Biennale di Venezia 2019 - Padiglione "Internazionale" + Pad. Nazionali anche Italia - Pagina 5
Societe Generale amplia la gamma di prodotti su sottostanti britannici
Nel frattempo che i negoziati sulla Brexit tra Unione Europea e Gran Bretagna proseguono a ritmo serrato, Societe Generale (SG) arricchisce la propria gamma di prodotti legati a sottostanti britannici …
Italia in crisi, la ricetta di Confcommercio. Sangalli: “Bisogna agire subito”
Il problema dell’Italia è la crescita, difficile dire il contrario. Emerge anche dalla XX edizione del Forum Confcommercio in corso a Cernobbio in queste ore. Presentando l’analisi dell’ufficio studi di Confcommercio …
Borsa Usa: l’importanza crescente della gestione passiva. Occhio a CTA e Risk Parity
Mercato azionario, volatilità e gestione passiva. E’ anche su questo che si concentra oggi Alessandro Balsotti, Strategist e Gestore del JCI FX Macro Fund, nella sua nota odierna. “Più volte …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
Prima 34567 Ultima

  1. #41
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    26,672
    Mentioned
    140 Post(s)
    Quoted
    5319 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    " Una Biennale senza un tema centrale, ma dove le opere e gli artisti, nel quadro di una ricerca di dialogo e confronto con il visitatore caro a tutte le ultime edizioni a “regia” Baratta, parleranno anche di migranti, di squilibri economici tra chi ha tanto e chi ha niente, di responsabilità individuali e collettive, di sessualità, di ricerca di nuovi spazi nel cosmo per il futuro dell'uomo, di realtà subatomiche e tanto altro. A fare sintesi, una mostra che offre spunti attorno alla funzione sociale dell'arte che include “sia il piacere che il pensiero critico. La mostra si concentrerà sul lavoro di artisti che mettono in discussione le categorie di pensiero esistenti e ci aprono a una nuova lettura di oggetti e immagini, gesti e situazioni”. "


    La Biennale presenta i suoi 79 artisti - Il Sole 24 ORE

    realtà subatomiche e ricerca di nuovi spazi nel cosmo

    ma di cosa si tratta di una biennale aerospaziale ????
    io allora voto per Paola Pivi

    PS: ma 'sto sole24ore può evitare di scrivere di arte? Grazie
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Biennale di Venezia 2019 - Padiglione "Internazionale" + Pad. Nazionali anche Italia-a1b.jpg  

  2. #42
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    26,672
    Mentioned
    140 Post(s)
    Quoted
    5319 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Semmai la bella notizia è:

    su 79 artisti invitati, ben 42 sono le donne

  3. #43
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    26,672
    Mentioned
    140 Post(s)
    Quoted
    5319 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    inquietante il sito di
    ludovica carbotta
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Biennale di Venezia 2019 - Padiglione "Internazionale" + Pad. Nazionali anche Italia-a1c.jpg  

  4. #44
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    26,672
    Mentioned
    140 Post(s)
    Quoted
    5319 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Lara Favaretto, E una risata vi seppellirà (Omaggio a Gino De Dominicis), 2005

    vabbè
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Biennale di Venezia 2019 - Padiglione "Internazionale" + Pad. Nazionali anche Italia-a1e.jpg  

  5. #45
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    26,672
    Mentioned
    140 Post(s)
    Quoted
    5319 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    poi ha riparato con il vintage
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Biennale di Venezia 2019 - Padiglione "Internazionale" + Pad. Nazionali anche Italia-a1d.jpeg  

  6. #46
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    26,672
    Mentioned
    140 Post(s)
    Quoted
    5319 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Coerente, rigorosa, puntuale. Tre aggettivi che ben si addicono alla lista degli artisti invitati dal curatore americano Ralph Rugoff, attuale e stimatissimo direttore della Hayward Gallery di Londra, alla 58ma edizione della Biennale di Venezia, intitolata "May You Live In Interesting Times", che si terrà dall’11 maggio al 24 novembre 2019 ed è stata presentata ieri. Del resto, che il mondo dell’arte internazionale fosse pronto a sostenere Rugoff (a differenza della curatrice precedente Christine Macel) era apparso subito chiaro dalle scelte degli artisti invitati da alcuni padiglioni nazionali, che puntano su nomi di sicuro impatto (uno per tutti: Laure Prouvost). Quasi sconosciuto in Italia ma molto noto e apprezzato all’estero per la sua attività rivolta alla dimensione etica, più che dichiaratamente politica, del ruolo dell’artista, per altro ribadita anche in questa occasione.

