Piazza Affari: rischio referendum ed esito aumenti di capitale tengono alta l'incertezza, opportunità su tlc e difesa
Piazza Affari dovrà continuare a fare i conti con un contesto altamente incerto almeno fino al prossimo 4 dicembre, data del referendum sulla riforma costituzionale. Da inizio anno il bilancio del listino milanese è fortemente deficitar...
Eurozona, Dietrofront degli emittenti obbligazionari dopo il ciclone Deutsche Bank
    In concomitanza con la chiusura di 200 filiali Deutsche Bank (un quarto di quelle possedute in Germania) e con l'annuncio del piano di riduzione di costi da un miliardo di euro attraverso 9mila licenziamenti di Commerzbank, ovvero nel...
Yahoo scrive ai propri utenti: ecco come difendere il proprio account
Dopo lunghe giornate di smentite, mezze notizie e dichiarazioni tentennanti Yahoo ha confermato ufficialmente il furto da 500 milioni fatto di dati raccolti addirittura alla fine del 2014 dei propri account. E lo ha fatto contattando direttamente i p...
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
12 Ultima

  1. #1
    L'avatar di titox
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    995
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5 Post(s)
    Potenza rep
    28642643

    riduzione di stipendio....è legale.:(..??

    Buona sera a tutti,

    come di tanto in tanto mi affido al fol per avere un parere su questa secondo me triste vicenda.

    vi racconto brevemente ciò che mi sta succedendo:

    lavoro per una multinazionale...che, come tante, al momento sta attraversando un periodo di crisi. Il management per ridurre i costi ha chiesto al personale di firmare un accordo per la diminuzione degli stipendi (circa 15%).
    Ora, partendo dal presupposto che, se è l'unico strumento per non perdere ancora altri posti di lavoro (non molti mesi fa c'è stato un taglio di personale di circa il 15%) non si può rifiutare, vorrei capire se è legale visto che va ad intaccare ciò che è il contratto nazionale di categoria.

  2. Stanco della Pubblicità? Registrati

  3. #2
    L'avatar di Waitec
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    376
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    13687621
    Citazione Originariamente Scritto da titox Visualizza Messaggio
    Buona sera a tutti,

    come di tanto in tanto mi affido al fol per avere un parere su questa secondo me triste vicenda.

    vi racconto brevemente ciò che mi sta succedendo:

    lavoro per una multinazionale...che, come tante, al momento sta attraversando un periodo di crisi. Il management per ridurre i costi ha chiesto al personale di firmare un accordo per la diminuzione degli stipendi (circa 15%).
    Ora, partendo dal presupposto che, se è l'unico strumento per non perdere ancora altri posti di lavoro (non molti mesi fa c'è stato un taglio di personale di circa il 15%) non si può rifiutare, vorrei capire se è legale visto che va ad intaccare ciò che è il contratto nazionale di categoria.
    Il contratto collettivo indica un minimo retributivo oltre il quale non si può scendere perchè si andrebbe in contrasto con la Costituzione quando parla di "retribuzione sufficiente". Sotto quel limite non possono andare in nessun caso.

    E' tutto legale, l'importante è che non ci sia pure un demansionamento (ti mettono a fare un lavoro diverso in tutto e per tutto da quello che hai sempre fatto) e la sforbiciata non sia tanta da andare sotto i minimi indicati dal contratto collettivo.

    Sto semplificato sia chiaro.

    Spero di cuore che sto 15% comunque non pesi troppo

  4. #3
    L'avatar di titox
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    995
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5 Post(s)
    Potenza rep
    28642643
    Innanzitutto grazie per la risposta...

    Ho semplificato anche io: il 15% in meno dello stipendio non è tutto sulla busta pagha, ma deriva da una sommatoria di provvedimenti , alcuni esempi possono essere taglio dei buoni pasto, riduzione della tredicesima e quattordicesima,taglio di benefit aziendali... se ho capito bene l'azienda può ridurre solo nel caso in cui il dipendente abbia dei superminimi poichè non si può intaccare il mimimo previsto dal contratto collettivo di categoria.
    ....Quindi, ad esempio, quando l'azienda propone di eliminare completamente i buoni pasto dice un qualcosa che in realtà non è lecito?....visto che i buoni sono previsti dal ccnl e che possono al limite essere diminuiti fino all'ammontare minimo previsto dal ccnl? oppure, su questo, ci sono eccezioni?

