Mercati: evento storico condiziona la giornata dei mercati, bancario sotto assedio a Milano
Quella di oggi è stata una seduta epocale che verrà ricordata nel futuro come il "venerdì della Brexit". I cittadini della Gran Bretagna hanno espresso il loro verdetto, lasciare l'Unione Europea e quindi avere l'indipendenza dal governo di Brux...
Mercati: volatilità potrebbe ancora salire, cresce rischio default per banche sistemiche
La paura domina i mercati, e lo farà con ogni probabilità anche nelle prossime settimane, se non mesi. Questa mattina quando i primi rumors sull'esito del referendum cominciavamo a diffondersi fra i media, le performance degli asset azionari mon...
Panico Brexit: Che cosa c'entrano le banche giapponesi o i bond portoghesi con la vittoria del Leave?
Un terremoto annunciato, con epicentro Londra, è quello che si è verificato oggi sui mercati. Le Borse occidentali e asiatiche sono piombate tutte in territorio negativo, anche molto negativo in più di un caso. Alcuni di questi movi...
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
Prima 23456 Ultima

  1. #31
    L'avatar di wipe out
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    1,603
    Blog Entries
    2
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    46 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    2/3 dei casi mai sono frazionabili, come i pareri degli sprovveduti qui da prendere come chiacchere al bar , senza distinguer grano da....

  2. Stanco della Pubblicità? Registrati

  3. #32

    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    4,746
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    che razza di gente .... gran brutta cosa la boria, la supponenza .... magari sono sbarbatelli che ancora succhiano il latte

  4. #33
    L'avatar di rainbowdandy
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    52,714
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    666 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Tanto per non parlare ad minchi_am come certi presunti esperti da forum....

    Questo per la definizione di pagamenti frazionati. Si ricordi che per pagamenti frazionati si intende pagamenti di più tranches in contanti e non di frazionamento fra contanti e altre forme di pagamento, come si vede dal link al sole 24 ore postato più avanti.


    Come già evidenziato, sono vietati anche i pagamenti frazionati che superino predetta
    soglia, quando il frazionamento appaia artificioso. L’articolo 1 del D.Lgs. n. 231/2007
    definisce un pagamento frazionato come segue: “un operazione unitaria sotto il profilo
    economico, di valore superiore ai limiti stabiliti dal presente decreto, posta in essere
    attraverso più operazioni, singolarmente inferiore ai predetti limiti, effettuate in momenti
    diversi ed in un circoscritto periodo di tempo fissato in 7 giorni, restando la sussistenza
    dell’operazione frazionata, quando ricorrano elementi per ritenerla tale”.


    Contanti e antiriciclaggio - Provvedo al pagamento degli stipendi - Il Sole 24 ORE

    Alla luce della nuova normativa sull'uso del contante prevista dal comma 1 dell'articolo 12 del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201 che prevede l'abbassamento a 1.000 euro del limite dell'uso del contante, una fattura emessa il giorno X per l'importo di 3.200 euro può essere pagata nello stesso giorno per un importo pari a 600 euro in contanti (o comunque fino a 999 euro) e per la parte rimanente pari a 2.600 euro con assegno o bonifico bancario?
    Il comportamento descritto dal lettore è corretto. Infatti è possibile effettuare il trasferimento di denaro contante tra soggetti diversi per un importo non superiore a 999,99 euro. La parte eccedente deve essere trasferita, come si è verificato nel caso di specie, attraverso strumenti di pagamento tracciati (assegni bancari non trasferibili, bonifici bancari, eccetera).

  5. #34
    L'avatar di wipe out
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    1,603
    Blog Entries
    2
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    46 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da rainbowdandy Visualizza Messaggio
    Tanto per non parlare ad minchi_am come certi presunti esperti da forum....

    Questo per la definizione di pagamenti frazionati. Si ricordi che per pagamenti frazionati si intende pagamenti di più tranches in contanti e non di frazionamento fra contanti e altre forme di pagamento, come si vede dal link al sole 24 ore postato più avanti.


    Come già evidenziato, sono vietati anche i pagamenti frazionati che superino predetta
    soglia, quando il frazionamento appaia artificioso. L’articolo 1 del D.Lgs. n. 231/2007
    definisce un pagamento frazionato come segue: “un operazione unitaria sotto il profilo
    economico, di valore superiore ai limiti stabiliti dal presente decreto, posta in essere
    attraverso più operazioni, singolarmente inferiore ai predetti limiti, effettuate in momenti
    diversi ed in un circoscritto periodo di tempo fissato in 7 giorni, restando la sussistenza
    dell’operazione frazionata, quando ricorrano elementi per ritenerla tale”.


