Quando il critico non dice nulla - Pagina 3
Erdo-again: risvolti e prospettive delle elezioni in Turchia
Le piazze turca e la valuta, la lira turca, hanno reagito bene alla conferma di Recep Tayyip Erdo?an alla presidenza del Paese. Erdo?an ha vinto al primo turno e senza ostacoli: …
Dopo Messina (Intesa) allarme FABI: banche italiane risanate e a saldo, prede facili di scalate
Lando Maria Sileoni (FABI) : "Carlo Messina di Intesa ha detto che a 32-33 miliardi di euro il gruppo è a rischio scalata. Ha ragione, perché a quella quotazione varrebbe …
Spread torna a far paura, mercato prezza un concreto rischio rottura del patto di governo
Si alzano nuovamente le tensioni sui Btp con il mercato che continua a penalizzare gli asset italiani guardando con preoccupazione ai possibili sviluppi sul fronte politico. Lo spread Btp-Bund risulta …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione

  1. #21
    L'avatar di ginogost
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    14,917
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    1153 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Il linguista ed ex ministro Tullio de Mauro, persona intelligente e assai valida - nonostante non ne condivida il credo politico - trovava che questo tipo di linguaggio nasce sotto lo stimolo del "tema" d'italiano, una costruzione retorica che non serve a nessuno e a nulla, che non ha un terget di pubblico (il prof?) e dove conta solo la chiacchiera.

    Di conseguenza, io davo come tema d'italiano, 30 anni fa, la costruzione di una ricetta, la cronaca di un misfatto ecc.

  2. #22
    L'avatar di sanmicheli
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    2,375
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    203 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Della serie se non so un tubo allora cerchiamo di sparare più ca....e possibile che non sbaglio mai. Però c'è qualcosa di più profondo in questo, l'abitudine domenicale alla messa con tutte quelle formule incomprensibili, meglio ancora se in latino. Se il linguaggio della chiesa è incomprensibile e le chiese sono luogo di arte ergo anche il linguaggio dell'arte sarà incomprensibile. (scusate se mi applaudo da solo)

  3. #23
    L'avatar di ginogost
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    14,917
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    1153 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da sanmicheli Visualizza Messaggio
    Della serie se non so un tubo allora cerchiamo di sparare più ca....e possibile che non sbaglio mai. Però c'è qualcosa di più profondo in questo, l'abitudine domenicale alla messa con tutte quelle formule incomprensibili, meglio ancora se in latino. Se il linguaggio della chiesa è incomprensibile e le chiese sono luogo di arte ergo anche il linguaggio dell'arte sarà incomprensibile. (scusate se mi applaudo da solo)
    In effetti in Italia l'arte gode di un'aura mistica che le deriva dall'aver vissuto per secoli al servizio e all'ombra della religione. In altri paesi la sua condizione è più laica, come in USA e anche in Francia ecc.
    Non saprei dire se sia un bene o un male.

  4. #24
    L'avatar di mambor1
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    5,855
    Mentioned
    31 Post(s)
    Quoted
    869 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da ginogost Visualizza Messaggio
    Il linguista ed ex ministro Tullio de Mauro, persona intelligente e assai valida - nonostante non ne condivida il credo politico - trovava che questo tipo di linguaggio nasce sotto lo stimolo del "tema" d'italiano, una costruzione retorica che non serve a nessuno e a nulla, che non ha un terget di pubblico (il prof?) e dove conta solo la chiacchiera.

    Di conseguenza, io davo come tema d'italiano, 30 anni fa, la costruzione di una ricetta, la cronaca di un misfatto ecc.
    Quel credo politico e'da condannare non da non condividere

  5. #25
    L'avatar di rothko
    Data Registrazione
    Mar 2000
    Messaggi
    5,932
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    6 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da sanmicheli Visualizza Messaggio
    Scusate, ma non sarebbe meglio mettere in evidenza, invece, una critica ben fatta, appropriata, perchè di critiche di m...a ne ho lette milioni, di ben fatte invece gran poche. Quindi l'esercizio opposto avrebbe più senso (ammesso che ci siano delle buone critiche, va bene anche che prendano la sufficienza).
    guarda che la critica alla critica che ho postato sopra
    è proprio ben fatta!

