Investire in diamanti e pietre preziose nuovo trhead - Pagina 3
Passera punta in alto, ecco i piani della nuova banca che guarda a Pmi e Npl
Corrado Passera torna in pista con una sua banca che andrà ad attaccare il settore degli Npl con focus anche sulle PMI ad alto potenziale e spazio per una divisione …
Amazon, successo Prime Day: valore di mercato tocca 900 miliardi, trema Apple
Affari d?oro per Amazon nel Prime Day del 16 luglio scorso. Trentasei ore di promozioni per i clienti di Prime che hanno speso 4,2 miliardi di dollari, con una crescita …
Iliad fa sempre più paura e Telecom Italia cade ai minimi a 5 anni, ma analisti non vedono vera guerra dei prezzi
Non si arrestano le vendite sul titolo Telecom Italia che questa mattina ha toccato un nuovo minimo a 5 anni a quota 0,595, che corrisponde con il livello più basso …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione

  1. #21
    L'avatar di Ghigo_Fi
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    510
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    10 Post(s)
    Potenza rep
    11462867
    Citazione Originariamente Scritto da obogsic Visualizza Messaggio
    Ciao ragazzi,
    Che quotazioni possiamo consultare "noi comuni mortali" che non abbiamo accesso al listino Rapaport per confutare quanto ci dicono in banca?
    Basta chiedere quali sono le quotazioni Rapaport. Anche se tale listino è protetto dal copyright, qualunque operatore del settore è in grado di darti le quotazioni specifiche di alcune pietre.

  2. #22
    L'avatar di obogsic
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    1,910
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    9 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Grazie a tutti per il contributo.
    Una cosa non capisco però.
    Se loro usano le statistiche del sole24ore e secondo quelle i diamanti salgono sempre vuol dire che quei dati non sono attendibili.
    Chi li raccoglie?

  3. #23
    L'avatar di diamondone
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    533
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    37 Post(s)
    Potenza rep
    11020797
    E' l'azienda stessa che pubblica le sue "quotazioni" su Il Sole 24 Ore a pagamento. Non sono vere quotazioni ma solamente i loro listini di vendita (che possono far salire e scendere quando e come vogliono, ecco perché le quotazioni salgono sempre, sono loro a deciderlo). Se vai a vederequeste benedette "quotazioni" su Il Sole 24 Ore, sullo schema in basso a destra alla voce "a cura di" c'è il nome dell'azienda. Dicendo ai potenziali clienti "vai a vedere le quotazioni ufficiali su Il Sole 24 Ore" fanno intendere che è il giornale che pubblica quei valori UFFICIALI prendendoli dall'andamento REALE del mercato, in realtà è l'azienda stessa che li pubblica (a suo piacimento).
    Anche tu se avessi un'azienda del settore potresti pubblicarle a pagamento, però devi sempre indicare "a cura di" ed in segutio mettere il tuo nome, semplice
    Infatti sono due le aziende che pubblicano questi listini su Il Sole 24 Ore, per lo meno fino a poco tempo fa era così. QUINDI OCCHIO !!!!!!!
    E per la legge dei grandi numeri c'è chi ci crede.
    Saluti

    P.S. Il Sole 24 Ore non pubblica le quotazioni del Rapaport poiché è coperto da copyright e a pagamento per gli operatori del settore, quindi rendere pubblico e GRATUITO uno schema coperto da diritti sarebbe un comportamento da pazzi per il giornale economico più famoso d'Italia; ecco perché non troverai mai su questo giornale le vere quotazioni Rapaport che gli operatori di settore usano.
    Ultima modifica di diamondone; 14-08-15 alle 10:24

  4. #24

    Data Registrazione
    May 2014
    Messaggi
    978
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    425 Post(s)
    Potenza rep
    15974130
    Cambio discorso, forse già accennato in passato.
    Avete conoscenza di blister IGI contraffatti? Intendo dire se avete mai sentito parlare (non genericamente, ma proprio fatti accaduti) di situazioni di questo tipo, con un blister che non conteneva la pietra evidenziata nel certificato.
    Non mi riferisco a quanto successo in GIA circa un anno fa, dove hanno trovato al loro interno una pietra che non corrispondeva a quanto dichiarato nel certificato.
    La mia domanda era per capire se effettivamente il rischio di acquistare un blister falso è più o meno concreto.

