Stati Uniti: indicazioni deludenti dal Pil del secondo trimestre, dollaro perde terreno
Indicazioni sotto le stime dall'indice che misura l'incremento del Prodotto interno lordo della prima economia. Il Bureau of Economic Analysis ha annunciato che tra aprile e giugno l'economia statunitense ha messo a segno un incremento, trimest...
Ricerca Natixis: Il ritratto dell'investitore moderno? Ansioso e confuso
    Qual è oggi il pericolo maggiore per gli investimenti? Non sono i mercati volatili o la (mancata) crescita economica. Il pericolo è l'investitore stesso. La ricerca annuale condotta da Natixis GAM sugli investitori italiani ...
Mps: spunta il piano Passera nel giorno degli stress test, attesa per ok Bce
Colpo di scena in casa Mps. In attesa del via libera della Banca centrale europea al piano di ristrutturazione e dell'esito degli stress test, nella tarda serata di ieri è spuntato un piano alternativo targato Corrado Passera-Ubs. Proposta che sarà...
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione
123 Ultima

  1. #1

    Data Registrazione
    Mar 2002
    Messaggi
    350
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    7428459

    versamento assegni su CC non cointestato.

    Dopo anni, nei quali mia moglie ha versato il suo stipendio part-time circa 600 euro in assegno, sul mio CC sul quale lei ha solamente una firma di delega ed un bancomat diverso dal mio..( non è cointestata) improvvisamente allo sportello della banca (BCC di MANTOVABANCA tanto per non fare nomi...) le hanno detto che non si poteva più fare da oltre un anno....
    alle sue proteste le veniva risposto cheavrebbero depositato l'assegno un'ultima volta ma che io titolare del conto avrei dovuto chiamare la banca per ricevere istruzioni sul caso.
    Cosa che ho fatto prontamente e la bancaria di turno mi ha detto che per continuare a depositare gli assegni intestati a mia moglie avrei dovuto cointestarla sul conto e che nel mio caso avrei potuto mantenere lo stesso numero di conto. Benissimo! anche perchè le mie perplessità sul cointestare il conto erano che sul vecchio conto ci sono tutte le utenze che vengono regolarmente pagate in automatico e che so per sentito dire che il cambiamento del numero di conto crea in genere problemi con l'aggiornamento tutt'altro che automatico delle aziende fatturanti le utenze.
    OK dò l'assenso alla cointestazione ma dopo una settimana circa, anzichè essere chiamato per le firme mi viene detto da un capoufficio che non si può mantenere lo stesso n° ed al cambiamento del n° di conto mi oppongo io...
    e lo invito a cercare una soluzione minacciando di togliere il conto presente da oltre trentacinque anni affiancato da un conto di appoggio con directa.
    Il capoufficio mi ha risposto che chederà al direttore ma son passati altri gg ma nessuna novità.
    Possibile che un povero cristo che riceve un assegno come stipendio debba avere, non per incassarlo ( infatti non e immediatamente in valuta) ma solo per parcheggiarlo in attesa che vada in valuta e poter vedere i suoi soldi?
    con quel che costano i conti correnti poi!
    grazie per qualcuno che conosce più di me la materia e mi possa dare una soluzione eventualmente da proporre alla banca
    pel

  2. Stanco della Pubblicità? Registrati

  3. #2

    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    2,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    1. E' vero che la moglie non cointestataria non può versare
    2. E' vero che non si può cambiare il conto da singolo a cointestato mantenendo lo stesso n. di conto
    3. L'anno scorso, per risolvere il problema identico al tuo ho chiuso il conto che avevo aperto molti anni fa e sui cui, dopo il matrimonio, avevo delegato la moglie.
    4. Apriti un bel conto on line che risparmi un sacco di spese inutili
    5. Per il trasferimento RID delle utenze in genere non ci sono problemi lato banca, ma ogni tanto ci sono ritardi dovuti al fornitore del servizio (es. Eni)

    Se hai altre domande ..............

