1151 Last »
Visualizza 30 messaggi di questa discussione su una pagina
-->
Forum di Finanzaonline.com (http://www.finanzaonline.com/forum/)
-   Analisi Tecnica, T.S. e Psicologia del Trading (http://www.finanzaonline.com/forum/analisi-tecnica-t-s-e-psicologia-del-trading/)
-   -   Put/call ratio & open interest per il trend? (http://www.finanzaonline.com/forum/analisi-tecnica-t-s-e-psicologia-del-trading/1152518-put-call-ratio-open-interest-per-il-trend.html)

Cren 06-02-10 15:53

Put/call ratio & open interest per il trend?
 
Cari amici, se si usano i CDS per capire quali sono le probabilità di insolvenza che il mercato attribuisce a un soggetto, perchè non usare l'open interest sulle opzioni per capire qual è il rischio (= probabilità?) che il mercato attribuisce agli scenari futuri?

Poniamo meglio la domanda: costruiamoci un indicatore valutando l'open interest rigorosamente out of the money su un sottostante. "Come si fa?", direte voi: se prendo lo stesso strike ci sarà qualcosa in e qualcosa out of the money. Bè, secondo me ciò che è in the money non fornisce alcuna aspettativa, perchè il prezzo è già oltre lo strike. Per cui devo farmi un put/call ratio con due strike diversi: al numeratore tutte le put che stanno con strike sotto al sottostante attuale e quindi al denominatore tutte le call con strike oltre il sottostante attuale.

Domande:
  1. E' una proxy delle aspettative del mercato?
  2. Considero qualunque scadenza, o solo le più vicine?
  3. Come sarebbe secondo voi la serie storica di questo indicatore se diagrammata sotto al prezzo? Un indicatore un po' atipico, nevvero? Sarebbe interessante vedere "visivamente" quali indicazioni trarne.

Fermo restando che il futuro non lo predice nessuno, però in Borsa molto avviene per le aspettative e perlomeno così si vedono le aspettative di quell'insieme di operatori che usa le opzioni.

Cren 10-02-10 17:29

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24316753)
Cari amici, se si usano i CDS per capire quali sono le probabilità di insolvenza che il mercato attribuisce a un soggetto, perchè non usare l'open interest sulle opzioni per capire qual è il rischio (= probabilità?) che il mercato attribuisce agli scenari futuri?

Poniamo meglio la domanda: costruiamoci un indicatore valutando l'open interest rigorosamente out of the money su un sottostante. "Come si fa?", direte voi: se prendo lo stesso strike ci sarà qualcosa in e qualcosa out of the money. Bè, secondo me ciò che è in the money non fornisce alcuna aspettativa, perchè il prezzo è già oltre lo strike. Per cui devo farmi un put/call ratio con due strike diversi: al numeratore tutte le put che stanno con strike sotto al sottostante attuale e quindi al denominatore tutte le call con strike oltre il sottostante attuale.

Domande:
  1. E' una proxy delle aspettative del mercato?
  2. Considero qualunque scadenza, o solo le più vicine?
  3. Come sarebbe secondo voi la serie storica di questo indicatore se diagrammata sotto al prezzo? Un indicatore un po' atipico, nevvero? Sarebbe interessante vedere "visivamente" quali indicazioni trarne.

Fermo restando che il futuro non lo predice nessuno, però in Borsa molto avviene per le aspettative e perlomeno così si vedono le aspettative di quell'insieme di operatori che usa le opzioni.

Sembra che sia un po' una stronzata a giudicare dal successo del thread :D

maveri75 10-02-10 18:53

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24359718)
Sembra che sia un po' una stronzata a giudicare dal successo del thread :D

:no::no::no: leggi shark61 (tutto quello che ha scritto fino ad oggi) e chiedi sul thread :yes::yes: anche se lui è specialista su schatz ed euro bund

luka46 10-02-10 19:53

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24359718)
Sembra che sia un po' una stronzata a giudicare dal successo del thread :D

venerdì per caso eri a dolo alla conferenza?

Cren 10-02-10 21:42

Citazione:

Originalmente inviato da luka46 (Messaggio 24361528)
venerdì per caso eri a dolo alla conferenza?

:confused:

luka46 10-02-10 22:12

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24362468)
:confused:

lascia perdere venerdì ero ad una conferenza e ci hanno bombardato con la soria dei cds poi torno a casa e leggo il 3D e pensavo ci fossi stato anche tu OK!

Cren 11-02-10 01:43

Citazione:

Originalmente inviato da luka46 (Messaggio 24362723)
lascia perdere venerdì ero ad una conferenza e ci hanno bombardato con la soria dei cds poi torno a casa e leggo il 3D e pensavo ci fossi stato anche tu OK!

Ah, ok :D Comunque l'open interest sulle opzioni dà delle prospettive un po' strane. Prendiamo Mondadori: sopravvivono ad oggi 883 call e 18 put out of the money... La cosa strana è che i grossi volumi di opzioni si concentrano oltre il prezzo attuale del sottostante (quindi di put in the money potete immaginare ce ne siano parecchie): pochi che hanno comprato call prima ma, più stranamente, ben pochi che si coprono da un rischio di ribasso nell'immediato (solo 18 opzioni...) :rolleyes:

Nicolas Flamel 11-02-10 11:33

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24359718)
Sembra che sia un po' una stronzata a giudicare dal successo del thread :D

è invece di notevole importanza

Cren 11-02-10 13:15

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24316753)
Domande:
  1. E' una proxy delle aspettative del mercato?
  2. Considero qualunque scadenza, o solo le più vicine?
  3. Come sarebbe secondo voi la serie storica di questo indicatore se diagrammata sotto al prezzo? Un indicatore un po' atipico, nevvero? Sarebbe interessante vedere "visivamente" quali indicazioni trarne.

Quindi diamo una risposta?

Cren 13-02-10 15:11

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24368473)
Quindi diamo una risposta?

...no. Va bene, porgo una domanda molto semplice: qualcuno sa dirmi dove posso trovare le serie storiche dei volumi di opzioni call e put sui titoli del mercato italiano? Magari che si possan sbattere su Excel :)

Salviati A. 21-02-10 11:15

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24359718)
Sembra che sia un po' una stronzata a giudicare dal successo del thread :D

No, non credo.
E' solo che il discorso come Lei lo imposta è lontano dalle reali tecniche operative sulle opzioni.

Va tenuto presente che un sigma 0.4 (quasi normale per un'azione) comporta il raddoppio del prezzo del premio per ogni 10% di avvicinamento dell'underlying allo strike, di pari passo raddoppia la marginazione richiesta.

Gli strike vanno esaminati tutti insieme, almeno quelli della stessa scadenza.

Che rimangano in piedi OI su strike non piu' attuali è naturale. Chi ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato. Si aspetta la scadenza oppure che il decay faccia il suo lavoro e renda possibile il riacquisto di uno short ad un costo bassissimo senza venir penalizzati dalle commissioni.


E' comunque una questione di aspettative.
Nell'esempio Mondadori chi ha PUT ITM non esercita perchè si aspetta un ulteriore calo e non rivende perchè la forchetta del MM è penalizzante.
Chi è short PUT puo' darsi che si sia coperto tempo addietro e sia neutrale sul mercato.

Salviati A. 21-02-10 11:28

D'altra parte la sensibilità delle opzioni al mutamento di direzione è talmente elevata da rendere difficilissimo andare controcorrente.

Se vendo PUT di una banca mettiamo che mi viene richiesto 10k di marginazione. Se la vacca scende mi posso trovare a dover coprire 20k di marginazione d'amblé.

Se ho i soldi verso la differenza, ma si dimezza il guadagno percentuale, perchè raddoppio la somma immobilizzata.
Se i soldi non li ho devo chiudere in fretta la posizione al prezzo di mercato, che si è raddoppiato nel frattempo, cioè devo comprare ndi PUT a prezzo doppio di quanto le ho shortate.

Non è di immediata lettura l'OI.

L'andamento degli OI dipende dal grado di capitalizzazione degli shorter ma anche dalla loro capacità tecnica. E' una questione di soldi (adeguati) e di nervi saldi.

Nicolas Flamel 22-02-10 11:38

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A. (Messaggio 24464561)
D'altra parte la sensibilità delle opzioni al mutamento di direzione è talmente elevata da rendere difficilissimo andare controcorrente.

Se vendo PUT di una banca mettiamo che mi viene richiesto 10k di marginazione. Se la vacca scende mi posso trovare a dover coprire 20k di marginazione d'amblé.

Se ho i soldi verso la differenza, ma si dimezza il guadagno percentuale, perchè raddoppio la somma immobilizzata.
Se i soldi non li ho devo chiudere in fretta la posizione al prezzo di mercato, che si è raddoppiato nel frattempo, cioè devo comprare ndi PUT a prezzo doppio di quanto le ho shortate.

Non è di immediata lettura l'OI.

L'andamento degli OI dipende dal grado di capitalizzazione degli shorter ma anche dalla loro capacità tecnica. E' una questione di soldi (adeguati) e di nervi saldi.

hai scritto vacca invece di banca, ti sei sbagliato :D oppure no :eek:
:D

Salviati A. 23-02-10 12:35

Vacca significa vacca, nel senso che le banche sono state usate per mungere e quindi ora sono state svuotate.

Se una banca presta i soldi a Trochetto-DellaValle-BenHurtton e questi si compra con quei soldi la banca abbiamo quel che si dice non azionista di riferimento ma debitore di riferimento.

Salviati A. 23-02-10 12:37

1 Allegato/i
Torniamo al Call/Put Ratio, che è un indicatore di sentiment "attuale".
Domani non sassi.

Sulle scadenze trimestrali abbiamo:

Nicolas Flamel 23-02-10 13:24

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A. (Messaggio 24483237)
Vacca significa vacca, nel senso che le banche sono state usate per mungere e quindi ora sono state svuotate.

Se una banca presta i soldi a Trochetto-DellaValle-BenHurtton e questi si compra con quei soldi la banca abbiamo quel che si dice non azionista di riferimento ma debitore di riferimento.

la mia voleva essere una battuta chiaramente.
Continua, tutto molto interessante.

Salviati A. 23-02-10 13:32

Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 24483919)
la mia voleva essere una battuta chiaramente.
Continua, tutto molto interessante.

Era chiaramente una battuta.
Ho giocato di rimbalzo per parlar male di tronchetto-Dellavalle-BenHurtton.

Cren 23-02-10 17:16

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A. (Messaggio 24464490)
No, non credo.
Gli strike vanno esaminati tutti insieme, almeno quelli della stessa scadenza.

Che rimangano in piedi OI su strike non piu' attuali è naturale. Chi ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato. Si aspetta la scadenza oppure che il decay faccia il suo lavoro e renda possibile il riacquisto di uno short ad un costo bassissimo senza venir penalizzati dalle commissioni.


E' comunque una questione di aspettative.
Nell'esempio Mondadori chi ha PUT ITM non esercita perchè si aspetta un ulteriore calo e non rivende perchè la forchetta del MM è penalizzante.
Chi è short PUT puo' darsi che si sia coperto tempo addietro e sia neutrale sul mercato.

Per ovviare al problema della permanenza di strike non più attuali, Lei ritiene possa essere funzionale osservare non tanto il valore puntuale del rapporto tra posizioni aperte put/call quanto l'evoluzione nel tempo del rapporto? Questo potrebbe alleviare il problema di strike non più attuali perchè l'apertura di nuove posizioni andrebbe a cumularsi sul rapporto? Avremmo una serie storica giornaliera (ad esempio) di put/call ratio.

Quanto a quali scadenze e quali strike prendere: non pensa che considerare ITM non suggerisca nessuna aspettativa ma solo guadagni in essere? E tuttavia sicuramente mettere assieme scadenze diverse equivale a sommare mele a pere, credo, perchè si mettono assieme percezioni del rischio molto diverse. Lei che suggerisce?

Se si riuscisse a costruire un indicatore come uno stocastico qualunque, un RSI o che so io... Una specie di oscillatore, diciamo... Allora si potrebbero costruire due serie storiche con put/call ratio OTM con scadenza ravvicinata e con scadenza più lontana, diagrammarle come oscillatori e operare sulle divergenze. Che ne pensa? Senza remore se deve dirmi che ho sparato solo stupidate, La prego :D

Salviati A. 23-02-10 17:51

1 Allegato/i
L'unica cosa certa nel campo delle opzioni è che i nostri calcoli sono sempre sbagliati. E' un mondo convenzionale, dove ci si è sposati la causa della lognormalità della distribuzione delle probabilità. Il che non è.

Se non le dobbiamo tradare poco male, le usiamo come test di aspettative di eventi futuri. Il che è anch'esso un errore, ma è minore. E gode comunque del principio mandria. Sono in molti a seguire il call/put ratio. Non lo fanno perchè glielo ha prescritto il medico-

Gli strike con OI ITM vanno ricompresi, a mio modo di vedere, perchè comunque denunciano le aspettative. Chi è in perdita di limare il loss, chi è in utile di incrementarlo. Oppure lo spread bid/ask è talmente ampio da penalizzare entrambe le parti che decidono di tirare avanti.

Le scadenze da tenere in conto sono le trimestrali canoniche piu' la mensile piu' vicina.

Si opera sulla media ponderata (scadenza per scadenza) dei put e dei call
dopo di che si fa la media. Otterremo una banda d'oscillazione Min Max + un target medio atteso su quella scadenza. I dati li trova sul sito borsa italiana.
Storici nisba. Esistono solo gli storici dei prezzi.


Su settembre abbiano un'attesa target a 22469 ( tra 20765 e 24173)
salvo smentite e cambiamenti di rotta.

Cren 23-02-10 20:02

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A. (Messaggio 24488832)
[...] Si opera sulla media ponderata (scadenza per scadenza) dei put e dei call
dopo di che si fa la media. Otterremo una banda d'oscillazione Min Max + un target medio atteso su quella scadenza. I dati li trova sul sito borsa italiana.
Storici nisba. Esistono solo gli storici dei prezzi. [...]

Mi scusi, temo di non aver compreso appieno il suggerimento: per ogni scadenza ho un ammontare di opzioni, come posso fare la media per ogni scadenza? Temo di non aver compreso qual è il termine da affiancare all'OI per attuare la ponderazione. A meno che il Suo suggerimento non fosse di ponderare gli strike con i volumi OI, nel qual caso la cosa mi tornerebbe di più... E confesso che la trovo molto interessante! Quindi ponderando le put ho la banda inferiore, e ponderando le call la banda superiore? E la media è il target ;)

Caro prof. Salviati: :bow: ...c'è sempre da imparare da Lei OK!

Salviati A. 23-02-10 20:22

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24490156)
Mi scusi, temo di non aver compreso appieno il suggerimento: per ogni scadenza ho un ammontare di opzioni, come posso fare la media per ogni scadenza? Temo di non aver compreso qual è il termine da affiancare all'OI per attuare la ponderazione. A meno che il Suo suggerimento non fosse di ponderare gli strike con i volumi OI, nel qual caso la cosa mi tornerebbe di più... E confesso che la trovo molto interessante! Quindi ponderando le put ho la banda inferiore, e ponderando le call la banda superiore? E la media è il target ;)

Caro prof. Salviati: :bow: ...c'è sempre da imparare da Lei OK!

si infatti
sotto = (STRIKE*OI + STRIKE *OI +....) / SOMMA(OI)

e via discorrendo per la banda superiore data dalle CALL

Le due bande (up/down) danno un'idea di dove si concentrano (come media ponderata) le scommesse, Per cui probabilmente il sottostante si manterrà in quei limiti. Una sorta di bollinger in avanti con forecast della varianza (volatilità) che a questo punto è la semidistanza tra up/down.

Ripetuto il gioco per ogni scadenza otteniamo il grafo dei prossimi n mesi in forecast.

Spero di essere stato di un qualche giovamento.

Cren 23-02-10 21:19

1 Allegato/i
.

Cren 25-02-10 00:04

Onde evitare di aprire discussioni sovrabbondanti e inutili, utilizzerò questo spazio per utilizzare la tecnica gentilmente suggerita da Salviati A. per fare delle previsioni sull'andamento del FTSE MIB. Cercherò di aggiornare le previsioni quotidianamente, chiaramente la scadenza della previsione resterà fissa fino a che sarà significativa. Più che il risultato in sè, sarà interessante osservare l'evolversi delle aspettative del mercato (nell'ipotesi che chi opera con le opzioni possa rappresentare un campione abbastanza rappresentativo, cosa molto discutibile).

Previsione per il 16/04/2010:

FTSE MIB atteso = 21.954,67

Limite superiore = 23.995,33
Limite inferiore = 19.914,00

Salviati A. 25-02-10 09:36

La tecnica non è recente. La troviamo già in

Samuelson, P. (1965): “Rational Theory of Warrant
Pricing,” Industrial Management Review"

Stoll, H. (1969): “The Relationship Between Put And
Call Prices,” Journal of Finance

Comunque per tirare una linea abbiamo bisogno di due punti.

per scad. mar-2010

Put 19779
Average 21704
Call 23630

per scad apr - 2010

Put 19996
Average 21995
Call 23993

Il che ci dovrebbe confortare, dans un jour de mèrde comme aujourd'hui, per dirla con il generale Cambronne.

Buon proseguimento Monsieur Cren.

Nicolas Flamel 25-02-10 09:37

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24503678)
Onde evitare di aprire discussioni sovrabbondanti e inutili, utilizzerò questo spazio per utilizzare la tecnica gentilmente suggerita da Salviati A. per fare delle previsioni sull'andamento del FTSE MIB. Cercherò di aggiornare le previsioni quotidianamente, chiaramente la scadenza della previsione resterà fissa fino a che sarà significativa. Più che il risultato in sè, sarà interessante osservare l'evolversi delle aspettative del mercato (nell'ipotesi che chi opera con le opzioni possa rappresentare un campione abbastanza rappresentativo, cosa molto discutibile).

Previsione per il 16/04/2010:

FTSE MIB atteso = 21.954,67

Limite superiore = 23.995,33
Limite inferiore = 19.914,00

ottima idea

Salviati A. 25-02-10 09:56

Tra up/down e la media centrale c'è una varianza del 10%, faccio notare che CC&G stabilisce un intervalmargin dell'11.50%.

Siamo in linea.

Feanor 25-02-10 10:12

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24503678)
Onde evitare di aprire discussioni sovrabbondanti e inutili, utilizzerò questo spazio per utilizzare la tecnica gentilmente suggerita da Salviati A. per fare delle previsioni sull'andamento del FTSE MIB. Cercherò di aggiornare le previsioni quotidianamente, chiaramente la scadenza della previsione resterà fissa fino a che sarà significativa. Più che il risultato in sè, sarà interessante osservare l'evolversi delle aspettative del mercato (nell'ipotesi che chi opera con le opzioni possa rappresentare un campione abbastanza rappresentativo, cosa molto discutibile).

Previsione per il 16/04/2010:

FTSE MIB atteso = 21.954,67

Limite superiore = 23.995,33
Limite inferiore = 19.914,00

E la skewness dove la mettiamo???

Comunque non sono d'accordo con questa previsione... Devo giustificarlo a livello numerico? :°D

Cren 25-02-10 10:24

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A. (Messaggio 24504866)
Comunque per tirare una linea abbiamo bisogno di due punti.

per scad. mar-2010

Put 19779
Average 21704
Call 23630

per scad apr - 2010

Put 19996
Average 21995
Call 23993

Il che ci dovrebbe confortare, dans un jour de mèrde comme aujourd'hui, per dirla con il generale Cambronne.

Buon proseguimento Monsieur Cren.

Gent.mo Salviati A., colgo il suo invito per l'interpolazione e provvederò OK! Solo una cosa mi lascia perplesso, ed è la media aritmetica dei limiti superiore e inferiore per il calcolo del target. Mi sembra infatti di trascurare i volumi di opzioni: anche se li utilizzo nel calcolo delle "bande", se poi non pondero anche il target potrebbe accadere che mi ritrovo 1.114 call a, mettiamo, 23.630 e (irrealistico ma lo dico lo stesso) 28 put a 19.996. E' corretto farne una media aritmetica? Non è forse più rappresentativa una ulteriore ponderazione con i volumi?

Target = [23.360(1.114) + 19.996(28)]/(1.114 + 28)

Citazione:

Originalmente inviato da Feanor
E la skewness dove la mettiamo???

Comunque non sono d'accordo con questa previsione... Devo giustificarlo a livello numerico? :°D

Esatto, proprio per l'asimmetria che anche graficamente emerge dalla lettura dell'OI. Bisogna valutare anche la curtosi? Volendo la si potrebbe trascurare bollandola come "residuo" di qualche previsione azzardata nel passato :D

Vai coi numeri.

Salviati A. 25-02-10 10:25

Citazione:

Originalmente inviato da Feanor (Messaggio 24505431)
E la skewness dove la mettiamo???

Comunque non sono d'accordo con questa previsione... Devo giustificarlo a livello numerico? :°D

- L'asimmetria, se c'è, è moderata. Nel campo delle opzioni la lognormalità è convenzionale. Prendere o lasciare. Quel che conta sono i punti di barriera (sopra/sotto). Se uno dice che c'è asimmetria basta che piazzi il valore centrale invece che in via mediata su di un valore modale.

- Non puo' confutare i valori numerici perchè non c'è nulla confutare, non trattasi di previsione, ma di media ponderata degli strike con gli OI.

E' una fotografia, Che vuole confutare?
Se Lei non è d'accordo bene, ha detto la sua.

Yevgraf 25-02-10 10:31

Scusatemi se vado OT , ma la formula messa da Mastro , attira un ragioniere inside come me.

Se proviamo a sostituire :
= (STRIKE*OI + STRIKE *OI +....) / SOMMA(OI)
con = (last price*volume+last price*volume+......)/somma(volume)

Su finestra 50 gg e poi sulla serie ottenuta creiamo 2 bande di max e min sempre 50gg
chi ha il paper di calcolo
=max()
=min()

Quindi le grafico caricare il prezzo e le 2 bande ottenute.
Esce un dignitoso indicatore AT che rende utilizzabili prezzi e volumi.

Susate OT , ma la colpa è di Salviati A. Mastro , che butta legna nella caldaia.
:bye:

Salviati A. 25-02-10 10:33

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24505609)
Gent.mo Salviati A., colgo il suo invito per l'interpolazione e provvederò OK! Solo una cosa mi lascia perplesso, ed è la media aritmetica dei limiti superiore e inferiore per il calcolo del target. Mi sembra infatti di trascurare i volumi di opzioni: anche se li utilizzo nel calcolo delle "bande", se poi non pondero anche il target potrebbe accadere che mi ritrovo 1.114 call a, mettiamo, 23.630 e (irrealistico ma lo dico lo stesso) 28 put a 19.996. E' corretto farne una media aritmetica? Non è forse più rappresentativa una ulteriore ponderazione con i volumi?

Target = [23.360(1.114) + 19.996(28)]/(1.114 + 28)


Esatto, proprio per l'asimmetria che anche graficamente emerge dalla lettura dell'OI. Bisogna valutare anche la curtosi? Volendo la si potrebbe trascurare bollandola come "residuo" di qualche previsione azzardata nel passato :D

Vai coi numeri.

Ci andiamo a complicare la vita. Ripeto l'asimmetria è contenuta e dato che il dato estrapolato sarà sempre ed implacabilmente "oscillante" l'errore medio sarà sempre assai elevato. Le bande sono uno spazio di transizione tra uno stato probabilistico ed un altro, per evitare gli sbalzi di una logica on/off strettamente binaria in campo discreto. Il valore centrale e una fissa di noi occidentali.

Ma allora e cmq procediamo con il calcolo dei valori centrali in entrambi i modi, così ci togliamo anche lo sfizio di testare l'asimmetria. La Kurtosi lascimola stare. è stato dimostrato che non influisce sui momenti.

Proceda ai calcoli.

Salviati A. 25-02-10 10:43

Citazione:

Originalmente inviato da Yevgraf (Messaggio 24505701)
Scusatemi se vado OT , ma la formula messa da Mastro , attira un ragioniere inside come me.

Se proviamo a sostituire :
= (STRIKE*OI + STRIKE *OI +....) / SOMMA(OI)
con = (last price*volume+last price*volume+......)/somma(volume)

Su finestra 50 gg e poi sulla serie ottenuta creiamo 2 bande di max e min sempre 50gg
chi ha il paper di calcolo
=max()
=min()

Quindi le grafico caricare il prezzo e le 2 bande ottenute.
Esce un dignitoso indicatore AT che rende utilizzabili prezzi e volumi.

Susate OT , ma la colpa è di Salviati A. Mastro , che butta legna nella caldaia.
:bye:

Tempo fa avevo implementato un'EMA() dei prezzi pesati sui volumi.
Mi sono arreso davanti all'appesantimento di calcolo (con incremento del vettore prezzi di un'ulteriore colonna), davanti al fatto che non sempre vengono comunicati i volumi e che il risultato non è sempre premiante.
Prova.

Yevgraf 25-02-10 10:49

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A. (Messaggio 24505839)
Tempo fa avevo implementato un'EMA() dei prezzi pesati sui volumi.
Mi sono arreso davanti all'appesantimento di calcolo (con incremento del vettore prezzi di un'ulteriore colonna), davanti al fatto che non sempre vengono comunicati i volumi e che il risultato non è sempre premiante.
Prova.

Sto provando , per me non è male.
Se poi lo prendono anche gli altri smanettoni dei ts e lo provano
Per me il voto è OK! , si comporta bene.

Faccio un thread a parte.

Salviati A. 25-02-10 10:51

I miei complimenti a tutti gli intervenuti, hanno dimostrato sagacia e voglia di nuove frontiere.

Il grave compito di continuare l'opera intrapresa al Sig. Cren.

E poi si parla male dell' AT ...ma questa è AT?

Feanor 25-02-10 11:16

My personal forecasting:

Al 01/04/2010 dovremmo avere:
Up 22835
Down 20115

Caso 1 (up 01/04/2010): Up 22835
al 01/05/2010 avremmo
Up 23880
Down 21800


Caso 2: (down 01/04/2010): down 20115
al 01/05/2010 avremmo
Up 21040
Down 19200


Ai posteri l'ardua sentenza. Ovviamente il forecasting è self-correptive all'aumentare dei dati disponibili. Quindi questa è da intendersi come "foto" ad oggi.

Sono 4680 punti di fib in ballo da qui al 1 maggio.

Se prendiamo base 21400, dovrebbe implicare una volatilità massima del ~22% da qui al 01/05/2010. Ovviamente questa volatilità è già al netto della dispersione attesa. Come dire che primo ho fatto il forecasting della dispersione. Poi il forecasting della vola. Poi ibridato le 2 cose.

Salviati la prego mi corregga se ho scritto strafalcionate.

P.S. 45 gg di calcolo: 22/45/2= ~0.245% giornaliero netto. Su 45gg sarà lusso. Ergo al 01/05/2010: 23800 max e min 18995. Quindi, senza tanti conti sofisticati, vediamo che tutto quadra con calcoli dell'osteria. La vola massima del 22% va divisa per 2 (essendo un range min max) e caso strano = 2340 punti up e down.

P.P.S. Riflessione ZEN sui TS: ho letto da molte parti che non bisogna porre limiti ai guadagni ma tagliare sempre le perdite. Il tempo mi ha insegnato che c'è un limite al guadagno atteso esattamente come un limite alla perdita massima (sui derivati) attesa. Mi preoccuperebbe di più se al 01/05/2010 fossimo a 25000 che entro il range sopra descritto. Il risk aumenterebbe.

Salviati A. 25-02-10 11:32

Dipende dal campo di applicazione e dall'effo "risonanza".
Fenomeno già noto a Pitagora, che non si limitava a calcolare i lati del triangolo.

Il mercato delle Opzioni lo fanno i MM. I MM andavano in Porche negli anni '60 quando Black-Scholes-Merton andavano ancora a scuola e continuano ancora oggi ad andare in Porche Cayenne.

L'oste fa l'oste, ma rimarrà sempre oste. Ognuno ha i suoi modelli culturali.
Non vorrei mai avere il c/c di un oste.

Feanor 25-02-10 11:38

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A. (Messaggio 24506658)
Dipende dal campo di applicazione e dall'effo "risonanza".
Fenomeno già noto a Pitagora, che non si limitava a calcolare i lati del triangolo.

Il mercato delle Opzioni lo fanno i MM. I MM andavano in Porche negli anni '60 quando Black-Scholes-Merton andavano ancora a scuola e continuano ancora oggi ad andare in Porche Cayenne.

Il loro "modello" è convenzionalmente il diapason che dà il La naturale all'orchestra.

http://it.wikipedia.org/wiki/Risonanza_orbitale

Giove è il MM
Io è l'istituzionale
Europa è il trader professionista
Ganimede è il barco buoi.

.... 4:1 è il risultato della partita fra i primi 3 e l'ultimo.

Salviati A. 25-02-10 11:40

Quel che mi preoccupa dell'oste è quando invece di pelar patate e soffriggere cipolle si mette a parlare di borsa insieme al suo amico commerciante d'auto usate.

Salviati A. 25-02-10 11:43

PS
La risonanza di Pitagora era quella acustica: rapporti interi tra un'armonica ed un'altra.

Feanor 25-02-10 11:45

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A. (Messaggio 24506849)
PS
La risonanza di Pitagora era quella acustica: rapporti interi tra un'armonica ed un'altra.

Da musicista e sapendo ben accordare un pianoforte so bene qual'era la risonanza... La mia era solo ironia. Concetto poco chiaro a molte menti brillanti.

Salviati A. 25-02-10 11:48

Citazione:

Originalmente inviato da Feanor (Messaggio 24506877)
Da musicista e sapendo ben accordare un pianoforte so bene qual'era la risonanza... La mia era solo ironia. Concetto poco chiaro a molte menti brillanti.


La sua ironia è talmente sottile...che a volte puo' essere equivocata.

Salviati A. 25-02-10 11:56

PS2

intervenire in un 3d dove si cerca di fare le cose a modino dicendo che bastono i conti dell'oste per far forecasting cosa vuol dire? quale sarebbe l'ironia?

Che l'oste senza saper nulla è piu' bravo di uno che ci studia sopra?
Singolare teoria.

Cren 25-02-10 11:57

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A. (Messaggio 24505733)
Ci andiamo a complicare la vita. Ripeto l'asimmetria è contenuta e dato che il dato estrapolato sarà sempre ed implacabilmente "oscillante" l'errore medio sarà sempre assai elevato. Le bande sono uno spazio di transizione tra uno stato probabilistico ed un altro, per evitare gli sbalzi di una logica on/off strettamente binaria in campo discreto. Il valore centrale e una fissa di noi occidentali.

Ma allora e cmq procediamo con il calcolo dei valori centrali in entrambi i modi, così ci togliamo anche lo sfizio di testare l'asimmetria. La Kurtosi lascimola stare. è stato dimostrato che non influisce sui momenti.

Proceda ai calcoli.

Perfetto, allora farò entrambi i calcoli. In ogni caso, come Lei dice, il risultato non dovrebbe discostarsi più di tanto: dubito che vi sia una disparità così forte tra OI di call e put da modificare in modo sostanziale la previsione tra media ponderata e aritmetica.

Rifarò i calcoli questa sera, a mercato chiuso per avere un quadro completo delle transazioni odierne.

Citazione:

Originalmente inviato da Feanor
My personal forecasting: [...]

Feanor, a me per un attimo è parso l'avessi presa per un minimo sul personale. Lo so che nell'altra discussione stai utilizzando diverse tecniche per la predizione dell'indice, ma non è mio interesse fare nessuna forma di "concorrenza": mi limito ad applicare una tecnica che mi è stata cortesemente spiegata per dare un occhio alle aspettative di un ristretto gruppo di operatori del mercato. Se il tuo "personal forecasting" si rivelerà più preciso, sarò contento. A me interessa solo studiare l'evolversi delle aspettative con una fotografia giornaliera dell'OI.

Per tutti: discorso interpolazione: nell'ipotesi di evoluzione lineare delle aspettative del mercato, siamo quindi in grado di determinare dal 19 di marzo al 16 di aprile giorno per giorno le aspettative? :D Dai, scherzo :p

Cren 25-02-10 12:09

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A. (Messaggio 24505733)
Ma allora e cmq procediamo con il calcolo dei valori centrali in entrambi i modi, così ci togliamo anche lo sfizio di testare l'asimmetria. La Kurtosi lascimola stare. è stato dimostrato che non influisce sui momenti.

Proceda ai calcoli.

Test dell'asimmetria sull'OI di ieri:

Previsione per il 16/04/2010:

FTSE MIB atteso = 22.213,94
(+1,18% rispetto alla media aritmetica)

Limite superiore = 23.995,33
Limite inferiore = 19.914,00

Comunque da stasera faccio la previsione sia per la scadenza più prossima (il 19 marzo, se non erro) sia per quella immediatamente successiva (appunto il 16 aprile).

Feanor 25-02-10 13:00

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24507074)
Feanor, a me per un attimo è parso l'avessi presa per un minimo sul personale. Lo so che nell'altra discussione stai utilizzando diverse tecniche per la predizione dell'indice, ma non è mio interesse fare nessuna forma di "concorrenza": mi limito ad applicare una tecnica che mi è stata cortesemente spiegata per dare un occhio alle aspettative di un ristretto gruppo di operatori del mercato. Se il tuo "personal forecasting" si rivelerà più preciso, sarò contento. A me interessa solo studiare l'evolversi delle aspettative con una fotografia giornaliera dell'OI.

Per tutti: discorso interpolazione: nell'ipotesi di evoluzione lineare delle aspettative del mercato, siamo quindi in grado di determinare dal 19 di marzo al 16 di aprile giorno per giorno le aspettative? :D Dai, scherzo :p

Personalismi? Non mi riguardano credimi. Dico solo che il 3D è interessante. Valutare open interest delle opzioni etc.. etc.. Cose che il buon Salviati mi insegnò tempo fa.

Tuttavia la presunzione nell'uso del forecasting è di poter sapere oggi che a fine aprile (o primi di maggio) non scoppi nessun ordigno in nessun aereo, non salti qualche bomba su qualche centrale o non declassino qualche obbligazione di qualche stato in crisi fino a renderla carta straccia.

Il market maker, spacciato come onnipotente, stava seduto a guardare le cosce delle sue segretarie ed a soddisfare i suoi capricci fino al giorno nel quale non ha dovuto riempire le scatole e togliere il disturbo. L'oste ci ha rimesso perchè vende meno bottiglie.

Se volete posso rifarvi i conti ipotizzando un altro crollo epocale da -20% netto in meno di 3 giorni. A quel punto ci renderemmo conto che il problema è solo la velocità....

22% in 45 giorni è diverso che 22% in 5 giorni.

Se domani salta il coperchio della pentola, mentre noi ci svegliamo forti del nostro forecasting, il Market Maker riscrive le opzioni. La volatilità implicita cambia e l'oste trema. Chi domani non pagherà il conto?

(P.S. Parlare di cosce e segretarie non è da moderatore. Sfortunatamente non ci danno questa dotazione).

Feanor 25-02-10 13:57

Forecasting in caso di crollo epocale (cigno nero?):

Al 01/04/2010 dovremmo avere:
Down 18820

al 01/05/2010 avremmo
Down 17100

25% di vola direzionale in giorni 45. 25/45=0.55% giornaliero. Dispersione inclusa.

Salviati A. 25-02-10 14:43

Calma e gesso.
Sulle opzioni come sui derivati in generale i conti si fanno momento per momento.

Quando si parla d'intervalmargin di garanzia si intende la vola giornaliera.
Per cui se UGC paga pegno al 26% (circa) vuol dire che la Cassa C&G vuole la copertura "giornaliera" di una vola al 26% "giornaliero". Piu' cigno nero di questo...lo stesso dicasi per l'11.50% dello FTSMIB

Quando verso chiusura vedete prezzi strani sul MINIFIB ma anche sulle opzioni, sono trader sbattuti fuori dalla loro SIM per insufficiente garanzia. La posizione esuberante viene liquidata al meglio, CIOE' AL PEGGIO PER IL TRADER.

Insomma un trader/investitore su opzioni lavora sempre in ottica Cigno Nero.
Il termometro direzionale è il margine di garanzia: se aumenta ha scelto il verso sbagliato.

Il fatto che le opzioni sono piu' sensibili del sottostante alla direzione del vento
è dovuto proprio alla marginazione "giornaliera" che erode il capitale disponibile
in modo rapido.
In altro 3d ho fatto il conto che una flessione del 10% sul sottostante richiede una marginazione suppletiva del 200% rispetto a quella iniziale per le posizioni short PUT e lo stesso dicasi per le short Call in caso di rialzo.

Per questo motivo, ma ce ne sono anche altri, guardare le opzioni fa sempre bene.

Non dite parolacce.

Feanor 25-02-10 14:49

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A. (Messaggio 24509382)
Calma e gesso.
Sulle opzioni come sui derivati in generale i conti si fanno momento per momento.

Quando si parla d'intervalmargin di garanzia si intende la vola giornaliera.
Per cui se UGC paga pegno al 26% (circa) vuol dire che la Cassa C&G vuole la copertura "giornaliera" di una vola al 26% "giornaliero". Piu' cigno nero di questo...lo stesso dicasi per l'11.50% dello FTSMIB

Quando verso chiusura vedete prezzi strani sul MINIFIB ma anche sulle opzioni, sono trader sbattuti fuori dalla loro SIM per insufficiente garanzia. La posizione esuberante viene liquidata al meglio, CIOE' AL PEGGIO PER IL TRADER.

Insomma un trader/investitore su opzioni lavora sempre in ottica Cigno Nero.
Il termometro direzionale è il margine di garanzia: se aumenta ha scelto il verso sbagliato.

Il fatto che le opzioni sono piu' sensibili del sottostante alla direzione del vento
è dovuto proprio alla marginazione "giornaliera" che erode il capitale disponibile
in modo rapido.
In altro 3d ho fatto il conto che una flessione del 10% sul sottostante richiede una marginazione suppletiva del 200% rispetto a quella iniziale per le posizioni short PUT e lo stesso dicasi per le short Call in caso di rialzo.

Per questo motivo, ma ce ne sono anche altri, guardare le opzioni fa sempre bene.

Non dite parolacce.

Non fa una piega.

Cren 25-02-10 15:05

Citazione:

Originalmente inviato da Feanor (Messaggio 24507968)
Personalismi? Non mi riguardano credimi. Dico solo che il 3D è interessante. Valutare open interest delle opzioni etc.. etc.. Cose che il buon Salviati mi insegnò tempo fa.

Tuttavia la presunzione nell'uso del forecasting è di poter sapere oggi che a fine aprile (o primi di maggio) non scoppi nessun ordigno in nessun aereo, non salti qualche bomba su qualche centrale o non declassino qualche obbligazione di qualche stato in crisi fino a renderla carta straccia.

A posto, mi era solo sembrato. Il punto su cui mi permetto di insistere è proprio che il termine "predizione" è sbagliato. Lo usiamo tutti, io per primo, ma è solo la semplificazione per dire che in realtà quello che guardiamo sono le aspettative. Ovviamente ben pochi hanno l'aspettativa che non scoppino ordigni negli aerei o che ci siano Stati in default improvviso. Tuttavia, al di là di questi eventi catastrofici, un pochino in Borsa a me sembra che le aspettative siano autorealizzanti: se tutti si aspettano un crollo, al primo che perde la calma e vende tutti dietro perchè il crollo era nell'aria. Leggere questo "stato d'animo", e non predire, penso sia l'obiettivo di questa tecnica :)

Cren 25-02-10 23:24

Codice:

Previsione per il 19/03/2010:              Previsione per il 16/04/2010:

FTSE MIB atteso = 21.539,40  +3,34%      FTSE MIB atteso = 22.318,21  +7,08%

Limite superiore = 23.629,64              Limite superiore = 23.993,45
Limite inferiore = 19.748,31              Limite inferiore = 19.996,46

Media target ponderata OI, per l'aritmetica usate la calcolatrice :D Ho aggiunto anche la variazione rispetto alla chiusura di oggi, per un riscontro grafico più immediato.

ale1984 26-02-10 08:27

Scusate la superficialità, ma non ho avuto modo di leggere tutto il thread.
Ma...
quando parliamo di aspettativa nelle opzioni, parliamo di aspettativa risk neutral.
Volendo possiamo anche ricostruirci tutta la distribuzione, corretto?
ref. shimko 1993 + Breeden and Litzenberger 1978

Salviati A. 26-02-10 09:33

Citazione:

Originalmente inviato da ale1984 (Messaggio 24517111)
Scusate la superficialità, ma non ho avuto modo di leggere tutto il thread.
Ma...
quando parliamo di aspettativa nelle opzioni, parliamo di aspettativa risk neutral.
Volendo possiamo anche ricostruirci tutta la distribuzione, corretto?
ref. shimko 1993 + Breeden and Litzenberger 1978

Dovremmo entrare nella testa dell'investitore, fare una media risk-averse , risk-loving, risk-neutral. Son sèghe mentali dove si stabilisce a priori se un processo è Martingala.

Espen Haug:
Why We Have Never Used the Black-Scholes-Merton Option Pricing Formula

Nel nostro caso abbiamo un Phisical Risk Bidding che non puo' essere asseverato.

Poichè a monte l'offerta (dealer) risponde al criterio di normalità ad esso si sovrappone, almeno per gli strike vicini allo spot.

Ma poi osservando bene le volatilità implicite verso la coda dello smile partono per la tangente, contraddicendo il principio cardine del processo martingala: costanza di sigma.

PS
Spostatemi al manicomio o ad econometria, che è eguale.

Mistral 26-02-10 09:51

Scusate se posto in questo 3d ,vorrei fare una domanda a Mastro Salviati
perchè ho un dubbio
Ho letto in alcuni Tuoi interventi i calcoli e le considerazioni su teorico e margini in riferimento sopratutto a i marginiche infliuenzano la scelta dell' opzione e del timing, calcoli e consideri l'opzione non in contesto di portafoglio,se ho ben interpretato,però a me succede a volte che il sistema mi restituisca un calcolo teorico del margine in un dato momento che poi non mi viene richiesto in calcolo tims di portafoglio.
A volte vendo ( perchè io sono sempre venditore al 95%) e non mi applicano addirittura il margine
Ovviamente il giorno dopo la situazione può essere capovolta.

saluti
mistral

Salviati A. 26-02-10 10:06

Citazione:

Originalmente inviato da Mistral (Messaggio 24518118)
Scusate se posto in questo 3d ,vorrei fare una domanda a Mastro Salviati
perchè ho un dubbio
Ho letto in alcuni Tuoi interventi i calcoli e le considerazioni su teorico e margini in riferimento sopratutto a i marginiche infliuenzano la scelta dell' opzione e del timing, calcoli e consideri l'opzione non in contesto di portafoglio,se ho ben interpretato,però a me succede a volte che il sistema mi restituisca un calcolo teorico del margine in un dato momento che poi non mi viene richiesto in calcolo tims di portafoglio.
A volte vendo ( perchè io sono sempre venditore al 95%) e non mi applicano addirittura il margine
Ovviamente il giorno dopo la situazione può essere capovolta.

saluti
mistral

Per ammissione stessa dei Risck Operator, da me interpellati, i simulatori che vengono dati al pubblico tendono a sottostimare il rischio e quindi i TIMS forse perchè applicano tassi risck free fuor di testa (3.5%)

La sera ed in apertura CC&G manda un suo file "margin request" a cui tutti si allineano.
Occasionalmente CC&G invia dei "margin request" straordinari intraday.

Per ovviare a questo ambaradam tutti i brocker (o meglio i Risck Operator) calcano la mano in eccesso nel loro algoritmo. Per cui essendo "larghi" negli stricke DOTM non hanno necessità di intervenire spesso su quelle posizioni.
Infine le posizioni Very deep OTM sone entrate in SOA (Short Option Adjustment) e salvo terremoti pagano solo il fisso giornaliero (B&S con vola 26% per UCG).

Marco sono stato confusionario, lo so. Ma te la sei cercata.

Mistral 26-02-10 10:18

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A. (Messaggio 24518377)
Per ammissione stessa dei Risck Operator, da me interpellati, i simulatori che vengono dati al pubblico tendono a sottostimare il rischio e quindi i TIMS forse perchè applicano tassi risck free fuor di testa (3.5%)

La sera ed in apertura CC&G manda un suo file "margin request" a cui tutti si allineano.
Occasionalmente CC&G invia dei "margin request" straordinari intraday.

Per ovviare a questo ambaradam tutti i brocker (o meglio i Risck Operator) calcano la mano in eccesso nel loro algoritmo. Per cui essendo "larghi" negli stricke DOTM non hanno necessità di intervenire spesso su quelle posizioni.
Infine le posizioni Very deep OTM sone entrate in SOA (Short Option Adjustment) e salvo terremoti pagano solo il fisso giornaliero (B&S con vola 26% per UCG).

Marco sono stato confusionario, lo so. Ma te la sei cercata.

Quindi , se ho ben capito ,consideri sia opportuno partire da una posizione asettica per avere un idea chiara di base e un calcolo che è teorico ma non "inquinato"
Poi quel che succede dopo[
Per ovviare a questo ambaradam tutti i brocker (o meglio i Risck Operator) calcano la mano in eccesso nel loro algoritmo. Per cui essendo "larghi" negli stricke DOTM non hanno necessità di intervenire spesso su quelle posizioni.] necessita di un altro tipo di considerazione.

Mediamente avrei calcolato che l'eccesso sul clearing interno del broker è circa 10 % del margine per future e 2,5 per le iso
Le piccole sim hanno la mano più pesante anche per che si fanno fare il clearing da altri .
Tks
saluti
M

Salviati A. 26-02-10 10:26

Citazione:

Originalmente inviato da Mistral (Messaggio 24518611)
Quindi , se ho ben capito ,consideri sia opportuno partire da una posizione asettica per avere un idea chiara di base e un calcolo che è teorico ma non "inquinato"
Poi quel che succede dopo[
Per ovviare a questo ambaradam tutti i brocker (o meglio i Risck Operator) calcano la mano in eccesso nel loro algoritmo. Per cui essendo "larghi" negli stricke DOTM non hanno necessità di intervenire spesso su quelle posizioni.] necessita di un altro tipo di considerazione.

Mediamente avrei calcolato che l'eccesso sul clearing interno del broker è circa 10 % del margine per future e 2,5 per le iso
Le piccole sim hanno la mano più pesante anche per che si fanno fare il clearing da altri .
Tks
saluti
M

Io mi trovo a meno di 50 o 100 euro (su un monte TIMS 100K, i so' pazz)
ponendo a zero il risk free nel calcolo della vola implicita.

Be' devo scappare.

Salviati A. 26-02-10 10:29

PS
Marco
hai visto la strada presa da QUELLA SIM.

Ora sono suo azionista di controllo, ma senza volerlo.

Mistral 26-02-10 10:31

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A. (Messaggio 24518818)
PS
Marco
hai visto la strada presa da QUELLA SIM.

Ora sono suo azionista di controllo, ma senza volerlo.



:yes:

:censored:


saluti
M

luka46 26-02-10 11:02

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A. (Messaggio 24518818)
PS
Marco
hai visto la strada presa da QUELLA SIM.

Ora sono suo azionista di controllo, ma senza volerlo.

:eek::eek::eek:

Cren 26-02-10 11:09

Cos'è un TIMS? :D

Mistral 26-02-10 11:52

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24519479)
Cos'è un TIMS? :D

TIMS è la metodologia di calcolo dei Margini iniziali utilizzata da CC&G per il Comparto Derivati ed il Comparto Azionario

Salviati A. 26-02-10 18:10

Citazione:

Originalmente inviato da Mistral (Messaggio 24518118)
Scusate se posto in questo 3d ,vorrei fare una domanda a Mastro Salviati
perchè ho un dubbio
Ho letto in alcuni Tuoi interventi i calcoli e le considerazioni su teorico e margini in riferimento sopratutto a i marginiche infliuenzano la scelta dell' opzione e del timing, calcoli e consideri l'opzione non in contesto di portafoglio,se ho ben interpretato,però a me succede a volte che il sistema mi restituisca un calcolo teorico del margine in un dato momento che poi non mi viene richiesto in calcolo tims di portafoglio.
A volte vendo ( perchè io sono sempre venditore al 95%) e non mi applicano addirittura il margine
Ovviamente il giorno dopo la situazione può essere capovolta.

saluti
mistral



Unica ulteriore precisazione da fare: in contesto di portafoglio.

Posizione short singleton (mettiamo niked short put): si applicano i TIMS percentuali così come richiesti da CC&G con rincaro da parte dell'intermediario in base al principio: non si sa mai, melius abundare.

Posizione di portafoglio:
Piu' strumenti in concorrenza possono compensare la richiesta marginazione.
Per esempio una posizione long (short put) si compensa con una short (short sul sottostante o short future su quello strumento).
In tal caso si paga solo un margine fino a compensazione.

Per cui compri e vendi ma a marginazione (apparentemente) nulla succede.

Scusa ma stamattina mi risuonava nel cabezon sto' fatto ma non avevo ben capito la tua domanda.
Sono un fondamentalista, ho bisogno di carburare .

Cren 26-02-10 21:54

Codice:

Previsione per il 19/03/2010:              Previsione per il 16/04/2010:

FTSE MIB atteso = 21.512,82  +2,11%      FTSE MIB atteso = 22.246,08  +5,59%

Limite superiore = 23.496,39              Limite superiore = 23.889,55
Limite inferiore = 19.754,90              Limite inferiore = 19.968,66

Media target ponderata OI, per l'aritmetica usate la calcolatrice :D In effetti dovrei preparare due esami per settimana prossima, e invece perdo tempo a fare trading. Che fannullone che sono :no:

ale1984 27-02-10 10:34

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A. (Messaggio 24517816)
Dovremmo entrare nella testa dell'investitore, fare una media risk-averse , risk-loving, risk-neutral. Son sèghe mentali dove si stabilisce a priori se un processo è Martingala.

Espen Haug:
Why We Have Never Used the Black-Scholes-Merton Option Pricing Formula

Nel nostro caso abbiamo un Phisical Risk Bidding che non puo' essere asseverato.

Poichè a monte l'offerta (dealer) risponde al criterio di normalità ad esso si sovrappone, almeno per gli strike vicini allo spot.

Ma poi osservando bene le volatilità implicite verso la coda dello smile partono per la tangente, contraddicendo il principio cardine del processo martingala: costanza di sigma.

PS
Spostatemi al manicomio o ad econometria, che è eguale.

Mastro, fammi capire, sai che sono un po' lento...

mi stai dicendo che una media pesata degli strike è un buon predittore sotto la misura di probabilità "fisica"?

Ho letto il paper. Ma tutto si riconcilia se ammetti sigma non costante, no?

Voglio dire: tutti sanno che lo smile è il numero sbagliato da mettere nella formula sbagliata per avere il risultato giusto, ma non per questo non funziona, no?

:mmmm:

Buona giornata,
ale

Salviati A. 27-02-10 10:50

Siamo di fronte ad un crivello logico.
Empiricamente sappiamo che la varianza non è stabile ma oscillante ed in alcuni casi ha addirittura un trend locale. Varianza della varianza.
Una probabilità teorica non l'abbiamo, ma abbiamo una probabilità fisica.
Il miglior predittore di probabilità"fisica" è empiricamente l'ultimo elemento della serie stessa. Il che implica una stazionarietà che in premessa abbiamo rigettato.
Il corto circuito logico sta proprio nell'ultimo elemento della serie. In mancanza di altro e per comune consenso si assume che Lui sia il miglior predittore, anche se logicamente non puo' essere, ma lo diviene in certa qual misura per adesione collettiva al modello errato. Il modello errato si autoavvera.

Alcune tecniche operative sulle opzioni (engagement en masse: Taleb) sono basate sullo spazzolamente delle aree periferiche delle distribuzioni, con la certezza di pescaggio perchè il cigno nero non è raro. E' semplicemente errata la credenza che lo sia. Ma ammesso che sia vera il semplie fatto che si vada a caccia di cigni neri modifica la curva di probabilità e i cigni neri si affollano, materializzandosi dal nulla.

Sig. Ernesto 27-02-10 11:17

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A. (Messaggio 24529679)
Siamo di fronte ad un crivello logico.
Empiricamente sappiamo che la varianza non è stabile ma oscillante ed in alcuni casi ha addirittura un trend locale. Varianza della varianza.
Una probabilità teorica non l'abbiamo, ma abbiamo una probabilità fisica.
Il miglior predittore di probabilità"fisica" è empiricamente l'ultimo elemento della serie stessa. Il che implica una stazionarietà che in premessa abbiamo rigettato.
Il corto circuito logico sta proprio nell'ultimo elemento della serie. In mancanza di altro e per comune consenso si assume che Lui sia il miglior predittore, anche se logicamente non puo' essere, ma lo diviene in certa qual misura per adesione collettiva al modello errato. Il modello errato si autoavvera.

Alcune tecniche operative sulle opzioni (engagement en masse: Taleb) sono basate sullo spazzolamente delle aree periferiche delle distribuzioni, con la certezza di pescaggio perchè il cigno nero non è raro. E' semplicemente errata la credenza che lo sia. Ma ammesso che sia vera il semplie fatto che si vada a caccia di cigni neri modifica la curva di probabilità e i cigni neri si affollano, materializzandosi dal nulla.


:mmmm:

Non mi risulta.

Cren 27-02-10 11:30

Codice:

Previsione per il 19/03/2010:             

SAIPEM atteso = 22,41  -7,72%     

Limite superiore = 24,15
Limite inferiore = 21,51

Ieri ha chiuso a 24,29. Non ho guardato le aspettative per il 16 aprile, ma certo è interessante che ci credano in pochi oltre i 24,15 per marzo.

Salviati A. 27-02-10 11:51

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 24529838)
:mmmm:

Non mi risulta.

:angry:

Salviati A. 27-02-10 11:54

Citazione:

Originalmente inviato da ale1984 (Messaggio 24529589)



Ho letto il paper. Ma tutto si riconcilia se ammetti sigma non costante, no?
ale

Haug ci prende tutti per i fondelli, come Taleb.
Dopo quello di Hull, ha scritto uno dei migliori libri per il calcolo del prezzo di qualsiasi tipo di opzione. Molto sul pratico.

Salviati A. 27-02-10 12:00

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24529898)
Codice:

Previsione per il 19/03/2010:             

SAIPEM atteso = 22,41  -7,72%     

Limite superiore = 24,15
Limite inferiore = 21,51

Ieri ha chiuso a 24,29. Non ho guardato le aspettative per il 16 aprile, ma certo è interessante che ci credano in pochi oltre i 24,15 per marzo.

Prova a proiettare si giugno.
Me fai veni' un infarto...ce l'ho in carico...

Salviati A. 27-02-10 12:22

Fatto.
SAIPEM giugno

Put 20,69294118
Avg 22,39209373
Call 24,09124629


Close 26/2/10 24.29
Una bella botta.
Speriamo che si sbagliano tutti.

Sig. Ernesto 27-02-10 13:04

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A. (Messaggio 24530004)
:angry:


Cheddevofa......non mi risulta.

"il cigno nero non è raro. E' semplicemente errata la credenza che lo sia"

:mmmm:

Macchè....non mi risulta proprio.

:)

Salviati A. 27-02-10 13:13

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 24530330)
Cheddevofa......non mi risulta.

"il cigno nero non è raro. E' semplicemente errata la credenza che lo sia"

:mmmm:

Macchè....non mi risulta proprio.

:)

Bravo.

Salviati A. 27-02-10 13:18

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 24530330)
Cheddevofa......non mi risulta.

"il cigno nero non è raro. E' semplicemente errata la credenza che lo sia"

:mmmm:

Macchè....non mi risulta proprio.

:)

E' una questione semantica.
Bella giornata oggi, vero?

Sig. Ernesto 27-02-10 13:38

No..non si tratta di semantica.

E' che non ha senso parlare di rarità considerando solo uno di due eventi equiprobabili.


E' piuttosto semplice...:)

Salviati A. 27-02-10 14:02

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 24530493)
No..non si tratta di semantica.

E' che non ha senso parlare di rarità considerando solo uno di due eventi equiprobabili.


E' piuttosto semplice...:)

Si Ernesto hai ragione.

Salviati A. 27-02-10 14:03

Cmq mi sto attrezzando per i mondiali di calcio.
AmericanBar, video a parete, audio stereo...sub woofer...
...questo nella casa al mare: vista sul porticciolo.

Salviati A. 27-02-10 14:59

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 24530493)
No..non si tratta di semantica.

E' che non ha senso parlare di rarità considerando solo uno di due eventi equiprobabili.


E' piuttosto semplice...:)

Fuor da scherzi; hai ragione.
Si chiama collasso delle probabilità, in logica fuzzy.
Se devo scegliere una bottiglia d'acqua gasata tra 200 (150liscia+50gasata)
ho probabilità 50/200.
Se prendo una bottiglia a caso e la porgo ad una terza persona, questa terza persona ha 1/2 di probabilità che sia gasata la bottiglia che sta aprendo.

L'anno scorso con questo esempio ci ho perso un amico.

PS
Postulato valido solo in logica fuzzy, ma non in logica Bayesiana.

Sig. Ernesto 27-02-10 15:49

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A. (Messaggio 24530828)
Fuor da scherzi; hai ragione.
Si chiama collasso delle probabilità, in logica fuzzy.
Se devo scegliere una bottiglia d'acqua gasata tra 200 (150liscia+50gasata)
ho probabilità 50/200.
Se prendo una bottiglia a caso e la porgo ad una terza persona, questa terza persona ha 1/2 di probabilità che sia gasata la bottiglia che sta aprendo.

L'anno scorso con questo esempio ci ho perso un amico.

PS
Postulato valido solo in logica fuzzy, ma non in logica Bayesiana.

Grazie.

Per gli altri,

Buon WE.

Sig. Ernesto 27-02-10 15:54

Aggiungerei che "i cigni" so "cigni". Il colore è una convenzione.

Ma qui entrerebbe in gioco il mio terzo neurone che sveglio solo in casi eccezionali.

Chiamate Taleb, Kurtosis sul Wilmott.

Cren 01-03-10 19:23

Codice:

Previsione per il 19/03/2010:              Previsione per il 16/04/2010:

FTSE MIB atteso = 21.479,80  +0,75%      FTSE MIB atteso = 22.164,06  +3,96%

Limite superiore = 23.427,61              Limite superiore = 23.782,95
Limite inferiore = 19.758,81              Limite inferiore = 19.968,26

Media target ponderata OI, per l'aritmetica usate la calcolatrice.

Cren 02-03-10 20:10

Codice:

Previsione per il 19/03/2010:              Previsione per il 16/04/2010:

FTSE MIB atteso = 21.482,47  +0,24%      FTSE MIB atteso = 22.186,03  +3,52%

Limite superiore = 23.387,95              Limite superiore = 23.783,69
Limite inferiore = 19.765,62              Limite inferiore = 19.939,67

Media target ponderata OI, per l'aritmetica usate la calcolatrice. Ma se mettessi su un piccolo e leggerissimo sito dove pubblico i forecast lo leggereste? Più che altro per non dover usare questa discussione come uno schermo, che è scomodo...

Cren 03-03-10 19:57

Codice:

Previsione per il 19/03/2010:              Previsione per il 16/04/2010:

FTSE MIB atteso = 21.519,57  -1,04%      FTSE MIB atteso = 22.217,11  +2,17%

Limite superiore = 23.395,27              Limite superiore = 23.853,89
Limite inferiore = 19.784,13              Limite inferiore = 19.942,35

Media target ponderata OI, per l'aritmetica usate la calcolatrice. A questo indirizzo trovate tutte le aspettative del mercato anche per maggio. Non ridete per le pagine a corredo, me le ha scritte un amico che fa marketing (grazie, Max) :D

Nel frattempo faccio notare come sia evidente che il "canale" si stia spostando lentamente verso l'alto. Che ne pensate?

Nicolas Flamel 03-03-10 20:30

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24558832)
Codice:

Previsione per il 19/03/2010:              Previsione per il 16/04/2010:

FTSE MIB atteso = 21.482,47  +0,24%      FTSE MIB atteso = 22.186,03  +3,52%

Limite superiore = 23.387,95              Limite superiore = 23.783,69
Limite inferiore = 19.765,62              Limite inferiore = 19.939,67

Media target ponderata OI, per l'aritmetica usate la calcolatrice. Ma se mettessi su un piccolo e leggerissimo sito dove pubblico i forecast lo leggereste? Più che altro per non dover usare questa discussione come uno schermo, che è scomodo...

ottima iniziativa

Cren 03-03-10 20:34

Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 24571039)
ottima iniziativa

Fatto OK! Se vedo che l'iniziativa ha successo per numero di visite mi spingo anche ai mesi successivi, o magari su altri indici o sui titoli più trattati... Vediamo :)

Nicolas Flamel 03-03-10 20:45

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24571067)
Fatto OK! Se vedo che l'iniziativa ha successo per numero di visite mi spingo anche ai mesi successivi, o magari su altri indici o sui titoli più trattati... Vediamo :)

non ti posso bollinare perchè devo votare prima altri utenti.
Sarebbe interessante soprattutto creare uno storico di previsioni per poi studiarle successivamente per cui se riesci ad archiviare le previsioni sarebbe utile.

Cren 03-03-10 20:52

Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 24571193)
non ti posso bollinare perchè devo votare prima altri utenti.
Sarebbe interessante soprattutto creare uno storico di previsioni per poi studiarle successivamente per cui se riesci ad archiviare le previsioni sarebbe utile.

Devo organizzarmi a tal proposito. Nel frattempo faccio i forecast anche qui su questo thread, così almeno uno storico rimane di sicuro. Immagino tu stia pensando, come penso io, che diagrammare a mo' di Bande di Bollinger (suggerimento given by Salviati A.) i limiti inferiori e superiori giorno per giorno sia un espediente per sviluppare una strategia di trading (potrei azzardarmi a dire trading system) basata sulle aspettative.

austin 03-03-10 21:24

bravo

Nicolas Flamel 04-03-10 11:14

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24571274)
Devo organizzarmi a tal proposito. Nel frattempo faccio i forecast anche qui su questo thread, così almeno uno storico rimane di sicuro. Immagino tu stia pensando, come penso io, che diagrammare a mo' di Bande di Bollinger (suggerimento given by Salviati A.) i limiti inferiori e superiori giorno per giorno sia un espediente per sviluppare una strategia di trading (potrei azzardarmi a dire trading system) basata sulle aspettative.

:yes:

Scalpo 04-03-10 17:16

tutto molto interessante


vorrei chiedere a Mistral e Fea o a chi si interessa di opzioni, dove posso trovare degli storici per effettuare dei test sul passato, e verificare l'esistenza di correlazioni significative.


grazie

;)

Mistral 04-03-10 18:02

Citazione:

Originalmente inviato da Scalpo (Messaggio 24581302)
tutto molto interessante


vorrei chiedere a Mistral e Fea o a chi si interessa di opzioni, dove posso trovare degli storici per effettuare dei test sul passato, e verificare l'esistenza di correlazioni significative.


grazie

;)


storici di che strumento?

saluti
M

Cren 04-03-10 19:17

Codice:

Previsione per il 19/03/2010:              Previsione per il 16/04/2010:

FTSE MIB atteso = 21.492,74  -1,61%      FTSE MIB atteso = 22.167,23  +1,48%

Limite superiore = 23.282,34              Limite superiore = 23.873,78
Limite inferiore = 19.809,26              Limite inferiore = 19.913,13

Media target ponderata OI, per l'aritmetica usate la calcolatrice. A questo indirizzo trovate tutte le aspettative del mercato anche per maggio. Non ridete per le pagine a corredo, me le ha scritte un amico che fa marketing (grazie, Max) :D

Scalpo 04-03-10 19:37

Citazione:

Originalmente inviato da Mistral (Messaggio 24581961)
storici di che strumento?

saluti
M

storici per validare questo: quindi OI , tutti gli strike, tutte le scadenze, sottostante direi DAX, EUSTOX, ma anche FIB.

perchè mi è venuta un'ideuzza


grazie :)



Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A. (Messaggio 24488832)
L'unica cosa certa nel campo delle opzioni è che i nostri calcoli sono sempre sbagliati. E' un mondo convenzionale, dove ci si è sposati la causa della lognormalità della distribuzione delle probabilità. Il che non è.

