Forum di Finanzaonline.com (http://www.finanzaonline.com/forum/)
-   Immobiliare (http://www.finanzaonline.com/forum/immobiliare/)
-   -   donazione immobile al nipote (http://www.finanzaonline.com/forum/immobiliare/1368359-donazione-immobile-al-nipote.html)

power70 28-11-11 12:00

donazione immobile al nipote
 
Buongiorno, vorrei un vostro consiglio su una situazione della quale non riesco a trovare soluzione.
Mia zia, sorella di mia madre, vorrebbe donarmi l'appartamento dove vive e della quale ha la piena proprietà, dopo essere diventata vedova dieci anni fa, e del quale manterrebbe l'usufrutto.
Compresa mia madre, mia zia ha tre fratelli e un cognato (fratello del marito). Sto cercando di capire, ancora senza successo, se è in futuro un atto impugnabile o, non essendoci figli, è un'operazione chiara e "fattibile".
Qualcuno sa aiutarmi?
Grazie infinite :)

LilianGish 28-11-11 12:14

gli eredi legittimi sono tua madre e i suoi fratelli... anche se tua zia (facciamo le corna) dovesse morire dopo l'atto, i fratelli avrebbero dieci anni di tempo per opporsi alla donazione. se invece come le auguro dovesse vivere a lungo, la prescrizione è di vent'anni.

LordSamuel 28-11-11 12:18

Citazione:

Originalmente inviato da power70 (Messaggio 31242185)
Buongiorno, vorrei un vostro consiglio su una situazione della quale non riesco a trovare soluzione.
Mia zia, sorella di mia madre, vorrebbe donarmi l'appartamento dove vive e della quale ha la piena proprietà, dopo essere diventata vedova dieci anni fa, e del quale manterrebbe l'usufrutto.
Compresa mia madre, mia zia ha tre fratelli e un cognato (fratello del marito). Sto cercando di capire, ancora senza successo, se è in futuro un atto impugnabile o, non essendoci figli, è un'operazione chiara e "fattibile".
Qualcuno sa aiutarmi?
Grazie infinite :)

Se puoi...e tua zia è daccordo, vendete, comprate un appartamento te lo intesti e ci metti tua zia dentro.

plak 28-11-11 12:26

Quindi se non ho capito male una casa non gliela può lasciare, invece se vuole regalargli dei soldi (cifra indefinita) do per scontato che sia possibile. Giusto?

PS. nel caso sia giusto: ma che str...zata è? :D (non quello che scrivete, ma la legge).

RussianBear 28-11-11 12:27

I fratelli non sono tutelati dalla legittima

I fratelli non sono tra i soggetti legittimari, quindi possono essere tranquillamente esclusi dal testamento, senza che possano avere nulla da ridire.

power70 28-11-11 12:35

Questo particolare che siano presenti fratelli ma non figli, è, appunto, un pò il nocciolo della questione: un notaio mi ha detto che potrebbe essere impugnabile, un altro dice di no.

RussianBear 28-11-11 12:38

Citazione:

Originalmente inviato da power70 (Messaggio 31242676)
Questo particolare che siano presenti fratelli ma non figli, è, appunto, un pò il nocciolo della questione: un notaio mi ha detto che potrebbe essere impugnabile, un altro dice di no.

Non c'è bisogno del notaio, basta leggere il codice civile.
Se non c'è testamento si divide tra collaterali ed ascendenti (in questo caso penso non ce siano), ma non c'è nessuna tutela di legittima, quindi tua zia può fare donazione a chi gli pare, nipote o non nipote :yes: :yes:

batteristasinest 28-11-11 12:46

se non c'è testamento il patrimonio va a certe categorie di parenti e il più prossimo esclude gli altri.Dunque, in mancanza di testamento se ci sono solo fratelli del de cuius va tutto a loro. Se invece c'è testamento occorre sempre verificare se siano stati estromessi o danneggiati nelle loro quote i legittimari che sono: coniuge, figli e ascendenti.In mancanza di figli e coniuge occorre considerare anche che non vi siano acsendenti perchè ad esempio a loro va per legge almeno un terzo del patrimonio.
In mancanza di coniuge figli e ascendenti il patrimonio può essere lasciato con testamento a chiunque mentre in mancanza dello stesso i primi a beneficiarne sono i parenti più prossimi.
Dunque in mancanza dei legittimari a mio avviso è possibile lasciare al nipote la propria eredità.
In vita invece ciascuno fa un pò come gli pare, cioè può donare, vendere e fare ciò che vuole del proprio patrimonio.Però l'atto medesimo potrebbe essere impugnato in caso di vizio di mente comprovato di colui che fa donazioni o vendite nel proprio svantaggio .Questo in breve.

