Plus, il nuovo servizio di consulenza globale Fineco - Pagina 21
Trump fredda di nuovo Fed: ‘è la mia minaccia più grande’
Una minaccia che forse dovrebbe preoccupare Trump più della Fed dovrebbe essere, invece, la Cina, soprattutto se si considerano le ultime notizie diffuse dal dipartimento del Tesoro Usa che indicano …
Spazio alle rinnovabili in Manovra, musica per le orecchie delle utility quotate
Utility sotto i riflettori. A scaldare il settore è l’introduzione dell’IRES verde nella Monovra 2019 sotto forma di agevolazione fiscale per le imprese che riducono l’inquinamento utilizzando tecniche di produzione …
Manovra, Juncker anticipa bocciatura. Rabobank: dimenticate spread, Italia su precipizio spirale debito’
Bruxelles mette già le mani avanti, mentre gli analisti di Rabobank sentenziano:  “Dimenticate lo spread: l’Italia è già sul precipizio della spirale del debito“. Nelle stesse ore in cui il …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
Prima 11192021

  1. #201

    Data Registrazione
    Nov 2017
    Messaggi
    15
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    6 Post(s)
    Potenza rep
    8456
    Citazione Originariamente Scritto da rick55 Visualizza Messaggio
    Buongiorno freaky io lo ho sottoscritto da poco quindi non so dirti ..
    e scusa, hai aderito alla cieca, senza sapere quanto ti costa?

  2. #202

    Data Registrazione
    Nov 2017
    Messaggi
    15
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    6 Post(s)
    Potenza rep
    8456
    buonasera
    In relazione al messaggio sopra di Dogtown , sono d'accordo ma non sulle conclusioni a cui giunge: mi permetto di segnalare una "piccola" differenza.
    il promotore finanziario è l'unica (non me ne vengono in mente altre, ma magari esistono) attività lavorativa di consulenza, come dici tu,in cui il consulente (come qualunque consulente, che viene retribuito comunque,mica solo se ti guarisce o ti fa vincere la causa in tribunale) chiede una partecipazione economica e finanziaria al cliente (come invece succede nell'economia: l'imprenditore cerca un guadagno a fronte del proprio investimento su cui lavora).
    Insomma: il consulente di qualunque settore, se sbaglia, (fatto salvo eventuali responsabilità civili e penali) "paga" con il mancato guadagno derivante dalla reputazione che si costruisce, e il danno, per il cliente, è l'affare che non va a buon fine (che sia la soluzione di un problema medico, artistico, o di quello che vi pare) e il relativo mancato guadagno.
    Il consulente finanziario mi pare viva in questa anomalia,in cui, pur prestando una consulenza, di fatto chiede a chi lo paga, al suo cliente, un investimento (cosa che invece caratterizza le attività imprenditoriali) il cui rischio lui invece non si accolla minimamente (cioè il capitale investito).

    Francamente, il capitale iniziale con cui si lavora, (in ambito imprenditoriale mi pare mi abbiano insegnato che si chiama capitale di rischio) mi pare una differenza - e un'anomalia- non da poco.
    Ultima modifica di freaky; 10-10-18 alle 19:44

  3. #203

    Data Registrazione
    Oct 2018
    Messaggi
    13
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    13 Post(s)
    Potenza rep
    44801
    Citazione Originariamente Scritto da freaky Visualizza Messaggio
    e scusa, hai aderito alla cieca, senza sapere quanto ti costa?
    Ti ho scritto un messaggio pubblico per avere poi la possibilità di scriverti in privato
    Altrimenti non si può

  4. #204

    Data Registrazione
    Oct 2018
    Messaggi
    8
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da oceanic815 Visualizza Messaggio
    Sei lo stesso Dogtown di IO?
    Sì, sei anche tu di la?

