Federal Reserve: Yellen, probabilità di una stretta monetaria sono aumentate, focus sulle indicazioni macro
Negli ultimi mesi, le probabilità di un incremento dei tassi di interesse negli Stati Uniti sono aumentate. È quanto ha dichiarato il n.1 della Federal Reserve, Janet Yellen, nel corso del suo intervento al simposio di Jackson Hole, in Wyoming. "Alla luce d...
Mps: nessun cambio di amministratore delegato in vista (Tononi)
Il presidente di Mps Massimo Tononi ha confermato la propria fiducia nell'amministratore delegato Fabrizio Viola, rispondendo alle indiscrezioni riportate dal quotidiano Il Giornale. Tononi definisce le notizie "prive di ogni fondamento" e con...
FCA: stallo con Samsung per cessione Marelli, appuntamento lunedì al Cda di Exor
É stallo nelle trattative tra FCA e Samsung per la cessione di Magneti Marelli, la controllata del Lingotto che fornisce il mondo automotive di prodotti e sistemi ad elevata qualità. I rumors dell'interesse del colosso coreano per Magneti Ma...
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
123 Ultima

  1. #11
    L'avatar di Amundsen
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    4,928
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    238 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    in genere è l'inquilino che non vuole la fideiussione. Se l'inquilino ha i soldi da vincolare, la banca non ha motivo di negarla perchè attinge da quelli vincolati se non paga. Ma l'inquilino con pochi soldi non vuole tenere fermo l'importo. Non è tanto la commissione che lo ferma quanto la quantità di soldi da vincolare. A volte non li ha , a volte non gli va , a volte sa già che non pagherà e non l'accetta. Se uno l'accetta è certamente una buona garanzia , non tanto per la banca ma perchè è in grado e intenzionato a vincolare quei soldi. Ma se sono professionisti o altro ben capitalizzati lo fanno , gli inquilini standard storcono il naso.

  2. Stanco della Pubblicità? Registrati

  3. #12

    Data Registrazione
    Apr 2010
    Messaggi
    148
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    1166354
    Citazione Originariamente Scritto da Amundsen Visualizza Messaggio
    Se l'inquilino ha i soldi da vincolare, la banca non ha motivo di negarla perchè attinge da quelli vincolati se non paga
    Io lavoro in un'azienda e di fideiussioni ne ho chieste molte e mai mi è capitato di dover vincolare i soldi (o meglio, solo una volta)... mi è sempre stato fatto un fido specifico per la fideiussione oppure ho utilizzato il fido generico.
    Se la banca non vuole rilasciare un fido... è un brutto segnale!

  4. #13

    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    406
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    34 Post(s)
    Potenza rep
    13414075
    Riprendo la discussione per sapere se ci sono novità riguardo questa garanzia contro l'eventuale morosità del conduttore. Nel merito sugli istituti di credito che la offrono e delle garanzie che i conduttori devono esporre, grazie

  5. #14

    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    159
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    10463068
    Per esperienza personale, trovo che la soluzione più semplice ed efficace sono le assicurazioni contro l'insolvenza o la morosità dell'inquilino (io mi rivolgo ad Allianz).
    Funzionano così:
    1) si assicura l'inquilino, e in caso di perdita del posto di lavoro, malattia o infortunio, etc. e conseguente insolvenza dell'inquilino, l'assicurazione corrisponde al proprietario canone di locazione e spese condominiali per un anno. Costo del premio: un canone di locazione versato una tantum, che copre tutta la durata del contratto. La compagnia di assicurazione istruisce la pratica accertandosi che l'affitto non superi il 40% del reddito dell'inquilino (o degli inquilini), e che vi siano sufficienti garanzie di stabilità del reddito.

    2) si assicura il proprietario. In caso di morosità dell'inquilino, copertura per un anno di canone di locazione e spese condominiali, ed eventualmente, con un piccolo sovrappiù, delle spese legali per la procedura di sfratto. Costo del premio, durata della copertura e requisiti dell'inquilino identici al caso 1.

    Entrambe le polizze vanno stipulate contestualmente alla firma del contratto.
    Di solito faccio così: se l'inquilino paga lui il premio assicurativo della polizza 2, o stipula la polizza 1, non gli faccio versare il deposito cauzionale (che è un peso per l'inquilino e una garanzia poco efficace per il proprietario, perchè in caso di piccoli danni di solito ci si accorda amichevolmente, in caso di danno grossi non basta).
    Se l'inquilino non si assicura, mi assicuro io e gli faccio versare il deposito cauzionale.
    Sinora ho avuto buoni risultati. Positivo anche il fatto che assicurandosi, a svolgere l'istruttoria sulla solvibilità dell'inquilino sia l'assicurazione, che ha l'interesse e i mezzi per farla bene; mentre le indagini delle agenzie immobiliari sono viziate dal fatto che l'agenzia ha interesse a sbolognarti il prima possibile un inquilino incassando la percentuale e risparmiando lavoro, tanto se ci sono problemi toccano al proprietario, non all'agente immobiliare.

