Gianni Dova - Pagina 14
Il “morbo insanabile” dell’economia italiana tra squilibrio conti e nuovo rischio recessione
Il crollo del ponte Morandi a Genova come emblema dei mali che attanagliano l’Italia tra debito ai massimi di sempre, equilibrio tra entrate e uscite fuori controllo, crescita in rallentamento …
Edwards (SocGen): recessione entro 6 mesi. Le tre grandi analogie con giugno 2007
Fra sei mesi entreremo in recessione: la previsione nefasta arriva da Albert Edwards di Société Générale il quale evidenzia il cambio di rotta in atto nel mercato obbligazionario statunitense. A …
Trump sogna l?S&P 500 a 3.000 prima di elezioni midterm, possibile cambio toni verso Pechino e UE
Wall Street torna a ruggire con gli indici Usa freschi dei record toccati ieri. L’indice Dow Jones Industrial Average ha riportato ieri il massimo intraday di tutti i tempi salendo …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione

  1. #131

    Data Registrazione
    Sep 2015
    Messaggi
    661
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    257 Post(s)
    Potenza rep
    11956230
    Citazione Originariamente Scritto da benakia Visualizza Messaggio
    Grazie DeStijl,
    immaginavo che tutta la raccolta fosse in mano all'editore. Il punto è che hanno chiuso la raccolta ad ottobre 2017 e siamo a maggio 2018. Sarà mica il caso di stamparlo.
    Mi domando poi quanto potrà essere corposo il catalogo. Se le opere pubblicate saranno solo quelle archiviate da loro e da Cafiso temo che sarà piuttosto snello. Se invece ci saranno anche le opere incluse nel Russoli o comunque pubblicate su cataloghi di una certa rilevanza allora potevo anche risparmiare i soldi delle archiviazioni. Staremo a vedere...
    Crispolti, durante la presentazione del catalogo al Museo del 900, disse che saranno incluse circa il 95% delle opere prodotte da Dova. Credo che il dato fosse però riferito alle sole opere su tela in quanto, se non ricordo male, vi sarà poi il catalogo delle opere su carta (modello catalogo Scanavino). Ma di quest'ultima notizia (distinzione tra i due cataloghi) ho solo un vago ricordo. Sicuramente vi sarà il secondo volume con il restante 5%.

  2. #132

    Data Registrazione
    Sep 2015
    Messaggi
    661
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    257 Post(s)
    Potenza rep
    11956230
    La presenza di pubblicazione è fondamentale per le opere minori: prova ne è il lavoro nucleare che benakia non ha acquistato a 2600 euro (a proposito....io ero quello al telefono a 2400 ) . Senza pubblicazione, difficilmente si superano cifre di rilievo: la piccola da Cambi con foto sul Russoli ha fatto 6mila e, sinceramente, era meno interessante di quella citata da benakia. Quindi, per i piccoli lavori (come importanza intendo), la pubblicazione è fondamentale.

    Discorso diverso per le opere di altissimo livello. Qualche mese fa da Montini presentarono un Dova eccezionale (lo stesso Willi la definì la più bella opera mai passata da Artetv, in senso assoluto, non riferito solamente a Dova), senza neanche uno straccio di pubblicazione. Ho tentato in tutti i modi di contrattare il prezzo, giocando sul discorso di mancanza di pubblicazione, ma furono irremovibili. Poi l'ho ritrovata su artsy in una galleria in Svizzera: mi riferirono che l'opera non era più nella loro disponibilità, ma potevano contattare il proprietario che era disposto a venderla allo stesso prezzo che a suo tempo mi chiesero ad Artetv.
    Avessi la disponibilità di investire la rilevante somma richiesta (per un Dova), lo prenderei immediatamente, senza il minimo timore circa la mancanza di pubblicazioni. Si intitolava "Omaggio a Tapié": quindi un degno compagno del lavoro che posseggo (pubblicato nel Tapié).

