Carol Rama - Pagina 137
Societe Generale amplia la gamma di prodotti su sottostanti britannici
Nel frattempo che i negoziati sulla Brexit tra Unione Europea e Gran Bretagna proseguono a ritmo serrato, Societe Generale (SG) arricchisce la propria gamma di prodotti legati a sottostanti britannici …
Italia in crisi, la ricetta di Confcommercio. Sangalli: “Bisogna agire subito”
Il problema dell’Italia è la crescita, difficile dire il contrario. Emerge anche dalla XX edizione del Forum Confcommercio in corso a Cernobbio in queste ore. Presentando l’analisi dell’ufficio studi di Confcommercio …
Borsa Usa: l’importanza crescente della gestione passiva. Occhio a CTA e Risk Parity
Mercato azionario, volatilità e gestione passiva. E’ anche su questo che si concentra oggi Alessandro Balsotti, Strategist e Gestore del JCI FX Macro Fund, nella sua nota odierna. “Più volte …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
Prima 3787127135136137

  1. #1361
    L'avatar di Inferno
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    3,885
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    2042 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da dvdnavas Visualizza Messaggio
    leggi tra le righe.....
    Secondo te chi si compra un quadro a 170mila e dopo un anno lo mette nella stessa casa d'aste a 60?
    Tu l'hai visto dal vivo?
    Ciao
    Ciao no, non l'ho visto quindi non giudico, vedo solo una discrepanza abissale da un anno all'altro, tra le righe vuol dire che non voleva comunque venderlo?

  2. #1362
    L'avatar di dvdnavas
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    3,516
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    1039 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Inferno Visualizza Messaggio
    Ciao no, non l'ho visto quindi non giudico, vedo solo una discrepanza abissale da un anno all'altro, tra le righe vuol dire che non voleva comunque venderlo?
    hummm no...

  3. #1363
    L'avatar di Inferno
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    3,885
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    2042 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da dvdnavas Visualizza Messaggio
    hummm no...
    Mi piacerebbe capire, anche in mp.
    Grazie

  4. #1364
    L'avatar di dvdnavas
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    3,516
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    1039 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    La Fondazione Sardi per L'arte ha acquisito la Casa studio di Carol Rama, ne verrà fatto un Museo e sarà presto visitabile!

  5. #1365
    L'avatar di dvdnavas
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    3,516
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    1039 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Luogo e segni – Palazzo Grassi

    Luogo e Segni - Mostra - Venezia - Punta della Dogana - Arte.it

    MOSTRA
    Punta della Dogana presenta l’esposizione “Luogo e Segni”, a cura di Martin Bethenod, direttore di Palazzo Grassi – Punta della Dogana, e Mouna Mekouar, curatrice indipendente.

    “Luogo e Segni”, che prende il nome dall’opera di Carol Rama presente in mostra, riunisce 36 artisti le cui opere intrattengono un rapporto particolare con il loro contesto urbano, sociale, politico, storico, intellettuale…

    Sono 17 gli artisti presenti per la prima volta nell’ambito delle esposizioni della Pinault Collection a Venezia, tra i quali Berenice Abbot, Liz Deschenes, Trisha Donnelly, R. H. Quaytman... Tra loro anche tre artisti che hanno partecipato al programma di residenza d’artista promossa dalla Pinault Collection a Lens: Lucas Arruda, Hicham Berrada e Edith Dekyndt.

    Le opere di questi artisti dialogano con alcuni dei lavori che hanno fatto la storia delle esposizioni a Punta della Dogana lungo i dieci anni dalla sua apertura nel 2009.

    L’esposizione sarà accompagnata da un ampio programma di eventi, performance e incontri aperti al pubblico che avranno luogo a Punta della Dogana e al Teatrino di Palazzo Grassi.

