Piero Gilardi - Pagina 2
Ftse Mib limita i danni nonostante ritorno febbre da Npl per le banche
Piazza Affari condizionata oggi dal fattore banche, i cui cali hanno tarpato le ali al rally che in avvio di giornata stava cercando di mettere in atto l’indice milanese. Già …
Effetto Bce su titoli bancari: forti vendite su Ubi, Banco BPM, Bper e MPS
Monte dei Paschi continua a essere falcidiata dalle vendite, riconfermandosi tra le maglie nere anche nella sessione odierna e testando un nuovo minimo record.
Netflix star a Wall Street, aspettative sempre più alte sul trimestre dopo exploit del film “Bird Box”
Netflix continua a macinare ascolti record e  sprinta in Borsa in attesa dell?annuncio dei risultati del quarto trimestre 2018, previsto il 17 gennaio dopo la chiusura dei mercati.   L?ultima …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
123412 Ultima

  1. #11

    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    194
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5 Post(s)
    Potenza rep
    3527725
    Citazione Originariamente Scritto da accipicchia Visualizza Messaggio
    Il problema di Gilardi è che negli anni 2000 ha prodotto in serie cose sempre più pacchiane fino a rasentare il kitsch:
    effettivamente c'è qualcosa che rasenta il kitsch però non tutto, infatti ci sono diverse opere recenti interessanti. Purtroppo questo è il rischio che si corre a produrre troppo.

    Secondo voi qual'è una stima corretta??

  2. #12

    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    378
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    1508281
    Gilardi e' un grande ,ha fatto parte a pieno titolo dell arte povera ma dalla meta' degli 60 ha smesso di produrre per quasi 15 anni . I primi tappeti natura non erano in poliuretano e a differenza di quello che dice l'artista non erano calpestabili , i primi lavori erano di gommapiuma che oltre ad usurarsi di scuriva con il tempo . Negli anno successivi ha cominciato a produrre con il poliuterano espanso e la qualita' del suo lavoro e' migliorata con la tecnologia del poliuretano ,infatti io non posseggo opere degli anni 60 ma ne ho una degli 80 e una del 2000 e cmq tra le due c'e' una differenza di colore notevole nonostante siano entrambe in poliuretano .Per quanto riguarda l'investimento diciamo che ci sono troppe opere in giro e poi dal 2000 non mette nemmeno piu' la data ,sicuramenti i sassi sono i soggetti piu' ricercati ( io non ho sassi ) .Per quanto riguarda le dimensioni ti posso dire che ne ha fatte di gigantesche tant'e' che io posseggo un 50x50 del 2000 che e' un troco con fiori , ma ho un giardino con meloni rotti dell 80 ,circolare che misura 220 cm di diametro e per me e' stato un affare perche' proprio pre la dimensione lo pagato "solo" 22k se pensi che il 50x50 l 'ho pagato 4,5k .E' vero i meloni non sono degli 60 ma all epoca avevano cmq 20 anni. Spero di essere stato esaustivo e di aiuto.

  3. #13

    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    1,203
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    8 Post(s)
    Potenza rep
    13558498
    Grande bacon, in poche righe hai sintetizzato quello che sono i presupposti del "mercato" di Gilardi, per quanto riguarda il "senso" artistico del suo lavoro attendo commenti.
    Certo 220 cm sono tanti, ti occupa una parete intera (visto anche il peso)...

  4. #14

    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    1,203
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    8 Post(s)
    Potenza rep
    13558498
    Citazione Originariamente Scritto da arte2011 Visualizza Messaggio
    Piero Gilardi - Casa d'Aste Blindarte

    lavoro degli anni 60, restaurato per le ragioni anzidette nel 1985
    Non mi piace assolutamente!!!

  5. #15

    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    378
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    1508281
    Citazione Originariamente Scritto da Right&reverse Visualizza Messaggio
    Grande bacon, in poche righe hai sintetizzato quello che sono i presupposti del "mercato" di Gilardi, per quanto riguarda il "senso" artistico del suo lavoro attendo commenti.
    Certo 220 cm sono tanti, ti occupa una parete intera (visto anche il peso)...
    quando era in bella mostra , era adagiato su dei cubi di plexi fatti apposta al centro di una stanza molto grande ,adesso visto alcuni cambiamenti e' a riposo con tanti altri , il piccolo e' nella cucina di mamma.

  6. #16

    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    194
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5 Post(s)
    Potenza rep
    3527725
    bacon sei stato sicuramente di aiuto e complimenti perchè a quei prezzi hai fatto un affare;
    pensa che una galleria che ho visitato recentemente ha proposto il 30x30 di listino a 4,5k, specificando che si poteva trattare ben poco.

  7. #17

    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    378
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    1508281
    Citazione Originariamente Scritto da Paletta14 Visualizza Messaggio
    bacon sei stato sicuramente di aiuto e complimenti perchè a quei prezzi hai fatto un affare;
    pensa che una galleria che ho visitato recentemente ha proposto il 30x30 di listino a 4,5k, specificando che si poteva trattare ben poco.
    compra all'asta e risparmia 1,5k

  8. #18

    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    1,203
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    8 Post(s)
    Potenza rep
    13558498
    Anche da Cagnola...

  9. #19
    L'avatar di varoon
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    4,931
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    145 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Oggi alla Meeting sono stati aggiudicati due Gilardi 100x100 cm: uno a 5,4k + diritti e l'altro a 6k + diritti.
    Erano quasi due anni che non venivano vendute opere così grandi. Pur essendo quotazioni infime, che si stia muovendo qualcosa?

  10. #20
    L'avatar di umbisam
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    24,467
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    9700 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    il senso artistico del lavoro di Gilardi è tutto orientato ad una severa critica dell'attività umana sulla natura, con l'inquinamento selvaggio che cominciava a manifestarsi, ai suoi occhi, già allora

    lui ha voluto realizzare "stralci" di natura con un materiale sintetico, chimico ... molto inquinante

    per cercare la rivincita della natura sull'uomo (che la minacciava)

    altro che legambiente .... lui era avanti 30 anni

Accedi