Se non le dobbiamo tradare poco male, le usiamo come test di aspettative di eventi futuri. Il che è anch'esso un errore, ma è minore. E gode comunque del principio mandria. Sono in molti a seguire il call/put ratio. Non lo fanno perchè glielo ha prescritto il medico-

Gli strike con OI ITM vanno ricompresi, a mio modo di vedere, perchè comunque denunciano le aspettative. Chi è in perdita di limare il loss, chi è in utile di incrementarlo. Oppure lo spread bid/ask è talmente ampio da penalizzare entrambe le parti che decidono di tirare avanti.

Le scadenze da tenere in conto sono le trimestrali canoniche piu' la mensile piu' vicina.

Si opera sulla media ponderata (scadenza per scadenza) dei put e dei call
dopo di che si fa la media. Otterremo una banda d'oscillazione Min Max + un target medio atteso su quella scadenza. I dati li trova sul sito borsa italiana.
Storici nisba. Esistono solo gli storici dei prezzi.


Su settembre abbiano un'attesa target a 22469 ( tra 20765 e 24173)
salvo smentite e cambiamenti di rotta.


maveri75 04-03-10 21:08

Citazione:

Originalmente inviato da Scalpo (Messaggio 24581302)
tutto molto interessante


vorrei chiedere a Mistral e Fea o a chi si interessa di opzioni, dove posso trovare degli storici per effettuare dei test sul passato, e verificare l'esistenza di correlazioni significative.


grazie

;)

Non ce ne sono qui in Italia, all'estero si e a carissimo prezzo ( a meno che uno non si accontenti di pochissimo storico roba di 3 mesi, quindi poco) https://datashop.deutsche-boerse.com...oduct/2200&2Dm

Scalpo 05-03-10 00:21

Citazione:

Originalmente inviato da maveri75 (Messaggio 24583972)
Non ce ne sono qui in Italia, all'estero si e a carissimo prezzo ( a meno che uno non si accontenti di pochissimo storico roba di 3 mesi, quindi poco) https://datashop.deutsche-boerse.com...oduct/2200&2Dm


grazie, già sapevo dei dati eurex a pagamento, ma magari qualcuno che fa opt ha degli storici che può mettere a disposizione? 3 -5 anni ?

ma mi sa che chi fa opt non storicizza nulla :confused:

Cmq ritengo possa essere un'esplicativa molto importante ;) in quanto uno dei pochi indicatori di sentiment di tipo quantitativo (cioè non basato su interviste). Una di quelle che (assieme ai credit default swap, che però sono indicatori di rischio di credito, non di sentiment), ho sempre rinunciato ad utilizzare nella modellisitica di quelli che iniziano un minimo ad avvicinarsi a dei veri forecast multivariati, per via della difficoltà di reperimento dei dati.

Dati che spesso sono mero appannaggio di banche.

Però gli OI per ogni strike, cpzolina ce li dovrei potere avere, gratis.

Mistral 05-03-10 08:29

Citazione:

Originalmente inviato da Scalpo (Messaggio 24583046)
storici per validare questo: quindi OI , tutti gli strike, tutte le scadenze, sottostante direi DAX, EUSTOX, ma anche FIB.

perchè mi è venuta un'ideuzza


grazie :)


Non credo sia disponibile uno storico su optindex neanche via Bloomberg o Reuters.
Comunque mi informo in modo più approfondito.

saluti
M

Salviati AA 05-03-10 09:06

Mi sembra che si stia scoprendo l'acqua calda.
Tra i primi post di questo 3d ho messo in evidenza che l'OI e il C/P ratio risalgono agli anni 70.
Che i FOListi vecchi e i Newbies caccino gridolini di piacere ed autocompiacimento alle idee che gli starebbero venedo per l'uso di questi dati , mah!....

Dati storici: Reuters a pagamento. CC&G solo per istituzionali, a pagamento.
Dati di traders: i traders storicizzano, ma non mettono a disposizione.
Gesto a manico d'ombrello sottinteso.

Scalpo 05-03-10 09:46

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati AA (Messaggio 24586198)
Mi sembra che si stia scoprendo l'acqua calda.

Leggi attentamente prima di esprimerti.

Certo che l'OI non l'abbiamo scoperto noi.

E' l'applicazione alla quale mi riferisco che invece te non conosci.


comq grazie per la conferma dei dati pagamento.

Salviati AA 05-03-10 10:07

Citazione:

Originalmente inviato da Scalpo (Messaggio 24586788)
Leggi attentamente prima di esprimerti.

Certo che l'OI non l'abbiamo scoperto noi.

E' l'applicazione alla quale mi riferisco che invece te non conosci.


comq grazie per la conferma dei dati pagamento.

In campo Opzioni cio' che era "lecitamente" possibile congetturare, compreso stravaganti correlazioni tipo cross, pair è stato provato.
Ma ogni Newbie ovviamente deve sbatterci la testa da solo.

Il modo piu' proficuo per lavorarecon le opzioni è rimanere con i piedi perterra e sfruttare le relazioni tra opzioni e relativo sottostante (derivate 1 e 2).

Poi fate come volete, tanto è sempre il paper trading che va alla grande in FOL.

scalpa 05-03-10 14:48

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati AA (Messaggio 24587086)
Il modo piu' proficuo per lavorarecon le opzioni è rimanere con i piedi perterra e sfruttare le relazioni tra opzioni e relativo sottostante (derivate 1 e 2)

puoi farci un esempio di operatività di tal tipo? :confused:

se posso, ne approfitto per un quesito

se si acquista una put isoalpha e la società sottostante fallisce o va in delisting

l'acquirente della put perde solo il premio? :confused:

o peggio se non ha il sottostante da consegnare si ritroverebbe short di tutte le azioni previste dal lotto perdendo così ben più del premio? :mmmm:

grazie :bow:

Feanor 05-03-10 15:23

A me non piace il forecasting cosi come lo sto leggendo. Faccio notare che abbiamo appena rotto i 22000 punti, sogliola super-critica.

Se vogliamo vedere dove siamo al 19/03/2010 il forecasting non può essere dinamico. Altrimenti a che serve? Se voglio vendere put o call mi interessa sapere dove non andrà (e certo non su strike cosi vicini). E siccome se opero su scadenza maggio, ad esempio, opero oggi o comunque in sti giorni, il forecasting auto-correttivo che varia a seconda delle OI non vedo come possa essere utile. Ho poco tempo e non so se ho reso l'idea.

Leggendo sopra ho letto vari numeri per il 19/03/2010. Preferirei un range tipo "21500" +/- 250 punti. Ma non che un giorno dica "21480" il giorno dopo "21530" e cosi via. Altrimenti è come l'oroscopo.

Salviati AA 05-03-10 16:20

Citazione:

Originalmente inviato da scalpa (Messaggio 24591331)
puoi farci un esempio di operatività di tal tipo? :confused:

se posso, ne approfitto per un quesito

se si acquista una put isoalpha e la società sottostante fallisce o va in delisting

l'acquirente della put perde solo il premio? :confused:

o peggio se non ha il sottostante da consegnare si ritroverebbe short di tutte le azioni previste dal lotto perdendo così ben più del premio? :mmmm:

grazie :bow:

Le ipotesi di delisting sono previste nei mercati regolamemtati.
A tal proposito c'è un'apposita sezione nel sito di Borsa Italiana.


L'operatività con le greche (come si chiamano le derivate tra opzioni, strike e tempo nelle varie combinazioni) non si puo' nemmeno accennare in un post.

Anche per questo argomento c'è un tutorial nel sito Borsa Italiana (sezione derivati).

Mistral 05-03-10 16:33

In merito a quanto sopra copio e incollo una risposta di Luca Stellato ad un identico quesito.
saluti
Mistral

Gent.mo Marko,

nel caso di fallimento di una società quotata sulla quale siano presenti opzioni e conseguente delisting del titolo, sarà cura della borsa sulla quale sono quotate le opzioni comunicare il prezzo al quale regolare le opzioni stesse.

In linea teorica l'acquirente di una call perderà interamente il premio pagato, così come il venditore della call incasserà interamente il premio; sempre il linea teorica il compratore di put dovrebbe guadagnare l'intero ammontare corrispondente al prodotto tra prezzo di esercizio e numero di azioni controllate al netto del premio pagato, così come il venditore in modo speculare dovrebbe perdere questo ammontare.
Il caso delle PUT è comunque più difficile da gestire dal punto di vista pratico, soprattutto se il default arriva come "shock inatteso", in quanto il venditore di PUT potrebbe avere seri problemi a far fronte al proprio impegno.

Luca Stellato
________________
Education&Training
IW Bank SpA

Salviati AA 05-03-10 17:05

Citazione:

Originalmente inviato da Mistral (Messaggio 24593503)
In merito a quanto sopra copio e incollo una risposta di Luca Stellato ad un identico quesito.
saluti
Mistral

Gent.mo Marko,

nel caso di fallimento di una società quotata sulla quale siano presenti opzioni e conseguente delisting del titolo, sarà cura della borsa sulla quale sono quotate le opzioni comunicare il prezzo al quale regolare le opzioni stesse.

In linea teorica l'acquirente di una call perderà interamente il premio pagato, così come il venditore della call incasserà interamente il premio; sempre il linea teorica il compratore di put dovrebbe guadagnare l'intero ammontare corrispondente al prodotto tra prezzo di esercizio e numero di azioni controllate al netto del premio pagato, così come il venditore in modo speculare dovrebbe perdere questo ammontare.
Il caso delle PUT è comunque più difficile da gestire dal punto di vista pratico, soprattutto se il default arriva come "shock inatteso", in quanto il venditore di PUT potrebbe avere seri problemi a far fronte al proprio impegno.

Luca Stellato
________________
Education&Training
IW Bank SpA


In alcuni casi concreti si è pervenuti in sede di arbitrato alla liquidazione cash
dei contratti su azioni in delisting. il fair value è stato determinato con binomiale CCR(100 iter) facendo riferimento al prezzo del sottostante alla data di delisting.

Per i default, sinora mi pare la sola Alitalia, ci si inserisce nella massa fallimentare e la posizione verrà compensata dalla Procedura in contanti, se una delle controparti è impossibilitata alla consegna.

Salviati AA 05-03-10 17:24

Il valore teorico di un'azione in default è zero, per definizione giuridica dello stato d'insolvenza: il patrimonio netto non è bastevole a coprire il disavanzo tra attivo e passivo.

Il curatore fallimentare o il commissario liquidatore non ha nessun interesse concreto ad escutere un contratto PUT, in quanto l'azione sottostante non ha valore di realizzo (in via generale) e non servirebbe per il pagamento dei creditori.

Mistral 05-03-10 17:29

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati AA (Messaggio 24594151)
In alcuni casi concreti si è pervenuti in sede di arbitrato alla liquidazione cash
dei contratti su azioni in delisting. il fair value è stato determinato con binomiale CCR(100 iter) facendo riferimento al prezzo del sottostante alla data di delisting.

Per i default, sinora mi pare la sola Alitalia, ci si inserisce nella massa fallimentare e la posizione verrà compensata dalla Procedura in contanti, se una delle controparti è impossibilitata alla consegna.

Smettendo un attimo i panni dell' operatore e valutando le cose in modo obiettivo non credi che il problema siano in primis i market maker?
O meglio i regolamenti a cui fanno riferimento
In effetti vi sono parti controverse su i tempi di esposizione e sulle risposte e obblighi in fasi di mercato particolare e con sottostanti in area di crisi.
Perchè in effetti non vi è una carenza di tipo tecnico temporale per uscire dalle posizioni... e che non espongono per giorni e non rispondono a i request, o se lo fanno si mettono con spread incredibili.

Ho visto persone disperate in sala dopo l' 11 settembre , ho visto persone sulla carta con gain incredibili annullati dal rientro dei MM nei giorni sucessivi.
Certo Sept 11 è stato Il cigno nero per eccellenza un cigno nero che ha spazzato via anche Taleb .

saluti
M

scalpa 05-03-10 17:33

gentilissimi, grazie per le risposte :bow:

Salviati AA 05-03-10 17:46

Citazione:

Originalmente inviato da Mistral (Messaggio 24594653)
Smettendo un attimo i panni dell' operatore e valutando le cose in modo obiettivo non credi che il problema siano in primis i market maker?
O meglio i regolamenti a cui fanno riferimento
In effetti vi sono parti controverse su i tempi di esposizione e sulle risposte e obblighi in fasi di mercato particolare e con sottostanti in area di crisi.
Perchè in effetti non vi è una carenza di tipo tecnico temporale per uscire dalle posizioni... e che non espongono per giorni e non rispondono a i request, o se lo fanno si mettono con spread incredibili.

Ho visto persone disperate in sala dopo l' 11 settembre , ho visto persone sulla carta con gain incredibili annullati dal rientro dei MM nei giorni sucessivi.
Certo Sept 11 è stato Il cigno nero per eccellenza un cigno nero che ha spazzato via anche Taleb .

saluti
M


Il problema è principalmente dei MM.
Ma.....
per contratti ITM ed ATM non hanno problemi al ricollocamento, ed evitano accuratamente di esporsi.
Per livelli OTM e DOTM (dove bazzichi te) praticano degli spread monstre tal che anche se viene un tracollo del 10% ci stanno dentro. Poi a riapertura borse i polli si riaffacciano.

Oggi
FTMIB Jun 17500 BID 116 ASK 136 spread ask/bid 17%

ma se la vola s'innalza lo spread si allarga a dismisura.

Oggi li ho stuzzicati: mi hanno passato solo un ordine in halfSpread.
Dopo si sono messi paura e sono stati irremovibili e ho dovuto sudare sette maglie di lana per poche decine di pezzi a prezzi decenti senza regalare loro troppo, visto che la mia contropartita era il MM e il book era vuoto.

Mistral 05-03-10 17:57

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati AA (Messaggio 24594998)
Il problema è principalmente dei MM.
Ma.....
per contratti ITM ed ATM non hanno problemi al ricollocamento, ed evitano accuratamente di esporsi.
Per livelli OTM e DOTM (dove bazzichi te) praticano degli spread monstre tal che anche se viene un tracollo del 10% ci stanno dentro. Poi a riapertura borse i polli si riaffacciano.

Oggi
FTMIB Jun 17500 BID 116 ASK 136 spread ask/bid 17%

ma se la vola s'innalza lo spread si allarga a dismisura.

Oggi li ho stuzzicati: mi hanno passato solo un ordine in halfSpread.
Dopo si sono messi paura e sono stati irremovibili e ho dovuto sudare sette maglie di lana per poche decine di pezzi a prezzi decenti senza regalare loro troppo, visto che la mia contropartita era il MM e il book era vuoto.


Si infatti "dove bazzico io" se piazzi la vendita in halfSpread ...se è una vendita son gentili a meno che non ci sia la giornata strana ti servono subito,ma ...se provi a ricoprirti sullo stesso strumento stesso momento ahahahhahhah altro che al centro dello spread ...
perchè loro lo vogliono sapere se ti stai coprendo o se è una vendita pura
però in tutti i congressi e convention e option laboratories che ho frequentato nessuno lo dice mai , perchè? perchè nessuno dice ai pivelli dovete mettere la crocetta , dovete farvi capire...
mi viene un sospetto saranno mica tutti Mm gli istituzionali che organizzano ste feste??:eek:;)
mhmmmm
(mi vengono in mente figure retoriche che non posso citare)

bye
M

Salviati AA 05-03-10 17:59

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati AA (Messaggio 24594998)
Il problema è principalmente dei MM.
Ma.....
per contratti ITM ed ATM non hanno problemi al ricollocamento, ed evitano accuratamente di esporsi.
Per livelli OTM e DOTM (dove bazzichi te) praticano degli spread monstre tal che anche se viene un tracollo del 10% ci stanno dentro. Poi a riapertura borse i polli si riaffacciano.

Oggi
FTMIB Jun 17500 BID 116 ASK 136 spread ask/bid 17%

ma se la vola s'innalza lo spread si allarga a dismisura.

Oggi li ho stuzzicati: mi hanno passato solo un ordine in halfSpread.
Dopo si sono messi paura e sono stati irremovibili e ho dovuto sudare sette maglie di lana per poche decine di pezzi a prezzi decenti senza regalare loro troppo, visto che la mia contropartita era il MM e il book era vuoto.


Questa la testimonianza di quanto dico.
Il MM si è sbloccato quando NY ha dato chiari segni.
Ma prima chiappette strette.
Altro che paper trading....

Ho causato la modifica di qualche livello di Open Interest.
.

Mistral 05-03-10 18:13

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati AA (Messaggio 24595179)
Questa la testimonianza di quanto dico.
Il MM si è sbloccato quando NY ha dato chiari segni.
Ma prima chiappette strette.
Altro che paper trading....

Ho causato la modifica di qualche livello di Open Interest.
.

ma metti ordine esegui o cancella?
no perchè Ti odieranno davvero...

:D

hihi

Mistral

Cren 05-03-10 22:49

Codice:

Previsione per il 19/03/2010:              Previsione per il 16/04/2010:

FTSE MIB atteso = 21.537,66  -3,32%      FTSE MIB atteso = 22.052,99  -1,01%

Limite superiore = 23.425,02              Limite superiore = 23.408,31
Limite inferiore = 19.962,31              Limite inferiore = 20.079,91

Media target ponderata OI, per l'aritmetica usate la calcolatrice. A questo indirizzo trovate tutte le aspettative del mercato anche per maggio. Non ridete per le pagine a corredo, me le ha scritte un amico che fa marketing (grazie, Max) :D

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati AA (Messaggio 24587086)
Il modo piu' proficuo per lavorarecon le opzioni è rimanere con i piedi perterra e sfruttare le relazioni tra opzioni e relativo sottostante (derivate 1 e 2).

Può spiegarsi meglio, per favore? :)

Citazione:

Originalmente inviato da Feanor (Messaggio 24592089)
A me non piace il forecasting cosi come lo sto leggendo. Faccio notare che abbiamo appena rotto i 22000 punti, sogliola super-critica.

Se vogliamo vedere dove siamo al 19/03/2010 il forecasting non può essere dinamico. Altrimenti a che serve? Se voglio vendere put o call mi interessa sapere dove non andrà (e certo non su strike cosi vicini). E siccome se opero su scadenza maggio, ad esempio, opero oggi o comunque in sti giorni, il forecasting auto-correttivo che varia a seconda delle OI non vedo come possa essere utile. Ho poco tempo e non so se ho reso l'idea.

Leggendo sopra ho letto vari numeri per il 19/03/2010. Preferirei un range tipo "21500" +/- 250 punti. Ma non che un giorno dica "21480" il giorno dopo "21530" e cosi via. Altrimenti è come l'oroscopo.

Come ha detto Salviati A., il valore atteso è ben poco indicativo. Si può prendere media aritmetica, ponderata, moda o mediana, per quel che ne so. Contano molto di più i limiti inferiore e superiore. Comunque ci si mette pochissimo a modificare l'impostazione e indicare un range come hai detto tu. Preferite così?

Salviati. 08-03-10 09:21

Il Put/Call Ratio si comporta come una BB, con simmetria approssimativamente buona, ma oscillante nel tempo. Non darei troppo peso al valore mediano o medio, ma piuttosto alla posizione del valore spot rispetto ai boundaries.

P.e.
Saipem che è in trend positivo si appoggia al limite superiore, FTMIB che lateralizza è in posizione mediana.

Cren 08-03-10 22:11

Codice:

Previsione per il 19/03/2010:              Previsione per il 16/04/2010:

FTSE MIB atteso = 21.526,81  -3,89%        FTSE MIB atteso = 22.172,71  -1,01%

Limite superiore = 23.339,68              Limite superiore = 23.878,17
Limite inferiore = 19.885,80              Limite inferiore = 20.010,25

Media target ponderata OI, per l'aritmetica usate la calcolatrice. A questo indirizzo trovate tutte le aspettative del mercato anche per maggio. Non ridete per le pagine a corredo, me le ha scritte un amico che fa marketing (grazie, Max) :D

Cren 09-03-10 18:49

Codice:

Previsione per il 19/03/2010:              Previsione per il 16/04/2010:

FTSE MIB atteso = 21.541,62  -3,64%        FTSE MIB atteso = 22.174,30  -0,81%

Limite superiore = 23.344,15              Limite superiore = 23.907,81
Limite inferiore = 19.884,04              Limite inferiore = 20.058,57

Media target ponderata OI, per l'aritmetica usate la calcolatrice. A questo indirizzo trovate tutte le aspettative del mercato anche per maggio.

@ndy 09-03-10 20:01

Citazione:

Originalmente inviato da Feanor (Messaggio 24592089)
A me non piace il forecasting cosi come lo sto leggendo. Faccio notare che abbiamo appena rotto i 22000 punti, sogliola super-critica.

Se vogliamo vedere dove siamo al 19/03/2010 il forecasting non può essere dinamico. Altrimenti a che serve? Se voglio vendere put o call mi interessa sapere dove non andrà (e certo non su strike cosi vicini). E siccome se opero su scadenza maggio, ad esempio, opero oggi o comunque in sti giorni, il forecasting auto-correttivo che varia a seconda delle OI non vedo come possa essere utile. Ho poco tempo e non so se ho reso l'idea.

Leggendo sopra ho letto vari numeri per il 19/03/2010. Preferirei un range tipo "21500" +/- 250 punti. Ma non che un giorno dica "21480" il giorno dopo "21530" e cosi via. Altrimenti è come l'oroscopo.

quoto........ :yes:
nn ne capisco il senso....
mah magari è un mio limite operativo

Salviati. 10-03-10 17:20

Citazione:

Originalmente inviato da Feanor (Messaggio 24592089)
A me non piace il forecasting cosi come lo sto leggendo. Faccio notare che abbiamo appena rotto i 22000 punti, sogliola super-critica.

Se vogliamo vedere dove siamo al 19/03/2010 il forecasting non può essere dinamico. Altrimenti a che serve? Se voglio vendere put o call mi interessa sapere dove non andrà (e certo non su strike cosi vicini). E siccome se opero su scadenza maggio, ad esempio, opero oggi o comunque in sti giorni, il forecasting auto-correttivo che varia a seconda delle OI non vedo come possa essere utile. Ho poco tempo e non so se ho reso l'idea.

Leggendo sopra ho letto vari numeri per il 19/03/2010. Preferirei un range tipo "21500" +/- 250 punti. Ma non che un giorno dica "21480" il giorno dopo "21530" e cosi via. Altrimenti è come l'oroscopo.

La stima con il call/put Ratio non puo' essere in alcun modo del tipo puntuale perchè basata su dati eteroschedastici, semmai potremmo parlare di stima intervallare, a fiducia di grandezza imposta da circostanze esterne a noi non note.

Peraltro la o le variabili esogene non sono note nemmeno loro :wall: .
Molto meglio che usare la serie storica del sottostante, ma non si puo' azzardare piu' di tanto.

Stime con intervallo fiduciale piu' stretto rivengono da analisi cross section e data-panel. Ma non è roba da FOL. D'altra parte un buon trader con esperienza, se non ha bruciato il capitale per farsela, si barcamena anche senza. I risultati son quasi sempre però non all'altezza.


Smettela di parlare di target, conta solo lo spazio tra up/down [boundaries]


:D

http://img2.libreriauniversitaria.it...889735572g.jpg

Site proppite capatoste, e ciccosee

Maronne ce crosce iosce.

Cren 10-03-10 22:01

Codice:

Previsione per il 19/03/2010:              Previsione per il 16/04/2010:

FTSE MIB atteso = 21.523,61  -4,93%        FTSE MIB atteso = 22.210,71  -1,89%

Limite superiore = 23.383,61              Limite superiore = 23.975,75
Limite inferiore = 19.893,77              Limite inferiore = 20.191,87

Media target ponderata OI, per l'aritmetica usate la calcolatrice. A questo indirizzo trovate tutte le aspettative del mercato anche per maggio.

Gent.le prof. Salviati A., colgo le sue considerazioni come spunti e suggerimenti e cerco di allinearmi alle richieste degli altri amici: ritiene sia preferibile puntare maggiormente sull'evoluzione dei limiti piuttosto che sul valore atteso, no? Quindi propongo che potremmo discutere su come integrare le due seguenti "evoluzioni":
  1. lo spostamento dei limiti aventi medesima scadenza di giorno in giorno;
  2. l'interpolazione delle previsioni per i 2-3 mesi successivi.
Sarebbe bello se riuscissimo a integrare le due cose: giorno per giorno le bande per la scadenza più prossima cambiano leggermente e si possono rappresentare, ma cambiano anche quelle per le scadenza più lontane. O le rappresentiamo contemporaneamente oppure...

...facciamo una media ponderata dei limiti superiori (inferiori), ponderata con un parametro che acquisisce maggior peso per i limiti più lontani avvicinandosi alla scadenza dell'OI più prossimo. Non so se mi sono spiegato, massima disponibilità per spiegarmi meglio :)

Salviati. 10-03-10 22:12

Approfittiamo del fatto che perde 2 - 0.

Se Ella (Lei) mette il segno meno alla percentuale accanto a quello che Lei chiama dato atteso commette un errore di logica.
Inverte i segni. L'inversione puo' anche piacere, ma è meglio farla con le ******* degli altri.

a) Io non lo chiamerei FTMIB atteso, ma media
b) come tutte le medie del mondo essa è piu' lenta dei valori spot.

Ne tragga le conseguenze. Siamo di fronte ad un cross classico mediaVeloce/mediaLenta.
Il cross sì che indica una tendenza, non la media al denominatore, ma il rapporto.

Se poi piace così ai sui amici lettori del suo blog, la lasci pure com'è.
C'è chi muore in rettilineo (trend) c'è chi si sfracella ad un incrocio (di medie).




PS
Ie' na fatiche favve capi', lo cooose chiu' elementeri....
Na' crosce...

Salviati. 10-03-10 22:44

Silenzio...Cren tace
Cren è svenuto.

Concludendo.

Sulle scadenze vicine La media call/put funziona come media lenta rispetto alla media veloce rappresentata dai valori spot.


Le scadenze lontane, almeno tre mesi si mettono in fila con quelle che seguono per farne ludi aruspicensi.

Ma con quale vantaggio per il trading?

Cren 10-03-10 22:51

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24649047)
Approfittiamo del fatto che perde 2 - 0.

Se Ella (Lei) mette il segno meno alla percentuale accanto a quello che Lei chiama dato atteso commette un errore di logica.
Inverte i segni. L'inversione puo' anche piacere, ma è meglio farla con le ******* degli altri.

a) Io non lo chiamerei FTMIB atteso, ma media
b) come tutte le medie del mondo essa è piu' lenta dei valori spot.

Ne tragga le conseguenze. Siamo di fronte ad un cross classico mediaVeloce/mediaLenta.
Il cross sì che indica una tendenza, non la media al denominatore, ma il rapporto.

Se poi piace così ai sui amici lettori del suo blog, la lasci pure com'è.
C'è chi muore in rettilineo (trend) c'è chi si sfracella ad un incrocio (di medie).

Adoro le Sue risposte :D Francamente credo di essere l'unico lettore del sito, quindi lo modifico come piace a me :D Comunque gli "amici" erano quelli di questo Forum...

Tornando al forecast (che forecast non è): sono dell'idea di scartare definitivamente la media dei limiti, ponderata o semplice che sia, perchè è fuorviante. Torniamo al problema principale: se diagrammo i limiti, avrò delle discontinuità tipo scalino il giorno successivo alla scadenza delle opzioni, perchè in questo caso mi sposterei su di un nuovo orizzonte di aspettative e quasi sicuramente le nuove aspettative non si inseriranno perfettamente sulle vecchie. L'alternativa è appunto considerare, in ogni calcolo dei limiti, i valori delle scadenza successive, ma pesati in modo tale da renderli molto influenti vicino alla scadenza e poco nei periodi precedenti.

Che ne pensa? Inoltre: ritiene che il cross del close rispetto alla media possa avere un impiego operativo?

Salviati. 10-03-10 23:28

Sperimentare sempre nuove cose...
Anche se ogni cosa che facciamo nella maturità è figlia delle idee che (sia pure in nuce) avevamo a venti anni.

Non esistono dati a riguardo.
Dovrei sbobinare i file Reuters, per ricostruire gli OI. Ma nun ce penso nemmeno.

Poi, poi ce devo pensà...se stamo a ficcà in un loop autoreferenziale.
Le opzioni vengono trattate seguendo l'indice , l'indice viene trattato con un occhio alle opzioni e il fib corre appresso a tutti,

...namosene a dormì, famo come il principe di Condé.

Cren 11-03-10 18:56

1 Allegato/i
Interrompo le previsioni come condotte sino ad ora. Colgo i suggerimenti, quindi vediamo di usarle come fossero la Bande di Bollinger. Per ora limitiamoci alla scadenza più prossima, con l'inevitabile scalino allo scadere. Mi spiace per il fatto che l'orizzonte temporale è ridotto, purtroppo ho iniziato da poco e dobbiamo accontentarci di quello che passa il convento :( In blu il FTSE MIB, in rosso la banda superiore e in verde l'inferiore. Vedremo se saremo in grado di sfruttare i rimbalzi in qualche modo, inoltre dubito che vedremo di frequente dei cross. Aspetto ad aggiornare il sito finchè non ne avremo cavato qualcosa di decente.

Cren 11-03-10 19:17

1 Allegato/i
Ok, ho provato a diagrammare contemporaneamente forecast per marzo e per aprile. Idee?

Salviati. 11-03-10 19:49

John C.Hull
Opzioni, Futures ed altri derivati
Pearson - Prentice Hall
6^ edizione
pag.774

ale1984 11-03-10 22:00

Ho la settima in inglese, mi ritrovo nel glossario :p

ps. ordinato Espen Haug, azzo se son lenti a spedire...

ale1984 11-03-10 22:16

Capito:

Do not assume you can outguess the market.

Brevemente:
Alcuni traders potrebbero essere migliori di altri. Ma assolutamente nessuno ci azzecca sempre. Un trader che può prevedere la direzione in cui le variabili di mercato si muoveranno nel 60% dei casi, sta facendo un ottimo lavoro. Se un trader ha un track record straordinario (Robert Citron lo ebbe nei primi anni 90), probabilmente è frutto della fortuna più che di un'abilità di trading superiore.

Segue esempio.

pag. 756

Cren 11-03-10 22:49

Citazione:

Originalmente inviato da ale1984 (Messaggio 24663382)
Capito:

Do not assume you can outguess the market.

Brevemente:
Alcuni traders potrebbero essere migliori di altri. Ma assolutamente nessuno ci azzecca sempre. Un trader che può prevedere la direzione in cui le variabili di mercato si muoveranno nel 60% dei casi, sta facendo un ottimo lavoro. Se un trader ha un track record straordinario (Robert Citron lo ebbe nei primi anni 90), probabilmente è frutto della fortuna più che di un'abilità di trading superiore.

Segue esempio.

pag. 756

Allora nessuno che azzarda uno short se settimana prossima siamo attorno ai 23.200? :D Impavidi :p

Salviati. 11-03-10 22:53

Citazione:

Originalmente inviato da ale1984 (Messaggio 24663183)
Ho la settima in inglese, mi ritrovo nel glossario :p

ps. ordinato Espen Haug, azzo se son lenti a spedire...

CDROM prezioso.

Salviati. 11-03-10 22:57

x Hull

pag.757 della 6^ edizione: importanza dello stress test.

pag 758: Se un derivato è troppo richiesto è il modello che non è buono

Catullo 11-03-10 23:43

Ma guarda che bel thread................:)

Cren 12-03-10 21:21

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24663747)
x Hull

pag.757 della 6^ edizione: importanza dello stress test.

pag 758: Se un derivato è troppo richiesto è il modello che non è buono

Caro prof. Salviati., ma un modello di pricing dell'azionario basato sull'utilizzo degli strike ponderati OI come "barriere" che indirizzano il coefficiente angolare con cui il prezzo può salire o scendere... Quasi come sparare una Montecarlo col fattore di "disturbo" di Wiener sostituito dal coefficiente angolare pesato per l'OI ponderato sul totale degli OI... Avere alla fine un campo di variazione dei prezzi nel futuro graficamente simile alla Montecarlo ma basato su questi OI... E, infine, ciliegina sulla torta, determinare il prezzo dell'azione come P(0) + k... Dove k è la differenza tra la generazione di cassa se P(T) è maggiore e la perdita di cassa se P(T) è minore di P(0) (ovviamente attualizziamo tutto, ci mancherebbe)... Insomma, Lei come lo vedrebbe? Troppe ipotesi alla base o dice che posso mettermi su carta e penna?

Cren 12-03-10 21:36

1 Allegato/i
Tanto per gradire, continuiamo a guardare come ci muoviamo. State affilando le put? :D In realtà se i limiti per aprile sono entrambi maggiori dei limiti per marzo, possiamo azzardarci a dire che il mercato è ottimista? :rolleyes:

Cren 12-03-10 22:26

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24676534)
Caro prof. Salviati., ma un modello di pricing dell'azionario basato sull'utilizzo degli strike ponderati OI come "barriere" che indirizzano il coefficiente angolare con cui il prezzo può salire o scendere... Quasi come sparare una Montecarlo col fattore di "disturbo" di Wiener sostituito dal coefficiente angolare pesato per l'OI ponderato sul totale degli OI... Avere alla fine un campo di variazione dei prezzi nel futuro graficamente simile alla Montecarlo ma basato su questi OI... E, infine, ciliegina sulla torta, determinare il prezzo dell'azione come P(0) + k... Dove k è la differenza tra la generazione di cassa se P(T) è maggiore e la perdita di cassa se P(T) è minore di P(0) (ovviamente attualizziamo tutto, ci mancherebbe)... Insomma, Lei come lo vedrebbe? Troppe ipotesi alla base o dice che posso mettermi su carta e penna?

Porca *******, ma non ditemi che devo mettermi a tirare gli angoli col goniometro a mano :mad: Non c'è un modo per farlo in Excel? :mmmm: Son troppo stanco, ci provo domani :bye:

Salviati. 12-03-10 23:02

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24677010)
Porca *******, ma non ditemi che devo mettermi a tirare gli angoli col goniometro a mano :mad: Non c'è un modo per farlo in Excel? :mmmm: Son troppo stanco, ci provo domani :bye:

La vedo in crisi da sconforto?
Comunque nelle bande non ci sparerei mai un Montecarlo.
Personalmente, l'ho detto piu' volte, uso le bande come spazio di transizione per un cambio di stato (fuzzy).

Per cui c'è uno e solo un modo di usarle.
Noti che l'asimmetria c'è, ma non è un dato costante. E se nota bene l'asimmetria è concorde con lo stato del mercato.

Nel citato manuale di Hull va approfondito il capitolo 12. Processi Wiener e lemma di Ito.

Nei processi di Ito il tasso di deriva atteso e di varianza attesa possono variare nel tempo. Cosa assolutamente esclusa in un processo Stocastico simulato con Montecarlo.


Tutto sommato cmq una tale conoscenza non puo' portare ad un tasso di successi maggiore di 0.6.

Se vi capita un tasso maggiore preoccupatevi....e pura fortuna.

Salviati. 12-03-10 23:06

Ancora oggi le PUT sono piu' care delle Call.
La vol.implicita delle PUT è attualmente > di quella computata sulle Call: a parità di distanza dello spot.

Nel contempo l'asimmetria a favore delle PUT si va restringendo = Stalled.

Cren 13-03-10 01:10

Salviati., Lei è una miniera di informazioni e di spunti interessanti di riflessione. Farò appello alla mia profonda ignoranza e farò domande!
Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24677406)
Personalmente, l'ho detto piu' volte, uso le bande come spazio di transizione per un cambio di stato (fuzzy).

Continuo a non capire, nonostante abbia studiato i fondamenti della logica fuzzy, in che modo possa impiegarle. Se le utilizza per definire la funzione di appartenenza per qualche software in logica sfumata, è fuori dalla mia umile portata.
Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24677406)
Noti che l'asimmetria c'è, ma non è un dato costante. E se nota bene l'asimmetria è concorde con lo stato del mercato.

Che genere di media (se media ha usato) per evidenziare l'asimmetria? Deduco si tratti della curva in rosso, cioè dello sbilanciamento di una qualche forma di valor medio verso una delle due code. Palesemente non aritmetica, quindi una ponderata per..? Oppure la mediana? Ad occhio, mi sembra di osservare il contrario, cioè un centro di simmetria (sempre se si tratta della curva rossa) sbilanciato verso il limite inferiore in condizioni positive e viceversa. Questo è un argomento che vorrei approfondire con Lei, se me lo permette :)
Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24677406)
Tutto sommato cmq una tale conoscenza non puo' portare ad un tasso di successi maggiore di 0.6

Mi basta per togliermi qualche sfizio :D Ah, dimenticavo: mi basta anche per applicare Kelly :cool:

Al di là di queste considerazioni, non mi dica che ha saccheggiato Reuters per costruirsi quelle curve :eek: Tra l'altro oltre l'inizio del 2006, incredibile :bow:

Cren 13-03-10 01:15

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24677442)
Ancora oggi le PUT sono piu' care delle Call.
La vol.implicita delle PUT è attualmente > di quella computata sulle Call: a parità di distanza dello spot.

Nel contempo l'asimmetria a favore delle PUT si va restringendo = Stalled.

Questo mi riporta a un pensiero recente che mi è venuto di sfuggita mentre tornavo a casa: nel momento stesso in cui il prezzo del sottostante coincide con un determinato strike, il rapporto tra i prezzi delle put e delle call per quello strike non è un indicatore sintetico dell'"umore" del mercato c.ca salita/discesa? Se, ad esempio, la call è più costosa della corrispondente put quando il sottostante coincide con lo strike, non è un segnale di positività? Infatti non è possibile che la differenza tra i prezzi sia imputabile a in/out of the money, e la volatilità vale in entrambe le direzioni, quindi cosa ci rimane per spiegare la differenza di prezzo, se non le aspettative?

Salviati. 13-03-10 10:15

Ho usato Reuters ma solo per i prezzi delle opzioni Call/Put equidistanti dallo spot.

Per le opzioni vale la metafora assicurativa.


Prendiamo FTMIB Jun2010

Spot 22500
Put 21500 volimplicita 24.4% annuo
http://www.borsaitaliana.it/borsa/de...705176&lang=it
Call 23500 volimpl 21% annuo
http://www.borsaitaliana.it/borsa/de...733186&lang=it

Ho ottenuto il coefficiente di asimmetria per questo valore di distanza dal centro Modale (non mediano perchè nelle serie asimmetriche moda e media non corrispondono)

Quindi se io voglio assicurare una perdita su posizione long (compro PUT) con franchigia prezzo 21500 pago un tasso del 24.4 sul valore assicurato

se voglio assicurare una perdita su posizione short (compro Call) con franchigia prezzo 23500 pago un tasso 21% sul valore assicurato.

La differenza dei tassi tabellari di assicurazioni mi indica il sentiment.

BW


ps
Per lo storico ho calcolato il valore teorico della volatilità implicita in base ai prezzi di riferimento della giornata (spesso non sono stati nemmeno battuti).

Ottenuto il gradiente di regressione AR(1) ho lavorato solo sul sottostante.

Salviati. 13-03-10 10:24

Per tornare al disegnino.
La linea rossa divide lo spazio tra up/down in modo (QUASI) proporzionale alle rispettive volatilità implicite.
Poca vola poco spazio. Poco spazio poca probabilità di perforamento da quel lato.

Dal lato grafico ho forzato la mano per accentuare l'asimmetria, per cui in periodi di trend toro la vola bassa viene a coincidere o quasi con la linea modale, ma non corrisponde ai valori tabellari di velocità implicita call/put.
E' solo un'accentuazione grafica di valori cmq fortemente asimmetrici (in ipercomprato).

Cren 13-03-10 11:27

E' mattina, mentre faccio colazione vediamo di capirci qualcosa: la volatilità implicita è un indicatore di sentiment. Inoltre ho due bande di oscillazione. Un valore "medio" (La prego, mi passi il termine grossolano) ci può rappresentare graficamente il sentiment se ne guardiamo la distanza dalle bande.

In sostanza, quindi, potrei fare una media tra banda up e down e ponderarla per le volatilità implicite? Ma quali strike considerare per le volatilità implicite? Tradotto: perchè Lei ha scelto proprio 21.500 e 23.500 di FTSE MIB? Qui emerge mia ignoranza in fatto di operatività con opzioni :'(

Nel Suo esempio potrebbe valere questa relazione?

f(sentiment+) = |Lim.Up - [Lim.Up(0,21) + Lim.Down(0,244)]/(0,21 + 0,244)|

f(sentiment-) = |Lim.Down - [Lim.Up(0,21) + Lim.Down(0,244)]/(0,21 + 0,244)|

Solo che così mi viene il contrario della Sua: minore è la differenza tra la funzione e il limite, più il mercato spinge in quella direzione :mmmm:

Salviati. 13-03-10 12:15

La volatilità implicita di strike vicini allo spot tende ad essere costante su tutte le scadenze trimestrali dell'anno.

per cui in

sigma(put) / 255 * t^0.5 * spot

dato 255 = giorni convenzionali di borsa aperta in un anno
posso considerare costante il valore t in un valore arbitrario.

se pongo t = 60 (giorni borsa convenzionali in un trimestre) posso sostituire a spot la sua ema, per cui

k = 60^0.5
sigma(put) / 255 * k * ema(spot , 60)


Ovviamente il passo dell'ema() non puo' essere cambiato a piacimento, ma deve essere giocoforza 60, pari al valore attribuito a t.
Con le ema() non si gioca.

Cren 13-03-10 22:11

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24679309)
La volatilità implicita di strike vicini allo spot tende ad essere costante su tutte le scadenze trimestrali dell'anno.

per cui in

sigma(put) / 255 * t^0.5 * spot

dato 255 = giorni convenzionali di borsa aperta in un anno
posso considerare costante il valore t in un valore arbitrario.

se pongo t = 60 (giorni borsa convenzionali in un trimestre) posso sostituire a spot la sua ema, per cui

k = 60^0.5
sigma(put) / 255 * k * ema(spot , 60)


Ovviamente il passo dell'ema() non puo' essere cambiato a piacimento, ma deve essere giocoforza 60, pari al valore attribuito a t.
Con le ema() non si gioca.

Ad esempio, così ottiene 153,5403 coi Suoi valori e con uno spot di 22.565,19 pari all'ultimo close (per semplicità non applico la EMA). La domanda è spontanea: cos'è questo valore? La differenza rispetto alle bande? Qual è la sua unità di misura? Come si usa? :mmmm:

...e la risposta credo si riferirà inevitabilmente al secondo addendo dell'equazione del moto browniano geometrico, sbaglio?

Comunque l'importante è valutare la volatilità implicita sugli strike più prossimi allo spot, esatto?

Salviati. 13-03-10 23:14

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24681968)

1)Ad esempio, così ottiene 153,5403 coi Suoi valori e con uno spot di 22.565,19 pari all'ultimo close (per semplicità non applico la EMA). La domanda è spontanea: cos'è questo valore? La differenza rispetto alle bande? Qual è la sua unità di misura? Come si usa? :mmmm:

2)...e la risposta credo si riferirà inevitabilmente al secondo addendo dell'equazione del moto browniano geometrico, sbaglio?

3)Comunque l'importante è valutare la volatilità implicita sugli strike più prossimi allo spot, esatto?

1) non capisco come ha ottenuto il valore
2) sì
3) sì

Una volta risolto:
- Sul future si ritrova a dover considerare solo i trend con operazioni di posizione e rollover continuo (come fanno tutti i gestori e i trader di un certo livello di capitalizzazione)

- Sulle opzioni ci si trova a lottare con i MM. Loro capiranno che voi sapete dalle primissime operazioni, voi saprete che loro sanno che voi sapete e vi regolerete di conseguenza. Il vostro riferimento non sarà un target preciso, ma una posizione tale da rendere sopportabile a livello di marginazione salti di valore del sottostante anche del 10% .

Salviati. 13-03-10 23:28

Mi accorgo di aver postato formula leggermente errata

correggo

E(v) = sigma(put) * t^0.5 * spot /255^0.5

Cren 14-03-10 00:09

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24682172)
1) non capisco come ha ottenuto il valore
2) sì
3) sì

Ok, giustamente la radice quadrata di T prende dentro anche i 255 giorni. Come ho ottenuto il valore di prima? Applicando la formula sbagliata senza riflettere :D Con la formula giusta cambia ovviamente il valore: supponiamo di avere 2.670,757 al termine dei conti: come lo usiamo in relazione alle bande? Di fatto abbiamo isolato la componente di volatilità del sottostante che ne determina le oscillazioni su e giù.
Mi scuserà se in qualche modo me lo ha già spiegato, ma la mia ignoranza e assenza di esperienza non mi hanno ancora permesso di arrivarci.
Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24682172)
Una volta risolto:
- Sul future si ritrova a dover considerare solo i trend con operazioni di posizione e rollover continuo (come fanno tutti i gestori e i trader di un certo livello di capitalizzazione)

- Sulle opzioni ci si trova a lottare con i MM. Loro capiranno che voi sapete dalle primissime operazioni, voi saprete che loro sanno che voi sapete e vi regolerete di conseguenza. Il vostro riferimento non sarà un target preciso, ma una posizione tale da rendere sopportabile a livello di marginazione salti di valore del sottostante anche del 10% .

Ecco, qua vorrei vedere se ho capito. Anzi, apprendo cose nuove:
  • cosa si intende con "operazioni di posizione"?
  • Il rollover continuo è quella cosa per cui alla scadenza di un contratto future si apre il successivo, senza che vi sia delivery fisico del sottostante, no?
  • Come faccio a "considerare" solo queste tipologie di trend da una serie storica di candele, due bande e un valor medio?
  • Sulle opzioni mi riservo di riflettere un poco prima di chiedere.
Mi vorrà scusare se troverà seccanti le mie domande, purtroppo mi arrangio con quel poco che so :(

Salviati. 14-03-10 09:58

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24682340)
Ok, giustamente la radice quadrata di T prende dentro anche i 255 giorni. Come ho ottenuto il valore di prima? Applicando la formula sbagliata senza riflettere :D Con la formula giusta cambia ovviamente il valore: supponiamo di avere 2.670,757 al termine dei conti: come lo usiamo in relazione alle bande? Di fatto abbiamo isolato la componente di volatilità del sottostante che ne determina le oscillazioni su e giù.
Mi scuserà se in qualche modo me lo ha già spiegato, ma la mia ignoranza e assenza di esperienza non mi hanno ancora permesso di arrivarci.

Ecco, qua vorrei vedere se ho capito. Anzi, apprendo cose nuove:
  • cosa si intende con "operazioni di posizione"?
  • Il rollover continuo è quella cosa per cui alla scadenza di un contratto future si apre il successivo, senza che vi sia delivery fisico del sottostante, no?
  • Come faccio a "considerare" solo queste tipologie di trend da una serie storica di candele, due bande e un valor medio?
  • Sulle opzioni mi riservo di riflettere un poco prima di chiedere.
Mi vorrà scusare se troverà seccanti le mie domande, purtroppo mi arrangio con quel poco che so :(


La grande querelle tra le varie chiese ideologiche del trading.

Sì Il rollover avviene a scadenza del future e consiste nell'estinguere il vecchio e aprirne uno sulla nuova scadenza. C'è chi aspetta la liquidazione del vecchio per risparmiare commissioni, c'è chi prefersce estinguerlo il giorno prima per evitare lag e slippage.


Con la formula "corretta" si ottengono bande superiori ed inferiori simili a quelle che si ottengono operando sugli OI della trimestrale piu' vicina.
Diciamo che ho usato una tecnica tipica delle opzioni per verificare il trend del sottostante.

Per fare il paragone con tecniche di AT le bande funzionano da supporti e resistenze. Andrebbe evitato il contrarian. Ma solo il breckout sembra produrre meno danni.

Per farci qualche cosa, come dice Lei, si introduce un 'ema(60) pari alla lunghezza della scadenza trimestrale e si aggiunge e toglie E(sigma).
Lo spot visibilmente cammina in questo spazio e uno ne trae conclusioni.

Salviati. 14-03-10 10:01

Quanto detto porta a concludere che sigma.implicito è un valore significativo e soprattutto effettivamente operativo e non grafico.

Cren 14-03-10 20:12

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24682733)
[...]

Merita bollino verde, ma faccia conto che moralmente sono come 100 bollini per quel che mi riguarda OK!

...rettifico: non posso esprimerLe il mio gradimento coi bollini, niente opzione... Si dovrà accontentare della mia massima stima :)

A domani notte per un po' di esempi applicativi, o più probabilmente a venerdì sera perchè settimana prossima sono sotto esami :'(

Nicolas Flamel 15-03-10 12:21

:clap::clap::clap::bow::bow::clap::clap:

Cren 15-03-10 15:49

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24682733)
Per farci qualche cosa, come dice Lei, si introduce un 'ema(60) pari alla lunghezza della scadenza trimestrale e si aggiunge e toglie E(sigma).
Lo spot visibilmente cammina in questo spazio e uno ne trae conclusioni.

Non mi è chiara una cosa: di volatilità implicite ne ho due. Quindi ottengo due E(sigma) coi calcoli. A questo punto mi ritrovo con due curve di valor medio, no? Una ottenuta con la volatilità implicita delle call applicata alla banda superiore, l'altra ottenuta con la volatilità implicita delle put applicata alla banda inferiore. Come mi regolo?

Salviati. 15-03-10 16:35

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24694111)
Non mi è chiara una cosa: di volatilità implicite ne ho due. Quindi ottengo due E(sigma) coi calcoli. A questo punto mi ritrovo con due curve di valor medio, no? Una ottenuta con la volatilità implicita delle call applicata alla banda superiore, l'altra ottenuta con la volatilità implicita delle put applicata alla banda inferiore. Come mi regolo?


Nel discreto abbiamo due valori di volatilità attesa ricavati dalle volatilità implicite rispettivamente delle call e delle put (strike closer)

1) E(Vcall) = Impl.vcall * t^0.5/255^0.5
2) E(Vputl) = - Impl.vput * t^0.5/255^0.5

dove
t = time to expiry date

Tali valori attesi sono usabili solo con le opzioni plain vanilla della scadenza in esame, per capire se e quando un valore boundary è compatibile.



Per trasportare nel continuo si fanno ragionamenti traslativi.
Quali: asimmetria storica modesta, distribuzione leptocurtica del tipo t Student ma non necessariamente asintotica.


per cui nel continuo abbiamo
Codice:

ExpectedVolatility(call) =
 ema(Underlying price, t) * Implied.Volatility(callPrice) * t^0.5/255^0.5

dove t non è piu' il time to expiry ma una costante (gradiente) di correlazione diretta.
Analogamente per le put.

Le proiezioni che si ottengono per tempi troppo vicini vanno corrette con

Z = 8 / t^0.5

dove Z è notoriamente l'estremo destro d'integrazione di funzione di distribuzione.

per cui sigma = z * sigma




Tali valori sono importantissimi per le opzioni, un po' meno per il sottostante.
Per l'uso da farne rimando al libero arbitrio e discrezione del singolo.

Salviati. 15-03-10 16:51

Piuttosto non dobbiamo farci sfuggire che i valori ottenuti come sopra forniscono boundaries del tutto compatibili con quelli ottenuti artigianalmente dall'open interest in media ponderata.

Cren 15-03-10 18:39

Egrgio prof. Salviati., a questo punto mi accorgo di navigare in acque torbide: pensavo di poter ottenere una curva di valor medio tra i boundary (quelli alla Stoll) sommando/sottraendo

E(sigma) = sigma(put) * t^0.5 * spot /255^0.5

ai boundary di Stoll stessi. Ma mi pare di capire che portare nel continuo con ragionamento traslativo la volatilità equivale già a definire dei nuovi limiti, ottenuti appunto dalla EMA. Quindi ora sono nel pallone: mi ritrovo con 4 limiti, cioè 2 "bande di Stoll" e 2 bande di volatilità implicita, e nessun valor medio.

Mi pareva di capire che ero invece in grado di costruirmi un valor medio la cui vicinanza/lontananza dai boundary mi desse il sentiment toro/orso del mercato :eek:

Assolutamente probabile che sia totalmente frastornato e non riesca a vedere l'acqua calda, passo tutto il giorno in ufficio e la sera studio per gli esami universitari, quindi sono un po'... cotto... diciamo... :o

Salviati. 15-03-10 19:02

No siamo giunti alla meta (+/- :D)

Nel discreto abbiamo gli spot prices del sottostante (underlying).
Nel continuo abbiamo valore centrale = ema(spot, t)

Per cui la volatilità attesa call va sommata a tale valore e quella put sottratta.
Così ottiene i boundaries traslati nel continuo.

Rimangono solo due problemi computazionali :D

La volatilità implicita va calcolata sullo strike closer per bisezione newtoniana dalla B&S o dalla Cox-Ross-Rubinstein (iterativo) in base ai prezzi di quello strike.

In prossimità delle code temporali (t<60) va applicata la correzione z nel calcolo della vola attesa, per evitare le c.d. inespected shortfall e per attuare l'allineamento con lo short option adjustment applicato dagli organi di garanzia.

Salviati. 15-03-10 19:05

T < 60 va considerata coda temporale perchè la volatilità implicita è riferita all'anno.


Strike closer significa prossimo al valore spot e con scadenza al trimestre pieno piu' vicino. Oggi giugno.

Salviati. 15-03-10 19:26

Ci si puo' risparmiare il calcolo inverso della volatilità implicita perchè pubblicato da Borsa Italiana nella sezione opzioni.

Ma se si dispone dei dati on line dei prezzi delle opzioni è piu' pratico farsi i calcoli da soli e constatare con i propri occhi lo sfarfallamento nei momenti agitati e sulle code dove la rifrazione altera la percezione dell'orizzonte e le opzioni non scendono mai a zero.

In tal senso l'inserimento della correzione Z è di fatti una correzione rifrattiva.

Cren 15-03-10 22:44

1 Allegato/i
Mentre aspetto di avere un po' di tempo per provare questa nuova tecnica (ma l'impazienza e la curiosità sono forti), diamo un'occhiata a come ci stiamo muovendo. Rimando a domenica sera, al più presto a venerdì sera, la rappresentazione con bande di volatilità implicita :yes:

Nel frattempo...

Sembra che il mercato, nonostante prese di profitto, bad news e qualche sputo di pessimismo, si aspetti comunque cose positive: i limiti sono sempre in lenta e graduale traslazione verso zone più elevate. Mi preoccuperei di più della velocità con cui l'indice va a toccare la banda superiore di breve periodo, che è una bella resistenza.

dogo 16-03-10 14:04

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24316753)
Cari amici, se si usano i CDS per capire quali sono le probabilità di insolvenza che il mercato attribuisce a un soggetto, perchè non usare l'open interest sulle opzioni per capire qual è il rischio (= probabilità?) che il mercato attribuisce agli scenari futuri?

Poniamo meglio la domanda: costruiamoci un indicatore valutando l'open interest rigorosamente out of the money su un sottostante. "Come si fa?", direte voi: se prendo lo stesso strike ci sarà qualcosa in e qualcosa out of the money. Bè, secondo me ciò che è in the money non fornisce alcuna aspettativa, perchè il prezzo è già oltre lo strike. Per cui devo farmi un put/call ratio con due strike diversi: al numeratore tutte le put che stanno con strike sotto al sottostante attuale e quindi al denominatore tutte le call con strike oltre il sottostante attuale.

Domande:
  1. E' una proxy delle aspettative del mercato?
  2. Considero qualunque scadenza, o solo le più vicine?
  3. Come sarebbe secondo voi la serie storica di questo indicatore se diagrammata sotto al prezzo? Un indicatore un po' atipico, nevvero? Sarebbe interessante vedere "visivamente" quali indicazioni trarne.

Fermo restando che il futuro non lo predice nessuno, però in Borsa molto avviene per le aspettative e perlomeno così si vedono le aspettative di quell'insieme di operatori che usa le opzioni.

Put/call ratio è uno dei migliori indicatori da utilizzare per andare contrarian....

Un pò come l'odd lott index :-)

I CDS sono quando ti meno utile per valutare la capacità di solvenza di un emittente....enel l'anno scorso, in questo periodo, aveva un CDS a 5Y di oltre 500...

Cren 16-03-10 22:22

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da dogo (Messaggio 24704939)
Put/call ratio è uno dei migliori indicatori da utilizzare per andare contrarian....

Un pò come l'odd lott index :-)

I CDS sono quando ti meno utile per valutare la capacità di solvenza di un emittente....enel l'anno scorso, in questo periodo, aveva un CDS a 5Y di oltre 500...

Che ne pensi delle discussioni emerse nel corso del thread? Se non l'hai letto, credo ti convenga farlo. So che richiede un po' di tempo, ma secondo me sono emerse cose davvero interessanti ;) La distanza tra boundary si sta progressivamente riducendo. Se il FTSE MIB continua a salire spinto da altri dati buoni, vedremo quanto reggono i limiti. Ma venerdì sostituiamo le bande rosse e verdi con le nuove aspettative per maggio OK! Faccio anche notare l'andamento abbastanza lineare dei limiti inferiori, a differenza dell'andamento "da ubriaco" di quelli superiori.

Cren 17-03-10 21:44

1 Allegato/i
Ah, care vecchie bande, mi mancherete molto non appena faremo switch alla versione con la volatilità implicita :'( Che tra l'altro dovrebbe essere anche più rapida da calcolare, quindi dovrei metterci meno :D Le aspettative di breve svaniscono proprio quando si sta per impattarci contro :wall:

Cren 18-03-10 19:40

1 Allegato/i
Egregio Salviati., cosa fa? Scrive e poi ritira la mano? :D Più che il "mio" indicatore, io mi sono limitato a seguire e cercare di comprendere le Sue preziose istruzioni. Mi sono mosso da umile mestierante!

O i dati che ho a disposizione sugli OI sono sbagliati, oppure... :eek:

Yevgraf 18-03-10 19:44

Bel macchinetto OK! Cren.
Mi piace moooolto
sera
:bye:

Cren 18-03-10 19:58

Citazione:

Originalmente inviato da Yevgraf (Messaggio 24737644)
Bel macchinetto OK! Cren.
Mi piace moooolto
sera
:bye:

Merci :) Che stia per iniziare una fase di laterale? Anzi, la giro meglio perchè così è fuorviante: che il mercato si aspetti che stia per iniziare una fase di laterale?

Salviati. 18-03-10 20:12

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24737620)
Egregio Salviati., cosa fa? Scrive e poi ritira la mano? :D Più che il "mio" indicatore, io mi sono limitato a seguire e cercare di comprendere le Sue preziose istruzioni. Mi sono mosso da umile mestierante!

O i dati che ho a disposizione sugli OI sono sbagliati, oppure... :eek:

Non mi trovo con le volatilità implicite pubblicate da Borsa Italia, per le call.
E non di poco.
Ho controllate con le classiche Bachelier , Merton-Black-Scholes, CRR.
Se ho tempo provero' a riesumare il Samuelson Model, Sprenkle e Boness.
Io trovo su 23000 jugno 16.5%, porsa Italiana 21%

Per cui secondo Borsa Italiana call battono Put 21% a 20% sullo strike 22500-23000
Secondo me Put Battono call 23% a 16%

Per questo ho cancellato il post.
Questo succede da quando hanno cambiato il look.
Prima diciamo che mi trovavo quasi al centesimo.

Salviati. 18-03-10 20:32

Queste le tre provole standard che metto sempre a confronto,
valori molto vicini tra loro ma lontanissimi dal 21% di Borsa Italiana.

Mi ritrovo invece con il ripiegamento degli OI
Secondo gli OI si va in laterale fino a settembre.

Salviati. 18-03-10 20:44

Questa sera Borsa Italiana in chiusura corregge le PUt 22500 giugno e le porta al 22% di vola, facendogli superare le Call 23000

Ma io mi trovo 28% con i tre classici metodi di prezzaggio.
Insomma...


EDIT:
Cmq una correzione del sentiment c'è ed è evidente, si è quantomeno stemperata l'euforia.
I bilanci che stanno uscendo non convincono.
Il mancato rialzo FED da una parte lascia liquidità al mercato, dall'altra fa pensare...se non alzano vuol dire che tanta ripresa poi sotto sotto.

Cren 18-03-10 21:25

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24737876)
Non mi trovo con le volatilità implicite pubblicate da Borsa Italia, per le call.
E non di poco.
Ho controllate con le classiche Bachelier , Merton-Black-Scholes, CRR.
Se ho tempo provero' a riesumare il Samuelson Model, Sprenkle e Boness.
Io trovo su 23000 jugno 16.5%, porsa Italiana 21%

Per cui secondo Borsa Italiana call battono Put 21% a 20% sullo strike 22500-23000
Secondo me Put Battono call 23% a 16%

Per questo ho cancellato il post.
Questo succede da quando hanno cambiato il look.
Prima diciamo che mi trovavo quasi al centesimo.

Mi scusi, non credo che il problema possa risiedere nei modelli di calcolo. Inoltre non comprendo due cose:
  1. come può usare un modello "discreto" come quello di Coxx, Ross e Rubinstein per valutare la volatilità in modo più accurato di quanto non possa fare con Black & Scholes? Non saprei nemmeno come superare il problema dell'integrale per il modello di Bachelier (vabbè che in una gaussiana all'infinito dopo un po' resta davvero poca roba :D ).
  2. Per valutare correttamente con Samuelson, Boness e Sprenkle come fa a valutare correttamente dei parametri difficili da stimare come grado di avversione la rischio o il tasso di crescita del prezzo dell'opzione (ha gli storici?)?
Tutto questo per dire che forse ci sono problemi a monte, forse che in Borsa Italiana valutano la volatilità con sigma = 2,5c/(S*t^0,5) se il prezzo del bene sottostante l’opzione coincide con il prezzo d’esercizio attualizzato? :mmmm: Voglio dire: Le pare che si mettano a usare i modelli di Sprenkle, Boness e Samuelson per il calcolo della volatilità implicita, tali per cui i valori siano differenti? Secondo me steccano qualcosa :rolleyes:

Salviati. 18-03-10 21:38

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24738742)
Mi scusi, non credo che il problema possa risiedere nei modelli di calcolo. Inoltre non comprendo due cose:
  1. come può usare un modello "discreto" come quello di Coxx, Ross e Rubinstein per valutare la volatilità in modo più accurato di quanto non possa fare con Black & Scholes?
  2. Per valutare correttamente con Samuelson, Boness e Sprenkle come fa a valutare correttamente dei parametri difficili da stimare come grado di avversione la rischio o il tasso di crescita del prezzo dell'opzione (ha gli storici?)?
Tutto questo per dire che forse ci sono problemi a monte, forse che in Borsa Italiana valutano la volatilità con sigma = 2,5c/(S*t^0,5) se il prezzo del bene sottostante l’opzione coincide con il prezzo d’esercizio attualizzato? :mmmm: Voglio dire: Le pare che si mettano a usare i modelli di Sprenkle, Boness e Samuelson per il calcolo della volatilità implicita, tali per cui i valori siano differenti? Secondo me steccano qualcosa :rolleyes:

Su di un numero alto di iterazioni (>100) CRR converge verso il modello continuo B&S. Il passaggio dal discreto al continuo è l'interpolazione.