    PS: hai già dei lavori bellissimi benakia....mandami pure mp se hai intenzione di fare qualche ricerca su altri lavori.
    Immagini Allegate Immagini Allegate Gianni Dova-omaggioatapie.jpg 

  3. #133

    Data Registrazione
    Mar 2018
    Messaggi
    52
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    38 Post(s)
    Potenza rep
    858994
    Citazione Originariamente Scritto da flyleo Visualizza Messaggio
    Crispolti, durante la presentazione del catalogo al Museo del 900, disse che saranno incluse circa il 95% delle opere prodotte da Dova. Credo che il dato fosse però riferito alle sole opere su tela in quanto, se non ricordo male, vi sarà poi il catalogo delle opere su carta (modello catalogo Scanavino). Ma di quest'ultima notizia (distinzione tra i due cataloghi) ho solo un vago ricordo. Sicuramente vi sarà il secondo volume con il restante 5%.
    mi devono fare sapere se la mia, che era archiviata da cafiso, rientra nel catalogo (se vorranno perdere tempo a verificare) e nel caso vi faccio sapere, ma non hanno dato per scontato che ci fosse solo perche' era gia' archiviata da Cafiso e quindi quale percentuale di opere sara' inclusa credo sia tutto da vedere......purtroppo per me

  4. #134

    Data Registrazione
    Mar 2018
    Messaggi
    52
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    38 Post(s)
    Potenza rep
    858994
    Citazione Originariamente Scritto da techne Visualizza Messaggio
    Gianni Dova, un altro con tanta storia che sta precipitando nel baratro...

    Comunque, per me uno dei motivi che sicuramente non lo aiutano, e' la grande quantità di fuffa prodotta. Ne ha fatta parecchia, eh. E non tanto alla fine della sua attività (personalmente trovo molto belle le opere degli anni ottanta, benché certo non siano le più importanti). Mi riferisco alla fuffa che si concentra negli anni settanta. E' tanta, e non fa bene.
    Tralascio il fatto che per archiviare un'opera presso l'attuale archivio ci vuole un portafoglio esageratamente largo, rispetto ai prezzi di mercato delle opere. Credo che il tutto sia un disincentivo. Peccato. Io preferisco i suoi nucleari dei primi anni cinquanta, rispetto alle spirali contemporanee del suo amico sodale Crippa. Che pure amo molto. E che a ben guardare non è che abbia tanta più fortuna di mercato.
    leggendo, mi sto quasi pentendo dell'acquisto; nonostante mi piaccia molto, pensare di aver fatto un cattivo investimento (uno dei tanti) e' demoralizzante. il piacere di avere appese opere che gratificano lo sguardo e l'anima ma sapere di aver probabilmente butatto via dei soldi utili alla famiglia, mi sta facendo allontanare dall'arte

  5. #135

    Data Registrazione
    Sep 2015
    Messaggi
    661
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    257 Post(s)
    Potenza rep
    11956230
    Citazione Originariamente Scritto da DeStijl Visualizza Messaggio
    leggendo, mi sto quasi pentendo dell'acquisto; nonostante mi piaccia molto, pensare di aver fatto un cattivo investimento (uno dei tanti) e' demoralizzante. il piacere di avere appese opere che gratificano lo sguardo e l'anima ma sapere di aver probabilmente butatto via dei soldi utili alla famiglia, mi sta facendo allontanare dall'arte
    Sei un novizio del mondo dell'arte? Immagino di si.....altrimenti non avresti tali timori. Ti devi preoccupare, e tanto, quando senti parlare di un'artista come un ottimo investimento.....Quando senti parlare, invece, di "precipizi nel baratro", stai tranquillo che hai fatto un ottimo affare!

  6. #136

    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    60
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    30 Post(s)
    Potenza rep
    858994
    Citazione Originariamente Scritto da flyleo Visualizza Messaggio
    Sei un novizio del mondo dell'arte? Immagino di si.....altrimenti non avresti tali timori. Ti devi preoccupare, e tanto, quando senti parlare di un'artista come un ottimo investimento.....Quando senti parlare, invece, di "precipizi nel baratro", stai tranquillo che hai fatto un ottimo affare!
    Su questo permettimi di dissentire.
    Secondo me, la regola delle "cose belle", che necessariamente "si pagano" non funziona nel mercato dell'arte.
    Altrimenti non staremmo neppure qui a parlare di nucleari (tutto quello che vuoi.... Quello di stadion era bello, non meraviglioso.... ) "mollati" a 2600 euro. Non voglio essere disfattista. Però chi lo ha comprato -mettiamo 10 anni fa... Un periodo medio - oggi non e' contento, da quel profilo. E non saprei dire, spero anch'io (e gli auguro) un futuro roseo.
    Resta senz'altro invariata l'emozione che anche in me suscita Dova. A livello collezionistico. Però a parlare di "affari" con Dova ci andrei sinceramente cauta.
    Non è l'unico eh.
    Per me ad esempio Gianni Bertini e' un grandissimo. Eppure vedi bene dove sta collocato nel mercato.

