Federal Reserve: Yellen, probabilità di una stretta monetaria sono aumentate, focus sulle indicazioni macro
Negli ultimi mesi, le probabilità di un incremento dei tassi di interesse negli Stati Uniti sono aumentate. È quanto ha dichiarato il n.1 della Federal Reserve, Janet Yellen, nel corso del suo intervento al simposio di Jackson Hole, in Wyoming. "Alla luce d...
Mps: nessun cambio di amministratore delegato in vista (Tononi)
Il presidente di Mps Massimo Tononi ha confermato la propria fiducia nell'amministratore delegato Fabrizio Viola, rispondendo alle indiscrezioni riportate dal quotidiano Il Giornale. Tononi definisce le notizie "prive di ogni fondamento" e con...
FCA: stallo con Samsung per cessione Marelli, appuntamento lunedì al Cda di Exor
É stallo nelle trattative tra FCA e Samsung per la cessione di Magneti Marelli, la controllata del Lingotto che fornisce il mondo automotive di prodotti e sistemi ad elevata qualità. I rumors dell'interesse del colosso coreano per Magneti Ma...
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
Prima 23456 Ultima

  1. #31

    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    1,065
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    34635583
    devo essere sincero?mi avete fatto passare ala voglia di fare questo investimento.
    pensavo che costassero molto meno.ho pensato,ci butto 30 mila euro che tanto non mi servono.anziche lasciarli sul conto corrente liquidi li butto in una casa che con l'entrata della romania dell'euro sicuramente crescerà di valore.
    non se ne fa niente,90 mila euro per una casa all'estero sono una cifra che reputo troppo alta,non riuscirei a seguire l'investimento.

  2. Stanco della Pubblicità? Registrati

  3. #32
    L'avatar di Gekko's
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    5,840
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    10 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da ivanci
    devo essere sincero?mi avete fatto passare ala voglia di fare questo investimento.
    pensavo che costassero molto meno.ho pensato,ci butto 30 mila euro che tanto non mi servono.anziche lasciarli sul conto corrente liquidi li butto in una casa che con l'entrata della romania dell'euro sicuramente crescerà di valore.
    non se ne fa niente,90 mila euro per una casa all'estero sono una cifra che reputo troppo alta,non riuscirei a seguire l'investimento.
    ma chi ha detto 90 mila?
    un appartamento di 60 mq costava sui 50 mila, non di più.

  4. #33

    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    1,065
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    34635583
    Citazione Originariamente Scritto da Gekko's
    ma chi ha detto 90 mila?
    un appartamento di 60 mq costava sui 50 mila, non di più.
    ho letto 90 mila su un messaggio.
    comunque anche 50 mila sono troppi.al momento non abbiamo disponibile questa cifra,e non ci va di disimpegnare quello che abbiamo sottoscritto per comprare un'altra casa.

  5. #34
    L'avatar di piccoloprincipe
    Data Registrazione
    Apr 2004
    Messaggi
    2,560
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    42054413
    Ok,nessuno ha risposto alla mia domanda...

    Che misure adottate per non "prendere" fregature in
    acquisti di immobili all'estero?

    Avete collaboratori sul posto?

    Per la verita' i prezzi in Romania non mi sembrano comunque
    eccezzionali,certo si deve valutare la posizione e anche
    le prospettive,ma con questi soldi si puo' comprare
    un appartamento a Budapest...

    Ciao!

  6. #35
    L'avatar di TuttiAlBrevo
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Messaggi
    23,758
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Son stato in Romania due volte solo nell'ultimo anno, è un paese ancora pieno di molte contraddizioni.

    Innanzi tutto una cosa, se volete comprare una casa, vi occorre assolutamente qualcuno di fiducia sul posto che vi gestisca l'immobile.

    Scordatevi l'idea di fare tutto dall'Italia senza muovervi. E' impensabile.

    Il paese è destinato comunque a crescere, bisogna vedere solo i tempi e i modi.

    Dall'aeroporto di Otopeni (Bucarest) al centro città son circa 15 km di distanza, nel viaggio con il taxista (20 euro a tratta ma contrattate prima per evitare problemi), si può vedere di tutto, da un lato le strade rifatte e allargate per fare bella figura verso i nuovi "amici comunitari", dall'altro quartieri di zingari e povera gente, o bambini scalzi che girano per strada con le mucche al guinzaglio, cose che da un lato ti fanno paura e dall'altro ti toccano il cuore.

