Commodity: Il greggio rischia una correzione più profonda
     La scorsa settimana il greggio ha finalmente infranto la barriera dei 50 dollari al barile, un livello, anche psicologico, che era diventato un punto di riferimento per i trader. In combinazione con le diverse interru...
Zona Euro: ancora segno meno per l'inflazione, giovedì la parola alla Bce
Eurolandia si conferma in deflazione. Per il terzo mese consecutivo l'indice dei prezzi al consumo nei Paesi aderenti la moneta unica si è confermato in territorio negativo mettendo a segno, nella lettura preliminare, un -0,1% annuo, in miglioram...
Visco: bisogna fare di più per la crescita con investimenti e taglio cuneo fiscale
Accelerare su investimenti e riduzione cuneo fiscale per pervenire a una ripresa più rapida e dare ulteriore fiato al mercato del lavoro. E' il messaggio lanciato oggi dal Governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, nella sua relazione annuale...
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione

  1. #1

    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Tasse Universitarie Arretrate

    Ciao a tutti,
    scrivo qui nella speranza di una risposta esauriente (cosa che non ho ottenuto scrivendo email alla segreteria dell'università di Urbino).

    Vi spiego l'assunto:
    dopo aver terminato gli esami (quadriennale, vecchio ordinamento) non ho mai discusso la tesi, e ormai da qualche anno non pago più le tasse pur senza aver mai fatto la rinuncia agli studi.

    Sto pensando di terminare finalmente l'avventura universitaria,
    ma certo non posso permettermi di pagare 5 anni di tasse.

    Leggendo sul web, ho appreso che in questi casi lo studente dovrebbe pagare un contributo regionale (qualche centinaio di euro), per ogni anno non frequentato, e poi le tasse dell'anno in corso.

    Vorrei sapere se è così (per legge) in tutte le facoltà d'Italia, in quanto quando chiesi in segreteria, l'impiegato mi rise letteralmente in faccia.


    Spero davvero mi possiate aiutare,

    a presto!

  2. Stanco della Pubblicità? Registrati

  3. #2
    L'avatar di Andygo
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    11,120
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    150 Post(s)
    Potenza rep
    42873389
    Citazione Originariamente Scritto da eppi Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti,
    scrivo qui nella speranza di una risposta esauriente (cosa che non ho ottenuto scrivendo email alla segreteria dell'università di Urbino).

    Vi spiego l'assunto:
    dopo aver terminato gli esami (quadriennale, vecchio ordinamento) non ho mai discusso la tesi, e ormai da qualche anno non pago più le tasse pur senza aver mai fatto la rinuncia agli studi.

    Sto pensando di terminare finalmente l'avventura universitaria,
    ma certo non posso permettermi di pagare 5 anni di tasse.

    Leggendo sul web, ho appreso che in questi casi lo studente dovrebbe pagare un contributo regionale (qualche centinaio di euro), per ogni anno non frequentato, e poi le tasse dell'anno in corso.

    Vorrei sapere se è così (per legge) in tutte le facoltà d'Italia, in quanto quando chiesi in segreteria, l'impiegato mi rise letteralmente in faccia.


    Spero davvero mi possiate aiutare,

    a presto!
    Non so darti riferimenti normativi precisi ma un mio amico che un paio di anni fa si è "reiscritto" dopo circa 10 anni in cui non aveva più pagato tasse all'Università di Pisa è stato tenuto solo a pagare solo 100 euro per ogni anno di tasse non pagate (quindi 1000 euro).

    Adesso probabilmente quei 100 euro all'anno sono diventati 200, ma che tu debba pagare l'intera somma arretrata non mi sembra possibile.

  4. #3

    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    In realtà è con un certo terrore che ho appena letto questo
    articolo dal regolamento didattico di ateneo di Urbino,
    riguardo il pagamento delle tasse arretrate:

    "4. Gli studenti che hanno interrotto gli studi per mancato rinnovo dell’iscrizione e intendono riaccedere al corso di studi interrotto, possono regolarizzare l'iscrizione iscrivendosi all’anno di corso successivo all’ultimo frequentato e pagando per ogni anno di interruzione l’importo delle tasse di iscrizione. Resta fermo quanto disposto all’art. 17 in ordine alla decadenza e all’art. 34 relativamente alla verifica della non obsolescenza dei contenuti formativi."