    Ma potrei fare decine di esempi. Tutti da comprare?
    Senz'altro per passione.

  7. #137

    Data Registrazione
    Sep 2015
    Messaggi
    661
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    257 Post(s)
    Potenza rep
    11956230
    Citazione Originariamente Scritto da techne Visualizza Messaggio
    Su questo permettimi di dissentire.
    Secondo me, la regola delle "cose belle", che necessariamente "si pagano" non funziona nel mercato dell'arte.
    Altrimenti non staremmo neppure qui a parlare di nucleari (tutto quello che vuoi.... Quello di stadion era bello, non meraviglioso.... ) "mollati" a 2600 euro. Non voglio essere disfattista. Però chi lo ha comprato -mettiamo 10 anni fa... Un periodo medio - oggi non e' contento, da quel profilo. E non saprei dire, spero anch'io (e gli auguro) un futuro roseo.
    Resta senz'altro invariata l'emozione che anche in me suscita Dova. A livello collezionistico. Però a parlare di "affari" con Dova ci andrei sinceramente cauta.
    Non è l'unico eh.
    Per me ad esempio Gianni Bertini e' un grandissimo. Eppure vedi bene dove sta collocato nel mercato.

    Ma potrei fare decine di esempi. Tutti da comprare?
    Senz'altro per passione.

    Occorre distinguere cosa passa sul mercato e come basi le tue considerazioni su eventuali ascese o discese. Se ti riferisci solamente alle aste.....beh, è tanto che non passa un lotto TOP di Dova. Gli ultimi due lotti di eccellente livello li ricordo da Cambi nel 2015. Ed uno dei due fece 16500. Nello stesso anno passò da meeting un altra opera, molto interessante ma meno importante: fece 2600. Le due opere passate da Cambi, non sono più tornate purtroppo sul mercato. L'opera (inferiore rispetto alle altre due) passata da Meeting è stata nuovamente battuta nel 2017 facendo 9000 più i diritti.
    Il problema di Dova non è la sua salita o discesa presente passata o futura.....il problema è trovare le opere giuste a prezzi non disumani (l'Omaggio a Tapié che ho postato prima, per esempio, aveva una richiesta tra i 50 ed gli 80 mila euro).
    Poi se un domani le quotazioni dovessero crollare.....ben venga: farò incetta di opere da tenere per puro godimento!

  8. #138

    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    207
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    114 Post(s)
    Potenza rep
    4750966
    Citazione Originariamente Scritto da flyleo Visualizza Messaggio
    La presenza di pubblicazione è fondamentale per le opere minori: prova ne è il lavoro nucleare che benakia non ha acquistato a 2600 euro (a proposito....io ero quello al telefono a 2400 ) . Senza pubblicazione, difficilmente si superano cifre di rilievo: la piccola da Cambi con foto sul Russoli ha fatto 6mila e, sinceramente, era meno interessante di quella citata da benakia. Quindi, per i piccoli lavori (come importanza intendo), la pubblicazione è fondamentale.