    Il taxista, se sei fortunato viene uno con un'auto normale, a volte può capitarti che venga uno con una vecchia Dacia di 30 anni, senza cinture (non c'e l'obbligo), senza aria condizionata e finestrini bloccati in estate, con i cavi sotto il volante completamente a vista (non c'e revisione dell'auto), e col simpatico taxista che con un occhio guida, con un altro legge gli sms sul cellulare, e con l'altro ti guarda mentre parla con te (si han tre occhi ).

    A parte la zona centralissima della capitale abbastanza tenuta, il resto della città è formato quando va bene, da casa popolari ex comuniste, stile le nostre case popolari anni 60, abbastanza decadenti, specie nella zona vicino alla nostra ambasciata italiana che ho frequentato di più.

    A grandi linee, i prezzi degli Hotel son leggermente inferiori ai nostri ma non di molto, i prezzi di vestiti e ristoranti invece costano la metà di quì, molto più bassi i costi degli alimentari al supermercato, a meno di non comprare prodotti importati.
    (ho visto prodotti alimentari italiani che costano di più che in italia).

    Se odiate il rumore degli antifurti delle auto, non comprate casa a Bucarest, quasi tutte fanno un rumore fortissimo, tutte con lo stesso suono (stesso elettrauto?), a qualsiasi ora della notte e del giorno.

    Per concludere, ma avrei ancora molto da raccontare, i prezzi degli immobili sono già cresciuti parecchio, e ora si attestano a circa 2/5 del corrispettivo valore italiano nelle principali città, in campagna il discorso è diverso, i prezzi sono molto più bassi, essendo difficilmente raggiungibili e con poche attività economiche e turistiche.

    Se la strategia è comprare e affittare a turisti europei a prezzi di mercato occidentale, consiglio di acquistare solo a Bucarest (ma prezzi più alti), se invece la strategia è di lungo periodo, e quindi di sola rivalutazione del capitale senza affittanza, meglio orientarsi su cittadine periferiche come Craiova (ottima università) Timisoara (importante nodo aeroportuale interno) o Cluj, oppure Constanta, affacciata sul mar nero, e secondo me molto a breve, ottimo posto turistico a basso costo.

    La considerazione finale è che vi serve comunque qualcuno di massima fiducia sul posto che vi gestista gli immobili, che sappia esattamente le leggi locali, e sopratutto conosca le persone giuste negli Enti giusti .

    Personalmente a breve acquisterò immobili in Moldavia, ma questo è OT, si parla di Romania.

  7. #36
    L'avatar di piccoloprincipe
    Data Registrazione
    Apr 2004
    Messaggi
    2,560
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    42054413
    Citazione Originariamente Scritto da TuttiAlBrevo
    Son stato in Romania due volte solo nell'ultimo anno, è un paese ancora pieno di molte contraddizioni.

    Innanzi tutto una cosa, se volete comprare una casa, vi occorre assolutamente qualcuno di fiducia sul posto che vi gestisca l'immobile.

    Scordatevi l'idea di fare tutto dall'Italia senza muovervi. E' impensabile.

    Il paese è destinato comunque a crescere, bisogna vedere solo i tempi e i modi.

    Dall'aeroporto di Otopeni (Bucarest) al centro città son circa 15 km di distanza, nel viaggio con il taxista (20 euro a tratta ma contrattate prima per evitare problemi), si può vedere di tutto, da un lato le strade rifatte e allargate per fare bella figura verso i nuovi "amici comunitari", dall'altro quartieri di zingari e povera gente, o bambini scalzi che girano per strada con le mucche al guinzaglio, cose che da un lato ti fanno paura e dall'altro ti toccano il cuore.

    Il taxista, se sei fortunato viene uno con un'auto normale, a volte può capitarti che venga uno con una vecchia Dacia di 30 anni, senza cinture (non c'e l'obbligo), senza aria condizionata e finestrini bloccati in estate, con i cavi sotto il volante completamente a vista (non c'e revisione dell'auto), e col simpatico taxista che con un occhio guida, con un altro legge gli sms sul cellulare, e con l'altro ti guarda mentre parla con te (si han tre occhi ).

    A parte la zona centralissima della capitale abbastanza tenuta, il resto della città è formato quando va bene, da casa popolari ex comuniste, stile le nostre case popolari anni 60, abbastanza decadenti, specie nella zona vicino alla nostra ambasciata italiana che ho frequentato di più.