  5. #205

    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    2,495
    Mentioned
    44 Post(s)
    Quoted
    1109 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da Dogtown Visualizza Messaggio
    Sì, sei anche tu di la?
    Si, con il vecchio nick. Ma non ho mai scritto.
    Te l'ho chiesto perché qui ultimamente c'è qualche problemino con i km0

    Ciao

  6. #206

    Data Registrazione
    Oct 2018
    Messaggi
    8
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da freaky Visualizza Messaggio
    buonasera
    In relazione al messaggio sopra di Dogtown , sono d'accordo ma non sulle conclusioni a cui giunge: mi permetto di segnalare una "piccola" differenza.
    il promotore finanziario è l'unica (non me ne vengono in mente altre, ma magari esistono) attività lavorativa di consulenza, come dici tu,in cui il consulente (come qualunque consulente, che viene retribuito comunque,mica solo se ti guarisce o ti fa vincere la causa in tribunale) chiede una partecipazione economica e finanziaria al cliente (come invece succede nell'economia: l'imprenditore cerca un guadagno a fronte del proprio investimento su cui lavora).
    Insomma: il consulente di qualunque settore, se sbaglia, (fatto salvo eventuali responsabilità civili e penali) "paga" con il mancato guadagno derivante dalla reputazione che si costruisce, e il danno, per il cliente, è l'affare che non va a buon fine (che sia la soluzione di un problema medico, artistico, o di quello che vi pare) e il relativo mancato guadagno.
    Il consulente finanziario mi pare viva in questa anomalia,in cui, pur prestando una consulenza, di fatto chiede a chi lo paga, al suo cliente, un investimento (cosa che invece caratterizza le attività imprenditoriali) il cui rischio lui invece non si accolla minimamente (cioè il capitale investito).

    Francamente, il capitale iniziale con cui si lavora, (in ambito imprenditoriale mi pare mi abbiano insegnato che si chiama capitale di rischio) mi pare una differenza - e un'anomalia- non da poco.

    Gli esempi che ho portato a fattor comune, per come la vedo io sono simili e mi spiego, cercando di essere il più chiaro possibile:

    Ho bisogno di una visita medica per me importante, vado da uno specialista, il quale mi chiede 200 € e mi dice che devo seguire una cura (Consulenza), che avviene attraverso farmaci ed esami (prodotti e strumenti), cura che se seguirò nonostante gli effetti collaterali, con una buona dose di probabilità mi porterà a stare meglio e/o guarire.

    Ho bisogno di assistenza legale, mi rivolgo all'avvocato, il quale mi fa parcella a ore, designa la strategia da attuarsi (Consulenza) e segue la mia causa per me, preparando tutte le carte e i documenti necessari a sostenere la causa (prodotti).

    Commercialista: paghi un professionista perché ti fornisca Consulenza e supporto fiscale/tributaristico, predisponendo tutti gli strumenti utili e necessari affinché non vi siano future contestazioni e/o accertamenti, che però non dipendono certamente dall'aver fatto tutto coi crismi dovuti.

    Idraulici, elettricisti, tecnici: chiedono 50 € solo per il diritto di chiamata, poi da 40 a 60 € di manodopera e poi l’ovvio ricarico sui prodotti/pezzi di ricambio che eventualmente vanno a sostituire. Per caso danno garanzie che dopo il loro intervento tutto funzioni al meglio o che non vi siano futuri guasti o ulteriori interventi?

    Imprenditore: tutti i consulenti con p.iva sono di fatto imprenditori di se stessi, conosco molto bene l’argomento e quindi non riesco a capire dove sia l’amore differenza tra un consulente con p.iva è un imprenditore.

    Credo che quasi tutte le aziende, grandi, medie, piccole etc...hanno dovuto ricorrere al credito, quantomeno nella loro fase iniziale, per far fronte agli investimenti, tasse da anticipare, emolumenti etc...correndo ovviamente il rischio di impresa, proprio come i consulenti con p.iva.

    Quando mi sono licenziato dalla banca e ho aperto p.iva, ho rischiato o non ho rischiato con il mio capitale?

    Ricordo ancora il primo anno, dove per far fronte al pagamento delle tasse, ovviamente anticipate, sui presunti, ma non certi guadagni derivanti dalla mia "nuova attività" ho anticipato qualcosa come 40k, a cui vanno aggiunti i costi per i beni strumentali, la sede, gli adempimenti normativi e i costi quotidiani...se non è un investimento degno di essere chiamato capitale di rischio.

