Forum di Finanzaonline.com (http://www.finanzaonline.com/forum/)
-   Immobiliare (http://www.finanzaonline.com/forum/immobiliare/)
-   -   Regole contratto d'affitto. Quando posso recedere? (http://www.finanzaonline.com/forum/immobiliare/1441982-regole-contratto-daffitto-quando-posso-recedere.html)

Teo_Blu 25-08-12 12:03

Regole contratto d'affitto. Quando posso recedere?
 
Allora, premesso che devo dare per legge 6 mesi d'avviso con raccomandata al locatore dove descrivo che per gravi motivi debbo lasciare prima il locale (leggasi affitto troppo alto da pagare, ergo me ne vado dove trovo qualcosa sulle mie possibilità) che problemi può darmi il locatore?

La mia ricerca di un appartamento in affitto si è fermata e la buona offerta che avevo visto in settimana, giustamente, non si è liberata (a quel prezzo dove abito io è un affare!). Ma se fra 5-6 o anche solo 3-4 mesi dovessi trovare qualcos'altro di buono, il locatore può mettermi i bastoni tra le ruote?
Già ora non sò come può andare finanziariamente, faremo una prova (prima convivenza :clap: ), quanta libertà ho?

Grazie OK!

classic 25-08-12 12:37

Onestamente non ho capito bene il problema... soprattutto nella seconda parte.


Come hai ben detto, a prescindere dal contratto sottoscritto exlege hai diritto a recedere con preavviso di sei mesi.

Tieni conto però che l' affitto divenuto troppo alto non è un grave motivo quindi, qualora nel tuo contratto avessi sottoscritto tale clausola dovresti trovare, e nel caso dimostrare, una scusa migliore.
In generale un grave motivo deve essere una circostanza sopravvenuta non dipendente dalla tua volonta e che non poteva essere conosciuta ex ante.

Se non dai preavviso tramite raccomandata (oppure ti presenti di persona e ti fai firmare la lettera per presa visione) il locatore puo intimarti il pagamento dei 6 mesi di affitto. Dipende dall' importo, ma se i sei mesi nel totale non comportano un ammontare significativo difficilmente ti farà causa se cerchi una "mediazione".

Nel dubbio scrivi la letterina e corri il rischio come fanno tutti ;)

Amundsen 25-08-12 12:50

Nella modulistica del Sunia addirittura indicano di mettere "“avvalendomi del disposto dell’art. 4 della L. 392 del 1978)" senza specificare altro.

Qualsiasi cosa metti, anche se inventato, se il propietario sospetta che sia falso deve dimostrarlo in tribunale , cosa che non farà mai . In realtà ti ringrazierà in cuor suo di averlo avvisato a tempo

http://www.sunia.it/files/modulistica/affitto/rece.pdf

classic 25-08-12 13:50

Quando mi sono trovato nella situazione di inquilino mi informai...e sembra che diverse sentenze abbiano definito abbastanza bene il concetto di gravi motivazioni, tema non affrtontato direttamente dal legislatore.

A me figurati, erano 3 mesi di preavviso quindi il problema era meno oneroso

Ovviamente è difficile che un proprietario ti porti in tribunale per 2k euro... ma non impossibile ;)

Teo_Blu 25-08-12 15:25

Non ci siamo capiti. Se io, affittuario, vado dentro con un contratto che per me può andare bene ora, ma tra 4-5-6 mesi mi accorgo che faccio la fame, cosa posso fare?
Diventare moroso?Non credo sia quello che vuole il locatore.
Posso pertanto mandare una raccomandata con scritto che non posso sopravvivere con un affitto cosi alto e me ne vado. Resto altri 6 mesi e alla fine dei mesi sloggio. O no?Non capisco dove sia il problema per il locatore. Capisco la rogna di doversi cercare un altro inquilino, ma meglio uno che se ne và perchè sà che non può permettersi altro che uno che resta dentro e non paga più l'affitto. Io 6 mesi d'affitto non glieli lascio, ma ci mancherebbe!

reganam 25-08-12 15:58

Citazione:

Originalmente inviato da Teo_Blu (Messaggio 33953936)
Non ci siamo capiti. Se io, affittuario, vado dentro con un contratto che per me può andare bene ora, ma tra 4-5-6 mesi mi accorgo che faccio la fame, cosa posso fare?
Diventare moroso?Non credo sia quello che vuole il locatore.
Posso pertanto mandare una raccomandata con scritto che non posso sopravvivere con un affitto cosi alto e me ne vado. Resto altri 6 mesi e alla fine dei mesi sloggio. O no?Non capisco dove sia il problema per il locatore. Capisco la rogna di doversi cercare un altro inquilino, ma meglio uno che se ne và perchè sà che non può permettersi altro che uno che resta dentro e non paga più l'affitto. Io 6 mesi d'affitto non glieli lascio, ma ci mancherebbe!