Borsa Italiana asserisce di fare i calcoli su CRR 100iter.

I vecchi modelli si possono far convergere.
I problemi sono due.
1) che cosa stanno steccando in Borsa Italiana
2) vorrei capire se si puo' continuare il 3d oppure no, visto che la moderazione ha una nozione tutta particolare della netiquette. Cancellare che è un diritto sacrosanto di chiunque non si puo' e ci si mette anche un caveat abbastanza stùpido in sezione e il trollaggio beota è concesso.

Cren 18-03-10 21:58

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24738867)
Su di un numero alto di iterazioni (>100) CRR converge verso il modello continuo B&S. Il passaggio dal discreto al continuo è l'interpolazione.

Borsa Italiana asserisce di fare i calcoli su CRR 100iter.

I vecchi modelli si possono far convergere.
I problemi sono due.
1) che cosa stanno steccando in Borsa Italiana
2) vorrei capire se si puo' continuare il 3d oppure no, visto che la moderazione ha una nozione tutta particolare della netiquette. Cancellare che è un diritto sacrosanto di chiunque non si puo' e ci si mette anche un caveat abbastanza stùpido in sezione e il trollaggio beota è concesso.

No, ma guardi, la mia era solo una battuta sulla cancellazione, lungi da me muoverLe critiche. Possibili i seguenti valori impliciti per giugno?
  • call 22.500 - 13,88%
  • put 22.500 - 28,49%
  • call 23.000 - 13,88%
  • put 23.000 - 27,14%

pagopà 18-03-10 22:27

:bow: :bow: :bow: :bow:

Mi indicate che tipo di indirizzo scolastico devo intraprendere per capire questo 3D?? :wall: :wall: :wall:


Complimenti per la tenacia e le spiegazioni, nonostante io non ci capisca più del due di picche !!

OK! OK! OK!

Salviati. 18-03-10 22:52

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24739084)
No, ma guardi, la mia era solo una battuta sulla cancellazione, lungi da me muoverLe critiche. Possibili i seguenti valori impliciti per giugno?
  • call 22.500 - 13,88%
  • put 22.500 - 28,49%
  • call 23.000 - 13,88%
  • put 23.000 - 27,14%

Non mi lamentavo con Lei, ma chi doveva capire ha capito.

Su giugno mi trovo con le PUT (+/-) le Call le porto attorno al 16.5%.
Anche togliendo il riskfree e lo yeld i valori convergono al 16.5%

Mi trovo al centesimo invece con i valori di CC&G per il calcolo dei premi/vol.impl. sulla volatilità convenzionale +11.50% giornaliero.
Almeno quello è un punto fermo.

Salviati. 18-03-10 22:58

Per la piega che ha preso il 3d esso andrebbe trasferito altrove.
Ma non saprei dove, visto che l'econometria non si occupa di derivati ma di modellizzazione di dati economici.

Cren 18-03-10 23:23

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da pagopà
Mi indicate che tipo di indirizzo scolastico devo intraprendere per capire questo 3D??
Complimenti per la tenacia e le spiegazioni, nonostante io non ci capisca più del due di picche !!

Bè, in generale qualcosa di matematico per avere un po' di dimestichezza con i modelli e le variabili, giusto per non leggerle come fossero Arabo :) Poi credo sia sufficiente un corso universitario fatto bene sulle opzioni, non necessariamente qualcosa di ingegneria finanziaria e/o finanza computazionale perchè è un po' troppo. In generale dovrebbe bastare statistica, perchè si è parlato spesso di funzioni di distribuzione, e un corso che spiegasse modello CRR e B&S.

A questo punto l'indirizzo scolastico è per forza di cose ingegneristico/matematico/economico-statistico credo...
Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24739548)
Non mi lamentavo con Lei, ma chi doveva capire ha capito.

Su giugno mi trovo con le PUT (+/-) le Call le porto attorno al 16.5%.
Anche togliendo il riskfree e lo yeld i valori convergono al 16.5%

Mi trovo al centesimo invece con i valori di CC&G per il calcolo dei premi/vol.impl. sulla volatilità convenzionale +11.50% giornaliero.
Almeno quello è un punto fermo.

Non avevo preso dati aggiornati? Comunque mi sembra evidente che la volatilità implicita non può essere la stessa per call e put in questo caso, come riportato da Borsa Italiana.

Salviati. 19-03-10 10:32

Dal raffronto di vari modelli il dato di Borsa Italiana per la volatilità implicita continua ad essere divergente.
Per scad. jun2010 strike 23000 porta 21%
Gli altri modelli convergono sul 16.5% - 17%

Riassumendo calcolando la vol. a ritroso dai prezzi battuti si ottiene 16.5%.
La volatilità storica annualizzata si porta al 17%.

Usando il concetto di volatilità negativa sfruttabile solo con B&S si va su valori 16.5% (una Call è una Put con vola segno meno).

Non rimane che abbandonare i dati di Borsa Italiana.


Impossibilitato ad intervenire ulteriormente, seguirò sviluppi 3d
.

Cren 19-03-10 19:02

2 Allegato/i
Non ci abbandoni, Salviati., Lei è il nostro faro in questo delirio :bow: A tal proposito:
  1. oggi scadono le opzioni di marzo, riuniamoci tutti in un caloroso "addio" alle bande di Samuelson e Stoll perchè sono comunque state un esercizio mooolto interessante. Mi conferma che con lo switch alla nuova tecnica ne facciamo a meno?
  2. sappiamo che la volatilità implicita è una proxy del rischio atteso dal mercato. Pertanto ne abbiamo dedotto che, qualora la volatilità implicita "spinga" di più verso una direzione, il mercato si aspetti maggiore rischio di volgersi da quella parte in futuro. Al che Le chiedo: non è possibile operare sui cross a breve termine della curva della volatilità implicita (in ascissa gli strike)? Cioè avere un segnale di ingresso se la volatilità implicita (in funzione degli strike) delle call a breve oltrepassa quella delle put a medesima scadenza e c'è una conferma dalla scadenza appena successiva? Ovviamente "rischio" in senso neutro, nell'accezione di probabilità di accadimento.
  3. Mi potrebbe spiegare nuovamente perchè valutare, nella costruzione delle nostre nuove bande, solo la volatilità di giugno e non invece fare un qualcosa di rolling considerando le volatilità più prossime e facendo switch quando ci si avvicina all'expiry? Magari facendo switch proprio nel momento in cui si rende necessaria la correzione con Z come estremo destro d'integrazione della funzione di distribuzione, con sigma' = 8(sigma)/t^0,5 ...
Mi dica che ne pensa :)

Riprendiamo un attimo il punto 2. Sto facendo delle valutazioni. Probabilmente operare come ho detto è sbagliato perchè stiamo semplicemente prezzando rischio in funzione di uno strike che potrebbe anche non verificarsi mai. A noi interessa prezzare rischio in funzione del tempo, cioè osservare l'evolversi dell'aspettativa. E' una sofferenza: dobbiamo cercare, come ingresso long, una situazione in cui alla scadenza t abbiamo la volatilità implicita delle put maggiore di quella delle call e, a scadenza t+1, la situazione si è invertita. «Ma abbiamo tanti strike e una curva di volatilità per ogni expiry, a quale punto della curva facciamo riferimento?». Direi a quello che giace prossimo allo spot odierno. Che ne pensa, caro Salviati.?

Salviati. 19-03-10 19:59

Sì, mo' so' diventato l'uomo del faro.

Diciamo che te leggo...poi vedemo.

Mettiamo un punto fermo. Le scadenze sono quelle trimestrali.
Hanno piu' storico, hanno piu' contratti e gli strike sono piu' numerosi.

Ho ricostruito la scadenza jun2010, che è nata a jun2009.
Quindi ho abbastanza storico.

Lo strike è 23000 - 22500

Ho calcolato i rapporti tra volimpl.call e volimpl.put, ma non le vol.calcolate da Borsa Italiana ma quelle calcolate da me in base ai close di giornata delle opzioni rapportati alla quotazione del sottostante indice.

Quel che vien fuori è il grafo seguente.

Non è che mi piaccia molto.

Le opzioni paiono dire che da gennaio il mercato non ci crede piu'.

Cren 19-03-10 21:09

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24751656)
Le opzioni paiono dire che da gennaio il mercato non ci crede piu'.

Temo di fare disastri se mi metto a fare anche io il calcolo "all'indietro". Però, per avvalorare la sua tesi, ciò che vedo oggi è che praticamente ad ogni scadenza e per ogni strike la volatilità implicita delle put è sempre maggiore di quella delle call, da qui fino a dicembre. Tra pochi minuti devo uscire, quello che conta diagrammare ritengo sia l'evolversi del rapporto, come ha fatto Lei, più che il valore puntuale, cosa su cui investirò un po' di minuti quando li avrò :yes:

Salviati. 22-03-10 09:38

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24752304)
Temo di fare disastri se mi metto a fare anche io il calcolo "all'indietro". Però, per avvalorare la sua tesi, ciò che vedo oggi è che praticamente ad ogni scadenza e per ogni strike la volatilità implicita delle put è sempre maggiore di quella delle call, da qui fino a dicembre. Tra pochi minuti devo uscire, quello che conta diagrammare ritengo sia l'evolversi del rapporto, come ha fatto Lei, più che il valore puntuale, cosa su cui investirò un po' di minuti quando li avrò :yes:

Esatto, nel periodo osservato (da giugno 2009) il Call/Put ratio è costantemente inferiore ad 1.
Nel modo in cuo l'ho calcolato il rapporto è fra le volatilità implicite e non sulla media ponderata dei contratti.

La formula usata è la GMBS e non la ufficiale CRR. Ma è molto vicina come soluzioni e soprattutto è una formula chiusa e quindi è a basso impatto computazionale.

Allego serie storica e grafo aggiornato.

Sono andato a ritroso anche oltre giu2009, usando ovviamente i proxy noti.
Non credo che sia di interesse della sezione. Ma è giusto per dire che si puo' farlo con buon grado di attendibilità.

Salviati. 22-03-10 11:07

A chi interessa.
Per il calcolo della volatilità implicita ho usato la formula 12.2.1
illustrata in

Espen Gaarder Haug,PhD
The complete guide
Option Pricing Formulas
McGrow-Hill - 2nd edition

abbastanza veloce a convergere.

dogo 22-03-10 17:32

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24737758)
Merci :) Che stia per iniziare una fase di laterale? Anzi, la giro meglio perchè così è fuorviante: che il mercato si aspetti che stia per iniziare una fase di laterale?

O meglio "che una parte del mercato si aspetti, che una parte del mercato si aspetti, che il mercato si aspetti che stia per iniziare una fase di laterale?"?

E siamo solo al "terzo livello" :)

Cren 22-03-10 20:32

Citazione:

Originalmente inviato da dogo (Messaggio 24773598)
O meglio "che una parte del mercato si aspetti, che una parte del mercato si aspetti, che il mercato si aspetti che stia per iniziare una fase di laterale?"?

E siamo solo al "terzo livello" :)

Ma è una relazione ricorsiva :D

Va bene, il modellino in Excel c'è. Adesso aspettiamo un paio di giorni che almeno c'è qualcosa da vedere, perchè per adesso si vedono solo due puntini striminziti al posto di due bande di oscillazione. Se qualcuno ha un elenco delle volatilità implicite per le opzioni a strike 22.500 dei giorni scorsi mi dà una mano a presentare qualcosa di esteticamente gradevole.

Sig. Ernesto 22-03-10 20:56

Una curiosità Cren..

Non si fa prima a misurare (anche in maniera personale) la banale volatilità storica per carpire le aspettative del mercato?

Cren 22-03-10 22:02

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 24776492)
Una curiosità Cren..

Non si fa prima a misurare (anche in maniera personale) la banale volatilità storica per carpire le aspettative del mercato?

Cioè, dice fare un confronto tra quella di breve e quella di lungo periodo per comprendere quanto sono "agitate" le acque? A me interessa molto l'aspetto legato all'aspettativa in termini ottimistici/pessimistici, la volatilità è solo un indicatore di agitazione. Per questo faccio un ragionamento che alla fine è molto simile a sommare a una media mobile la sua deviazione standard, ma che dovrebbe portare il valore aggiunto di separare la volatilità "positiva" da quella "negativa". Niente di diverso da dire che le aspettative sono pessime se le opzioni put prezzano implicitamente molto più rischio delle call, ma l'idea è trarne indicazioni operative tramite riscontro grafico. Speriamo in bene, Le dirò che sono molto curioso di vedere cosa ne uscirà tra qualche settimana :)

Se ha suggerimenti, non esiti OK!

Sig. Ernesto 22-03-10 22:19

1 Allegato/i
:mmmm:

Cren 22-03-10 23:06

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 24777655)
:mmmm:

Secondo Lei tenendo conto dell'effetto di "innovazioni negative" col coefficiente che ne misura l'effetto differenziato nel modello T-GARCH ottengo la stessa cosa che osservare la volatilità implicita nelle opzioni? :confused: Non lo chiedo in tono retorico, è che di econometria so veramente molto poco e quindi vorrei capire (e imparare, se possibile).

Catullo 23-03-10 00:03

Quel poco che posso dire è che, prima dl crollo di ottobre 2008, non c'era niente che potesse far presagire il crollo nè dagli OI nè dal call/put ratio nè dal prezzo delle put.
Non esistevano neanche gli strike.....................

Sig. Ernesto 23-03-10 07:57

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24778154)
Secondo Lei tenendo conto dell'effetto di "innovazioni negative" col coefficiente che ne misura l'effetto differenziato nel modello T-GARCH ottengo la stessa cosa che osservare la volatilità implicita nelle opzioni? :confused: Non lo chiedo in tono retorico, è che di econometria so veramente molto poco e quindi vorrei capire (e imparare, se possibile).

Guarda io so veramente molto poco di opzioni Cren..quello che mi\vi chiedo è se A) dipende da B) o viceversa...(se lo scopo è capire in anticipo l'umore del mercato).

Salviati. 23-03-10 09:52

"In cauda venenum."


http://upload.wikimedia.org/wikipedi...k_scorpion.jpg


Per dare dinamismo ad una serie storica di prezzi/returns ho bisogno di conoscere un parametro dz che mi possa permettere di derivare il prezzo in rapporto al tempo.

Ci son piu modi di calcolare dz che stelle in cielo.

Allora (ove possibile) ricorro ad un proxy campionario: il mercato delle opzioni.

Applicando un modello di Moto Geometrico Browniano oppure un Modello di Moto Aritmetico Browniano mi ricavo il valore dz.

Personalmente io uso un Modello Aritmetico. Me trovo bene.

Per il resto non saprei. Sono un fondamentalista. Compro titoli basici.

Salviati. 23-03-10 10:02

Post scriptum

In estremissima sintesi uso il proxy delle opzioni come campione fattuale di mercato per il calcolo della volatilità attuale "vera e praticata".

Per evitare di (sperantibus) ipotizzare che la foto di mia nonna da ragazza la possa rappresentare anche oggi.
E con questa foto di mia nonna da ragazza andare all'aeroporto oggi per riconoscerla tra la folla.

Sig. Ernesto 23-03-10 10:43

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24780333)
Post scriptum

In estremissima sintesi uso il proxy delle opzioni come campione fattuale di mercato per il calcolo della volatilità attuale "vera e praticata".

Per evitare di (sperantibus) ipotizzare che la foto di mia nonna da ragazza la possa rappresentare anche oggi.
E con questa foto di mia nonna da ragazza andare all'aeroporto oggi per riconoscerla tra la folla.

Ho capito.

Le devo chiedere un parere, lei ha i MP attivati e funzionanti?

Salviati. 23-03-10 10:53

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 24781003)
Ho capito.

Le devo chiedere un parere, lei ha i MP attivati e funzionanti?

Ernest sto' a fa' vecchio, nun me funziona niente.
Mo' vedo di abilitarti.

Sig. Ernesto 23-03-10 11:14

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24781213)
Ernest sto' a fa' vecchio, nun me funziona niente.
Mo' vedo di abilitarti.


a chi lo dice....nun so più er giaguaro de na volta...


Salviati. 23-03-10 11:25

Se è per la 750 GT 1973 Ducati, nun è in vendita!

Sig. Ernesto 23-03-10 11:49

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24781800)
Se è per la 750 GT 1973 Ducati, nun è in vendita!

Ho detto basta alle macchie d'olio sulle scarpe.

:D

Cren 23-03-10 18:23

Chiedo ancora un po' di giorni di pazienza, le bande non sono ancora visibili perchè per ora le ho solo su due giorni. Domanda al prof. Salviati.: se lo spot oscilla attorno al valor medio tra 22.500 e 23.000 di FTSE MIB, quale dei due strike uso per valutare la volatilità implicita?

Salviati. 23-03-10 18:48

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24789879)
Chiedo ancora un po' di giorni di pazienza, le bande non sono ancora visibili perchè per ora le ho solo su due giorni. Domanda al prof. Salviati.: se lo spot oscilla attorno al valor medio tra 22.500 e 23.000 di FTSE MIB, quale dei due strike uso per valutare la volatilità implicita?

Non fa molta differenza.
La parità teorica tra put e call si deve ritrovare su qualsiasi valore d'esercizio del sottostante.

Tra uno strike e l'altro i valori di volatilità implicita hanno uno shift di 0.2%, ma contemporaneamente sia call che put, per cui è invariantivo.

D'altra parte prima o poi ci troveremo che lo spot si allontana dallo strike iniziale (sempre che on vada in laterale).

Faccio un controllino su piu' scadenze, domani vi dico.

Intanto eccovi il quadro di questa mattina lato put.

La coloristica è intuibile.
.

Cren 23-03-10 21:34

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24790126)
Tra uno strike e l'altro i valori di volatilità implicita hanno uno shift di 0.2%, ma contemporaneamente sia call che put, per cui è invariantivo.

Allora avevo valutato giusto :)

[OT]: mi permetto di fare qui una domanda OT ma almeno sono sicuro che le persone delle quali vorrei catturare l'attenzione la leggeranno, anche solo per sbaglio. Il discorso è il seguente: in qualunque corso di finanza aziendale si fa sempre almeno una volta riferimento, al momento in cui si introducono le opzioni, a un particolare "modello". Solitamente si rappresenta il possesso di capitale azionario da parte dell'azionista come una opzione call sul valore totale (debito + equity) dell'impresa. Questo partendo dalle modalità con cui si rimborsa il debito e considerando, appunto, la "priorità" del debito rispetto all'equity. Senza scendere in ulteriori dettagli, secondo Voi ha senso approfondire questo discorso in ottica di stock pricing? A me piacerebbe, ma che non fosse un monologo. Sezione econometria o..?

ale1984 23-03-10 21:48

Che io sappia ha applicazioni nel rischio di credito (kmv-merton?), ma sicuramente salviati saprà darci qualche indicazione :)

Yevgraf 23-03-10 21:53

2 paia di occhiali , ma è una nuova moda???
sera
:bye:

Yevgraf 23-03-10 21:54

2 paia di occhiali , ma è una nuova moda???
Non lo leggo nemmeno con il telescopio orbitante su montatura luxottica.
sera
:bye:

Cren 23-03-10 22:39

Citazione:

Originalmente inviato da Yevgraf (Messaggio 24792190)
2 paia di occhiali , ma è una nuova moda???
Non lo leggo nemmeno con il telescopio orbitante su montatura luxottica.
sera
:bye:

No, no, è che è OT :D

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati.
Si l'equity puo' essere modellizzato in una mega-call. Dove equity significa patrimonio e non "rendimento" come erroneamente s'usa in certi discorsi. E difatto il prezzo di Mercato di un'azione si discosta da qualsiasi Fair Value contabile perchè si comporta come una Call. Incorpora una volatilità attesa.

Le azioni del terzo mercato buonanima e le dot.com erano tutte Call spinte.
In gran parte il Nasdaq e le Micro-Cap italiane.

Notte.

Mi sta dicendo che può esserci un senso? :mmmm:

Salviati. 23-03-10 22:41

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24791930)
Allora avevo valutato giusto :)

[OT]: mi permetto di fare qui una domanda OT ma almeno sono sicuro che le persone delle quali vorrei catturare l'attenzione la leggeranno, anche solo per sbaglio. Il discorso è il seguente: in qualunque corso di finanza aziendale si fa sempre almeno una volta riferimento, al momento in cui si introducono le opzioni, a un particolare "modello". Solitamente si rappresenta il possesso di capitale azionario da parte dell'azionista come una opzione call sul valore totale (debito + equity) dell'impresa. Questo partendo dalle modalità con cui si rimborsa il debito e considerando, appunto, la "priorità" del debito rispetto all'equity. Senza scendere in ulteriori dettagli, secondo Voi ha senso approfondire questo discorso in ottica di stock pricing? A me piacerebbe, ma che non fosse un monologo. Sezione econometria o..?

Si l'equity puo' essere modellizzato in una mega-call. Dove equity significa patrimonio e non "rendimento" come erroneamente s'usa in certi discorsi.
E difatto il prezzo di Mercato di un'azione si discosta da qualsiasi Fair Value contabile perchè si comporta come una Call. Incorpora una volatilità attesa.

Le azioni del terzo mercato buonanima e le dot.com erano tutte Call spinte.
In gran parte il Nasdaq e le Micro-Cap italiane.

Notte.



PS
Quello di cui parla Ale84 riguarda il modello MERTON/KMV
per la stima delle probabilità d'insolvenza di società quotate.
Studio che affronta la stessa problematica in ottica difensiva.
Diciamo una PUT.

Lasciate perdere Econometria. Infestata da Nick Zombie e studenti fuori corso impasticcati.

Cren 24-03-10 20:51

Graficamente non si vede ancora, ma aspettative veramente pessimistiche per giugno considerata la volatilità implicita. Pazientate e tutto sarà graficamente più appagante :)

Cren 25-03-10 20:46

1 Allegato/i
Prende forma. Tra l'altro le novità di oggi hanno dato un bel botto alle aspettative, la skewness ha subito una bella botta.

Sig. Ernesto 26-03-10 13:19

Lo sto leggendo adesso...quindi non esprimo un parere.. http://ssrn.com/abstract=1268442

Sto iniziando anche il "diario" di questo simpaticone

http://behind-the-enemy-lines.blogsp...iction_20.html

Decisamente attinente al vostro thread credo..ditemi che ne pensate-

Ciao,

Cren 26-03-10 20:23

1 Allegato/i
Dopo leggo ;) Anzi, sto dando una rapida letta... Per le mie modeste conoscenze, merita davvero! Grazie :bow:

Ah, volevo dire due cose:
  1. ci vorrà un po' perchè il grafico divenga interessante, purtroppo :(;
  2. oggi mi sono intrufolato nella riunione del venerdì sull'andamento dei mercati in settimana. L'esperto di volatilità e opzioni ha fatto un discorso praticamente identico ai ragionamenti che stiamo facendo qui (niente di fantascientifico, ma valutava appunto l'evoluzione della skewness basandosi sulla volatilità implicita). A quel punto sorridevo sornione in un angolino pensando al modello carta-penna-Excel che uso su preziosissimo suggerimento di Salviati. :D

Sig. Ernesto 27-03-10 10:55

1 Allegato/i
:mmmm:

Il momento non è di facile comprensione.


Lo SP500 prezza una volatilità storica pari al periodo pre crisi..livello che non è mai stato perforato da luglio 2007.

Un saluto...

Cren 27-03-10 11:53

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 24837645)
:mmmm:

Il momento non è di facile comprensione.


Lo SP500 prezza una volatilità storica pari al periodo pre crisi..livello che non è mai stato perforato da luglio 2007.

Un saluto...

L'idea malsana che sto coltivando, e che ho già accennato, è costruire due funzioni. In ascissa, il solito e noioso tempo.
In ordinata: media ponderata della volatilità implicita per i due strike che racchiudono lo spot. Ponderata per che? Per la distanza dello strike dallo spot, chi è più vicino pesa di più.
Segnali operativi: long quando la funzione per le call attraversa al rialzo la funzione per le put.
Quale expiry? La più vicina "ma non troppo", cioè passiamo alla scadenza successiva a una settimana dall'expiry.

Piccoli deliri :D

Cren 29-03-10 20:23

1 Allegato/i
.

Cren 30-03-10 12:20

Posso fare una domanda per gli esperti? Come diventa la soluzione dell'equazione differenziale stocastica del moto geometrico browniano se

dS = sigmaSdz

anzichè

dS = miSdt + sigmaSdz

(quindi col primo termine pari a 0)? Si,T= ? Non è più un'equazione differenziale stocastica... :mmmm: Uso comunque l'integrale di Ito, avendo da integrare dz, no?

ale1984 30-03-10 18:46

1 Allegato/i
.

Salviati. 30-03-10 19:09

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24863623)
Posso fare una domanda per gli esperti? Come diventa la soluzione dell'equazione differenziale stocastica del moto geometrico browniano se

dS = sigmaSdz

anzichè

dS = miSdt + sigmaSdz

(quindi col primo termine pari a 0)? Si,T= ? Non è più un'equazione differenziale stocastica... :mmmm: Uso comunque l'integrale di Ito, avendo da integrare dz, no?

Salve Cren

se lei mi azzera il primo addendo della somma mi azzoppa il processo di Wiener.
Ma deve giustificare anche l'azzeramento.

S va messo in evidenza e portato al denominatore del termine sinistrodell'equazione che diventa

dS/S = η dt + σ dz

per azzerare il primo addendo di destra o si azzera il tempo e perde di senso


o azzera η

azzerando il tasso di deriva le rimane che

dS / S = σ dz

cioè sta prezzando ex cedola a rendimento atteso zero


dS/ S = σ ϵ dt^0,5

Salviati. 30-03-10 19:14

Avendo tolto di mezzo il rendimento atteso (deriva) rimangono solo le oscillazioni di prezzo a sigma costante.

Salviati. 30-03-10 19:36

Dove ϵ è un'estrazione casuale da una distribuzione normale standardizzata.
Rimane fermo il processo stocastico su sigma.

Cren 30-03-10 21:42

1 Allegato/i
Caro Salviati., è arrivato proprio dove intendevo: lungi da me azzerare il tempo, che non ha senso, volevo porre un rendimento nullo. Quindi avere a che fare solo con la volatilità.

Quindi... ale1984, scusami ma la mia matematica è lacunosa in merito: è la soluzione con rendimento nullo quella? Penso di sì, perchè mi sembra solo leggermente diversa da quella canonica.

Comunque grazie a entrambi :)

ale1984 30-03-10 22:41

1 Allegato/i
Sketch di soluzione nel pdf, dovrebbe essere corretto :)

Ciao!

Cren 31-03-10 20:05

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da ale1984 (Messaggio 24872786)
Sketch di soluzione nel pdf, dovrebbe essere corretto :)

Ciao!

Ah, ottimo, pulito e lineare :) Anzi, lineare no (battutaccia), ma molto molto chiaro :D Grazie per la risoluzione, ale1984. Guardate che roba la volatilità implicita delle put dopo i dati di oggi! Sentiment negativo KO!

Cren 01-04-10 18:57

1 Allegato/i
Questo è drammatico: un cross! Con tutti gli errori del caso, col fatto che chissà quale modello, col fatto che... Ma capperi! Un cross! :eek: Salviati., intervenga :D

Cren 06-04-10 21:42

1 Allegato/i
.

Cren 07-04-10 20:08

1 Allegato/i
Bella giornata, eh? Quando i future a giugno sul bund ti aprono sopra di 40 tick, c'è altro da dire su come andrà? :D

Ronzy 08-04-10 12:24

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24934719)
Bella giornata, eh? Quando i future a giugno sul bund ti aprono sopra di 40 tick, c'è altro da dire su come andrà? :D

Spariti tutti? :mmmm:
Vi è andata di traverso la colomba o tutti in vacanza?....:D

Giardiniere 08-04-10 12:33

Citazione:

Originalmente inviato da Ronzy2001 (Messaggio 24940296)
Spariti tutti? :mmmm:
Vi è andata di traverso la colomba o tutti in vacanza?....:D

In effetti ho notato anch'io una certa desertificazione del forum.
Secondo me stanno tutti ancora in ferie, ma stai sicuro che con l'inizio delle attività lavorative troveranno il tempo di scrivere di nuovo. :D

Sig. Ernesto 08-04-10 12:51

Citazione:

Originalmente inviato da Giardiniere (Messaggio 24940476)
In effetti ho notato anch'io una certa desertificazione del forum.
Secondo me stanno tutti ancora in ferie, ma stai sicuro che con l'inizio delle attività lavorative troveranno il tempo di scrivere di nuovo. :D


:no:

Colpa mia Giardi..ma credo di poter rimediare.:)

(non prima di un ultimo thread..:))

Giardiniere 08-04-10 13:07

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 24940683)
:no:

Colpa mia Giardi..ma credo di poter rimediare.:)

(non prima di un ultimo thread..:))

L'ultimo?

Comunque complimenti per il tuo ultimo post sul blog. :)

Ronzy 08-04-10 13:17

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 24940683)
:no:

Colpa mia Giardi..ma credo di poter rimediare.:)

(non prima di un ultimo thread..:))

Beh non vincerebbe mai il concorso mr simpatia :D, ma credo che le motivazioni siano molteplici e non solo le sue "carezze"....:D

Nicolas Flamel 08-04-10 16:08

Citazione:

Originalmente inviato da Giardiniere (Messaggio 24940859)
L'ultimo?

Comunque complimenti per il tuo ultimo post sul blog. :)

quale blog?

Cren 08-04-10 22:08

1 Allegato/i
Che giornata spettacolare. D'altronde lo ripeto: poco da fare se alle 08.30 vedo il future a giugno sul bund aprire a +0.40 di net change. Non mi metto a ridere solo perchè sono schifosamente long :D

A Paponzi Brothers: ma c'è veramente gente che si astiene dallo scrivere per timore di prendersi un «somaro»?

Cren 09-04-10 20:30

1 Allegato/i
Ma la titubanza sulla Grecia dei giorni scorsi e il discorso di Trichet che arrivano di rimbalzo sulla banda superiore? Incredibile coincidenza :eek:

Salviati . 12-04-10 11:23

Sig. Cren torno al lavoro è trovo Lei che mi calcola i boundaries rispetto al sottostante indice SPMIB.

L'indice è calcolato ma non negoziato.
In apparenza stando al suo grafico converrebbe comprare call vendere put e coprirsi sul lato opposto ( call + short put = 5 indici short).

Allora se devo coprirmi per arbitraggiare in apparenza ho un profitto senza rischio.
Incasso la differenza tra call e put, ma se calcolo che mi devo anche coprire con un Future FIB che non è in linea con il sottostante mi accorgo che i portafogli di arbitraggio sono equivalenti

A = c +Ke^(-rt)
B = p + S

Se ad S sostituisco il valore dell'indice ho in apparenza una favorevole opportunità di arbitraggio, se ad S sostituisco il FIB (che mi copre una call + short Put = 2.5 +2.5 = 5 che è il multiplier del FIB) ottengo l'esatta equivalenza dei due portafogli e svanisce l'opportunità di arbitraggio.

Cordialità

Cren 12-04-10 20:38

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Salviati . (Messaggio 24972766)
Sig. Cren torno al lavoro è trovo Lei che mi calcola i boundaries rispetto al sottostante indice SPMIB.

L'indice è calcolato ma non negoziato.
In apparenza stando al suo grafico converrebbe comprare call vendere put e coprirsi sul lato opposto ( call + short put = 5 indici short).

Allora se devo coprirmi per arbitraggiare in apparenza ho un profitto senza rischio.
Incasso la differenza tra call e put, ma se calcolo che mi devo anche coprire con un Future FIB che non è in linea con il sottostante mi accorgo che i portafogli di arbitraggio sono equivalenti

A = c +Ke^(-rt)
B = p + S

Se ad S sostituisco il valore dell'indice ho in apparenza una favorevole opportunità di arbitraggio, se ad S sostituisco il FIB (che mi copre una call + short Put = 2.5 +2.5 = 5 che è il multiplier del FIB) ottengo l'esatta equivalenza dei due portafogli e svanisce l'opportunità di arbitraggio.

Cordialità

Bentornato! Ergo Lei, oltre a cambiare nick giocando coi puntini e gli spazi :D, mi suggerisce di utilizzare effettivamente il future come sottostante anzichè l'indice. Noto che generalmente il future è una serie storica estremamente correlata con l'indice cui si riferisce, non fosse che traslata di poco verso il basso. Questo si lega alla maggiore asimmetria di volatilità implicita delle put? Se compro call e vendo put, tralasciando i rapporti di equivalenza, è una posizione long. Andare short sull'indice, se il future coincidesse al 100% con l'indice, per il teorema di parità put - call (almeno mi sembra di ricordare che fosse quello, non mi faccia aprire il quaderno degli appunti, La prego :bow:) consentirebbe di incassare la maggiore volatilità implicita?

Soluzione: da domani sera serie storica del future scadenza giugno anzichè dell'indice? Che codice ha su Yahoo?

Salviati . 12-04-10 21:01

I due portafogli A e B sono sintetici e servono a monitorare le possibilità di arbitraggio. La vola piu' bassa delle call viene compensata dallo scarto in basso del future, che sconta lo stacco cedole.

Se il future fosse allineato al sottostante e call e put avessero prezzi difformi sullo stesso strike sarebbe sin troppo facile incassare il differenziale e coprirsi col future.
Ma i Market Maker non lo consentono ed è fatto loro carico che si rispetti la call/put parity

http://www.borsaitaliana.it/borsa/de...790863&lang=it

Yahoo non fornisce piu' i dati, o almeno non si capisce dove li mette.

I TOL li danno quasi tutti gratis.

Sera

ottawino 12-04-10 23:59

Codice future ftmib su yahoo
 
Ciao, Cren, grazie per il bel lavoro che stai facendo;

OK!

ti mando un link alla pagina di Yahoo finanza con i dati e gli storici del future sull'indice FTMIB:

http://it.finance.yahoo.com/q?s=FIBJUN10.MDD

:)

PS - potresti spiegare in parole semplici cosa rappresentano le diverse linee del grafico (non sono sicuro di avere capito tutto...) :confused:

PS 2 - lo storico contiene solo i dati odierni!

Salviati . 13-04-10 08:45

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24979817)
Bentornato! Ergo Lei, oltre a cambiare nick giocando coi puntini e gli spazi :D, mi suggerisce di utilizzare effettivamente il future come sottostante anzichè l'indice. Noto che generalmente il future è una serie storica estremamente correlata con l'indice cui si riferisce, non fosse che traslata di poco verso il basso. Questo si lega alla maggiore asimmetria di volatilità implicita delle put? Se compro call e vendo put, tralasciando i rapporti di equivalenza, è una posizione long. Andare short sull'indice, se il future coincidesse al 100% con l'indice, per il teorema di parità put - call (almeno mi sembra di ricordare che fosse quello, non mi faccia aprire il quaderno degli appunti, La prego :bow:) consentirebbe di incassare la maggiore volatilità implicita?

Soluzione: da domani sera serie storica del future scadenza giugno anzichè dell'indice? Che codice ha su Yahoo?

Il legame formale tra il prezzo di una put e quello di una call è dato da

P = Ke^(-rt) + c - S

dove e^(-rt) è il continuous compounding (che potremmo scrivere anche
1/(1+r)^t) ed S lo spot del future scadente insieme alle apzioni.

Cren 13-04-10 20:27

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da ottawino (Messaggio 24981590)
Ciao, Cren, grazie per il bel lavoro che stai facendo;

OK!

ti mando un link alla pagina di Yahoo finanza con i dati e gli storici del future sull'indice FTMIB:

http://it.finance.yahoo.com/q?s=FIBJUN10.MDD

:)

PS - potresti spiegare in parole semplici cosa rappresentano le diverse linee del grafico (non sono sicuro di avere capito tutto...) :confused:

PS 2 - lo storico contiene solo i dati odierni!

In attesa di usare la serie storica del future, vai con lo spiegone: premetto che vale la pena leggersi il thread dall'inizio se non altro per le considerazioni di Salviati.

Il percorso è stato circa questo: ci siamo chiesti in primo luogo come poter interpretare l'open interest sulle opzioni per determinare i movimenti di mercato sulla base delle aspettative di un gruppo di operatori, ovviamente quelli che operano con le opzioni. A quel punto abbiamo cumulato un po' di sentiment forecast basati sulla costruzione di due bande di oscillazione costruite a partire dalla media degli strike price ponderata per gli open interest. Le bande agiscono da supporti e resistenze, ma è importante valutarne il percorso e l'evoluzione nel tempo. Le ultime immagini che vedi non usano l'open interest, ma usano la volatilità implicita nei prezzi delle opzioni per costruire delle bande di oscillazione sempre con funzioni di supporti e resistenze. La loro utilità più grande, però, è quella di mostrare graficamente il sentiment sulla base della distanza della media mobile dalle bande stesse. Si usano come riferimento le scadenze più importanti, cioè le trimestrali (quindi ora guardiamo a giugno 2010).

Da quanto emerge, il pessimismo è legato al fatto che dovrei usare la serie storica del future sull'indice anzichè l'indice medesimo.

Cren 14-04-10 22:58

1 Allegato/i
Se qualcuno ha la serie storica aggiornata del future scadenza giugno sul FTSE MIB...

Cren 15-04-10 22:02

1 Allegato/i
Come sopra.

Cren 16-04-10 15:50

In attesa di Salviati ., provo a ragionare un po' con le Greche. Per il momento trascuro R. Abbiamo due vettori per ogni scadenza, uno per le call e uno per le put. Ritengo che, per individuare una direzione positiva di un titolo, le 5 Greche considerate debbano avere le seguenti caratteristiche:
  1. segno positivo call e segno negativo put;
  2. maggiore è il modulo del valore assunto, più forte è l'aspettativa sul sottostante;
  3. vettore di call e di put si sommano algebricamente componente per componente per elaborare un'informazione sintetica.
Questo per una sola scadenza. Con più scadenze abbiamo due matrici. La somma algebrica, visto che sono entrambe m x n, si può fare e abbiamo una matrice sola. Prima di sbilanciarmi, qualcuno ha idee per arrivare a uno scalare che sintetizzi l'aspettativa? Serve un vettore riga e un vettore colonna ;)

Last but not least: dobbiamo monitorarne l'evoluzione giorno per giorno?

Salviati . 16-04-10 19:59

Il primo step che è stato messo (media ponderata degli strike) è già buono di per sè. Il calo sulle scadenze jugno e settembre era visibile ad occhio nudo.

La stima della volatilità dipende molto dagli N termini scelti per il calcolo.

Cito J.C. Hull:
"Sigma cambia nel tempo e i dati troppo vecchi possono non essere rilevanti per prevedere il futuro. Un compromesso che sembra funzionare ... è quello di usare tanti termini storici quanti ne mancano in avanti alla scadenza. Se valuto opzioni a due anni andrò indietro di due anni."

Per le greche mi limiterei al delta.

Vado a valutare le perdite odierne.

Salviati . 16-04-10 20:22

Semidevianza



' Vettorizzare
V = ln( S t+1 / S t)

VP = Average(v > 0)
VN = Average( v <=0 )

Vol.storica giornaliera VP e VN

Annualizzate rispettivamente
VP * 252^0.5
VN * 252^0.5

L'annualizzazione va fatta alla fine

Cren 16-04-10 21:54

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati . (Messaggio 25030756)
Per le greche mi limiterei al delta.

Eppure una combinazione lineare delle Greche mi affascina e, secondo me, la potremmo approfondire. Non dobbiamo necessariamente ricondurci ad uno scalare: se vogliamo confrontare due vettori di "sintesi" (call - put) con lo stesso numero di componenti, possiamo anche fare ln(v1/v2) e ottenere un terzo vettore v3 con cinque componenti percentuali. Se moltiplichiamo il tutto per un vettore riga unitario 1, che equivale a sommare le componenti, otteniamo una valutazione sintetica per una scadenza del "rischio" di salita o discesa del sottostante. E per le scadenze? Il vettore colonna potrebbe dare maggior peso alle scadenza più prossime, così otterremmo uno scalare unico, appunto.

Faccio un esempio: prendiamo ERG, scadenza maggio. Costruiamo il vettore delle call e prendo "solo" quattro Greche. Mi metto attorno a 10,5 € e al limite Salviati . ci suggerirà come usare gli altri strike. Il vettore diventa:

D = 0,6227
G = 1,1447
Q = -0,0028
V = 0,0127

Ora prendiamo le put, stesso strike:

D = -0,392
G = 0,9914
Q = -0,0016
V = 0,0128

Sommiamo algebricamente i due vettori prendendo il vettore delle put col segno "-" davanti:

D = 1,0147
G = 0,4556
Q = -0,0012
V = -0.0001

Ora facciamo lo stesso procedimento con un altro titolo, ad esempio. Oppure con l'indice. Ne facciamo la differenza percentuale, e se il risultato è maggiore (cioè, "vince" il titolo) quello andrà meglio del mercato per maggio? Ma quale strike? Quello più vicino allo spot? Salviati ., ci salvi :bow:

Cren 16-04-10 21:58

1 Allegato/i
Nel frattempo: non si passa contro le bande :D Ma il future proprio nessuno?

Salviati . 17-04-10 09:20

Le greche vanno usate in verticale sulla stessa scadenza su piu' strike.

Per far confronti tra titoli diversi dovrebbe bastare il drift dell'equazione di weiner
(rendimentu attesi norm.distr.)

Se prendiamo il delta su strike atm troveremo invariabilmente un valore assoluto prossimo a 0,5. Man mano he ci allontaniamo su strike otm tale valore si assottiglia. Tali variazioni si riscontrano anche sullo stesso strike ma a scadenze diverse. Il delta si assottiglia man mano che la scadenza è piu' vicina.

diciamo che delta misura la probabilità che lo spot raggiunga lo strike entro la scadenza. E'una derivata del prezzo dell'opzione rispetto al prezzo spot del sottostante.

BW

Cren 17-04-10 10:09

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati . (Messaggio 25033777)
Le greche vanno usate in verticale sulla stessa scadenza su piu' strike.

Per far confronti tra titoli diversi dovrebbe bastare il drift dell'equazione di weiner
(rendimentu attesi norm.distr.)

[...]

diciamo che delta misura la probabilità che lo spot raggiunga lo strike entro la scadenza. E'una derivata del prezzo dell'opzione rispetto al prezzo spot del sottostante.

In questo momento non saprei come ricavarmi il drift del processo "a ritroso" dai prezzi dell'opzione, visto che, per determinare quel prezzo, siamo passati attraverso una media su svariati percorsi (prendendone inoltre solo la metà positiva). Se tornassi indietro, mi ritroverei l'equazione differenziale stocastica del moto browniano geometrico: non conosce un espediente per calcolare direttamente il drift m dal prezzo e dalla volatilità?

In secondo luogo non comprendo come si possa passare da una derivata prima a una proxy di una probabilità; provo ad abbozzare un ragionamento: se prendo una call, e il suo prezzo cresce molto rapidamente all'aumentare del prezzo del sottostante (quindi ho D e G ampiamente positivi), per il momento comprendo solo che è maggiore il rischio che il sottostante rimanga fino a scadenza attorno allo strike che ho selezionato, è corretto? Infatti, più ci avviciniamo a quello strike, più il premio (cioè il costo di assicurazione) aumenta rapidamente.

In sintesi dovrei scegliere di comprare quei titoli col maggior D su strike il più possibile OTM?

Altra domanda: di D ho quello sulle put e quello sulle call. Con che funzione posso legarli per avere la probabilità "complessiva" di salire/scendere?

Grazie, Maestro Salviati . :bow:

Cren 18-04-10 17:27

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25033943)
In sintesi dovrei scegliere di comprare quei titoli col maggior D su strike il più possibile OTM?

Altra domanda: di D ho quello sulle put e quello sulle call. Con che funzione posso legarli per avere la probabilità "complessiva" di salire/scendere?

Grazie, Maestro Salviati . :bow:

La prego, non mi abbandoni proprio ora :'( Non sa che devo il 90% di quel poco che so a Lei? :)

Salviati . 18-04-10 17:51

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25040420)
La prego, non mi abbandoni proprio ora :'( Non sa che devo il 90% di quel poco che so a Lei? :)

Ma che càz2o di responsabilità!!

Sono in fase prepartita....mi lasci stare.

Sig. Ernesto 18-04-10 19:21

Citazione:

Originalmente inviato da Giardiniere (Messaggio 25040699)
Giustamente....

Gioca Totti, Vucinic ed il pennellone. :)


:rolleyes:

In tre non ne hanno fatto uno "bono"...(cren poi cancello...tacci loro...)

Cren 18-04-10 19:53

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati . (Messaggio 25040524)
Ma che càz2o di responsabilità!!

Sono in fase prepartita....mi lasci stare.

Ahahahahaha! Meraviglioso! :D Bollino verde (morale) OK!
Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers
In tre non ne hanno fatto uno "bono"...(cren poi cancello...tacci loro...)

Non c'è problema :D

Salviati . 19-04-10 12:43

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25033943)
In questo momento non saprei come ricavarmi il drift del processo "a ritroso" dai prezzi dell'opzione, visto che, per determinare quel prezzo, siamo passati attraverso una media su svariati percorsi (prendendone inoltre solo la metà positiva). Se tornassi indietro, mi ritroverei l'equazione differenziale stocastica del moto browniano geometrico: non conosce un espediente per calcolare direttamente il drift m dal prezzo e dalla volatilità?

In secondo luogo non comprendo come si possa passare da una derivata prima a una proxy di una probabilità; provo ad abbozzare un ragionamento: se prendo una call, e il suo prezzo cresce molto rapidamente all'aumentare del prezzo del sottostante (quindi ho D e G ampiamente positivi), per il momento comprendo solo che è maggiore il rischio che il sottostante rimanga fino a scadenza attorno allo strike che ho selezionato, è corretto? Infatti, più ci avviciniamo a quello strike, più il premio (cioè il costo di assicurazione) aumenta rapidamente.

In sintesi dovrei scegliere di comprare quei titoli col maggior D su strike il più possibile OTM?

Altra domanda: di D ho quello sulle put e quello sulle call. Con che funzione posso legarli per avere la probabilità "complessiva" di salire/scendere?

Grazie, Maestro Salviati . :bow:

Ripeto. Le greche sono autorefernziali.

Partiamo da delta D.

D = dc / dS

ovvero è la derivata del prezzo di un'opzione rispetto al sottostante.
Ovvero è la pendenza della curva che lega il prezzo dell'opzione rispetto al sottostante.

Viene usata come indicazione di probabilità che chiuda ATM. Per cui si comprano opzioni con alto delta e si vendono con basso delta.


Delta viene usato anche come parametro di copertura (delta Hedging).

Per coprire una short call europea zero dividend bisogna comprare D azioni sottostanti.
Per coprire una long call bisogna shortare D azioni

Per coprire una short put bisogna shortare D azioni
per coprire una long put bisogna avere una posizione lunga su D azioni sottostanti

regola dei segni
- 1 opzione
+ D azioni

Tenendo presente che per le put il delta è negativo

calcolo di delta

Dc = N(d1)
Dp = N(d1) -1

per cui il delta di una put sarà sempre negativo.
N sta per distribuzione normale e d1 è parametro noto della B&S

Che ci azzecca con il verso del sottostante?
Poco. Dipende molto da T K e V.

Cren 19-04-10 19:53

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati . (Messaggio 25033777)
diciamo che delta misura la probabilità che lo spot raggiunga lo strike entro la scadenza.

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati . (Messaggio 25047084)
Viene usata come indicazione di probabilità che chiuda ATM. [...] per cui il delta di una put sarà sempre negativo.
[...]

Che ci azzecca con il verso del sottostante?
Poco.

Mi scusi, questo l'ho capito. Il fatto è che se mi danno un D delle put e uno delle call, e indicano la probabilità di chiudere a quello strike... Bè, come faccio a trarne una indicazione sintetica di dove andrà il titolo a T se l'ATM della put è più in basso e quello della call è più in alto rispetto allo spot? Dovrò pur mettere i due D in una funzione che li leghi. Altrimenti posso solo dire qual è la probabilità che il sottostante sia volatile entro T, ma me ne faccio poco se non opero con le opzioni.

Se non chiedo troppo, e se alla mia richiesta è possibile dare risposta, potrebbe gentilmente esemplificare? Ad esempio: «Leggo un certo D call sul titolo XYZ, leggo un altro D put, il titolo entro T sarà al prezzo P con Pr = a»

Grazie, Lei ha troppa pazienza :)

Salviati . 19-04-10 20:17

Guardi che delta semplificando brutalmente è

N(V * sqr(t))

cioè è la velocità normalizzata rapportata alla distanza (s-k)
se continua ad andare a quella velocità ce la farà a coprire la distanza s-k? si, no. In percentuale di prob?

Se la risposta è no è perchè è troppo distante, ma non perchè è dal verso sbagliato. Le greche valutano la posizione presupponendo che vada per il verso giusto.

A 200 all'h da Roma arriva a Milano in 3 ore, delta risponde sì all'89%, ma se poi si gira va verso sud napoli la greca non lo sa.

Cren 19-04-10 21:39

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Salviati . (Messaggio 25053326)
Guardi che delta semplificando brutalmente è

N(V * sqr(t))

cioè è la velocità normalizzata rapportata alla distanza (s-k)
se continua ad andare a quella velocità ce la farà a coprire la distanza s-k? si, no. In percentuale di prob?

Se la risposta è no è perchè è troppo distante, ma non perchè è dal verso sbagliato. Le greche valutano la posizione presupponendo che vada per il verso giusto.

A 200 all'h da Roma arriva a Milano in 3 ore, delta risponde sì all'89%, ma se poi si gira va verso sud napoli la greca non lo sa.

Chiarissimo. Se riscontra forti differenze tra put e call nel modulo del D cosa ne deduce, quindi? Nessuna informazione preziosa sulla direzione? Secondo il suo esempio: ne deduciamo che la strada da Roma a Milano è lineare, in discesa e con poco traffico atteso (D call elevato con strike Milano) e quella da Roma a Napoli tortuosa, in salita e molto intasata (D put basso con strike Napoli).

Salviati . 19-04-10 22:41

Cren pochi post addietro le ho scritto papale papale che il delta put si ricava dal delta call facendone il complemento ad 1.

Per questo si dice che delta è una probabilità p e il delta put è q (delta call -1)

Informazioni nulla, vige il fregime di non arbitraggio.

Cren 20-04-10 08:51

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati . (Messaggio 25054764)
Cren pochi post addietro le ho scritto papale papale che il delta put si ricava dal delta call facendone il complemento ad 1.

Per questo si dice che delta è una probabilità p e il delta put è q (delta call -1)

Informazioni nulla, vige il fregime di non arbitraggio.

Ma lei tiene perfettamente ragione, e io continuo a incaponirmi in un loop autoreferenziale :wall: Comunque ho osservato che la somma non sempre mi risulta perfettamente pari ad 1. Significa qualcosa o è solo questione di qualche decimale?

Salviati . 20-04-10 09:05

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25056032)
Ma lei tiene perfettamente ragione, e io continuo a incaponirmi in un loop autoreferenziale :wall: Comunque ho osservato che la somma non sempre mi risulta perfettamente pari ad 1. Significa qualcosa o è solo questione di qualche decimale?

Il mercato delle opzioni puo' presentare delle sfasature ma solo momentanee e di poco conto. I Market Makers sono stati messi lì apposta, per evitare sfasature e situazioni di possibile arbitraggio e quindi speculazione senza rischio, aggratis.

Cren 20-04-10 12:41

Le vorrei porre due domande:
  1. ritiene plausibile utilizzare i D all'interno di criteri di frazionamento del capitale come quello di Kelly?
  2. Costruire le bande "alla Stoll e Samuelson" per tutti i titoli dell'indice è oneroso in termini di tempo. Se guardo alle due gaussiane leptocurtiche più o meno la banda sarà costruita attorno al valor medio, magari un po' più lato skewness e fat tail. Se comprassi quei titoli il cui spot giace nella coda sinistra della distribuzione normale OI = f(strike) riferita alle put?
Perdoni il livello grezzo delle domande :D

Salviati . 20-04-10 12:59

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25059045)
Le vorrei porre due domande:
  1. ritiene plausibile utilizzare i D all'interno di criteri di frazionamento del capitale come quello di Kelly?
  2. Costruire le bande "alla Stoll e Samuelson" per tutti i titoli dell'indice è oneroso in termini di tempo. Se guardo alle due gaussiane leptocurtiche più o meno la banda sarà costruita attorno al valor medio, magari un po' più lato skewness e fat tail. Se comprassi quei titoli il cui spot giace nella coda sinistra della distribuzione normale OI = f(strike) riferita alle put?
Perdoni il livello grezzo delle domande :D

Cosa ha preso come aperitivo?

Salviati . 20-04-10 13:15

1 Allegato/i
123...3/4

Lei deve comprare permanenza dei fattori ereditari.
Da genitori biondi aver figli bruni è solo un carattere recessivo e stravagante.
La mean reversion va intesa in questo senso.
Puntare sul carattere recessivo ha scarse probabilità di successo.

Se si comprano titoli sulla fascia bassa il miglior risultato possibile è una collezione di brocchi con qualche raro normodotato.

Le regalo foto recente dei tre moderatori (ma non troppo) della sezione

Cren 20-04-10 13:53

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati . (Messaggio 25059322)
Cosa ha preso come aperitivo?

Pecorino sardo e minerale naturale :D

homer84 20-04-10 13:55

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati . (Messaggio 25059569)
123...3/4

Lei deve comprare permanenza dei fattori ereditari.
Da genitori biondi aver figli bruni è solo un carattere recessivo e stravagante.
La mean reversion va intesa in questo senso.
Puntare sul carattere recessivo ha scarse probabilità di successo.

Se si comprano titoli sulla fascia bassa il miglior risultato possibile è una collezione di brocchi con qualche raro normodotato.

Le regalo foto recente dei tre moderatori (ma non troppo) della sezione

Io vorrei, se mi permette, essere quella di sinistra :D

Cren 20-04-10 14:05

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati . (Messaggio 25059569)
Lei deve comprare permanenza dei fattori ereditari.
Da genitori biondi aver figli bruni è solo un carattere recessivo e stravagante.
La mean reversion va intesa in questo senso.
Puntare sul carattere recessivo ha scarse probabilità di successo.

Se si comprano titoli sulla fascia bassa il miglior risultato possibile è una collezione di brocchi con qualche raro normodotato.

Torniamo all'estrazione del coefficiente angolare della retta di regressione, allora. Una SMA a 200 periodi come primo setaccio, lo score di Altman come secondo setaccio e tanta pazienza?

Mi chiedo se a quel punto prezzare il capitale di rischio come call sull'enterprise value (mi perdonerà se prendo in prestito un po' di gergo dai bocconiani) non evidenzi davvero delle opportunità di acquisto interessanti. Con un'avversione al rischio esagerata, ponendo il drift nullo (con soluzione all'e.d.s. cortesemente mostrata da ale1984 qualche pagina addietro :)).

Salviati . 20-04-10 14:25

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25060405)
Torniamo all'estrazione del coefficiente angolare della retta di regressione, allora. Una SMA a 200 periodi come primo setaccio, lo score di Altman come secondo setaccio e tanta pazienza?

Mi chiedo se a quel punto prezzare il capitale di rischio come call sull'enterprise value (mi perdonerà se prendo in prestito un po' di gergo dai bocconiani) non evidenzi davvero delle opportunità di acquisto interessanti. Con un'avversione al rischio esagerata, ponendo il drift nullo (con soluzione all'e.d.s. cortesemente mostrata da ale1984 qualche pagina addietro :)).

La quotazione di un'azione si comporta come una call americana.
Se non tiene conto della componente deterministica (drift) e agisce valutando solo la componente stocastica e' come se facesse una scelta ai dadi.
Il bocconino sa due cose.

Primo
ha genitori benestanti ed è difficile che gli
vada male come al figlio di un minatore del Sulcis

Secondo
per sicurezza compra una Put e si mette fidanza/sposa con una ragazza/o ricca/o. Dopo di che puo' fare anche il trader senza drift, tanto damangiare casetta e vacanze ci pensa il papi, mami e i suoceri.

Cren 20-04-10 14:51

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati . (Messaggio 25060768)
La quotazione di un'azione si comporta come una call americana.
Se non tiene conto della componente deterministica (drift) e agisce valutando solo la componente stocastica e' come se facesse una scelta ai dadi.

Lo capisco, però deve ammettere che una call mi viene a costare di più se la genero con una Monte Carlo con un drift "sostanzioso", perchè tutti i percorsi devieranno inesorabilmente verso l'alto, pur con tutta la volatilità e il random walk che vogliamo dargli. Comunque ho compreso e La ringrazio del tempo dedicatomi, quando mi daranno la postazione con PowerPlus Pro troverò qualcosa da fare in ufficio con i valori che si aggiornano in tempo reale :cool:
Citazione:

Originalmente inviato da Salviati . (Messaggio 25060768)
Il bocconino sa due cose.

Primo
ha genitori benestanti ed è difficile che gli
vada male come al figlio di un minatore del Sulcis

Secondo
per sicurezza compra una Put e si mette fidanza/sposa con una ragazza/o ricca/o. Dopo di che puo' fare anche il trader senza drift, tanto damangiare casetta e vacanze ci pensa il papi, mami e i suoceri.

Ma allora Lei vuol farsi stimare a dismisura! :D ...non è una strategia da sottovalutare, la put la comprano solitamente abbastanza OTM? Chiederò quando ne vedo uno, ho almeno tre amici in Bocconi che mi chiedono di aiutarli con gli assignment perchè non sanno mai da dove iniziare...

ale1984 20-04-10 20:12

Cren, esiste uno ed un solo drift per prezzare una call. Quello che rende il processo stocastico scontato una martingala sotto la misura di probabilità neutrale al rischio (a meno di cambi di numerario).

E' quello che dicevo all'inizio di questo thread.

Quello che io sottolineerei e l'ultimo post di mastro:

Comprare permanenza di fattori ereditari :)

Come farlo?

P.s. 'sta doppia B fa faville però, sell? :)

Cren 20-04-10 21:43

1 Allegato/i
.

Salviati . 21-04-10 10:28

1 Allegato/i
.

Volatility Smiles

Salviati . 21-04-10 18:29

Il volatility smiles è quel fenomeno per cui il prezzamento delle opzioni non sconta sempre la stessa volatilità nel tempo e sui vari strike.

vedasi la tabella sulle FIBO che ho postato.

Questo fatto materiale mette a tacere polemiche inconsistenti circa la scarsa affidabilità dei prezzamenti delle opzioni, non lognormalità, flat tail ed altre osservazioni del genere, quotidianamente contraddette dalla realtà.

Dopo il lunedì nero del 1987 traders e Market Makers corressero i loro calcoli ed introdussero fattori correttivi alla B&S e CRR.

Per correggere kurtosy e andamento delle code si applicarono bias che tenessero conto che nella realtà ben 1,20% di accadimenti outlier prendevano consistenza contro lo 0,20% previsto dal modello lognormale.

tra i vari bias alcuni matematici hanno proposto


( 1/T^0,5 ) ln(K/S)


cioè la volatilità è inversamente proporzionale al tempo mancante alla scadenza e proporzionale alla lontananza dello strike dallo spot.


Le osservazioni dei mercarti hanno dimostrato che dopo tale correzione i risultati teorici sono congruenti con quelli di mercato.

Per cui attualmente i modelli impiegati nel concreto non sono piu' Gaussiani lognormali, ma sono a varianza variabile.

Cren 21-04-10 20:14

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Salviati . (Messaggio 25079354)
[...]

Proprio a questo proposito Le chiedo una cosa riguardo ai D: sappiamo che, a parità di strike, un D call è il complemento a 1 del put. Naturalmente, se ci spingiamo un po' di più OTM sugli strike immediatamente successivi, avremo altri D la cui somma del modulo è 1.

La domanda è: per considerarli "insieme" posso normalizzare tutto a 1, oppure sto sbagliando tutto?

Cren 22-04-10 21:47

1 Allegato/i
.

Cren 23-04-10 20:40

1 Allegato/i
.

Cren 27-04-10 23:13

1 Allegato/i
.

Cren 27-04-10 23:18

1 Allegato/i
..

Cren 28-04-10 23:16

1 Allegato/i
:eek:

Cren 29-04-10 22:05

1 Allegato/i
:mmmm:

Cren 01-05-10 02:09

1 Allegato/i
.

Cren 03-05-10 23:52

1 Allegato/i
:yes:

Cren 04-05-10 12:19

Perchè il buon Salviati . non si fa più vedere? :'( Ho approfittato davvero troppo della Sua pazienza?

Ronzy 04-05-10 13:27

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25217761)
Perchè il buon Salviati . non si fa più vedere? :'( Ho approfittato davvero troppo della Sua pazienza?

http://www.finanzaonline.com/forum/s...0&postcount=28

Ha usato il plurale, quindi in teoria non dovresti essere l'unico responsabile...:p

Cren 04-05-10 15:30

Citazione:

Originalmente inviato da Ronzy2001 (Messaggio 25218946)
http://www.finanzaonline.com/forum/s...0&postcount=28

Ha usato il plurale, quindi in teoria non dovresti essere l'unico responsabile...:p

L'avevo letto, ma speravo non intendesse fare sul serio e/o in via definitiva :'( E poi spero davvero di non essere responsabile della cosa :(

Cren 04-05-10 22:20

1 Allegato/i
KO!

ale1984 04-05-10 22:36

tanto torna :p

Cren 05-05-10 19:14

Citazione:

Originalmente inviato da ale1984 (Messaggio 25228317)
tanto torna :p

Prima o dopo che la Grecia non sarà riuscita a rimborsare il secondo giro e sarà tecnicamente in default? :D

inca1968 05-05-10 19:14

Citazione:

Originalmente inviato da Ronzy2001 (Messaggio 25218946)
http://www.finanzaonline.com/forum/s...0&postcount=28

Ha usato il plurale, quindi in teoria non dovresti essere l'unico responsabile...:p

la classica maleducazione da primadonna! :D

Cren 05-05-10 23:03

1 Allegato/i
Che esplosione, ragazzi...

Nicolas Flamel 06-05-10 11:57

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25243795)
Che esplosione, ragazzi...

dunque tecnicamente il livello superiore ha fatto da resistenza, tanto per cominciare a trarne delle conclusioni.

Cren 06-05-10 12:38

Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 25248658)
dunque tecnicamente il livello superiore ha fatto da resistenza, tanto per cominciare a trarne delle conclusioni.

La banda superiore ha agito da resistenza con una violenza che non mi sarei mai aspettato. Considera tutte le approssimazioni che ci portiamo dietro:
  • errori di calcolo;
  • utilizzo della sola scadenza di giugno, che quindi non esaurisce certo tutte le aspettative;
  • impiego come base di calcolo dell'indice FTSE MIB e non del relativo future, quindi ulteriore imprecisione;
  • modelli che, per quanto correzioni empiriche limitino l'irrealismo delle ipotesi alla base, sono pur sempre proxy della realtà;
  • eventi economici non prevedibili che possono alterare in modo consistente alcuni punti della curva;
  • che usiamo una simulazione Monte Carlo o un modello binomiale CRR a 100 iterazioni, come fa Borsa Italiana, sempre di un cammino "simulato" si tratta.
Salviati ., :bow:

Cren 06-05-10 22:08

1 Allegato/i
:censored:

Salviati A . 07-05-10 12:41

1 Allegato/i
Il FTMIB ha proprio sbracato.

Le call/put boundaries funzionano alla perfezione

Il suo quiz in econometria è indeterminato.
La risposta che le è stata data è errata.
Sigma di un campione proporzionale è (npq)^0.5

ABBIAMO DUE IPOTESI

le riporto solo uno dei tre eventi

0,75 = x 0,64 N + y 0,36 N
R = 0,75*0,64*N + y * 0,36 * N


in entrambi i casi abbiamo un'incognita di troppo

L'errore è suo d'impostazione.

