Velasco Vitali - Pagina 2
Piazza Affari sorride nonostante freno Unicredit, Saipem arrotonda a +45% il bottino ytd
Martedì intonato al rialzo per Piazza Affari che torna a salire grazie anche alla sponda dell?ottima asta Ctz, con tassi di assegnazione dimezzati rispetto a un mese fa. Il Ftse …
BNP Paribas mette l?accento sugli ESG nella nuova gamma di ETF quotati a Milano
BNP Paribas Asset Management (BNPP AM) lancia oggi su Borsa Italiana 7 nuovi ETF e riafferma la sua posizione in ambito ESG. Questa gamma si aggiunge ai precedenti 15 ETF …
Sabaf: titolo in calo circa del 2% dopo i conti 2018
Sabaf ha pubblicato i conti del 2018 che evidenziano ricavi di vendita pari a 150,6 milioni, superiori dello 0,3% rispetto ai 150,2 milioni del 2017 (-2,4% a parità di area …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
123412 Ultima

  1. #11

    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    1,516
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    8 Post(s)
    Potenza rep
    24553963
    Citazione Originariamente Scritto da patrizio510 Visualizza Messaggio
    Perchè, secondo lei è una fortuna essere in Italian Factory? Ce ne fosse uno che è un vero artista, sono tutti "pompati" dal marketing e da critici a pagamento.
    Da un punto di vista economico è (stato) sicuramente un privilegio per alcuni artisti.
    Poi sul valore artistico e sul marketing si può discutere!

  2. #12
    L'avatar di claudioborghi
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    4,168
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    312 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da Saffada Visualizza Messaggio
    In merito a Velasco , a mio avviso, è un grandissimo artista, stimato da molti, con un mercato consolidato , uno dei pochi italiani che riesca a far vivere il contatto tra realizzazione e concettualità , e credo che abbia tutti i numeri per rimanere per sempre.
    Aggiungo che, anche se sono opere poco conosciute dato che stanno solo nelle case dei committenti, Velasco è uno dei migliori ritrattisti che abbia mai visto.

  3. #13

    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    929
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    8505474
    Potrebbe fondare un nuovo movimento super contemporaneo allora, il "NEORITRATTISMOPOSTFOTOGRAFICO"..., circa 30 anni fa anche Migneco, Cantatore, Fiume, Cascella, Brindisi etc.etc. erano in pole ma poi..., speriamo di riparlarne intorno al 2020 con tutti i miei più sinceri auguri e sempre felicissimo di sbagliarmi.

  4. #14
    L'avatar di claudioborghi
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    4,168
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    312 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da artasidea Visualizza Messaggio
    Potrebbe fondare un nuovo movimento super contemporaneo allora, il "NEORITRATTISMOPOSTFOTOGRAFICO"...,
    Il ritratto è un genere a sè... uno può tranquillamente non aver innovato/inventato nulla nell'arte ed essere lo stesso in grado di catturare l'intimo immaginato (o sperato) delle persone.
    Si pensi a Boldini. Non sarà certo ricordato come un innovatore delle arti ma con i ritratti si è ritagliato un posto molto più in vista di tanti fenomeni.

  5. #15

    Data Registrazione
    Apr 2011
    Messaggi
    538
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    44 Post(s)
    Potenza rep
    9516914
    [QUOTE=cleto;33600716]Da un punto di vista economico è (stato) sicuramente un privilegio per alcuni artisti.

    ecco Patrizio, ho sbagliato concetto ma pensavo a questo che dice Cleto, privilegio. Ricordo che in tante aste non mancava la battaglia al rialzo.

  6. #16
    L'avatar di Ostenda
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    3,460
    Mentioned
    22 Post(s)
    Quoted
    849 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da arte2011 Visualizza Messaggio
    Io credo che se si chiamasse Mario rossi invece di velasco vitali costerebbe la meta'
    Se a certe quotazioni i quadri li vende allora vuol dire cha valgono quelle cifre.