Guarda che i locatori non affittano a chiunque gli si presenti davanti,
devi dare garanzie di solvibilità se no la casa non l'affitti.
In pratica il canone non dovrebbe superare il 30% del reddito netto.

broken brick 25-08-12 16:07

Questo tema è già stato trattato. Ma repetita iuvant (in latino facevo pena...).
-linea teorica: devi avere un motivo valido intervenuto ...:blah: imprevedibile.... etc e non puoi recedere fino al termine del contratto.
-linea pratica: se dici al proprietario che ben presto non potrai più far fronte all'affitto e che questo ti sembra un motivo sufficiente per consentirgli di trovare un nuovo inquilino pagante e non perdere mesi di affitto.....:specchio:

classic 25-08-12 16:13

Citazione:

Originalmente inviato da Teo_Blu (Messaggio 33953936)
Non ci siamo capiti. Se io, affittuario, vado dentro con un contratto che per me può andare bene ora, ma tra 4-5-6 mesi mi accorgo che faccio la fame, cosa posso fare?
Diventare moroso?Non credo sia quello che vuole il locatore.
Posso pertanto mandare una raccomandata con scritto che non posso sopravvivere con un affitto cosi alto e me ne vado. Resto altri 6 mesi e alla fine dei mesi sloggio. O no?Non capisco dove sia il problema per il locatore. Capisco la rogna di doversi cercare un altro inquilino, ma meglio uno che se ne và perchè sà che non può permettersi altro che uno che resta dentro e non paga più l'affitto. Io 6 mesi d'affitto non glieli lascio, ma ci mancherebbe!

veramente sei in errore.
Certo puoi fare così, ma se ti porta davanti al giudice (e non è quello di pace) ti troverai nel torto a meno che la causa che ha reso piu oneroso per te quel contratto non constituisca grave motivo, o rappresenti le caratteristiche piu volte sancite dalla cassazione.

In soldoni, se ti hanno licenziato, ci potrebbe anche stare, ma se solo ora ti accorgi che il riscaldamento costa troppo l' affitto costa troppo l' asilo costa troppo e tutto insieme non riesci sono, purtroppo o per fortuna, cavoli tuoi.

Tuttavia se prima di spedire raccomandata vai a parlare con il proprietario e gli spieghi la situazione, secondo me fai meglio, lui sarà rassicurato dalla tua onestà e potrebbe acconsentire a mediare la situazione nel tuo e nel suo interesse.. ma non credo proprio che, senza gravi motivi, riuscirai ad avere l' abbuono di tutti e 6 i mesi. Io personalmente per cifre sopra i 2-3mila euro un pensierino molto serio per un decreto ingiuntivo lo faccio.

Occhio:)

classic 25-08-12 16:16

se cerchi in rete trovi un sacco di casi esempi reali (sentenze) che possono aiutarti

classic 25-08-12 16:18

Citazione:

Originalmente inviato da broken brick (Messaggio 33954063)
Questo tema è già stato trattato. Ma repetita iuvant (in latino facevo pena...).
-linea teorica: devi avere un motivo valido intervenuto ...:blah: imprevedibile.... etc e non puoi recedere fino al termine del contratto.
-linea pratica: se dici al proprietario che ben presto non potrai più far fronte all'affitto e che questo ti sembra un motivo sufficiente per consentirgli di trovare un nuovo inquilino pagante e non perdere mesi di affitto.....:specchio:

si in questo senso credo che il proprietario possa sentirsi anche "rassicurato".

Ovviamente spera di non essere sfigato e trovare il proprietario cazzuto altrimenti so rotture di ******s :D

broken brick 25-08-12 16:20

Citazione:

Originalmente inviato da classic (Messaggio 33954088)
veramente sei in errore.
Certo puoi fare così, ma se ti porta davanti al giudice (e non è quello di pace) ti troverai nel torto a meno che la causa che ha reso piu oneroso per te quel contratto non constituisca grave motivo, o rappresenti le caratteristiche piu volte sancite dalla cassazione.

In soldoni, se ti hanno licenziato, ci potrebbe anche stare, ma se solo ora ti accorgi che il riscaldamento costa troppo l' affitto costa troppo l' asilo costa troppo e tutto insieme non riesci sono, purtroppo o per fortuna, cavoli tuoi.

Tuttavia se prima di spedire raccomandata vai a parlare con il proprietario e gli spieghi la situazione, secondo me fai meglio, lui sarà rassicurato dalla tua onestà e potrebbe acconsentire a mediare la situazione nel tuo e nel suo interesse.. ma non credo proprio che, senza gravi motivi, riuscirai ad avere l' abbuono di tutti e 6 i mesi. Io personalmente per cifre sopra i 2-3mila euro un pensierino molto serio per un decreto ingiuntivo lo faccio.