Se mi dice che un evento probabile al 64% paga 0,75 mi deve anche dire nel caso ricada nella coda 0,36 cosa succede. Perde la posta? perde una cifra y?
non succede nulla?

Se non succede nulla gli eventi hanno eguale "speranza matematica" e quindi
su di un campione N sufficientemente alto sono equivalenti. Provi un Montecarlo e vedrà.
Peraltro tale evenienza è insita nei campioni a varianza npq, perchè presuppongono una distribuzione uniforme. Se la distribuzione è uniforme per
N> 1/p si raggiunge sempre la "speranza matematica"

nel caso di p = 0,64 N deve essere minimo 2
nel caso di p = 0,21 N deve essere minimo 5 ecc.ecc.

Per cui non è un caso di varianza mi adeguatezza campionaria.

Se invece l'evento legato a q non è nullo si deve risolvere il sistema d'equazioni e simularlo con Montecarlo per vedere l'effetto che fa.

Salviati A . 07-05-10 16:28

Volatilità implicita stimata OTM 60% scad giugno su FTMIB OPT

dicasi stimata perchè in realtà i MM hanno chiuso saracinesca.
In pratica si possono solo chiudere scoperti a carissimo prezzo.
Prezzi e margini triplicati in due giorni.

Salviati A . 07-05-10 16:34

1 Allegato/i
prezzo opzioni su ftmib
da 50 a 196

Salviati A . 07-05-10 17:02

1 Allegato/i
Raddoppiate in poche ore le PUT giugno, ora sono a 340!

Panico e rapina, vol implicita 62%

Salviati A . 07-05-10 18:33

Citazione:

Originalmente inviato da Wooster (Messaggio 25277702)
La vedo molto attento
Secondo lei facciamo bancarotta ?

Non lo so
Io seguo solo le opzioni

Cren 07-05-10 20:51

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A . (Messaggio 25269463)
Il FTMIB ha proprio sbracato.

Le call/put boundaries funzionano alla perfezione

Il suo quiz in econometria è indeterminato.
La risposta che le è stata data è errata.
Sigma di un campione proporzionale è (npq)^0.5

ABBIAMO DUE IPOTESI

le riporto solo uno dei tre eventi

0,75 = x 0,64 N + y 0,36 N
R = 0,75*0,64*N + y * 0,36 * N


in entrambi i casi abbiamo un'incognita di troppo

L'errore è suo d'impostazione.

Se mi dice che un evento probabile al 64% paga 0,75 mi deve anche dire nel caso ricada nella coda 0,36 cosa succede. Perde la posta? perde una cifra y?
non succede nulla?

Se non succede nulla gli eventi hanno eguale "speranza matematica" e quindi
su di un campione N sufficientemente alto sono equivalenti. Provi un Montecarlo e vedrà.
Peraltro tale evenienza è insita nei campioni a varianza npq, perchè presuppongono una distribuzione uniforme. Se la distribuzione è uniforme per
N> 1/p si raggiunge sempre la "speranza matematica"

nel caso di p = 0,64 N deve essere minimo 2
nel caso di p = 0,21 N deve essere minimo 5 ecc.ecc.

Per cui non è un caso di varianza mi adeguatezza campionaria.

Se invece l'evento legato a q non è nullo si deve risolvere il sistema d'equazioni e simularlo con Montecarlo per vedere l'effetto che fa.

Bentornato! Sentivo la Sua mancanza :) L'errore è assolutamente mio, come giustamente dice: accecato da GEV e Normali varie, ormai non vedo più una distribuzione binomiale di Bernoulli nemmeno se ci sbatto contro il naso. Vedo di precisare: con probabilità q = 1 - p si verifica la perdita della posta, mia noncuranza non averlo specificato. D'altro canto non ho un campione di riferimento da cui ricavare n, mi servono alcuni minuti per riflettere e capire cosa significa nel mio "modellino"... Abbia pazienza con un povero asino come me :wall:

Tornando alle nostre opzioni, c'è una cosa che volevo chiederLe da un po': cazzeggiando su Bloomberg mi sono imbattuto nel comando ARPM, che mi ha sbattuto su una brochure di un corso di finanza quantitativa per gestori di fondi. Mi ha incuriosito un punto del programma: "Taylor approximation: Delta/Gamma/Theta/Vega pricing". In rete non trovo nulla di soddisfacente, Lei saprebbe cortesemente dirmi di più? Davvero possiamo sbattere in uno sviluppo in serie di Taylor le altre Greche (al di là delle derivate prime e seconde, che ancora mi stanno bene perchè fanno parte dello sviluppo) e avere qualcosa di sensato? :bow:

Salviati A . 07-05-10 22:27

Taleb N.N.
Dynamic hedging (N.Y. 1996)

Cren 08-05-10 01:02

1 Allegato/i
Me lo sto procurando. Parti in particolare da leggere in merito allo studio delle aspettative?

Salviati A . 08-05-10 09:04

E' un manuale, dall'indice analitico uno si sceglie di volta in volta cosa approfondire.

Di base bisogna conoscere il PDE generalizzated Merton-Black-Scholes.
Di lì poi uno puo' andare direttamente alle greche e all'hedging ad esse collegato.

Io approfondirei il Surface adjustement, Convexity Adjustent and Term Structure.

Lo stesso Taleb ci mette in gurdia che nell'ottobre 1987 non si sarebbe fatto a tempo "comunque" a ribilanciare le coperture.

La crisi attuale ha comportato tre successivi e costosi aggiustamenti da febbraio ad oggi.
Solo giovedì mattina è stato ben visibile il salto di discontinuità in atto e che tra ribilanciare il delta di portafoglio e chiudere conveniva chiudere, a causa degli esosi costi di delta hedging.

Questo ha comportato l'avvitamento di venerdì. Smentite e riunioni politiche non sono servite a nulla. Con la vola che nel frattempo era schizzata al 60% non si sta sul mercato a sfogliare la margherita.
Rimbalza, non rimbalza, rimbalza, ....

Sig. Ernesto 08-05-10 09:09

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A . (Messaggio 25281928)
E' un manuale, dall'indice analitico uno si sceglie di volta in volta cosa approfondire.

Di base bisogna conoscere il PDE generalizzated Merton-Black-Scholes.
Di lì poi uno puo' andare direttamente alle greche e all'hedging ad esse collegato.

Io approfondirei il Surface adjustement, Convexity Adjustent and Term Structure.

Lo stesso Taleb ci mette in gurdia che nell'ottobre 1987 non si sarebbe fatto a tempo "comunque" a ribilanciare le coperture.

La crisi attuale ha comportato tre successivi e costosi aggiustamenti da febbraio ad oggi.
Solo giovedì mattina è stato ben visibile il salto di discontinuità in atto e che tra ribilanciare il delta di portafoglio e chiudere conveniva chiudere, a causa degli esosi costi di delta hedging.

Questo ha comportato l'avvitamento di venerdì. Smentite e riunioni politiche non sono servite a nulla. Con la vola che nel frattempo era schizzata al 60% non si sta sul mercato a sfogliare la margherita.
Rimbalza, non rimbalza, rimbalza, ....


Io vorrei capire...visto che in concomitanza dell'avviso"copritevi" mi sono coperto (qualche minuto prima..)..cosa mi aspetta lunedì, visto che ieri sera non ho potuto ribilanciare (le contrattazioni erano sospese...).

Mah! La prudenza si scontra sempre con la curtosi.

Salviati A . 08-05-10 09:34

Tra la crisi del 1987 e quella odierna forsa quella del 1987 è stata migliore.

Mi spiego. Nel 1987 abbiamo avuto due giorni di ribasso quasi normale (giovedì, venerdì) e il lunedì nero (-20%).

Il giorno dopo il guaio era fatto e non conveniva vendere, ma incrociare le dita ed aspettare. E il tempo ha premiato.

Invece questa crisi in ribasso laterale lento e strappo finale è stata una guerriglia
micidiale e costosa. Dopo di che flat e basta, con la certezza di perdersi il rimbalzo almeno in parte, se e quando ci sarà.

Salviati A . 08-05-10 09:41

Le strategie sono conseguenziali.

Con le put che scontano un ulteriore ribasso del 20% non conviene piu' "copririsi" perchè significa pagare un premio altissimo e anticipare per cassa tale ribasso (che potrebbe anche non esserci così ampio). Col **** scoperto no, non rimaneva che vendere ed andare flat (giovedì).

debitofilo 08-05-10 10:46

3 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 24678081)
Questo mi riporta a un pensiero recente che mi è venuto di sfuggita mentre tornavo a casa: nel momento stesso in cui il prezzo del sottostante coincide con un determinato strike, il rapporto tra i prezzi delle put e delle call per quello strike non è un indicatore sintetico dell'"umore" del mercato c.ca salita/discesa? Se, ad esempio, la call è più costosa della corrispondente put quando il sottostante coincide con lo strike, non è un segnale di positività? Infatti non è possibile che la differenza tra i prezzi sia imputabile a in/out of the money, e la volatilità vale in entrambe le direzioni, quindi cosa ci rimane per spiegare la differenza di prezzo, se non le aspettative?

Citazione:

Originalmente inviato da dogo (Messaggio 24704939)
Put/call ratio è uno dei migliori indicatori da utilizzare per andare contrarian....

Un pò come l'odd lott index :-)

I CDS sono quando ti meno utile per valutare la capacità di solvenza di un emittente....enel l'anno scorso, in questo periodo, aveva un CDS a 5Y di oltre 500...

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati. (Messaggio 24742107)
Dal raffronto di vari modelli il dato di Borsa Italiana per la volatilità implicita continua ad essere divergente.
Per scad. jun2010 strike 23000 porta 21%
Gli altri modelli convergono sul 16.5% - 17%

Riassumendo calcolando la vol. a ritroso dai prezzi battuti si ottiene 16.5%.
La volatilità storica annualizzata si porta al 17%.

Usando il concetto di volatilità negativa sfruttabile solo con B&S si va su valori 16.5% (una Call è una Put con vola segno meno).

Non rimane che abbandonare i dati di Borsa Italiana.


Impossibilitato ad intervenire ulteriormente, seguirò sviluppi 3d
.

Citazione:

Originalmente inviato da Catullo (Messaggio 24778552)
Quel poco che posso dire è che, prima dl crollo di ottobre 2008, non c'era niente che potesse far presagire il crollo nè dagli OI nè dal call/put ratio nè dal prezzo delle put.
Non esistevano neanche gli strike.....................

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati . (Messaggio 24972766)
Sig. Cren torno al lavoro è trovo Lei che mi calcola i boundaries rispetto al sottostante indice SPMIB.

L'indice è calcolato ma non negoziato.
In apparenza stando al suo grafico converrebbe comprare call vendere put e coprirsi sul lato opposto ( call + short put = 5 indici short).

Allora se devo coprirmi per arbitraggiare in apparenza ho un profitto senza rischio.
Incasso la differenza tra call e put, ma se calcolo che mi devo anche coprire con un Future FIB che non è in linea con il sottostante mi accorgo che i portafogli di arbitraggio sono equivalenti

A = c +Ke^(-rt)
B = p + S

Se ad S sostituisco il valore dell'indice ho in apparenza una favorevole opportunità di arbitraggio, se ad S sostituisco il FIB (che mi copre una call + short Put = 2.5 +2.5 = 5 che è il multiplier del FIB) ottengo l'esatta equivalenza dei due portafogli e svanisce l'opportunità di arbitraggio.

Cordialità



Salve a tutti

ho letto e apprezzato questo splendido thread dall' inizio alla fine

le ultime 5 pagine però le dovrò assimilare meglio perche non mi sono chiare

ho selezionato alcuni dei messaggi che secondo me sono molto molto interessanti

alcune mie considerazioni:


1)il "modello" di Cren sembra funzionare alla perfezione e individuare il trend di fondo ma solo in presenza di cigni neri vix alle stelle crisi greca speculazione internazionale panico del retail ecc.. ecc...


2)Se tutte le opzioni call e put fossero scambiate all' interno dell' idem e in qualche altro mercato regolamentato (Eurex ecc...)..e allora si cavolo ci sarebbe la "quadra del cerchio"

purtroppo non è così difficile recuperare le serie storiche dei derivati scambiati otc:D:D:) perchè ovviamente sono scambi confidenziali tra banche

se mi chiamo Goldman sachs Barclays deutsche bank ecc...ecc...e devo fare una operazione GROSSA sugli indici sicuramente metterò in atto qualche strategia otc qualunque essa sia

un esempio grossolano: devo scaricare 150000000 mln di eni e so che queste vendite creeranno un grosso impatto sull' andamento del corso del titolo per avvantaggiarmi da questa situazione posso agire in 10000 modi diversi

comprare put otc vendere call agire su future...ma ovviamente prima faccio incetta di derivati e poi scarico...l' effetto si moltiplica ed i guadagni anche:rolleyes::rolleyes:




ciò non implica la validità di fondo del trend individuato da put call ratio prezzi spot di call put spread tra opzioni ecc volatilità storica implicita sottostanti future ecc...:eek::eek::D:D;)

3)è noto a tutti che nei momenti cardine del mercato i market maker se la danno a gambe...eclatante è il caso in cui c' è qualche dato importante in america..in quel preciso istante la fuga dei m.m su tutte le opzioni è plateale questo secondo me è un grosso problema..non possiamo nicchiare e esclamare prenderò profitto quando rientrano perdendo varie migliaia di euro...insomma non mi sembra un approccio razionale



mi meraviglio di come il Grande Salvati e Cren non abbiamo neanche una volta scritto la parola OTC:eek::eek::eek:

il lavoro fatto da Cren ha molta affinità con le chart Cot commitment of trader... in quelle chart si analizzano le vendite dei commercial small traders ed hedgers...purtroppo l' interpretazione delle chart cot è davvero complessa e il risultato è chiaro solo dopo che il mercato ha cambiato decisamente trend...insomma i minimi (ma anche i mezzi minimi) si perdono e alla grande


scusate se ho scritto qualche vaccata ma dovete sopportarmi

grazie a tutti:yes::yes::clap::clap::bow::bow:

il mercatino frutta idem è comunque indicativo..da notare che dal 16 aprile in poi ultimo settlment sostanzialmente si è scesi...

graficamente ottima distribuzione con buoni volumi e range piuttosto stretti

Salviati A . 08-05-10 11:07

Il mercato OTC è piu' grande di quello regolamentato (vedi numeri su www.bis.org)
Ma bisogna avere la rubrica telefonica giusta. Il mercato OTC in realtà è un network non un mercato strutturato. Niente book e settlment serale.

I comuni mortali si devono accontentare di IDEM.

I MM staccano la spina ogni volta che la vola del sottostante s'impenna, aspettano che si assesta al nuovo livello e poi riaccendono, a spread allargati.
Kikoiokoio.


E' stato detto piu' volte.

Questo puo' aver rilievo a livello speculativo (naked short put), ma a livello protezione no.
Le protezioni si comprano quando non servono (protective PUT), quando servono sono un salasso inutile tanto vale chiudere in flat.

debitofilo 08-05-10 11:22

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati A . (Messaggio 25282554)
Il mercato OTC è piu' grande di quello regolamentato (vedi numeri su www.bis.org)
Ma bisogna avere la rubrica telefonica giusta. Il mercato OTC in realtà è un network non un mercato strutturato. Niente book e settlment serale.

I comuni mortali si devono accontentare di IDEM.:rolleyes:

I MM staccano la spina ogni volta che la vola del sottostante s'impenna, aspettano che si assesta al nuovo livello e poi riaccendono, a spread allargati.
Kikoiokoio.


E' stato detto piu' volte.

Questo puo' aver rilievo a livello speculativo (naked short put), ma a livello protezione no.
Le protezioni si comprano quando non servono (protective PUT), quando servono sono un salasso inutile tanto vale chiudere in flat.


il mio approccio al mercato è essenzialmente speculativo

contemplo acquisto di call put e vendita delle medesime ma a fini speculativi..



per quanto riguarda il tema copertura

siamo sicuri che convenga proteggersi con call e put

non sarebbe meglio andare short long in leva marginazione pagando un pò di interessi (tutto sommato di solito i movimenti sono piuttosto bruschi gli interessi incidono poco)
o magari ancora agire su spread e correlazione tra i vari titoli cercando di individuare i titoli più sensibili ad un crollo sistemico ed incrementando quindi la protezione/gain

io la risposta non ce l' ho ma ho l' impressione che proteggersi con call e put secche sia estremamente costoso (time decay spread bid ask ecc..) l' alternativa sarebbe operare con strategie più complesse ma a questo punto investire in borsa diventa uno strazio e nn più un piacere:);)

debitofilo 08-05-10 11:24

cmq il mio convincimento è che i movimenti sulle nostre borse idem ecc.. non sono altro che i riflessi di contratti otc (di qualunque tipo)

Salviati A . 08-05-10 11:30

Le Opzioni sono contratti assicurativi di eventi finanziari.

Una polizza malattia si stipula quando si è in buona salute, costa poco e trovi molte compagnie disposte ad assicurarti.
Se non stai in buona salute non trovi nessuno disposto ad assicurarti o lo trovi
a costi pari se non maggiori delle spese sanitarie che dovresti sostenere.

Posizioni short su opzioni
Un'opzione short equivale a mettersi a fare l'assicuratore. Bisogna avere le spalle forti.

Salviati A . 08-05-10 11:47

Cio' che differenzia un'opzione da una normale assicurazione è il massimale assicurato e la franchigia.

Nelle polizze assicurative l'assicuratore si tutela con massimali e franchigie.

Il privato che vende Una put o una call (peggio la call) non ha limiti al danno da risarcire. Ci si riassicura almeno in parte, coprendosi con una posizione lunga
ad uno strike non lontano. Ma a conti fatti non si sa se si guadagna.

debitofilo 08-05-10 11:54

1 Allegato/i
il problema è che le ottiche sono di tipo diverso

Banche: soldi a go-go liquidità infinita "unico obiettivo" comprare basso e vendere alto

Risparmiatore fondi pensioni: guadagnare qualcosina in più rispetto al risk free



speculatore accanito (ottica mia)

il capitale è esiguo e limitato il rendimento deve essere il più possibile elevato inutile rischiare per un 6 netto annuo...se al primo cigno nero rischio di perdere il 6% in un giorno



domanda


chi ha movimentato 1000 opzioni circa Put Maggio 2010 17500 per tutto marzo e aprile a prezzi modici

con il ftse che oscillava dai 21000 ai 23000 stiamo parlando di una scommessa da -23%...piuttosto ardita:rolleyes:

voi mi direte..ma va sono strategie complesse tutto quello che conta è il rischio ecc..ecc..sono solo arbitraggi è tutto in equilibrio

che è il risultato di strategie complesse ecc...ecc...

io non me la bevo:no::no::no:

in sintesi: "c' è chi organizza il sacco ci sono le prede e i predatori che vanno dietro l' organizzatore"




io ho notato invece che in presenza di volumi fortissimi su opzioni (anche su azioni) otm il risultato è quasi certo




il botto



il problema è che può essere al rialzo o al ribasso:p:p:p

Salviati A . 08-05-10 12:11

Quota 17000 e dintorni ce la siamo giocata in molti (Naked short put) i TIMS erano ragionevoli, il delta bassino.
Man mano si è usciti dalla posizione perchè il margine diventava sempre piu' oneroso e ponderoso, per cui si abbassava il return percentuale.

Se vendo a 100 con margine 1000 return 10% a scadenza, se poi il margine si alza a 3000 il return crolla al 3% e il delta sale a livelli pericolosi. Si chiude e amen.
Di solito sono i TIMS a far decidere su posizioni naked, o meglio il apporto premio incassato/TIMS.
Con vola in ascesa occorre aumentare la marginatura. Domanda: ne vale la pena in base al premio incassato?

Salviati A . 08-05-10 12:54

Non consiglio la strategia (pericolosa) ma insomma....

short put
strike = K
premio incassato = p
giorni alla scadenza = t


all'atto della vendita calcolo p/TIMS * 325/t

che è il rendimento annualizzato

giorno per giorno sostituisco il TIMS originario con quello corrente, aggiorno t, fermo il premio iniziale.
Se il rendimento cala vuol dire che il decay factor non basta a proteggermi e vado incontro a perdite da ricopertura (se estinguo anticipatamente) o a sonore batose alla scadenza o a vedermi crescere i TIMS in modo impressionante e a non poterli coprire.

cmq chiudo anche se in perdita

debitofilo 08-05-10 14:32

1 Allegato/i
non so ammetto la mia ignoranza in materia al massimo ho comprato qualche put e call uscendone con le ossa rotte:D:D:o






poche settimane fa soros e una miriade di fondi americani hanno lanciato un attacco speculativo contro l' euro quando ancora quotava 1,4 1,5

inizialmente tutti hanno pensato " ma va quei bischeracci cosa si credono di fare ": intanto l' euro è crollato sotto 1,28:rolleyes: in pochi giorni

il forex non mi sembra un mercato illiquido:rolleyes: sul cme si individua chiaramente la partenza dell' attacco ...migliaia e migliaia di contratti


avete la minima idea dei soldi che hanno guadagnato questi signori (che ancora devono chiudere le posizioni imho):rolleyes::rolleyes:



una panoramica di unicredit



19.273.342.940 azioni

il 23% è in mano alle varie casse banca centrale libica ecc...

77,7% al mercato 14 miliardi di azioni circa

ai valori del 27 aprile 28 miliardi di euro

una cifra elevata ma se ragioniamo in termini di opzioni e vendite in leva e per miliardari come Soros...poca cosa se poi fai una colletta tra fondi speculativi e agenzie di rating:rolleyes::rolleyes:



30% in mano al parco buoi 10% a fondi azionari ecc..

dal 27 aprile i volumi sono aumentati

quando Soros & company alzano la cornetta e speculano al ribasso sulle borse europee secondo voi che fanno?

alzano la cornetta chiamano barclays e magari shortano 1 mlrd di unicredit o comprano delle put vendono call ecc. aprono una serie di contratti con banche europee ecc..



sta alla banca coprire la posizione se è una banca seria inizia a coprirsi e vendere azioni /compra put vende call ecc...

con le macchinette fiammanti che si ritrovano non è cosa IMPOSSIBILE gestire speculazioni di grosso calibro


ovviamente è tutta una catena e market maker dopo market maker la peste è servita...

mettici che il cac40 è a livelli altini il dax30 anche il psi20 è già crollato insieme al bme spagnolo


i fondi corrono a comprare xbear risparmiatori anche...aggiungiamo trading intraday di chi entra e vuole uscire in giornata che appesantisce le vendite ecc.ecc.



28 29 30 3 maggio candele pazzesche come a dire "cicci da qui non si sale"

aggiungiamo alla situazione che la liquidità dei m.m non è INFINITA unicredit avrà in cassa al massimo 40 miliardi....con alcuni deve rimborsare i bond solo nelle ultime sedute hanno "speso" un bel pò di miliardi...anche loro iniziano ad intravedere il loss

pmc altino

la mia opinione è che hanno cercato di sostenere il mercato ma alla fine non ce l' hanno fatta appena le quotazioni risalgono tutti corrono a vendere per coprirsi


alla fine della fiera shortano anche loro:cool:

e se il risk free aumenta del 200%?...se i bond portoghesi rendono il triplo...alle opzioni succede un bel casino

in questi giorni ho visto con i miei occhi vendere btp ad un prezzo inferiore a quello d' aggiudicazione e non di pochi cent ma di un buon 3%

perchè? copertura? speculazione? paura:eek::eek:?
intento di creare panico?

non ne ho idea ma sta di fatto che quei btp li hanno venduti:)

il mare (n)ostrum della finanza è grande le combinazioni molteplici il risultato quasi sempre imprevedibile:D:D:D

Cren 08-05-10 22:22

Domanda e riflessione a bruciapelo, N. Taleb mi aspetterà un po'. Lo sviluppo in serie di Taylor approssima una funzione continua e derivabile in un intorno di x0 impiegandone le derivate via via fino all'ordine k. Più derivate mettiamo in fila, maggiore è la precisione (l'errore c'è sempre).

Che ce ne frega? Veniamo a noi: il prezzo di un'opzione è funzione del sottostante: strike e ST. Per ST usiamo drift e volatilità. Con D e G abbiamo le derivate di ordine 1 e 2. Possiamo impostare una serie di Taylor:

c = DX(p - X) + [GX(p - X)^2]/2

con c = prezzo della call con strike X. Il prezzo del sottostante è p. La domanda è: avendo già c (preso a mercato), posso ricavare p che rende "vera" la serie di Taylor? Sì, posso, ma ha senso? Cioè: ne ricavo un'informazione sul prezzo del sottostante S?

Salviati A . 08-05-10 22:51

Il prezzo del sottostante si indica per convenzione universalmente accettata con S

X = strike
S = sottostante
V = Volatilità

L'uso delle espansioni di Taylor per la determinazione delle variazioni di portafoglio in funzione delle greche presuppone V costante (Hull - Opzioni ed altri derivati, cap.15).

Il che non è. Crederlo fa male al portafoglio e alla mente.
Si costruisca uno smile con quotazioni dal vivo, capirà in un attimo....

Il tabloid verticale del book delle opzioni giovedi' e venerdi' segnava valori di greche e volatilità di tipo venusiano e non era uno smile ma un iperboloide
terrificante.

Salviati A . 08-05-10 22:54

Purtroppo certe cose si imparano sul campo.

Notte

Cren 09-05-10 23:32

Mi sta implicitamente suggerendo che è più significativo osservare giorno per giorno uno shift (più o meno) parallelo dello smile di volatilità implicita per interpretare il sentiment.

Cren 10-05-10 13:58

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25292900)
Mi sta implicitamente suggerendo che è più significativo osservare giorno per giorno uno shift (più o meno) parallelo dello smile di volatilità implicita per interpretare il sentiment.

Tracciare le variazioni dell'integrale del volatility smile giorno per giorno può aiutarci in una lettura? L'integrale è sugli strike, dal minore al maggiore su cui ci sono contratti per cui leggere lo smile. Facciamo separatamente per le put e le call, poi possiamo unire in un indicatore sintentico le due variazioni per semplice sottrazione delle aree. Come la vede, caro Salviati A .? :)

debitofilo 10-05-10 20:47

perchè non alleghi il foglio excel così salvati ha una idea più chiara di ciò che vuoi fare

Salviati B 10-05-10 22:30

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25299963)
Tracciare le variazioni dell'integrale del volatility smile giorno per giorno può aiutarci in una lettura? L'integrale è sugli strike, dal minore al maggiore su cui ci sono contratti per cui leggere lo smile. Facciamo separatamente per le put e le call, poi possiamo unire in un indicatore sintentico le due variazioni per semplice sottrazione delle aree. Come la vede, caro Salviati A .? :)

Tentare di risalire allo spot partendo dalla volatilità delle sue opzioni?

Cren 10-05-10 23:34

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da debitofilo (Messaggio 25306695)
perchè non alleghi il foglio excel così salvati ha una idea più chiara di ciò che vuoi fare

Perchè è tutto nella mia testa, dovete darmi il tempo di buttare giù qualcosa nel fine settimana :)
Citazione:

Originalmente inviato da Salviati B
Tentare di risalire allo spot partendo dalla volatilità delle sue opzioni?

Nuovo nick? In realtà spiego meglio: la serie di Taylor mi servirebbe per risalire allo spot sotteso dai prezzi delle opzioni. L'integrale dello smile mi servirebbe invece come oscillatore di sentiment: se di giorno in giorno aumenta l'integrale dello smile per le put, ne deduco acque davvero cattive KO! L'integrale è solo un espediente per evitare di dover selezionare uno strike in particolare, in modo da prenderli tutti. La funzione da integrare la definirei con semplice regressione polinomiale dal volatility smile. Il polinomio ha grado n dove n = # degli strike.
Onestamente non so perchè il nuovo cambio di nick, senza contare che raramente ho visto Salviati A . porre domande. Pertanto scrivo a titolo preventivo, senza voler fare polemica alcuna: spero vivamente non si tratti di qualche fake per qualche ragione a me oscura. Inoltre Salviati A . disattiva ad ogni nick la possibilità di dargli bollini, cosa che Salviati B non ha fatto. Insomma, rispondo alle domande anche se non sono di Salviati A ., perchè tutta questa messa in scena? Che vergogna davvero, che tristezza :rolleyes: Se invece è sempre Lei, scuserà la paranoia :)

Salviati B 11-05-10 08:12

Non si preoccupi, io sono me.
Il cambio di nick ha alcuni vantaggi.
Tra cui l'azzeramento del principio d'autorità.

Il lettore deve valutare il post per il suo contenuto e non per il numero di messaggi
dello scrivente o per i bollini verdi.

Il legame tra Spot e smile è estremamente labile.
Taylor non funziona affatto.

Lo spot è un prezzo istantaneo, lo smile è il ventaglio di prezzi "a termine".

Il passaggio dall'uno agli altri e viceversa non è univoco.
Il mercato e i MM non usano affatto la B&S o la CRR. Quelli son modelli di riferimento a cui far capo in mancanza di mercato (delisting).

Ho già detto ma non sono stato ascoltato, che il parametro occulto di un contratto finanziario è la sua sostenibilità finanziaria.

Il DrawDown di un cash (azione) è cosa ben diversa da quello di un future o di un'opzione su indice.


Se prendo la tranvata con un'azione posso sempre aspettare che risalga (valutando i fondamentali e non ad minkiam).
Se prendo la tranvata con un derivato il MM mi sbatte fuori in perdita e non mi posso rifare.


Esempio. Il FIB non è mai sceso sotto 18000. Teoricamente se punto su di uno strike inferiore a 18000 sarei a cavallo. Ma non è così.
Se sono entrato con spot 22000 su strike 18000, ad oggi i tims si sono triplicati. Se ho puntato 100k
per mantenere la posizione avrei dovuto versare altri 200k
oppure chiudere in perdita gravissima anche se allocato su strike che certamente non verrà mai toccato.

Codesti son discorsi "pratici" che ci dicono che purtroppo le derivate parziali non bastano a tener sotto controllo tutto.



Un saluto alle sorelle bandiera.

Salviati B 11-05-10 08:40

PS


si è modificata la skewness.
Le Put fib hanno mantenuto boundary 19000 su scenario 6 mesi fwd
le call sono crollate da 24000 a 22500 su scadenza settembre.
Come dire un rimbalzo non fa primavera.

Cren 11-05-10 08:44

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati B (Messaggio 25309307)
Il legame tra Spot e smile è estremamente labile.
Taylor non funziona affatto.

Lo spot è un prezzo istantaneo, lo smile è il ventaglio di prezzi "a termine".

Il passaggio dall'uno agli altri e viceversa non è univoco.
Il mercato e i MM non usano affatto la B&S o la CRR. Quelli son modelli di riferimento a cui far capo in mancanza di mercato (delisting).

Il DrawDown di un cash (azione) è cosa ben diversa da quello di un future o di un'opzione su indice.

E' un peccato accantonare Taylor, perchè Lei dice giustamente che i market maker non usano B&S o CRR e quindi non conosciamo la funzione che lega prezzo dell'opzione a sottostante. Quindi una sua approssimazione locale mi piaceva :'(

Passiamo al volatility smile: guardiamo gli smile per diverse scadenze nel futuro. La domanda che vorrei porLe è: se vede che la volatilità implicita nelle put disegna smile sempre più alti (bassi) spostandoci verso giugno 2011, cosa ne deduce? Attribuisce gran parte dell'effetto alla scadenza più lontana o..?
Citazione:

Originalmente inviato da Salviati B (Messaggio 25309307)
Ho già detto ma non sono stato ascoltato, che il parametro occulto di un contratto finanziario è la sua sostenibilità finanziaria.

No, no, Lei non creda che passi inosservato quello che scrive, è che sono lento e ci metto molto a metabolizzare per implementare nei modelli :D

Cren 11-05-10 08:46

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati B (Messaggio 25309422)
PS


si è modificata la skewness.
Le Put fib hanno mantenuto boundary 19000 su scenario 6 mesi fwd
le call sono crollate da 24000 a 22500 su scadenza settembre.
Come dire un rimbalzo non fa primavera.

Quand'è che suggeriva di applicare la correzione con z alla volatilità?

Salviati B 11-05-10 09:29

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25309475)
Quand'è che suggeriva di applicare la correzione con z alla volatilità?

La correzione z è un bias di avvicinamento del teorico (CRR) al mercato

1/t *(s-k)/s

ma anche esso è volatile.

vediamo il book di apertura delle opzioni ftmib

C'è un marcato smile sulle put, zero smile sulle call

con transazioni rarefatte sta facendo tutto il Market Maker
se la canta e se la suona

osservo tuttavia che MM sta "carotando" senza anestesia le put

un avvicinamento del 10% dello strike allo spot comporta il
raddoppio dei margini unitari, bisogna farsi i conti prima di entrare

zero smile su call significa che almeno per ora da quella parte non si va

Feanor 11-05-10 10:00

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati B (Messaggio 25309872)
La correzione z è un bias di avvicinamento del teorico (CRR) al mercato

1/t *(s-k)/s

ma anche esso è volatile.

vediamo il book di apertura delle opzioni ftmib

C'è un marcato smile sulle put, zero smile sulle call

con transazioni rarefatte sta facendo tutto il Market Maker
se la canta e se la suona

osservo tuttavia che MM sta "carotando" senza anestesia le put

un avvicinamento del 10% dello strike allo spot comporta il
raddoppio dei margini unitari, bisogna farsi i conti prima di entrare

zero smile su call significa che almeno per ora da quella parte non si va

Non so può trattare di un adescamento? Voglio dire: se ci ricordiamo la strategia di vendere put strike 20000 e 20500 giugno ed il 94% di possibilità che chiuda entro i margini... Beh oggi vediamo tutto alterato. Cosi come penso che fra 1 settimana vedremo tanti bei sorrisi nuovi...

Salviati B 11-05-10 10:08

Citazione:

Originalmente inviato da Feanor (Messaggio 25310289)
Non so può trattare di un adescamento? Voglio dire: se ci ricordiamo la strategia di vendere put strike 20000 e 20500 giugno ed il 94% di possibilità che chiuda entro i margini... Beh oggi vediamo tutto alterato. Cosi come penso che fra 1 settimana vedremo tanti bei sorrisi nuovi...

Fea hai bevuto?
Quello è un book vero (Reuters)
se sbagli a fine giornata ti prosciugano il conto, non aspettano la scadenza
i margini vanno coperti giorno per giorno

non è un giochino ts che se va male puoi dire tanto era simulato...

Feanor 11-05-10 10:21

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati B (Messaggio 25310379)
Fea hai bevuto?
Quello è un book vero (Reuters)
se sbagli a fine giornata ti prosciugano il conto, non aspettano la scadenza
i margini vanno coperti giorno per giorno

non è un giochino ts che se va male puoi dire tanto era simulato...

Forse non è stata capita la domanda: la strategia da 1700 euro come la vedi ora?

Salviati B 11-05-10 10:29

La differenza tra opzioni americane e quelle europee e' del tutto relativa

sul campo di battaglia invece si comportano similmente ed il trader ne deve tener conto


con uno spike l'opzione americana viene esercitata o cmq va in margin call e va
coperta (ci voglion soldi sempre) e se non lo puoi fare ti sbatte fuori la SIM
e si trattiene ladifferenza in perdita


con le europee per il trader la logica non muta, teoricamente potrebbe
aspettare la scadenza (non c'è possibilitò di esercizio prematuro) ma in pratica
va anche lui in margin call e deve sborsare altri soldi se ce li ha, altrimenti si chiude in perdita comunque

Salviati B 11-05-10 10:33

Citazione:

Originalmente inviato da Feanor (Messaggio 25310527)
Forse non è stata capita la domanda: la strategia da 1700 euro come la vedi ora?

kakkio Fea e spiegati....
no non la vedo

alle 10:31 il book me la porta in rosso, il rischio rendimento non è adeguato

Salviati B 11-05-10 10:36

Per la cronaca, sono liquido al 100%

sembra OTTOBRE/2008, troppa vola
ti prendi una cima in faccia e non sai nemmeno da dove viene

debitofilo 11-05-10 10:42

nessuno ha notato le bombe che lanciavano ieri su questa?

Call Maggio 2010 20500

Cren 11-05-10 11:59

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25309453)
Passiamo al volatility smile: guardiamo gli smile per diverse scadenze nel futuro. La domanda che vorrei porLe è: se vede che la volatilità implicita nelle put disegna smile sempre più alti (bassi) spostandoci verso giugno 2011, cosa ne deduce? Attribuisce gran parte dell'effetto alla scadenza più lontana o..?

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati B (Messaggio 25309453)
zero smile su call significa che almeno per ora da quella parte non si va

Mi permetto di mettere assieme le informazioni. Oltre a «il sottostante per il momento non va dove non c'è volatilità», il sottostante si muoverà verso l'alto se su scadenze successive la volatilità implicita delle put è in calo?

Salviati B 11-05-10 12:35

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25311567)
Mi permetto di mettere assieme le informazioni. Oltre a «il sottostante per il momento non va dove non c'è volatilità», il sottostante si muoverà verso l'alto se su scadenze successive la volatilità implicita delle put è in calo?

Grosso modo.
Ma senza certezze.
A vola alta si sta cmq fuori dal mercato.
Movimenti si compensano +10% oggi tenderà a compensare domani eti ritrovi un
-10% anche se spezzettato un due o tre giorni. vedi ottobre 2008 che si ebbe
un movimento analogo +10% e poi riprese a crollare.


La mancanza di convessità sullo smile delle call (vola quasi uniforme su tutti gli strike) e di per sè un buon indicatore di dove non andrà il sottostante nel
breve, ma senza certezze....

Cren 11-05-10 12:39

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati B (Messaggio 25312054)
La mancanza di convessità sullo smile delle call (vola quasi uniforme su tutti gli strike) e di per sè un buon indicatore di dove non andrà il sottostante nel
breve, ma senza certezze....

E' proprio a causa della convessità più o meno marcata che pensavo all'integrale definito dello smile sugli strike: non mi facevo ingannare dall'occhio. Comunque si merita l'ennesimo :bow:

Cren 11-05-10 22:04

1 Allegato/i
Qualcuno crede al rimbalzone? Io non mi fido per nulla... Troppa volatilità :no:

Salviati B 12-05-10 09:30

Non ci sono nuove.

PUT Boundary 17000 ftmib giugno
come premi e tims s iamo sulposto
NON C'è BISOGNO DI CALIBRATURA BIAS RISPETTO A IERI

CALL tutto tace

Cren 12-05-10 13:28

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati B (Messaggio 25322911)
PUT Boundary 17000 ftmib giugno [...] Tutto tace

Per ora la giornata conferma. Ah, ho questo dubbio sullo sviluppo in serie di Taylor: il punto in cui centriamo l'espansione non deve necessariamente essere uno strike, giusto? Oppure è corretto impostare il punto centrale pari allo strike più prossimo allo spot price tale per cui il premio dell'opzione sia positivo? Fermo restando che non ho intenzione di applicare lo sviluppo in serie di Taylor per applicazioni pratiche, è una scampagnata nella più semplice analisi infinitesimale :)

Salviati B 12-05-10 16:59

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25326434)
Per ora la giornata conferma. Ah, ho questo dubbio sullo sviluppo in serie di Taylor: il punto in cui centriamo l'espansione non deve necessariamente essere uno strike, giusto? Oppure è corretto impostare il punto centrale pari allo strike più prossimo allo spot price tale per cui il premio dell'opzione sia positivo? Fermo restando che non ho intenzione di applicare lo sviluppo in serie di Taylor per applicazioni pratiche, è una scampagnata nella più semplice analisi infinitesimale :)

Con notazione e simbologia a Lei familiare, trascurando i termini dell'espansione che si azzerano per delta neutrale e non computando i termini di valore trascurabile abbiamo

∆∏=ΘΔt+1/2 Γ S^2

per un portafoglio delta neutrale le variazioni sono influenzate da Theta, Gamma e dal quadrato del sottostante.

Salviati B 12-05-10 17:13

Put Boundary recupera un livello e si porta a strike 18000 con vola in contrazione da 53% a 49%

Call rimane il Boundary 22000 ma con contrazione di vola da 30% a 26%

ci si avvia ad un altro laterale. Forse.

Cren 12-05-10 19:57

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati B (Messaggio 25330305)
Con notazione e simbologia a Lei familiare, trascurando i termini dell'espansione che si azzerano per delta neutrale e non computando i termini di valore trascurabile abbiamo

∆∏=ΘΔt+1/2 Γ S^2

per un portafoglio delta neutrale le variazioni sono influenzate da Theta, Gamma e dal quadrato del sottostante.

Se il portafoglio non è "Delta neutrale" ho anche la derivata prima o concettualmente devo imporre D = 0 per un problema di non arbitraggio? Inoltre: lo sviluppo in serie di Taylor così è in due variabili, che sono sottostante e time to expiry. Immagino quindi che abbia poco senso calcolare il prezzo dell'opzione come funzione del solo sottostante, devo per forza valutare la componente temporale.

Salviati B 12-05-10 20:34

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25332684)
Se il portafoglio non è "Delta neutrale" ho anche la derivata prima o concettualmente devo imporre D = 0 per un problema di non arbitraggio? Inoltre: lo sviluppo in serie di Taylor così è in due variabili, che sono sottostante e time to expiry. Immagino quindi che abbia poco senso calcolare il prezzo dell'opzione come funzione del solo sottostante, devo per forza valutare la componente temporale.

Delta neutrale significa che il gestore deve fare aggiustamenti del delta periodicamente (delta hedging dinamico, ma Lei Taleb non lo vuole leggere).

Non mi chieda piu' nulla. Confesso la mia ignoranza. Non uso bloomberg.

Cren 12-05-10 21:02

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati B (Messaggio 25333033)
Delta neutrale significa che il gestore deve fare aggiustamenti del delta periodicamente (delta hedging dinamico, ma Lei Taleb non lo vuole leggere).

Non mi chieda piu' nulla. Confesso la mia ignoranza. Non uso bloomberg.

Non faccia così, me lo sono appena procurato! E' difficile leggerlo, lavorare tutto il giorno e al tempo stesso studiare la sera per gli esami universitari, sia clemente con un poveretto come me :) Ho sbagliato a porLe in quel modo la domanda. Doveva suonare più o meno così: «Il prezzo di un'opzione approssimato con uno sviluppo in serie di Taylor presuppone per forza che il portafoglio sia "Delta neutrale"?» Ecco, così forse mi sono spiegato meglio :)

Cren 12-05-10 23:21

1 Allegato/i
.

Cren 13-05-10 09:57

Gent.mo Salviati B, e ovviamente tutti coloro che desiderano partecipare, vorrei la Vostra opinione sulla seguente grandezza:
Citazione:

Originalmente inviato da fimira65 (Messaggio 25329103)
sono i break even points (PUNTI DI ROTTURA) ... INDICANO I LIMITI (SUPERIORE E INFERIORE) OLTRE I QUALI IL MERCATO NON DOVREBBE ANDARE ... QUI SECONDO I MARKET MAKERS (MM) O IN BASE ALLA VOLATILITA' STORICA ... SE RICERCHI NEI PRECEDENTI 3D O CHIEDI A CIAOX, DOVRESTI TROVARE UN FOGLIO EXCEL MESSO GENTILMENTE A DISPOSIZIONE DA MICHELE PER CALCOLARLI (se la memoria non m'inganna)... IO NON RIESCO A TROVARLO IN ARCHIVIO ...

Citazione:

Originalmente inviato da shark61 (Messaggio 25330669)
Artigianalmente vendi 1 put e 1 call ATM .Somma i 2 prezzi.Il prezzo ottenuto lo
SOMMI E SOTTRAI A QUELLO CHE STA FACENDO IL SOTTOSTANTE IN QUEL MOMENTO E HAI I BEP SUPERIORE E INFERIORE.
questo dovresti averlo in RT.

Ammetto la sbirciatina in zone del Forum dove solitamente non bazzico :D

Cren 13-05-10 21:59

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Salviati B (Messaggio 25333033)
Non mi chieda piu' nulla.

Faccio quello che vuole Lei, ma Lei non se ne vada da questi lidi ;)

debitofilo 14-05-10 16:08

eh eh capperi grazie cren...grazie alla chart sono stato piuttosto prudente qualcosa non mi convinceva...infatti:rolleyes::rolleyes:

Cren 14-05-10 16:15

Citazione:

Originalmente inviato da debitofilo (Messaggio 25357772)
eh eh capperi grazie cren...grazie alla chart sono stato piuttosto prudente qualcosa non mi convinceva...infatti:rolleyes::rolleyes:

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25320611)
Qualcuno crede al rimbalzone? Io non mi fido per nulla... Troppa volatilità :no:

Non leggo il futuro, ma sono stato fortunato a non aver caricato long dopo il "salvataggio". Sono curioso di vedere questa sera come hanno prezzato oggi i market maker. Penso che resteremo a rischio di improvvisi crolli come questo finchè la volatilità implicita non si sarà stabilizzata.

debitofilo 14-05-10 16:18

DOW -1.02% NSDQ100 -1.77% DAX30 -2.41% CAC40 -3.36%

non conviene rischiare la testolina per una situazione così compromessa

Cren 14-05-10 21:40

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da debitofilo (Messaggio 25358031)
non conviene rischiare la testolina per una situazione così compromessa

Onestamente: io mi crogiolo nella mia ignoranza e aspetto, ma guarda un po' 'ste call...

Salviati B. 17-05-10 09:58

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25362804)
Onestamente: io mi crogiolo nella mia ignoranza e aspetto, ma guarda un po' 'ste call...

Concordo.

debitofilo 17-05-10 16:36

preso qualcosina geox prysmian :cool:

non mi è piaciuta molto la scenata di stamattina...mi è sembrata una presa per il ciulo per spaventare i piccolini e rubare.

Cren 17-05-10 17:22

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati B. (Messaggio 25376287)
Concordo.

Non so perchè deve andarci così duro, non ho mai avuto pretese di sapere alcunchè di particolarmente interessante :(

Salviati B. 17-05-10 18:12

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25383390)
Non so perchè deve andarci così duro, non ho mai avuto pretese di sapere alcunchè di particolarmente interessante :(

Si scherza. Ho solo concordato con le sue parole.

Salviati B. 17-05-10 18:16

Citazione:

Originalmente inviato da debitofilo (Messaggio 25382580)
preso qualcosina geox prysmian :cool:

non mi è piaciuta molto la scenata di stamattina...mi è sembrata una presa per il ciulo per spaventare i piccolini e rubare.

I giochi sono apertissimi.
Mi vorrei sbagliare, ma per me si tira avanti a ciulare i piccolini fino a settembre.
Io ho staccato la spina (metaforicamente).
Se non si consolida sopra 22000 ftsemib non mi muovo.

Cren 17-05-10 20:26

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati B. (Messaggio 25384195)
Si scherza. Ho solo concordato con le sue parole.

Ah, mi scusi! Ho frainteso totalmente, nell'accezione corretta il commento mi piace invece :D

@ debitofilo: per l'EuroStoxx 50, ti parlerò onestamente. A me piacerebbe condurre analisi come quella in corso su più di un indice e anche su molti titoli. Purtroppo ho due problemi che vedo difficilmente risolvibili:
  1. ogni giorno lavoro 9 ore, torno a casa la sera e devo studiare per l'università. La sera mi dimentico spesso di aggiornare le analisi per un singolo sottostante, e devo riaccendere il PC per fare i conti. Insomma, sono un po' cotto... Rischierei di sbagliare qualcosa e non ho storici a disposizione: se perdo una volatilità implicita a fine giornata, il dato l'ho perso per sempre :( Mi è facile gestire si e no un sottostante alla volta, insomma;
  2. sarebbe bello se potessi automatizzare tutto il processo, purtroppo non ho i mezzi tecnici e nemmeno la conoscenza per farlo. Adesso luka46 si prenderà una monetina, ma a programmare sono un incompetente assoluto. E sì che l'esame di C++ l'ho fatto :D
A più tardi con la giornata odierna.

Cren 17-05-10 21:39

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Salviati B. (Messaggio 25384243)
I giochi sono apertissimi.
Mi vorrei sbagliare, ma per me si tira avanti a ciulare i piccolini fino a settembre.
Io ho staccato la spina (metaforicamente).
Se non si consolida sopra 22000 ftsemib non mi muovo.

Non so perché. Ma un presentimento, e il grafico che mi ha gentilmente e pazientemente insegnato a costruire, mi suggeriscono che la Sua sensazione potrebbe non discostarsi eccessivamente dalla realtà :rolleyes:

Cren 18-05-10 21:49

1 Allegato/i
.

debitofilo 18-05-10 22:06

l' interessante dell' eurostoxx è la presenza di alcuni titoli italiani

qui trovi un file

http://www.finanzaonline.com/forum/s....php?t=1124657

http://www.eurexchange.com/market/qu...1005_C_en.html

:cool:

Cren 19-05-10 08:37

Tra un po' sarà il caso di correggere l'estremo di integrazione?

Salviati B. 19-05-10 08:59

Deve fare come fa il VIX.
Il VIX opera su una media di due scadenze mensili consecutive piene.
E' complicato. Si può ovviare saltando a luglio. Avrà uno scalino come succede ai futures, ma pazienza. I boundaries non dovrebbero risentirne.


I boundaries si chiamano così. BEP breack even point è un concetto che appartiene alla contabilità industriale ai costi. E' la soluzione di un'equazione condizionata che indica il punto minimo di produzione oltre il quale i costi fissi
sono coperti dalla produzione. Concetto lontanissimo dalle opzioni.

Cren 19-05-10 23:13

1 Allegato/i
La sig.ra Merkel ci ha, volente o nolente, invitato tutti al suo cabaret.

Cren 20-05-10 23:19

1 Allegato/i
:eek:

Cren 22-05-10 01:27

2 Allegato/i
Temo che siamo ben lontani da qualsiasi tipo di ripresa ottimistica. Non mi aspettavo di vedere la volatilità implicita delle call con strike 19.500 calare e al contempo aumentare quella delle put. Non che a 19.000 le cose vadano meglio: le put scontano un 63,6% di E[s]. Il rischio è veramente altissimo, una giornata che si è chiusa con un lievissimo rialzo dopo un paio di scivoloni e il canale di volatilità implicita che spinge verso il basso. Onestamente: prima di assemblare un portafoglio long, aspetterei di vedere lo spot sulla banda inferiore o quest'ultima contrarsi in modo deciso verso la media.

So che dall'immagine si vede male, ma l'unica magra consolazione è che fino al Dicembre 2012 non ci si aspetta molto peggio di così. Visto che stiamo già raschiando il barile.

Salviati B. 22-05-10 10:09

1 Allegato/i
vol-storica a 60gg finestra mobile.
Quando ha bucato in basso negli ultimi 15 anni ha sempre continuato a scendere.

Cren 22-05-10 14:41

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati B. (Messaggio 25445040)
vol-storica a 60gg finestra mobile.
Quando ha bucato in basso negli ultimi 15 anni ha sempre continuato a scendere.

Volevo dire di volatilità implicita, non di sottostante. Chiedo venia :D

Salviati B. 22-05-10 14:52

E' eguale

In genere l'implicita ATM è maggiore della storica

bw

Feanor 22-05-10 20:04

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati B. (Messaggio 25445040)
vol-storica a 60gg finestra mobile.
Quando ha bucato in basso negli ultimi 15 anni ha sempre continuato a scendere.

Va contestualizzata al periodo storico attuale. Non avevamo Angela 15 anni fa. Ne Carla Bruni che suona all'Eliseo.

Cren 24-05-10 14:26

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Feanor (Messaggio 25447978)
Va contestualizzata al periodo storico attuale. Non avevamo Angela 15 anni fa. Ne Carla Bruni che suona all'Eliseo.

A maggior ragione potrebbe (dovrebbe?) andare peggio se c'è chi fomenta il panico. A te decidere a quale delle due mi riferisco :D

Cren 25-05-10 21:22

1 Allegato/i
:specchio:

Nicolas Flamel 26-05-10 11:11

andrà a rimbalzare sulla viola a questo punto

Cren 26-05-10 23:24

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 25483702)
andrà a rimbalzare sulla viola a questo punto

Prima di gridare al miracolo, diamogli almeno il beneficio di un piccolo breakout... Non è una scienza esatta :D

Nicolas Flamel 27-05-10 09:34

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25492276)
Prima di gridare al miracolo, diamogli almeno il beneficio di un piccolo breakout... Non è una scienza esatta :D

è già lì.:eek:

Cren 27-05-10 09:53

Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 25493813)
è già lì.:eek:

Ora non ho sottomano le volatilità implicite delle put con strike lì attorno (e poi i conti si fanno alla sera a mercato chiuso). Tuttavia intravedo un mercato finora positivo. Se il rimbalzo lo facesso in modo così netto potrebbe cadermi la mascella :eek:

Confermo:
Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25249445)
Considera tutte le approssimazioni che ci portiamo dietro:
  • errori di calcolo;
  • utilizzo della sola scadenza di giugno, che quindi non esaurisce certo tutte le aspettative;
  • impiego come base di calcolo dell'indice FTSE MIB e non del relativo future, quindi ulteriore imprecisione;
  • modelli che, per quanto correzioni empiriche limitino l'irrealismo delle ipotesi alla base, sono pur sempre proxy della realtà;
  • eventi economici non prevedibili che possono alterare in modo consistente alcuni punti della curva;
  • che usiamo una simulazione Monte Carlo o un modello binomiale CRR a 100 iterazioni, come fa Borsa Italiana, sempre di un cammino "simulato" si tratta.
Salviati ., :bow:

Aggiungo: alla fine facciamo affidamento su una media mobile a 60 periodi per il calcolo, che si porta dietro non pochi limiti (anche se è tarata su tanti periodi quanti quelli che "tarano" la volatilità implicita su un orizzonte differente dai daily ;) ).

Cren 27-05-10 23:12

1 Allegato/i
Ragazzi, che precisione. Dal grafico leggo che il supporto era a 18.246,90 e il rimbalzo c'è stato in area 18.381,22. Ma non lasciamoci ingannare: qui vediamo solo i close, in realtà sulla banda c'abbiamo sbattuto ben bene durante i giorni scorsi. Comunque il segnale che le acque si sono calmate dovrebbe essere, oltre a un moderato rendimento medio positivo dell'indice nei prossimi giorni, il restringimento verso l'alto della banda inferiore. Se continua a schiacciare l'indice verso la media mobile centrale, ci può essere un piccolo recupero positivo OK!

Comunque, se ancora ce ne fosse bisogno, voglio ringraziare Salviati B. per averci pazientemente condotto a questi risultati :bow:

Nicolas Flamel 28-05-10 12:21

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25504631)
Ragazzi, che precisione. Dal grafico leggo che il supporto era a 18.246,90 e il rimbalzo c'è stato in area 18.381,22. Ma non lasciamoci ingannare: qui vediamo solo i close, in realtà sulla banda c'abbiamo sbattuto ben bene durante i giorni scorsi. Comunque il segnale che le acque si sono calmate dovrebbe essere, oltre a un moderato rendimento medio positivo dell'indice nei prossimi giorni, il restringimento verso l'alto della banda inferiore. Se continua a schiacciare l'indice verso la media mobile centrale, ci può essere un piccolo recupero positivo OK!

Comunque, se ancora ce ne fosse bisogno, voglio ringraziare Salviati B. per averci pazientemente condotto a questi risultati :bow:

in effetti il rimbalzo che ci attendavamo sul supporto si è verificato.
3d tra i più interessanti.:clap:

Cren 28-05-10 13:01

Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 25508547)
in effetti il rimbalzo che ci attendavamo sul supporto si è verificato.
3d tra i più interessanti.:clap:

Magari tra un po' riaggiorno il sito, così a chi interessa se lo mette tra i preferiti ed evita di andare a cercarsi l'ultimo forecast qui sul forum. Naturalmente qui lascio in link. E' anche più facile per me :)

Ieri valutavo rapidamente che chi fosse andato short sulla resistenza e avesse venduto sul supporto avrebbe portato a casa un 23% c.ca di rendimento in relativamente poco tempo. Chiaramente due successi su due non fanno alcuna statistica significativa, ma danno molta allegria :D

Inoltre ho ancora in mente la regressione tracciata da Salviati A. a suo tempo protiettando i boundary sulla serie storica nel passato.

Nicolas Flamel 28-05-10 13:06

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25509093)
Magari tra un po' riaggiorno il sito, così a chi interessa se lo mette tra i preferiti ed evita di andare a cercarsi l'ultimo forecast qui sul forum. Naturalmente qui lascio in link. E' anche più facile per me :)

Ieri valutavo rapidamente che chi fosse andato short sulla resistenza e avesse venduto sul supporto avrebbe portato a casa un 23% c.ca di rendimento in relativamente poco tempo. Chiaramente due successi su due non fanno alcuna statistica significativa, ma danno molta allegria :D

Inoltre ho ancora in mente la regressione tracciata da Salviati A. a suo tempo protiettando i boundary sulla serie storica nel passato.

Il tuo lavoro è notevole. Grazie.

Cren 28-05-10 14:53

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati . (Messaggio 25079354)
Dopo il lunedì nero del 1987 traders e Market Makers corressero i loro calcoli ed introdussero fattori correttivi alla B&S e CRR.

Per correggere kurtosy e andamento delle code si applicarono bias che tenessero conto che nella realtà ben 1,20% di accadimenti outlier prendevano consistenza contro lo 0,20% previsto dal modello lognormale.

tra i vari bias alcuni matematici hanno proposto


( 1/T^0,5 ) ln(K/S)


cioè la volatilità è inversamente proporzionale al tempo mancante alla scadenza e proporzionale alla lontananza dello strike dallo spot.


Le osservazioni dei mercarti hanno dimostrato che dopo tale correzione i risultati teorici sono congruenti con quelli di mercato.

Per cui attualmente i modelli impiegati nel concreto non sono piu' Gaussiani lognormali, ma sono a varianza variabile.

Carissimo Salviati B., potremmo approfondire questo interessantissimo spunto che ci ha proposto un po' di tempo fa? In particolare su come usare quella correzione una volta ricavata la volatilità implicita dal modello di B&S.

Grazie, spero torni presto :)

Cren 28-05-10 22:31

1 Allegato/i
Vorrei dire che il divario di volatilità implicita strike 19.500 scadenza giugno tra put e call si sta riducendo anche con una certa rapidità. Adesso mi risulta un 4,2% di differenza.

debitofilo 28-05-10 22:41

quale sito?:eek::eek::eek:

Cren 29-05-10 11:14

Citazione:

Originalmente inviato da debitofilo (Messaggio 25516089)
quale sito?:eek::eek::eek:

C'era questo piccolo sito artigianale che tenevo in piedi quando usavo le bande di Stoll e Samuelson. Pubblicavo dei forecast sui prossimi tre mesi. L'ho abbandonato quando sono passato a usare i boundary di volatilità implicita perchè mi servivano molti dati da raccogliere e quindi dovevo avere pazienza. Adesso, con una serie di volatilità implicite abbastanza estesa, posso ricominciare ad aggiornarlo.

debitofilo 29-05-10 15:26

potresi linkare se non puoi in pubblico magari in privato sono curioso:o:o

Cren 29-05-10 22:31

Citazione:

Originalmente inviato da debitofilo (Messaggio 25518608)
potresi linkare se non puoi in pubblico magari in privato sono curioso:o:o

No, metto il link qua in pubblico non appena lo aggiorno, non c'è niente di cui preoccuparsi: nessuna segretezza :) Comunque non trovi nulla di diverso da quello che pubblico qui.

Cren 01-06-10 00:26

1 Allegato/i
La volatilità implicita è la chiave del sentiment perchè può andare anche in direzione opposta ai prezzi?

Cren 01-06-10 22:27

1 Allegato/i
Pensavo a chi sfoglia saltuariamente il giornale guardando solo i close e dice: «Che noia il mercato, manco un 2% si fa!» :D

ottawino 01-06-10 22:48

Già...
 
Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25544708)
Pensavo a chi sfoglia saltuariamente il giornale guardando solo i close e dice: «Che noia il mercato, manco un 2% si fa!» :D

:clap:

Grazie per l'ottimo lavoro che stai portando avanti!

Sig. Ernesto 01-06-10 23:30

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25532999)
La volatilità implicita è la chiave del sentiment perchè può andare anche in direzione opposta ai prezzi?

certo.

Cren 03-06-10 08:16

1 Allegato/i
Rolling a settembre. Forse ho sbagliato i conti, li ho fatti stamattina mentre mi preparavo per uscire. Ma il risultato non dovrebbe essere eccessivamente compromesso :D

Cren 03-06-10 23:31

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25555775)
Rolling a settembre. Forse ho sbagliato i conti, li ho fatti stamattina mentre mi preparavo per uscire. Ma il risultato non dovrebbe essere eccessivamente compromesso :D

Ecco, lo sapevo. Ho usato i valori di settembre, ma ho ancora a disposizione roba per giugno, quindi ci ritorno. So che vi sembrerà un casino, ma vi assicuro che la differenza si sente appena: parliamo di un 31,3% contro 28% per le call e 33,7% contro 34,3% per le put; considerato quanto è "precisa" la media mobile, non è che si senta troppo ;) Altro discorso il lieve afflato di pessimismo per settembre rispetto giugno, ma niente fretta.

Cren 05-06-10 01:06

1 Allegato/i
Arriveremo al breakout? L'Ungheria ci dà una mano a delineare la situazione, la volatilità si è impennata nuovamente. Certo, siamo lontani dal picco del 63,9% del 7 maggio, ma non è un buon momento per comprare opzioni. Solo una cosa è certa: non c'è mai stato nulla di così incerto :cool: Là fuori, sui mercati finanziari, è caccia aperta al welfare state del modello "spesa pubblica a pioggia & tanto debito". Il bracchetto sono i CDS, la doppietta lo spread di credito per finanziarsi a lunga scadenza.

Cren 07-06-10 23:28

1 Allegato/i
Sembra esserci ancora spazio. Ho dato una sbirciata a settembre, ancora peggio :(

Cren 08-06-10 22:22

1 Allegato/i
.

mas_61 09-06-10 08:09

serie storica fib
 
cren hai trovato la seri storica del fib a 5 minuti?

se vuoi posso dartela io

anceh bund e dax se interessa ed eurostoxx

ps.s

na crosce, giu' diche a fe!!!!!
dalle faceme sta banch fuggian

Cren 09-06-10 10:27

Citazione:

Originalmente inviato da mas_61 (Messaggio 25613551)
cren hai trovato la seri storica del fib a 5 minuti?

se vuoi posso dartela io

anceh bund e dax se interessa ed eurostoxx

ps.s

na crosce, giu' diche a fe!!!!!
dalle faceme sta banch fuggian

Se hai la serie storica del FIB con i close daily mi faresti un gran piacere. Dovrebbe essere il sottostante giusto su cui costruire i boundary.

mas_61 09-06-10 10:45

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25614950)
Se hai la serie storica del FIB con i close daily mi faresti un gran piacere. Dovrebbe essere il sottostante giusto su cui costruire i boundary.

hai un account skype?

debitofilo 09-06-10 22:36

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25612161)
.

se guardi i volumi 3 4 miliardi togli unicr intesa eni enel

rimane 0 davvero poca roba sono tutti scappati

i krukki fanno sul serio:)

Cren 09-06-10 22:50

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da debitofilo (Messaggio 25624712)
se guardi i volumi 3 4 miliardi togli unicr intesa eni enel

rimane 0 davvero poca roba sono tutti scappati

i krukki fanno sul serio:)

Avevo messo in piedi uno stupido oscillatore che elaborava i volumi. Mi diceva che i sopravvissuti in Borsa erano veramente pochi :rolleyes:

debitofilo 09-06-10 22:57

ho dato una occhiata al nyse e dai dati ufficiali del nyse il 30% di volumi li muovono le macchinette penso che anche sul ftse mib siamo su quei livelli cmq non sotto il 20%...



ci è rimasto solo l' eurostoxx50 e il bund sono gli unici mercati liquidi su cui ha senso creare qualche strategia ma ahimè molto complessi

mas_61 10-06-10 08:20

Citazione:

Originalmente inviato da debitofilo (Messaggio 25624924)
ho dato una occhiata al nyse e dai dati ufficiali del nyse il 30% di volumi li muovono le macchinette penso che anche sul ftse mib siamo su quei livelli cmq non sotto il 20%...



ci è rimasto solo l' eurostoxx50 e il bund sono gli unici mercati liquidi su cui ha senso creare qualche strategia ma ahimè molto complessi

scusa ma parli di tarding ssystem epr operare sul fib?

