Banche: Atlante si presenta, ecco tutti i numeri del fondo. Raccolti 4,25 miliardi
Il fondo Atlante si presenta alla comunità finanziaria. Con una conferenza stampa, organizzata a Milano, i vertici di Quaestio Capital Management, la sgr che gestisce Atlante, hanno snocciolato tutti i numeri dell'operazione più chiacchierata di qu...
Alitalia assottiglia le perdite a 199 mln nel 2015. Montezemolo: in utile dal 2017
Si riduce con decisione l'ammontare delle perdite per Alitalia. La compagnia aerea conferma l'obiettivo di ritorno all'utile nel 2017. "Tutti i nostri sforzi sono concentrati sul raggiungimento di tale obiettivo. Poche compagnie aeree hanno avviato...
Italia: ancora in deflazione ad aprile nonostante misure Bce
Nonostante le misure straordinarie lanciate dalla Banca centrale europea (Bce) nella zona euro, l'Italia continua a essere in deflazione ad aprile. Secondo le stime preliminari diffuse dall'Istat, l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'inte...
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
12 Ultima

  1. #1

    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    236
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0

    tasso di sconto come utilizzarlo

    sto facendo un progetto per un impianto fotovoltaico,
    Per l'analisi dei flussi di cassa e il calcolo del VAN e tempo ritorno, prendo in considerazione il tasso di interesse del finanziamento, inflazione, aumento costo energia, etc...
    Fra queste cose devo considerare anche il tasso di sconto inteso come costo opportunità del capitale cioè costo sostenuto dall'imprenditore per finanziare l'iniziativa.
    Intendo assumerlo pari al 3%.

    Quello che non capisco è quando utilizzarlo. A logica sembrerebbe da utilizzare solo se il capitale ce lo mette l'imprenditore e non quando c'è il finanziamento della banca perchè c'è già il tasso di interesse.

    Quindi lo andrò a inserire sul calcolo del valore attuale nel caso in cui l'investimento iniziale sia sostenuto dall'imprenditore con i propri soldi e non da un finanziamento. Corretto?

  2. #2

    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    3,132
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da filippo_m Visualizza Messaggio
    sto facendo un progetto per un impianto fotovoltaico,
    Per l'analisi dei flussi di cassa e il calcolo del VAN e tempo ritorno, prendo in considerazione il tasso di interesse del finanziamento, inflazione, aumento costo energia, etc...
    Fra queste cose devo considerare anche il tasso di sconto inteso come costo opportunità del capitale cioè costo sostenuto dall'imprenditore per finanziare l'iniziativa.
    Intendo assumerlo pari al 3%.

    Quello che non capisco è quando utilizzarlo. A logica sembrerebbe da utilizzare solo se il capitale ce lo mette l'imprenditore e non quando c'è il finanziamento della banca perchè c'è già il tasso di interesse.

    Quindi lo andrò a inserire sul calcolo del valore attuale nel caso in cui l'investimento iniziale sia sostenuto dall'imprenditore con i propri soldi e non da un finanziamento. Corretto?
    adesso non ricordo bene ma dovrebbe essere piu o meno cosi:
    se l'investimento comprende capitale propri e capitale di terzi ( prestiti ecc)
    come tasso di sconto devi utilizzare una media(WACC) tra il costo opportunità ( chiamiamolo b) e tasso dei finanziamenti(chiamiamolo r) tale media deve rispecchiare a struttura finanziaria dell'impresa.

    esempio supponiamo di avere i seguenti flussi di cassa/anno
    100 anno 1
    150 anno 2
    200 anno 3

    VAN= 100/(r+b)^1+150/(r+b)^2+200/(b+r)^3
    se il van del tuo progetto è inferiore al costo che dovresti sostenere per realizzarlo vuol dire che non è un buon progetto viceversa lo è

    PS la formula vale sempre se la struttura del capitale resta immutata durante il periodo dei 3 anni
    PSS il van non è l'unico metodo per valutare la bontà del progetto potresti adoperare anche il metodo dell'IRR

  3. #3
    L'avatar di stenmark
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    9,064
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da filippo_m Visualizza Messaggio
    sto facendo un progetto per un impianto fotovoltaico,
    Per l'analisi dei flussi di cassa e il calcolo del VAN e tempo ritorno, prendo in considerazione il tasso di interesse del finanziamento, inflazione, aumento costo energia, etc...
    Fra queste cose devo considerare anche il tasso di sconto inteso come costo opportunità del capitale cioè costo sostenuto dall'imprenditore per finanziare l'iniziativa.
    Intendo assumerlo pari al 3%.

