Documenta Kassel - Indirizza le tendenze - Pagina 2
Buffett: persone come me vero problema economia Usa. Fate così, e tra 30 anni avrete molti soldi
"I vostri figli e i figli dei vostri figli vivranno molto, molto meglio, rispetto a come stiamo vivendo ora noi".
BlackRock: tasse e pensioni tra paure investitori italiani. Il 77% non valuta impiego liquidità
"un dato sorprendente è che il 17% degli italiani pensa di tenere la liquidità in banca e beneficiare degli interessi".
Fmi boccia Usa e Trump: crescita al 3% improbabile, agenda politica altamente incerta
Incertezza politica in aumento negli Stati Uniti e l'agenda Trump non convince il Fondo monetario internazionale che ha rivisto al ribasso delle stime di crescita sulla prima economia mondiale ritenendo improbabile il target di crescita indicato da Trump.
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
123412 Ultima

  1. #11
    L'avatar di claudioborghi
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    4,136
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    234 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    "riesumo" un post in cui si faceva il ragionamento su chi c'e' e chi non c'e' negli "indizi di storia" dove mettevo Documenta come uno dei riferimenti.

    http://www.finanzaonline.com/forum/2...0-post373.html

    potrebbe essere passato in effetti a griglia con l'altro elenco di chi c'e' e chi non c'e' nei musei

    http://www.finanzaonline.com/forum/2...9-post554.html

    Questo lavoro di "scrematura" del novecento sulla base delle mostre "consacranti" (documenta e biennale), dei testi e dei musei secondo me potrebbe essere molto utile.
    Il vero artista storicizzato dovrebbe avere tutte e tre le "caselle".

  2. #12
    L'avatar di chiro60
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    5,801
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    882 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da claudioborghi Visualizza Messaggio
    "riesumo" un post in cui si faceva il ragionamento su chi c'e' e chi non c'e' negli "indizi di storia" dove mettevo Documenta come uno dei riferimenti.

    http://www.finanzaonline.com/forum/2...0-post373.html
    potrebbe essere passato in effetti a griglia con l'altro elenco di chi c'e' e chi non c'e' nei museihttp://www.finanzaonline.com/forum/2...9-post554.htmlQuesto lavoro di "scrematura" del novecento sulla base delle mostre "consacranti" (documenta e biennale), dei testi e dei musei secondo me potrebbe essere molto utile.
    Il vero artista storicizzato dovrebbe avere tutte e tre le "caselle".
    Infatti Claudio, sono d'accordissimo. La cisa molto interessante di Documenta e' che e' una manifestazione che letteralmente crea i trend di forte crescita di prezzo degli artisti... Cioè prima partecipano alla manifestazione, ed altre ovviamente e solo dopo anni si crea il trend molto sostenuto dei prezzi, sembra cioè essere una sorta di INDICATORE ANTICIPATORE del mercato...a tal proposito vi chiedo se qualcuno ha notizie sui vari cinesi che hanno partecipato all'ultima manifestazione e tea cui, senza ombra di dubbio vista anche la forte ascesa del paese asiatico, si annida il prossimo Fontana o Boetti...io personalmente nn li conosco

  3. #13

    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    112
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    8375518
    [QUOTE=chiro60;27481436]Vorrei condividere con voi alcune considerazioni riguardanti Documenta che è, senza ombra di dubbio, la manifestazione più importante nel campo dell'Arte,

    Ho provato a controllare la partecipazione degli italiani a Documenta:
    1955: 28 su 148 partecipanti (uno su cinque era italiano, e che nomi!)

    1982: 23 italiani su 181 artisti partecipanti (circa il 13% grazie anche alla presenza in blocco dei cinque della Transavanguardia e ai molti "poveristi", cioè gli ultimi due movimenti artistici storicizzati)

    2002: un italiano (Giuseppe Gabellone) su 118 partecipanti...

    Questi numeri mi sembra evidenzino spietatamente la progressiva marginalizzazione dell'Italia sulla scena internazionale.
    Da profano vi chiedo 1) quali possano essere le ragioni e 2) se investire in artisti italiani sia ancora una scelta lungimirante: chiedo questo non perché io sia un possibile investitore (il mio reddito non me lo consente), ma perché leggendovi mi sento di parteggiare con quanti di voi investono in artisti italiani.

  4. #14
    L'avatar di chiro60
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    5,801
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    882 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Beh non dimentichiamo che prima c'era un muro ed un ideologia che sono crollati ed il mondo era molto più piccolo, nn e' un caso se fino al 1982 eravamo ben rappresentati, il crollo del muro e' Dell' 89 infatti. Ora ci sono anche cinesi indiani etc... Poi e' vero che l'Italia Cmq sta dicendo poco e che usa e Germania contano molto di più ma si sa che l'arte e' anche e soprattutto espressione di potenza e domino, come eravamo noi nel rinascimento...

  5. #15
    L'avatar di chiro60
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    5,801
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    882 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    ..insomma, noi oramai contiamo quanto il 2 di picche a briscola per dirla fuori dai denti!!!!!!!!!

  6. #16
    L'avatar di diamond skull
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    335
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    6704531
    E' proprio così purtroppo...l'arte è come uno specchio,riflette esattamente la situazione politica e sociale di ogni paese....la nostra è una terra povinciale con una classe politica inefficiente e statica,lesta solo nel tagliare fondi alla cultura e le ali ad ogni significativo slancio creativo...All'estero almeno si da la possibilità ai privati di divulgare cultura....da noi anche questo è difficile.... per questo noi ed i nostri artisti contiamo come il due di picche...

  7. #17

    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    74
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    2061533
    I contemporanei italiani? Se si tratta di investimento, io eviterei.

  8. #18
    L'avatar di chiro60
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    5,801
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    882 Post(s)
    Potenza rep
    42949680

    Cinesi a Documenta XII

    Eccovi alcuni nomi degli artisti cinesi che hanno partecipato a Documenta XII, chissà se qualcuno di voi li conosce:

    Hu Xiaoyuan
    Lin Yilin
    Lu Hao
    Tseng Yu-chin
    Xie Nanxing
    Yan Lei
    Zheng Guogu

  9. #19
    L'avatar di rothko
    Data Registrazione
    Mar 2000
    Messaggi
    5,930
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    un paio, ma non interessanti come il 99% dell'arte cinese contemporanea
    tornando ai nostri a Kassel
    ce ne sono parecchi che hanno esposto lì
    tipo:
    cappello
    cassinari
    costa claudio
    dova
    grignani
    moreni
    mirko
    plessi
    scialoja
    viani

    qualcuno ancora noto e (quasi) celebrato
    ma non a prezzi cinesi

  10. #20
    L'avatar di Cris70
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    3,852
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    146 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da rothko Visualizza Messaggio
    un paio, ma non interessanti come il 99% dell'arte cinese contemporanea
    tornando ai nostri a Kassel
    ce ne sono parecchi che hanno esposto lì
    tipo:
    cappello
    cassinari
    costa claudio
    dova
    grignani
    moreni
    mirko
    plessi
    scialoja
    viani
    qualcuno ancora noto e (quasi) celebrato
    ma non a prezzi cinesi

    .... e se qualcuno nella ns bistrattata Italia rispescasse qualche nome per un lavoro su base internazionale
    Dalla tua lista cito Plessi e Scialoja!! Sopratutto il primo in quanto dopo aver lanciato un Help che nessuno ha raccolto nel blog, ho studiato ed è emerso che Plessi ha una notevole e consistente presenza museale internazionale!

Accedi