    Secondo voi non sarebbe opportuno mettere in tale accordo qualche paletto? del tipo ok io dipendente vengo incontro all'azienda in questo periodo di difficoltà...ma poi allo scadere di tale periodo se l'azienda sopravvive si impegni a restituire in qualche modo quello che è stato tolto??? Immagino che questo dovrebbe essere il compito di una buona organizzazione sindacale....ma purtroppo non è il mio caso...:.
    A me questa continua a sembrare una cosa strana....avevo sentito parlare di riduzione di orario di lavoro..ma ti taglio generico di stipendio mai....voi ne avete mai sentito parlare???

  5. #4

    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0

    link

    tutto è possibile:

    http://www.finanzaonline.com/forum/s....php?t=1098595

    comunque bisogna sapere il tipo di contratto, quindi di conseguenza leggere il contratto, poi leggere eventuali contratti integrativi..

    di norma l'aumento contrattuale può eventualmente essere assorbito dal superminimo, ma deve esserci la dicitura superminimo assorbibile

    in questi periodi qua, le aziende sembrano fare la gara a chi si comporta peggio, poi dicono fanno tutte cosi

  6. #5

    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Buonasera,
    io lavoro in un'agenzia di comunicazione,
    e ieri ho avuto la bella notizia che ci sarà una riduzione dello stipendio del 30%??????
    La mia qualifica è di impiegato livello B1 CCNL e sul contratto non mi pare ci sia scritto che da un giorno all'altro mi si possa ridurre in questa maniera lo stipendio.
    Posso fare qualcosa?

    Grazie mille

  7. #6
    L'avatar di titox
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    995
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5 Post(s)
    Potenza rep
    28642643
    Citazione Originariamente Scritto da fcasati Visualizza Messaggio
    Buonasera,
    io lavoro in un'agenzia di comunicazione,
    e ieri ho avuto la bella notizia che ci sarà una riduzione dello stipendio del 30%??????
    La mia qualifica è di impiegato livello B1 CCNL e sul contratto non mi pare ci sia scritto che da un giorno all'altro mi si possa ridurre in questa maniera lo stipendio.
    Posso fare qualcosa?

    Grazie mille
    io no so' di preciso, credo che per legge non si possa fare...ma il problema è che probabilmente firmeranno un accordo con i sindacati di categoria per farlo. A me è successo proprio così, d'altraparte non avevamo molta scelta: o così o avrebbero licenziato personale. Noi però siamo riusciti ad ottenere una riduzione d'orario in proporzione alla diminuzione del salario. Vedrai vi faranno firmare una lettera nella quale si dichiara che si accetta questa condizione.
    Se tu non firmi non credo possano diminuirti lo stipendio....ma al solito sono loro con il coltello dalla parte del manico.

  8. #7

    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    67
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    1373787
    Senza alcun intento polemico, volevo far sapere che alcuni dipendenti pubblici (già mediamente con stipendi più bassi rispetto al privato) da giugno 2008 grazie a Brunetta si sono visti ridurre, di fatto, lo stipendio di circa il 30%.
    E, almeno nel settore dove lavoro io, c'è stato un aumento anno dopo anno degli obiettivi e degli adempimenti...

  9. #8
    L'avatar di titox
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    995
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5 Post(s)
    Potenza rep
    28642643
    Citazione Originariamente Scritto da Emanresu Visualizza Messaggio
    Senza alcun intento polemico, volevo far sapere che alcuni dipendenti pubblici (già mediamente con stipendi più bassi rispetto al privato) da giugno 2008 grazie a Brunetta si sono visti ridurre, di fatto, lo stipendio di circa il 30%.
    E, almeno nel settore dove lavoro io, c'è stato un aumento anno dopo anno degli obiettivi e degli adempimenti...
    senza fare polemiche però i dipendenti pubblici hanno un grosso vantaggio rispetto a quelli privati: chi ha un contratto a tempo indeterminato è tranquillo, nelle aziende private i tempi indeterminati li licenziano senza troppi problemi

  10. #9
    L'avatar di CharlesIngalls
    Data Registrazione
    Oct 2001
    Messaggi
    79,301
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    608 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da titox Visualizza Messaggio
    senza fare polemiche però i dipendenti pubblici hanno un grosso vantaggio rispetto a quelli privati: chi ha un contratto a tempo indeterminato è tranquillo, nelle aziende private i tempi indeterminati li licenziano senza troppi problemi
    Beh... bisogna anche dire che nel pubblico gli stipendi sono da fame...!!!

  11. #10
    L'avatar di -Duca-
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    1,346
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da CharlesIngalls Visualizza Messaggio
    Beh... bisogna anche dire che nel pubblico gli stipendi sono da fame...!!!
    nel privato assumo i neolaureati con gli stage a 5 euro al giorno in buoni pasto..
    non credo che chi fa il segretario in comune riceve meno soldi del segretario di un avvocato.. anzi.. in più nel pubblico ci sono garanzie maggiori..

Accedi