  6. #26
    L'avatar di sanmicheli
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    2,375
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    203 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da rothko Visualizza Messaggio
    guarda che la critica alla critica che ho postato sopra
    è proprio ben fatta!
    Sì è vero, articolo interessante, fa piacere che anche qualcun altro nel passato si sia accorto dello scandalo

  7. #27
    L'avatar di ginogost
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    14,917
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    1153 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da investart Visualizza Messaggio
    Carissimo sanmicheli aprofitto del tuo "azzeccatissimo" post per mandare un messaggio criptico all'Amico ginogost che ha aprto questo interessantissimo thread.

    Carissimo ginogost,

    cosa nei pensi dei "nuovi critici d'Arte" () ? Hai letto niente () ??
    Vedo solo ora questo post. Ma tanto la risposta è: no, non ne so nulla. se posti degli esempi o dei link li leggerò ...
    ...

    ...
    credo

  8. #28
    L'avatar di investart
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    14,087
    Mentioned
    22 Post(s)
    Quoted
    517 Post(s)
    Potenza rep
    42949684

    Talking

    Citazione Originariamente Scritto da ginogost Visualizza Messaggio
    Vedo solo ora questo post. Ma tanto la risposta è: no, non ne so nulla. se posti degli esempi o dei link li leggerò ...
    ...

    ...
    credo
    ...non hai ricevuto nulla per email da leggere ormai qualche dì fà...

  9. #29
    L'avatar di sanmicheli
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    2,375
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    203 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Ho trovato un pezzo critico su come dovrebbe essere fatta l'arte di impegno socio-politico, mi pare valido.

    La lavagna - Come fa l’arte a colpire nel segno quando affronta temi socio-politici? - Exibart.com

  10. #30
    L'avatar di ginogost
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    14,917
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    1153 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da sanmicheli Visualizza Messaggio
    Ho trovato un pezzo critico su come dovrebbe essere fatta l'arte di impegno socio-politico, mi pare valido.

    La lavagna - Come fa l’arte a colpire nel segno quando affronta temi socio-politici? - Exibart.com
    Letto adesso, interessante, dice cose di puro buon senso. Quella mostra al PAC io non l'ho proprio voluta vedere, sarei un po' stanco di un'arte che denuncia ma poi arte non riesce ad essere. Il politically correct è regolarmente la foglia di fico degli incapaci.

    Dovrei allora trovare esempi di una vera arte di denuncia (che non significa far conoscere la cosa in sé, ma far sentire esteticamente la forza di un problema).
    Mi vengono in mente soprattutto lavori teatrali o cinematografici: Casa di bambola, Roma città aperta, Rocco e i suoi fratelli ... Magari Bacon ci è andato vicino (ma quanti epigoni inutili!). Invece non risolve nulla esprimere la noia della vita con oggetti noiosi, la violenza attraverso immagini violente, l'ingiustizia mostrando atti ingiusti, l'alienazione mostrando immagini fatte con lo stampino ... a meno che 1) si tratti di un grande artista (il Goya della fucilazione) 2) in realtà sia il documento a comunicare, ad informare, qualunque sia il suo livello artistico: ma ciò vale in un ambito temporale limitato.
    Alcuni musicisti si sono cimentati nell'improba fatica di far politica con la musica. Shostakovic, che per me è spesso piuttosto noioso, in una sua sinfonia dileggia in funzione antinazista una canzonetta austriaca, mi pare. Però la cosa funziona solo se si viene messi a conoscenza dell'artifizio, di per sé quasi mai la musica riesce a comunicare a sufficienza il proprio commento sulla realtà. Simili alle bandiere rosse di Guttuso e tanti suoi compagni sono le dimenticabili citazioni dell'Internazionale nelle musiche di compositori sovietici, periodo staliniano.

    Volontariamente lascio fuori dagli esempi l'ambiguo caso di Guernica.

    Insomma, come non ha senso pregare allo scopo di fare del male a qualcuno, così è assai arduo, quantomeno, usare il bello in funzione di denuncia o critica sociale.

Accedi