    Contanti e antiriciclaggio - Provvedo al pagamento degli stipendi - Il Sole 24 ORE

    Alla luce della nuova normativa sull'uso del contante prevista dal comma 1 dell'articolo 12 del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201 che prevede l'abbassamento a 1.000 euro del limite dell'uso del contante, una fattura emessa il giorno X per l'importo di 3.200 euro può essere pagata nello stesso giorno per un importo pari a 600 euro in contanti (o comunque fino a 999 euro) e per la parte rimanente pari a 2.600 euro con assegno o bonifico bancario?
    Il comportamento descritto dal lettore è corretto. Infatti è possibile effettuare il trasferimento di denaro contante tra soggetti diversi per un importo non superiore a 999,99 euro. La parte eccedente deve essere trasferita, come si è verificato nel caso di specie, attraverso strumenti di pagamento tracciati (assegni bancari non trasferibili, bonifici bancari, eccetera).
    non esserne certo il sole dice anche i contrario
    Sono un venditore ambulante di biancheria porta a porta. Se effettuo delle vendite superiori a mille euro e il pagamento avviene con rimessa diretta a mezzo conto corrente postale e a breve mano in varie rate, come faccio a dimostrare che il pagamento è riferito allo scontrino fiscale emesso al momento della vendita? Se mi viene consegnato un assegno in acconto o a saldo a copertura di parte dell'importo come posso dimostrare che non si tratta di una una nuova vendita ma di parte dell'importo relativo alla vendita precedente?
    Il ministero dell'Economia e delle Finanze, con la nota interpretativa prot. 6533 del 12 giugno 2008, ha precisato che i pagamenti in contanti, singolarmente di importo inferiore alla soglia prevista dalla legge ma cumulativamente di ammontare superiore, non rappresentano operazioni illecite se il frazionamento è connaturato all'operazione stessa o è la conseguenza di un preventivo accordo tra le parti. Sono quindi legittimi eventuali pagamenti rateali in contanti per importi unitari inferiori alla soglia di 1.000 euro ove le parti abbiano convenuto in tal senso.
    Alla luce di quanto esposto, in caso di vendite di importo pari o superiore a 1.000 euro, è opportuno utilizzare strumenti di pagamento tracciabili che permettono altresì l'indicazione della causale del versamento, quali i versamenti su conto corrente postale, oppure, in caso di pagamenti rateizzati in contanti singolarmente di importo inferiore a 1.000 euro, sarebbe opportuno farne espressa menzione tra le parti con un accordo scritto.

    grazie x avermi dato del *********

    potete sbagliare da soli ovvio nn avete bisogno di esperti ad minkia
    Ultima modifica di wipe out; 26-01-12 alle 22:37

  6. #35
    L'avatar di rainbowdandy
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    52,714
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    666 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da wipe out Visualizza Messaggio
    Alla luce di quanto esposto, in caso di vendite di importo pari o superiore a 1.000 euro, è opportuno utilizzare strumenti di pagamento tracciabili che permettono altresì l'indicazione della causale del versamento, quali i versamenti su conto corrente postale, oppure, in caso di pagamenti rateizzati in contanti singolarmente di importo inferiore a 1.000 euro, sarebbe opportuno farne espressa menzione tra le parti con un accordo scritto.

    grazie x avermi dato del *********

    potete sbagliare da soli ovvio nn avete bisogno di esperti ad minkia
    Prima di dare degli sprovveduti agli altri faresti prima a scendere dal pero visto che la questione è come minimo da dibattere.
    Io rimango della mia idea perchè la legge vieta pagamenti in contanti di importo superiore a 1000 euro e l'italiano è chiaro. Ritorna sul concetto di operazione frazionata e lì c'e' la risposta poichè ciò che conta è la somma dell'operazione unitaria in contanti.
    E' ovvio che stanno mettendo talmente tante regole che oramia il paese vive in uno stato di polizia tributaria e l'interpretazione delle regole è demandata ai burocrati di turno, ma il contante è libertà ragazzi miei.

  7. #36
    L'avatar di Diritto Privato
    Data Registrazione
    Jul 2004
    Messaggi
    13,953
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    3 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da digran Visualizza Messaggio
    Salve desideravo avere un consiglio da parte vostra su una situazione che si è venuta a creare da quando è stato imposto il limite dei 1000 € per i pagamenti in contante.