  4. #3
    L'avatar di primipassi
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    18,083
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    25 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Falle aprire un libretto postale(completamente gratuito non paghi nepp i bolli....magari cointestato con te..) e poi se lo versa li l'assegno!!
    Purtroppo non credo ci siano possibilità se chiudi il c/c e ne apri uno nuovo le cordinate saranno diverse
    Oppure se devi chiudere per aprire un nuovo c/c a questo punto ti conviene aprirti un c/c online cointestato

  5. #4
    L'avatar di geniovv
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    675
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    14064778
    Citazione Originariamente Scritto da primipassi Visualizza Messaggio
    Falle aprire un libretto postale(completamente gratuito non paghi nepp i bolli....magari cointestato con te..) e poi se lo versa li l'assegno!!
    Purtroppo non credo ci siano possibilità se chiudi il c/c e ne apri uno nuovo le cordinate saranno diverse
    Oppure se devi chiudere per aprire un nuovo c/c a questo punto ti conviene aprirti un c/c online cointestato
    Vista l'assenza dei costi, il libretto postale per versare assegni è uno strumento formidabile.

    Per la disponibilità , dopo il versamento dell'assegno, occorrono una quindicina di giorni.

  6. #5

    Data Registrazione
    Mar 2002
    Messaggi
    350
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    7428459
    Citazione Originariamente Scritto da pumba Visualizza Messaggio
    1. E' vero che la moglie non cointestataria non può versare
    2. E' vero che non si può cambiare il conto da singolo a cointestato mantenendo lo stesso n. di conto
    3. L'anno scorso, per risolvere il problema identico al tuo ho chiuso il conto che avevo aperto molti anni fa e sui cui, dopo il matrimonio, avevo delegato la moglie.
    4. Apriti un bel conto on line che risparmi un sacco di spese inutili
    5. Per il trasferimento RID delle utenze in genere non ci sono problemi lato banca, ma ogni tanto ci sono ritardi dovuti al fornitore del servizio (es. Eni)

    Se hai altre domande ..............
    grazie pumba
    scusa l'ignoranza ma con un conto on line come si deposita un assegno?
    mi sai indicare le banche che ti fan risparmiare quel sacco di spese inutili?
    grazie pel

  7. #6
    L'avatar di primipassi
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    18,083
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    25 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da geniovv Visualizza Messaggio
    Vista l'assenza dei costi, il libretto postale per versare assegni è uno strumento formidabile.

    Per la disponibilità , dopo il versamento dell'assegno, occorrono una quindicina di giorni.
    Da dire anche che il libretto postale rende più di moltissimi c/c bancari!!

  8. #7
    L'avatar di primipassi
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    18,083
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    25 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da pelo49 Visualizza Messaggio
    grazie pumba
    scusa l'ignoranza ma con un conto on line come si deposita un assegno?
    mi sai indicare le banche che ti fan risparmiare quel sacco di spese inutili?
    grazie pel
    prima di consigliarti serve sapere che uso ne fai del c/c dove abiti che operazioni fai(usi lo sportello..) ecc ecc..
    Cmq se hai FINECO l'assegno lo versi tramite ATMevoluto!!

  9. #8

    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    2,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da pelo49 Visualizza Messaggio
    grazie pumba
    scusa l'ignoranza ma con un conto on line come si deposita un assegno?
    mi sai indicare le banche che ti fan risparmiare quel sacco di spese inutili?
    grazie pel
    Gran parte delle banche on line hanno la possibilità di versare l'assegno presso le loro filiali (molto poche, in genere solo nelle grosse città), oppure tramite altre banche (in modo più o meno semplice e più o meno gratuito)
    Primissima cosa ci devi dire provincia di residenza, sappiamo già che devi versare circa 12 assegni/anno , e poi.....ci devi fare altro con il conto?

  10. #9

    Data Registrazione
    Mar 2002
    Messaggi
    350
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    7428459
    Citazione Originariamente Scritto da primipassi Visualizza Messaggio
    Falle aprire un libretto postale(completamente gratuito non paghi nepp i bolli....magari cointestato con te..) e poi se lo versa li l'assegno!!
    Purtroppo non credo ci siano possibilità se chiudi il c/c e ne apri uno nuovo le cordinate saranno diverse
    Oppure se devi chiudere per aprire un nuovo c/c a questo punto ti conviene aprirti un c/c online cointestato

    sono andato a cercarmi informazioni su google su LIBRETTO POSTALE e mi sembra una ottima soluzione, per mantenere lo status quo....
    grazie pel

  11. #10

    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    2,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da primipassi Visualizza Messaggio
    Da dire anche che il libretto postale rende più di moltissimi c/c bancari!!
    Soprattutto adesso che scenderenno ancora di 0,50% (ammesso che le poste non si adeguino al volo, ma l'hanno appena abbassato)

Accedi