    Credo sia una follia costringere a pagare tasse per servizi dei quali non si è minimamente usufruito.

  5. #4
    L'avatar di gormitag
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    722
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    18280181
    Mi sa che qualcosa c'è da pagare,ogni ateneo è a se stante ha propri regolamenti,e se chiedessi cosa succede se TI iscrivi...al 1 anno agli esami fatti prima? Vengono abbuonati? coè ne hai fatti...20 poi stai 7 anni senza iscriverti..poi chiedi di iscriverti al 1 anno o al 2..o al 3...che accade a quegli esami? Non lo so,dovresti chiedere,idem se ti trasferisci in altra università SIMILE,vengono abuonati QUASI tutti.

  6. #5
    L'avatar di Andygo
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    11,120
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    150 Post(s)
    Potenza rep
    42873389
    Citazione Originariamente Scritto da eppi Visualizza Messaggio
    In realtà è con un certo terrore che ho appena letto questo
    articolo dal regolamento didattico di ateneo di Urbino,
    riguardo il pagamento delle tasse arretrate:

    "4. Gli studenti che hanno interrotto gli studi per mancato rinnovo dell’iscrizione e intendono riaccedere al corso di studi interrotto, possono regolarizzare l'iscrizione iscrivendosi all’anno di corso successivo all’ultimo frequentato e pagando per ogni anno di interruzione l’importo delle tasse di iscrizione. Resta fermo quanto disposto all’art. 17 in ordine alla decadenza e all’art. 34 relativamente alla verifica della non obsolescenza dei contenuti formativi."

    Credo sia una follia costringere a pagare tasse per servizi dei quali non si è minimamente usufruito.
    Sarebbero dei ladri davvero. Ma quando si tratta del nostro bel paese ho smesso di stupirmi già da un pezzo.

  7. #6
    L'avatar di Andygo
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    11,120
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    150 Post(s)
    Potenza rep
    42873389
    Citazione Originariamente Scritto da gormitag Visualizza Messaggio
    Mi sa che qualcosa c'è da pagare,ogni ateneo è a se stante ha propri regolamenti,e se chiedessi cosa succede se TI iscrivi...al 1 anno agli esami fatti prima? Vengono abbuonati? coè ne hai fatti...20 poi stai 7 anni senza iscriverti..poi chiedi di iscriverti al 1 anno o al 2..o al 3...che accade a quegli esami? Non lo so,dovresti chiedere,idem se ti trasferisci in altra università SIMILE,vengono abuonati QUASI tutti.
    La mia paura è che Urbino non conceda il trasferimento finché non si siano regolarizzati gli anni arretrati...

  8. #7

    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    in realtà non intendo trasferirmi,
    ma solo laurearmi
    certo se la cosa deve costarmi 6 mila euro,
    anche no...

  9. #8
    L'avatar di gormitag
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    722
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    18280181
    io ricordo,ma sono passati anni decenni,che chi sospendeva x qualche anno cioè nn pagava le tasse e poi voleva ricominciare doveva pagare per ogni anno un tot,una cifra minima,non l'intera quota perchè appunto nn aveva frequentato,ma gli atenei sono diversi fanno come gli aggrada.

  10. #9
    L'avatar di SoulMan
    Data Registrazione
    Apr 2000
    Messaggi
    6,397
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    42601708
    Citazione Originariamente Scritto da Andygo Visualizza Messaggio
    Sarebbero dei ladri davvero. Ma quando si tratta del nostro bel paese ho smesso di stupirmi già da un pezzo.
    è una prassi abbastanza comune in molte università.
    da un pezzo

  11. #10
    L'avatar di Andygo
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    11,120
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    150 Post(s)
    Potenza rep
    42873389
    Citazione Originariamente Scritto da SoulMan Visualizza Messaggio
    è una prassi abbastanza comune in molte università.
    da un pezzo
    Immagino. Comunque alcune non usano questa prassi, tipo Pisa e credo la Bicocca a Milano, dove per ogni anno arretrato mi sembra si debba pagare 200 euro.

Accedi