Trasferire soldi all'estero per acquisto casa
Stm, attesa per i conti del terzo trimestre: analisti vedono ricavi in crescita, focus sulla guidance
Con i risultati di Luxottica la stagione delle trimestrali è partita anche a Piazza Affari. Nel terzo terzo trimestre del 2018 le vendite del gruppo di leonardo del Vecchio sono …
Sui mercati azionari torna a prevalere l’avversione al rischio, forti vendite in Asia
Sui mercati azionari torna a prevalere l’avversione al rischio. Questa mattina i listini asiatici sono stati colpiti dalle vendite, con la piazza di Seoul che precipita al valore più basso …
Manovra, oggi verdetto Ue. Salvini: “Bocciatura pressocché certa”. Ci sarebbe già il piano B
Uscendo dal ristorante dove ha cenato con l'altro vicepremier Luigi Di Maio e il premier Giuseppe Conte, Salvini lo dice chiaramente: "La bocciatura della manovra è pressoché certa. Ma se …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione

  1. #1

    Data Registrazione
    Jan 2017
    Messaggi
    4
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    3 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Trasferire soldi all'estero per acquisto casa

    Salve a tutti,
    sono sposato da anni con una donna di origine romena. Qualche giorno fa abbiamo preso la decisione di comprare casa per sua sorella che vive in Romania, il costo è di circa 27 mila Euro, a spese nostre, per vari motivi personali.
    La casa sarà intestata direttamente a sua sorella.

    Mi veniva il dubbio su come poter inviare il denaro in maniera regolare in Romania. Finchè si è trattato di piccole somme, poche centinaia di Euro, e quando ci andavamo in vacanza non mi sono mai posto il problema. Ma in questo caso mi rendo conto che spostare un cifra così grande potrebbe non solo destare sospetto, ma il timore che facendolo in modo sbagliato (nel senso, senza segnalarlo in maniera opportuna) rischiamo di commettere una irregolarità.

    La mia idea era quella di far partire un bonifico dal mio conto corrente o da quello di mia moglie (banca italiana), verso il conto corrente della banca di sua sorella (banca romena). Devo segnalarlo in qualche modo? Dichiarazione dei redditi? Devo motivarlo in qualche modo nella causale? Devo dire qualcosa in particolare alla banca?

    Ho chiesto ad un tizio italiano che gestisce dei ristoranti in Romania e va lì in continuazione, il suo consiglio è stato di prelevarli in contanti e portarli direttamente lì...sinceramente l'idea non mi piace tanto. Non solo credo che prelevare 27mila euro in contatti mi sembra strano, ma imbaccarsi su un volo con i contanti così, mi da più l'idea di uno che vuole nascondere i soldi all'estero, come se fosse irregolare, e non è quello che voglio.

    Come funziona la legge fiscale in questi casi?

    Grazie

  2. #2
    L'avatar di Kemperi
    Data Registrazione
    Sep 2014
    Messaggi
    613
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    274 Post(s)
    Potenza rep
    37534254
    Fino a 10000 euro non devi dichiarare nulla in aereoporto.
    Per cifre superiori devi fare una dichiarazione all ufficio doganale in aereoporto.
    A fco era subito dopo i controlli di sicurezza.
    Nel modulo devi scrivere la quantità di denaro che porti fuori e il motivo.
    In ogni modo è una dichiarazione molto blanda e non deve procurare stress ne ansia poiché non stai facendo
    NULLA DI ILLEGALE.
    Questo valeva per me che portavo capitale fuori dall Unione Europea.
    Credo valga anche per chi porti capitali in Romania.
    Il suggerimento è di non preoccuparti e di andare in aereoporto e chiedere all ufficio doganale.
    io farei così più che il bonifico.

    Buona fortuna.

  3. #3

    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    321
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    145 Post(s)
    Potenza rep
    8811855
    Io mi comporterei come hai pensato tu; bonifico bancario alla cognata, con una scrittura privata di "prestito infruttifero" come giustificativo con l'ADE nel caso procedano con verifiche.
    A mio avviso non c'è da fare alcuna ulteriore segnalazione ne dichiarazione sui redditi.

  4. #4

    Data Registrazione
    Jan 2017
    Messaggi
    4
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    3 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Kemperi Visualizza Messaggio
    Fino a 10000 euro non devi dichiarare nulla in aereoporto.
    Per cifre superiori devi fare una dichiarazione all ufficio doganale in aereoporto.
    A fco era subito dopo i controlli di sicurezza.
    Nel modulo devi scrivere la quantità di denaro che porti fuori e il motivo.
    In ogni modo è una dichiarazione molto blanda e non deve procurare stress ne ansia poiché non stai facendo
    NULLA DI ILLEGALE.
    Questo valeva per me che portavo capitale fuori dall Unione Europea.
    Credo valga anche per chi porti capitali in Romania.
    Il suggerimento è di non preoccuparti e di andare in aereoporto e chiedere all ufficio doganale.
    io farei così più che il bonifico.