    Ho dato in affitto un locale adibito ad attività commerciale il cui canone è, appunto, superiore ai 1000 €. Regolare contratto registrato e canone dichiarato fino all’ultimo centesimo in Unico. Quindi, niente da temere dal fisco.

    Fino ad adesso l’inquilino ha sempre pagato in contanti, puntualissimo alla data prestabilita. A causa del suddetto limite, ho chiesto all’inquilino di non usare più i contanti e di pagarmi con strumenti tracciabili (bonifico, assegno bancario o circolare non trasferibili), ma lui non ne vuole sapere. Poiché ho letto che la sanzione minima è di 3000 € e che chi paga e chi riceve è obbligato in solido per la suddetta sanzione, ho pensato di comportarmi nella seguente maniera, anche per non cadere nella “mora del creditore”.

    Spedisco all’inquilino una raccomandata A/R in cui comunico che, a causa dell’entrata in vigore del Dl 201/2011, convertito dalla legge 214, non posso più accettare denaro contante per il regolamento del canone di affitto. Accetterò solo bonifici o assegni bancari o circolari non trasferibili. A tal fine gli comunico anche l’IBAN del mio c/c nel caso volesse usare lo strumento del bonifico.

    Voi cosa ne pensate?
    Affitti da privato o tramite una tua società?
    Se affitti da privato, non puoi semplicemente prendere i soldi in contanti ed evitare di depositarli in banca, utilizzandoli per le tue spese correnti mensili?
    Mica devi rilasciare ricevuta fiscale all'inquilino... c'è già un contratto di locazione che regola il vostro rapporto e di cui il Fisco è a conoscenza...

  8. #37

    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    1,521
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    7 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Il mio non è un parere tecnico, è solo un'opinione personale: secondo me il pagamento frazionato quindicinale per una pigione è anomalo rispetto alle normali prassi commerciali (che lo prevedono mensile): perciò tale sotterfugio si rivelerebbe come artificiosa elusione della normativa.

    Se l'inquilino non ne vuole sapere (se è ottuso), non resta che rifiutare il pagamento in contanti e metterlo in mora.

    Peccato, davvero. Ma io farei così.

    Unica consolazione, se si perdono l'inquilino e qualche mensilità: una testa di c***o così un domani potrebbe creare problemi ancor più gravi, meglio liberarsene.

  9. #38
    L'avatar di wipe out
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    1,603
    Blog Entries
    2
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    46 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    come primo obiettivo, dovremmo avere lo scopo di "tutelare" chi legge da pesanti sanzioni, ispezioni fiscali, e last, tenere un contabilità fiscale corretta: certo, è dibattuta, ma non certo nel senso di attaccarsi alla parola italiana o al frazionamento del pagamento, perchè in dottrina non è ancora chiaro se esista la nozione di "frazionamento dei modi e strumenti di pagamento in unica soluzione" e aspettiamo un chiarimento ministeriale...
    certo tu rischi il tuo e fallo pure, io no stanne certo
    prima mi riferivo in generale ma ora sto circoscrivendo e non vorrei mai arrivare a contrasti inutili, benchè debba dire che è inutile da parte mia scrivere altro sull'argomento

  10. #39

    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    156
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    5194288
    Citazione Originariamente Scritto da Diritto Privato Visualizza Messaggio
    Affitti da privato o tramite una tua società?
    Se affitti da privato, non puoi semplicemente prendere i soldi in contanti ed evitare di depositarli in banca, utilizzandoli per le tue spese correnti mensili?
    Mica devi rilasciare ricevuta fiscale all'inquilino... c'è già un contratto di locazione che regola il vostro rapporto e di cui il Fisco è a conoscenza...
    Affitto da privato, ma non potrei stare tranquillo nel prendere in contanti il canone. Innanzitutto perchè il commercialista dell'inquilino è obbligato per legge a segnalare il pagamento in contanti. Secondo perchè da qualsiasi controllo fiscale su me o sull'inquilino emergerebbe che non è visibile alcun pagamento tracciabile (bonifico, assegni bancari o circolari non trasferibili).

    Comunque, ormai ho deciso: sto preparando la raccomandata dove mi sto sforzando di spiegare all'inquilino i pericoli che corriamo. Se non riuscirò a convincerlo, pazienza perderò un ottimo inquilino ma almeno dormirò sonni tranquilli. Non posso rischiare di accumulare una multa potenziale di 3.000 € al mese.

    Grazie a tutti voi che siete intervenuti, anche se certe volte i toni non sono stati proprio tranquilli.

    Ciao

  11. #40

    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    4,746
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    qui molti come primo obbiettivo hanno quello di dimostrare la loro saccenza

Accedi