Cren 10-06-10 09:06

Citazione:

Originalmente inviato da debitofilo (Messaggio 25624924)
ho dato una occhiata al nyse e dai dati ufficiali del nyse il 30% di volumi li muovono le macchinette penso che anche sul ftse mib siamo su quei livelli cmq non sotto il 20%...



ci è rimasto solo l' eurostoxx50 e il bund sono gli unici mercati liquidi su cui ha senso creare qualche strategia ma ahimè molto complessi

Non capisco se ti riferisci a TS automatici oppure direttamente al HFT sfruttando i millisecondi di "asimmetria" informativa francobollati ai server.

mas_61 10-06-10 09:20

ti riferisci a queste?

http://www.sisde.it/Gnosis/Rivista20.nsf/ServNavig/17

Cren 10-06-10 10:11

Citazione:

Originalmente inviato da mas_61 (Messaggio 25626384)

Sì.

mas_61 10-06-10 18:47

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25627009)
Sì.

cren ti ho linkato su skype ma non mi dai l'autorizzazione

Cren 10-06-10 18:49

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da mas_61 (Messaggio 25634950)
cren ti ho linkato su skype ma non mi dai l'autorizzazione

Perfetto, lasciami tornare a casa che stasera ti autorizzo :D
Autorizzato.

debitofilo 11-06-10 09:33

http://www.nyse.com/pdfs/PT060110.pdf

Nicolas Flamel 11-06-10 12:35

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25634972)
Perfetto, lasciami tornare a casa che stasera ti autorizzo :D
Autorizzato.

insomma rimbalza di nuovo sul supporto della banda inferiore. OK!

Cren 11-06-10 16:52

Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 25641618)
insomma rimbalza di nuovo sul supporto della banda inferiore. OK!

Così sembra. Tanto ha un grosso vantaggio rispetto a supporti e resistenze "statici" come S = h: se dopo il rimbalzo si scatena nuovo pessimismo non fa altro che tornare più in basso perchè aumenta la volatilità implicita. E se risale senza toccare ma si sparge ottimismo a man bassa, il supporto si contrae verso la SMA e il rimbalzo te lo va a fare forzatamente.

Nicolas Flamel 11-06-10 17:24

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25645760)
Così sembra. Tanto ha un grosso vantaggio rispetto a supporti e resistenze "statici" come S = h: se dopo il rimbalzo si scatena nuovo pessimismo non fa altro che tornare più in basso perchè aumenta la volatilità implicita. E se risale senza toccare ma si sparge ottimismo a man bassa, il supporto si contrae verso la SMA e il rimbalzo te lo va a fare forzatamente.

hai ancora l'idea di fare lo stesso lavoro su singoli titoli? (o meglio non esiste proprio possibilità di trovare degli storici :confused:)

Cren 11-06-10 20:26

Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 25646399)
hai ancora l'idea di fare lo stesso lavoro su singoli titoli? (o meglio non esiste proprio possibilità di trovare degli storici :confused:)

Guarda, se potessi lo farei. Gli storici di volatilità implicita per tutti gli strike sarebbero la chiave di volta: con quelli si potrebbero costruire backtest su tutto l'azionario. Tuttavia non ho la minima idea di dove poterli rintracciare. Nemmeno su Bloomberg per istituzionali, da quel poco che ho visto, ce n'è traccia. Forse in pagine a cui non ho accesso, probabile sia così. Sull'azionario è chiaro che l'obiettivo ultimo sarebbe costruire un foglio Excel che segnali occasioni di acquisto (vendita allo scoperto) al breakout della banda inferiore (superiore). Tra l'altro io preferisco le bande calcolate con la metodologia di Samuelson e Stoll, ma dovrebbero essere pressapoco equivalenti. Per ora accontentiamoci di questo test fino ai primi di settembre; vediamo come va. Poi finisco di lavorare, do la tesi e ho almeno un paio di mesi liberi per pensare sul da farsi se abbiamo avuto esiti positivi.

@ mas_61: non disperare, ho veramente poco tempo. Appena posso ci sentiamo e vediamo per gli storici :)

in&out 12-06-10 14:48

grande lavoro!!!!:clap:

mas_61 14-06-10 08:30

non ti preoccupare cren quando vuoi


ti seguo sul post

ps.s.

io mi occupo di trading su future italiano, quindi ti seguo volentieri, sto pensando coem tirar fuori un sistema basato su cio' che produci.

a titolo di curiosita' nei nuemrosi test che ho fatto se tu riuscissi a dirmi uno due giorni prima che la volatilita' esplode per me quello basta e avanza. di solito la volatilita' la calcolo sullo stesso future, il che mi porta un po di ritardo, difetti qaundo la volatilita' aumenta i sistemi producono utili altrimenti sono tutte operaizoni stop and reverse senza senso.

utilizzi per caso team viewer?



@ mas_61: non disperare, ho veramente poco tempo. Appena posso ci sentiamo e vediamo per gli storici :)[/QUOTE]

Cren 14-06-10 09:03

Citazione:

Originalmente inviato da mas_61 (Messaggio 25657186)
non ti preoccupare cren quando vuoi


ti seguo sul post

ps.s.

io mi occupo di trading su future italiano, quindi ti seguo volentieri, sto pensando coem tirar fuori un sistema basato su cio' che produci.

a titolo di curiosita' nei nuemrosi test che ho fatto se tu riuscissi a dirmi uno due giorni prima che la volatilita' esplode per me quello basta e avanza. di solito la volatilita' la calcolo sullo stesso future, il che mi porta un po di ritardo, difetti qaundo la volatilita' aumenta i sistemi producono utili altrimenti sono tutte operaizoni stop and reverse senza senso.

utilizzi per caso team viewer?



@ mas_61: non disperare, ho veramente poco tempo. Appena posso ci sentiamo e vediamo per gli storici :)

Anticipare la volatilità è problematico, l'unico modo che conosco è usare un modello GARCH con forecast a t+1 o al limite t+2. Tuttavia ovviamente non assicura nulla (e qui in giro c'è gente molto più esperta di me in materia). Leggevo di alcuni studi secondo i quali l'utilizzo della volatilità implicita delle opzioni come predittore di volatilità del sottostante era più efficace di qualunque modello. Tuttavia mi sembra che successivamente fossero stati smentiti, non ricordo. Il fatto è che la volatilità implicita nei prezzi delle opzioni non dipende in misura diretta da ciò che fa il sottostante. Può essere influenzata dal comportamento del sottostante, ma è determinata dalla percezione che chi opera con opzioni ha e che va a scaricare nell'equlibrio tra denaro e lettera. Pertanto predire la deviazione standard si può fare con un po' di fiducia nell'eteroschedasticità; predire la volatilità implicita è problematico se non si riesce a entrare nella testa della gente.

Non uso team viewer, spiacente. Anzi, non so nemmeno cos'è, aspetta che vado a vedere :D

mas_61 14-06-10 09:15

devo dire che parli un po arabo epr bhe, il modello GARch una volta l'ho letto, ma poi ho lasciato stare non volevo perdere troppo tempo a fare una startegia che magari poi si rivelasse sbagliata, i miei modelli sono molto semplici.

quindi nulla dici che non si puo' far nulla? ma le opzioni non li usano come strumentki di copertura anceh chi compra il fib?

team viewer e' un probramma ceh ti consente di rpendere il controllo remodo di una machcian, cosi' da lavorare anceh dall'altro capo del mondo coem se fossimo sullo stesso computer?

curiosita' che ti po di laurea hai?




Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25657410)
Anticipare la volatilità è problematico, l'unico modo che conosco è usare un modello GARCH con forecast a t+1 o al limite t+2. Tuttavia ovviamente non assicura nulla (e qui in giro c'è gente molto più esperta di me in materia). Leggevo di alcuni studi secondo i quali l'utilizzo della volatilità implicita delle opzioni come predittore di volatilità del sottostante era più efficace di qualunque modello. Tuttavia mi sembra che successivamente fossero stati smentiti, non ricordo. Il fatto è che la volatilità implicita nei prezzi delle opzioni non dipende in misura diretta da ciò che fa il sottostante. Può essere influenzata dal comportamento del sottostante, ma è determinata dalla percezione che chi opera con opzioni ha e che va a scaricare nell'equlibrio tra denaro e lettera. Pertanto predire la deviazione standard si può fare con un po' di fiducia nell'eteroschedasticità; predire la volatilità implicita è problematico se non si riesce a entrare nella testa della gente.

Non uso team viewer, spiacente. Anzi, non so nemmeno cos'è, aspetta che vado a vedere :D


Cren 14-06-10 09:32

Citazione:

Originalmente inviato da mas_61 (Messaggio 25657531)
devo dire che parli un po arabo epr bhe, il modello GARch una volta l'ho letto, ma poi ho lasciato stare non volevo perdere troppo tempo a fare una startegia che magari poi si rivelasse sbagliata, i miei modelli sono molto semplici.

quindi nulla dici che non si puo' far nulla? ma le opzioni non li usano come strumentki di copertura anceh chi compra il fib?

team viewer e' un probramma ceh ti consente di rpendere il controllo remodo di una machcian, cosi' da lavorare anceh dall'altro capo del mondo coem se fossimo sullo stesso computer?

Secondo me si può fare una cosa, che è anche l'aspetto che volevo studiare aprendo il thread: analizzare il sentiment del mercato. Per cui la vedo come te: l'opzione è un'assicurazione per chi va sul future e/o sull'azionario (chiaramente con i giusti rapporti di equivalenza); se un'assicurazione è molto costosa, c'è un rischio che l'evento contro cui proteggersi si verifichi; l'indicatore di rischio associato al prezzo dell'opzione è la volatilità implicita. Quello che puoi fare è osservare l'andamento della volatilità implicita giorno per giorno per gli strike, cioè qual è il movimento dello smile di volatilità (come si muove la curva). Questo può diventare il tuo "oscillatore" di pessimismo/ottimismo con qualche semplice normalizzazione. Non è molto diverso dal lavoro che sto facendo. Non predice il futuro, ma di certo non andrei mai long sull'azionario con volatilità implicita delle put in costante aumento. Vedi grafico. Poi dipende anche da come fai trading tu: per fare scalping ti serve a poco leggere quanto è bella o brutta la settimana. Per chi detiene posizioni di alcuni giorni o settimane può essere più utile per non andare contro trend.

Se vuoi fare forecasting della volatilità ti suggerisco anche di contattare Scalpo: aveva dei modelli di forecasting della volatilità per il trading molto interessanti, forse più vicini alle tue esigenze. Una tecnica di trading forse non dissimile dalla tua.

Sottolineo ancora che l'invenzione non è mia, è un prezioso suggerimento dello stimatissimo Salviati B.
Citazione:

Originalmente inviato da mas_61 (Messaggio 25657531)
curiosita' che ti po di laurea hai?

Per adesso nessuna :D Aspetta qualche mese, con i dovuti scongiuri e (forse) ne porto a casa una :yes:

mas_61 14-06-10 09:40

laurea in?

no non faccio scalping sul mini non avrebbe senso ti si mangia di xcommisioni e slippage, sul fib avrebbe senso ma comuqnu l'operazone averbbe senso di farla in giornata

ho diversi modelli che vanno dal 5 minuti al weekly

p.s.

il fib e' piu' facile da tradere rispetto al dax e bund, penso sia un aquestione di efficienza del mercato, sul dax e bund devi mettere gli stop piu' larghi e questo compromette le performance alal lunga.

scalpo non so non lo conosco, pero' a te ti vedo abbastanza dentro.

non ho ancora ricevuto l'assenso su skype

Cren 14-06-10 09:51

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da mas_61 (Messaggio 25657779)
non ho ancora ricevuto l'assenso su skype

Ma io ti ho autorizzato, ieri sera ti ho anche scritto ma non eri collegato. Ti mando il mio indirizzo di posta elettronica se nel frattempo hai voglia di fornirmi degli storici :)

Certo che non mi posso fidare di nessuno, eh :angry: Mi sono dimenticato di pubblicare gli studi di venerdì e nessuno dice nulla :D A stasera (tardi) per la giornata di oggi.

Cren 14-06-10 22:07

1 Allegato/i
OK!

Cren 15-06-10 22:28

1 Allegato/i
.

Cren 16-06-10 22:20

1 Allegato/i
Occhio :rolleyes:

Nicolas Flamel 17-06-10 12:56

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25691431)
Occhio :rolleyes:

mira alla verde.

Cren 17-06-10 23:06

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 25696460)
mira alla verde.

Sembra...

Cren 18-06-10 23:10

1 Allegato/i
Restyling :D

Cren 21-06-10 23:38

1 Allegato/i
.

Cren 22-06-10 22:17

1 Allegato/i
.

Cren 23-06-10 20:43

1 Allegato/i
.

Cren 24-06-10 23:41

Comunico che, causa esami universitari imminenti, per almeno un paio di giorni non potrò aggiornare il grafico. Non dovrebbe essere un grosso problema, visto che siamo relativamente lontani dalle bande. Purtroppo i dati di volatilità implicita andranno persi :( Per sopperire al "buco" lasciato ricorrerò a interpolazione lineare tra l'ultimo valore registrato e il prossimo :)

homer84 24-06-10 23:57

Complimenti Cren, sta facendo davvero un bel lavoro OK!

Cren 28-06-10 23:30

1 Allegato/i
Cosa mi sono perso? :D Interpolazione cosa buona & giusta per un paio di giorni. Cerco di non abbandonarvi più ora.

Cren 30-06-10 00:01

1 Allegato/i
:rolleyes:

Cren 30-06-10 22:54

1 Allegato/i
.

mas_61 01-07-10 15:29

ma ste serie storiche le vuoi o no?
:-)

Cren 01-07-10 23:49

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da mas_61 (Messaggio 25834795)
ma ste serie storiche le vuoi o no?
:-)

Sì, son sotto esami! Fammi finire, non disperare :p Nel frattempo non sto seguendo i mercati, qualcuno mi spiega cosa sta succedendo? Guardo solo le opzioni ma sembra che ci sia parecchio pessimismo in giro...

austin 02-07-10 08:54

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25840548)
Sì, son sotto esami! Fammi finire, non disperare :p Nel frattempo non sto seguendo i mercati, qualcuno mi spiega cosa sta succedendo? Guardo solo le opzioni ma sembra che ci sia parecchio pessimismo in giro...

dati americani nn belli.
Pessimismo, ma va... ormai si aspetta il becchino del mondo:D

mas_61 02-07-10 08:57

mha che succede dal 2005 si e' saliti a palla fino al 2008, poi e' arrivata la botta, poi un rimbalzone e adesso non si sa , tuti sono rialzisti, ma io non mi fido, per me le banceh faranno l'ultima trappola dino a 867 di sp500 e poi dovrebbe partire un mercato toro, magari trainato da qualceh nuova bolla (biotecnologie ad esempio), oppure entriamo in stagnazione e facciamo la fine del japppone, fortunatamente io sviluppo ts e quindi non seguo nenache piu' il mercato :-).

Cren 02-07-10 20:06

Scelte di assicurazione: riflessione sulle opzioni
 
1 Allegato/i
Riporto un estratto di "Ingegneria finanziaria" (Barucci, Sgarra, Nencini e Marsala):

« Consideriamo un individuo strettamente avverso al rischio dotato in t = 0 di un ammontare di denaro x. In t = 1 si può verificare un danno monetario D > 0 con probabilità p (0,1), con probabilità 1 - p invece l'individuo rimane in possesso di x. Ipotizziamo che il nostro individuo possa acquistare una unità di denaro in t = 1 contingente al verificarsi dell'evento dannoso: riceve 1 € nel caso si verifichi il danno e zero altrimenti. Il prezzo di questa unità di denaro in t = 0 è pari a q > 0. Il contratto di assicurazione è quindi descritto dalla variabile aleatoria [...]: se si verifica l'evento dannoso l'individuo riceverà domani una unità di ricchezza avendo speso oggi q, nel caso in cui non si verifichi l'evento dannoso non riceverà denaro domani pur avendo oggi versato q. [...] Il comportamento dell'individuo muta al variare di q. Il contratto assicurativo è attuarialmente "equo" (valore atteso pari a zero) se e solo se q = p, in questo caso abbiamo infatti che (1 - q)p - q(1 - p) = 0. L'equità del contratto si ottiene se il prezzo di una unità di denaro in corrispondenza dell'evento dannoso è pari alla probabilità che lo stesso si verifichi. Se il prezzo di una unità di denaro nel caso dell'evento dannoso è attuarialmente equo (q = p) è possibile dimostrare che il nostro individuo si assicura completamente. [...] Quindi, se il contratto assicurativo è valutato in modo equo, allora il nostro individuo si assicurerà in modo completo eliminando la variabilità del reddito futuro. Se il contratto assicurativo non è valutato equamente [...], allora costui si assicurerà parzialmente o in misura eccessiva. »

Ho tolto tutte le formule complesse, volevo lasciare solo il succo del discorso.

Caliamoci nell'ambiente delle opzioni e poniamo 1 = ST, q = prezzo Call e p = q/1 = (prezzo opzione)/ST. Compratori e venditori sono sullo stesso piano, non siamo nella condizione in cui c'è una compagnia assicurativa che deve mangiare alle spalle dei clienti. Abbiamo una probabilità?

Cren 05-07-10 23:28

1 Allegato/i
Ah, adesso mi sono ricordato quello che volevo dire: anche se la SMA tira verso il basso (e sappiamo che le SMA non vogliono dire nulla di nulla), guardavo con interesse all'integrale della volatilità implicita sopra e sotto la SMA... Il quale, come abbiamo detto, non è altro che volatilità implicita di Call (sopra) e Put (sotto). L'andamento è evidente rispetto a come eravamo il 4/9/2010.

Cren 06-07-10 10:02

Citazione:

Originalmente inviato da mas_61 (Messaggio 25834795)
ma ste serie storiche le vuoi o no?
:-)

mas_61, ci sei stasera su Skype? Dalle 18:15 se ti fai vedere in linea ti contatto io e mi passi il tutto. Dovrebbe uscire simile al FTSE MIB ma traslato. L'importante è che non sballi i punti di impatto con le bande in un intorno non troppo stretto. Domanda agli esperti di Excel: qualcuno sa come mettere su un grafico a candele anche delle curve continue come una media mobile? Se ci provo mi dà una media mobile considerandola come fossero dei close ed esce uno schifo.

Nicolas Flamel 06-07-10 17:00

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25849944)
Riporto un estratto di "Ingegneria finanziaria" (Barucci, Sgarra, Nencini e Marsala):

« Consideriamo un individuo strettamente avverso al rischio dotato in t = 0 di un ammontare di denaro x. In t = 1 si può verificare un danno monetario D > 0 con probabilità p (0,1), con probabilità 1 - p invece l'individuo rimane in possesso di x. Ipotizziamo che il nostro individuo possa acquistare una unità di denaro in t = 1 contingente al verificarsi dell'evento dannoso: riceve 1 € nel caso si verifichi il danno e zero altrimenti. Il prezzo di questa unità di denaro in t = 0 è pari a q > 0. Il contratto di assicurazione è quindi descritto dalla variabile aleatoria [...]: se si verifica l'evento dannoso l'individuo riceverà domani una unità di ricchezza avendo speso oggi q, nel caso in cui non si verifichi l'evento dannoso non riceverà denaro domani pur avendo oggi versato q. [...] Il comportamento dell'individuo muta al variare di q. Il contratto assicurativo è attuarialmente "equo" (valore atteso pari a zero) se e solo se q = p, in questo caso abbiamo infatti che (1 - q)p - q(1 - p) = 0. L'equità del contratto si ottiene se il prezzo di una unità di denaro in corrispondenza dell'evento dannoso è pari alla probabilità che lo stesso si verifichi. Se il prezzo di una unità di denaro nel caso dell'evento dannoso è attuarialmente equo (q = p) è possibile dimostrare che il nostro individuo si assicura completamente. [...] Quindi, se il contratto assicurativo è valutato in modo equo, allora il nostro individuo si assicurerà in modo completo eliminando la variabilità del reddito futuro. Se il contratto assicurativo non è valutato equamente [...], allora costui si assicurerà parzialmente o in misura eccessiva. »

Ho tolto tutte le formule complesse, volevo lasciare solo il succo del discorso.

Caliamoci nell'ambiente delle opzioni e poniamo 1 = ST, q = prezzo Call e p = q/1 = (prezzo opzione)/ST. Compratori e venditori sono sullo stesso piano, non siamo nella condizione in cui c'è una compagnia assicurativa che deve mangiare alle spalle dei clienti. Abbiamo una probabilità?

notevole, continua così:clap:

Cren 06-07-10 21:45

1 Allegato/i
Quanto ottimismo c'era oggi. Sicuri? Non fraintendetemi, non mi spiacerebbe la risalita. Ma non compro sui close di giornata in questo periodo.

mas_61 07-07-10 15:33

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25871741)
mas_61, ci sei stasera su Skype? Dalle 18:15 se ti fai vedere in linea ti contatto io e mi passi il tutto. Dovrebbe uscire simile al FTSE MIB ma traslato. L'importante è che non sballi i punti di impatto con le bande in un intorno non troppo stretto. Domanda agli esperti di Excel: qualcuno sa come mettere su un grafico a candele anche delle curve continue come una media mobile? Se ci provo mi dà una media mobile considerandola come fossero dei close ed esce uno schifo.

purtroppo al momento non ho internet, lo fardemo nei prossimi giorni

p.s.
abbiamo orari diametralmente opposti

:-)

Cren 07-07-10 17:08

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da mas_61 (Messaggio 25887267)
purtroppo al momento non ho internet, lo fardemo nei prossimi giorni

p.s.
abbiamo orari diametralmente opposti

:-)

Non constringermi ad alzarmi alle 04:00, dopo 3 ore devo alzarmi per andare in ufficio :p

Tornando a noi: chi ci capisce è bravo. Ma ultimamente ho troppo l'approccio del teorico e poco del trader.

mas_61 08-07-10 07:52

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25889297)
Non constringermi ad alzarmi alle 04:00, dopo 3 ore devo alzarmi per andare in ufficio :p

Tornando a noi: chi ci capisce è bravo. Ma ultimamente ho troppo l'approccio del teorico e poco del trader.

guardando questo grafico mi pare abbastanza chiaro ceh sta risalita e' effimera

per quanto riguarda l'approccio teorico, bhe in borsa conta guadagnare

ps.s.

io mi alzo tutte le matien alle 4.30

:-)

Cren 08-07-10 11:40

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da mas_61 (Messaggio 25894028)
guardando questo grafico mi pare abbastanza chiaro ceh sta risalita e' effimera

per quanto riguarda l'approccio teorico, bhe in borsa conta guadagnare

Ti propongo questo, anche se è per il bund:
Citazione:

Originalmente inviato da shark61, liberamente riadattato da Cren
Il D è il timone, la valutazione dei market maker sulle ATM e sulle leggermente OTM (somma delle Call e delle Put) è il verso del mercato in quel momento. È necessario sommare sia le Call sia le Put, che in un caso saranno OTM e nell'altro ITM. Il G influenza il D; ora, siccome il G non si può cambiare se non comprando opzioni, si diminuisce il D tramite il sottostante che non ha G. Si sommano i prezzi delle Put e delle Call; bastano 2-3 livelli da ATM, in su e in giu. Se la somma sotto il sottostante è superiore a quella sopra il sottostante, vuol dire che in quel momento i market maker quotano il mercato in salita, viceversa nel caso sia inferiore. La quotazione più vicina, però, non deve essere considerata l'ultima settimana: almeno 30 giorni di anticipo rispetto alla scadenza. Inoltre è consigliabile fare strangle di Put e di Call tenendo come perno la ATM, per vedere che aria tira.

Va bene il pricing sotto misura di probabilità risk neutral e non fisica, cosa di cui si discuteva con quantomai competenti amici e colleghi, ma riporto perchè la pratica spesso riserva sorprese che la teoria non lascia trasparire. Purtroppo non ho il tempo di seguire il mercato nell'intrday, gli oscillatori ci sono.

Cren 10-07-10 01:02

2 Allegato/i
Signori, «qualcosa è cambiato». Nel mercato? No, nella chart :D Prima stavo sullo strike più prossimo allo spot per il calcolo della volatilità implicita. Stasera, colto da mania di precisione, ho deciso di mettere su il modello per l'interpolazione lineare della volatilità implicita tra i due strike che racchiudono lo spot. Siccome lo smile di volatilità cerca di essere un po' lineare nella parte centrale, l'approssimazione lineare locale è più che accettabile, a mio avviso. Ditemi voi :bow: E' evidente che cambia veramente poco, ma ero stufo di dover scegliere quale strike usare ogni volta... Comunque, a mio avviso, costituisce la forma più nobile e precisa di lettura della volatilità implicita tout court a meno di non puntualizzare sulla forma dello smile nell'intervallo dei due strike a cavallo dello spot.

Visto che ci sono, concedetemi il mio piccolo forecast per venerdì prossimo: tra i 21.242,23 e i 19.744,73. Vedi figura. Sto riguardando lo stesso giochino fatto tempo fa (prima della Grecia) quando dagli storici le volatilità implicite erano fortemente asimmetriche: non si poteva far altro che scendere!

newtrader75 11-07-10 19:12

forex trading notizie analisi giornaliera dati macro ed eventi su http://forextrading4.jimdo.com

Cren 12-07-10 22:26

1 Allegato/i
.

Cren 13-07-10 20:32

1 Allegato/i
Nel complesso io trovo fastidioso che la volatilità sia alle stelle quando tutto crolla e si smorzi quando le cose vanno bene. Non c'è simmetria nel mercato, è una cosa proprio brutta. Vuol dire che siamo manipolati da chi continua a soffiare sul fuoco delle Borse in perenne crescita quando invece dovrebbero trovare un equilibrio che rifletta il valore. Ma probabilmente sono solo io che sono un romanticone :'(

Cren 13-07-10 22:39

Citazione:

Originalmente inviato da i.o. (Messaggio 25942235)
La speculazione è la linfa dei mercati...


Non male questo topic. ;)

Grazie, purtroppo richiede un monitoraggio lungo e costante per osservarne l'efficacia. Ma promette bene :D

Nicolas Flamel 14-07-10 18:39

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25942135)
Nel complesso io trovo fastidioso che la volatilità sia alle stelle quando tutto crolla e si smorzi quando le cose vanno bene. Non c'è simmetria nel mercato, è una cosa proprio brutta. Vuol dire che siamo manipolati da chi continua a soffiare sul fuoco delle Borse in perenne crescita quando invece dovrebbero trovare un equilibrio che rifletta il valore. Ma probabilmente sono solo io che sono un romanticone :'(

In parte conta il fatto che la psicologia dell'investitore lo fa entrare lentamente in un investimento mentre al minimo segnale di discesa se ne esce velocemente come se la prima regola fosse (anzi in verità lo è) non perdere quando il mercato scende e quando sale la regola fosse: vediamo prima cosa fanno glia altri, vediamo se il mercato sta veramente salendo e quindi vale la pena entrare.
Nel primo caso l'importante è uscirne al più presto e quindi alta volatilità nel secondo l'importante è che si fa sempre tempo ad entrare.

La faccio semplice certo ma l'adagio recita così se non sbaglio:
si sale con le scale e si scende con l'ascensore.

Cren 14-07-10 20:41

2 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 25952918)
In parte conta il fatto che la psicologia dell'investitore lo fa entrare lentamente in un investimento mentre al minimo segnale di discesa se ne esce velocemente come se la prima regola fosse (anzi in verità lo è) non perdere quando il mercato scende e quando sale la regola fosse: vediamo prima cosa fanno glia altri, vediamo se il mercato sta veramente salendo e quindi vale la pena entrare.
Nel primo caso l'importante è uscirne al più presto e quindi alta volatilità nel secondo l'importante è che si fa sempre tempo ad entrare.

La faccio semplice certo ma l'adagio recita così se non sbaglio:
si sale con le scale e si scende con l'ascensore.

Eccoti le formule ;)

Cren 14-07-10 22:14

1 Allegato/i
.

Nicolas Flamel 15-07-10 10:45

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25953905)
Eccoti le formule ;)

;)

Cren 15-07-10 21:47

1 Allegato/i
Non c'è mai pace.

Delta&Vega 18-07-10 13:23

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25966070)
Non c'è mai pace.

venerdi 16 luglio: chiusura a 20161: ottimo lavoro Cren, 7 giorni prima avevi dato un forecast tra 20300 e 19800.

Ora è stato chiuso un gap a 20000 (intraday di venerdi), ma i dati macro sono brutti.

Non è che magari ci regali un forecast anche per venerdì prossimo? Naturalmente non prima di aver messo l'aggiornamento su OI e skew di vola.

buon lavoro

Cren 18-07-10 13:54

Citazione:

Originalmente inviato da Delta&Vega (Messaggio 25983772)
venerdi 16 luglio: chiusura a 20161: ottimo lavoro Cren, 7 giorni prima avevi dato un forecast tra 20300 e 19800.

Ora è stato chiuso un gap a 20000 (intraday di venerdi), ma i dati macro sono brutti.

Non è che magari ci regali un forecast anche per venerdì prossimo? Naturalmente non prima di aver messo l'aggiornamento su OI e skew di vola.

buon lavoro

Faccio stasera, venerdì sera mi son dimenticato ma fortunatamente nel fine settimana non succede nulla :) Purtroppo con tutta questa volatilità percepita abbozzare previsioni più precise è praticamente impossibile :( Devo mettermi un promemoria perchè stasera sennò mi dimentico.

Cren 18-07-10 20:54

2 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Delta&Vega (Messaggio 25983772)
venerdi 16 luglio: chiusura a 20161: ottimo lavoro Cren, 7 giorni prima avevi dato un forecast tra 20300 e 19800.

Ora è stato chiuso un gap a 20000 (intraday di venerdi), ma i dati macro sono brutti.

Non è che magari ci regali un forecast anche per venerdì prossimo? Naturalmente non prima di aver messo l'aggiornamento su OI e skew di vola.

buon lavoro

Fatti i calcoli. Come ti confermavo, è veramente un disastro. Con tutta questa volatilità settimana prossima c'è veramente spazio per andare ovunque. Vedo un limite inferiore per venerdì di 19.131,10 e superiore di 21.024,17. Forse settimana prossima si potrà essere più ottimisti, questo non lo posso sapere. Ma certo ad oggi...

Nicolas Flamel 19-07-10 13:20

1 Allegato/i
.

Cren 19-07-10 13:56

Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 25990119)
.

Deduco che il procedimento che ti ho spiegato funzioni? :)

Nicolas Flamel 19-07-10 16:06

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 25990610)
Deduco che il procedimento che ti ho spiegato funzioni? :)

:yes:
ci sto lavorando :)

Cren 19-07-10 22:52

1 Allegato/i
Odio questa fase in cui non si può andare nè longshort :angry: Bravo chi ci aveva provato là. Anche se un po' volatile :D

Nicolas Flamel 20-07-10 19:00

1 Allegato/i
Enel

Cren 20-07-10 19:36

Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 26006929)
Enel

Strategia mean reverting? L'importante è esserci con un ordine piazzato sulla banda quando la candela fa lo spike, visto che diagrammiamo solo i close. Comunque ho il dubbio che se il mercato delle opzioni per il sottostante non è abbastanza liquido i prezzi sono affetti da spread denaro/lettera tali che la IV sul mid price potrebbe non corrispondere ad un sentiment veritiero.

mhl 2.1 20-07-10 20:02

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 26007260)
Strategia mean reverting? L'importante è esserci con un ordine piazzato sulla banda quando la candela fa lo spike, visto che diagrammiamo solo i close. Comunque ho il dubbio che se il mercato delle opzioni per il sottostante non è abbastanza liquido i prezzi sono affetti da spread denaro/lettera tali che la IV sul mid price potrebbe non corrispondere ad un sentiment veritiero.

Lei dice?
Un processo martingala è un processo Wiener a drift nullo.

Come utilizza i boundaries? Come segnale di ritorno allla media?
E se il drift non è nullo?

Fa la fine del percoco.

Cren 20-07-10 20:08

Citazione:

Originalmente inviato da mhl 2.1 (Messaggio 26007578)
Lei dice?
Un processo martingala è un processo Wiener a drift nullo.

Come utilizza i boundaries? Come segnale di ritorno allla media?
E se il drift non è nullo?

Fa la fine del percoco.

Dice cosa sacrosante, e mi ero posto lo stesso problema un po' di post addietro: se uso i boundary come supporto e resistenza tuttavia la loro deriva non è affatto nulla, e ovviamente non lo è nemmeno la derivata seconda. Rischio di "scivolare" insieme alla IV anzichè rimbalzare (grossolano, ma ho reso l'idea) proprio a causa del drift... che non conosco (?). Perchè qui rifletto: per me la traiettoria del drift medio è approssimata dalla media campionaria trimestrale dei prezzi :mmmm:

Ah, e ovviamente dimenticavo: ben tornato su questi lidi OK!

mhl 2.1 20-07-10 20:13

Se posta l'argomento su econometria si puo' vedere di affrontare l'argomento drift.

Salve a Lei.

Anche a Mistralone ovviamente.

Cren 20-07-10 23:28

1 Allegato/i
Drifting :specchio:

Nicolas Flamel 21-07-10 11:44

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 26007260)
Strategia mean reverting? L'importante è esserci con un ordine piazzato sulla banda quando la candela fa lo spike, visto che diagrammiamo solo i close. Comunque ho il dubbio che se il mercato delle opzioni per il sottostante non è abbastanza liquido i prezzi sono affetti da spread denaro/lettera tali che la IV sul mid price potrebbe non corrispondere ad un sentiment veritiero.

Per il momento non è ancora una strategia :rolleyes:. Vi seguo in econometria.

Cren 21-07-10 22:29

1 Allegato/i
.

Cren 22-07-10 22:25

1 Allegato/i
.

Cren 24-07-10 19:05

1 Allegato/i
.

Nicolas Flamel 26-07-10 18:22

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 26006929)
Enel

.

Cren 26-07-10 20:07

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 26062490)
.

C'è stato davvero un giorno in cui le Put non costavano nulla? Perchè è l'unico modo per far coincidere la banda di oscillazione inferiore con la media mobile... Ma è abbastanza liquido il mercato delle opzioni per ENEL? :rolleyes:

Nicolas Flamel 27-07-10 12:48

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 26063320)
C'è stato davvero un giorno in cui le Put non costavano nulla? Perchè è l'unico modo per far coincidere la banda di oscillazione inferiore con la media mobile... Ma è abbastanza liquido il mercato delle opzioni per ENEL? :rolleyes:

infatti è quello che mi chiedevo anche io, ho notato spesso volatilità implicità a 0 in vari titoli e questo va a falsare il grafico.

Cren 27-07-10 13:25

Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 26069090)
infatti è quello che mi chiedevo anche io, ho notato spesso volatilità implicità a 0 in vari titoli e questo va a falsare il grafico.

C'è poco da fare, per usare le opzioni in questo modo serve un mercato molto liquido. L'azionario italiano non offre grandi opportunità da questo punto di vista.

mhl 2.1 27-07-10 17:30

1 Allegato/i
Il mercato delle opzioni negoziate nei mercati regolamentati dovrebbe essere essere liquido per definizione.

Se non ci sono contrattazioni supplisce il MarketMaker.
In questo caso (enel agosto P 3,7) sembra che il MM faccia tutto il book.


Anche se non ci sono contratti chiusi c'è un buon OI (900*500), è possibile ricavare la
vol. implicita sul primo rigo del book lettera e la sera sulla chiusura comunicata da borsa italiana.

Ciao ragazzi.

mhl 2.1 27-07-10 17:33

Certo sarebbe preferibile un book umano, il book MM è un algoritmo
FregaTrader, ma questo è quanto.

Cren 27-07-10 20:10

Citazione:

Originalmente inviato da mhl 2.1 (Messaggio 26073675)
Certo sarebbe preferibile un book umano, il book MM è un algoritmo
FregaTrader, ma questo è quanto.

E' che non mi fido molto del prezzo del market maker. Quando sono gli investitori a comprare e vendere, domanda e offerta muovono i prezzi e la volatilità implicita ha il suo perchè. Ma lì l'algoritmo ragiona con un valore prefissato. Al limite usano modelli più sofisticati a volatilità stocastica, sennò le correzioni sulle code di cui anche Lei ci aveva parlato. Non mi dà troppo l'idea di cosa il mercato pensa, solo dei conti che il market maker fa in tasca sua.

mhl 2.1 27-07-10 21:22

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 26075285)
E' che non mi fido molto del prezzo del market maker. Quando sono gli investitori a comprare e vendere, domanda e offerta muovono i prezzi e la volatilità implicita ha il suo perchè. Ma lì l'algoritmo ragiona con un valore prefissato. Al limite usano modelli più sofisticati a volatilità stocastica, sennò le correzioni sulle code di cui anche Lei ci aveva parlato. Non mi dà troppo l'idea di cosa il mercato pensa, solo dei conti che il market maker fa in tasca sua.

Infatti.
Il MM guarda due cose: le tasche e le mutande del trader.

a) se è sottocapitalizzato viene sbattuto fuori da una folata di volatilità
anche se è sul versante giusto (margin call) ci hanno fatto anche un film

b) se se la sta a fa' sotto il MM allarga lo spread e se lo cucina al peperoncino.

Catullo 28-07-10 00:19

Perchè non prendere in considerazione mercati più liquidi e strumenti come le ODAX?

Cren 28-07-10 08:58

Citazione:

Originalmente inviato da Catullo (Messaggio 26077276)
Perchè non prendere in considerazione mercati più liquidi e strumenti come le ODAX?

Osservazione giustissima. Come dissi a suo tempo a debitofilo (che saluto), ho iniziato per provare col FTSE MIB. Farlo per più strumenti non sarebbe un enorme problema, solo che mi manca il tempo per farlo (già ieri sera mi sono dimenticato di aggiornare, stasera si annuncia piccola interpolazione per recuperare :D). In futuro probabilmente si farà.

Catullo 28-07-10 18:05

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 26077842)
Osservazione giustissima. Come dissi a suo tempo a debitofilo (che saluto), ho iniziato per provare col FTSE MIB. Farlo per più strumenti non sarebbe un enorme problema, solo che mi manca il tempo per farlo (già ieri sera mi sono dimenticato di aggiornare, stasera si annuncia piccola interpolazione per recuperare :D). In futuro probabilmente si farà.

Purtroppo anche il FTSE MIB presenta problemi di liquidità.
Appena vai OTM e su scadenze lunghe diventa appannaggio dei MM.
Sul DAX trovi un mercato delle opzioni molto più efficente e volumi importanti; tempo fa un amico aveva elaborato un software per estrarre in automatico dall'Eurex OI e volumi giornalieri ma prima smanettarci un pò ho preso una tale batosta(chissà in quale periodo),facendo affidamento sui volumi che scaricavo manualmente ogni giorno, da perdere definitivamente ogni entusiasmo.............................. ..........:'(

Cren 28-07-10 18:39

Citazione:

Originalmente inviato da Catullo (Messaggio 26085663)
Purtroppo anche il FTSE MIB presenta problemi di liquidità.
Appena vai OTM e su scadenze lunghe diventa appannaggio dei MM.
Sul DAX trovi un mercato delle opzioni molto più efficente e volumi importanti; tempo fa un amico aveva elaborato un software per estrarre in automatico dall'Eurex OI e volumi giornalieri ma prima smanettarci un pò ho preso una tale batosta(chissà in quale periodo),facendo affidamento sui volumi che scaricavo manualmente ogni giorno, da perdere definitivamente ogni entusiasmo.............................. ..........:'(

Puoi copiare & incollare le tabelle dal sito dell'Eurex con gli OI. Si incollano subito in Excel. Facevate cose più laboriose?

Catullo 28-07-10 20:57

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 26086019)
Puoi copiare & incollare le tabelle dal sito dell'Eurex con gli OI. Si incollano subito in Excel. Facevate cose più laboriose?

Questo è quello che facevo io.
Il software, invece, scaricava con un semplice tasto tutti i dati e aggiornava quelli già in memoria.
Un "piccolo" eventuale problema del quale non avevo tenuto conto era dato dalla possibilità che il mercato scendesse precipitosamente verso basi che non esistevano sulle scadenze intermedie: sono state create ad hoc mentre il mercato crollava................................

Cren 28-07-10 22:09

1 Allegato/i
.

Cren 29-07-10 21:57

1 Allegato/i
.

Cren 31-07-10 16:17

1 Allegato/i
.

Nicolas Flamel 02-08-10 10:50

ciao Cren, sai dove si possono reperire gli open interest delle opzioni distinti per ogni singolo strike? grazie.

Cren 02-08-10 10:58

Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 26122265)
ciao Cren, sai dove si possono reperire gli open interest delle opzioni distinti per ogni singolo strike? grazie.

Dovrei controllare, ma mi sembra che Fiuto Beta consentisse di discriminare la visione degli OI in base a expiry e strike. Prova a controllare.

Nicolas Flamel 02-08-10 12:25

Citazione:

Originalmente inviato da cren (Messaggio 26122347)
dovrei controllare, ma mi sembra che fiuto beta consentisse di discriminare la visione degli oi in base a expiry e strike. Prova a controllare.

ok graficamente, per i dati forse bisogna aspettare la chiusura, vediamo se li fornisce. Grazie.

Cren 02-08-10 23:07

1 Allegato/i
Giuro che non sto inventando niente. E' successo davvero.

Cren 04-08-10 08:53

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 26130613)
Giuro che non sto inventando niente. E' successo davvero.

Son proprio fuso. Ieri sera i calcoli li ho fatti, mi son dimenticato di pubblicarli :D Aggiungo che quella brutta roba è stata riassorbita, forse avevo semplicemente invertito Put con Call per uno degli estremi del segmento di smile :eek:

Catullo 04-08-10 17:39

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 26142697)
Son proprio fuso. Ieri sera i calcoli li ho fatti, mi son dimenticato di pubblicarli :D Aggiungo che quella brutta roba è stata riassorbita, forse avevo semplicemente invertito Put con Call per uno degli estremi del segmento di smile :eek:

M'as fattu pigai un azziccu................... :)

Cren 04-08-10 23:39

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Catullo (Messaggio 26150670)
M'as fattu pigai un azziccu................... :)

Tra un po' in zona critica per rimbalzi, break out e cose varie.

MelluTrader 05-08-10 11:59

Citazione:

Originalmente inviato da Catullo (Messaggio 26150670)
M'as fattu pigai un azziccu................... :)

io avrei detto "sprammau"... ma al nord forse si azzicanta

MelluTrader 05-08-10 12:01

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 26153352)
Tra un po' in zona critica per rimbalzi, break out e cose varie.

Potresti postare una didascalia delle linee colorate? Quale linea corrisponde alla volatilità implicita? Sono un po pigro, forse lo hai spiegato nei post precedenti del thread.

Cren 05-08-10 12:58

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da MelluTrader (Messaggio 26156990)
Potresti postare una didascalia delle linee colorate? Quale linea corrisponde alla volatilità implicita? Sono un po pigro, forse lo hai spiegato nei post precedenti del thread.

Certo. Legenda:
banda superiore = volatilità implicita delle Call ATM su orizzonte trimestrale, scadenza settembre;
media campionaria mobile = media aritmetica su un campione delle 60 osservazioni più recenti;
banda inferiore = volatilità implicita delle Put ATM su orizzonte trimestrale, scadenza settembre.
Per gli utilizzi, se ne sta discutendo con calma qui.

Cren 08-08-10 23:06

1 Allegato/i
.

Cren 09-08-10 22:06

1 Allegato/i
.

Cren 10-08-10 23:58

1 Allegato/i
.

Cren 11-08-10 23:34

1 Allegato/i
.

Cren 12-08-10 23:30

1 Allegato/i
Se anche la volatilità implicita fa clustering ed è asimmetrica come sembra... Siamo fottuti :D

Cren 14-08-10 01:13

1 Allegato/i
.

Cren 16-08-10 23:24

1 Allegato/i
A breve vediamo di sostituire l'indice col future ;) Grazie a mas_61.

Nicolas Flamel 17-08-10 18:20

OK!

Cren 17-08-10 23:23

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 26248718)
OK!

Secondo me quello di oggi non è stato un movimento direzionale ma solo volatilità. Ma ci arriveremo alla banda superiore?

Cren 18-08-10 22:47

1 Allegato/i
.

Cren 20-08-10 21:58

1 Allegato/i
Allora, col future esce così. Come si vede, è meno pronunciato rispetto all'indice. In particolare, tende a non toccare i boundary, nemmeno con le ombre delle candele. Bisogna considerare errori legati al fatto che nella serie storica di volta in volta ho scelto volatilità implicite il cui strike fosse più vicino all'indice che non al future. Nonostante ciò, l'imprecisione non dovrebbe essere così grande. Comunque viaggiamo verso una maggior precisione. C'è un piccolo errore in un dato, potreste darmi la chiusura del derivato scadenza settembre di ieri (19 agosto)? Grazie.

Cren 21-08-10 00:46

2 Allegato/i
Ecco, situazione in cui la voglia di uscire è pressochè nulla e allora un po' di calcoli scacciapensieri. Se gli OI si distribuiscono in modo pressochè gaussiano attorno agli strike, abbiamo qualcosa di simile a una funzione di densità di probabilità. Ricaviamo la funzione di ripartizione. Trovo interessante osservare la posizione dello spot rispetto all'intersezione delle due funzioni. Sappiamo che gli OI delle Put costituiscono una specie di supporto e gli OI delle Call una specie di resistenza. Anzichè usare la media ponderata per due valori statici, possiamo investire una percentuale di ricchezza (da ribilanciare con una certa frequenza) seguendo la funzioni di ripartizione, cioè la cumulata degli OI. Come si vede, tra le altre cose, è molto simile alla funzione logistica oltre che alla funzione di ripartizione di una Normale. Siamo su EURO STOXX 50 e non su FTSE MIB. In verde quanto del mio portafoglio investirei oggi long se lo spot giacesse sullo strike della colonna di estrema sinistra. In rosso quanto del mio portafoglio investirei oggi short se lo spot giacesse sullo strike della colonna di estrema sinistra. Ovviamente mettete un valore assoluto ai numeri in rosso, il "-" davanti serve solo a farmi tornare i conti.

Nicolas Flamel 23-08-10 09:40

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 26279692)
Allora, col future esce così. Come si vede, è meno pronunciato rispetto all'indice. In particolare, tende a non toccare i boundary, nemmeno con le ombre delle candele. Bisogna considerare errori legati al fatto che nella serie storica di volta in volta ho scelto volatilità implicite il cui strike fosse più vicino all'indice che non al future. Nonostante ciò, l'imprecisione non dovrebbe essere così grande. Comunque viaggiamo verso una maggior precisione. C'è un piccolo errore in un dato, potreste darmi la chiusura del derivato scadenza settembre di ieri (19 agosto)? Grazie.

chiusura 19 agosto: 2080

Cren 23-08-10 10:34

Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra
chiusura 19 agosto: 2080

Grazie. Ma forse manca uno "0" in fondo?

Nicolas Flamel 23-08-10 10:55

Sorry, 20080

Cren 23-08-10 22:57

1 Allegato/i
Da stasera pubblico una volta a settimana, mi sembra sufficiente per tenerlo d'occhio. Sto usando un nuovo modello previsionale, faccio fatica a star dietro a tutto.

Cren 01-09-10 23:17

Meraviglioso. Mi si è bruciato il disco fisso. Se la buon'anima che se ne occuperà a breve non riesce a recuperare qualcosa ho perso tutto il lavoro e qualche decina di paper, appunti preziosi e fogli Excel molto molto utili. Ci vorrà tempo a ricostruire tutto :'( L'unica cosa che ho salvato è la tesi di laurea che devo presentare, se tutto va bene, a ottobre :(

mhl 2.4 02-09-10 08:01

Non basta cambiare hard disk e ripristinare il backup dal pen-drive 18 giga?
Perchè tu hai fatto il salvataggio almeno settimanale certamente, conscio
che anche se lo schiattamento di C: è probabile all'1% se ti chiappa è al 100%.

Gli eventi irripetibili collassano le probabilità.
Rulette russa, Pistola a tamburo un colpo solo 5 vuoti la probabilità non è 1/6, perchè se ti esplode il cervellino al primo colpo non puoi ripetere finchè muori mediamente al sesto colpo.
La probabilità individuale di schiattare alla rulette russa è 100%, cioè l'intervallo minimo possibile d'attesa (1-q). Se q =0 p = 1.
Non si muore mediamente o parzialmente.
La probabilità individuale è 100%, la collettiva è 1/6.
Con MC esce 1/6.

inca1968 02-09-10 09:25

Citazione:

Originalmente inviato da mhl 2.4 (Messaggio 26388815)
Non basta cambiare hard disk e ripristinare il backup dal pen-drive 18 giga?
Perchè tu hai fatto il salvataggio almeno settimanale certamente, conscio
che anche se lo schiattamento di C: è probabile all'1% se ti chiappa è al 100%.

Gli eventi irripetibili collassano le probabilità.
Rulette russa, Pistola a tamburo un colpo solo 5 vuoti la probabilità non è 1/6, perchè se ti esplode il cervellino al primo colpo non puoi ripetere finchè muori mediamente al sesto colpo.
La probabilità individuale di schiattare alla rulette russa è 100%, cioè l'intervallo minimo possibile d'attesa (1-q). Se q =0 p = 1.
Non si muore mediamente o parzialmente.
La probabilità individuale è 100%, la collettiva è 1/6.
Con MC esce 1/6.

:bow:

Sig. Ernesto 02-09-10 10:08

Citazione:

Originalmente inviato da mhl 2.4 (Messaggio 26388815)
Non basta cambiare hard disk e ripristinare il backup dal pen-drive 18 giga?
Perchè tu hai fatto il salvataggio almeno settimanale certamente, conscio
che anche se lo schiattamento di C: è probabile all'1% se ti chiappa è al 100%.

Gli eventi irripetibili collassano le probabilità.
Rulette russa, Pistola a tamburo un colpo solo 5 vuoti la probabilità non è 1/6, perchè se ti esplode il cervellino al primo colpo non puoi ripetere finchè muori mediamente al sesto colpo.
La probabilità individuale di schiattare alla rulette russa è 100%, cioè l'intervallo minimo possibile d'attesa (1-q). Se q =0 p = 1.
Non si muore mediamente o parzialmente.
La probabilità individuale è 100%, la collettiva è 1/6.
Con MC esce 1/6.


Questo è un discorso assolutamente sensato IMHO.

luka46 02-09-10 10:52

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 26388163)
Meraviglioso. Mi si è bruciato il disco fisso. Se la buon'anima che se ne occuperà a breve non riesce a recuperare qualcosa ho perso tutto il lavoro e qualche decina di paper, appunti preziosi e fogli Excel molto molto utili. Ci vorrà tempo a ricostruire tutto :'( L'unica cosa che ho salvato è la tesi di laurea che devo presentare, se tutto va bene, a ottobre :(

deve essere qualcosa che succede sotto tesi, è successo anche a me e ad una mia amica... mi ricordo ancora le bestemmie quando ho visto la schermata blu

homer84 02-09-10 12:04

Citazione:

Originalmente inviato da luka46 (Messaggio 26390824)
deve essere qualcosa che succede sotto tesi, è successo anche a me e ad una mia amica... mi ricordo ancora le bestemmie quando ho visto la schermata blu

Un mio amico ha pensato bene di rompere il portatile in un incidente stradale qualche giorno prima della laurea!
Fortuna che aveva un backup recente! :D

mas_61 03-09-10 12:34

che strano cren e' scoppiato anche il mio il 1 settembre

questa cosa e' proprio strana!!!

p.s.

ho perso circa 60 sistemi su 150 :clap:

Nicolas Flamel 13-09-10 11:19

Nell'attesa che Cren recuperi il pc, uppo questo interessantissimo 3d

Cren 13-09-10 23:41

Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 26491213)
Nell'attesa che Cren recuperi il pc, uppo questo interessantissimo 3d

Se ne parla settimana prossima. Comunque la serie storica di volatilità implicite su FTSE MIB è persa per sempre :'( Ho intenzione di ripartire giocando anche con gli OI oltre che con le volatilità implicite. Ma si cambia strumento: EURO STOXX 50.

alfie547 19-09-10 12:45

Un sito
 
C'è questo sito che fornisce dati e grafici sul mercato USA , senza doverseli calcolare .
http://www.indexindicators.com

mas_61 04-10-10 11:53

Citazione:

Originalmente inviato da alfie547 (Messaggio 26558303)
C'è questo sito che fornisce dati e grafici sul mercato USA , senza doverseli calcolare .
Stock Market Indicators*»*IndexIndicators.com

questa discussione e' morta cren?

Cren 04-10-10 12:02

Citazione:

Originalmente inviato da mas_61 (Messaggio 26709183)
questa discussione e' morta cren?

No, la rispolvererò di certo con l'EURO STOXX 50 questa volta. Ma prima devo finire di occuparmi di un paio di cosine, poi posso concentrarmi su quello.

Cren 28-10-10 16:13

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 26709340)
No, la rispolvererò di certo con l'EURO STOXX 50 questa volta. Ma prima devo finire di occuparmi di un paio di cosine, poi posso concentrarmi su quello.

A grande richiesta (ma di chi?), a voi la nuova release del nostro bellissimo navigatore di settlement e posizionamento sul mercato :D A parte gli scherzi, non abbiamo abbandonato la volatilità implicita, ma per adesso lavoriamo solo di open interest. A vinz, Catullo e altri spiegai un poco di tempo fa il procedimento: da allora c'è stata solo una piccolissima raffinazione, ma lo ritengo lo strumento più preciso di cui dispongo per vendere opzioni. Gli aggiornamenti saranno settimanali, non credo siano osservabili modifiche apprezzabili a livello giornaliero. Qui il settlement è quello di dicembre 2010. Se avete richieste particolari per altre date, chiedete pure e, compatibilmente col lavoro in ufficio, cerco di accontentarvi. Dati dal sito dell'Eurex.

Buona visione! OK!

Cren 29-10-10 17:12

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da faor72 (Messaggio 26971166)
Complimenti per il lavoro :-)

P.S. Io tengo agli amici, e quindi ,voglio ricordarti che
d'ora in poi, di effettuare un backup della tua periferica (HDD)

Ciao, caro :D Ho la roba qui in ufficio, speriamo non vada tutto a puttane anche qua...

Cren 30-10-10 15:26

Cosa faremo adesso: l'obiettivo è arrivare a definire i 4 strike sui quali innestare un condor. Con quale procedimento? Di seguito la mia idea: userò una funzione logistica

f(x) = a/[b + cexp(-hx)]

per cercare di dare una forma funzionale alla cumulata degli open interest per le Put e per le Call; quindi troverò i valori dei parametri a, b, c e h mediante stima OLS. La sua derivata seconda dovrebbe essere


Questa schifezza dovrebbe avere un massimo in

x = -[ln(b) - ln(c)]/h

che ci indica i punti in cui è massima l'accelerazione della distribuzione degli open interest. In pratica sono i punti in cui la velocità di accumulo è (stata) massima. Questi saranno gli strike del condor: due per le Call, due per le Put. Lunedì inizierò a lavorarci sopra con molta calma, nel frattempo vi invito a esprimere idee in merito.

La cosa si sta facendo molto più adatta per econometria. Valutino i moderatori qual è la posizone più adatta.

alfie547 01-11-10 09:30

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 26986318)
Cosa faremo adesso: l'obiettivo è arrivare a definire i 4 strike sui quali innestare un condor. Con quale procedimento? Di seguito la mia idea: userò una funzione logistica

f(x) = a/[b + cexp(-hx)]

per cercare di dare una forma funzionale alla cumulata degli open interest per le Put e per le Call; quindi troverò i valori dei parametri a, b, c e h mediante stima OLS. La sua derivata seconda dovrebbe essere

Questa schifezza dovrebbe avere un massimo in

x = -[ln(b) - ln(c)]/h

che ci indica i punti in cui è massima l'accelerazione della distribuzione degli open interest. In pratica sono i punti in cui la velocità di accumulo è (stata) massima. Questi saranno gli strike del condor: due per le Call, due per le Put. Lunedì inizierò a lavorarci sopra con molta calma, nel frattempo vi invito a esprimere idee in merito.

La cosa si sta facendo molto più adatta per econometria. Valutino i moderatori qual è la posizone più adatta.

Complimenti per l'impegno.
Forse è una osservazione già fatta: i volumi hanno probabilmente un impatto . Forse è bene cominciare con le azioni che ne hanno un ammontare significativo.

Cren 01-11-10 12:31

Citazione:

Originalmente inviato da alfie547 (Messaggio 26995199)
Complimenti per l'impegno.
Forse è una osservazione già fatta: i volumi hanno probabilmente un impatto . Forse è bene cominciare con le azioni che ne hanno un ammontare significativo.

I presupposti teorici sono differenti. Richiede uno studio differente per funzionare. Vendere butterfly è una strategia in cui conosci in modo deterministico il massimo profitto e la massima perdita possibile, quindi dal rapporto rendimento/rischio non aleatorio. Cominciamo così e vediamo: a breve rimetto su il "vecchio" sito su cui caricherò i nuovi studi a riguardo.

Cren 01-11-10 13:32

Allora, cari amici, il adesso vi do il collegamento al sito. Mi è più comodo aggiornare lì sopra che mettere qua le immagini, quindi, se volete, potete metterlo tra i preferiti. Cercherò di aggiornare ogni volta che posso, se avete richieste particolari ditemelo :)

Ecco il link!

Cren 03-11-10 10:02

Ho inserito una "chicca" in più, sempre e solo basata sugli OI. Per chi volesse farmi la cortesia di guardarla: https://sites.google.com/site/mibfor...zione-degli-oi

Grazie a tutti :)

Nicolas Flamel 03-11-10 12:47

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27020887)
Ho inserito una "chicca" in più, sempre e solo basata sugli OI. Per chi volesse farmi la cortesia di guardarla: https://sites.google.com/site/mibfor...zione-degli-oi

Grazie a tutti :)

grande OK!:clap::clap:

Nicolas Flamel 03-11-10 12:51

Sarebbe interessante se poi le candele virtuali le mantieni nel grafico (almeno la scadenza più vicina) anche dopo che si è formata la candela reale ( sempre che con excel si possa fare)

Cren 03-11-10 13:26

Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 27023609)
Sarebbe interessante se poi le candele virtuali le mantieni nel grafico (almeno la scadenza più vicina) anche dopo che si è formata la candela reale ( sempre che con excel si possa fare)

Sfortunatamente i grafici a candele di Excel sono un po' permalosi: qualunque serie storica che non sia identificabile in Open - High - Low - Close deforma il baraccone in modo inesorabile. Devo lavorarci per uno storico.

Cren 08-11-10 09:39

Gli OI su EURO STOXX50 si stanno disponendo in modo da disegnare questa figura per il momento: https://sites.google.com/site/mibfor...zione-degli-oi

Vedremo come si evolveranno in futuro, sarà interessante vedere come cambierà il tutto andando verso il settlement di dicembre.

Vedo questi strike: https://sites.google.com/site/mibfor...-il-ftse-mib-1

mas_61 09-11-10 11:18

ti serve la serie storica dell'eursostoxx
 
se si chiedimela

Cren 15-11-10 14:44

Citazione:

Originalmente inviato da mas_61 (Messaggio 27087674)
se si chiedimela

Grazie, mas_61. Per adesso, visto che mi limito alla rozza granularità mensile, me la cavo con quel che passa Yahoo. Trovo invece molto interessante osservare giorno per giorno come si modifica la distribuzione degli OI rispetto sia alle scadenze più vicine sia alle scadenze più lontane. Una specie di «struttura a termine delle aree di interesse». Guarda qua.

crazybears 15-11-10 17:47

ciao

forse ti interessa , non l'ho letto ma mi sembrava attinente con il thread

SSRN-Is There Price Discovery in Equity Options? by Dmitriy Muravyev, Neil Pearson, John Broussard

Cren 15-11-10 23:41

Citazione:

Originalmente inviato da crazybears (Messaggio 27160438)
ciao

forse ti interessa , non l'ho letto ma mi sembrava attinente con il thread

SSRN-Is There Price Discovery in Equity Options? by Dmitriy Muravyev, Neil Pearson, John Broussard

Ti ringrazio, domani lo leggo. L'attinenza potrebbe esserci, anche se in questa discussione ci siamo concentrati di più sull'uso della volatilità implicita e sulla distribuzione degli OI per individuare delle fasi di mercato. Di fatto in un'opzione prezzata B&S o CRR ogni variabile che determina il prezzo finale è deterministica: la scadenza T, il prezzo d'esercizio K, la struttura per scadenza dei tassi d'interesse che ci dà il tasso (convenzionalmente) privo di rischio r; l'unico elemento "aleatorio" è rappresentato dalla volatilità storica che è usata per il pricing: sia nel B&S, dove compare in d1 e d2, sia in CRR, dove determina in capitalizzazione esponenziale l'ampiezza degli step al rialzo e al ribasso per ogni Δt, è nella stima della volatilità che debbono necessariamente scaricarsi le correzioni legate alla percezione del momento di mercato.

PGiulia 23-11-10 18:10

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27250881)

Eccomi.

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27250881)
Amica mia, ma io non voglio controllare nulla! Come potrei? In un GBM, giusto per fare un esempio, anche conoscendo il drift avrei ugualmente addosso tutta la volatilità moltiplicata per un numero casuale positivo o negativo. Ma ciò non toglie che possa cercare di capire il segno della deriva, anche se non posso certo portarmi a casa solo quella.

Ma come la fai difficile Cren. Ho l'impressione che tu voglia mescolare le carte in tavola per fare confusione, e questo non mi piace proprio.
Tu hai parlato precisamente di fare previsioni su un random walk. Inutile girarci intorno. Se vuoi ti quoto pure, ma evitami questo tedio.

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27250881)
Perdona la scorrettezza. E' che, nella mia ingenuità, faccio fatica a capire: il modello è pubblico, metterlo alla prova è meglio che non farlo, ovviamente. Chissà mai che ci veda giusto, non trovi? ;) Detto questo, non capisco: perchè vuoi limitarti alla critica non motivata?

Come "non motivata"! Perchè pubblicare un modello se poi non vuoi critiche? Dovresti desiderare proprio questo, se vuoi metterti alla prova ed evitare inutili illusioni. Se invece vuoi vendere, allora è tutt'altro discorso.