  6. #15

    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    2,283
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    grazie monostatos, molto interessante.

    questo tipo di assicurazione vale per tutti i tipi di contratto/immobile (tutte le categorie e tutti gli usi?)

  7. #16

    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    159
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    10463068
    Citazione Originariamente Scritto da No_Free_Lunch Visualizza Messaggio
    grazie monostatos, molto interessante.

    questo tipo di assicurazione vale per tutti i tipi di contratto/immobile (tutte le categorie e tutti gli usi?)
    Di nulla, figurati. Purtroppo però non so risponderti. Io possiedo soltanto immobili residenziali, e per questi mi sono informato. A occhio e croce, non vedo perchè dovrebbero esserci differenze per uno studio professionale, per dire; mentre mi paiono, sempre a occhio e croce, diverse le situazioni di esercizi commerciali, capannoni industriali, etc. (diversi gli importi, persone giuridiche come inquilini, etc.). L'unica è sentire una compagnia assicurativa.

  8. #17
    L'avatar di LPTimes
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    78
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    1717992
    dunque, ricapitolando, vi sono 4 tipi di garanzie su immobili commerciali che possono essere richieste?

    -fidejussione bancaria
    -polizza assicurativa
    -deposito cauzionale
    -caparra anticipata

    corretto?

  9. #18

    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    406
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    34 Post(s)
    Potenza rep
    13414075
    Grazie monostatos per l'utile segnalazione . Mi pare che non ci siano link a riguardo dal loro sito, giusto ?

    Poi ho trovato questa Solo Affitti, esperienze in merito ?

  10. #19

    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    2,283
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    ma anche questo "affitto sicuro".. non dicono quanto costi

  11. #20
    L'avatar di encanale
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,069
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    37408498
    Citazione Originariamente Scritto da monostatos Visualizza Messaggio
    Per esperienza personale, trovo che la soluzione più semplice ed efficace sono le assicurazioni contro l'insolvenza o la morosità dell'inquilino (io mi rivolgo ad Allianz).
    Funzionano così:
    1) si assicura l'inquilino, e in caso di perdita del posto di lavoro, malattia o infortunio, etc. e conseguente insolvenza dell'inquilino, l'assicurazione corrisponde al proprietario canone di locazione e spese condominiali per un anno. Costo del premio: un canone di locazione versato una tantum, che copre tutta la durata del contratto. La compagnia di assicurazione istruisce la pratica accertandosi che l'affitto non superi il 40% del reddito dell'inquilino (o degli inquilini), e che vi siano sufficienti garanzie di stabilità del reddito.

    2) si assicura il proprietario. In caso di morosità dell'inquilino, copertura per un anno di canone di locazione e spese condominiali, ed eventualmente, con un piccolo sovrappiù, delle spese legali per la procedura di sfratto. Costo del premio, durata della copertura e requisiti dell'inquilino identici al caso 1.

    Entrambe le polizze vanno stipulate contestualmente alla firma del contratto.
    Di solito faccio così: se l'inquilino paga lui il premio assicurativo della polizza 2, o stipula la polizza 1, non gli faccio versare il deposito cauzionale (che è un peso per l'inquilino e una garanzia poco efficace per il proprietario, perchè in caso di piccoli danni di solito ci si accorda amichevolmente, in caso di danno grossi non basta).
    Se l'inquilino non si assicura, mi assicuro io e gli faccio versare il deposito cauzionale.
    Sinora ho avuto buoni risultati. Positivo anche il fatto che assicurandosi, a svolgere l'istruttoria sulla solvibilità dell'inquilino sia l'assicurazione, che ha l'interesse e i mezzi per farla bene; mentre le indagini delle agenzie immobiliari sono viziate dal fatto che l'agenzia ha interesse a sbolognarti il prima possibile un inquilino incassando la percentuale e risparmiando lavoro, tanto se ci sono problemi toccano al proprietario, non all'agente immobiliare.
    l'assicurazione mi sembra una buona soluzione
    come si chiama l'assicurazione che usi te?
    grossomodo quanto costa?
    cosa copre?

Accedi