Occhio:)

Però ve li volete, gli inquilini morosi...:censored:Io, quando vogliono andare faccio ponti d'oro...(non sarà per questo che ho sempre tutto affittato e tutti paganti....:confused:)

Teo_Blu 25-08-12 17:01

Continuo a non capire. Cioè io devo fare la fame perchè devo restare 4 anni la?
Chi decide sta cosa?Il giudice?

Fatemi capire bene..Credo che se le persone siano ONESTE e SERIE problemi non ce ne sono, se questo vuole sol che incularmi, allora sarò anch'io come fare..Se io dico al locatario "we guarda che purtroppo abbiamo troppe spese da sostenere e pagare l'affitto diventa difficile, io andrei via ti mando la racco e tra 6 mesi sloggio" lui cosa può dirmi?Se è una persona onesta di chiederà di cercare un altro affittuario, se è un ******** cosa può farmi?Andare dai giudici a verificare se sto morendo di fame o no?Non è mia la scelta di andarmene?Ma in che mondo viviamo?

Cmq ne parlerò col locatario prima di firmare il contratto. Io non ci muoio di fame perchè devo stare li a pagare un affitto che non mi dà la possibilità di vivere decentemente!!!

classic 25-08-12 17:34

Per prima cosa leggerei il contratto... perche se nella clausola rescissoria non riporta i gravi motivi sei a posto.

In ognin caso se gli dai disdetta con preavviso di 6 mesi non credo farà piu di tanto problemi, è probabile che non sappia nemmeno nè dei gravi motivi nè di cosa consistano. ;)

gioviale56 26-08-12 09:18

La legge prevede che l'inquilino possa disdire anticipatamente il contratto solo in presenza di gravi motivi , ma in pratica poi se n'è và quando vuole , chi si prende la briga di rivolgersi ad avvocati per trattenerlo con forza? credo che siano ben pochi coloro che fanno questo.

Teo_Blu 27-08-12 09:36

Ma figurati, appena ne parleremo per il contratto vediamo come muoverci, nel frattempo cerco qualcosa di più economico. Via in bici a farsi un giro, il passaparola è sempre il metodo migliore, le agenzie han prezzi fuori di melone!

broken brick 27-08-12 17:08

Citazione:

Originalmente inviato da Teo_Blu (Messaggio 33960375)
Ma figurati, appena ne parleremo per il contratto vediamo come muoverci, nel frattempo cerco qualcosa di più economico. Via in bici a farsi un giro, il passaparola è sempre il metodo migliore, le agenzie han prezzi fuori di melone!

Se il contratto lo devi ancora firmare, metti 3 mesi per il recesso e non mettere i gravi motivi....:bye:

Teo_Blu 27-08-12 18:23

Citazione:

Originalmente inviato da broken brick (Messaggio 33965855)
Se il contratto lo devi ancora firmare, metti 3 mesi per il recesso e non mettere i gravi motivi....:bye:

Ottimo suggerimento!Grazie Brick! OK!

Qualche idea su come buttare giù ste righe in modo "burocratico"? :D

monostatos 28-08-12 12:43

Citazione:

Originalmente inviato da Teo_Blu (Messaggio 33954286)
Continuo a non capire. Cioè io devo fare la fame perchè devo restare 4 anni la?
Chi decide sta cosa?Il giudice?

Fatemi capire bene..Credo che se le persone siano ONESTE e SERIE problemi non ce ne sono, se questo vuole sol che incularmi, allora sarò anch'io come fare..Se io dico al locatario "we guarda che purtroppo abbiamo troppe spese da sostenere e pagare l'affitto diventa difficile, io andrei via ti mando la racco e tra 6 mesi sloggio" lui cosa può dirmi?Se è una persona onesta di chiederà di cercare un altro affittuario, se è un ******** cosa può farmi?Andare dai giudici a verificare se sto morendo di fame o no?Non è mia la scelta di andarmene?Ma in che mondo viviamo?

Cmq ne parlerò col locatario prima di firmare il contratto. Io non ci muoio di fame perchè devo stare li a pagare un affitto che non mi dà la possibilità di vivere decentemente!!!