    A grandi linee, i prezzi degli Hotel son leggermente inferiori ai nostri ma non di molto, i prezzi di vestiti e ristoranti invece costano la metà di quì, molto più bassi i costi degli alimentari al supermercato, a meno di non comprare prodotti importati.
    (ho visto prodotti alimentari italiani che costano di più che in italia).

    Se odiate il rumore degli antifurti delle auto, non comprate casa a Bucarest, quasi tutte fanno un rumore fortissimo, tutte con lo stesso suono (stesso elettrauto?), a qualsiasi ora della notte e del giorno.

    Per concludere, ma avrei ancora molto da raccontare, i prezzi degli immobili sono già cresciuti parecchio, e ora si attestano a circa 2/5 del corrispettivo valore italiano nelle principali città, in campagna il discorso è diverso, i prezzi sono molto più bassi, essendo difficilmente raggiungibili e con poche attività economiche e turistiche.

    Se la strategia è comprare e affittare a turisti europei a prezzi di mercato occidentale, consiglio di acquistare solo a Bucarest (ma prezzi più alti), se invece la strategia è di lungo periodo, e quindi di sola rivalutazione del capitale senza affittanza, meglio orientarsi su cittadine periferiche come Craiova (ottima università) Timisoara (importante nodo aeroportuale interno) o Cluj, oppure Constanta, affacciata sul mar nero, e secondo me molto a breve, ottimo posto turistico a basso costo.

    La considerazione finale è che vi serve comunque qualcuno di massima fiducia sul posto che vi gestista gli immobili, che sappia esattamente le leggi locali, e sopratutto conosca le persone giuste negli Enti giusti .

    Personalmente a breve acquisterò immobili in Moldavia, ma questo è OT, si parla di Romania.
    Hai fatto un bellissimo quadro della situazione

    In effetti e' quello che pensavo anch'io,senza conoscere nessuno
    e' come comprare al buio.

    Per la regolarita'dell'immobile come regolarsi?
    (Permessi,ipoteche e cose del genere).

    E per gli stranieri che restrizioni ci sono?

  8. #37
    L'avatar di TuttiAlBrevo
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Messaggi
    23,758
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da piccoloprincipe
    Hai fatto un bellissimo quadro della situazione

    In effetti e' quello che pensavo anch'io,senza conoscere nessuno
    e' come comprare al buio.

    Per la regolarita'dell'immobile come regolarsi?
    (Permessi,ipoteche e cose del genere).

    E per gli stranieri che restrizioni ci sono?

    Brevemente,

    nel 2005 per incentivare gli investimenti stranieri, la legislazione rumena ha approvato l'unicità dell'aliquota per le persone fisiche e giuridiche, pari al 16% del reddito prodotto (prima andava dal 18 al 40%, progressiva come in Italia).

    Se hai ottenuto la residenza (anche se sei straniero e rimani di altra cittadinanza), l'aliquota del 16% è riferito a tutto il reddito prodotto ovunque esso sia stato prodotto (anche in Italia...vantaggioso), se sei invece sei non residente (straniero con residenza all'estero), stessa aliquota del 16%, ma solo riferito al reddito prodotto in Romania (quello prodotto in Italia lo paghi in base alla finanziaria 2007 di Romano .

    Esiste infatti una convenzione Italia-Romania per evitare la doppia imposizione fiscale, basta presentare la propria residenza fiscale.

    Per le compravendite immobiliari, hanno recentemente introdotto una riforma, che prevede una imposta pari al 10% della plusvalenza dell'immobile del valore compravenduto (10 % anche per dividendi in partecipazioni azionarie).

    Per gli affitti e i redditi derivati dall'affittanza di immobili, applicano un regime forfettario del 25%, oltre alle spese di registrazione del contratto.

    L'iva ordinaria è del 19%.

    Come puoi vedere, dal 2005 hanno ridotto e semplificato di molto le aliquote, per richiamare investitori stranieri.

    Questo è a grandi linee, e ripeto comunque;ti serve un uomo di fiducia là che parli bene la lingua, e che ti segua regolarmente tutte le novità e gli adempimenti fiscali.
    Ultima modifica di TuttiAlBrevo; 25-01-07 alle 12:11

  9. #38
    L'avatar di babusca
    Data Registrazione
    Jan 2004
    Messaggi
    19,581
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da TuttiAlBrevo
    Son stato in Romania due volte solo nell'ultimo anno, è un paese ancora pieno di molte contraddizioni.

