Pittura Analitica
Societe Generale amplia la gamma di prodotti su sottostanti britannici
Nel frattempo che i negoziati sulla Brexit tra Unione Europea e Gran Bretagna proseguono a ritmo serrato, Societe Generale (SG) arricchisce la propria gamma di prodotti legati a sottostanti britannici …
Italia in crisi, la ricetta di Confcommercio. Sangalli: “Bisogna agire subito”
Il problema dell’Italia è la crescita, difficile dire il contrario. Emerge anche dalla XX edizione del Forum Confcommercio in corso a Cernobbio in queste ore. Presentando l’analisi dell’ufficio studi di Confcommercio …
Borsa Usa: l’importanza crescente della gestione passiva. Occhio a CTA e Risk Parity
Mercato azionario, volatilità e gestione passiva. E’ anche su questo che si concentra oggi Alessandro Balsotti, Strategist e Gestore del JCI FX Macro Fund, nella sua nota odierna. “Più volte …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
1231151101 Ultima

  1. #1

    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    18
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    10

    Exclamation Pittura Analitica

    Salve a tutti , penso non si sia mai parlato nello specifico di questo movimento , sarei curioso di conoscere i vostri pareri.

    Nota anche come "pittura pittura" , si sviluppa dal 1968. Corrente artistica che tenta di reagire ai dettami sostenuti dall'Arte concettuale che, proponendo il definitivo abbandono di ogni finzione rappresentativa, considerava il mezzo della pittura come assolutamente superato. La pittura ottiene un duplice risultato: diventa essa stessa l'oggetto d'indagine dell'artista e perde ogni connotato di referenzialità, di riferimento naturalistico o anche semplicemente realistico. Carlo Battaglia, Claudio Olivieri, Pino Pinelli, Giorgio Griffa, Claudio Verna, Marco Gastini, Carmengloria Morales, Elio Marchegiani, Gianfranco Zappettini, Riccardo Guarneri, Paolo Cotani, Gottardo Ortelli, Valentino Vago, Enzo Cacciola.
    Wikipedia.

    Un saluto caloroso a tutti

  2. #2
    L'avatar di Cris70
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    3,745
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    227 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da FFrasca Visualizza Messaggio
    Salve a tutti , penso non si sia mai parlato nello specifico di questo movimento , sarei curioso di conoscere i vostri pareri.
    Wikipedia.
    Un saluto caloroso a tutti
    mi pare che di Griffa si sia già parlato abbastanza ma con lui ci sono altri interessanti artisti.
    Non fu un "movimento" come molti erroneamente credono e questo me l'ha confermato uno di loro tuttora attivo.

    Fu semplicemente un "momento" artisico in cui diversi artisti seguirono quella strada e la stessa critica fece fatica a riunirli sotto un unico movimento, tanto è vero che non lo fece e comunqnue la Transavanguardia anni '80, e ABO in particolare, blocco relativamete tutto.

    Solo dopo molti anni e in particlare in questo decennio ci si è spinti ad unirli per dare loro una maggiore evidenza e rivalutazione di mercato.

    Secondo me nel prossimo quinquennio e' decisamente li che si deve pescare per avere la possibilità di un'ottima rivalutazione e alcuni interessanti rumors dalla francia lo fanno ben sperare.
    Pochi lo sanno, o perlomeno hanno approfondito, ma in Francia invece fecero gruppo e sono loro i primi che ebbero il meritato riscontro storico (ed economico) al loro lavoro.

    Insomma io ci credo ed ho già pianificato in tal senso,

    ....Ostenda permettendo

  3. #3

    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    1,513
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    153 Post(s)
    Potenza rep
    22467978
    Citazione Originariamente Scritto da Cris70 Visualizza Messaggio
    mi pare che di Griffa si sia già parlato abbastanza ma con lui ci sono altri interessanti artisti.
    Non fu un "movimento" come molti erroneamente credono e questo me l'ha confermato uno di loro tuttora attivo.

    Fu semplicemente un "momento" artisico in cui diversi artisti seguirono quella strada e la stessa critica fece fatica a riunirli sotto un unico movimento, tanto è vero che non lo fece e comunqnue la Transavanguardia anni '80, e ABO in particolare, blocco relativamete tutto.