Ci sono due realtà:
1) se firmi un contratto di impegni a pagare un corrispettivo in cambio di una prestazione o di un servizio. Se smetti di pagare (e guarda che il locatario non può sapere con certezza se non paghi perchè NON PUOI o perchè NON VUOI) non rispetti l'obbligo contrattuale, e l'altro contraente può richiedere, e ottenere, che tu sia costretto a pagare il dovuto (per esempio pignorandoti l'automobile, o una quota del tuo salario)
2) se NON PUOI pagare, è interesse del locatario farti uscire al più presto possibile e sostituirti con qualcun altro che invece pagare può (anche se teoricamente - visto che non avere i soldi non è un "grave motivo" a meno che tu non abbia perso il lavoro - potrebbe costringerti a restare fino alla scadenza contrattuale). Per ottenere questo risultato, devi anzitutto rispettare l'obbligo di inviargli la raccomandata di disdetta, e poi farci due oneste chiacchiere, spiegandogli la tua situazione e soprattutto aiutandolo a trovare rapidamente un sostituto. Come si fa? Bè, prima di tutto, massima disponibilità a far visitare l'immobile, anche in momenti per te un po' scomodi; poi magari tenendolo in buone condizioni (se chi visita l'appartamento lo torva disordinato e sporco non è invogliato ad affittarlo); e se possibile trovando tu stesso qualche candidato inquilino. Trovato il nuovo inquilino, firmate una scrittura privata in cui si attesta che rinunciate entrambi all'intero decorso del periodo di preavviso, e morta lì. In questo modo, dovresti ridurre al minimo i contrasti.

E se mi permetti un consiglio, quando stipuli il prossimo contratto di locazione assicurati contro l'insolvenza. Ti costa un mese di canone, ti copre canone di locazione e spese condominiali per un anno in caso di perdita del posto di lavoro, malattia, etc.; state più tranquilli tu e il locatore, e grazie alla riduzione del rischio puoi anche chiedere una riduzione del canone.

pallotta 28-08-12 15:24

Citazione:

Originalmente inviato da Teo_Blu (Messaggio 33966763)
Ottimo suggerimento!Grazie Brick! OK!

Qualche idea su come buttare giù ste righe in modo "burocratico"? :D


...Il Locatore riconosce al Conduttore il diritto alla risoluzione anticipata del contratto. Tale risoluzione dovrà essere comunicata a mezzo Raccomandata che dovrà essere inviata con un preavviso di mesi 3 (tre).

Teo_Blu 28-08-12 17:11

Ottimo, allora, visto che sono un tipo estremamente prudente, mi farò inserire queste clausole sul contratto. Tra l'altro credo che sia proprio cosi la situazione che c'è ora con questo immobile. Nel senso che ora è occupato da una coppia che a fine settembre deve uscire visto che ha preso casa nuova e noi dovremmo entrare al loro posto (ci han proposto loro l'appartamento). Domanda, in questo caso, è un subentro?Il locatario può cambiare il prezzo d'affitto che ha applicato fino ad ora ai vecchi affittuari?

Grazie

Lucrez 28-08-12 17:33

Effettivamente della questione disdetta anticipata se n'è parlato parecchio e non tanto tempo fa... chiedo una cosa differente:
se la disdetta prevede i classici 6 mesi di preavviso, posso utilizzare la caparra versata in fase di stipula contratto per pagare gli ultimi mesi??

Sembra che molti facciano così...

broken brick 28-08-12 17:41

Citazione:

Originalmente inviato da Lucrez (Messaggio 33976431)
Effettivamente della questione disdetta anticipata se n'è parlato parecchio e non tanto tempo fa... chiedo una cosa differente:
se la disdetta prevede i classici 6 mesi di preavviso, posso utilizzare la caparra versata in fase di stipula contratto per pagare gli ultimi mesi??

Sembra che molti facciano così...

No, non si può utilizzarla in conto canoni. E' un comportamento scorretto.
Io l'ho consigliato solo nel caso di affitti in nero come estrema difesa, ma non è decisamente un comportamento onesto...KO!

Lucrez 28-08-12 17:46

grazie mille...perchè sentivo tante persone che facevano così ma mi sembrava impossibile...

broken brick 28-08-12 17:57

Citazione:

Originalmente inviato da Lucrez (Messaggio 33976656)
grazie mille...perchè sentivo tante persone che facevano così ma mi sembrava impossibile...

Guarda...se un inquilino corretto mi chiede di non pagare l'ultimo affitto e ci accordiamo per la restituzione della cauzione meno il mese, meno le spese....ci sta e mi è capitato spesso, ma unilateralmente è illegale.

StregattaHomeLes 29-08-12 09:23

ma non si può invocare il diritto alla privacy per i motivi gravi?

monostatos 29-08-12 11:09

Citazione:

Originalmente inviato da StregattaHomeLes (Messaggio 33980511)
ma non si può invocare il diritto alla privacy per i motivi gravi?

Non direi proprio. Se per porre termine agli effetti del contratto si richiedono gravi motivi che il conduttore non era in grado di prevedere al momento della sottoscrizione, è indiscutibile che egli, richiestone dal locatore, sia tenuto a giustificarsi e a documentare la reale esistenza dei "gravi motivi".


Powered by vBulletin® versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.