  7. #17
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    26,698
    Mentioned
    140 Post(s)
    Quoted
    5323 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da Ostenda Visualizza Messaggio
    Se a certe quotazioni i quadri li vende allora vuol dire cha valgono quelle cifre.
    Ottima riflessione, la Tua

  8. #18
    L'avatar di Brian78
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    443
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    13639184
    Citazione Originariamente Scritto da Ostenda Visualizza Messaggio
    Se a certe quotazioni i quadri li vende allora vuol dire cha valgono quelle cifre.
    Diciamo, dunque, che la fortuna di questo meritevole artista, stia proprio nel non essere un artista di casa d'aste, almeno il suo valore è esclusivamente correlato al suo mercato di nicchia.
    Devo dire, bei ritratti, con tratto assolutamente personale; mediocre il resto dei suoi dipinti "paesaggisti".
    Ritengo essere molto interessanti le sculture... davvero interessanti, sia come esecuzione, sia per il soggetto rappresentato, il cane, credo, randagio.
    Il cane in equilibrio sui bidoni lo metterei proprio volentieri in giardino!
    Non riesco ad immaginare i prezzi di vendita...

  9. #19
    L'avatar di Brian78
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    443
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    13639184
    Citazione Originariamente Scritto da Saffada Visualizza Messaggio
    Le città di Velasco, sublimi nella loro drammaticità, sospese e rivolte ad una continuazione, l'arte non è definizione ne mai potrà essere definitiva. In asta son passati più di 100 dipinti, e le opere che tu definisci mediocri, le città, son quelle più apprezzate dal mercato. Che piaccia o no, Velasco ha dato il via ad un vero e proprio movimento che vede le città come soggetto, tantissimi , dopo di lui, han sentito la necessità di ritrarle. Le sculture, i cani su tutto, eran gia all'interno delle sue tele, si immaginavano, e lui ce li ha mostrati.
    Uff... che tedio... dovermi spiegare.
    Punto primo: il riferimento che ho fatto, relativo alle aste voleva, per una volta, essere un punto di pregio.
    Punto secondo: la mia analisi, è frutto di un mio parere, pertanto più o meno condivisibile... ma rimane una mia analisi.
    Punto terzo: riguardo le città, mi erano sfuggite quando ho deciso di rispondere. Sicuramente interessanti, ma, ho visto artisti che con lo stesso tema mi hanno emozionato come o più di lui. Artisti collocati o collocabili in quel movimento "forzato", chiamato metropolismo.
    Punto quarto: il resto dei paesaggi, serre o quant'altro, lo ritengo mediocre e confermo.
    Anzi, ti dirò di più, proprio perché sono stati dipinti dallo stesso artista dei ritratti e delle sculture dei cani, allora non sono neanche mediocri.
    Ma non tutte le ciambelle riescono col buco, pertanto anche una serie può essere meno valida di un'altra.
    Punto quinto: quando qualcuno apre una discussione su un artista, vi saranno sempre pareri positivi e negativi. Basta saper accettare gli uni come gli altri.

    Ho concluso.

  10. #20
    L'avatar di investart
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    14,928
    Mentioned
    33 Post(s)
    Quoted
    637 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Le città di Velasco sono capolavori !
    Velasco è per quel poco che ho avuto modo di conoscere personalmente io è un "grande Uomo" ed un "grande Artista", con la/le sculture di cani mi dà la possibilità di citare un altra Artista ( che non conosco nè ho in collezione purtroppo ad oggi ) a me molto cara, parlo di LILIANA MORO con la/le sculture ( di 5 cani ) dal titolo "UNDERDOG" del 2005, vedere ad esempio fino al 21.V.2005 - Liliana Moro - Underdog - Milano, Galleria Emi Fontana - Exibart.com

    Citazione Originariamente Scritto da Saffada Visualizza Messaggio
    Le città di Velasco, sublimi nella loro drammaticità, sospese e rivolte ad una continuazione, l'arte non è definizione ne mai potrà essere definitiva. In asta son passati più di 100 dipinti, e le opere che tu definisci mediocri, le città, son quelle più apprezzate dal mercato. Che piaccia o no, Velasco ha dato il via ad un vero e proprio movimento che vede le città come soggetto, tantissimi , dopo di lui, han sentito la necessità di ritrarle. Le sculture, i cani su tutto, eran gia all'interno delle sue tele, si immaginavano, e lui ce li ha mostrati.
    Ultima modifica di investart; 18-07-12 alle 22:49

Accedi