    Solo dopo molti anni e in particlare in questo decennio ci si è spinti ad unirli per dare loro una maggiore evidenza e rivalutazione di mercato.

    Secondo me nel prossimo quinquennio e' decisamente li che si deve pescare per avere la possibilità di un'ottima rivalutazione e alcuni interessanti rumors dalla francia lo fanno ben sperare.
    Pochi lo sanno, o perlomeno hanno approfondito, ma in Francia invece fecero gruppo e sono loro i primi che ebbero il meritato riscontro storico (ed economico) al loro lavoro.

    Insomma io ci credo ed ho già pianificato in tal senso,

    ....Ostenda permettendo
    Si, anche io ci credo: artisti ad oggi molto sottovalutati. Uno dei più raffinati, secondo me è il fiorentino Riccardo Guarneri.

  4. #4
    L'avatar di Ostenda
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    3,454
    Mentioned
    22 Post(s)
    Quoted
    847 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Cris70 Visualizza Messaggio
    mi pare che di Griffa si sia già parlato abbastanza ma con lui ci sono altri interessanti artisti.
    Non fu un "movimento" come molti erroneamente credono e questo me l'ha confermato uno di loro tuttora attivo.

    Fu semplicemente un "momento" artisico in cui diversi artisti seguirono quella strada e la stessa critica fece fatica a riunirli sotto un unico movimento, tanto è vero che non lo fece e comunqnue la Transavanguardia anni '80, e ABO in particolare, blocco relativamete tutto.

    Solo dopo molti anni e in particlare in questo decennio ci si è spinti ad unirli per dare loro una maggiore evidenza e rivalutazione di mercato.

    Secondo me nel prossimo quinquennio e' decisamente li che si deve pescare per avere la possibilità di un'ottima rivalutazione e alcuni interessanti rumors dalla francia lo fanno ben sperare.
    Pochi lo sanno, o perlomeno hanno approfondito, ma in Francia invece fecero gruppo e sono loro i primi che ebbero il meritato riscontro storico (ed economico) al loro lavoro.

    Insomma io ci credo ed ho già pianificato in tal senso,

    ....Ostenda permettendo
    Dai Chris cerca di voltare pagina non succederà più, tra l'altro credo che con la pittura analitica io abbia chiuso giusto col piccolo sgarbo fatto a te, non è un filone che intendo allargare

  5. #5
    L'avatar di umbisam
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    24,677
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    9717 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    personalmente la apprezzo .... mi sono avvicinato di recente alle "grammature di colore" di elio marchegiani .... ricerca molto vicina all'arte programmata

    si, sono convinto anch'io questo movimento sia ampiamente sottovalutato .. a prescindere dal mercato e dai suoi tempi, merita molta attenzione ... oggi si possono raccogliere lavori importanti a condizioni straordinariamente vantaggiose

    speriamo rimanga così per qualche tempo ancora

  6. #6
    L'avatar di Cris70
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    3,745
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    227 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Ostenda Visualizza Messaggio
    Dai Chris cerca di voltare pagina non succederà più, tra l'altro credo che con la pittura analitica io abbia chiuso giusto col piccolo sgarbo fatto a te, non è un filone che intendo allargare
    nessuno sgarbo
    era una battuta


    tranquillo io non l'avrei comprato
    anche se è un lavoro molto significativo e bello
    ancora complimenti


    non l'avrei comprato in quell'occasione perchè come sai sono in contatto diretto e stretto con l'artista e fortunatamente
    sto avendo la possibilità di scegliere con calma tra le sue opere più significative.

    mi raccomando acqua in bocca sul nome
    tanto qui non ci legge nessuno

    ..... certo che la prossima volta che ci si vede in fiera parliamo di politica

  7. #7
    L'avatar di Ostenda
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    3,454
    Mentioned
    22 Post(s)
    Quoted
    847 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Cris70 Visualizza Messaggio
    nessuno sgarbo
    era una battuta


    tranquillo io non l'avrei comprato
    anche se è un lavoro molto significativo e bello
    ancora complimenti


    non l'avrei comprato in quell'occasione perchè come sai sono in contatto diretto e stretto con l'artista e fortunatamente
    sto avendo la possibilità di scegliere con calma tra le sue opere più significative.

    mi raccomando acqua in bocca sul nome
    tanto qui non ci legge nessuno

    ..... certo che la prossima volta che ci si vede in fiera parliamo di politica
    sai che per solidarietà verso gli ex colleghi qualcosa devo pur comprare in fiera , ci sentiamo per Miart che sono in debito di ben un caffè, per parlare di meteo e politica

  8. #8
    L'avatar di -artpop-
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    8,901
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    352 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Secondo me risulta essere molto raffinato Riccardo Guarneri.
    Non so….mi trasmette quel ''qualcosa in più'' che possiedono solo i grandi artisti.