  5. #25
    L'avatar di diamondone
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    533
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    37 Post(s)
    Potenza rep
    11020797
    Ne ho uno nelle mie mani


    Nuova truffa ai danni di una gioielleria

  6. #26

    Data Registrazione
    May 2014
    Messaggi
    978
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    425 Post(s)
    Potenza rep
    15974130
    Citazione Originariamente Scritto da diamondone Visualizza Messaggio
    Il link lo conoscevo, ma è di 3 anni fa.
    Ma è possibile a tuo avviso riconoscere un blister falso?
    Voglio dire con una banconota per esempio nel 99% dei casi è possible riconoscerla osservandola bene.
    Con un blister ci sono dei dettagli che fanno capire che è falso?
    Quello che hai tra le mani com'è fatto?

  7. #27
    L'avatar di diamondone
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    533
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    37 Post(s)
    Potenza rep
    11020797
    E' perfettamente identico (lo fanno nel napoletano o casertano). Non si riconosce uno originale da uno falso e se te la devo dire tutta ci sono dei blister originali che hanno una tinta leggermente più violacea rispetto all'azzurro classico, è normale che nella produzione possa esserci delle piccole variazioni di colore, d'altronde anche le banconote non sono tutte uguali, se vai a verificarle con la luce UV certe banconote rispondono in modo più evidente rispetto ad altre; certe addirittura sono "impastrocchiate" di colore UV (sicuramente un errore di produzione) che ad occhio nudo non si vede ma se ci passi sopra la luce UV le vedi sporche di inchiostro fluorescente. Quello che ti deve far pensare quando compri un falso è lo sconto dal Rapaport che è nettamente superiore rispetto ad un originale. Ecco perché non bisogna cambiare mai fornitore, cercano di entrare nel giro e farti abboccare con uno sconto molto vantaggioso. E' già successo (ho saputo qualcosa) anche nei pressi di Bologna. Un rappresentante ha assistito ad una scena di un altro pseduo rappresentante (mai visto dal negoziante) che offriva al commerciante della merce certificata IGI ad oltre il 40% di sconto da Rapaport, tutta bella merce; IMPOSSIBILE !!

    P.S. Il mio suggerimento è quello di non andare a cercare il massimo dello sconto cercando di fare affari con persone sconosciute. I cari amici ebrei insegnano, loro non accettano materiale grezzo da chi non si conosce anche se a prezzi vantaggiosissimi. Mantengono sempre gli stessi canali commerciali.
    Ultima modifica di diamondone; 16-08-15 alle 14:58

  8. #28
    L'avatar di diamondone
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    533
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    37 Post(s)
    Potenza rep
    11020797
    TRATTO DA INTERNET data 19 Marzo 2015
    Occhio alle Frodi!

    Ci sembra opportuno mettere in guardia gli investitori, soprattutto quelli nuovi e meno esperti, del rischio di incorrere in un acquisto con frode. Sono stati rintracciati in Emilia Romagna dei certificati falsi dell' IGI di Anversa (l'ente indipendente che certifica il valore delle gemme), che accompagnavano dei blister sigillati, contenenti zirconie cubiche e non diamanti. Attenzione dunque ai preliminari di acquisto. Verificare sempre il contenuto del blister e se la controparte sia un professionista accreditato.