    Quello che non capisco è quando utilizzarlo. A logica sembrerebbe da utilizzare solo se il capitale ce lo mette l'imprenditore e non quando c'è il finanziamento della banca perchè c'è già il tasso di interesse.

    Quindi lo andrò a inserire sul calcolo del valore attuale nel caso in cui l'investimento iniziale sia sostenuto dall'imprenditore con i propri soldi e non da un finanziamento. Corretto?
    Corretto

  4. #4
    L'avatar di stenmark
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    9,064
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da tonyrux Visualizza Messaggio
    adesso non ricordo bene ma dovrebbe essere piu o meno cosi:
    se l'investimento comprende capitale propri e capitale di terzi ( prestiti ecc)
    come tasso di sconto devi utilizzare una media(WACC) tra il costo opportunità ( chiamiamolo b) e tasso dei finanziamenti(chiamiamolo r) tale media deve rispecchiare a struttura finanziaria dell'impresa.

    esempio supponiamo di avere i seguenti flussi di cassa/anno
    100 anno 1
    150 anno 2
    200 anno 3

    VAN= 100/(r+b)^1+150/(r+b)^2+200/(b+r)^3
    se il van del tuo progetto è inferiore al costo che dovresti sostenere per realizzarlo vuol dire che non è un buon progetto viceversa lo è

    PS la formula vale sempre se la struttura del capitale resta immutata durante il periodo dei 3 anni
    PSS il van non è l'unico metodo per valutare la bontà del progetto potresti adoperare anche il metodo dell'IRR
    D'accordo su tutto, ma perché nella formula esprimi la media ponderata dei tassi come somma dei due (r+b)?

  5. #5

    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    3,132
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da stenmark Visualizza Messaggio
    D'accordo su tutto, ma perché nella formula esprimi la media ponderata dei tassi come somma dei due (r+b)?
    ho scritto in fretta .....
    wacc= r *(D/K)+ b*(E/K)
    D= valore di mercato del capitale di terzi
    E= valore di mercato del Capitale proprio
    K= valore complessivo del capitale aziendale sostanzialmente K=D+E

    quindi la formula diventa :
    VAN= 100/(Wacc)^1+150/(wacc)^2+200/(wacc)^3

    è giusto cosi ora?
    PS l'ho fatto un po di anni fa
    PSS questa è una versione semplice le cosepossono anche complicarsi di molto

  6. #6
    L'avatar di stenmark
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    9,064
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da tonyrux Visualizza Messaggio
    ho scritto in fretta .....
    wacc= r *(D/K)+ b*(E/K)
    D= valore di mercato del capitale di terzi
    E= valore di mercato del Capitale proprio
    K= valore complessivo del capitale aziendale sostanzialmente K=D+E

    quindi la formula diventa :
    VAN= 100/(Wacc)^1+150/(wacc)^2+200/(wacc)^3

    è giusto cosi ora?
    PS l'ho fatto un po di anni fa
    PSS questa è una versione semplice le cosepossono anche complicarsi di molto
    Non ancora
    Il fattore di attualizzazione è 1/(1+WACC)^n

  7. #7

    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    3,132
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da stenmark Visualizza Messaggio
    Non ancora
    Il fattore di attualizzazione è 1/(1+WACC)^n
    ah giusto mi sono scordato il fattore

  8. #8
    L'avatar di Loryfab
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    34,720
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    95 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Mi sembra un pò bassino il 3% come fattore di sconto per capitale di rischio....