RussianBear 28-11-11 12:49

Citazione:

Originalmente inviato da batteristasinest (Messaggio 31242820)
se non c'è testamento il patrimonio va a certe categorie di parenti e il più prossimo esclude gli altri.Dunque, in mancanza di testamento se ci sono solo fratelli del de cuius va tutto a loro. Se invece c'è testamento occorre sempre verificare se siano stati estromessi o danneggiati nelle loro quote i legittimari che sono: coniuge, figli e ascendenti.In mancanza di figli e coniuge occorre considerare anche che non vi siano acsendenti perchè ad esempio a loro va per legge almeno un terzo del patrimonio.
In mancanza di coniuge figli e ascendenti il patrimonio può essere lasciato con testamento a chiunque mentre in mancanza dello stesso i primi a beneficiarne sono i parenti più prossimi.
Dunque in mancanza dei legittimari a mio avviso è possibile lasciare al nipote la propria eredità.
In vita ciascuno fa un pò come gli pare, cioè può donare, vendere e fare ciò che vuole del proprio patrimonio.Però l'atto medesimo potrebbe essere impugnato in caso di vizio di mente comprovato di colui che fa donazioni o vendite nel proprio svantaggio .Questo in breve.

Può essere impugnato anche dimostrando che con le donazioni si aggira la legittima, altrimenti sarebbe facile :yes: :yes:
Nella pratica poi tutto si può fare, ma questo caso mi sembra trasparente perchè non ci sono ne' figli ne' coniuge ne' ascendenti (genitori) quindi non c'è niente da impugnare.

Certo se poi la zia si sposa PRIMA della donazione...:D tutto cambia.

batteristasinest 28-11-11 12:51

Piano..un attimo.Mica ha detto che è morta.Se è ancora in vita può far del proprio patrimonio ciò che vuole...finchè è viva:)

samme 28-11-11 12:59

infatti i fratelli/sorelle non sono tra i legittimari, quindi la zia può donarti la casa senza essere soggetta a collazione... beato te che hai una zia così generosa :)

Bbbbbrrioooo !! 28-11-11 13:10

Citazione:

Originalmente inviato da LilianGish (Messaggio 31242381)
gli eredi legittimi sono tua madre e i suoi fratelli... anche se tua zia (facciamo le corna) dovesse morire dopo l'atto, i fratelli avrebbero dieci anni di tempo per opporsi alla donazione. se invece come le auguro dovesse vivere a lungo, la prescrizione è di vent'anni.

:mmmm::mmmm::mmmm:

"erede legittimo" non vuol dire che ha diritto ad una quota di "legittima."

se vuole la zia puo' lasciare l'appartamento anche ad un gatto (credo)

power70 28-11-11 14:50

Citazione:

Originalmente inviato da samme (Messaggio 31243002)
infatti i fratelli/sorelle non sono tra i legittimari, quindi la zia può donarti la casa senza essere soggetta a collazione...

Quindi mi pare di capire dai vostri pareri che la cosa è largamente fattibile...

Citazione:

Originalmente inviato da batteristasinest (Messaggio 31242904)
Piano..un attimo.Mica ha detto che è morta.Se è ancora in vita può far del proprio patrimonio ciò che vuole...finchè è viva:)

Assolutamente vivissima :)

Citazione:

Originalmente inviato da batteristasinest (Messaggio 31242820)
In mancanza di coniuge figli e ascendenti il patrimonio può essere lasciato con testamento a chiunque mentre in mancanza dello stesso i primi a beneficiarne sono i parenti più prossimi.
Dunque in mancanza dei legittimari a mio avviso è possibile lasciare al nipote la propria eredità.

Quindi sarebbe meglio un testamento, anzichè una donazione?:mmmm:

LilianGish 28-11-11 14:52

Citazione:

Originalmente inviato da Bbbbbrrioooo !! (Messaggio 31243119)
:mmmm::mmmm::mmmm:

"erede legittimo" non vuol dire che ha diritto ad una quota di "legittima."

se vuole la zia puo' lasciare l'appartamento anche ad un gatto (credo)

hai ragione tu, mi sbagliavo su questo punto, l'ha ribadito anche RussianBear.