  9. #9

    Data Registrazione
    May 2014
    Messaggi
    718
    Mentioned
    16 Post(s)
    Quoted
    218 Post(s)
    Potenza rep
    12449971
    La ricerca più originale nel gruppo, che in realtà gruppo non era, è quella di Paolo Cotani. Mentre Marchegiani e Guarneri non hanno mai avuto lampi di genio nel loro percorso. Pinelli è storia a sé (il mercato lo ha sempre considerato forse solo ora lo valorizza). Griffa ha fatto il salto e credo sia solo il primo del "gruppo". La mia stima giunge anche all'opera di Gastini (lavori storici).

  10. #10

    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    7,792
    Mentioned
    66 Post(s)
    Quoted
    2464 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Approfitto del nuovo thread per raccontare in breve un po' di Analitica, movimento del quale io sono molto appassionato.
    Gli artisti già citati, più qualcun altro, sono stati "raggruppati" intorno al 1973 per iniziativa di Filiberto Menna, un importantissimo storico dell'Arte docente universitario alla Sapienza di Roma. Filiberto Menna nel 1975 scrisse "La linea analitica dell'Arte Moderna" un testo fondamentale per questo movimento, molto difficile da leggere ma assolutamente illuminante.
    Gli artisti del movimento furono quindi messi insieme a tavolino, quasi a loro insaputa (tra di loro non si conoscevano tutti) seguendo un ragionamento di tipo razionalistico, trovando in ciascuno di loro un contributo autonomo ad avvalorare la teoria di Menna.
    Ecco perchè quindi, esiste una "corrente" più apparentata con la contemporanea Arte Povera (Gastini), una "corrente" più rigorosa nella ricerca (Griffa, Pinelli, Cacciola, Cotani), una "corrente" più lirica (Olivieri, Verna, Guarneri), ecc. Tanti aspetti diversi di un fare pittura apparentemente semplice, in aperto contrasto con l'invasione concettuale. Il denominatore comune di tutti questi artisti in fin dei conti è il ritorno all'uso di una superficie e di un pennello. Oggi sembra un'operazione "facile" ma bisogna considerare il clima dell'epoca (fine anni 60, rivoluzioni studentesche varie, anni 70) in cui l'imperativo era "andare oltre la pittura".
    Solo alcuni di questi protagonisti, fecero una ricerca precedente al 1973. Per questo motivo Griffa fin dal 1968 si deve considerare (a mio avviso e non solo) il vero iniziatore di questa ricerca. E la sua importanza che il mercato gli sta riconoscendo è proprio dovuta a questo spirito pre-analitico.
    In Francia, il parallelo movimento Support/Surface nato nel 1966 (quindi di poco precedente) proprio del 1968 entra però nell'ambito più vasto dell'Ecole de Nice ma (purtroppo) si trasforma quasi subito in un movimenti iperpoliticizzato marxista-leninista- maoista. Si scioglie già nel 1974 e alcuni dei suoi maggiori protagonisti (Luois Cane, Noel Dolla) fanno un altro tipo di pittura (molto meno significativa), mentre Claude Viallat prosegue da solo.
    L'Analitica comunque è uno spirito del tempo, infatti negli anni 70 questo tipo di indagine si amplia in modo spontaneo anche in altri Paesi per l'attività isolata di artisti Inglesi, Tedeschi e Olandesi, ma la corrente più importante è stata proprio quella italiana.
    Fu un fenomeno, forse un po' vago (pochi scrissero a teorizzarono la loro ricerca e Griffa fu in questo di gran lunga il più importante). Si trattò di ripresentare i fondamentali della pittura proprio nel periodo storico in cui questa pareva estinta.
    Ora, in ritardo ma giustamente, si sta comprendendo il suo ruolo centrale italiano ed europeo.
    Ultima modifica di accipicchia; 14-10-14 alle 08:11

Accedi