    Gli artisti presenti in mostra sono Etel Adnan, Berenice Abbott, Giovanni Anselmo, Lucas Arruda, Hicham Berrada, Louise Bourgeois, Charbel-joseph H. Boutros, Constantin Brancusi, Nina Canell, Vija Celmins, Tacita Dean, Edith Dekyndt, Liz Deschenes, Trisha Donnelly, Simone Fattal, Dominique Gonzalez-Foerster, Felix Gonzalez-Torres, Roni Horn, Ann Veronica Janssens, Lee Lozano, Agnes Martin, Julie Mehretu, Ari Benjamin Meyers, Philippe Parreno, Alessandro Piangiamore, R. H. Quaytman, Carol Rama, Lala Rukh, Stéphanie Saadé, Anri Sala, Rudolf Stingel, Sturtevant, Tatiana Trouvé, Wu Tsang, Robert Wilson e Cerith Wyn Evans.
    Immagini Allegate Immagini Allegate Carol Rama-88605-rama.jpg 

  6. #1366
    L'avatar di dvdnavas
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    3,516
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    1039 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Finalmente la casa diventerà nuovamente visitabile!
    Amanti o meno della sua arte vi consiglio vivamente di visitarla è una esperienza molto forte e toccante!

    L’anima di Carol Rama rivive nelle sue stanze - La Stampa

    Carol Rama è stata, abbandonata, censurata, derisa e trascurata e poi rivalutata, riscoperta, diventata di moda e omaggiata per il coraggio e l’audacia.

    La dimora torinese lungo il Po, in via Napione, dove Carol Rama visse per 70 anni, diventerà una casa museo aperta al pubblico. Una casa già diventata leggendaria, con le sue pareti grigie e le tende nere e, tutto intorno, opere, cimeli, strumenti, suppellettili, una infinità di oggetti di varia provenienza, dei quali Rama amava circondarsi. Ma anche regali e omaggi di Picasso, Man Ray e altre grandi personalità, che raccontano la vita della grande artista torinese, scomparsa il 24 settembre 2015, a 97 anni.
    La casa acquisirà lo status di bene storico vincolato dalla Soprintendenza come studio d’artista e aprirà al pubblico dal prossimo autunno. «La città si appropria di un gioiello che correva il rischio di perdere, grazie a un mecenate culturale, la Fondazione Sardi per l'Arte che ha acquistato i beni contenuti nella casa per concederli in comodato all'Associazione Archivio Carol Rama, nata nel 2010 per tutelare le opere dell'artista», hanno spiegato gli assessori alla Cultura di Regione Piemonte e Città di Torino, Antonella Parigi e Francesca Leon, in occasione della conferenza stampa di presentazione, insieme a Pinuccia Sardi, presidente Fondazione Sardi per l'Arte, Michele Carpano, presidente Archivio Carol Rama. «La speranza – ha concluso Parigi – è che a breve vengano messi in sicurezza anche i muri della casa di questa grandissima artista che in vita non venne valorizzata come meritava».
    Olga Carolina Rama nacque a Torino, il 17 aprile del 1918, e iniziò a dipingere ancora adolescente senza alcuna formazione accademica, sostenuta dalla passione e da alcuni incontri fondamentali, primo fra tutti con Felice Casorati. Fu vicina ai maggiori intellettuali e artisti della sua epoca, come Edoardo Sanguineti, Massimo Mila, Albino Galvano, Luciano Berio, Lea Vergine, Corrado Levi, Eugenio Montale e grazie al suo primo gallerista Luciano Anselmino conobbe Andy Warhol e Man Ray, con il quale avrebbe avviato un intenso rapporto.
    La pittura, per Carol Rama, fu una pratica ininterrotta e sempre aggiornata con grande autonomia, assecondando certi aspetti del suo carattere e delle sue esperienze, anche quelli più duri, adottando temi, stili e toni eterogenei, dagli acquerelli ai bricolage, fino alle composizioni multimateriali.
    Un grande riconoscimento arrivò nel 2003, quando le fu conferito il Leone d’oro alla carriera in occasione della 50ma Biennale di Venezia. Il suo ultimo lavoro conosciuto risale al 2007 e chiude una intensa carriera durata oltre settant’anni. Attualmente, le sue opere sono in mostra per una retrospettiva alla galleria Lévy Gorvy di New York.

Accedi