RussianBear 28-11-11 14:55

Citazione:

Originalmente inviato da power70 (Messaggio 31244508)
Quindi mi pare di capire dai vostri pareri che la cosa è largamente fattibile...



Assolutamente vivissima :)



Quindi sarebbe meglio un testamento, anzichè una donazione?:mmmm:

Donazione. I testamenti si possono cambiare o impugnare o...falsificare! :D

power70 28-11-11 14:58

Citazione:

Originalmente inviato da RussianBear (Messaggio 31244592)
Donazione. I testamenti si possono cambiare o impugnare o...falsificare! :D

Ottima osservazione :bow:
Avevo inteso dai reply che il testamento avesse un valore, e la donazione un altro.

RussianBear 28-11-11 15:07

Citazione:

Originalmente inviato da power70 (Messaggio 31244644)
Ottima osservazione :bow:
Avevo inteso dai reply che il testamento avesse un valore, e la donazione un altro.

Certo, sono 2 cose ovviamente diverse, ma collegate perchè esiste l'istituto della collazione (per spiegarla in termini semplici, se qualcuno dopo la morte di tua zia avesse qualcosa a pretendere potrebbe chiedere la collazione tramite giudizio civile; ma non esistendo nessun diritto di quota legittima per i soli fratelli non possono fare nulla).
Fai la donazione, con usufrutto per la zia e vai tranquillo.
E soprattutto scegli un notaio che non dica qazzate :D l'italico medio pensa ad un notaio come ad un oracolo, e invece non è così, sbagliano anche loro più spesso di quanto non si creda, e poi tocca a noi poveri avvocati di provincia porre rimedio :mad: :D

samme 28-11-11 15:36

Citazione:

Originalmente inviato da power70 (Messaggio 31244644)
Ottima osservazione :bow:
Avevo inteso dai reply che il testamento avesse un valore, e la donazione un altro.

beh il testamento ha efficacia dopo la morte, la donazione si fà da vivi :)

power70 28-11-11 15:55

Grazie, siete stati chiari ed esaustivi! OK! Ora procedo sapendone un pò di più.

broken brick 28-11-11 17:03

Naturalmente saprai che, se ti dona la **** proprietà, ti toccherebbero tutta una serie di spese...più o meno quelle che paga il locatore rispetto al locatario...immagino che, forse, questa bravissima zia se ne farà comunque carico...:mmmm:

lucake 28-11-11 21:23

Citazione:

Originalmente inviato da power70 (Messaggio 31242185)
Buongiorno, vorrei un vostro consiglio su una situazione della quale non riesco a trovare soluzione.
Mia zia, sorella di mia madre, vorrebbe donarmi l'appartamento dove vive e della quale ha la piena proprietà, dopo essere diventata vedova dieci anni fa, e del quale manterrebbe l'usufrutto.
Compresa mia madre, mia zia ha tre fratelli e un cognato (fratello del marito). Sto cercando di capire, ancora senza successo, se è in futuro un atto impugnabile o, non essendoci figli, è un'operazione chiara e "fattibile".
Qualcuno sa aiutarmi?
Grazie infinite :)


:mmmm:


donazione???io al tuo posto farei una compravendità,anche se ti costa di più,non so se si può fare senza denaro,per l'usufruttocredo che sia più opportuno il diritto di abitazione

RussianBear 29-11-11 11:58

Citazione:

Originalmente inviato da lucake (Messaggio 31250421)
:mmmm:


donazione???io al tuo posto farei una compravendità,anche se ti costa di più,non so se si può fare senza denaro,per l'usufruttocredo che sia più opportuno il diritto di abitazione

Sì, e come spieghi all'agenzia delle entrate (redditometro) la provenienza dei soldi per la finta compravendita? :rolleyes:
Con la donazione dei soldi, fatta sempre da un notaio. Quindi altre spese.
Donazione diretta con diritto di usufrutto/abitazione, per le spese che toccano al nudo proprietario se la zia è disposta a pagare, lasciala pagare, altrimenti accontentati, mica ti sta regalando un panettone :o

broken brick 29-11-11 12:10

E poi, poveretta, perchè "abitazione"? Se dovesse finire in una casa di riposo almeno con l'usufrutto potrebbe affittare....questa zia è buonissima, ma non necessariamente coglio:censored:a.....


Powered by vBulletin® versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.