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27250881)
Ormai avrai capito che accetto sempre piacevolmente consigli e suggerimenti per migliorare tecniche e modelli di analisi dei mercati. Dacchè, se puoi aiutarmi a migliorare qualcosa di pubblico e free, sarebbe eventualmente e lontanamente anche interesse tuo darmi qualche accenno di suggerimento. Non credi? :)

Ti ripeto che non è mia intenzione (tantomeno dovere) darti suggerimenti su come "guadagnare in borsa". Le tue insistenti richieste suonano come una sfida, la sfida di cui ti parlavo prima. Ti prego di evitare, al fine di non apparire come il solito venditore.

Cren 23-11-10 18:49

Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27251360)
Ma come la fai difficile Cren. Ho l'impressione che tu voglia mescolare le carte in tavola per fare confusione, e questo non mi piace proprio. Tu hai parlato precisamente di fare previsioni su un random walk. Inutile girarci intorno. Se vuoi ti quoto pure, ma evitami questo tedio.

Te lo risparmio con piacere, credo di aver capito che ti riferisci al tentativo di estrarre drift dalla distribuzione degli OI. L'unica precisazione che spero mi consentirai è che ho affermato
Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27246956)
suggerisci che il mercato non necessariamente (o niente affatto) ha quell'ancestrale memoria che gli analisti tecnici gli attribuiscono. Ma a me va benissimo così, se è random walk mi va bene lo stesso. Da un certo punto di vista è ancora meglio

e che quindi per me il processo che genera i prezzi è indifferente: random walk o qualunque altra cosa. Visto che finalmente siamo in argomento, possiamo approfondire. A seconda del modello che scegli per simulare un random walk, ti porti dietro delle implicazioni che non puoi ignorare: se scegli un GBM, a seconda dei parametri che ha, ci sono posti dove il prezzo per unità di tempo semplicemente non può arrivare. Che il mercato abbia memoria o meno, tu ritieni che la distribuzione degli OI non consideri implicitamente questo fatto? Tutto si gioca su questo: sì o no.

Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27251360)
Come "non motivata"! Perchè pubblicare un modello se poi non vuoi critiche? Dovresti desiderare proprio questo, se vuoi metterti alla prova ed evitare inutili illusioni. Le tue insistenti richieste suonano come una sfida, la sfida di cui ti parlavo prima.

No, lungi da me sfidare: è una richiesta a cuore aperto: critica il modello. Le ipotesi ci sono. Il modello è una "scatola bianca" aperta a tutti, la si può calpestare, accartocciare e tutto il resto. L'unica cortesia che mi permetto di chiederti è di non criticarlo definendolo una «assurdità», ma di criticarlo definendolo una «assurdità dal momento che...» :)

In secondo luogo mi scuserai se non risponderò ai tuoi messaggi questa sera, ma continuerò il nostro dialogo domattina, col tuo permesso :D

PGiulia 23-11-10 20:36

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27251874)
...A seconda del modello che scegli per simulare un random walk, ti porti dietro delle implicazioni che non puoi ignorare: se scegli un GBM, a seconda dei parametri che ha, ci sono posti dove il prezzo per unità di tempo semplicemente non può arrivare. Che il mercato abbia memoria o meno, tu ritieni che la distribuzione degli OI non consideri implicitamente questo fatto? Tutto si gioca su questo: sì o no.

Se consideri i prezzi un random walk inutile preoccuparsi del modello che li genera.
Qualunque tipo di previsione, in mean reversion, trend following o altro, è INUTILE.
Se il mercato non ha memoria, IDEM.
Il fatto che il prezzo in un secondo, in un minuto, in un'ora, o in cento anni non possa arrivare a certi livelli, IDEM!!!!!! (questa dovrò spiegartela, me lo sento :()

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27251874)
...L'unica cortesia che mi permetto di chiederti è di non criticarlo definendolo una «assurdità», ma di criticarlo definendolo una «assurdità dal momento che...» :)

Ritiro l'"assurdità", perchè voglio mettere in conto che posso sbagliarmi. Ma il "dal momento che" era implicito nelle critiche e nelle domande che ti facevo. Mi è scappato perchè lo scoprire che analizzi solo gli ultimi OI, e che per questo ritieni che il tuo modello non abbia memoria mi ha lasciata ... stupefatta :D.

L'unica cosa che ho voluto farti notare dall'inizio è che il tuo metodo ha le stesse basi dell'AT. in qualunque modo tu la voglia giudicare.

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27251874)
In secondo luogo mi scuserai se non risponderò ai tuoi messaggi questa sera, ma continuerò il nostro dialogo domattina, col tuo permesso :D

E perchè dovrei scusarti, o darti il mio permesso? :angry: Dovresti stare tutta la notte sveglio ad aspettare di rispondere ai miei post! :angry:

:D ;)

Cren 24-11-10 08:49

Buongiorno!
Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27252986)
(questa dovrò spiegartela, me lo sento :()

Sì, grazie.
Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27252986)
Ritiro l'"assurdità", perchè voglio mettere in conto che posso sbagliarmi. Ma il "dal momento che" era implicito nelle critiche e nelle domande che ti facevo. Mi è scappato perchè lo scoprire che analizzi solo gli ultimi OI, e che per questo ritieni che il tuo modello non abbia memoria mi ha lasciata ... stupefatta :D.

E' evidente che aggiornando il modello ogni mattina mi resta impressa in mente anche l'immagine del giorno prima, per cui se da un giorno con l'altro esplode un OI per una scadenza in particolare me ne accorgo. Ma il modello no, l'unica dato utilizzato è ricavato in t. Tutto il resto, da t-1 a ritroso fino all'alba dei tempi, non rientra come input del modello.

PGiulia 24-11-10 09:08

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27255475)
Buongiorno!

Sì, grazie.

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27251874)
...ci sono posti dove il prezzo per unità di tempo semplicemente non può arrivare...

La probabilità di raggiungimento di determinati livelli è già quotata nel prezzo delle opzioni. I livelli "impossibili da raggiungere" non sono quotati. E quindi il ragionamento su tali livelli è del tutto INUTILE, qualunque "unità di tempo" tu voglia considerare.

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27255475)
E' evidente che aggiornando il modello ogni mattina mi resta impressa in mente anche l'immagine del giorno prima, per cui se da un giorno con l'altro esplode un OI per una scadenza in particolare me ne accorgo. Ma il modello no, l'unica dato utilizzato è ricavato in t. Tutto il resto, da t-1 a ritroso fino all'alba dei tempi, non rientra come input del modello.

Ancora? La memoria stà nella verifica del modello, ovvero nello storico degli esiti. Questa è l'"assurdità". Quante volte me lo farai ripetere?

Ancora più chiaramente (e poi non so più come spiegartelo): la verifica di un modello nel tempo rappresenta una sua memoria. Puoi anche tradare con un modello che riceve in input solo l'ultimo prezzo (anche di AT), ma se questo modello l'hai costruito guardando il passato (anche con l'AT) ci avrai messo tutta la memoria che ti illudi di evitare con i giochetti t, t-1.


Ti aggiungo un'ulteriore passo in cui hai ipotizzato di predire un random walk, cosa matematicamente, statisticamente e logicamente impossibile se non nelle ipotesi (irreali) dei grandi numeri:

Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27247086)
...P.S. E che ci fai con gli OI se è random walk? :D

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27247294)
...Cerchi di stimarci il tasso di deriva visto dal mercato? :D Cerchi di capire quanto la volatilità implicita sfora?...


Cren 24-11-10 09:24

Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27255706)
Ancora? La memoria stà nella verifica del modello, ovvero nello storico degli esiti. Questa è l'"assurdità". Quante volte me lo farai ripetere?

Non volevo fartelo ripetere, davo per scontato che non premessi ancora lo stesso tasto. Contro quello nulla si può. Ho già alzato bandiera bianca.
Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27255706)
La probabilità di raggiungimento di determinati livelli è già quotata nel prezzo delle opzioni. I livelli "impossibili da raggiungere" non sono quotati. E quindi il ragionamento su tali livelli è del tutto INUTILE, qualunque "unità di tempo" tu voglia considerare.

Evidenzio i seguenti punti:
  • La probabilità di raggiungimento di un livello è quotata nel prezzo delle opzioni assumendo che il sottostante sia caratterizzato da rendimenti logaritmici normalmente distribuiti con tasso di deriva pari al risk free e volatilità pari a quella implicita. Se ciò fosse vero, saresti tranquillamente in grado di determinare la probabilità di raggiungere un determinato livello di prezzo per ogni istante con l'intervallo di confidenza che preferisci. Ma non è così, lo sai. Nelle opzioni che negozi sull'Eurex nel prezzo non c'è alcuna probabilità se non quella di una Normale leptocurtica e asimmetrica, ma non è la distribuzione dei logrendimenti del sottostante quella. Serve solo per il pricing.
  • Il modello usato non ha in input nè i prezzi nè la volatilità implicita (che in B&S o CRR è come avere in input il prezzo). Quindi non mi interessa quanto costano le opzioni.
  • Io non ragiono su livelli non quotati. Al contrario, prendo solo prezzi d'esercizio per i quali esistono OI. Per cui mi va benissimo che il mercato ritenga che certi livelli non sono raggiungibili: incorporo l'informazione OI(K) = 0 ed elaboro l'output.

PGiulia 24-11-10 09:57

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27255944)
...Evidenzio i seguenti punti:
  • La probabilità di raggiungimento di un livello è quotata nel prezzo delle opzioni assumendo che il sottostante sia caratterizzato da rendimenti logaritmici normalmente distribuiti con tasso di deriva pari al risk free e volatilità pari a quella implicita. Se ciò fosse vero, saresti tranquillamente in grado di determinare la probabilità di raggiungere un determinato livello di prezzo per ogni istante con l'intervallo di confidenza che preferisci. Ma non è così, lo sai. Nelle opzioni che negozi sull'Eurex nel prezzo non c'è alcuna probabilità se non quella di una Normale leptocurtica e asimmetrica, ma non è la distribuzione dei logrendimenti del sottostante quella. Serve solo per il pricing.
  • Il modello usato non ha in input nè i prezzi nè la volatilità implicita (che in B&S o CRR è come avere in input il prezzo). Quindi non mi interessa quanto costano le opzioni.
  • Io non ragiono su livelli non quotati. Al contrario, prendo solo prezzi d'esercizio per i quali esistono OI. Per cui mi va benissimo che il mercato ritenga che certi livelli non sono raggiungibili: incorporo l'informazione OI(K) = 0 ed elaboro l'output.

1) I MM prezzano le opzioni (e quindi anche la probabilità di raggiungere certi livelli) secondo un modello che puoi apostrofare con tutti gli aggettivi che preferisci, ma che difficilmente potrà essere peggiore del tuo. Soprattutto perchè è un modello che si avvantaggia di diversi gradi di libertà, quali spread, volalitità implicita, improvvisi allargamenti e sparizioni.
In pratica con il tuo "modello" credi di aver costruito, tramite gli OI, una stima di probabilità migliore. Esattamente come farebbe l'AT, per tornare alla mia osservazione di partenza.

2) Come puoi dire che al tuo modello non interessa il prezzo, se poi lo vai ad applicare a mercato? O ragioni solo in termini di probabilità discontinua 0-1 (impossibile-sicuro)? I tuoi condor li apri indipendentemente dal loro prezzo? (per me risulterebbe follia, scusami se mi prendo quest'altra libertà)

3) Questo perchè credi che gli OI, meglio dei MM, ti possano dire quali sono i livelli "irrangiungibili". Ovvero credi che i MM ti faranno aprire il tuo condor mentre gli OI ti "garantiranno", perchè di questo stai parlando, il successo.

Concludo con la mia osservazione iniziale: tu ritieni di poter leggere negli OI un effetto che possa lasciar intuire il futuro comportamento del mercato. Esattamente come fa l'AT con i prezzi.

Giusto o sbagliato che sia, lo lascio a te.

Cren 24-11-10 10:18

Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27256609)
1) I MM prezzano le opzioni (e quindi anche la probabilità di raggiungere certi livelli) secondo un modello che puoi apostrofare con tutti gli aggettivi che preferisci, ma che difficilmente potrà essere peggiore del tuo. Soprattutto perchè è un modello che si avvantaggia di diversi gradi di libertà, quali spread, volalitità implicita, improvvisi allargamenti e sparizioni.
In pratica con il tuo "modello" credi di aver costruito, tramite gli OI, una stima di probabilità migliore. Esattamente come farebbe l'AT, per tornare alla mia osservazione di partenza.

Non migliore: diversa. Qui è il punto: il market maker prezza sotto misura di probabilità neutrale al rischio perchè così funzionano i modelli che usa. Poi, come dici giustissimamente, le sue armi sono gli spread, la volatilità implicita e la possibilità di mettersi e togliere nei momenti critici. Quando uno mi apre o chiude un contratto, non lo fa secondo una misura di probabilità neutrale al rischio, lo fa secondo una probabilità fisica: in soldoni, perchè ipotizza qualcosa sul premio per il rischio del sottostante. E' chiaro che io non vado a prevedere dei prezzi col mio carrettino binomiale o B&S mentre dall'altra parte c'è gente che si fa OTC su misura con volatilità stocastica e salti. E allora? Ripeto: nessuno sta a competere sul pricing, i prezzi non li considero affatto.

Il punto su cui non ci troviamo, concedimi la sintesi, è questo:
Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27256609)
1) I MM prezzano le opzioni (e quindi anche la probabilità di raggiungere certi livelli)

E proprio qui ti volevo fin dall'inizio: io dico che i prezzi del market maker non esprimono nessuna probabilità all'infuori di quella, inutilizzabile, del modello (cioè la neutrale al rischio). Tu mi dici che invece esprimono una probabilità fisica. Il resto sono bazzecole; se tu puoi estrarre dai loro prezzi una probabilità fisica, la discussione prosegue esattamente da questo punto e io per davvero mi metto al primo banco e ti imploro di spiegare la tecnica per farlo. Non è una sfida, questo è un elemento di importanza fondamentale!
Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27256609)
Concludo con la mia osservazione iniziale: tu ritieni di poter leggere negli OI un effetto che possa lasciar intuire il futuro comportamento del mercato. Esattamente come fa l'AT con i prezzi.

Adesso credo di aver capito appieno la tua osservazione. Quindi non è questione di memoria, è questione che l'analisi tecnica ritiene di avere dei predittori affidabili in certe linee e oscillatori. Adesso ci siamo. Anche l'econometria ragiona così, solo che i predittori li torchia con un po' di test di significatività statistica :D Su dati storici, però :p

Il punto su cui continuare comunque l'ho evidenziato in blu e ti invito cordialmente a intraprendere questo percorso in mia compagnia :)

Paolo1956 24-11-10 10:38

Cren, il paragone con l'AT non è un'offesa....

è quello che suscitava la mia ironia ieri.....

:)

PGiulia 24-11-10 10:39

Ma secondo te a che serve la volatilità implicita? E gli smile, gli skew, e chi più ne ha più ne metta? Quando il mercato vede un rischio reale macro secondo te i MM non prezzano adeguatamente?

Quando consideri nei modelli di pricing la volatilità implicita come variabile esterna indipendente può essere come dici tu, ma così facendo a livello pratico il ragionamento non ti servirà a niente. Cioè non ti serve a niente dire di conoscere i modelli con cui i MM prezzano se poi non sai come decidono la distribuzione della volatilità implicita sul loro parco opzioni. Cosa che non si fa con una semplice formuletta, ma va fatto in maniera omogenea e molto più complessa.

Questo mi sembra comunque un discorso che esula dalla mia osservazione di partenza. Mi piacerebbe ritornare all'oggetto.

Io ti ho detto: il tuo modello ha la stessa filosofia causa/effetto dell'AT.
Tu mi hai risposto: no, il mio modello non ha memoria, e funziona (meglio) anche con un random walk.
Io ti ho ribattuto: 1) il tuo modello HA memoria, 2) il tuo modello NON PUO' funzionare con un random walk, come nessun modello, perchè matematicamente impossibile.

Su questo non credo tu abbia ulteriormente obiettato, o sbaglio?

Sig. Ernesto 24-11-10 10:43

Non solo ha memoria.

Ma ha una memoria "sbagliata".

Cren 24-11-10 10:58

Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27257395)
Ma secondo te a che serve la volatilità implicita? E gli smile, gli skew, e chi più ne ha più ne metta? Quando il mercato vede un rischio reale macro secondo te i MM non prezzano adeguatamente?

Parliamo di predittori. «gli smile, gli skew, e chi più ne ha più ne metta» anticipano o seguono? Questo il punto. Per me seguono. Se tu hai un modo per utilizzarne le variazioni come anticipatori, ti chiedo davvero con la massima sincerità e serietà di esporlo :)
Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27257395)
Io ti ho detto: il tuo modello ha la stessa filosofia causa/effetto dell'AT.
Tu mi hai risposto: no, il mio modello non ha memoria, e funziona (meglio) anche con un random walk.
Io ti ho ribattuto: 1) il tuo modello HA memoria, 2) il tuo modello NON PUO' funzionare con un random walk, come nessun modello, perchè matematicamente impossibile.

Su questo non credo tu abbia ulteriormente obiettato, o sbaglio?

Riassumo le mie precedenti e frammentate risposte ai punti che hai sollevato:
  1. se ti riferisci a quel tipo di memoria, ho già alzato due volte bandiera bianca. Lo faccio la terza volta;
  2. posso farti una domanda? Le opzioni sono prezzate con una forma di random walk, giusto? Sì, giusto. Ecco, allora perchè il prezzo di ogni Call non è infinito e quello delle Put sempre pari al prezzo del sottostante spot?

vampyro1 24-11-10 11:07

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27257770)
posso farti una domanda? Le opzioni sono prezzate con una forma di random walk, giusto? Sì, giusto. Ecco, allora perchè il prezzo di ogni Call non è infinito e quello delle Put sempre pari al prezzo del sottostante spot?

Risposta: non più, Cren. Ormai anche il più scalcinato desk si è comprato una amcchinetta che le prezsza almeno con Heston. Con i parametri stimati a ***** di cane, ma questa è un'altra storia. E' almeno dal '99 che le trasformate di Fourier sono entrate in finanza.

P.S. Tutta colpa dei fisici...! :P

Cren 24-11-10 11:15

Citazione:

Originalmente inviato da vampyro1 (Messaggio 27257958)
Risposta: non più, Cren. Ormai anche il più scalcinato desk si è comprato una amcchinetta che le prezsza almeno con Heston. Con i parametri stimati a ***** di cane, ma questa è un'altra storia. E' almeno dal '99 che le trasformate di Fourier sono entrate in finanza.

Dobbiamo averla fatta davvero grossa per scomodare te :D Le mie conoscenza del modello di Heston si fermano a un paper di un ingegnere matematico che l'aveva usato per un bel po' di tempo. Per i miei occhi di novellino, un vero casino. Ma non si concentra sulla stocasticità della volatilità? Non ricordo le assunzioni sul processo seguito dal sottostante, se non che la volatilità, ovviamente, non è costante. Probabilmente a breve tornerò a imbattermi anche nel modello di Heston, con ogni probabilità :D

vinz 24-11-10 11:15

Citazione:

Originalmente inviato da vampyro1 (Messaggio 27257958)
Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27257770)
posso farti una domanda? Le opzioni sono prezzate con una forma di random walk, giusto? Sì, giusto. Ecco, allora perchè il prezzo di ogni Call non è infinito e quello delle Put sempre pari al prezzo del sottostante spot?

Risposta: non più, Cren. Ormai anche il più scalcinato desk si è comprato una amcchinetta che le prezsza almeno con Heston. Con i parametri stimati a ***** di cane, ma questa è un'altra storia. E' almeno dal '99 che le trasformate di Fourier sono entrate in finanza.

Perchè non più?
Il modello di Heston estende l'ipotesi di random walk anche alla volatilità, oltre che al sottostante.

PGiulia 24-11-10 11:18

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27257770)
Parliamo di predittori. «gli smile, gli skew, e chi più ne ha più ne metta» anticipano o seguono? Questo il punto. Per me seguono. Se tu hai un modo per utilizzarne le variazioni come anticipatori, ti chiedo davvero con la massima sincerità e serietà di esporlo :)

E chi ha mai detto che anticipino? Io ho parlato di "stimare"! Tu semplicemente speri che "stimino" peggio dei tuoi OI.

Ti ho già detto più volte che non è mia intenzione pubblicizzare, pubblicare, vendere, proporre o usare a fini lucrativi alcun metodo di predizione.
Tu sei molto ingenuo (nella migliore delle ipotesi) nel voler fare una di queste cose. E sei altrettanto ingenuo nel chiedere a me di farlo.

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27257770)
Riassumo le mie precedenti e frammentate risposte ai punti che hai sollevato:[LIST=1][*]se ti riferisci a quel tipo di memoria, ho già alzato due volte bandiera bianca. Lo faccio la terza volta;

Ma la memoria è memoria. Puoi anche catalogarla per tipi, ma le sue cause ed effetti saranno sempre gli stessi.

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27257770)
...[*]posso farti una domanda? Le opzioni sono prezzate con una forma di random walk, giusto? Sì, giusto...

No, sbagliato. C'è la volatilità implicita. Come ti ho già detto non bastano i modelli e le formule che hai studiato sui libri. Per quanto belli possano sembrare i loro nomi e le distibuzioni su cui si basano. Lo stato dell'arte è molto più complesso.

Cren 24-11-10 11:27

Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27258161)
E chi ha mai detto che anticipino? Io ho parlato di "stimare"! Tu semplicemente speri che "stimino" peggio dei tuoi OI.

Ti ho già detto più volte che non è mia intenzione pubblicizzare, pubblicare, vendere, proporre o usare a fini lucrativi alcun metodo di predizione.
Tu sei molto ingenuo (nella migliore delle ipotesi) nel voler fare una di queste cose. E sei altrettanto ingenuo nel chiedere a me di farlo.

Quindi finisce così? :( Io resto nella mia ingenuità e tu non mi darai alcun aiuto e/o contributo per affinare o modificare un modello?
Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27258161)
Ma la memoria è memoria. Puoi anche catalogarla per tipi, ma le sue cause ed effetti saranno sempre gli stessi.

La alzo la quarta volta, non posso in alcun modo oppormi a questa cosa.

PGiulia 24-11-10 11:43

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27258342)
Quindi finisce così? :( Io resto nella mia ingenuità e tu non mi darai alcun aiuto e/o contributo per affinare o modificare un modello?...

Si Cren, finisce così.

Se sei intelligente un minuscolo contributo potresti già averlo trovato. Ma non per affinare o modificare il tuo modello.

In ogni caso, visto che sembra manifesti fiducia (se non è ironia) nei confronti delle mie capacità, e visto che sei giovane, un consiglio te lo voglio dare, e vale per tutto: pensa fuori dagli schemi.
E a questo punto anche un bel pernacchio (a me, ovviamente) ci stà bene! :D

Cren 24-11-10 11:53

Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27258658)
E a questo punto anche un bel pernacchio (a me, ovviamente) ci stà bene! :D

:p

Fatto questo bel pernacchio, concorderai almeno su una cosa: continuare a buttare dentro ogni mattina dati nel "modellino" (apprezza il diminutivo, per cortesia :D) consentirà nel tempo di vedere come si comporta l'output nei confronti del mercato reale. Vedila come il regalo di una Call leggermente OTM: non si rifiuta mai. Metti che il sottostante sale per davvero... ;)

Un saluto affettuoso. E, per quanto riguarda me, sentiti sempre libera di criticare e suggerire senza particolari precauzioni a parte la cortesia di evitare l'ermetismo :)

PGiulia 24-11-10 12:06

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27258859)
:p

Fatto questo bel pernacchio, concorderai almeno su una cosa: continuare a buttare dentro ogni mattina dati nel "modellino" (apprezza il diminutivo, per cortesia :D) consentirà nel tempo di vedere come si comporta l'output nei confronti del mercato reale. Vedila come il regalo di una Call leggermente OTM: non si rifiuta mai. Metti che il sottostante sale per davvero... ;)

Un saluto affettuoso. E, per quanto riguarda me, sentiti sempre libera di criticare e suggerire senza particolari precauzioni a parte la cortesia di evitare l'ermetismo :)

Grazie del pernacchio! :D

Ma toglimi una curiosità: hai visto ermetismo nella mia osservazione iniziale, oppure nelle risposte che non ho voluto/potuto dare alle altre tue domande?

Perchè domandare è lecito, ma rispondere è cortesia. Ed è risaputo che io sia una persona molto scortese :D

Cren 24-11-10 12:09

Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27259111)
Ma toglimi una curiosità: hai visto ermetismo nella mia osservazione iniziale, oppure nelle risposte che non ho voluto/potuto dare alle altre tue domande?

Senza andare a rileggere tutti i messaggi, a memoria direi inizialmente pressapoco in entrambe. Poi direi soprattutto la seconda. Ma laddove non si può, non si può e basta :)

Sig. Ernesto 24-11-10 12:12

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27258859)
:p

Fatto questo bel pernacchio, concorderai almeno su una cosa: continuare a buttare dentro ogni mattina dati nel "modellino" (apprezza il diminutivo, per cortesia :D) consentirà nel tempo di vedere come si comporta l'output nei confronti del mercato reale. Vedila come il regalo di una Call leggermente OTM: non si rifiuta mai. Metti che il sottostante sale per davvero... ;)

Un saluto affettuoso. E, per quanto riguarda me, sentiti sempre libera di criticare e suggerire senza particolari precauzioni a parte la cortesia di evitare l'ermetismo :)


Prego?

PGiulia 24-11-10 12:12

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27259172)
Senza andare a rileggere tutti i messaggi, a memoria direi inizialmente pressapoco in entrambe. Poi direi soprattutto la seconda. Ma laddove non si può, non si può e basta :)

Nel primo caso vuol dire che non sono stata in grado di farmi capire.
Non era affatto mia intenzione essere ermetica.

Se vuoi posso rispiegare tutto! :D :p

Sig. Ernesto 24-11-10 12:17

Trovo sempre divertente, e vale per "econometrici e non", tirare per la giacca la casualità.

Divertente inizialmente.

Irritante poi.

Cren 24-11-10 12:17

Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27259219)
Se vuoi posso rispiegare tutto! :D :p

No, te ne prego :bow: Pochi messaggi e qualche bandiera bianca più tardi credo di aver afferrato abbastanza pienamente il tuo messaggio, giuro :D

vampyro1 24-11-10 12:44

Citazione:

Originalmente inviato da vinz (Messaggio 27258114)
Perchè non più?
Il modello di Heston estende l'ipotesi di random walk anche alla volatilità, oltre che al sottostante.

Urka Vinz, non è proprio così. Sotto la misura fisica di probabilità il sottostante evolve come una specie di garch-in-mean + il risk free. La volatilità stocastica inoltre è un processo sqaure-root meanr everting, quindi non esattamente un random walk (ehm). E nemmeno sotto la misura di martingala equivalente (in relazione alla quale si prezzano i derivati): infatti, anche se il drift del processo è uguale al risk-free meno la correzione di Ito per il fatto che si usano i log-prezzi, è sufficiente la stocasticità voltailità a farlo uscire a razzo dal novero dei randm walk.

Saluti.

Cren 24-11-10 13:02

Citazione:

Originalmente inviato da vampyro1 (Messaggio 27259838)
il drift del processo è uguale al risk-free meno la correzione di Ito per il fatto che si usano i log-prezzi, .

Dici il σ²/2? Tra l'altro non ricordo più se andava sommato o sottratto, il lemma di Itô a mente applicato al GBM a mente sfugge alle mie limitate possibilità.

vinz 24-11-10 13:12

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da vampyro1 (Messaggio 27259838)
Urka Vinz, non è proprio così. Sotto la misura fisica di probabilità il sottostante evolve come una specie di garch-in-mean + il risk free. La volatilità stocastica inoltre è un processo sqaure-root meanr everting, quindi non esattamente un random walk (ehm). E nemmeno sotto la misura di martingala equivalente (in relazione alla quale si prezzano i derivati): infatti, anche se il drift del processo è uguale al risk-free meno la correzione di Ito per il fatto che si usano i log-prezzi, è sufficiente la stocasticità voltailità a farlo uscire a razzo dal novero dei randm walk.

Saluti.

Grazie della risposta. La mia domanda nasceva dall'ellegato.
Non conosco cosi bene questi argomenti, ma la tua risposta mi
suggerisce che hai in mente qualcosa di più che Heston.
Per inciso, un piccolo OT, qualche mese fa ho provato a stimare i parametri
del modello di Heston sulle ODAX.... niente da fare risultati non
soddisfacenti. Deduco che i MM, almeno su quel mercato, usano qualcosa
di diverso. Ne sai qualcosa?

vampyro1 24-11-10 15:16

Citazione:

Originalmente inviato da vinz (Messaggio 27260329)
Grazie della risposta. La mia domanda nasceva dall'ellegato.
Non conosco cosi bene questi argomenti, ma la tua risposta mi
suggerisce che hai in mente qualcosa di più che Heston.
Per inciso, un piccolo OT, qualche mese fa ho provato a stimare i parametri
del modello di Heston sulle ODAX.... niente da fare risultati non
soddisfacenti. Deduco che i MM, almeno su quel mercato, usano qualcosa
di diverso. Ne sai qualcosa?

Sì, l'avevo capito. La mia puntualizzazione era al solito tendenzialmente pignolesca, rimarcando il fatto che se c'è un processo di volatilità che guida il coefficiente di diffusione del sottostante tecnicamente non è più un random walk. Inoltre, sotto la misura fisica di probabilità il drift "mi" (e guai a chi lo chiama mu) diventa rf + lambda*sqrt(V(t)) (eventualmente rf + lambda*sqrt(V(t)) - 0.5*V(t), se si usano i rendimenti logaritmici), per cui, se la volatilità è stocastica, il drift è esso stesso time-varying, il che esclude la possibilità che si tratti, anche sotto questa misura, di rw (con drift).
Alla frase "ho provato a stimare..." ammetto di avere provato un brivido. Se, come penso, hai provato a calibrae i prezzi teorici di opzioni europee prezzate con Heston a quelli reali, il brivido diventa puro terrore, e non mi stupisce affatto che i risultati da te trovati non siano "soddisfacenti" (per quanto, resti da capire cosa si intenda con questo termine). Infatti, la stima di un modello a volatilità stocastica, è una delle imprese più ardue: in un certo senso il pricing di opzioni è relativamente più semplice, nel senso che applicare una trasformata di Fourier al payoff del derivato è roba da qualche riga di codice. Il problema però è dare un valore robusto e sensato a K, theta e sigma. Ma sono già abbondantemente OT, quindi mi fermo qui.

Ciao.

vinz 24-11-10 15:37

Citazione:

Originalmente inviato da vampyro1 (Messaggio 27262492)
Sì, l'avevo capito. La mia puntualizzazione era al solito tendenzialmente pignolesca, rimarcando il fatto che se c'è un processo di volatilità che guida il coefficiente di diffusione del sottostante tecnicamente non è più un random walk. Inoltre, sotto la misura fisica di probabilità il drift "mi" (e guai a chi lo chiama mu) diventa rf + lambda*sqrt(V(t)) (eventualmente rf + lambda*sqrt(V(t)) - 0.5*V(t), se si usano i rendimenti logaritmici), per cui, se la volatilità è stocastica, il drift è esso stesso time-varying, il che esclude la possibilità che si tratti, anche sotto questa misura, di rw (con drift).
Alla frase "ho provato a stimare..." ammetto di avere provato un brivido. Se, come penso, hai provato a calibrae i prezzi teorici di opzioni europee prezzate con Heston a quelli reali, il brivido diventa puro terrore, e non mi stupisce affatto che i risultati da te trovati non siano "soddisfacenti" (per quanto, resti da capire cosa si intenda con questo termine). Infatti, la stima di un modello a volatilità stocastica, è una delle imprese più ardue: in un certo senso il pricing di opzioni è relativamente più semplice, nel senso che applicare una trasformata di Fourier al payoff del derivato è roba da qualche riga di codice. Il problema però è dare un valore robusto e sensato a K, theta e sigma. Ma sono già abbondantemente OT, quindi mi fermo qui.

Ciao.

Siamo OT, se ne può parlare o devo aprire un 3d apposito?
Nel mentre scrivo qui.

I valori che ho cercato di stimare sono tutti e 5 quelli del modello di Heston, mi sarei accontentato in prima battuta di trovare una stima apprezzabile dei prezzi di mercato. Poi avrei cercato di capire se i valori trovati erano robusti e sensati. Ma neanche a parlarne.... la migliore stima, che ho trovato io, fornisce prezzi che si discostato troppo da quelli del mercato. Deduco che il modello di Heston non è quello usato dai MM, o almeno nella forma che conosco io.
La stima in se stesso è un processo iterativo che si basa sull'errore non credo che qui ci siano spazi di manovra per aver commesso errori clamorosi.
Se posso, mi piacerebbe sfruttare i tuoi brividi (:D) per capire se Heston è il modello che usano i MM, e se si come si calibra?
Ciao.

Cren 24-11-10 15:44

Citazione:

Originalmente inviato da vinz (Messaggio 27262959)
Se posso, mi piacerebbe sfruttare i tuoi brividi (:D) per capire se Heston è il modello che usano i MM, e se si come si calibra?

Secondo me siamo benissimo in argomento, non serve aprire altre discussioni. vinz, il paper che avevo letto io impiegava un paio di pagine per spiegare cosa fosse il modello di Heston e la restante trentina di pagine per esporre i metodi numerici utilizzati per la stima dei parametri. Non credo che la sua calibrazione sia una cosa così immediata come una stima OLS.

vampyro1 24-11-10 16:04

Citazione:

Originalmente inviato da vinz (Messaggio 27262959)
Siamo OT, se ne può parlare o devo aprire un 3d apposito?
Nel mentre scrivo qui.

I valori che ho cercato di stimare sono tutti e 5 quelli del modello di Heston, mi sarei accontentato in prima battuta di trovare una stima apprezzabile dei prezzi di mercato. Poi avrei cercato di capire se i valori trovati erano robusti e sensati. Ma neanche a parlarne.... la migliore stima, che ho trovato io, fornisce prezzi che si discostato troppo da quelli del mercato. Deduco che il modello di Heston non è quello usato dai MM, o almeno nella forma che conosco io.
La stima in se stesso è un processo iterativo che si basa sull'errore non credo che qui ci siano spazi di manovra per aver commesso errori clamorosi.
Se posso, mi piacerebbe sfruttare i tuoi brividi (:D) per capire se Heston è il modello che usano i MM, e se si come si calibra?
Ciao.



La risposta è sì, lo usano. Se i prezzi si discostano troppo, possono esserci almeno due spiegazioni. La prima è cche, come suggerisci, il modello utilizzato per il pricing sia un altro: qui chiaramente non posso escludere nulla, diciamo che su molti desk il benchmark è ancora B&S, una erudita minoranza utilizza heston e solo i più smart impiegano modelli più sofisticati (tipo qualche membro della famiglia di Levy, come Variance-Gamma, Mexner, jump-diffusion ecc.). Diciamo che, nella mia modesta esperienza, Heston consente un fitting abbastanza decente (in media eh, poi nei periodi di stress sappiamo tutti quello che ahimé succede...) al volatility smile, e gli eventuali scostamenti di solito vengono trattati come fenomeni di momentaneo over/underpricing, eventualmente da sfruttare in chiave tattica.
L'altra possibilità è che i parametri stimati siano di scarsa qualità. Cosa che onestamente mi convince di più. Spesso il modello viene calibrato a partire da serie storiche di opzioni non "pulite" a dovere, magari incomplete, talvolta poco liquide. La minimizzazione dell'errore è una procedura meccanica, che non sfrutta nemmeno in minima parte le informazioni contenute nella funzione di densità del modello, e questo è il suo peccato originale. Mettendo insieme questi due drawback, io consiglio di effettuare le stime a partire dalla serie osservata del sottostante (che è abbondante e "liquida"), utilizzando il Nonlinear GARCH di Heston e Nandi che, al ridursi dell'intervallo temporale, converge abbastanza rapidamente verso il modello di Heston. Dopo un mese di sanguinose battaglie sono riuscito perfino a convincere due fisici miei colleghi. Una soddisfazione notevolissima, seconda solo alla vittoria dei Mondiali (querlli dell'82, non so se mi spiego).

Saluti.

vinz 24-11-10 16:16

Citazione:

Originalmente inviato da vampyro1 (Messaggio 27263502)
La risposta è sì, lo usano. Se i prezzi si discostano troppo, possono esserci almeno due spiegazioni. La prima è cche, come suggerisci, il modello utilizzato per il pricing sia un altro: qui chiaramente non posso escludere nulla, diciamo che su molti desk il benchmark è ancora B&S, una erudita minoranza utilizza heston e solo i più smart impiegano modelli più sofisticati (tipo qualche membro della famiglia di Levy, come Variance-Gamma, Mexner, jump-diffusion ecc.). Diciamo che, nella mia modesta esperienza, Heston consente un fitting abbastanza decente (in media eh, poi nei periodi di stress sappiamo tutti quello che ahimé succede...) al volatility smile, e gli eventuali scostamenti di solito vengono trattati come fenomeni di momentaneo over/underpricing, eventualmente da sfruttare in chiave tattica.
L'altra possibilità è che i parametri stimati siano di scarsa qualità. Cosa che onestamente mi convince di più. Spesso il modello viene calibrato a partire da serie storiche di opzioni non "pulite" a dovere, magari incomplete, talvolta poco liquide. La minimizzazione dell'errore è una procedura meccanica, che non sfrutta nemmeno in minima parte le informazioni contenute nella funzione di densità del modello, e questo è il suo peccato originale. Mettendo insieme questi due drawback, io consiglio di effettuare le stime a partire dalla serie osservata del sottostante (che è abbondante e "liquida"), utilizzando il Nonlinear GARCH di Heston e Nandi che, al ridursi dell'intervallo temporale, converge abbastanza rapidamente verso il modello di Heston. Dopo un mese di sanguinose battaglie sono riuscito perfino a convincere due fisici miei colleghi. Una soddisfazione notevolissima, seconda solo alla vittoria dei Mondiali (querlli dell'82, non so se mi spiego).

Saluti.

Si ti spieghi benissimo... :D
Mi serve un po di tempo per riprendere quel lavoro, cosi ti dico cosa non mi convinceva. Ciao

vinz 25-11-10 11:00

Citazione:

Originalmente inviato da vinz (Messaggio 27263731)
Si ti spieghi benissimo... :D
Mi serve un po di tempo per riprendere quel lavoro, cosi ti dico cosa non mi convinceva. Ciao

Vampyro ieri ho spulciato i fogli excel e i paper che avevo scaricato sull'argomento. Avrei voluto un prodotto già confezionato e pronto all'uso
nei miei fogli excel per prezzare le opzioni in modo più simile possibile ai MM.
Mi rendo conto che cosi non può essere la faccenda è complessa sia dal punto di vista teorico (leggo che esistono diverse forme con cui si può esprimere il problema e poi esistono diverse strategie per la calibrazione) che numerico (il problema in se soffre di instabilità ed excel non fornisce la precisione necessaria per limitare gli errori di calcolo, alternativa il c++ ma ci vuole tempo).
Oltre tutto c'è il problema che i parametri, una volta stimati si spera correttamente, non è detto che restino costanti, anzi sospetto tutt'altro, per cui il procedimento andrebbe ripetuto ogni tanto anche solo per controllare che tutto fili liscio, un'altra complicazione.
Non ho necessità di usare il modello di Heston, la mia è essenzialmente una curiosità, e quindi le mie motivazioni sono subordinate al tempo disponibile che per ora è poco (e temo con gioia che sarà sempre meno!).
Per cui al momento soprassiedo, magari riprenderemo più avanti. Ciao

vampyro1 25-11-10 11:06

Citazione:

Originalmente inviato da vinz (Messaggio 27272329)
Vampyro ieri ho spulciato i fogli excel e i paper che avevo scaricato sull'argomento. Avrei voluto un prodotto già confezionato e pronto all'uso
nei miei fogli excel per prezzare le opzioni in modo più simile possibile ai MM.
Mi rendo conto che cosi non può essere la faccenda è complessa sia dal punto di vista teorico (leggo che esistono diverse forme con cui si può esprimere il problema e poi esistono diverse strategie per la calibrazione) che numerico (il problema in se soffre di instabilità ed excel non fornisce la precisione necessaria per limitare gli errori di calcolo, alternativa il c++ ma ci vuole tempo).
Oltre tutto c'è il problema che i parametri, una volta stimati si spera correttamente, non è detto che restino costanti, anzi sospetto tutt'altro, per cui il procedimento andrebbe ripetuto ogni tanto anche solo per controllare che tutto fili liscio, un'altra complicazione.
Non ho necessità di usare il modello di Heston, la mia è essenzialmente una curiosità, e quindi le mie motivazioni sono subordinate al tempo disponibile che per ora è poco (e temo con gioia che sarà sempre meno!).
Per cui al momento soprassiedo, magari riprenderemo più avanti. Ciao

ok Vinz, ciao. Talvolta anche capire che è il caso di soprassedere è una grande virtù (poco diffusa ahimè...). In bocca al lupo per tutto! :)

Cren 25-11-10 11:22

Aggiornamento 1.
Aggiornamento 2.
Confermatemi che è correttamente visualizzato, perchè a me dà problemi stamattina.

Sig. Ernesto 25-11-10 11:29

Citazione:

Originalmente inviato da cren (Messaggio 27272767)
aggiornamento 1.
aggiornamento 2.
Confermatemi che è correttamente visualizzato, perchè a me dà problemi stamattina.


:d:d:d

vinz 25-11-10 11:49

Citazione:

Originalmente inviato da vampyro1 (Messaggio 27272434)
ok Vinz, ciao. Talvolta anche capire che è il caso di soprassedere è una grande virtù (poco diffusa ahimè...). In bocca al lupo per tutto! :)

Grazie, crepi il lupo!! :D

PGiulia 25-11-10 13:00

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27272767)
Aggiornamento 1.
Aggiornamento 2.
Confermatemi che è correttamente visualizzato, perchè a me dà problemi stamattina.

:(

Cren 25-11-10 13:28

Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27274380)
:(

Cosa ti rattrista così tanto, amica mia?

PGiulia 25-11-10 14:02

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27274711)
Cosa ti rattrista così tanto, amica mia?

Dare ragione a Paponzi! :angry:

:D

Cren 25-11-10 14:09

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27275125)
Dare ragione a Paponzi! :angry:

:D

Scusami, non avevo capito che pensavate ad un tentativo di lucrare. Non ci guadagno nulla dalle visite al sito :D Devo farti uno screen anche di Internet Explorer che mi diagnostica problemi di connessione ogni volta che cerco di visualizzare il sito senza autenticarmi o mi concedi un po' di fiducia? A me concedi invece di dire: c'è davvero un brutto clima qua in giro.

PGiulia 25-11-10 14:15

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27275218)
Scusami, non avevo capito che pensavate ad un tentativo di lucrare. Non ci guadagno nulla dalle visite al sito :D Devo farti uno screen anche di Internet Explorer che mi diagnostica problemi di connessione ogni volta che cerco di visualizzare il sito senza autenticarmi o mi concedi un po' di fiducia? A me concedi invece di dire: c'è davvero un brutto clima qua in giro.

E' il pensiero che conta ;)

Brutto clima per chi? :confused:

P.S. Per i problemi di connessione, chiedi a loro oppure al tuo provider. Forse è meglio. Se no sembra che tu voglia postare i tuoi link. Sai com'è, a pensare male si fa peccato ...

Cren 25-11-10 14:19

Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27275275)
P.S. Per i problemi di connessione, chiedi a loro oppure al tuo provider. Forse è meglio. Se no sembra che tu voglia postare i tuoi link. Sai com'è, a pensare male si fa peccato ...

Ma no, allora non si è mica capito! Ti tolgo qualsiasi sospetto: io i link li volevo pubblicare, e non è la prima volta che lo faccio. E' dall'inizio di questo lungo thread che sviluppo il modello pubblicando periodicamente i risultati, per quello ti tolgo qualsiasi dubbio :D Io pensavo che fossi triste perchè avevi inteso la mia richiesta di conferma come un invito a visitare il sito... :)

Sig. Ernesto 25-11-10 14:20

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27275218)
Scusami, non avevo capito che pensavate ad un tentativo di lucrare. Non ci guadagno nulla dalle visite al sito :D Devo farti uno screen anche di Internet Explorer che mi diagnostica problemi di connessione ogni volta che cerco di visualizzare il sito senza autenticarmi o mi concedi un po' di fiducia? A me concedi invece di dire: c'è davvero un brutto clima qua in giro.


Manco con l'OI.

Almeno è coerente..

Imar 25-11-10 14:27

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27275218)
Scusami, non avevo capito che pensavate ad un tentativo di lucrare. Non ci guadagno nulla dalle visite al sito :D Devo farti uno screen anche di Internet Explorer che mi diagnostica problemi di connessione ogni volta che cerco di visualizzare il sito senza autenticarmi o mi concedi un po' di fiducia? A me concedi invece di dire: c'è davvero un brutto clima qua in giro.

Io invece plaudo ad ogni iniziativa concreta che provi ad effettuare una verifica anche rozzamente empirica di quanto affermato da alcuni (anche perchè su FOL si contano sulle dita di una mano).

Però un disclaimer grosso come una casa....
..........in Home Page............simile a quello che usano in USA per i TS .......... lo metterei.

Qualcosa del tipo:

"lo scopo di questo sito è testare sul campo una tesi che - seppure priva di basi scientifiche - è supportata empiricamente da un certo numero di traders in opzioni. Non si assume nessuna responsabilità per un utilizzo operativo delle informazioni qui contenute".


PS si, non c'è un gran bel clima.
Ma è inutile prendersela col clima..... le ragioni di chi dubita derivano da precise esperienze precedenti (nonchè da un minimo di conoscenza del genere umano... ), e se si esce da qui e da econometria è anche peggio.

Sig. Ernesto 25-11-10 14:33

Citazione:

Originalmente inviato da Imar (Messaggio 27275413)
Io invece plaudo ad ogni iniziativa cpncreta che provi ad effettuare una verifica anche rozzamente empirica di quanto affermato da alcuni (anche perchè su FOL si contano sulle dita di una mano).

Però un disclaimer grosso come una casa....
..........in Home Page simile a quello che usano in USA per i TS lo metterei.

Qualcosa del tipo:

"lo scopo di questo sito è testare sul campo una tesi che - seppure priva di basi scientifiche - è supportanta da un certo numero di traders in opzioni. Non si assume nessuna responsabilità per un utilizzo operativo delle informazioni qui contenute".


PS si, non c'è un gran bel clima.
Ma è inutile prendersela col clima..... le ragioni di chi dubita derivano da precise esperienze precedenti (nonchè da un minimo di conoscenza del genere umano... ), e se si esce da qui e da econometria è anche peggio.

Bravo...invece per far togliere "il modello si basa su rigorose analisi quantitative etc..etc..etc.." abbiamo pure dovuto penare...

In effetti il nostro Cren, dopo aver tempestato di domande un po' tutti ed aver postato minKiate a gogo, puntualmente e simpaticamente corrette, ha tirato fuori la carta sbagliata dalla manica.

Peggio per lui..:)

Imar 25-11-10 14:33

Citazione:

Originalmente inviato da Imar (Messaggio 27275413)

Però un disclaimer grosso come una casa....
..........in Home Page simile a quello che usano in USA per i TS lo metterei.


Ah dimenticavo.... qui:

"Ogni settimana Vi daremo previsioni sempre aggiornate, puntuali e affidabili."

... personalmente mi fermerei dopo aggiornate e puntuali e cancellerei "affidabili".... :censored::censored: che qualcuno potrebbe intendere non già "affidabili nella computazione" bensì "affidabili per il trading".

Ma si sa..... io sono un noto provocatore..... :D:D:D

Imar 25-11-10 14:59

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 27275455)
Bravo...invece per far togliere "il modello si basa su rigorose analisi quantitative etc..etc..etc.." abbiamo pure dovuto penare...

In effetti il nostro Cren, dopo aver tempestato di domande un po' tutti ed aver postato minKiate a gogo, puntualmente e simpaticamente corrette, ha tirato fuori la carta sbagliata dalla manica.

Peggio per lui..:)

Si è vero (nella mia peeeeeeersonalissima opinione, come diceva coach Dan Peterson quando commentava su Italia1 le partite di Doctor J e Larry Bird….. manco più l’NBA è quella di una volta….. bruttissimo clima si respira in giro……….. :D:D:mad::mad:)

Ho detto cosa pensavo sull'argomento nel thread apposito aperto da Cren nella sezione operativa ed è inutile che ripeta.

Però

1) sperimentare qualcosa sul campo dopo tante chiacchiere…… male non gli fa (se mantiene lo scetticismo dello scienziato e non testa avendo già il mente il risultato che vuole dimostrare)….

2) non è proprio tutta "colpa" sua (colpa da intendersi in senso metaforico, si intende.....).
Se anche i prof di mate cominciano a fare affermazioni impegnative senza un minimo di dimostrazione/motivazione (anche logico/descrittiva, ho già la casa piena di grafici, equazioni, derivate e integrali….. non so più dove metterli…. :D:D:bow::bow:)… come questa

http://www.finanzaonline.com/forum/2...1-post354.html

......... sarebbe stato bello approfondire ............. ma purtroppo temo che distanze immense separino ognuno di noi........ e non mi riferisco ai chilometri...........

:bye::bye:

Cren 25-11-10 16:39

Siamo passati all'offesa. E' un vero dispiacere per me.
Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27275421)
a te un briciolo di notorietà su questo thread ti è bastata per perdere la testa, e seguire il percorso tipico dei venditori di fumo.

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 27275421)
In effetti il nostro Cren [...] dopo aver postato minKiate a gogo, ha tirato fuori la carta sbagliata dalla manica.

Peggio per lui.. .

Ho sempre accettato di discutere con tutti e con pacatezza. Nei limiti delle mie possibilità, anche di proporre qualcosa di interessante. In ogni caso sempre di studiare e imparare.

Non ho invece intenzione di replicare a questa palese mancanza di rispetto. Non serve il torpiloquio per offendere una persona. Quanto avete scritto è più che sufficiente, e quanto di più scortese poteste dirmi da due differenti punti di vista.

Il primo punto di vista perchè io non vendo nulla. Per usufruire dei risultati dei miei studi non bisogna comprare nulla. Faccio solo dei calcoli. Sembra che vi schifi la gratuità della cosa. Se, con tribolazioni ben maggiori, pubblicassi meno immagini e meno numeri qui una volta a settimana non avreste nulla da ridire se non personale scetticismo.

Il secondo punto di vista è perchè ho cercato perennemente di colmare le mie lacune per quanto attenesse allo studio della statistica e dell'econometria. Per farlo ho chiesto, ho fatto domande, ho studiato. Trovo un atto di profonda arroganza e di palese mancanza di rispetto apostrofare chi cerca di apprendere come uno "sparaminKiate". Mi piacerebbe avere l'elenco di presunta lunghezza «Go-Go» delle «minKiate» che avrei scritto, ma temo già di sapere quali sono i punti salienti di questo elenco. E questo non farebbe altro che suffragare l'intento offensivo dei miei interlocutori.

Vorrei infine ringraziare Imar per la puntualizzazione: sì, l'affidabilità è chiaramente riferita alla computazione, ma colgo volentieri il tuo suggerimento e specificherò. Grazie del suggerimento.

Con questo avrei finito. Sono sufficientemente amareggiato dall'atteggiamento di alcuni. Pensavo che avere a disposizione senza alcun onere un servizio di questo tipo potesse essere utile e interessante, la consultazione libera e gratuita non poteva, nei miei intenti, far valere meno di zero il lavoro fatto e tenuto aggiornato. Ho sbagliato.

Non è più un luogo in cui mi sento gradito. Non è più un luogo in cui mi sento libero di fare domande quando ci sono argomenti che non capisco. Non è più un luogo in cui mi sento libero di proporre dei modelli operativi e/o teorici. A questo punto, per i motivi elencati, non è nemmeno più un luogo in cui possa trovare interessante interloquire degli argomenti che mi appassionano in un ambiente amichevole e curioso.

Grazie a chi ha partecipato e mi ha dato delle idee.

homer84 25-11-10 18:03

Penso che sia il caso di pacare i toni per tutti quanti.
Cren non si e' mai permesso di offendere nessuno, e anzi, ha sempre avuto atteggiamenti molto umili nei confronti di tutti.
Pertanto chiedo a Cren di lasciar perdere, continuare i suoi studi e di continuare a pubblicarli, come ha sempre fatto.
Gli altri che non sono interessati possono benissimo non commentare, e se dovessero trovare delle lacune, possono benissimo controbattere, ma con un tono rispettoso, come Cren ha sempre dimostrato di saper fare.

Vi ricordo che siamo qui tutti per imparare reciprocamente l'uno dell'altro.
Se qualcuno si sente arrivato, che si cancelli pure dal forum, di certo non avra' nulla a che spartire con gli altri.

Salviati 1.02 25-11-10 19:05

Non capisco dove sia la colpa di Cren.
Che tiene in blog dove fa affermazioni intellettualmente temerarie?

E allora? Qual è (senza apostrofo) l'errore? Nella dimensione! Fa le cose in piccolo.

Se si allarga, magari su tre televisioni commerciali su due nazionali, un paio di giornali in passivo...dico diventa uno statista...

Non importa quel che sidice, basta dirlo bene e avere una claque nutrita.

Salviati 1.02 25-11-10 19:11

Che poi, tranne ernesto, nel coro delle prefiche ci son succhiaruote di niente!
Tutti dietro al corridore che avanti taglia l'aria.

Ronzy 25-11-10 19:18

Secondo me in questo caso siete stati forse troppo duri con il GIOVANE Cren.

Non mi pare si venda niente nel link. E ricordo bene le parole di Wild di qualche tempo fa che dicevano più o meno che non è vietato linkare OCCASIONALMENTE il proprio sito/Blog se questo non ha palesi fini di lucro.

Se pensate possa lucrare con i banner........:D Bene che vada con gli accessi che può fare si compra UNA mentina. :D

Salviati 1.02 25-11-10 19:23

Suggerisco, pacatamente, di ripulire il 3d e se qualcuno vuol continuare ne sarà invogliato.

L'ho già detto altrove, io gli OI li seguo.
Mi ritrovo con valori non troppo distanti prodotti con altre metodologie.
Non ho un risposta matematica che validi il tutto. Ma trovarsi avanti valori
simili ad altri calcolati con blasionati marchingegni di wilmottiano marchio fa sempre maraviglia, e non capire perchè esca sta' cosa da una serie di dati che non dovrebbero significar nulla.

E' una sfida perDiana.

PGiulia 25-11-10 19:52

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27279809)
Che poi, tranne ernesto, nel coro delle prefiche ci son succhiaruote di niente!
Tutti dietro al corridore che avanti taglia l'aria.

Molto elegante! :D

(non mi offendo, tranquillo ;))

P.S. Io ho cancellato, a Cren ed alla moderazione la decisione finale.

vinz 25-11-10 20:48

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27279809)
Che poi, tranne ernesto, nel coro delle prefiche ci son succhiaruote di niente!
Tutti dietro al corridore che avanti taglia l'aria.

Cren il tuo lavoro è comunque interessante e proposto garbatamente. Io lo seguo.
Ci sono persone che non valgono niente, non dargli piu' peso di quel che meritano, cioè zero.
Buon lavoro.

PGiulia 25-11-10 21:48

Citazione:

Originalmente inviato da vinz (Messaggio 27280523)
Cren il tuo lavoro è comunque interessante e proposto garbatamente. Io lo seguo.
Ci sono persone che non valgono niente, non dargli piu' peso di quel che meritano, cioè zero.
Buon lavoro.

:eek: Anche questo molto elegante :D

vinz, anche tu che ne pensi di dimenticare e passare avanti? Ma quanto ti deve bruciare?

Possibile che una mia critica abbia tutto questo potere? Non posso che esserne lusingata.

Salviati 1.02 26-11-10 08:35

Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27280117)
Molto elegante! :D

(non mi offendo, tranquillo ;))

P.S. Io ho cancellato, a Cren ed alla moderazione la decisione finale.

Gentile Signora
absit iniuria verbis, se il mio dire è stato interpretato come specificatamente rivolto a Lei faccio ammenda.

oggi si parte in gap down, questo sì è un problema.

Imar 26-11-10 09:05

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27279809)
Che poi, tranne ernesto, nel coro delle prefiche ci son succhiaruote di niente!
Tutti dietro al corridore che avanti taglia l'aria.


Suggerisco - pacatamente - che prima di guardare le pagliuzze negli occhi degli altri si eliminino le travi dalle proprie.

Imar 26-11-10 09:10

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27279886)

L'ho già detto altrove, io gli OI li seguo.
Mi ritrovo con valori non troppo distanti prodotti con altre metodologie.

Già, ma questo non valida gli OI più di quanto non sollevi questioni sulle validità di altre metodologie. Due ciechi non vedono meglio di uno solo.

Il concetto di boundaries (implicito negli OI) è PERICOLOSO - ed a maggior ragione questo va spiegato bene ad un giovane a cui tutti noi abbiamo dedicato un poco di tempo in modo disinteressato - perchè sottintende implicitamente due cose

A) esistono livelli a cui proprio il mercato non può andare con un livello di confidenza del 99%

B) siccome il punto A) lo so solo io che risolvo gli integrali doppi, trovo sul mercato stesso degli scemi che mi pagano qualcosa per assicurare questi rischi inesistenti (o che comunque sopravalutano il premio che sono disposti a pagare rispetto al rischio reale).

Entrambe queste assunzioni sono FALSE anche quando sono sostenute da una delle 5 persone che stimo su FOL (non per i modi, ma certo per il contributo di sapere che ha dato).

Poi, per quanto mi riguarda, Cren (o chiunque altro) può spendere la sua vita come vuole.


PS Qual'è il senso di tutto ciò?

Tratto da: Grammatica italiana - Qual è o Qual'è?

La disputa se si debba scrivere qual'è o qual è non è risolta né dalle grammatiche, né tanto meno dalla letteratura. Sono per l'apostrofo, fra gli altri, Federigo Tozzi, Mario Tobino, Tommaso Landolfi, Paolo Monelli, Bonaventura Tecchi. Non apostrofano invece Vasco Pratolini, Giuseppe Berto, Alberto Moravia, Goffredo Parise, Libero Bigiaretti.
Ripetiamo alla buona i termini della polemichetta; e prendiamo gli argomenti di due studiosi: Franco Fochi (fautore dell'apostrofo) e Bruno Migliorini (che non ce lo vuole).
Dice il Fochi che per quale « il troncamento è cosa del tutto finita, che appartiene alla storia, e non più all'uso della parola ». Egli prosegue citando il qual maraviglia di Brunetto Latini a Dante, che oggi più nessuno direbbe; e osserva che qual resta soltanto nel detto scherzosamente solenne Tal morì qual visse, in una o due espressioni come per la qual cosa. Ricordate le combinazioni con certo – in certo qual modo, un certo qual garbo, una certa qual mansione – egli insiste: « Ma ecco che qui mansione, di tre sillabe, preferisce la forma intera: "una certa quale mansione". E l'effetto aumenta con l'allungarsi del nome: "un certo quale spiritello", "una certa quale condiscendenza", ecc. ».Insomma, secondo il Fochi, essendo il qual tronco una cosa storicamente morta, c'è solo il quale da elidere; perciò, apostrofo.
E sentiamo Bruno Migliorini: « Che si scriva un uomo e non un'uomo, un enorme peso e invece un'enorme ingiustizia è una distinzione non fondata sulla fonetica ma sulla schematizzazione dei grammatici. Distinzione artificiale è perciò quella fra "troncamento" e "elisione", ma una volta che questa distinzione si accetti, ne discende come un corollario ineluttabile che si debba scrivere senza apostrofo tal è, qual è... ».

Salviati 1.02 26-11-10 09:20

Sig Imar sul punto B) scommettono tutti i trader.
Anche Lei.

Salviati 1.02 26-11-10 09:27

.

Ronzy 26-11-10 09:34

Alla faccia de chi sostiene che sul fol nun se impara gnente....:D

Sig. Ernesto 26-11-10 09:41

Citazione:

Originalmente inviato da Ronzy2001 (Messaggio 27283291)
Alla faccia de chi sostiene che sul fol nun se impara gnente....:D


Vuoi un consiglio?


Scrivi qual é o qual'é alternandoli randomicamente di modo che nessuno, e dico nessuno, possa individuare un trend sfruttabile.

Sarai sempre al riparo da ogni eventuale correzione.

Riguardo a Cren, la scelta di dare un taglio commerciale al sito ne decreta, purtroppo, l'impossibilità di approvare.

Poichè i termini "previsione", "aspettativa", "modello", "rigoroso" etc..etc..etc..sono ricorrenti nell'introduzione ma ahimè, assolutamente fuori luogo nella fattispecie, é stato per me una delusione.

Ma é un sentimento assolutamente personale e nulla toglie alle capacità di CREN, sia ben chiaro.

vinz 26-11-10 09:48

Citazione:

Originalmente inviato da Imar (Messaggio 27282888)
Suggerisco - pacatamente - che prima di guardare le pagliuzze negli occhi degli altri si eliminino le travi dalle proprie.

Per l'appunto.
Ti ricordo che anche postare screen di portafogli e capital gain vari, incompleti e senza spiegazione è PERICOLOSO. Come ti è già stato fatto rilevare dalla moderazione.

L'analisi degli OI proposta da Cren è solo un'idea come tante altre che circolano sul FOL, sul Web sulla stampa ecc. ecc.
Non vedo scandalo in questo.
Invece l'aggressione di cui è stato fatto oggetto Cren è imbarazzante.

Imar 26-11-10 10:09

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27283091)
Sig Imar sul punto B) scommettono tutti i trader.
Anche Lei.

Assolutamente si, Sign Salviati.

Io scommetto tutti i giorni con la speranza di sapere qualcosa di più del trader quadratico medio..... ma non è questa la differenza.

La principale differenza che c'è tra traders NON è nella conoscenza ma ...... è nella consapevolezza (per quanto parziale) che mentre il calcolo dei rendimenti attesi è facile, la percezione del rischio di quello che facciamo è - al minimo - fuzzy ed evanescente.

Comunque se vogliamo tornare al tema, vado a riprendere le domande sugli OI che avevo postato di là.
Come sà, di là non mi ha risposto nessuno.... nè i cavernicoli che mi vogliono portare dal notaio (chi frequenta entrambi i posti sa chi sono) nè gli altri sedicenti esperti.

A presto.

Sig. Ernesto 26-11-10 10:12

Citazione:

Originalmente inviato da Imar (Messaggio 27283916)
Assolutamente si, Sign Salviati.

Io scommetto tutti i giorni con la speranza di sapere qualcosa di più del trader quadratico medio..... ma non è questa la differenza.

La principale differenza che c'è tra traders NON è nella conoscenza ma ...... è nella consapevolezza (per quanto parziale) che mentre il calcolo dei rendimenti attesi è facile, la percezione del rischio di quello che facciamo è - al minimo - fuzzy ed evanescente.

Comunque se vogliamo tornare al tema, vado a riprendere le domande sugli OI che avevo postato di là.
Come sà, di là non mi ha risposto nessuno.... nè i cavernicoli che mi vogliono portare dal notaio (chi frequenta entrambi i posti sa chi sono) nè gli altri sedicenti esperti.

A presto.


Ma "di la' " dove?

:mmmm:

Salviati 1.02 26-11-10 10:18

Citazione:

Originalmente inviato da Imar (Messaggio 27283916)
Assolutamente si, Sign Salviati.

Io scommetto tutti i giorni con la speranza di sapere qualcosa di più del trader quadratico medio..... ma non è questa la differenza.