    Innanzi tutto una cosa, se volete comprare una casa, vi occorre assolutamente qualcuno di fiducia sul posto che vi gestisca l'immobile.

    Scordatevi l'idea di fare tutto dall'Italia senza muovervi. E' impensabile.

    Il paese è destinato comunque a crescere, bisogna vedere solo i tempi e i modi.

    Dall'aeroporto di Otopeni (Bucarest) al centro città son circa 15 km di distanza, nel viaggio con il taxista (20 euro a tratta ma contrattate prima per evitare problemi), si può vedere di tutto, da un lato le strade rifatte e allargate per fare bella figura verso i nuovi "amici comunitari", dall'altro quartieri di zingari e povera gente, o bambini scalzi che girano per strada con le mucche al guinzaglio, cose che da un lato ti fanno paura e dall'altro ti toccano il cuore.

    Il taxista, se sei fortunato viene uno con un'auto normale, a volte può capitarti che venga uno con una vecchia Dacia di 30 anni, senza cinture (non c'e l'obbligo), senza aria condizionata e finestrini bloccati in estate, con i cavi sotto il volante completamente a vista (non c'e revisione dell'auto), e col simpatico taxista che con un occhio guida, con un altro legge gli sms sul cellulare, e con l'altro ti guarda mentre parla con te (si han tre occhi ).

    A parte la zona centralissima della capitale abbastanza tenuta, il resto della città è formato quando va bene, da casa popolari ex comuniste, stile le nostre case popolari anni 60, abbastanza decadenti, specie nella zona vicino alla nostra ambasciata italiana che ho frequentato di più.

    A grandi linee, i prezzi degli Hotel son leggermente inferiori ai nostri ma non di molto, i prezzi di vestiti e ristoranti invece costano la metà di quì, molto più bassi i costi degli alimentari al supermercato, a meno di non comprare prodotti importati.
    (ho visto prodotti alimentari italiani che costano di più che in italia).

    Se odiate il rumore degli antifurti delle auto, non comprate casa a Bucarest, quasi tutte fanno un rumore fortissimo, tutte con lo stesso suono (stesso elettrauto?), a qualsiasi ora della notte e del giorno.

    Per concludere, ma avrei ancora molto da raccontare, i prezzi degli immobili sono già cresciuti parecchio, e ora si attestano a circa 2/5 del corrispettivo valore italiano nelle principali città, in campagna il discorso è diverso, i prezzi sono molto più bassi, essendo difficilmente raggiungibili e con poche attività economiche e turistiche.

    Se la strategia è comprare e affittare a turisti europei a prezzi di mercato occidentale, consiglio di acquistare solo a Bucarest (ma prezzi più alti), se invece la strategia è di lungo periodo, e quindi di sola rivalutazione del capitale senza affittanza, meglio orientarsi su cittadine periferiche come Craiova (ottima università) Timisoara (importante nodo aeroportuale interno) o Cluj, oppure Constanta, affacciata sul mar nero, e secondo me molto a breve, ottimo posto turistico a basso costo.

    La considerazione finale è che vi serve comunque qualcuno di massima fiducia sul posto che vi gestista gli immobili, che sappia esattamente le leggi locali, e sopratutto conosca le persone giuste negli Enti giusti .

    Personalmente a breve acquisterò immobili in Moldavia, ma questo è OT, si parla di Romania.
    ho vissuto 3 anni con la mia famiglia in romania x lavoro cio che hai scritto tutto vero ma ce di molto peggio condizioni di vita che io 40enne non ho visto mai e si che pensavo di aver pelo sullo stomaco..........,ciao a tutti.

  10. #39

    Data Registrazione
    Jun 2003
    Messaggi
    7,006
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    babusca,racconta la tua esperienza....dove,che tipo di lavoro,etc...se ti va,ovviamente

  11. #40
    L'avatar di babusca
    Data Registrazione
    Jan 2004
    Messaggi
    19,581
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da fcoa
    babusca,racconta la tua esperienza....dove,che tipo di lavoro,etc...se ti va,ovviamente
    oggi son di passaggio, ma volentieri torno e metto giu qualche mia impressione.... ciao

Accedi