si siano scatenati.
    Sta difatto che secondo me il problema centrale resta l'euro perchè la moneta fiscale è solo un aiuto per la spesa pubblica e la domanda interna e nulla fa per l'export che io ritengo la vera arma in più che è stata tolta alla ns economia in europa e fuori e che l'euro tiene surgelata.

    inoltre dici
    Proporresti la nazionalizzazione di cdl ???

    non capisco bene cdl cosa sia.
    Se stai proponendo l'idea di nazionalizzare le banche V.sotto quello che ho scritto sui sistemi misti.
    Questi vanno bene solo se necessari,nazionalizzare una banca va fatto se serve ciò ad aiutare i correntisti in presenza di un fallimento,evitare fallimenti a catena e punire banchieri corrotti ed inefficenti,ma dopo che la banca è stata restituita ad una gestione utile va rilasciata in mani private.



    Sui sistemi misti sono stato molto chiaro in passato,i sistemi misti vanno bene solo ne è constatata la necessità contingente,se no è sempre meglio uno stato che fa le gara e poi ne controlla l'esecuzione e mantiene controlli e responsabilità.In questo si contengono meglio i costi e matenendo i controlli successivi si garantisce lo stesso l'interesse pubblico.

  7. #217
    L'avatar di signor pomata
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    6,443
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    2275 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Volevo scrivere cassa depositi e prestiti.
    Il cellulare a fatto il resto.
    Io non ho mai detto che la spesa dello stato sia un problema.
    Ho detto che in questo sistema lo stato dal 92 incassa piu di quanto spende.
    Ho detto che se non cambi il sistema prima non fai nulla dopo.
    Fai solo chiacchiere.
    Posta dove ho detto che il problema e' la spesa?

  8. #218

    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    5,387
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    2184 Post(s)
    Potenza rep
    38198116
    Citazione Originariamente Scritto da signor pomata Visualizza Messaggio
    Volevo scrivere cassa depositi e prestiti.
    Il cellulare a fatto il resto.
    Io non ho mai detto che la spesa dello stato sia un problema.
    Ho detto che in questo sistema lo stato dal 92 incassa piu di quanto spende.
    Ho detto che se non cambi il sistema prima non fai nulla dopo.
    Fai solo chiacchiere.
    Posta dove ho detto che il problema e' la spesa?
    cassa depositi e prestiti:
    da wikipedia
    L'83% del capitale sociale è di proprietà del Ministero dell'Economia e delle Finanze , il 16% è detenuto da varie fondazioni bancarie, mentre il restante 1% è rappresentato da azioni proprie.

    A cosa servirebbe la nazionalizzazione che tu evochi in proposito non capisco ???

    infine tu dici
    Io non ho mai detto che la spesa dello stato sia un problema.
    Ho detto che in questo sistema lo stato dal 92 incassa piu di quanto spende


    Ma se scrivi questo vuol dire che per te la spesa pubblica è un problema.Ma ti rendi conto di cosa scrivi o no ?
    Comunque andiamo oltre.
    La verità è che lo Stato italiano è in avanzo primario da oltre un decennio, e che vuol dire ???
    che incassa più di quanto spende al netto degli interessi da pagare, o meglio toglie dall'economia reale del paese più di
    quanto immette per pagare gli interessi sul suo debito pubblico e nonostante ciò il ns debito pubblico da oltre un decennio è aumentato da uno stabile 120% al 130%.
    Questo che ti fa pensare ? che se togli dall'economia reale del paese più di quanto immetti l'economia non cresce ma si immiserisce, i mercati lo intuiscono e ti chiedono sempre più interessi e quindi il debito sale sia in valore assoluto che percentualmente rispetto a un pil che cala.
    Quindi la spesa pubblica non è un problema,ma è il problema,cioè come farla crescere oggi senza aumentare il debito in assoluto e percentualmente con un pil che cresca.
    E questo lo si fa in 3 modi
    1) facendo spesa pubblica produttiva e di buona qualità
    2) facendo una politica tramite la banca centrale di controllo sul tasso di sconto per rendere i tassi di interesse al disotto del livello di inflazione dimodochè il
    debito scenda in valore reale costantemente.
    3) chiedendo soldi non più ai grandi investitori internazionali come si fa oggi ma emettendo i vecchi ed amati bot e cct che acquistavano famiglie e imprese nazionali che non hanno nessuna voglia di speculare ma hanno solo bisogno di sicurezze e salvaguardie sui propri risparmi.


    Il punto 2 oggi data la ns permanenza in area ue con l'euro,lo so che è un problema ma come ho già detto non è il solo legato all'euro,moneta che è decisamente svantaggiosa per il ns export.
    Sulla moneta fiscale,che tu hai detto invece pur non osteggiandola di principio, ritengo comunque una di quelle solite invenzioni finanziarie di cui se ne parla,se ne parlerà e se n'è parlato ma che poi non si faranno mai perchè secondo me,prima ancora della loro utilità,hanno un forte impatto psicologico negativo sui mercati e sugli operatori. Andavano bene nella germania post weimar in mano a Hitler dove si stava creando uno stato autoritario e dispotico,che però anch'esso,quando poi si rivolgeva fuori abbiamo visto come si riforniva dei prodotti di importazione, ovvero con le armi(mi si perdoni il paragone un pò forte ma che spiega però )

Accedi