    Per concludere, il mio investimento, erogando consulenza finanziaria è la soddisfazione dei miei clienti; se loro, con il servizio e gli investimenti che gli consiglio sono contenti, restano con me, così come se tu vai al ristorante, mango bene e paghi il giusto, forse ci torni no!?!? ;-)

    Ultima modifica di Dogtown; 10-10-18 alle 21:32

  7. #207

    Data Registrazione
    Oct 2018
    Messaggi
    8
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da oceanic815 Visualizza Messaggio
    Si, con il vecchio nick. Ma non ho mai scritto.
    Te l'ho chiesto perché qui ultimamente c'è qualche problemino con i km0

    Ciao
    Cioè?...

  8. #208

    Data Registrazione
    Nov 2017
    Messaggi
    15
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    6 Post(s)
    Potenza rep
    8456
    Citazione Originariamente Scritto da Dogtown Visualizza Messaggio
    Buonasera,

    mi complimento per il livello e gli approfondimenti forniti in questa discussione, soprattutto quelli di consindip, a cui riconosco una grande professionalità e un'onesta intellettuale non comune, nel come risponde a tutte le domande.

    Prendo spunto dalle sue ultime righe, per sottolineare che, avendo letto tutta la discussione, risulta oltremodo evidente che coloro che cercano qualcuno a cui affidarsi per ricevere una consulenza finanziaria, "cadono" nel tranello dei costi, che sicuramente sono importanti in un processo di risparmio, ma non sono assolutamente prioritari rispetto alla qualità della consulenza erogata e degli strumenti scelti e condivisi tra cliente & consulente.

    Chiaro che sino ad oggi abbiamo assistito ad una giungla incontrollata in merito ai costi applicati da banche e consulenti, ma il pagare poco porta inevitabilmente ad avere un servizio da poco.

    Il mio invito rivolto agli investitori, quindi non agli addetti ai lavori, è quello di cercare un consulente, che sia certificato e quindi non un impiegato di banca; una persona che vi ispiri fiducia per quello che dice e come argomenta le risposte alle vostre domande, diffidando da chi vi risponde sempre e soltanto con frasi fatte, piuttosto che con ciò che vorreste sentirvi dire, perchè così siete certamente più tranquilli, ma non consapevoli delle scelte di investimento che andrete a fare, con quale grado di rischio e concentrazione e su quali mercati.

    La Consulenza è un servizio è non un prodotto, e come tutti i servizi deve essere pagata, se è gratis o costa poco, significa che vale niente o poco, con il conseguente risultato che avrete in portafoglio.

    L'approccio che un investitore dovrebbe avere nel gestire i propri risparmi è il medesimo che ha con il proprio medico e/o specialista a cui si rivolge quando ha bisogno, piuttosto che con un legale o un commercialista...il cliente manifesta un bisogno e il professionista eroga la propria consulenza, a pagamento.

    Così come non v'è certezza nelle diagnosi e prognosi mediche, piuttosto che nelle cause legali o nei contenziosi fiscali, non pretendete certezze alcune da un consulente finanziario, perchè non è diverso dal medico, dall'avvocato o dal commercialista, non prevede il futuro come gli altri, ma gli altri vengono pagati a prescindere o sbaglio?
    Ciao, partendo dal fatto che non avevi esplicitato di essere un consulente, altrimenti non avrei usato il tuo post perchè sei ovviamente parte in causa del ragionamento, rispondo alla domanda con cui chiudi.
    TUTTI i professionisti consulenti vengono pagati a prescindere.
    TUTTI i professionisti consulenti guadagnano sulla base delle loro capacità (sei bravo? continuo a venire da te. sei scarso? ciao)
    NESSUN ALTRO chiede una partecipazione finanziaria che dura anni (tempo necessario a valutare l'operato di un consulente) per vedere risultati.
    Quindi, sì, per me è ASSOLUTAMENTE diverso, perchè - come mi pare che tu abbia avuto modo di sperimentare con la tua esperienza - inserire un capitale di rischio in un'attività, fa tutta la differenza del mondo rispetto al solo prestare la propria opera.

Accedi