    Andiamo ora a esaminare in maniera più profonda la lista degli invitati e facciamoci aiutare dai numeri: dei 79 nomi, più di un terzo è nato dopo il 1980 (31), un altro terzo dopo il 1970 (28) e la restante parte dopo il 1940. Non a caso, il decano è il maestro Jimmie Durham, figura di riferimento per l’intera mostra.
    Age matters dunque; l’età conta ma, grazie a Dio, Rugoff ha evitato di invitare testimoni di pietra, rompendo un’abitudine che sembrava aver aperto le porte della Biennale a grandi personalità del passato, a volte in maniera pretestuosa, da Tintoretto a Pino Pascali, da Marx e Jung a Fabio Mauri. Nei tempi interessanti siamo tutti vivi e abbiamo il compito di farci i conti, ognuno a suo modo.
    Dai numeri passiamo alle provenienze geografiche: quasi un terzo viene dall’Asia, 25 dall’Europa, 19 dal Nord America (ma in realtà sono molti di più perché molti si sono trasferiti negli Stati Uniti), 7 dall’Africa, 5 dal Sud America e 1 dall’Australia. Globalismo ma fino a un certo punto, quindi.
    Molti i nomi noti, pochi gli emergenti: durante i tempi interessanti meglio rischiare il meno possibile.

    E, infine, l’unica vera nota dolente: 2 soli i nomi tricolori, Ludovica Carbotta e Lara Favaretto (due ottime artiste per altro), pari al 2% del totale. Verrebbe da chiedersi se nel XXI secolo l’arte italiana contemporanea non sia in via di estinzione come i rinoceronti bianchi. Perché?

    (Ludovico Pratesi)



    Fonte : exibart

  7. #47
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    2,092
    Mentioned
    37 Post(s)
    Quoted
    518 Post(s)
    Potenza rep
    42949673
    Aggiungo anch'io in maniera subliminale...
    Ciao!!

    Swatch è il main sponsor.

    La Biennale — afferma Rugoff — è come un OROLOGIO per la cultura contemporanea che misura il tempo ogni due anni.
    Rifugiati, migranti, nuove divisioni nazionali, ineguaglianza nella distribuzione del benessere sono i tempi che oggi questo OROLOGIO ci ha portato all’attenzione».

    Biennale d’arte, edizione 2019: «A Venezia uno sguardo sul mondo» - Corriere.it

  8. #48
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    2,092
    Mentioned
    37 Post(s)
    Quoted
    518 Post(s)
    Potenza rep
    42949673
    E comunque gli Alfisti vanno in macchina anche a Venezia.


    Circuito del Lido di Venezia
    auto Baschieri.
    Alfa Romeo 6C 2500 di Guido Scagliarini in corsa.

    http://www.negri.it/wp-content/theme...bc3ec2c0c1dad3

  9. #49
    L'avatar di investart
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    14,918
    Mentioned
    33 Post(s)
    Quoted
    636 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    Semmai la bella notizia è:

    su 79 artisti invitati, ben 42 sono le donne
    Bravo Alessandro a sottolineare questa ottima cosa che ammetto mi era sfuggita a una prima e rapida lettura.

    A tal proposito ne approfitto per ricorda due thread a loro dedicati qui sul FOL :


  10. #50
    L'avatar di eelle25
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    1,000
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    405 Post(s)
    Potenza rep
    22303818
    Ieri in un mercatino ho trovato il libro della Biennale del 66... pochissime le donne (forse ho visto solo la Badiali) e una grandissima rappresentanza italiana! Peccato che le foto siano solo in b/n

Accedi