    Discorso diverso per le opere di altissimo livello. Qualche mese fa da Montini presentarono un Dova eccezionale (lo stesso Willi la definì la più bella opera mai passata da Artetv, in senso assoluto, non riferito solamente a Dova), senza neanche uno straccio di pubblicazione. Ho tentato in tutti i modi di contrattare il prezzo, giocando sul discorso di mancanza di pubblicazione, ma furono irremovibili. Poi l'ho ritrovata su artsy in una galleria in Svizzera: mi riferirono che l'opera non era più nella loro disponibilità, ma potevano contattare il proprietario che era disposto a venderla allo stesso prezzo che a suo tempo mi chiesero ad Artetv.
    Avessi la disponibilità di investire la rilevante somma richiesta (per un Dova), lo prenderei immediatamente, senza il minimo timore circa la mancanza di pubblicazioni. Si intitolava "Omaggio a Tapié": quindi un degno compagno del lavoro che posseggo (pubblicato nel Tapié).

    PS: hai già dei lavori bellissimi benakia....mandami pure mp se hai intenzione di fare qualche ricerca su altri lavori.
    Ciao Leo,
    ma l'opera di Stadion l'hai presa tu? A me pare di ricordare che che fu aggiudicato a 2500!!
    Per quanto riguarda il catalogo generale, il mio punto è questo. Quante opere appaiono in asta con archivio Dova? Molto poche a parer mio. Allora se vale il presupposto che saranno pubblicate solo le opere con archivio, temo che il catalogo non sia esaustivo. Se invece ci infileranno anche le opere ad esempio del Russoli, ma senza archivio, beh allora la cosa un pò mi secca perchè le gabelle pagate per l'archiviazione me le sarei risparmiate volentieri.
    In giornata ti mando mp.
    A tutti gli altri dico lasciate che se si pentano coloro che hanno acquistato Migneco a decine di milioni.

  9. #139

    Data Registrazione
    May 2014
    Messaggi
    664
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    190 Post(s)
    Potenza rep
    11098645
    Citazione Originariamente Scritto da benakia Visualizza Messaggio
    Ciao Leo,
    ma l'opera di Stadion l'hai presa tu? A me pare di ricordare che che fu aggiudicato a 2500!!
    Per quanto riguarda il catalogo generale, il mio punto è questo. Quante opere appaiono in asta con archivio Dova? Molto poche a parer mio. Allora se vale il presupposto che saranno pubblicate solo le opere con archivio, temo che il catalogo non sia esaustivo. Se invece ci infileranno anche le opere ad esempio del Russoli, ma senza archivio, beh allora la cosa un pò mi secca perchè le gabelle pagate per l'archiviazione me le sarei risparmiate volentieri.
    In giornata ti mando mp.
    A tutti gli altri dico lasciate che se si pentano coloro che hanno acquistato Migneco a decine di milioni.


    In qualità di possessore di un'opera anni cinquanta (qualcuno di voi la conosce) posso confermare che, prima di contattare l'archivio per far fare l'archiviazione, la stessa era già stata inserita nel nuovo catalogo, solo senza la collocazione. Non ho peraltro speso un centesimo per avere le foto del nuovo archivio in quanto l'opera era nota e pubblicata. La stessa non recava alcuna precedente archiviazione Cafiso. Questa la mia esperienza. Immagino pertanto che le opere del Russoli, quantomeno quelle storiche, saranno pubblicate a prescindere da nuove richieste di inserimento.

  10. #140

    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    207
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    114 Post(s)
    Potenza rep
    4750966
    Citazione Originariamente Scritto da Cafard Visualizza Messaggio
    In qualità di possessore di un'opera anni cinquanta (qualcuno di voi la conosce) posso confermare che, prima di contattare l'archivio per far fare l'archiviazione, la stessa era già stata inserita nel nuovo catalogo, solo senza la collocazione. Non ho peraltro speso un centesimo per avere le foto del nuovo archivio in quanto l'opera era nota e pubblicata. La stessa non recava alcuna precedente archiviazione Cafiso. Questa la mia esperienza. Immagino pertanto che le opere del Russoli, quantomeno quelle storiche, saranno pubblicate a prescindere da nuove richieste di inserimento.
    Grazie dell'informazione Cafard. Questo un pò mi secca. Una delle opere che ho fatto archiviare era sia sul Russoli che sul catalogo dell'antologica di Palazzo Reale, eppure l'obolo ho dovuto pagarlo eccome...Se il criterio è la storicità, mi pare parecchio aleatorio. Dovrebbero se non altro fare chiarezza su quali opere necessitano di costi archiviazione e quali non.

Accedi