TIM: Vivendi valuta ricorso contro sindaci (fonti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La decisione del collegio sindacale di TIM di integrare l’ordine del giorno con le richieste del fondo attivista Elliott porta il cda a convocare per il prossimo 9 aprile un nuovo board per “discutere di eventuali azioni”. Vivendi, azionista di maggioranza di Telecom Italia, avrebbe deciso di procedere in questo modo per esaminare la mossa dei sindaci, che potrebbe essere oggetto di ricorso. E’ probabile infatti che il collegio sindacale abbia esercitato poteri che non rientrano nel suo mandato. Stando ad alcune fonti, Vivendi potrebbe dunque decidere per il ricorso contro i sindaci.

Il 9 aprile è l’ultimo giorno utile per il recepimento dell’integrazione dell’ordine del giorno del cda, che sasrebbe obbligatoria senza ricorrere al giudice.

Se Vivendi arrivasse alla conclusione di violazione di mandato da parte dei sindaci, in base a quanto riporta Radiocor, l’unica strada sarebbe quella legale. (ad esempio utilizzando un ricorso d’urgenza ex articolo 700 del Codice di procedura civile).

Il 9 aprile è un giorno chiave anche per presentare le liste per il cda in vista dell’assemblea del prossimo 4 maggio, che è stata convocata dalla riunione del cda in cui Vivendi ha preso la decisione di azzerare il consiglio di amministrazione, facendo dimettere 8 consiglieri con effetto dal 24 aprile.

Commenti dei Lettori