Piazza Affari depressa dalle banche, per Unicredit rischio tempi lunghi per scelta nuovo ceo
Prima parte di seduta intonata al ribasso per Piazza Affari che risulta la peggiore tra le principali borse europee. A pesare sul listino milanese è la debolezza del comparto bancario con ribassi tra il 3 e il 5 per cento per i principali titoli ba...
Poste: il Tesoro smista il 35% in Cdp, restante 29,7% andrà sul mercato
Movimenti nel capitale di Poste Italiane con il Tesoro, attuale azionista di maggioranza con una quota di quasi il 65%, che ha messo in campo una doppia operazione che prevede da un lato la ricapitalizzare di CDP che andrà a detenere una quota del ...
Metroweb: la Cassa Depositi e Prestiti ha scelto Enel
Secondo quanto riportato dalle maggiori agenzie di stampa, la Cassa Depositi e Prestiti avrebbe deciso di proseguire le trattative per la vendita di Metroweb con Enel a scapito di Telecom Italia. Secondo indiscrezioni, l'offerta da 814 milioni di...
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione

  1. #1

    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    52
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    2739577

    % ISTAT da applicare in canone locazione

    È prassi registrare un canone di locazione immobile residenziale con aumento annuo tarato su che % dell'aumento inflazione ISTAT?
    Il contratto che ho io da 5 anni prevede annualmente una revisione del canone per un coefficiente pari allo 75% dell'inflazione annua.. È tanto/poco/nella media?

  2. Stanco della Pubblicità? Registrati

  3. #2

    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    148
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    4628508
    Citazione Originariamente Scritto da darkyz Visualizza Messaggio
    È prassi registrare un canone di locazione immobile residenziale con aumento annuo tarato su che % dell'aumento inflazione ISTAT?
    Il contratto che ho io da 5 anni prevede annualmente una revisione del canone per un coefficiente pari allo 75% dell'inflazione annua.. È tanto/poco/nella media?
    1) Prima domanda: Si è prassi ed è, secondo me, la migliore per il conduttore.

    2) Seconda domanda: Se è immobile residenziale l'adegiamento indice ISTAT al 75 % è previsto dalla legge del 1978 (quella dell'equo-canone). In caso di immobile commerciale, l'incremento indice ISTAT può essere anche pieno.

    Saluti.

  4. #3
    L'avatar di reganam
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    9,694
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    92 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da darkyz Visualizza Messaggio
    È prassi registrare un canone di locazione immobile residenziale con aumento annuo tarato su che % dell'aumento inflazione ISTAT?
    Il contratto che ho io da 5 anni prevede annualmente una revisione del canone per un coefficiente pari allo 75% dell'inflazione annua.. È tanto/poco/nella media?
    Con la legge 431/1998 art.14 si è modificata la legge sulle locazioni RESIDENZIALI e si può calcolare l'istat al 100% se specificato sul contratto. Nelle locazioni commerciali è rimasta la variazione al 75%.

  5. #4

    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    19,454
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    117 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    75% è molto buono. Di solito lo applico nei canoni concordati. Per i 4+4 uso il 100% ISTAT
    (vuol dire che il tuo affitto avrà solo 3/4 dell'inflazione, dopo qualche anno il vantaggio per te si sentirà, mentre il proprietario, poverino)

  6. #5

    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    148
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    4628508
    Citazione Originariamente Scritto da reganam Visualizza Messaggio
    Con la legge 431/1998 art.14 si è modificata la legge sulle locazioni RESIDENZIALI e si può calcolare l'istat al 100% se specificato sul contratto. Nelle locazioni commerciali è rimasta la variazione al 75%.
    Sei sicuro? Per quanto riguarda gli immobili commerciali, se nel contratto non è specificato l'adeguamento indice ISTAT al 75 % si può applicare pieno. Lo dico perchè io applicavo il 75 % comunque, mentre l'avvocato mi disse che, se non previsto dal contratto, l'adeguamento si poteva applicare pieno.

  7. #6
    L'avatar di reganam
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    9,694
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    92 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Toni Garbati Visualizza Messaggio
    Sei sicuro? Per quanto riguarda gli immobili commerciali, se nel contratto non è specificato l'adeguamento indice ISTAT al 75 % si può applicare pieno. Lo dico perchè io applicavo il 75 % comunque, mentre l'avvocato mi disse che, se non previsto dal contratto, l'adeguamento si poteva applicare pieno.
    Cambia avvocato.

  8. #7

    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    63
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    6
    Citazione Originariamente Scritto da Toni Garbati Visualizza Messaggio
    Sei sicuro? Per quanto riguarda gli immobili commerciali, se nel contratto non è specificato l'adeguamento indice ISTAT al 75 % si può applicare pieno. Lo dico perchè io applicavo il 75 % comunque, mentre l'avvocato mi disse che, se non previsto dal contratto, l'adeguamento si poteva applicare pieno.
    A meno che non facesse riferimento alla legge n.14 del 27.02.2009, articolo 41c. 16-duodecies che prevede sia possibile applicare un ISTAT superiore al 75%anche per contratti commerciali, artigianali, ecc..., soltanto se il contratto di locazione ha durata superiore a 6 ovvero 9 anni.

Accedi