La principale differenza che c'è tra traders NON è nella conoscenza ma ...... è nella consapevolezza (per quanto parziale) che mentre il calcolo dei rendimenti attesi è facile, la percezione del rischio di quello che facciamo è - al minimo - fuzzy ed evanescente.

Comunque se vogliamo tornare al tema, vado a riprendere le domande sugli OI che avevo postato di là.
Come sà, di là non mi ha risposto nessuno.... nè i cavernicoli che mi vogliono portare dal notaio (chi frequenta entrambi i posti sa chi sono) nè gli altri sedicenti esperti.

A presto.

Con queste premesse?

Imar 26-11-10 10:22

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 27283997)
Ma "di la' " dove?
:mmmm:

http://www.finanzaonline.com/forum/26320467-post17.html

Giardiniere 26-11-10 10:26

Cren in fondo mi è simpatico.
Certo delle volte ti tampina con le sue domande e non ti molla come un gatto arrampicato sulle OO, ma lo fa con la voglia di scoprire.
E' giovane ed ha voglia d'imparare.
Il suo blog mi sembra più un tentativo per cercare di condividere una sua esperienza e di mettersi un po in mostra (ed è normale e sano per un giovane) ma non credo che abbia e che possa avere risvolti commerciali (i trader che si affidano a segnali cercano qualcosa di molto più elementare).

Una cosa sui Paponzi.....
Pure questi quando ci si mettono sono come il gatto di cui sopra ma moltiplicato all'ennesima potenza. :D
Ma il tutto nasce da quel sano scetticismo su tante cose che, parliamoci chiaramente, vengono spesso, nei forum finanziari, date per scontate ma che poi non lo sono affatto.

Certo i modi sono spesso rudi e non sempre cortesi e quello sarebbe da migliorare..... ma non a caso i Paponzi sono un po come le Liz Taylor dei barbieri. :)

Un saluto ad entrambi. :)

Salviati 1.02 26-11-10 10:33

Ma senza scomodare troppe teorie, gli OI semplicemente seguono gli shift dei trader. Bisognerebbe sapere il trader medio che ragionamenti segue.

Sig. Ernesto 26-11-10 10:33

Citazione:

Originalmente inviato da Giardiniere (Messaggio 27284242)
Cren in fondo mi è simpatico.
Certo delle volte ti tampina con le sue domande e non ti molla come un gatto arrampicato sulle OO, ma lo fa con la voglia di scoprire.
E' giovane ed ha voglia d'imparare.
Il suo blog mi sembra più un tentativo per cercare di condividere una sua esperienza e di mettersi un po in mostra (ed è normale e sano per un giovane) ma non credo che abbia e che possa avere risvolti commerciali (i trader che si affidano a segnali cercano qualcosa di molto più elementare).

Una cosa sui Paponzi.....
Pure questi quando ci si mettono sono come il gatto di cui sopra ma moltiplicato all'ennesima potenza. :D
Ma il tutto nasce da quel sano scetticismo su tante cose che, parliamoci chiaramente, vengono spesso, nei forum finanziari, date per scontate ma che poi non lo sono affatto.

Certo i modi sono spesso rudi e non sempre cortesi e quello sarebbe da migliorare..... ma non a caso i Paponzi sono un po come le Liz Taylor dei barbieri. :)

Un saluto ad entrambi. :)

Giardi...guarda che secondo me la "delusione" nasce proprio dal fatto che CREN sia simpatico a tutti...(a me sicuramente, lo avrò detto 1000 volte..)

Quello che ho provato io è simile a quello che ripone tante speranze in un attaccante e poi scopre che si vende le partite..

(esempio forte, non da prendere alla lettera ovviamente...)

Imar 26-11-10 10:41

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27284111)
Con queste premesse?

Ok, cancello cavernicoli.

Dia lei la definizione di questi individui:

http://www.finanzaonline.com/forum/2...-post1652.html


Unica risposta possibile col fraintenditore professionale Vinz (col quale NON dialogo perchè riesce a distorcere anche i miei pensieri più semplici):

1) la pubblicazione di un mio statement è durata qualche ora ed aveva lo scopo di "stanare" i maghi che tutti i mesi vanno su quel thread al giorno del settlement a dichiarare lauti guadagni senza mai dismostrare nulla, e dando degli "ariafrittari" a chi non fa parte del clan; ovviamente, nessun dato è stato esposto, e mi è stata data l'usuale risposta mirante al dileggio ed all'insulto;

2) tale pubblicazione NON è PERICOLOSA PER NESSUNO poichè nessuno si è preoccupato di chiedere a fronte di quale capitale erano derivati quei guadagni ed a fronte di quali rischi.... e dunque in mancanza di tali dati niente si può desumere sulla mia operatività.

Giardiniere 26-11-10 10:44

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 27284344)
Giardi...guarda che secondo me la "delusione" nasce proprio dal fatto che CREN sia simpatico a tutti...(a me sicuramente, lo avrò detto 1000 volte..)

Quello che ho provato io è simile a quello che ripone tante speranze in un attaccante e poi scopre che si vende le partite..

(esempio forte, non da prendere alla lettera ovviamente...)

Si ti posso capire.
Ma nel caso in questione il peccato mi sembra veniale, forse dettato da un'eccesso di ingenua baldanza giovanile che da malizia o altro.
Io direi di metterci una pietra sopra e di non pensarci più. :)

Imar 26-11-10 10:54

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27284342)
Ma senza scomodare troppe teorie, gli OI semplicemente seguono gli shift dei trader. Bisognerebbe sapere il trader medio che ragionamenti segue.

Vede io capisco poco, sono confusionario, sono un illuso che in passato ha scritto di trading system e trading automatico, nonchè "falso esperto" di opzioni ...... però non capisco.

Quando vedo un dato di open intererest per una data base e scadenza.... so solo che su quella base ci sono

- X posizione lunghe aperte
- X posizioni corte aperte.

Non so di chi sono le lunghe, non so di chi sono le corte (MM's, trader da FOL, istituzionali.... ***** come me????).

So per certo che a scadenza (o anche prima in caso di spike....) un lato guadagnerà i soldi che l'altro lato perde (net of commissions, of course).

So che se "X" è alto, la scommessa è molto importante per un sacco di gente..... ma non ho idea di come questa gente possa influenzare l'underlying.... ammesso che possa..... su mercati come l'S&P 500 o l'EuroStoxx50.


Ma io non so un sacco di cose.

Se qualcuno mi può spiegare meglio.... magari anche usando più di una riga e mezza per argomentare,tanto lo spazio in cui scrivere per noi è FREE (courtesy of FOL....).

Salviati 1.02 26-11-10 10:54

Citazione:

Originalmente inviato da Imar (Messaggio 27284489)
Ok, cancello cavernicoli.

Dia lei la definizione di questi individui:

http://www.finanzaonline.com/forum/2...-post1652.html


Unica risposta possibile col fraintenditore professionale Vinz (col quale NON dialogo perchè riesce a distorcere anche i miei pensieri più semplici):

1) la pubblicazione di un mio statement è durata qualche ora ed aveva lo scopo di "stanare" i maghi che tutti i mesi vanno su quel thread al giorno del settlement a dichiarare lauti guadagni senza mai dismostrare nulla, e dando degli "ariafrittari" a chi non fa parte del clan; ovviamente, nessun dato è stato esposto, e mi è stata data l'usuale risposta mirante al dileggio ed all'insulto;

2) tale pubblicazione NON è PERICOLOSA PER NESSUNO poichè nessuno si è preoccupato di chiedere a fronte di quale capitale erano derivati quei guadagni ed a fronte di quali rischi.... e dunque in mancanza di tali dati niente si può desumere sulla mia operatività.

E' presumibile (auspicabile) che l'impegno finanziario sia commisurato al delta dello strike per quella scadenza. Frazionamento delle scommese in relazione alla probabilità teorica.
Ma non se ne puo' ricavare molto di piu'.

La discussione sugli OI per me dura pochissimo.
Per me rappresentano gli shift dei trader. Ma da questo a farci su tecniche di posizionamento ce ne corre.
Se nei momenti caldi il MM mi raddoppia la volaimplicita? Che faccio un reclamo?
No non è così!
Semplicemente devo raddoppiare il deposito vincolato se percentuale (Interval Margin).

Il mercato dei miei teoremi, anche se giusti e fondati, se ne infischia (Via col vento).
:D

Sig. Ernesto 26-11-10 10:55

Citazione:

Originalmente inviato da Giardiniere (Messaggio 27284562)
Si ti posso capire.
Ma nel caso in questione il peccato mi sembra veniale, forse dettato da un'eccesso di ingenua baldanza giovanile che da malizia o altro.
Io direi di metterci una pietra sopra e di non pensarci più. :)


Ar collo je la mettiamo la pietra...:D:D

(romanzo criminale "la serie" ha una forte influenza su di me ultimamente...:D:D:D)

Giardiniere 26-11-10 10:59

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 27284802)
Ar collo je la mettiamo la pietra...:D:D

(romanzo criminale "la serie" ha una forte influenza su di me ultimamente...:D:D:D)

:D

Salviati 1.02 26-11-10 11:02

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27284773)
E' presumibile (auspicabile) che l'impegno finanziario sia commisurato al delta dello strike per quella scadenza. Frazionamento delle scommese in relazione alla probabilità teorica.
Ma non se ne puo' ricavare molto di piu'.

La discussione sugli OI per me dura pochissimo.
Per me rappresentano gli shift dei trader. Ma da questo a farci su tecniche di posizionamento ce ne corre.
Se nei momenti caldi il MM mi raddoppia la volaimplicita? Che faccio un reclamo?
No non è così!
Semplicemente devo raddoppiare il deposito vincolato se percentuale (Interval Margin).

Il mercato dei miei teoremi, anche se giusti e fondati, se ne infischia (Via col vento).
:D

Lo shift è il riposizionamento del trader su strike piu' alti o bassi secondo la propria percezione di trend.
Siccome le parti sono due è la posizione di equilibrio tra domanda ed offerta di un certo livello di rischio ritenuto interessante da entrambi i contraenti.

PGiulia 26-11-10 11:03

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27284342)
Ma senza scomodare troppe teorie, gli OI semplicemente seguono gli shift dei trader. Bisognerebbe sapere il trader medio che ragionamenti segue.

Ed a quel punto non si fa prima a guardare il prezzo, che è molto più immediato? O forse si vuole sperare come al solito che gli OI filtrino rumore?

Il mio discorso di partenza era che guardare gli OI per stabilire livelli è come guardare i prezzi e farci AT. Sul fatto che sia un bene o un male ognuno avrà le sue idee, che non è il caso di ridiscutere qui.

Purtroppo poi siamo scesi nella critica alla commercializzazione di un'idea di trading. Forse sono stata dura, e me ne scuso pubblicamente, ma devo dire che, come è testimone questo thread, ricevo spesso critiche molto più dure e dirette senza lamentarmi; al contrario ne sono sempre stranamente onorata.

Però a volte bisogna essere anche duri, soprattutto con le persone in cui si è creduto. Non si può essere sempre morbidi ed accondiscendenti. Ognuno resta libero di fare ciò che crede, ma deve essere anche libero di poter ascoltare critiche un pò più severe. Se poi le rifiuta e le considera insulti, mi scuso ancora e mi ritiro.

Per concludere, io credo che aprire blog/siti per proporre idee di trading è sempre molto pericoloso, nonchè una responsabilità, soprattutto se non si ha abbastanza esperienza per farlo. Sarò esagerata, sarò paranoica, ma delle mie idee sarete sempre liberi di farci quel che volete. Soprattutto ignorarle.

Pace e bene, Cren.

PGiulia 26-11-10 11:08

Citazione:

Originalmente inviato da Imar (Messaggio 27284489)
Ok, cancello cavernicoli.

Non so se hai captato l'episodio della "sala trading".

A me ha fatto venire un brivido.

Imar 26-11-10 11:13

Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27285068)
Non so se hai captato l'episodio della "sala trading".

A me ha fatto venire un brivido.

Si, l'ho captato.

Ho captato anche il riferimento che hai fatto al "conto del compare".... e ti confermo che ho anch'io la stessa sensazione.

Ma non possiamo stare dietro a tutto.

Adesso c'è un moderatore che tiene sotto controllo il thread, se la veda il moderatore (la cosa divertente è che il moderatore è stato chiamato da uno dei due fraintenditori professionali, non per quello che scrivevano le due macchiette.... ma per i miei statements.... :D:D).

PGiulia 26-11-10 11:19

Citazione:

Originalmente inviato da Imar (Messaggio 27285171)
Si, l'ho captato.

Ho captato anche il riferimento che hai fatto al "conto del compare".... e ti confermo che ho anch'io la stessa sensazione.

Ma non possiamo stare dietro a tutto.

Adesso c'è un moderatore che tiene sotto controllo il thread, se la veda il moderatore (la cosa divertente è che il moderatore è stato chiamato da uno dei due fraintenditori professionali, non per quello che scrivevano le due macchiette.... ma per i miei statements.... :D:D).

Se è per questo a me seguono per tutto il forum (senza capirci niente, come al solito) e poi mi quotano lì per lamentarsi con la moderazione :D

Non ce li togliamo di dosso.

P.S. E' triste vedere come abboccano i più ingenui. Ma hai ragione come sempre: si fa quel che si può. E non dimenticare, il trading è ...working in progressing! :D

Sig. Ernesto 26-11-10 11:19

Citazione:

Originalmente inviato da Imar (Messaggio 27284759)
Vede io capisco poco, sono confusionario, sono un illuso che in passato ha scritto di trading system e trading automatico, nonchè "falso esperto" di opzioni ...... però non capisco.

Quando vedo un dato di open intererest per una data base e scadenza.... so solo che su quella base ci sono

- X posizione lunghe aperte
- X posizioni corte aperte.

Non so di chi sono le lunghe, non so di chi sono le corte (MM's, trader da FOL, istituzionali.... ***** come me????).

So per certo che a scadenza (o anche prima in caso di spike....) un lato guadagnerà i soldi che l'altro lato perde (net of commissions, of course).

So che se "X" è alto, la scommessa è molto importante per un sacco di gente..... ma non ho idea di come questa gente possa influenzare l'underlying.... ammesso che possa..... su mercati come l'S&P 500 o l'EuroStoxx50.


Ma io non so un sacco di cose.

Se qualcuno mi può spiegare meglio.... magari anche usando più di una riga e mezza per argomentare,tanto lo spazio in cui scrivere per noi è FREE (courtesy of FOL....).


Guarda IMAR, il punto è:

ste
- X posizione lunghe aperte
- X posizioni corte aperte.

perchè sono state aperte?

Scommessa direzionale? Copertura?

Se qualcuno mi spiega come si fa a capire allora il discorso cambia.

:)

PGiulia 26-11-10 11:24

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 27285301)
Guarda IMAR, il punto è:

ste
- X posizione lunghe aperte
- X posizioni corte aperte.

perchè sono state aperte?

Scommessa direzionale? Copertura?

Se qualcuno mi spiega come si fa a capire allora il discorso cambia.

:)

Ci sono le teorie più disparate, per l'analisi degli OI.

Un pò come per l'analisi dei grafici.

Yevgraf 26-11-10 11:26

Se ho capito bene è un problema di netetiquete con Cren.

giusto??

Bastava fare educati ringraziamenti e citazioni delle fonti belli GRANDI in evidenza .......... e tutto rientrava nella normalità.

Come tanti blogghi esistono che riprendono robe imparate in altri siti e blogghi.

Sig. Ernesto 26-11-10 11:27

Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27285393)
Ci sono le teorie più disparate, per l'analisi degli OI.

Un pò come per l'analisi dei grafici.


Se non si dirime la questione, l'utilizzo degli OI equivale a giocare a poker con chi ha più soldi di noi.

Li, due conti, se interessano posso farli...

Imar 26-11-10 11:32

Citazione:

Originalmente inviato da Yevgraf (Messaggio 27285438)
Se ho capito bene è un problema di netetiquete con Cren.

giusto??

Bastava fare educati ringraziamenti e citazioni delle fonti belli GRANDI in evidenza .......... e tutto rientrava nella normalità.

No, bastava prendere il disclaimer di Surcontre, adattarlo un poco al caso concreto..... e tutto tornava.... nella normalità (In My Humble Opinion):


Disclaimer del blog di Surcontre:

Risk Disclaimer
Queste note hanno come unico scopo la raccolta di idee atte a verificare l'esistenza di anomalie nei comportamenti dei mercati finanziari. Le analisi adottate sono da intendersi a solo scopo di studio e la descrizione di simulazioni di metodologie speculative serve a verificare la profittabilità potenziale, mostrando esclusivamente risultati ipotetici relativi al passato. Si ricorda che la speculazione sui mercati finanziari è altamente rischiosa e che l'operatività su strumenti derivati può condurre a perdite superiori all'intero capitale iniziale. L'autore sconsiglia vivamente l'uso reale delle tecniche descritte nel sito: chi lo facesse deve considerarsi unico responsabile delle sue azioni.

Technical Disclaimer
Pur essendo queste note dedicate allo studio di anomalie ricorrenti nei mercati finanziari, l'autore è conscio che le suddette anomalie possono essere effetto del caso e scomparire in modo repentino. Il modello definito 'random walk' deve, allo stato attuale delle ricerche, considerarsi ancora la miglior descrizione scientifica dell'andamento dei mercati finanziari. Per questo le simulazioni/strategie descritte devono intendersi a solo scopo di studio e se ne sconsiglia vivamente l'uso nel trading reale.

PGiulia 26-11-10 11:40

Citazione:

Originalmente inviato da Imar (Messaggio 27285535)
No, bastava prendere il disclaimer di Surcontre, adattarlo un poco al caso concreto..... e tutto tornava.... nella normalità (In My Humble Opinion):


Disclaimer del blog di Surcontre:

Risk Disclaimer
Queste note hanno come unico scopo la raccolta di idee atte a verificare l'esistenza di anomalie nei comportamenti dei mercati finanziari. Le analisi adottate sono da intendersi a solo scopo di studio e la descrizione di simulazioni di metodologie speculative serve a verificare la profittabilità potenziale, mostrando esclusivamente risultati ipotetici relativi al passato. Si ricorda che la speculazione sui mercati finanziari è altamente rischiosa e che l'operatività su strumenti derivati può condurre a perdite superiori all'intero capitale iniziale. L'autore sconsiglia vivamente l'uso reale delle tecniche descritte nel sito: chi lo facesse deve considerarsi unico responsabile delle sue azioni.

Technical Disclaimer
Pur essendo queste note dedicate allo studio di anomalie ricorrenti nei mercati finanziari, l'autore è conscio che le suddette anomalie possono essere effetto del caso e scomparire in modo repentino. Il modello definito 'random walk' deve, allo stato attuale delle ricerche, considerarsi ancora la miglior descrizione scientifica dell'andamento dei mercati finanziari. Per questo le simulazioni/strategie descritte devono intendersi a solo scopo di studio e se ne sconsiglia vivamente l'uso nel trading reale.

Notevole. Soprattutto il riferimento al "randow walk".

Ad ulteriore dimostrazione del grande valore di Surcontre.

P.S. Ma secondo me le differenze non sono solo nel disclaimer

vinz 26-11-10 11:49

Citazione:

Originalmente inviato da Imar (Messaggio 27284489)
Unica risposta possibile col fraintenditore professionale Vinz (col quale NON dialogo perchè riesce a distorcere anche i miei pensieri più semplici):

1) la pubblicazione di un mio statement è durata qualche ora ed aveva lo scopo di "stanare" i maghi che tutti i mesi vanno su quel thread al giorno del settlement a dichiarare lauti guadagni senza mai dismostrare nulla, e dando degli "ariafrittari" a chi non fa parte del clan; ovviamente, nessun dato è stato esposto, e mi è stata data l'usuale risposta mirante al dileggio ed all'insulto;

2) tale pubblicazione NON è PERICOLOSA PER NESSUNO poichè nessuno si è preoccupato di chiedere a fronte di quale capitale erano derivati quei guadagni ed a fronte di quali rischi.... e dunque in mancanza di tali dati niente si può desumere sulla mia operatività.

Citazione:

Originalmente inviato da Imar (Messaggio 27285171)
Adesso c'è un moderatore che tiene sotto controllo il thread, se la veda il moderatore (la cosa divertente è che il moderatore è stato chiamato da uno dei due fraintenditori professionali, non per quello che scrivevano le due macchiette.... ma per i miei statements.... :D:D).

Imar non sei divertente per niente. Già tante volte, troppe, ti sei permesso
di fare illazioni sul mio conto, puntualmente smentite con tanto di figuraccia.

Io non ho contattato nessun moderatore, e se non ti basta la mia smentita puoi chiedere tu personalmente sia pubblicamente o privatamente non fa differenza per me, non ho niente da nascondere. Diversamente in assenza di motivazioni valide ti invito dall'astenerti dal fare ipotesi o illazioni sul mio comportamento. Sono scorrette e sgradite. Chiaro?

Io sarò un professionista del fraintendimento, ma Imar a fraintendersi si è sempre in due. No? A te dico che sei un professionista del pensar male, al limite della misantropia, e non è sempre un bene.

La pubblicazione del tuo statement è stata fatta anche precedentemente e su un 3d completamente diverso, anche li aveva il nobile scopo di "stanare" dei presunti maghi? Secondo me comunque non è il modo giusto di affrontare il problema, ed il fatto che nessuno ti abbia chiesto non sminuisce i possibili rischi. Ritengo doveroso aggiungere che nel tuo caso i rischi rimangono limitati, molto limitati, se paragonati a cosa dicono i protagonisti del 3d citato.
Pare però che i frequentatori di quel 3d siano già smaliziati abbastanza, e se non basta adesso c'è un moderatore, presenta di cui per molto tempo si è avvertita palesemente la mancanza.

homer84 26-11-10 12:06

Io non riesco a capire per quale ragione si debba sempre ricorrere ai moderatori per risolvere i vostri problemi personali.
Credo che una persona adulta abbia il dovere di essere sempre educato, umile e senza mai attaccare nessuno, a prescindere da quello che dice o fa.
Ho gia' ripetuto mille volte che siamo qui tutti per imparare qualcosa l'uni dagli altri, di conseguenza, chi non se la sente di mettere in discussione le proprie idee in maniera educata e civile, puo' benissimo cancellarsi dal forum.
Non do la colpa a nessuno, mi rivolgo a tutti, nessuno escluso.
Vi prego di non fare come i bambini.
Grazie

Sig. Ernesto 26-11-10 12:09

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 27285301)
Guarda IMAR, il punto è:

ste
- X posizione lunghe aperte
- X posizioni corte aperte.

perchè sono state aperte?

Scommessa direzionale? Copertura?

Se qualcuno mi spiega come si fa a capire allora il discorso cambia.

:)


Il divertente è che a questa domanda, che tutti dovrebbero porsi prima di azzardare una qualsiasi ipotesi..nessuno risponde mai...:D

homer84 26-11-10 12:39

Il moderatore e' abbastanza grande da non aver bisogno di essere richiamato da nessuno: basta leggere i post.

Gradirei di non leggere ulteriori post sulla questione, saranno tutti cancellati, e i nick saranno richiamati ufficialmente. Se volete discutere delle vostre questioni, fatelo in privato, non disturbate gli altri.
Saluti

Salviati 1.02 26-11-10 12:41

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 27286223)
Il divertente è che a questa domanda, che tutti dovrebbero porsi prima di azzardare una qualsiasi ipotesi..nessuno risponde mai...:D

E' stato risposto (io ho risposto).
E' l'equilibrio delle utilità marginali di un bene.

Se l'equilibrio viene rotto in basso il venditore ritira la merce dal mercato e stabilizza i profitti prima che sia troppo tardi.
Se l'equilibrio viene rotto in alto il compratore rescinde il contratto anticipatamente e incassa il profitto prima che sparisca.

Se una merce sta ancora sul mercato è perchè tutti ritengono di poter migliorare la propria posizione.
:p


Economia del fruttivendolo.

Salviati 1.02 26-11-10 12:45

Scusi Homer non avevo letto che non gradiva altri interventi.

Cancelli pure il post o likketti il tutto. E' andato a ramengo ormai.

Sig. Ernesto 26-11-10 12:59

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27286747)
E' stato risposto (io ho risposto).
E' l'equilibrio delle utilità marginali di un bene.

Se l'equilibrio viene rotto in basso il venditore ritira la merce dal mercato e stabilizza i profitti prima che sia troppo tardi.
Se l'equilibrio viene rotto in alto il compratore rescinde il contratto anticipatamente e incassa il profitto prima che sparisca.

Se una merce sta ancora sul mercato è perchè tutti ritengono di poter migliorare la propria posizione.
:p


Economia del fruttivendolo.


Non è detto. Potrei lasciare in piedi la scommessa ed aumentare la posizione contraria che detengo sul sottostante.

O lasciare tutto così come è.


O sbaglio?

Salviati 1.02 26-11-10 13:11

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 27287054)
Non è detto. Potrei lasciare in piedi la scommessa ed aumentare la posizione contraria che detengo sul sottostante.

O lasciare tutto così come è.


O sbaglio?

Per la serie famolo strano.

L'equilibrio del rischio lo ottengo se ad una put abbino un future ed una call.
short put + short sottostante a copertura mi becco i rimbalzi sui denti.

Ma tanto vale chiudere e basta. Troppi costi per andare flat.

Sig. Ernesto 26-11-10 13:22

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27287246)
Per la serie famolo strano.

L'equilibrio del rischio lo ottengo se ad una put abbino un future ed una call.
short put + short sottostante a copertura mi becco i rimbalzi sui denti.

Ma tanto vale chiudere e basta. Troppi costi per andare flat.

Uhmmm...non direi.

Dipende da molte cose, dall'entità delle posizioni, dall'obbligo di investimento, da diverse strategie, io non credo si possa stabilire una regola certa.

:)

Salviati 1.02 26-11-10 13:27

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 27287422)
Uhmmm...non direi.

Dipende da molte cose, dall'entità delle posizioni, dall'obbligo di investimento, da diverse strategie, io non credo si possa stabilire una regola certa.

:)

Non partire per la tangente.
Le ipotesi economiche sono sempre su ipotesi semplificate. Altrimenti ti complichi la vita.
Ho parlato di equilibri marginali a due.

Ci sono i casi complicati ma non ci aiutano a capire i principi di base.

PGiulia 26-11-10 13:33

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 27287422)
Uhmmm...non direi.

Dipende da molte cose, dall'entità delle posizioni, dall'obbligo di investimento, da diverse strategie, io non credo si possa stabilire una regola certa.

:)

Secondo me il problema è un altro.

Potremmo anche ipotizzare che la maggior parte dei grossi investitori che operano sul mercato delle opzioni facciano solo covered call e/o naked put.

Ma il discorso di fondo non cambia.

Significa sempre guardare il passato per cercare di prevedere il futuro. Con tecniche aventi la stessa filosofia dell'AT.

Con la solita speranza di filtrare rumore.

Salviati 1.02 26-11-10 13:45

Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27287566)
Secondo me il problema è un altro.

Potremmo anche ipotizzare che la maggior parte dei grossi investitori che operano sul mercato delle opzioni facciano solo covered call e/o naked put.

Ma il discorso di fondo non cambia.

Significa sempre guardare il passato per cercare di prevedere il futuro. Con tecniche aventi la stessa filosofia dell'AT.

Con la solita speranza di filtrare rumore.

Endovena 68% in soluzione fisiologica.

vinz 26-11-10 14:52

La mia esperienza l'avevo già raccontata qui:

http://www.finanzaonline.com/forum/f...l#post26319381

Ripeto per comodità (e per correggere il mio italiano :D):

"Di per se l'idea che a vendere opzioni siano solo i MM, o che i venditori hanno un qualche vantaggio sui compratori non mi pare sufficiente.
Io ho usato gli OI con le MIBO dal 1999 al 2002-3 circa.
La spiegazione che funzionavano in quel periodo e su quel mercato e specifica alla situazione di quel periodo e di quel mercato.
Erano anni in cui le banche si divertivano a vendere e poi aggiustavano il settlement come conveniva a loro, tanto l'orticello era piccolino.
Poi le cose sono cambiate.
In che modo non lo so. Se mi chiedi in quali altri mercati gli OI hanno una grossa valenza direi il Bund, da quel che vedo in questi ultimi 12 mesi (sono sufficienti? non lo so).
In ogni caso questo non significa che non valga la pena portare avanti il tuo ragionamento. Poi si può migliorare o arricchire con altri spunti, oppure abbandonare perchè infondato, però almeno si sa perchè.
Ciao"

Avrei da aggiungere solo un paio di considerazioni:
1) Lo studio degli OI potrebbero svelare le orme che lasciano sul mercato quelli "grossi", in questo senso le considerazioni statistiche non hanno senso, ma bisogna appellarsi a relazioni causa-effetto completamente differenti, tipo quelle di cui parlavo prima io.
2) C'è chi su questo forum ha saputo in diverse occasioni fornire letture degli OI anticipatrici dei movimenti futuri del mercato. E' su questa scia che si è inserito Cren per approfondire e strutturare questo lavoro. Non è il solo, ed esistono approcci anche molto diversi tra loro.

Per come la vedo io, le carte sono state mischiate dal banco e quello che dieci anni fa era limpidissimo adesso non lo è più. Non escludo comunque la possibilità di letture anche più complesse degli OI. Le ipotesi di partenza però sono molto diverse rispetto a chi approccia il mercato in modo statistico.

crazybears 27-11-10 22:46

Ciao a tutti :)

qui :
Stock market, indicators oversold on minor cycle - Financials - Futures Magazine

ce' qualcosa di simile che forse interessa

:)

Cren 29-11-10 09:42

Buongiorno a tutti. Sono abbastanza demotivato a continuare questa esperienza.

Ci sarebbe da rispondere ad ognuna delle persone che hanno scritto qui. Non ho intenzione di farlo, tuttavia. Mi permetto solo di ringraziare chi ha cercato di ragionare e chi ha portato suggerimenti e osservazioni costruttive.

Ho colto una punta di interesse da parte di una ristretta minoranza a continuare a seguire gli sviluppi di questo modello. Pertanto mi permetterò di segnalare in questa sede laddove vi sia un aggiornamento dei calcoli.

Ringrazio quelli che mi hanno scritto messaggi di supporto a continuare lungo questa strada.

Non ho intenzione di replicare ai prossimi messaggi che riprendano il filone della polemica, della provocazione, dell'insulto. Questo messaggio è solo per scopo informativo, con questo non riprendo affatto a partecipare ad alcuna discussione nè in questa nè in altre sezioni. Resta valido quanto ho scritto nel mio ultimo intervento, conscio che la mia mancanza di partecipazione è in ogni caso di scarso interesse per chiunque di voi e quindi non rappresenta un danno per nessuno.

Aggiornamento 1.
Aggiornamento 2.

Sarebbe molto bello commentare l'evoluzione dei risultati anche alla luce di differenti indicatori di rischio e volatilità, e soprattutto in relazione alle probabilità di default espresse dal mercato in relazione ai Paesi dell'Eurozona. Ma, col rischio che la cosa possa diventare un altro pozzo di polemiche, evito volentieri.

Buona giornata a tutti.

Paolo1956 29-11-10 10:46

Creeeeeen.........

mannaggia......

Comunque, sarebbe interessante se nelle tue pagine, o qui o dove ti pare, tu lasciassi anche le indicazioni date nel passato dagli OI, - che mi pare non ci siano -.

Ho qualcosa più di un sospetto che ci sia un legame con i range, i pivot e altre amenità del genere.

Ciao.

Nicolas Flamel 29-11-10 13:16

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27307237)
Buongiorno a tutti. Sono abbastanza demotivato a continuare questa esperienza.

Ci sarebbe da rispondere ad ognuna delle persone che hanno scritto qui. Non ho intenzione di farlo, tuttavia. Mi permetto solo di ringraziare chi ha cercato di ragionare e chi ha portato suggerimenti e osservazioni costruttive.

Ho colto una punta di interesse da parte di una ristretta minoranza a continuare a seguire gli sviluppi di questo modello. Pertanto mi permetterò di segnalare in questa sede laddove vi sia un aggiornamento dei calcoli.

Ringrazio quelli che mi hanno scritto messaggi di supporto a continuare lungo questa strada.

Non ho intenzione di replicare ai prossimi messaggi che riprendano il filone della polemica, della provocazione, dell'insulto. Questo messaggio è solo per scopo informativo, con questo non riprendo affatto a partecipare ad alcuna discussione nè in questa nè in altre sezioni. Resta valido quanto ho scritto nel mio ultimo intervento, conscio che la mia mancanza di partecipazione è in ogni caso di scarso interesse per chiunque di voi e quindi non rappresenta un danno per nessuno.

Aggiornamento 1.
Aggiornamento 2.

Sarebbe molto bello commentare l'evoluzione dei risultati anche alla luce di differenti indicatori di rischio e volatilità, e soprattutto in relazione alle probabilità di default espresse dal mercato in relazione ai Paesi dell'Eurozona. Ma, col rischio che la cosa possa diventare un altro pozzo di polemiche, evito volentieri.

Buona giornata a tutti.

Penso che hai aperto alcuni dei 3d più interessanti del fol.

Cren 01-12-10 09:06

3 Allegato/i
Mi comunicano che non sono più autorizzato a pubblicare i link al sito. Siccome ho comunque visto interesse, quando posso mi metterò a ritagliare dati e immagini da incollare qui.

Può essere interessante confrontare i prezzi di esercizio caratterizzati dalla maggior densità di OI con i livelli che l'analisi tecnica identifica come supporti e resistenze orizzontali.

Usando una finestra mensile, ProRealTime dice c'è una resistenza a 3,017.85 e un supporto a 2,419.23. Faccio notare che, mentre dicembre mantiene una nuvola di contratti non chiusi per livelli più alti (solo un mese fa Milano Finanza titolava in grande «Entro fine anno è sicuro un rally rialzista del 5% almeno per le Borse»), per gennaio e febbraio 2011 la maggior parte dei contratti aperti non oltrepassa quei livelli. Ad oggi, è da marzo in poi che il supporto non sembra tenere più.

Cerchiamo supporti e resistenze sul settimanale. La situazione è identica.

Preciso che non faccio considerazioni personali, sto solo leggendo dei numeri.

Salviati 1.02 01-12-10 09:25

Perchè non apri un blog su FOL, magari in parallelo col tuo su non so dove?

Mi piace leggerti senza l'incubo del trollaggio.

Feanor 01-12-10 09:35

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27335821)
Perchè non apri un blog su FOL, magari in parallelo col tuo su non so dove?

Mi piace leggerti senza l'incubo del trollaggio.

Buongiorno Salviati :p

Anche io disprezzo i troll.

Paolo1956 01-12-10 10:11

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27335532)
Può essere interessante confrontare i prezzi di esercizio caratterizzati dalla maggior densità di OI con i livelli che l'analisi tecnica identifica come supporti e resistenze orizzontali.

Usando una finestra mensile, ProRealTime dice c'è una resistenza a 3,017.85 e un supporto a 2,419.23. Faccio notare che, mentre dicembre mantiene una nuvola di contratti non chiusi per livelli più alti (solo un mese fa Milano Finanza titolava in grande «Entro fine anno è sicuro un rally rialzista del 5% almeno per le Borse»), per gennaio e febbraio 2011 la maggior parte dei contratti aperti non oltrepassa quei livelli. Ad oggi, è da marzo in poi che il supporto non sembra tenere più.

Cerchiamo supporti e resistenze sul settimanale. La situazione è identica.

Ooooh, vedi che vieni a un discorso simile a quello che ti facevo più sopra?

Allora, io dico, ragionando a spanne, il range di un anno, e i suoi multipli e sottomultipli, generano per così dire un sistema di pivot naturale sull'asse dei prezzi, di cui il mercato tiene ampiamente conto. Noterai che 2419 è praticamente la mezzeria del range del 2009.

Poi se lo trovo nel pc, ti posto qualcos'altro di interessante.

Ciao

Sig. Ernesto 01-12-10 10:40

:mmmm:

Ancora non è chiaro..la densità degli OI è un insieme di ermafroditi.

Se non togliete loro le mutande non saprete mai di che sesso sono.

Dato che le mutande non le potete togliere andate "a casaccio" sperando di non fare la fine di Don Falcuccio.


E rintignete...nessuno che posti uno studio sulla significatività passata dei boundaries così calcolati.

Gli OI servono a vedere la liquidità, un po' come il Market Profile canonico applicato alle resistenze\supporti.
La differenza con le resistenze\supporti è che queste ultime hanno certamente contenuto un movimento.

Gli OI non contengono un fico secco..(o meglio potrebbero, non potrebbero, forse,50%)

Niente più, niente meno.

Capisco che FinanzaOnLine contenga i maggiori esperti mondiali di econografostatisticalgometria, ma in questo caso non c'è riscontro.

Sempre pronto ad essere smentito (con i numeri, non con le chiacchere).

Saluti,

Paolo1956 01-12-10 11:04

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 27337050)
:mmmm:

Ancora non è chiaro..la densità degli OI è un insieme di ermafroditi.

Se non togliete loro le mutande non saprete mai di che sesso sono.

Dato che le mutande non le potete togliere andate "a casaccio" sperando di non fare la fine di Don Falcuccio.


E rintignete...nessuno che posti uno studio sulla significatività passata dei boundaries così calcolati.

Gli OI servono a vedere la liquidità, un po' come il Market Profile canonico applicato alle resistenze\supporti.
La differenza con le resistenze\supporti è che queste ultime hanno certamente contenuto un movimento.

Gli OI non contengono un fico secco..(o meglio potrebbero, non potrebbero, forse,50%)

Niente più, niente meno.

Capisco che FinanzaOnLine contenga i maggiori esperti mondiali di econografostatisticalgometria, ma in questo caso non c'è riscontro.

Sempre pronto ad essere smentito (con i numeri, non con le chiacchere).

Saluti,

E qui dice una grande verità Paponzi, sarebbe molto interessante per distinguere empiricamente non tanto la validità delle idee teoriche di Cren, ma l'utilità di studiare questo argomento, pubblicare qualche storico sufficientemente lungo su questi benedetti OI assieme all'andamento dei prezzi.

In assenza di questi, di che parliamo?

:confused::confused:

PGiulia 01-12-10 11:20

Citazione:

Originalmente inviato da Paolo1956 (Messaggio 27337369)
E qui dice una grande verità Paponzi, sarebbe molto interessante per distinguere empiricamente non tanto la validità delle idee teoriche di Cren, ma l'utilità di studiare questo argomento, pubblicare qualche storico sufficientemente lungo su questi benedetti OI assieme all'andamento dei prezzi.

In assenza di questi, di che parliamo?

:confused::confused:

Ciao Paolo, io non solo concordo con Paponzi, ma vorrei far presente anche due cose:

1) lavorare sullo storico degli OI senza capirne il loro senso logico significa andare a schiantarsi contro il solito durissimo muro dell'overfitting. Tutto inutile.

2) ragionare per boundaries per vendere tempo e volatilità è la solita strategia formica/elefante che darà alta frequenza di esiti positivi illudendo i meno smaliziati. Magari dando il merito dell'illusorio successo agli OI (come all'astrologia).

P.S. Spero di non essere considerata troll per essere fuori dal coro.

Cren 01-12-10 11:21

2 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Paolo1956 (Messaggio 27337369)
E qui dice una grande verità Paponzi, sarebbe molto interessante per distinguere empiricamente non tanto la validità delle idee teoriche di Cren, ma l'utilità di studiare questo argomento, pubblicare qualche storico sufficientemente lungo su questi benedetti OI assieme all'andamento dei prezzi.

In assenza di questi, di che parliamo?

:confused::confused:

Sto raccogliendo dati via via che passa il tempo. Se guardate nelle pagine passate, nelle prime pagine del thread e seguenti, c'è un brevissimo storico di boundary OI a una sola scadenza o a due sul FTSE MIB. Se ne osserva l'evoluzione nell'arco di diversi giorni, mi sembra di ricordare. Uno storico degli OI non è in mio possesso, ma consentirebbe di validare o invalidare rapidamente tutto l'impianto teorico con una semplicità disarmante. In ogni caso l'area di interesse delimitata è sufficientemente statica da consentire un briciolo di memoria a chi la guarda: tra un paio di mesi lo vediamo subito se quanto osservato giorno per giorno ha avuto un senso. E via così.

Gradirei leggere una spiegazione del perchè una posizione corta su opzione a fini speculativi definisce un'area di interesse del prezzo in misura differente rispetto ad un'opzione a fini di copertura. La distribuzione Normale di d1 e d2 non discrimina in base all'uso che si fa dell'opzione. Anche rifacendoci a un pricing brutale e simulativo mediante Monte Carlo, ε = Φ(x) non discrimina in base all'uso. Tradotto: qualunque sia l'uso che si fa dell'opzione, ugualmente si assegna una certa probabilità all'evento che il prezzo raggiunga un certo prezzo di esercizio.

PGiulia 01-12-10 11:30

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27337629)
...tra un paio di mesi lo vediamo subito se quanto osservato giorno per giorno ha avuto un senso...

Un paio di mesi? Ti servono almeno 5 anni (almeno!) per vedere se veramente puoi mettere su qualcosa di decente vendendo tempo e volatilità. Ovvero se riesci ad assorbire/evitare gli sciacquoni.

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27337629)
Gradirei leggere una spiegazione del perchè una posizione corta su opzione a fini speculativi definisce un'area di interesse del prezzo in misura differente rispetto ad un'opzione a fini di copertura. La distribuzione Normale di d1 e d2 non discrimina in base all'uso che si fa dell'opzione. Anche rifacendoci a un pricing brutale e simulativo mediante Monte Carlo, ε = Φ(x) non discrimina in base all'uso. Tradotto: qualunque sia l'uso che si fa dell'opzione, ugualmente si assegna una certa probabilità all'evento che il prezzo raggiunga un certo prezzo di esercizio.

Il problema è che non puoi distinguere tra mercato e MM. Ed anche se potessi farlo, come ho già detto prima o dopo la flebo, non ti servirebbe a niente se non a guardare il passato.

Cren 01-12-10 11:34

Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27337739)
Un paio di mesi? Ti servono almeno 5 anni (almeno!) per vedere se veramente puoi mettere su qualcosa di decente vendendo tempo e volatilità. Ovvero se riesci ad assorbire/evitare gli sciacquoni.

Non ho scritto che sono sufficienti. Ho scritto che tra un paio di mesi vediamo se le osservazioni raccolte in questi giorni, per fare un esempio, hanno evidenziato correttamente l'area di settlement di gennaio.

PGiulia 01-12-10 11:40

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27337799)
Non ho scritto che sono sufficienti. Ho scritto che tra un paio di mesi vediamo se le osservazioni raccolte in questi giorni, per fare un esempio, hanno evidenziato correttamente l'area di settlement di gennaio.

Questo è quello che hai scritto:

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27337629)
...tra un paio di mesi lo vediamo subito se quanto osservato giorno per giorno ha avuto un senso...

Tra un paio di mesi non potrai dare un senso a niente. Ma neanche tra un paio d'anni, secondo me!
Soprattutto alla previsione di un intervallo di confidenza utilizzabile per il settlement.
Perchè vorrai credere che siano state le tue osservazioni giorno per giorno a darti ragione. Ma molto più probabilmente sarai stato solo giocato dal caso.

Paolo1956 01-12-10 11:46

Citazione:

Originalmente inviato da PGiulia (Messaggio 27337614)
Ciao Paolo, io non solo concordo con Paponzi, ma vorrei far presente anche due cose:

1) lavorare sullo storico degli OI senza capirne il loro senso logico significa andare a schiantarsi contro il solito durissimo muro dell'overfitting. Tutto inutile.

2) ragionare per boundaries per vendere tempo e volatilità è la solita strategia formica/elefante che darà alta frequenza di esiti positivi illudendo i meno smaliziati. Magari dando il merito dell'illusorio successo agli OI (come all'astrologia).

P.S. Spero di non essere considerata troll per essere fuori dal coro.

Signora Giulia buon giorno.

Io credo che ogni studio vada affrontato con una posizione di benevolo scetticismo.

La tesi della significatività degli OI non è nuova e ben venga il fatto che qualcuno si prenda la briga di analizzare uno storico adeguato per vedere se quantomeno c'è una plausibilità. Anche dimostrare che è una tesi erronea sarebbe utile.

Io ho azzardato l'ipotesi che l'analisi non ci dica niente di più di quello che direbbe un reticolo di pivot.....

PGiulia 01-12-10 11:51

Citazione:

Originalmente inviato da Paolo1956 (Messaggio 27338001)
Signora Giulia buon giorno.

Io credo che ogni studio vada affrontato con una posizione di benevolo scetticismo.

La tesi della significatività degli OI non è nuova e ben venga il fatto che qualcuno si prenda la briga di analizzare uno storico adeguato per vedere se quantomeno c'è una plausibilità. Anche dimostrare che è una tesi erronea sarebbe utile.

Io ho azzardato l'ipotesi che l'analisi non ci dica niente di più di quello che direbbe un reticolo di pivot.....

Carissimo e stimatissimo Signor Paolo,

siamo d'accordo, ma va ricordato anche che il tempo è la risorsa più preziosa che abbiamo, ed una sua gestione oculata ed organizzata è la cosa più auspicabile per un trader, quanto per chiunque.
Mettere qualche priorità e magari qualche paletto non sarebbe un cattivo inizio.

Un caro saluto! ;)

homer84 01-12-10 12:15

Io penso che Cren non stia facendo nulla di sbagliato nel proporre una teoria.
Si e' messo in gioco e si sta espondendo con degli esempi pratici.
Credo che criticare le sue teorie, senza dargli la possibilita' nemmeno di mostrarle a noi tutti sia stupido, e so che qui nessuno lo e'.
Invito pertanto TUTTI i partecipanti a questa discussione a lasciar esprimere in santa pace le opinioni di Cren.
Chi si sentisse in dovere di controbattere lo faccia con uno spirito propositivo e non distruttivo, e sopratutto esprima la propria idea una volta soltanto, ripetere come i pappagalli e' fastidioso x chi e' interessato a leggere.

Grazie

Sig. Ernesto 01-12-10 12:26

Citazione:

Originalmente inviato da homer84 (Messaggio 27338410)
Io penso che Cren non stia facendo nulla di sbagliato nel proporre una teoria.
Si e' messo in gioco e si sta espondendo con degli esempi pratici.
Credo che criticare le sue teorie, senza dargli la possibilita' nemmeno di mostrarle a noi tutti sia stupido, e so che qui nessuno lo e'.
Invito pertanto TUTTI i partecipanti a questa discussione a lasciar esprimere in santa pace le opinioni di Cren.
Chi si sentisse in dovere di controbattere lo faccia con uno spirito propositivo e non distruttivo, e sopratutto esprima la propria idea una volta soltanto, ripetere come i pappagalli e' fastidioso x chi e' interessato a leggere.

Grazie


Lo sbaglio è nel cercare lucro con un blog privato per una teoria indimostrata, senza un minimo di ricerca sul passato, senza un minimo di fondamento.

E trovo fastidiosa la difesa d'ufficio senza uno straccio di motivazioni-

Se domani apro un blog dove dichiaro di prevedere le bande Up-Down dello Stoxx a seconda della inclinazione del mio pene (scusa V), usando su di esso un rigoroso modello matematico (i gradi?) faccio la stessa, identica cosa di Cren.

Se vi dico "tra un paio di mesi vediamo" ho le stesse, identiche probabilità di Cren.

Ripeto, almeno uno "straccio" di storico..un'ombra..ce la fate vedere??

O dobbiamo inchinarci alle teorie di chiunque e comunque?

Se sì, inchinatevi anche al cospetto della mia..(scusa ancora V) visto che è assolutamente, probabilisticamente, formalmente IDENTICA.

Ricordo inoltre che, farsi pubblicità gratuita qui, e pretendere un "supporto" altrove non è proprio carino.

E con "carino" sono stato gentile.

.....

Sig. Ernesto 01-12-10 12:30

ps: e visto che sono stato massacrato da messaggi privati con richiesta di spiegazioni da parte di quasi chiunque qui dentro, spiegazioni spesso complesse per me barbiere e che ho comunque cercato di dare nel miglior modo possibile e con la massima disponibilità, mi permetto qualche critica vista la mia delusione.

Arisaluti.

Salviati 1.02 01-12-10 12:36

Le teorie vanno "falsificate" hic et nunc. Come dice Karl Popper.
Specie in campo economico nonc'è proprio possibilità di dimostrare alcunchè.

Le teorie diventano postulati indimostrabili.
Se una teoria ha un qualche ubi consistam si va avanti, ma non a dimostrora ma a tentare di falsificare.

Io mi ci sono messo di buzzo buono, son sei mesi ad oggi che seguo i maggiori indici con opzioni. Gli OI si situano sempre nelle vicinanze di 2sigma.
Sarà un caso, ma non li riesco a cogliere in fallo.

Peraltro Sharpe, Sortino, Sandwick & C. sono anche loro postulati da falsificare.
Nulla dimostra che andando a ritroso nel tempo (a contesto sperimentale ampiamente mutevole) si possa confermare un qualche postulato.

Sembra una polemica parrocchiale.

PS
Homer poi cancellami.

Cren 01-12-10 12:51

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27335821)
Perchè non apri un blog su FOL, magari in parallelo col tuo su non so dove?

Mi piace leggerti senza l'incubo del trollaggio.

Chiedo ai miei quattro (e non con l'uso manzoniano) lettori: preferite un blog qui su FinanzaOnLine? Per me non c'è problema alcuno, ditemi voi. Dovrebbe crearsi uno storico implicito, tra le altre cose. La soluzione sembra interessante, che dite?

Per il resto noto con sempre crescente rammarico che ormai da alcuni la cosa è stata messa quasi sul personale. In questa sede mi asterrò pertanto da qualsiasi cosa che non sia la pubblicazione dei calcoli e relativa graficazione. Almeno fino a quando non sarò costretto a evitare di pubblicare pure quelli causa polemiche. Il sito è da considerarsi chiuso in via definitiva, non sono sostenibili tre pagine di polemiche ogni volta che si scrive un messaggio.

Salviati 1.02 01-12-10 13:01

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27338840)
Chiedo ai miei quattro (e non con l'uso manzoniano) lettori: preferite un blog qui su FinanzaOnLine? Per me non c'è problema alcuno, ditemi voi. Dovrebbe crearsi uno storico implicito, tra le altre cose. La soluzione sembra interessante, che dite?

Hai quotato me e ti rispondo.
Io direi che dovresti farlo su FOL.
Quell'altro son fatti tuoi. E' troppo spacchioso, che diamine.
E' vero che il modo migliore di imparare è insegnare, ma come la scuola peripatetica. Non da solo.

Pensa che a novembre per non seguire gli OI ho comprato 4000 euri di coperture, inutili.

Mannaggia. Meglio cmq una copertura inutile che una perdita da improvvido.

PGiulia 01-12-10 13:02

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27338688)
Le teorie vanno "falsificate" hic et nunc....

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27287699)
Endovena 68% in soluzione fisiologica.

homer, poi cancella pure me :D

homer84 01-12-10 13:38

Il problema secondo me e' quello di attaccarsi a quello che, a mio avviso, non e' ancora nemmeno una teoria.
Cren sta provando a fare delle osservazioni e a verificarne l'esattezza. Se e quando queste osservazioni dimostrassero qualche risultato concreto allora si potra' controbattere.
Controbattendo in questa fase si ottiene solo un disturbo per i lettori del 3d.
Detto questo, vorrei ricordqare a tutti che la pubblicita' gratuita di blog esterni non e' permessa, ragione per cui ho personalmente invitato Cren a non linkare piu il suo blog personale (come gia' ha fatto).

Spero di non dover piu intervenire per stupide polemiche, lasciamo che Cren possa esprimersi, quando avra' dei dati concreti alla mano, allora saranno ben accette tutte le osservazioni.

ender85 01-12-10 13:53

Datevi una lettura a: Le ultime parole famose
Ogni tanto è bene ricordare che ci si può sbagliare, tutti...

Cren 01-12-10 17:07

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27338932)
Io direi che dovresti farlo su FOL.

C'ho provato. E' uscita una cosa così. Mi scusino i moderatori se pubblicare questo collegamento non fosse permesso, ho valutato che, restando «in casa», la cosa non comportasse problemi. Cancellino pure qualora mi fossi sbagliato.

Salviati 1.02 01-12-10 18:45

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27343327)
C'ho provato. E' uscita una cosa così. Mi scusino i moderatori se pubblicare questo collegamento non fosse permesso, ho valutato che, restando «in casa», la cosa non comportasse problemi. Cancellino pure qualora mi fossi sbagliato.

Ma no, gioca in casa.
Il problema dei link è che si usa il server di un editore per far pubblicità ad un altro editore (sticàzzy), non è bello.

Poi c'è il problema che i link esterni potrebbero far capo a malintenzionati, o semplicemente gente improvvisata, che comunque sempre danno fa.

L'editore quindi potrebbe vedersi coinvolto suo malgrado in vicende penali (sticàzzy). Son sempre rogne che è meglio evitare.

Salviati 1.02 01-12-10 20:26

Facciamo un esempio, a futura memoria, poi a scadenza controlliamo.

Calcoli con macchinetta:
Oesx scad 21-1-11
Z = 1,96 conf. 0,9500
drift 0,0231% Ann. 11,4099 %
Target at TTL 35 = 2743,96
Drift +/- sigma 3098,91 2454,66

OI: +/- 20% spot
Put Wavg: 2582
Call Wavg: 2947
Target Media : 2765

I due target quasi coincidono, i boundaries un po' meno.

Cosa significa?
Significa che facciamo tutti gli stessi calcoli.
Ci azzecchiamo?
Mai.
Siamo sempre lì a correggere peso, rotta, strike.
Se così non fosse saremmo tutti miglionari

tucciotrader 02-12-10 21:49

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27343327)
C'ho provato. E' uscita una cosa così. Mi scusino i moderatori se pubblicare questo collegamento non fosse permesso, ho valutato che, restando «in casa», la cosa non comportasse problemi. Cancellino pure qualora mi fossi sbagliato.

Ciao, ho iniziato stammattina a leggere il thread dall'inizio e finalmente sono arrivato alla conclusione...ho il cervello in fumo infatti credo di non aver appreso appieno la tua teoria sulla velocità implicità, ma cmq mi sembra di capire che tu facevi tutte rilevazioni manualmente...io ho una discreta conoscenza del C++ ma sopratutto del Perl e mi piacerebbe poter creare un script da far girare sul web per automatizzare tutta la procedura che porta al grafico seguente:

http://www.finanzaonline.com/forum/a....-04-23.37.gif

Naturalmente su più indici e anche sulle azioni...nota bene che io sono all'inizio con le opzioni ma credo di aver ben appreso il concetto di volatilità implicità, diciamo che mi servirebbe da te solo un spinta per poi iniziare da solo a programmare...sempre se tu sia disponibile OK!

Grazie

tucciotrader 02-12-10 21:52

Inoltre vorrei condividere questo link interessante: What is an Option Worth? « Dean Mouscher's masteroptions.com

tucciotrader 02-12-10 23:40

Mi potreste consigliare le linee guida su come interpretare la Volatility Smile la Volatility Skew su questo grafico?

http://tucciotrader.altervista.org/f...olatility2.PNG

Grazie :bow:

Cren 03-12-10 09:53

Citazione:

Originalmente inviato da tucciotrader (Messaggio 27359691)
Ciao, ho iniziato stammattina a leggere il thread dall'inizio e finalmente sono arrivato alla conclusione...ho il cervello in fumo infatti credo di non aver appreso appieno la tua teoria sulla velocità implicità, ma cmq mi sembra di capire che tu facevi tutte rilevazioni manualmente...io ho una discreta conoscenza del C++ ma sopratutto del Perl e mi piacerebbe poter creare un script da far girare sul web per automatizzare tutta la procedura che porta al grafico seguente:

http://www.finanzaonline.com/forum/a....-04-23.37.gif

Naturalmente su più indici e anche sulle azioni...nota bene che io sono all'inizio con le opzioni ma credo di aver ben appreso il concetto di volatilità implicità, diciamo che mi servirebbe da te solo un spinta per poi iniziare da solo a programmare...sempre se tu sia disponibile OK!

Grazie

Ciao, tucciotrader. La procedura utilizzata è ampiamente descritta nel corso del thread. «Ampiamente» significa che è da stanare nell'elegante ermetismo di Salviati e nelle mie deliranti congetture. Se vuoi costruire in modo specifico quel grafico, devi seguire la seguente procedura:
  1. estrapolare le due volatilità implicite delle Call che racchiudono lo spot. Vedo che hai strumenti che lo fanno per te, tanto meglio. Altrimenti devi usare la bisezione newtoniana con la classica Black&Scholes. Scadenza: la prossima trimestrale;
  2. estrapolare le due volatilità implicite delle Put che racchiudono lo spot. Vedo che hai strumenti che lo fanno per te, tanto meglio. Altrimenti devi usare la bisezione newtoniana con la classica Black&Scholes. Scadenza: la prossima trimestrale;
  3. interpolare le volatilità implicite ottenute per ottenere quella dello spot. Questo passaggio ha un'influenza marginale ma è comunque un livello di precisione ulteriore. Se non lo vuoi fare, puoi limitarti a pescare le due volatilità Put e Call corrispondenti al prezzo d'esercizio più vicino allo spot;
  4. costruire una EMA(60) sul sottostante. Per avere N = 60, il parametro dev'essere α = 2/(60 + 1);
  5. la banda superiore si costruisce come EMA(60)[1 + σ(Call)√(60/252)]. Puoi usare anche la capitalizzazione esponenziale per passare al continuo;
  6. la banda inferiore si costruisce come EMA(60)[1 - σ(Put)√(60/252)]. Puoi usare anche la capitalizzazione esponenziale per passare al continuo;
  7. con questo procedimento poni z = 1. Puoi costruire l'equivalente di un intervallo di confidenza della Normale modificando z e ponendolo uguale al quantile della Normale standard in funzione del livello di confidenza prescelto. Quest'ultima mossa funziona se i prezzi (non i logrendimenti) hanno distribuzione Normale di media EMA(60) e varianza pari al quadrato della volatilità implicita, con le asimmetrie del caso. A quanto mi risulta quest'ultima ipotesi non è verificata.

tucciotrader 03-12-10 11:48

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27362301)
  1. estrapolare le due volatilità implicite delle Call che racchiudono lo spot. Vedo che hai strumenti che lo fanno per te, tanto meglio. Altrimenti devi usare la bisezione newtoniana con la classica Black&Scholes. Scadenza: la prossima trimestrale

In questo caso intendi usare il modello di Black&Scholes per ottenere la volatilità implicita fornendo al modello il prezzo del sottostante, lo strike, il tempo a scadenza e il risk free rate? (dimentico qualcosa?)

EDIT: e naturalmente il prezzo dell'opzione!

Quindi prendo l'opzione con strike subito al di sopra e con strike subito al di sotto del prezzo spot del sottostante.

Citazione:

  1. interpolare le volatilità implicite ottenute per ottenere quella dello spot. Questo passaggio ha un'influenza marginale ma è comunque un livello di precisione ulteriore. Se non lo vuoi fare, puoi limitarti a pescare le due volatilità Put e Call corrispondenti al prezzo d'esercizio più vicino allo spot

Questa potresti gentilmente spiegarmela meglio?

Grazie

Cren 03-12-10 12:02

Citazione:

Originalmente inviato da tucciotrader (Messaggio 27363941)
In questo caso intendi usare il modello di Black&Scholes per ottenere la volatilità implicita fornendo al modello il prezzo del sottostante, lo strike, il tempo a scadenza e il risk free rate

Quindi prendo l'opzione con strike subito al di sopra e con strike subito al di sotto del prezzo spot del sottostante.?

Sì.
Citazione:

Originalmente inviato da tucciotrader (Messaggio 27363941)
Questa potresti gentilmente spiegarmela meglio?

Grazie

Non c'era nel modello originale proposto da Salviati. E' stato solo un mio vezzo. Quando osservi uno smile di volatilità, vedi che, a differenza di quanto ipotizzato da Black, Merton e Scholes, la volatilità non è ovviamente costante. Quindi lo smile è appunto una curva con concavità verso l'alto anzichè una retta. Detto questo, quando estrapoli una volatilità implicita per questo modello, lo fai in riferimento a un prezzo d'esercizio il più possibile ATM. Siccome i prezzi d'esercizio che costituiscono l'ascissa del grafico della volatilità implicita sono abbastanza ravvicinati, puoi approssimare il segmento di curva che separa due prezzi d'esercizio contigui (come quelli che racchiudono lo spot) con una retta interpolata. In pratica approssimi linearmente. Questo vuol dire che cerchi risposta alla seguente domanda (con numeri messi a titolo d'esempio): «Se a prezzo d'esercizio di 1,100 corrisponde una volatilità implicita annualizzata del 25% e a prezzo d'esercizio di 1,150 corrisponde una volatilità implicita annualizzata del 26%, quale volatilità implicita annualizzata corrisponde al valore corrente del sottostante che adesso è pari a 1,137 punti?». Trovi un valore compreso tra 25% e 26% in proporzione alla distanza dello spot dai due prezzi d'esercizio che lo racchiudono. Forse in Excel dev'essere qualcosa tipo PREVISIONE(x,y_nota,x_nota), ma dovrei controllare.

Salviati 1.02 03-12-10 12:17

Trattandosi di contratti veri a mercato lo smile non serve.
Se c'è c'è, se non c'è non ce lo vado a mettere io.

Per usi pratici gli OI si calcolano in un range% sopra e sotto lo spot.
Il range deve essere almeno doppio del margineIniziale% (che LORO calcolano sia essere la max escursione giornaliera degli ultimi 5 anni).

Per FTMIB il margine giornaliero è pari all'11,50% sia per il future che per le opzioni.

Per cui:il rischio è proporzionato in sizing alla distanza dallo spot (delta sizing)
piu' mi allontano e piu' decresce, anche se il calo dei prezzi viene sorretto dallo smile.
Su questo comtrasto il trader punta le sue fiches, ci sono punti in cui esso ritiene che lo smile abbia fatto il suo sporco lavoro di tenere su i prezzi, ma il rischio effettivo vale molto meno.

tucciotrader 03-12-10 12:57

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27364128)
«Se a prezzo d'esercizio di 1,100 corrisponde una volatilità implicita annualizzata del 25% e a prezzo d'esercizio di 1,150 corrisponde una volatilità implicita annualizzata del 26%, quale volatilità implicita annualizzata corrisponde al valore corrente del sottostante che adesso è pari a 1,137 punti?». Trovi un valore compreso tra 25% e 26% in proporzione alla distanza dello spot dai due prezzi d'esercizio che lo racchiudono. Forse in Excel dev'essere qualcosa tipo PREVISIONE(x,y_nota,x_nota), ma dovrei controllare.

Grazie, mi sa che dovrò ricostruire tutto il percorso prima in Excel...vmq a questo punto avrei bisogno anche di una mano a leggere il grafico:

http://www.finanzaonline.com/forum/a....-04-23.37.gif

Perchè non ho capito come plottare la linea verde e quella viola...

Cren 03-12-10 13:02

Citazione:

Originalmente inviato da tucciotrader (Messaggio 27364821)
Perchè non ho capito come plottare la linea verde e quella viola...

Te l'ho scritto:
Citazione:

Originalmente inviato da Cren
la banda superiore si costruisce come EMA(60)[1 + σ(Call)√(60/252)] [...]
la banda inferiore si costruisce come EMA(60)[1 - σ(Put)√(60/252)].


vinz 03-12-10 13:32

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27364317)
Trattandosi di contratti veri a mercato lo smile non serve.
Se c'è c'è, se non c'è non ce lo vado a mettere io.