  9. #9

    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    236
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da tonyrux Visualizza Messaggio
    adesso non ricordo bene ma dovrebbe essere piu o meno cosi:
    se l'investimento comprende capitale propri e capitale di terzi ( prestiti ecc)
    come tasso di sconto devi utilizzare una media(WACC) tra il costo opportunità ( chiamiamolo b) e tasso dei finanziamenti(chiamiamolo r) tale media deve rispecchiare a struttura finanziaria dell'impresa.

    esempio supponiamo di avere i seguenti flussi di cassa/anno
    100 anno 1
    150 anno 2
    200 anno 3

    VAN= 100/(r+b)^1+150/(r+b)^2+200/(b+r)^3
    se il van del tuo progetto è inferiore al costo che dovresti sostenere per realizzarlo vuol dire che non è un buon progetto viceversa lo è

    PS la formula vale sempre se la struttura del capitale resta immutata durante il periodo dei 3 anni
    PSS il van non è l'unico metodo per valutare la bontà del progetto potresti adoperare anche il metodo dell'IRR
    Grazie per le risposte. Intanto giusto per la cronaca specifico che sono ingegnere e che di matematica finanziaria ci capisco veramente poco. Quindi l'unica risposta che ho capito al 100% è stata quella di Stenmark: corretto.

    La formula che avete messo più o meno l'ho capita, ma facciamo una cosa più semplice.
    Facciamo due casi:
    A 100% capitale proprio;
    B 100% capitale terzi (con tasso interesse r)

    Nel caso A se ho capito bene, basta considerare sui flussi di cassa il tasso di sconto b. Quindi VAk = FCk / (1+b)^k
    VAN = somma VAk - capitale investito.

    Nel caso B mi basta considerare r (per esempio una rata annuale di TOT da togliere al flussi di cassa FCk) oppure devo aggiungere alla fine anche il tasso di sconto?

    A logica direi che che alla fine aggiungo lo stesso tasso di sconto anche per il caso B.

    Però mi sa che sbaglio qualcosa perchè quando imposto su excel le formule per il tasso di sconto secondo la relazione: VAk = FCk / (1+b)^k mi vengono die valori sballati!
    Infatti supponendo FC(25 anni) = 800; b= 0.03; k= 25 anni; mi viene VA = 400 circa. Possibile che mi si dimezzi il flusso di cassa a 25 anni con quel tasso di sconto!?!?


    PS: perchè 3% è poco?

  10. #10
    L'avatar di Loryfab
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    34,720
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    95 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da filippo_m Visualizza Messaggio
    Grazie per le risposte. Intanto giusto per la cronaca specifico che sono ingegnere e che di matematica finanziaria ci capisco veramente poco. Quindi l'unica risposta che ho capito al 100% è stata quella di Stenmark: corretto.

    La formula che avete messo più o meno l'ho capita, ma facciamo una cosa più semplice.
    Facciamo due casi:
    A 100% capitale proprio;
    B 100% capitale terzi (con tasso interesse r)

    Nel caso A se ho capito bene, basta considerare sui flussi di cassa il tasso di sconto b. Quindi VAk = FCk / (1+b)^k
    VAN = somma VAk - capitale investito.

    Nel caso B mi basta considerare r (per esempio una rata annuale di TOT da togliere al flussi di cassa FCk) oppure devo aggiungere alla fine anche il tasso di sconto?

    A logica direi che che alla fine aggiungo lo stesso tasso di sconto anche per il caso B.

    Però mi sa che sbaglio qualcosa perchè quando imposto su excel le formule per il tasso di sconto secondo la relazione: VAk = FCk / (1+b)^k mi vengono die valori sballati!
    Infatti supponendo FC(25 anni) = 800; b= 0.03; k= 25 anni; mi viene VA = 400 circa. Possibile che mi si dimezzi il flusso di cassa a 25 anni con quel tasso di sconto!?!?


    PS: perchè 3% è poco?
    Scusa l'istituto quando prende di tasso finito?

    Si è possibile che si dimezza il flusso, anzi mi sembra anche poco a 25 anni. Comunque su excel c'è la formula VAN()

Accedi