  9. #29
    L'avatar di Primo Console
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    63
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    3043055
    Citazione Originariamente Scritto da Mariomomo Visualizza Messaggio
    Cambio discorso, forse già accennato in passato.
    Avete conoscenza di blister IGI contraffatti? Intendo dire se avete mai sentito parlare (non genericamente, ma proprio fatti accaduti) di situazioni di questo tipo, con un blister che non conteneva la pietra evidenziata nel certificato.
    Non mi riferisco a quanto successo in GIA circa un anno fa, dove hanno trovato al loro interno una pietra che non corrispondeva a quanto dichiarato nel certificato.
    La mia domanda era per capire se effettivamente il rischio di acquistare un blister falso è più o meno concreto.
    Citazione Originariamente Scritto da diamondone Visualizza Messaggio
    Citazione Originariamente Scritto da Mariomomo Visualizza Messaggio
    Il link lo conoscevo, ma è di 3 anni fa.
    Ma è possibile a tuo avviso riconoscere un blister falso?
    Voglio dire con una banconota per esempio nel 99% dei casi è possible riconoscerla osservandola bene.
    Con un blister ci sono dei dettagli che fanno capire che è falso?
    Quello che hai tra le mani com'è fatto?
    Citazione Originariamente Scritto da diamondone Visualizza Messaggio
    E' perfettamente identico (lo fanno nel napoletano o casertano). Non si riconosce uno originale da uno falso e se te la devo dire tutta ci sono dei blister originali che hanno una tinta leggermente più violacea rispetto all'azzurro classico, è normale che nella produzione possa esserci delle piccole variazioni di colore, d'altronde anche le banconote non sono tutte uguali, se vai a verificarle con la luce UV certe banconote rispondono in modo più evidente rispetto ad altre; certe addirittura sono "impastrocchiate" di colore UV (sicuramente un errore di produzione) che ad occhio nudo non si vede ma se ci passi sopra la luce UV le vedi sporche di inchiostro fluorescente. Quello che ti deve far pensare quando compri un falso è lo sconto dal Rapaport che è nettamente superiore rispetto ad un originale. Ecco perché non bisogna cambiare mai fornitore, cercano di entrare nel giro e farti abboccare con uno sconto molto vantaggioso. E' già successo (ho saputo qualcosa) anche nei pressi di Bologna. Un rappresentante ha assistito ad una scena di un altro pseduo rappresentante (mai visto dal negoziante) che offriva al commerciante della merce certificata IGI ad oltre il 40% di sconto da Rapaport, tutta bella merce; IMPOSSIBILE !!

    P.S. Il mio suggerimento è quello di non andare a cercare il massimo dello sconto cercando di fare affari con persone sconosciute. I cari amici ebrei insegnano, loro non accettano materiale grezzo da chi non si conosce anche se a prezzi vantaggiosissimi. Mantengono sempre gli stessi canali commerciali.
    Citazione Originariamente Scritto da diamondone Visualizza Messaggio
    TRATTO DA INTERNET data 19 Marzo 2015
    Occhio alle Frodi!

    Ci sembra opportuno mettere in guardia gli investitori, soprattutto quelli nuovi e meno esperti, del rischio di incorrere in un acquisto con frode. Sono stati rintracciati in Emilia Romagna dei certificati falsi dell' IGI di Anversa (l'ente indipendente che certifica il valore delle gemme), che accompagnavano dei blister sigillati, contenenti zirconie cubiche e non diamanti. Attenzione dunque ai preliminari di acquisto. Verificare sempre il contenuto del blister e se la controparte sia un professionista accreditato.
    I consigli e gli avvertimenti sono ottimi, ma se perfino dei gioiellieri al dettaglio e/o dei mercanti all'ingrosso di pietre preziose possono essere raggirati... figuriamoci un semplice acquirente che non ha competenze da professionista.

    D'altra parte, non è nemmeno facile immaginare che un semplice acquirente se ne vada in giro per negozi di gioiellieri con un consulente e/o un notaio per verificare se il diamante inserito in un blister sia autentico ed abbia le caratteristiche dichiarate.

    Credo che se le truffe sui diamanti certificati in blister IGI, GIA o HRD sono in agguato... si possono e si devono prendere delle precauzioni ragionevoli, ma evitarle potrebbe essere soprattutto una questione di fortuna.

  10. #30
    L'avatar di diamondone
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    533
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    37 Post(s)
    Potenza rep
    11020797
    Ciao Primo Console,
    come ti ho detto in passato avere una pietra certificata fresca fresca può essere una valida soluzione. Se non passa troppo tempo dalla certificazione all'acquisto si è molto sicuri di non incappare in queste truffe poiché i laboratori impiegano sempre qualche decina di giorni prima di rendere disponibile i certificati on line. Se in più ci metti il tempo che queste pietre impiegano ad entrare nelle liste ed essere divulgate.............



    P.S. Ti sembrerà molto strano ma il pezzo che ho nelle mani l'ho comprato come falso, volutamente. Ho speso una sciocchezza per averlo, volevo verificare la qualità della copia. E' ancora intatto nel suo blister, l'ho incorniciato.
    Ultima modifica di diamondone; 18-08-15 alle 08:49

Accedi