Per usi pratici gli OI si calcolano in un range% sopra e sotto lo spot.
Il range deve essere almeno doppio del margineIniziale% (che LORO calcolano sia essere la max escursione giornaliera degli ultimi 5 anni).

Per FTMIB il margine giornaliero è pari all'11,50% sia per il future che per le opzioni.

Per cui:il rischio è proporzionato in sizing alla distanza dallo spot (delta sizing)
piu' mi allontano e piu' decresce, anche se il calo dei prezzi viene sorretto dallo smile.
Su questo comtrasto il trader punta le sue fiches, ci sono punti in cui esso ritiene che lo smile abbia fatto il suo sporco lavoro di tenere su i prezzi, ma il rischio effettivo vale molto meno.

Salviati è da parecchi anni che non tratto più le opzioni nostrate, ma ti posso dire con certezza che sulle ODAX non è cosi.
Non è per contraddire ma anzi mi piacerebbe approfondire l'argomento.
L'algoritmo EUREX per il calcolo dei margini è piuttosto complesso, anche nell'interpretazione. Si può scaricare liberamente dal sito eurex e chiunque può giocarci per cercare di capire come si muovono i margini.
Io l'ho fatto con gli occhi puntati a situazioni specifiche di mio interesse e posso dirti che non tutto è lineare e logico e soprattutto i margini sono legati molto più alla volatilità che al massimo range.

Sugli OI in genere ribadisco la mia perplessità ad associarli ad un range di prezzo probabile, i miei dubbi li ho espressi anche a Cren a suo tempo quando comincio questo lavoro, non di meno lo seguo con interesse.
Il mio dubbio è avvalorato dalla mia esperienza personale dal '99 al '02 sul nostro mercato: ciò che contava era come si erano formati gli OI e perchè.
Erano anni in cui le opzioni cominciavano a diffondersi tra i retail e tutti in particolare in banca sconsigliavano vivamente di venderle, invece sbandiravano a gran voce i vantaggi dell'acquisto: rischi limitati al premio, possibilità di guadagno illimitata. Per cui i MM vendevano e i retail compravano.
Per far rientrare il settlement all'interno delle quote piu convenienti succedevano cose turche negli ultimi due giorni e sopprattutto in apertura il giorno di scadenza. Insomma in 3 anni non hanno sbagliato un colpo, ma i livelli si leggevano nel durante osservando come si erano formati gli OI, niente a che vedere con la statiastica il sigma ecc, ecc. Temo che anche in Banca sapessero poco di queste cose. Peccato che sono stato troppo prudente e non ne ho approfittato abbastanza, poi con il passaggio da mib30 a ftsemib il gioco si è rotto, e i livelli che prima funzionavano venivano bellamente superati, sospetto molto spesso anche apposta. Probabilmente le regole sono cambiate ed il nuovo banco a optato per comportamenti piu complessi e variabili: a volta vende a volte compra ...
Insomma penso che gli OI siano più utili per interpretrare il comportamento del mercato che per scopi statistici.

Ciao
-vinz

Salviati 1.02 03-12-10 14:04

L'Eurex pubblica giornalmente nella pagina del clearing i file xls con i marginiminimali richiesti.

Tuttavia molto dipende dal broker usato. E' il broker l'interfaccia con il clearing.
In Italia alcuni broker (i maggiori) richiedono il TIMS e con questo bisogna fare i conti.

Il TIMS non è affatto segreto, i dettagli tecnici sono pubblici.
Quello che sballa sono gli aggiustamenti intraday che fanno i broker per tenersi coperti.
Nell'algoritmo del TIMS ci sono alcuni parametri: Interval, Short Option adjustment, Minum required, Volatility/price.

Sono tutti noti e resi di pubblica ragione, tranne la volatilità e il prezzo.

Se durante la giornata i MM alzano troppo il tiro si sballano tutti i calcoli.

Un trader deve saper fare questi calcoli, da solo.

vinz 03-12-10 14:18

Io uso Sella, non so se è tra i maggiori, ma non usa TIMS.

Salviati 1.02 03-12-10 14:44

Citazione:

Originalmente inviato da vinz (Messaggio 27365733)
Io uso Sella, non so se è tra i maggiori, ma non usa TIMS.

Usa RBM, molto simile.

tucciotrader 03-12-10 14:49

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27364895)
Te l'ho scritto:

come prezzo dell'opzione uso una media bid/ask oppure l'ultimo prezzo battuto, oppure la media degli ultimi 10 prezzi battuti? come risk free rate che valore metto?

Cren 03-12-10 15:17

Citazione:

Originalmente inviato da tucciotrader (Messaggio 27366355)
come prezzo dell'opzione uso una media bid/ask oppure l'ultimo prezzo battuto, oppure la media degli ultimi 10 prezzi battuti? come risk free rate che valore metto?

Mid price. EURIBOR se la divisa di negoziazione del sottostante è l'euro.

vinz 03-12-10 15:45

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27366262)
Usa RBM, molto simile.

Su google trovo questo:
RBM - Componenti per impianti idrotermici - Catalogo 2010

Qual'è il nome completo?

Nicolas Flamel 03-12-10 15:52

Citazione:

Originalmente inviato da tucciotrader (Messaggio 27359691)
Ciao, ho iniziato stammattina a leggere il thread dall'inizio e finalmente sono arrivato alla conclusione...ho il cervello in fumo infatti credo di non aver appreso appieno la tua teoria sulla velocità implicità, ma cmq mi sembra di capire che tu facevi tutte rilevazioni manualmente...io ho una discreta conoscenza del C++ ma sopratutto del Perl e mi piacerebbe poter creare un script da far girare sul web per automatizzare tutta la procedura che porta al grafico seguente:

http://www.finanzaonline.com/forum/a....-04-23.37.gif

Naturalmente su più indici e anche sulle azioni...nota bene che io sono all'inizio con le opzioni ma credo di aver ben appreso il concetto di volatilità implicità, diciamo che mi servirebbe da te solo un spinta per poi iniziare da solo a programmare...sempre se tu sia disponibile OK!

Grazie

Dalle prove che ho fatto io le opzioni sulle azioni italiane risultavano troppo poco liquide per dare risultati attendibili.

Salviati 1.02 03-12-10 16:29

Citazione:

Originalmente inviato da vinz (Messaggio 27367306)
Su google trovo questo:
RBM - Componenti per impianti idrotermici - Catalogo 2010

Qual'è il nome completo?

RBM Risk based margining

http://www.eurexchange.com/download/...m_final_en.pdf

tucciotrader 03-12-10 16:34

Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 27367437)
Dalle prove che ho fatto io le opzioni sulle azioni italiane risultavano troppo poco liquide per dare risultati attendibili.

ok, cmq io vorrei fare una cosa solo con le Put per emulare il vix

Cren 03-12-10 16:41

Citazione:

Originalmente inviato da tucciotrader (Messaggio 27368158)
ok, cmq io vorrei fare una cosa solo con le Put per emulare il vix

Il VIX ha dentro sia i prezzi delle Call sia i prezzi delle Put. Per calcolarlo non te ne fai nulla delle volatilità implicite perchè la formulazione deriva dal valore atteso della varianza media relativa al periodo (0,T) necessario per determinare il prezzo di un variance swap. Tra l'altro ne approfitto per rispondere anche a cammello, col quale discorrevo a riguardo dell'equivalente del VIX per il mercato europeo: a memoria mi sembra che la formula del paper sia praticamente la stessa, quindi un vero e proprio VIX europeo costruito allo stesso modo.

vinz 03-12-10 18:37

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27368060)

.. parlavamo di broker cosi ho pensato fosse un broker..

okey, ma Sella non ti fa decidere il tipo di marginazione da usare, come invece fa Intercative Broker.
Conosci broker Italiani che sono "illuminati" da questo punto di vista? Senza ricorrere ad amici o parenti dell'AD... ;)

vinz 03-12-10 18:52

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27368060)

Ho letto il pdf, bello l'esempio sulle ODAX peccato
che il loro simulatore funziona in un modo tantino piu complesso, specie per le posizione composte da rischi diversi.
Cosa intendo, se ho venduto una CAL7000 e una PUT7000 i due rischi sono mutualmente esclusivi e per il loro principio di massimo rischio del portafoglio i margini richiesti dovrebbero essere pari al max dei margini richiesti per le due posizioni singolarmente. Cosi non è, il margine richiesto è una combinazione non lineare dei due.
Il peggio è quando i rischi da combinare aumentano, magari aumentanto le posizione su piu scadenze o altre cose, il totale non è il massimo dei rischi di portafoglio ma una loro combinazione, per cui i margini lievitano.
Infine dalle prove ho fatto io, spero di non sbagliarmi, i margini di Banca Sella sono inferiori a quelli che calcolo con il loro software. Ciao

Salviati 1.02 03-12-10 19:08

Citazione:

Originalmente inviato da vinz (Messaggio 27370189)
Ho letto il pdf, bello l'esempio sulle ODAX peccato
che il loro simulatore funziona in un modo tantino piu complesso, specie per le posizione composte da rischi diversi.
Cosa intendo, se ho venduto una CAL7000 e una PUT7000 i due rischi sono mutualmente esclusivi e per il loro principio di massimo rischio del portafoglio i margini richiesti dovrebbero essere pari al max dei margini richiesti per le due posizioni singolarmente. Cosi non è, il margine richiesto è una combinazione non lineare dei due.
Il peggio è quando i rischi da combinare aumentano, magari aumentanto le posizione su piu scadenze o altre cose, il totale non è il massimo dei rischi di portafoglio ma una loro combinazione, per cui i margini lievitano.
Infine dalle prove ho fatto io, spero di non sbagliarmi, i margini di Banca Sella sono inferiori a quelli che calcolo con il loro software. Ciao

I simulatori messi a disposizione danno purtroppo solo un'idea dei margini, sia singoli sia di portafoglio o di strategia.

Il problema è la volatilità che LORO aumentano a loro discrezione e puo' anche differire da quella istantanea implicita.

Ma al clearing serale mi sono sempre ritrovato tra i miei calcoli e la loro marginazione. Le differenze sono dell'ordine di 200 euro su 100000 di marginazione totale.

Sulle strategie complesse è prudente sentirsi prima per telefono, perchè non sempre loro ritengono compensabile cio' che noi riteniamo esserlo.

vinz 03-12-10 19:43

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27370370)
I simulatori messi a disposizione danno purtroppo solo un'idea dei margini, sia singoli sia di portafoglio o di strategia.

Il problema è la volatilità che LORO aumentano a loro discrezione e puo' anche differire da quella istantanea implicita.

Ma al clearing serale mi sono sempre ritrovato tra i miei calcoli e la loro marginazione. Le differenze sono dell'ordine di 200 euro su 100000 di marginazione totale.

Sulle strategie complesse è prudente sentirsi prima per telefono, perchè non sempre loro ritengono compensabile cio' che noi riteniamo esserlo.

Loro affermano che il simulatore funziona esattamente come il loro calcolatore. Il problema è il rischio totale di posizioni complesse, e chiaro poi che la volatilità istantanea portera a delle differenze, ma qui mi riferisco al metodo non al valore.
Per il rischio totale sia il simulatore, che i margini veri richiesti dal broker, non sono pari al rischio massimo ma ad una combinazione dei due rischi (per l'es. della Cal e Put venduta).
Se parlo con Banca Sella, che applica i margini solo una volta al giorno la mattina, non ho nulla da chiedergli sulla volatilità implicità e neanche posso insistere tanto sul massimo rischio, visto che già L'EUREX ragiona cosi.
Se riesco questo week end provo a fare un esempio concredo dei margini Sella e di quelli del simulatore EUREX. Ciao

Salviati 1.02 03-12-10 20:02

Il simulatore eurex che ho scaricato è in tedesco, non ci c apisco nulla.
Non so se c'è una versione inglese.

Per quanto riguarda per esempio oesx 2400 e put 2400 il mio broker che non è sella mi porta il maggiore dei due sia nel reale che in simulazione.

Se in simulazione (in reale non lo so) metto call 2600 addirittura mi diminuisce il margine delle put, mi pare strano.

cammello 03-12-10 21:19

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27368290)
...
Tra l'altro ne approfitto per rispondere anche a cammello, col quale discorrevo a riguardo dell'equivalente del VIX per il mercato europeo: a memoria mi sembra che la formula del paper sia praticamente la stessa, quindi un vero e proprio VIX europeo costruito allo stesso modo.
...

si parlava di questo:
Citazione:

Originalmente inviato da cammello (Messaggio 27267744)
in allegato il file promesso, come sempre in xls 2007.
(se interessa il V6I1 è aggiornato ogni 5 sec, sul sito Stoxx)

ringrazio tutti per i commenti, nel week end cercherò di fare il punto e rispondere.

:bow:

i post precedenti
http://www.finanzaonline.com/forum/f...l#post27226793
http://www.finanzaonline.com/forum/f...l#post27226843
http://www.finanzaonline.com/forum/f...l#post27226882
http://www.finanzaonline.com/forum/f...l#post27226934
http://www.finanzaonline.com/forum/2...-post1818.html
http://www.finanzaonline.com/forum/2...-post1825.html


C

sono dei ragionamenti rough cut su VSTOXX e V6I1.

Paponzi troverà un pò dei suoi amati numerelli :) a partire dalla nascita del VStoxx stesso, elaborati per le scadenze delle opzioni.

C

ottawino 03-12-10 23:07

Citazione:

Originalmente inviato da Salviati 1.02 (Messaggio 27370803)
Il simulatore eurex che ho scaricato è in tedesco, non ci c apisco nulla.
Non so se c'è una versione inglese.

Per quanto riguarda per esempio oesx 2400 e put 2400 il mio broker che non è sella mi porta il maggiore dei due sia nel reale che in simulazione.

Se in simulazione (in reale non lo so) metto call 2600 addirittura mi diminuisce il margine delle put, mi pare strano.

Per la versione in inglese:

Einstellungen ==> Sprache ==> English

http://www.eurexchange.com/download/...arca_Setup.exe

OK!

Salviati 1.02 04-12-10 09:53

Citazione:

Originalmente inviato da ottawino (Messaggio 27372137)
Per la versione in inglese:

Einstellungen ==> Sprache ==> English

http://www.eurexchange.com/download/...arca_Setup.exe

OK!

Grazie!

tucciotrader 04-12-10 17:53

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27366826)
EURIBOR se la divisa di negoziazione del sottostante è l'euro.

Tasso di riferimento BCE 1,00% oppure Euribor 365 12 mesi 1,55% ?

tucciotrader 04-12-10 17:58

Vorrei vedere se il mio modello è tarato in modo giusto:
Codice:

my $current_market_price = 20121;
my $option_price_in      = 1230;
my $strike_price_in      = 19000;
my $remaining_term_in    = 0.0356;
my $interest_rate        = 0.0155;
my $fractional_yield    = 0;

Volatilità Call: 31.15%

Vi risulta?

NB: non riesco a capire la volatilità sul sito borsaitaliana, ad esempio per quella call 19000 mi dice volatilità implicita 279,00 :mmmm:

Cren 04-12-10 19:10

Citazione:

Originalmente inviato da tucciotrader (Messaggio 27375117)
Tasso di riferimento BCE 1,00% oppure Euribor 365 12 mesi 1,55% ?

Deve essere coerente con la scadenza dell'opzione. Quando valuti una plain vanilla hai l'istante in cui valuti il prezzo, t, e quello in cui l'opzione scade, T. Ti serve il tasso che pagheresti per un prestito contratto in t con scadenza in T.

vinz 04-12-10 19:15

1 Allegato/i
Confermo. Ciao

tucciotrader 04-12-10 22:03

Ultime domande, ma la ema perchè a 60 periodi? vuol dire che se inizio a raccogliere adesso i dati dovrò aspettare un pò prima di plottarli?

Le chisure le prendo a fine giornata di contrattazioni? in questo caso devo sperare che sul sito borsaitaliana rimanga qualche dato (almeno le due opzioni che racchiudono lo spot)...cmq di solito lasciano l'ultimo prezzo battuto

Cren 04-12-10 22:35

Citazione:

Originalmente inviato da tucciotrader (Messaggio 27376183)
Ultime domande, ma la ema perchè a 60 periodi? vuol dire che se inizio a raccogliere adesso i dati dovrò aspettare un pò prima di plottarli?

Come puoi intuire, 60 non è un numero "magico"; con questo voglio dire che non è che 60 è il numero "giusto" e 59 o 61 producono risultati nettamente differenti. Nonostante ciò, 60 giorni borsistici corrispondono pressapoco ad un ciclo trimestrale. Ciò che conta è la coerenza nella misura della volatilità rispetto ai periodi di riferimento della EMA. Per quanto riguarda il plot della EMA(60), non ti serve tempo per raccogliere dati. Da Yahoo, per fare un esempio, puoi scaricare diverse serie storiche di prezzi di chiusura giornalieri per molti sottostanti. Un vantaggio delle medie mobili esponenziali di periodo N è quello di non aver bisogno di uno storico di lunghezza minima N per generare il primo valore. Nonostante ciò, uno storico di lunghezza adeguata è necessario per superare la fase di transitorio iniziale in cui la EMA assume valori piccoli. Un espediente sufficientemente efficace è quello di sostituire i primi 6 valori della EMA con una combinazione lineare dei prezzi di chiusura giornalieri corrispondenti. Per esempio in fase di inizializzazione se ti trovi in t puoi sostituire i primi 6 valori della EMA(60) con

[C(t) + 2C(t-1) + C(t-2)]/4

Questo dà alla EMA(60) dei valori di partenza più allineati a quelli della serie storica di partenza. In caso contrario parti sempre con un peso ridotto assegnato alla prima osservazione e il resto del peso assegnato a 0, cosa che rallenta la convergenza.
Citazione:

Originalmente inviato da tucciotrader (Messaggio 27376183)
Le chisure le prendo a fine giornata di contrattazioni? in questo caso devo sperare che sul sito borsaitaliana rimanga qualche dato (almeno le due opzioni che racchiudono lo spot)...cmq di solito lasciano l'ultimo prezzo battuto

Io usavo i prezzi di chiusura raccolti a fine giornata. Spesso mi aiutavo con Fiuto Beta per la raccolta di dati perchè avevo tutte le informazioni in un'unica interfaccia.

tucciotrader 05-12-10 18:09

per adesso sto preparando un file del genere:

Codice:

DATE        TIME      INDEX  ATM_PUT_K  ATM_PUT_IV  ATM_CALL_K  ATM_CALL_IV  LDAYS
2010-12-05  18:00:57  20121  20000      0.1524      20500      0.1070      103

Il significato dei campi penso sia chiaro. Tutti i dati sono presi da quì: FTSE MIB Options - Borsa Italiana

Il file naturalmente è disponibile in formato TXT e CSV

Appena posso metto il programma sul mio web server e lo faccio girare con il cron in background ogni ora. A prima vista mi sembrerebbe più convieniente farlo girare ogni ora (o anche 15min) piuttosto che una volta al giorno a borsa chiusa, non capisco che senso abbia prendere l'ultimo valore dell'ultimo prezzo battuto in giornata...:confused:

Cmq per adesso non prendo i due strike che racchiudono lo spot ma solo lo strike ATM del momento, ma naturalmente devo migliorare il programma OK!

Le scadenze come consigliato saranno MAR,GIU,SET,DIC 2011 ognuna con un file dedicato

Cren 05-12-10 21:44

Citazione:

Originalmente inviato da tucciotrader (Messaggio 27378940)
Codice:

DATE        TIME      INDEX  ATM_PUT_K  ATM_PUT_IV  ATM_CALL_K  ATM_CALL_IV  LDAYS
2010-12-05  18:00:57  20121  20000      0.1524      20500      0.1070      103


Ne deduco che, ispirato dalla formula del VIX, tu prenda lo strike più vicino maggiore dello spot per quanto riguarda le Call e minore per quanto riguarda le Put. Molto buona l'intuizione :) Al contrario, con una EMA(60 giorni) sui prezzi di chiusura non capisco cosa te ne fai di una frequenza di campionamento di 15 minuti. Ti accorgerai che è inutile.

tucciotrader 05-12-10 23:35

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27379926)
Ne deduco che, ispirato dalla formula del VIX, tu prenda lo strike più vicino maggiore dello spot per quanto riguarda le Call e minore per quanto riguarda le Put. Molto buona l'intuizione :) Al contrario, con una EMA(60 giorni) sui prezzi di chiusura non capisco cosa te ne fai di una frequenza di campionamento di 15 minuti. Ti accorgerai che è inutile.

Pensavo che con tf 15min si potesse monitorare il mercato in intraday...allora userò 1 ora almeno...il fatto è che non capisco il senso di prendere la volatilità implicita dell'ultimo prezzo battuto in giornata...

Cren 06-12-10 21:27

Citazione:

Originalmente inviato da tucciotrader (Messaggio 27380550)
Pensavo che con tf 15min si potesse monitorare il mercato in intraday...allora userò 1 ora almeno...il fatto è che non capisco il senso di prendere la volatilità implicita dell'ultimo prezzo battuto in giornata...

tucciotrader, rifletti: c'è una media campionaria sugli ultimi 60 prezzi di chiusura, giusto? Con una finestra così ampia, se monitori la volatilità implicita ogni 15 minuti, cosa puoi osservare? Vedrai delle bande che si modificano ogni 15 minuti. Ma credi che questo cambiamento possa essere così sensibile da incidere su strumenti tarati sugli ultimi 60 prezzi di chiusura giornalieri? Non parliamo di trading intraday. L'effetto di una media degli ultimi 60 prezzi di chiusura, combinato con una volatilità trimestralizzata, non fa altro che inghiottire tutto il rumore che un campionamento a 15 minuti si porta inevitabilmente dietro. Già così le bande son rumorose, non peggioriamole.

Nel frattempo volevo dire a tutti gli amici che mi fa quasi ridere creare nuovi messaggi del blog con variazioni così piccole degli OI :D Ma almeno si crea uno storico.

tucciotrader 11-12-10 13:23

Rieccomi per tornare al mio lavoro sulla rivelazione della volatilità implicita sulle opzione dell'indice FTSEMIB

Volevo sapere, se decido di prendere in considerazione una rivelazione giornaliera della volatilità implicita delle Call e Put ATM (prendo lo strike più vicino maggiore dello spot per quanto riguarda le Call e minore per quanto riguarda le Put) mi conviene prendere il valore di midprice bid/ask alle 17:40 (chiusura mibo) oppure quando? (immagino che cmq dopo le 15:30 le mibo siano influenzate da wally)

La rivelazione viene fatta parsando la seguente pagina web: FTSE MIB Options - Borsa Italiana ma mi sono accorto che il valore dell'indice viene fornito in tempo reale, mentre le opzioni sono in ritardo di 15min, quindi ho suddiviso il primpo processo in due: 1) prendo il valore dell'indice 2) 15min dopo prendo i bid/ask delle opzioni usando il valore dell'indice di 15 minuti prima per ottenere gli strike ATM.

Come scadenze ho intenzione di monitorare fin da subito marzo, giugno, settembre e dicembre 2011

Ho scelto un formato ben più semplice di quello postato in precedenza, quindi una cosa del genere:

Codice:

"DATE";"CLOSE";"CALL_IV";"PUT_IV"
10/12/2010;20487;0,18;0,19
...etc...

Mi piacerebbe fare un doppio grafico in excel. Il primo grafico dedicato al sottostante dove le ascisse sono rappresentate dalla data e le ordinate dal valore dell'indice. Il secondo grafico dedicato alle due volatilità implicite dove le ascisse sono ancora rappresentate dalla data e le ordinate dalla volatilità implicita. Purtroppo non ho idea di come sviluppare un grafico del genere.

Ultimamente, avevo parlato della volatilità implicita delle opzioni ATM su un altro forum (il forum degli sviluppatori di Fiuto Beta) dove mi hanno detto che in fondo il loro software fa già una cosa del genere:

http://tucciotrader.altervista.org/fol/fiuto_vol.PNG

Tuttavia non ho ben capito se il grafico seguente prenda in considerazione la volatilità implicita ATM e su quali scadenze (ma penso che probabilmente verrà monitorata la scadenza più vicina e una settimana prima della scadenza si passi a monitorare la prossima)

Ma a sentire loro e quel grafico rappresenta semplicemente la storia della volatilità implicita del sottostante.

Inoltre sul loro sito hanno postato un video (Trattare velocemente le Opzioni) che tratta ancora la volatilità implicità ma in un modo che ancora non avevo considerato, ovvero:

Citazione:

...abbiamo raccolto la volatilità storica della volatilità implicita, quello che facciamo è prendere la volatilità implicita delle opzioni sia Call che Put e poi prendere subito le 3 ITM e le 3 OTM, fare una media della volatilità e tenere traccia della volatilità quindi farne una storia a 30, 60 e 90 giorni...
Io pensavo che le opzioni ATM fossero quelle più adatte per tenere traccia della volatilità implicita, in questo caso mi sembra che invece si preferiscono le prime 3 ITM e le prime 3 OTM e poi si faccia una media.

In linea di massima mi sembra di capire che ci sono molti metodi per monitorare la volatilità implicita, ad esempio gli strike che racchiudono lo spot, le classiche ATM e infine questo metodo sopra citato (3 ITM, 3 OTM)

Volevo finire postando un grafico che ho trovato su borsaitaliana di come loro monitorano la volatilità implicita:

http://tucciotrader.altervista.org/fol/vola_mibo.PNG

Cren 11-12-10 14:58

Usa la formula del VIX.

tucciotrader 11-12-10 20:24

Ok, ma quindi tu a che ora fai la rivelazione giornaliera?

Sig. Ernesto 11-12-10 21:48

Fatima?

:eek:


:bow::bow::bow::bow::bow::bow::bow::bow: :bow::bow::bow::bow::bow:



:eek:

Ronzy 11-12-10 21:51

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 27435998)
Fatima?

:eek:


:bow::bow::bow::bow::bow::bow::bow::bow: :bow::bow::bow::bow::bow:



:eek:

:D

PGiulia 11-12-10 22:04

Citazione:

Originalmente inviato da Paponzi Brothers (Messaggio 27435998)
Fatima?

:eek:


:bow::bow::bow::bow::bow::bow::bow::bow: :bow::bow::bow::bow::bow:



:eek:

:D

Cren 11-12-10 23:03

Citazione:

Originalmente inviato da tucciotrader (Messaggio 27435565)
Ok, ma quindi tu a che ora fai la rivelazione giornaliera?

Esattamente quella scritta da Paponzi Brothers :D

...in chiusura

tucciotrader 11-12-10 23:37

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27436446)
Esattamente quella scritta da Paponzi Brothers :D

...in chiusura

In chiusura non c'è più il bid ask ma solo il last :mmmm:

Cren 12-12-10 12:07

Citazione:

Originalmente inviato da tucciotrader (Messaggio 27436669)
In chiusura non c'è più il bid ask ma solo il last :mmmm:

Come ti ho detto, l'effetto sulla volatilità implicita è trascurabile a mio avviso. Se vuoi entrambi per un mid price raccogli dati 5 minuti prima della chiusura.

tucciotrader 12-12-10 13:16

Mi sembra di capire che le mibo sono scambiate dalle 9.30-17.20 confermi? Quindi dovrei fare la rilevazione alle 17:35 (sul sito i derivati sono riportati con 15min di ritardo)

tucciotrader 14-12-10 23:27

Tra un momento e un altro porto avanti il mio progetto, per adesso ho pensato che il grafico in Excel din questo genere potrebbe essere buono: http://tucciotrader.altervista.org/f..._implicita.PNG

Rimane la mia curiosità tuttavia sul grafico del software Fiuto BETA sulla history della volatilità implicita ATM delle mibo (anche se viene aggiornato su base settimanale):

http://tucciotrader.altervista.org/f...lity_fiuto.PNG

Ad esempio la linea rossa (30 giorni) quando tocca il 14/15% è un buon segnale per chi vuole longare di volatilità (o shortare il sottostante).

Cren 16-12-10 09:08

Scusate, su suggerimento del buon Imar vorrei esporre il calcolo dei margini di garanzia richiesti per le posizioni in opzioni. Sapete indicarmi sul sito dell'Eurex dove scaricare il marginatore? Grazie :bow:

cammello 16-12-10 10:03

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27476241)
Scusate, su suggerimento del buon Imar vorrei esporre il calcolo dei margini di garanzia richiesti per le posizioni in opzioni. Sapete indicarmi sul sito dell'Eurex dove scaricare il marginatore? Grazie :bow:

Eurex - MarginCalculator

C

Cren 16-12-10 10:25

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da cammello (Messaggio 27476981)

Grazie OK!

Ho calcolato i margini relativamente alle posizioni indicate nel blog ma riferite alla scadenza di marzo 2011, visto che ormai dicembre è andato. 1 opzione per tipo. E' solo una prova.

tucciotrader 21-12-10 15:30

trattando sempre volatilità storica e implicita questo può essere un buon video sull'argomento: VOLATILITA' STORICA E VOLATILITA' IMPLICITA (www.optionforum.it)

tucciotrader 21-12-10 15:57

S&P500 e VIX (Volatility Index). (www.LucaGiusti.it)

tucciotrader 24-12-10 16:03

stavo pensando...siccome ho tutti i vari close dell'indice FTSE MIB come potrei fare se volessi calcolare anche la volatilità storica a n periodi :confused:

Cren 24-12-10 16:20

Citazione:

Originalmente inviato da tucciotrader (Messaggio 27552450)
stavo pensando...siccome ho tutti i vari close dell'indice FTSE MIB come potrei fare se volessi calcolare anche la volatilità storica a n periodi :confused:

Deviazione standard dei logrendimenti su un campione costituito dalle ultime n osservazioni.

tucciotrader 28-12-10 22:08

Finalmente sono riuscito a mettere in piedi un processo automatizzato che prende il midprice delle opzioni atm call e put e aggiorna un file csv. I dati riguardano le mibo prese dal sito borsaitaliana alle 18 in punto OK!

Index of /mibo/

C'è un file chiamato spot che tratta le scadenza del mese corrente e da una settimana prima della scadenza passa alla prossima...in questo casobsto analizzando gennaio.

Poi c'è la scadenza trimestrale più vicina..in questo caso marzo.

Pig-H 29-12-10 10:40

Ho letto tutta la discussione con molto interesse, ammiro Cren per la tenacia e la preparazione, ma dopo aver discusso con un altro utente mi chiedo anch'io se conoscere i "bordi" del mercato sia utile.

In questo post http://www.finanzaonline.com/forum/a...e-cercasi.html
proponevo un metodo molto più stupido in cui si ritrova esattamente la stessa difficoltà. E' possibile prevedere la volatilità, ma non sembra utile ai fini pratici.

Nicolas Flamel 29-12-10 10:56

Citazione:

Originalmente inviato da Pig-H (Messaggio 27579124)
Ho letto tutta la discussione con molto interesse, ammiro Cren per la tenacia e la preparazione, ma dopo aver discusso con un altro utente mi chiedo anch'io se conoscere i "bordi" del mercato sia utile.

In questo post http://www.finanzaonline.com/forum/a...e-cercasi.html
proponevo un metodo molto più stupido in cui si ritrova esattamente la stessa difficoltà. E' possibile prevedere la volatilità, ma non sembra utile ai fini pratici.

anche solo come target di uscita sarebbe utile.

Pig-H 29-12-10 11:20

Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 27579319)
anche solo come target di uscita sarebbe utile.

Allora rimane l'ingresso il problema :)

Nicolas Flamel 29-12-10 11:42

Citazione:

Originalmente inviato da Pig-H (Messaggio 27579676)
Allora rimane l'ingresso il problema :)

se riuscissi a prevedere la volatilità potrei sapere il range max-min in cui si troverà il mercato fra tot sedute. A questo punto basterebbe una media mobile per entrare uscendo sul target individuato con la volatilità. .

cammello 29-12-10 12:15

Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 27580001)
se riuscissi a prevedere la volatilità potrei sapere il range max-min in cui si troverà il mercato fra tot sedute. A questo punto basterebbe una media mobile per entrare uscendo sul target individuato con la volatilità. .

qui sotto ci si riferisce alle proiezioni dello VStoxx

Citazione:

Originalmente inviato da cammello (Messaggio 27371255)
si parlava di questo:

sono dei ragionamenti rough cut su VSTOXX e V6I1.

Paponzi troverà un pò dei suoi amati numerelli :) a partire dalla nascita del VStoxx stesso, elaborati per le scadenze delle opzioni.

C

le "tot" sedute possono essere:
- prossima scadenza opzioni (quindi anche meno di 30 gg)
- scadenza successive (fino a 12 mesi)
- 30 giorni rolling

Io sto ancora cercando di capire come usarlo efficacemente :rolleyes:

C

Pig-H 29-12-10 16:01

Citazione:

Originalmente inviato da Dama di pietra (Messaggio 27580001)
se riuscissi a prevedere la volatilità potrei sapere il range max-min in cui si troverà il mercato fra tot sedute. A questo punto basterebbe una media mobile per entrare uscendo sul target individuato con la volatilità. .

E' un'illusione ottica! Teoricamente questo discorso non fa una piega, nella realtà non è realizzabile nemmeno in questo modo

Sig. Ernesto 29-12-10 16:52

Citazione:

Originalmente inviato da Pig-H (Messaggio 27583475)
E' un'illusione ottica! Teoricamente questo discorso non fa una piega, nella realtà non è realizzabile nemmeno in questo modo


:clap::clap::clap:

tucciotrader 30-12-10 00:38

Stavo vedendo le ultime rilevazioni fatte sull opzioni atm delle mibo scadenza marzo: http://tucciotrader.altervista.org/mibo/MIBO_MAR.csv

Si nota che il sottostante è sceso (di poco) ma le call sono salite di prezzo e le put sono scese...come si può spiegare questo fenomeno?

Grazie OK!

tucciotrader 04-01-11 00:33

stavo pensando...ma la vola implicita invece di calcolarla da me se la prendo già calcolata dal sito di Borsa Italiana non è meglio?

Stavo monitorando questa Put a strike 20250 scadenza gennaio sul sito e vedo che riporta una volatilità implicita del 23.1%

Ftse Mib Index Option Gennaio 2011 20250 - Borsa Italiana

Secondo voi è attendibile?

a questo punto potrei prendere la prima Put ATM disponibile e poi lo strike successivo e precedente ad esempio con un indice a 20.436 prenderei

20.000 (strike precedente)
20.250 (ATM)
20.500 (strike successivo)

e poi fare la media...quella sarebbe la vola implicita per le Put...stesso discorso per le Call...

che ne dite?

Cren 04-01-11 08:52

Citazione:

Originalmente inviato da tucciotrader (Messaggio 27623153)
stavo pensando...ma la vola implicita invece di calcolarla da me se la prendo già calcolata dal sito di Borsa Italiana non è meglio?

Stavo monitorando questa Put a strike 20250 scadenza gennaio sul sito e vedo che riporta una volatilità implicita del 23.1%

Ftse Mib Index Option Gennaio 2011 20250 - Borsa Italiana

Secondo voi è attendibile?

a questo punto potrei prendere la prima Put ATM disponibile e poi lo strike successivo e precedente ad esempio con un indice a 20.436 prenderei

20.000 (strike precedente)
20.250 (ATM)
20.500 (strike successivo)

e poi fare la media...quella sarebbe la vola implicita per le Put...stesso discorso per le Call...

che ne dite?

L'esimio Salviati pose in luce mesi e mesi fa alcune incongruenze. Non so se ora il calcolo è corretto. Qualora lo fosse, cosa non improbabile, potresti considerare quel dato. Per quanto riguarda la scelta del valore da utilizzare, ti suggerirei nuovamente una forma di interpolazione lineare tra i due prezzi d'esercizio che racchiudono lo spot. In ogni caso gli scostamenti, una volta deannualizzata la volatilità, non dovrebbero essere eccessivi. Ma la costruzione dello smile dovrebbe essere più precisa con una approssimazione lineare (locale) che non troncando ogni irregolarità con un "filtro" a tre strike. Non so se mi son spiegato in modo comprensibile :mmmm:

tucciotrader 04-01-11 11:03

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27623571)
L'esimio Salviati pose in luce mesi e mesi fa alcune incongruenze. Non so se ora il calcolo è corretto. Qualora lo fosse, cosa non improbabile, potresti considerare quel dato. Per quanto riguarda la scelta del valore da utilizzare, ti suggerirei nuovamente una forma di interpolazione lineare tra i due prezzi d'esercizio che racchiudono lo spot. In ogni caso gli scostamenti, una volta deannualizzata la volatilità, non dovrebbero essere eccessivi. Ma la costruzione dello smile dovrebbe essere più precisa con una approssimazione lineare (locale) che non troncando ogni irregolarità con un "filtro" a tre strike. Non so se mi son spiegato in modo comprensibile :mmmm:

si si...cmq quando lo strike è uguale al sottostante, quale prezzo prendo per racchiudere lo spot? il primo strike NEAR? (otm)

Cren 04-01-11 11:09

Citazione:

Originalmente inviato da tucciotrader (Messaggio 27625072)
si si...cmq quando lo strike è uguale al sottostante, quale prezzo prendo per racchiudere lo spot? il primo strike NEAR? (otm)

Se lo spot coincide con uno degli strike, puoi usare ugualmente l'interpolazione lineare: come risultato, indipendentemente dalla scelta di un prezzo d'esercizio OTM o ITM, otterrai esattamente la volatilità implicita delle opzioni ATM.

tucciotrader 04-01-11 11:23

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 27625151)
Se lo spot coincide con uno degli strike, puoi usare ugualmente l'interpolazione lineare: come risultato, indipendentemente dalla scelta di un prezzo d'esercizio OTM o ITM, otterrai esattamente la volatilità implicita delle opzioni ATM.

ok, ma non lo faccio io a mano..lo faccio fare al software..se devo firgli cosa fare...vado con OTM?

Cren 04-01-11 11:43

Citazione:

Originalmente inviato da tucciotrader (Messaggio 27625331)
ok, ma non lo faccio io a mano..lo faccio fare al software..se devo firgli cosa fare...vado con OTM?

Se lo spot è esattamente coincidente con lo strike (cosa praticamente impossibile nella realtà), digli pure OTM, ma è indifferente. In tutti gli altri casi interpoli :)

calatarida 29-01-11 16:00

scusate ma di opzioni non sono un esperto.
chiaramente gli open interest e il put-call ratio possono dare una indicazione .
Dove posso trovare questi relativamente all Eurostoxx 50?
su borsa italia trovo quelli sul mib e sule azioni...

Feanor 27-04-11 08:56

COME USARE PREZZI E O.I.


1) prezzi e open interest crescenti = i rialzisti acquistano

2) prezzi e open interest decrescenti = i rialzisti vendono

3) prezzi crescenti e O.I. decresceti = i ribassisti liquidano

4) prezzi decrescenti e O.I. crescente= i ribassisti vanno short


se si correlano i prezzi i volumi e l'open interest si ritrova che:

-I prezzi in aumento o in discesa seguiti da volumi e O.I. in aumento confermano la tendenza in corso

-I prezzi in aumento o in discesa seguiti da volumi e O.I. in diminuzione confermano l'indebolimento della tendenza in atto con una probabile inversione dello stesso

Feanor 27-04-11 09:15

3 Allegato/i
Qualche foto...

Cren 27-04-11 10:20

Grazie per aver riesumato questa creatura. Mi dà l'occasione per sfatare uno dei tanti miti che girano sul mondo dei futures. Un mese fa, giorno più giorno meno, usavo la regola che hai scritto, cioè la variazione congiunta dell'OI su futures (non su opzioni) e del prezzo su base settimanale come predittore del rendimento per la settimana successiva. Il sottostante era il Bund. Ci prendeva il 52% delle volte. Un po' pochino, no? Sufficiente per pensare ad un testa-croce nel lungo periodo.

Feanor 27-04-11 10:26

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 28896394)
Grazie per aver riesumato questa creatura. Mi dà l'occasione per sfatare uno dei tanti miti che girano sul mondo dei futures. Un mese fa, giorno più giorno meno, usavo la regola che hai scritto, cioè la variazione congiunta dell'OI su futures (non su opzioni) e del prezzo su base settimanale come predittore del rendimento per la settimana successiva. Il sottostante era il Bund. Ci prendeva il 52% delle volte. Un po' pochino, no? Sufficiente per pensare ad un testa-croce nel lungo periodo.

Lo scopo predittivo serve a poco nulla a mio avviso. Ho comprato delle call a scopo speculativo su UCG strike settembre. Quando ucg era sui minimi costavano poco. Ora che UCG ha recuperato costano di più. L'unica cosa che cambia è la leva (molto maggiore in funzione del tempo) ed il fatto che, rispetto a mettersi long in marginazione:
1) Il long da qui a settembre costerebbe circa il 3% di interessi
2) La perdita massima è il valore della call al monto dell'acquisto (e ti inchiappetti lo stoploss)
3) si compra e si vende volatilità con, unico nemico, il time decay (quindi occhio al theta).

Ma a livello "predittivo" non ho mai trovato riscontri.

Feanor 27-04-11 11:29

3 Allegato/i
Io l'open interest lo vedo cosi:

voglio mettermi long su UCG e non spendere niente.

PUT UCG strike 1.5. Guarda l'open interest. Si vede che è "zona calda" ed infatti corrisponde, a livello di AT, ad un importante supporto.

0.089. Vendo 10 pezzi ed incasso 0.084x1000x10 = 840 euri .


Poi faccio una cosa che fa inorridire Mistral. Compro 10 call strike 2 euro stessa scadenza.

0.035x10x1000 = 400 euri. (già conteggiate in entrambe i casi le commissioni).

In tasca mi rimangono 440 euri da spendere.

UCG vale 1.70 ... Facile "spostando" di 50 cent in 50 cent capire che se arrivasse anche solo a 1.83 la call ha più che raddoppiato il valore. Ovviamente lo deve fare entro breve ma è proprio quello che mi aspetto.

Se le rivendessi a 0.080 avrei un gain di 350 euro con un investimento di "soli 400". Quale long in in marginazione di da cosi tanto????

Guarda l'open interest in area 2 euro. Sempre che molti lavorino li.

Se va bene mi faccio dei soldi. Se va male non ho tirato fuori un euro per le call perchè mi sono finanziato con le put.

15000-440=14560 che equivalgono ad un pmc di 1.456 su UCG a settembre. Non male.


p.s. ho scritto settembre 2010 ma era 2011... :(

Feanor 27-04-11 11:47

Adesso arriva Mistral e mi dice:

Perchè non ti tieni gli 840 euro, il pmc a 15000-840= 1.4160 ed eviti di comprare la call?

Cren 27-04-11 11:57

Secondo me la stai mettendo giù in modo un po' troppo semplice, senza valutare adeguatamente tutte le fonti di rischio. Assumendo che tu stia leggendo correttamente il mercato (questa, se concordi, è già un'ipotesi molto forte da porre ma partiamo dal presupposto che sia verificata), il punto fermo è il tuo Gamma prima negativo, poi positivo. Quindi puoi aspettarti un Delta che giochi a tuo favore solo con una forte salita del sottostante. In secondo luogo stai trascurando il Vega, che ha un impatto molto forte: non stai facendo assunzioni sul livello di volatilità corrente e su come la volatilità si evolverà. E' vero che il tuo payoff a scadenza risente della volatilità solo in termini di premio, fissato quando hai venduto. Ma è anche vero che, se non intendi portare la posizione a scadenza perchè stai facendo trading sulla volatilità, il Vega può tenerti in perdita anche con le Greche direzionali a favore (infatti tra 1.5 e 2.0 il tuo Gamma è molto basso, posizione fastidiosa per un rialzista lungo di Call). Per farla breve: la parte ribassista della tua strategia (vendita di Put) ha il suo bel perchè se vedi giusto quel supporto; la parte rialzista (acquisto di Call) vuole che azzecchi ovviamente la direzione per approfittare del Gamma positivo il più possibile, ma soprattutto che compri a volatilità bassa, altrimenti il Vega anzichè andarti a favore ti va contro e ti frega tutto il Delta prima della scadenza.

Mistral 27-04-11 12:00

Citazione:

Originalmente inviato da Feanor (Messaggio 28897590)
Adesso arriva Mistral e mi dice:

Perchè non ti tieni gli 840 euro, il pmc a 15000-840= 1.4160 ed eviti di comprare la call?


Appunto, inoltre facciamo i conti con le commissioni?

-10 put = 25€ ( e sono pochi c'è gente che ne paga 40 / 50)
+10 call =25€ ( e sono pochi c'è gente che ne paga 40 / 50)
poi rivendiamo le cal se si sono aprezzate ? mhmmm a parte che i time decay ti mangia molto, e non le rivendi al centro dello spread perchè il MM "vede informaticamente parlando " che è una chiusura di operazione ,quindi non è la stessa cosa di quando vendi in scoperto, e non ti tratta alla stessa maniera, son altri 25 € di comm
Siamo a 75 € da detrarre... oltre slippage da spread
Non si possono fare i conti con il prezzo di riferimento della options...
Tutto ciò rende comunque l' operazione, che teoricamente potrebbe essere fattibile nella pratica di scarsissimo appeal .
L' operatività reale permette di acquisire conoscenze che in teoria non hanno valenza.

Feanor 27-04-11 12:13

Citazione:

Originalmente inviato da Mistral (Messaggio 28897808)
Appunto, inoltre facciamo i conti con le commissioni?

-10 put = 25€ ( e sono pochi c'è gente che ne paga 40 / 50)
+10 call =25€ ( e sono pochi c'è gente che ne paga 40 / 50)
poi rivendiamo le cal se si sono aprezzate ? mhmmm a parte che i time decay ti mangia molto, e non le rivendi al centro dello spread perchè il MM "vede informaticamente parlando " che è una chiusura di operazione ,quindi non è la stessa cosa di quando vendi in scoperto, e non ti tratta alla stessa maniera, son altri 25 € di comm
Siamo a 75 € da detrarre... oltre slippage da spread
Non si possono fare i conti con il prezzo di riferimento della options...
Tutto ciò rende comunque l' operazione, che teoricamente potrebbe essere fattibile nella pratica di scarsissimo appeal .
L' operatività reale permette di acquisire conoscenze che in teoria non hanno valenza.

Ho cominciato a vendere qualche naked put giusto per prendere confidenza con i margini. A Genova sotto il ponte si sta bene? C'è clima mite? hihihihi.

Tra le altre confermo che il margine teorico va incrementato di almeno il 20% per op overnight.

Mistral per iniziare non vado oltre scadenza luglio. E' saggio?

p.s. Dal tuo punto di vista so cosa pensi. Mi tengo -10 naked put. Quando il prezzo sale vendo altre 10 call a 0.80 ed incasso altri 800 euri.

A questo punto 800+840 = 1640 euro incassati.

Se mi centrano le put sono:
15000-1640 = 1.336 pmc che mi va benissimo

se mi centrano le call
20000-1640 = 1.836 pmc che va anche lui molto bene.

Mistral 27-04-11 12:22

Citazione:

Originalmente inviato da Feanor (Messaggio 28897984)
Ho cominciato a vendere qualche naked put giusto per prendere confidenza con i margini. A Genova sotto il ponte si sta bene? C'è clima mite? hihihihi.

Tra le altre confermo che il margine teorico va incrementato di almeno il 20% per op overnight.

Mistral per iniziare non vado oltre scadenza luglio. E' saggio?

Luglio? beh dipende dal sottostante che hai venduto.
Io sono molto d' accordo con quanto ha scritto sopra Cren, vorrei aggiungere che la teoria applicata alle index da risultati diversi in termini pratici della stessa apllicata alle stock options.

In pratica si devono fare sempre i conti con l' oste o il banco se mi passate il termine, ossia Il MM ,e parliamo sempre di scadenze corte, adegua anche correttamente di Gamma però ti chiude di Vega.

Feanor fai una prova ( tanto ti costa poco) hai venduto put prova a vedere a quanto o realmente le copri o le chiudi se preferisci.

Ti metti due giorni dopo centro spread segno opposto e aspetti...vedrai a quanto ti esegue.

Infatti quando rolli devi essere molto veloce perchè se no perdi il treno

Tu hai sempre a che fare con il tuo MM ... non dimenticarlo.

:asd:

bye
M

Feanor 27-04-11 12:28

Citazione:

Originalmente inviato da Mistral (Messaggio 28898098)
Luglio? beh dipende dal sottostante che hai venduto.
Io sono molto d' accordo con quanto ha scritto sopra Cren, vorrei aggiungere che la teoria applicata alle index da risultati diversi in termini pratici della stessa apllicata alle stock options.

In pratica si devono fare sempre i conti con l' oste o il banco se mi passate il termine, ossia Il MM ,e parliamo sempre di scadenze corte, adegua anche correttamente di Gamma però ti chiude di Vega.

Feanor fai una prova ( tanto ti costa poco) hai venduto put prova a vedere a quanto o realmente le copri o le chiudi se preferisci.

Ti metti due giorni dopo centro spread segno opposto e aspetti...vedrai a quanto ti esegue.

Infatti quando rolli devi essere molto veloce perchè se no perdi il treno

Tu hai sempre a che fare con il tuo MM ... non dimenticarlo.

:asd:

bye
M

Mistral, leggi anche il resto del post che ho aggiornato hihihihi. Tu faresti piuttosto cosi vero?

Sottostante UCG. Luglio è troppo distante secondo te?

Mistral 27-04-11 12:38

Citazione:

Originalmente inviato da Feanor (Messaggio 28898179)
Mistral, leggi anche il resto del post che ho aggiornato hihihihi. Tu faresti piuttosto cosi vero?

Sottostante UCG. Luglio è troppo distante secondo te?

Ho letto ma ora lo spread sulla call 2,0 UCG Luglio è 0.0120/0.037 spread 208.33% volatilita 0.32, quindi per ottenere il premio che hai contabillizzato dovresti avere il sottostante minimo a 1,9...
con una volatilità almeno triplicata....
Quindi devi venderel le call + lunghe...
Mistral

Feanor 27-04-11 14:08

Citazione:

Originalmente inviato da Mistral (Messaggio 28898306)
Ho letto ma ora lo spread sulla call 2,0 UCG Luglio è 0.0120/0.037 spread 208.33% volatilita 0.32, quindi per ottenere il premio che hai contabillizzato dovresti avere il sottostante minimo a 1,9...
con una volatilità almeno triplicata....
Quindi devi venderel le call + lunghe...
Mistral

Scusa mi sono espresso male. L'operazione "studiata" prima era scadenza settembre.

Io ti invece chiesto se, per "prenderci la mano", conviene tenere scadenze massimo luglio vendendo naked put. Voglio dire... Alle prime armi con le opzioni conviene spingersi fino a settembre? se si alza la vola so cosa accade, in teoria, ma per il venditore il vega alto no bene. Bene se vendi con vega alto e poi scende. Ma non viceversa. Ed ora è abbastanza contenuto.

Cren 27-04-11 14:17

Citazione:

Originalmente inviato da Feanor (Messaggio 28899434)
per "prenderci la mano", conviene tenere scadenze massimo luglio vendendo naked put.

Se hai una visione rialzista e vuoi muovere i primi passi, non capisco perchè prendersi tutto quel rischio e non creare un semplice spread al rialzo: sai quanto vinci, sai quanto perdi. A te tocca solo stimare la probabilità di vincere o perdere. E' come con le scommesse sportive.

Ma tutto quel rischio inferiormente illimitato della Put **** e cruda... :censored:

Feanor 27-04-11 14:23

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 28899596)
Se hai una visione rialzista e vuoi muovere i primi passi, non capisco perchè prendersi tutto quel rischio e non creare un semplice spread al rialzo: sai quanto vinci, sai quanto perdi. A te tocca solo stimare la probabilità di vincere o perdere. E' come con le scommesse sportive.

Ma tutto quel rischio inferiormente illimitato della Put **** e cruda... :censored:

E dove sarebbe il rischio illimitato scusa? UCG fallisce? Io devo ritirare 1000 UCG per opzione venduta al prezzo stabilito di 1.50 centesimi. Il rischio massimo è 1500 euro a put. Se dovesse mai fallire (e credimi il problema a quel punto sarebbe MINIMO rispetto a tutto il restante casino che verrebbe a verificarsi) ti metti d'accordo con uno che ha a credito 1000 ucg in portafoglio e ti regoli cosi.

p.s. intendi questo spread? Bull Call Spread Explained | Online Option Trading Guide

Cren 27-04-11 14:33

Citazione:

Originalmente inviato da Feanor (Messaggio 28899680)
E dove sarebbe il rischio illimitato scusa? UCG fallisce? Io devo ritirare 1000 UCG per opzione venduta al prezzo stabilito di 1.50 centesimi. Il rischio massimo è 1500 euro a put. Se dovesse mai fallire (e credimi il problema a quel punto sarebbe MINIMO rispetto a tutto il restante casino che verrebbe a verificarsi) ti metti d'accordo con uno che ha a credito 1000 ucg in portafoglio e ti regoli cosi.

Ok, è inferiormente limitato dal prezzo stesso dell'azione, che non può essere negativo ma al limite nullo. Ma è comunque un rischio enorme, a mio avviso. Hai dato a qualcuno il diritto di venderti azioni Unicredit a € 1.50; se a un certo punto il titolo crolla sotto € 1.50 in modo vertiginoso, o cerchi di chiuderti per tempo e ti prendi le Greche sui denti o aspetti a scadenza e son perdite. Io non voglio criticare, solo mi permettevo di suggerire di non lasciare libero uno dei due estremi del payoff (magari non da subito, ma sigillare la perdita potenziale prima o poi).

Io a tutti i nomi delle figure sono allergico :D Lo spread si fa con diverse combinazioni, l'importante è la figura a scadenza.

Mistral 27-04-11 14:33

Citazione:

Originalmente inviato da Feanor (Messaggio 28899434)
Scusa mi sono espresso male. L'operazione "studiata" prima era scadenza settembre.

Io ti invece chiesto se, per "prenderci la mano", conviene tenere scadenze massimo luglio vendendo naked put. Voglio dire... Alle prime armi con le opzioni conviene spingersi fino a settembre? se si alza la vola so cosa accade, in teoria, ma per il venditore il vega alto no bene. Bene se vendi con vega alto e poi scende. Ma non viceversa. Ed ora è abbastanza contenuto.

Beh ma ti devi decidere ,vendi per portare a scadenza e quindi OTM oppure vendi per fare trading ?
Perche se vuoi tradare un opzione isoalpha se non vendi con vega alto sei già messo male sin dall' inizio , e comunque alla fine se va bene pareggi .

Se vuoi vendere ugc per Luglio (anche se sarebbe meglio Giugno ) vendi 1,5 .
Se vuoi vendere su Settembre vendi 1,250 o 1,2 , non cambia nulla.

Ma non dipende dal fatto che inizi dipende dal portafoglio in essere .
Comunque considerando ad esempio che sia la tua prima vendita ,venderei Giugno .

Ma il punto fondamentale è che oggi non si vendono put UCG si dovevano vendere il 20 sul supporto .

...

bye
M

Feanor 27-04-11 14:38

Citazione:

Originalmente inviato da Mistral (Messaggio 28899856)
Beh ma ti devi decidere ,vendi per portare a scadenza e quindi OTM oppure vendi per fare trading ?
Perche se vuoi tradare un opzione isoalpha se non vendi con vega alto sei già messo male sin dall' inizio , e comunque alla fine se va bene pareggi .

Se vuoi vendere ugc per Luglio (anche se sarebbe meglio Giugno ) vendi 1,5 .
Se vuoi vendere su Settembre vendi 1,250 o 1,2 , non cambia nulla.

Ma non dipende dal fatto che inizi dipende dal portafoglio in essere .
Comunque considerando ad esempio che sia la tua prima vendita ,venderei Giugno .

Ma il punto fondamentale è che oggi non si vendono put UCG si dovevano vendere il 20 sul supporto .



bye
M

Si si infatti è quello che voglio dire io: il timing va calibrato su supporti e resistenze. Io le porto a scadenza. Grazie :)
...

Mistral 27-04-11 14:55

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 28899846)
Ok, è inferiormente limitato dal prezzo stesso dell'azione, che non può essere negativo ma al limite nullo. Ma è comunque un rischio enorme, a mio avviso. Hai dato a qualcuno il diritto di venderti azioni Unicredit a € 1.50; se a un certo punto il titolo crolla sotto € 1.50 in modo vertiginoso, o cerchi di chiuderti per tempo e ti prendi le Greche sui denti o aspetti a scadenza e son perdite. Io non voglio criticare, solo mi permettevo di suggerire di non lasciare libero uno dei due estremi del payoff (magari non da subito, ma sigillare la perdita potenziale prima o poi).

Io a tutti i nomi delle figure sono allergico :D Lo spread si fa con diverse combinazioni, l'importante è la figura a scadenza.

Scusa Cren , ma siamo d' accordo che la mia controparte è un MM e che mi prezza la vola e mi paga ( male ) il rischio?
Perchè se blindo il payoff ( cosa saggia su index peraltro , ma non su isoalpha) per tirare su 300 € e foraggiare di commissioni l' intermediario ,allora mi trado diretto il sottostante e spendo 2€ di commissione senza margini con leva intraday e buonanotte.
Se mi scomodo su le iso è perchè ho in testa di alzare almeno 1000 / 800 in un ottica di raccolta premi mensile con coseguente costruzione di portafoglio bilanciato su smile di vola / portafoglio/sottostante.

imho


:-)
Mistral

Cren 27-04-11 15:06

Citazione:

Originalmente inviato da Mistral (Messaggio 28900248)
Scusa Cren , ma siamo d' accordo che la mia controparte è un MM e che mi prezza la vola e mi paga ( male ) il rischio?
Perchè se blindo il payoff ( cosa saggia su index peraltro , ma non su isoalpha) per tirare su 300 € e foraggiare di commissioni l' intermediario ,allora mi trado diretto il sottostante e spendo 2€ di commissione senza margini con leva intraday e buonanotte.
Se mi scomodo su le iso è perchè ho in testa di alzare almeno 1000 / 800 in un ottica di raccolta premi mensile con coseguente costruzione di portafoglio bilanciato su smile di vola / portafoglio/sottostante.

imho


:-)
Mistral

Io non ho certo la tua esperienza su campo, e tra l'altro non sono abituato a ragionare con l'esercizio anticipato, quindi è certo che le tue osservazioni sono più corrette ed efficaci delle mie. Inoltre sono naturalmente molto avverso al rischio, per cui generalmente preferisco prima piazzare le gambe di copertura DOTM e giocarmi la vendita ATM o poco OTM già abbondantemente coperta. Preferisco correre serenamente il rischio di lasciar evaporare l'opzione e sprecare i soldi del premio perchè nei due o tre mesi successivi all'acquisto il sottostante non si è mai mosso piuttosto che trovarmi a comprare salatissimo ATM per correre dietro a troppa volatilità o a un movimento direzionale troppo brusco.

Mistral 27-04-11 15:14

Citazione:

Originalmente inviato da Cren (Messaggio 28900491)
Io non ho certo la tua esperienza su campo, e tra l'altro non sono abituato a ragionare con l'esercizio anticipato, quindi è certo che le tue osservazioni sono più corrette ed efficaci delle mie. Inoltre sono naturalmente molto avverso al rischio, per cui generalmente preferisco prima piazzare le gambe di copertura DOTM e giocarmi la vendita ATM o poco OTM già abbondantemente coperta. Preferisco correre serenamente il rischio di lasciar evaporare l'opzione e sprecare i soldi del premio perchè nei due o tre mesi successivi all'acquisto il sottostante non si è mai mosso piuttosto che trovarmi a comprare salatissimo ATM per correre dietro a troppa volatilità o a un movimento direzionale troppo brusco.

Se parliamo di Index options ,sono al 100% con te .
Se parliamo di isoalpha no

:)

Mistral

Feanor 27-04-11 15:16

1 Allegato/i
Bah io mi sono venduto, a titolo di test piattaforma, una call comprata a:

2011/04/20 CRDI SEP1 1.9 C IDEM 0.045 EURO

Sono pochi spicci. Pagata 45 e venduta a 74. In questo caso Mistral, se guardi il book, capisci che mi ha eseguito un privato....

p.s. non male come rendimento per 1 settimana.....

Feanor 27-04-11 17:48

Citazione:

Originalmente inviato da Mistral (Messaggio 28900645)
Se parliamo di Index options ,sono al 100% con te .
Se parliamo di isoalpha no

:)

Mistral

Mistral noi tradiamo il sottostante. Prendi una PUT 1.5 euro. Rompe il supporto? Ho 10000 pezzi "a rischio" in 10 Put? Short 20'000 pezzi intraday e con il gain abbasso il PMC. Che ti frega. Si presume inoltre che prima di rompere 1.5 abbiamo venduto altre call su quella che era la resistenza e quindi abbassato ancora il pmc. Ma per far questo bisogna ANCHE essere trader.

p.s. quello strike e quella scadenza lo sto tradando solo io? hihihiih

Mistral 27-04-11 17:55

1 Allegato/i
Citazione:

Originalmente inviato da Feanor (Messaggio 28900699)
Bah io mi sono venduto, a titolo di test piattaforma, una call comprata a:

2011/04/20 CRDI SEP1 1.9 C IDEM 0.045 EURO

Sono pochi spicci. Pagata 45 e venduta a 74. In questo caso Mistral, se guardi il book, capisci che mi ha eseguito un privato....

p.s. non male come rendimento per 1 settimana.....


Non ho capito , tu hai messo ordine di vendita in book alle 14:49 come risulta dalla immagine da te linkata e alle 15:05:14 ( come si vede dal mio screen) ti hanno eseguito 1 pezzo ?

Se tradavi il sottostante incassavi molto di più scusa , visto che acquisti a fisso hai un out look positivo , quindi perchè non andare long sul sottostante ?.

Se erano 10 o 20 credi ti avrebbero eseguito per il totale ?

Parliamo lingue diverse....

saluti
M

Feanor 27-04-11 18:02

Citazione:

Originalmente inviato da Mistral (Messaggio 28903854)
Non ho capito , tu hai messo ordine di vendita in book alle 14:49 come risulta dalla immagine da te linkata e alle 15:05:14 ( come si vede dal mio screen) ti hanno eseguito 1 pezzo ?

Se tradavi il sottostante incassavi molto di più scusa , visto che acquisti a fisso hai un out look positivo , quindi perchè non andare long sul sottostante ?.

Se erano 10 o 20 credi ti avrebbero eseguito per il totale ?

Parliamo lingue diverse....

saluti
M

Ma te l'ho detto... Era per testare la piatta. Esattamente come mi hai detto di provare a vendere una put e ripiazzarmi al centro spread. Tranquillo il sottostante lo trado con DIRECTA :)

Feanor 28-04-11 11:34

Mistral... Come la vedi vendita di put stm sul supporto 8 euro? :)

Mistral 28-04-11 12:17

Citazione:

Originalmente inviato da Feanor (Messaggio 28911069)
Mistral... Come la vedi vendita di put stm sul supporto 8 euro? :)

Una decina di giorni fà ho venduto con sottostante a 7,86 put strike 7,6 per giugno, quindi ...

Ma tanto tu le comperi le iso...:fiufiu:
bye
M

Feanor 28-04-11 12:19

Citazione:

Originalmente inviato da Mistral (Messaggio 28911700)
Una decina di giorni fà ho venduto con sottostante a 7,86 put strike 7,6 per giugno, quindi ...

Ma tanto tu le comperi le iso...:fiufiu:
bye
M

Ho solo naked put in portafoglio. Pochi pezzi per prenderci la mano... :p


1151 Last »
Visualizza 30 messaggi di questa discussione su una pagina
-->

Powered by vBulletin® versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.