    Buona fortuna.
    Grazie. Prenderò in considerazione la cosa se si deciderà di usare il contante. La priorità per ora è fare tutto con bonifico, anche per lasciare di proposito traccia e tendere a non nascondere nulla.
    Nel caso uso il contante ovviamente lo dichiarerò come scritto da te. Grazie ancora

  5. #5

    Data Registrazione
    Jan 2017
    Messaggi
    4
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    3 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da rodka Visualizza Messaggio
    Io mi comporterei come hai pensato tu; bonifico bancario alla cognata, con una scrittura privata di "prestito infruttifero" come giustificativo con l'ADE nel caso procedano con verifiche.
    A mio avviso non c'è da fare alcuna ulteriore segnalazione ne dichiarazione sui redditi.

    Infatti mi sembra la cosa più sensata. Ma non conoscendo le leggi a riguardo la paura di sbagliare c'è.

    Dichiarazione dei redditi e riquadro RW mi pare che non sia il caso, infatti. Non è un investimento estero, e l'immobile non sarà intestato nè a me nè a mia moglie, quindi non dovrebbe rientrare.

    Sto cercando il modo di avere la conferma che tutto questo sia legale e non fare errori. Non vorrei che poi tipo tra 5 anni mi arrivi una sanzione di qualche centinaio di euro dall'agenzia delle entrate per una stupida leggerezza...

  6. #6

    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    250
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    43 Post(s)
    Potenza rep
    9087070
    stai facendo una donazione alla sorella di tua moglie e dovresti pagarci le imposte sopra

  7. #7

    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    18,645
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    3670 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Fabio_R Visualizza Messaggio
    Salve a tutti,
    sono sposato da anni con una donna di origine romena. Qualche giorno fa abbiamo preso la decisione di comprare casa per sua sorella che vive in Romania, il costo è di circa 27 mila Euro, a spese nostre, per vari motivi personali.
    La casa sarà intestata direttamente a sua sorella.

    Mi veniva il dubbio su come poter inviare il denaro in maniera regolare in Romania. Finchè si è trattato di piccole somme, poche centinaia di Euro, e quando ci andavamo in vacanza non mi sono mai posto il problema. Ma in questo caso mi rendo conto che spostare un cifra così grande potrebbe non solo destare sospetto, ma il timore che facendolo in modo sbagliato (nel senso, senza segnalarlo in maniera opportuna) rischiamo di commettere una irregolarità.

    La mia idea era quella di far partire un bonifico dal mio conto corrente o da quello di mia moglie (banca italiana), verso il conto corrente della banca di sua sorella (banca romena). Devo segnalarlo in qualche modo? Dichiarazione dei redditi? Devo motivarlo in qualche modo nella causale? Devo dire qualcosa in particolare alla banca?


    Ho chiesto ad un tizio italiano che gestisce dei ristoranti in Romania e va lì in continuazione, il suo consiglio è stato di prelevarli in contanti e portarli direttamente lì...sinceramente l'idea non mi piace tanto. Non solo credo che prelevare 27mila euro in contatti mi sembra strano, ma imbaccarsi su un volo con i contanti così, mi da più l'idea di uno che vuole nascondere i soldi all'estero, come se fosse irregolare, e non è quello che voglio.

    Come funziona la legge fiscale in questi casi?

    Grazie
    Puoi tranquillamente inviare denaro all'estero senza problemi, è assolutamente legale. Devi però tenere presente che :

    1. chiunque intenda trasferire denaro in contanti all’estero di importo pari o superiore alla soglia di €. 9.999,99 ha l’obbligo di rilasciare una dichiarazione alle autorità competenti (Agenzia delle Entrate, Agenzia delle Dogane Istituti bancari, o Guardia di Finanza), entro 48 ore dal trasferimento dei fondi.

    2. il bonifico bancario, essendo strumento tracciabile, non comporta alcuna procedura.

    3. money transfer ha un limite di 999€ per 7 gg.

    Mio consiglio personale : ti sconsiglio vivamente il trasferimento cash e ti consiglio invece il bonificio bancario. Sarà poi il beneficiario in Romania a preoccuparsi di rispettare le normative locali (donazione, prestito, obblighi dichiarativi, ecc).

  8. #8

    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    18,645
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    3670 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Reach. Visualizza Messaggio
    stai facendo una donazione alla sorella di tua moglie e dovresti pagarci le imposte sopra
    Basta fare un bel contratto di prestito infruttifero, che lo tutelerà in caso di dissidi futuri (non vorrei che tutti i commenti nefasti letti sul forum iniziassero a portare sfiga).

Accedi